Gli uccelli (esclusi i pappagalli)

1.     Qual e' l'animale piu' indeciso? L'aquila. Perché LA...QUI...LA... (O e' l'a...sino?)

2.     Cos'e' quella cosa che e' gialla e se premi un bottone diventa rossa? Un canarino nel frullatore.

3.     Una cicogna vola bassa e affaticata  con in bocca un vecchietto. Questi dice: "Ah cicogna, mi sa che ci siamo persi!".

4.     Il fagiano distratto puo' calpestare una merla? (Zap)

5.     Ditemi perché se la mucca fa mu perché il merlo non fa me... (Elio e le Storie Tese)

6.     Perché i pinguini non possono entrare nei cinema ? Perché c'e' scritto No Smoking.

7.     Un pinguino figlio chiede al padre: "Papa', ma sono proprio figlio tuo?". "Certo". Stessa domanda alla madre con uguale risposta. Allora il pinguino figlio: "Ma allora perché ho freddo?".

8.     Perché gli struzzi mettono la testa sotto terra? Perché le talpe guardano i film porno! (Groucho di Dylan Dog)

9.     Qual e' quell'uccello che non vola e il cui nome finisce per ..zzo ? Struzzo.

10.  A Natale mia madre faceva sempre il tacchino. Un'imitazione orrenda! (Mario Zucca)

11.  Un tacchino alla papera: "Dove sei domani?". "Qua".

12.  In ferramenta un signore chiede una lima. "Per che cosa le serve?". "Devo limare il becco al mio canarino". "Ma e' matto, cosi' lo uccidera'!". "Lei non si preoccupi, l'uccellino e' il mio e non il suo!". Al che il negoziante gli da una lima. Dopo qualche giorno il signore del canarino torna nel negozio. Curioso il negoziante chiede:  "Allora, com'e' andata con il suo canarino?". "Ah, e' morto...". "Glielo avevo detto io che non si puo' limare il becco ad un uccellino".  "No, no, ma non e' mica morto perché gli ho limato il becco. E' morto quando l'ho stretto nella morsa!".

13.  Cosa fa un uccellino dentro a un computer?  Chip!

14.  Qual e' l'uccello piu' pesante? Il macigno.

15.  Cosa fa un ornitologo quando si reca al lavoro? Timbra il cardellino!

16.  L'uccelletto. (di Trilussa)
Era d'Agosto e il povero uccelletto
ferito dallo sparo di un moschetto
ando', per riparare l'ala offesa,
a finire all'interno di una chiesa.
                Dalla tendina del confessionale
                il parroco intravide l'animale
                mentre i fedeli stavano a sedere
                recitando sommessi le preghiere.
Una donna che vide l'uccelletto
lo prese e se lo mise dentro il petto.
Ad un tratto si senti' un pigolio:
cio cio, cip cip cio
                Qualcuno rise a 'sto cantar d'uccelli
                e il parroco, seccato, urlo': "Fratelli!
                Chi ha l'uccello mi faccia il favore
                di lasciare la casa del Signore!"
I maschi, un po' sorpresi a tal parole,
lenti e perplessi alzarono le suole,
ma il parroco lascio' il confessionale
e: "Fermi - disse - mi sono espresso male!
                Tornate indietro e statemi a sentire,
                solo chi ha preso l'uccello deve uscire!"
                A testa bassa e la corona in mano,
                le donne tutte uscirono pian piano.
Ma mentre andavan fuori grido' il prete:
"Ma dove andate, stolte che voi siete!
Restate qui, che ognuno ascolti e sieda,
io mi rivolgo a chi l'ha preso in chiesa!"
                Ubbidienti in quello stesso istante
                le monache si alzaron tutte quante
                e con il volto invaso dal rossore
                lasciarono la casa del Signore.
"Per tutti i Santi - grido' il prete -
sorelle rientrate e state quiete.
Convien finire, fratelli peccatori,
l'equivoco e la serie degli errori:
                esca solo chi e' cosi' villano
                da stare in chiesa con l'uccello in mano!"
                Ben celata in un angolo appartato,
                una ragazza col suo fidanzato,
in una cappelletta laterale,
ci manco' poco si sentisse male,
e con il volto di un pallore smorto
disse: "Che ti dicevo ? Se n'e' accorto!"

17.  Due carabinieri passeggiano in riva al mare. Il primo guardando in basso: "Oh guarda! Un  gabbiano morto!". Il secondo guardando in alto: "Ah, si'? dove?"

18.  Un carabiniere trova un pinguino per la strada per cui telefona in centrale per chiedere cosa farne. "Portalo allo zoo". Il giorno dopo ritelefona e chiede: "E oggi dove lo porto, al cinema?".

19.  Qual e' l'animale piu' veloce del mondo? Il Ghepardo. E l'uccello piu' veloce? L'uccello del ghepardo!

20.  "Mamma, come sono nata io?". "Ti ha portato la cicogna". "E l'ha trombata il papa'?".

21.  Cosa fa un uccellino di un milligrammo su un ramo? Micro-cip... micro-cip...

22.  Un vagabondo affamato sta camminando su una stradina che fiancheggia un campo di granturco. Velocemente si infila nel campo, ruba alcune pannocchie mature e si allontana con discrezione. Sta per addentare voracemente una pannocchia quando scorge poco lontano uno stormo di tordi intenti a cercare granaglie, allora si nasconde dietro ad un cespuglio, sgrana la pannocchia e ne getta i chicchi poco distante. Dopo una paziente attesa alcuni tordi si avvicinano al cespuglio ed il vagabondo riesce ad acchiapparne un paio; quella sera avrebbe mangiato tordi allo spiedo! Morale: "Meglio tordi che mais!".

23.  C'e' una passera appoggiata sul ramo di un albero sul pelo dell'acqua. Arriva un passero e per non bagnarsi spinge la passera verso la punta del ramo, il  quale si abbassa verso l'acqua. Arriva un piccione, ruzza il passero e la passera finisce con una zampa nell'acqua. Arriva un corvetto, ruzza il piccione e la passera si bagna il petto. Arriva un'aquila, ruzza il corvo e la passera finisce nell'acqua fino alle ali. Arriva un condor, spinge l'aquila e la passera e' in acqua fino al collo. Morale: piu' l'uccello e' grosso, piu' la passera si bagna!

24.  C'era una volta una bella topolina che passeggiava per la campagna. Giunta davanti ad un fiume si arresto'. Vide  un grande uccello che volava su nel cielo sopra di lei. Topolina: «Scusa tanto, Signore dell'aria, ma io non so nuotare (bugia!), e devo proprio attraversare questo fiume». E l'uccello:  «E allora?». «Se tu mi aiutassi, lo passerei.». Ma l'uccello non ne vuole sapere. La topolina insiste: "Dai, se mi aggrappo alle tue zampe in un attimo mi porti sull'altra  riva". Ma l'uccello persiste a non volerne sapere. Ed in un battere d'ali si allontana. La povera topolina si rassegna, si butta e raggiunge l'altra riva a nuoto. La morale e': Quando l'uccello fa il duro, la topa si bagna!".

25.  Un uccello migratore si mette in viaggio. Dopo un po' che vola, comincia a stancarsi e senza forze precipita in mezzo ad un sentiero. Sta morendo assiderato quando passa una mucca la quale proprio quando e' sopra il migratore lo sommerge con una cagata enorme. Non tutto il male viene per nuocere, infatti il tepore della merda lo fa risvegliare. E cosi' contento che tira fuori la testa e si mette a cantare. Cosi' pero' attira le attenzioni di un lupo che passava di li’. Esso estrae l’uccello dal suo caldo letto di merda, lo ripulisce e se lo pappa. MORALE, anzi, MORALI: 1': chi ti mette nella merda non sempre lo fa per farti del male. 2' chi ti tira fuori dalla merda non sempre lo fa per il tuo bene. 3' ma quando sei nella merda fino al collo, e' proprio il caso di mettersi a cantare?

26.  Due passerotti innamorati sull'albero. Arriva un falco che porta via la passerotta. Il passerotto prende il fucile e spara al falco. MORALE: quando c'e' l'amore anche l'uccello tira!

27.  Dove va la cicogna dopo che porta i bambini ? Torna nel pigiama!

28.  "Mamma, ma a me chi mi ha portato, la cicogna?". "Mah, l'uccello era grosso, ma se era una cicogna non lo so!".

29.  La maestra in aula: "Vi pongo un problema: sul ramo di un albero ci sono otto uccellini; arriva un cacciatore, spara e ne abbatte tre; quanti uccellini rimangono? Prova tu, Giuseppe". E Giuseppe: "Mah, secondo me ne rimangono cinque!". "E tu, Pierino? Secondo te, quanti uccellini rimangono?". E Pierino: "Secondo me, non rimane nessun uccellino!". E la maestra: "Nessuno? E perché?". "perché se il cacciatore spara e uccide tre uccellini, gli altri volano via, e non ne rimane nessuno". La maestra: "No, Pierino, la risposta e' sbagliata. Pero' il tuo ragionamento mi piace!". Allora Pierino chiede di poter fare lui una domanda alla maestra e  chiede: "Sedute su di una panchina ci sono tre donne che stanno mangiando tre coni gelato. La prima lo sta mordicchiando, la seconda lo sta leccando e la terza lo sta succhiando. Quale delle tre donne e' sposata?". La maestra e' scandalizzata, ma dopo insistenza di Pierino risponde: "Mah., vediamo... qual e' quella sposata... forse.... quella che succhia il gelato?". E Pierino: "Sbagliato! E' quella che ha la fede al dito. Pero'  il suo ragionamento mi piace!".

30.  Due camionisti stanno attraversando la nebbia della val padana. Quello che guida sveglia quello che stava dormendo: "Ehi, esistono i pinguini a Pavia in Dicembre?". "No di certo. Ma perché?". "Beh allora abbiamo investito una suora!".

31.  E' agosto, e in una chiesetta di campagna il parroco sta confessando. C'e' molta gente in attesa della messa quando da un finestrone aperto entra un uccellino che comincia a cinguettare. Il parroco per un po' fa finta di niente, ma poi, infastidito, sale sul pulpito e rivolto ai fedeli esclama "Per cortesia, chi ha l' uccello esca!". C' e' un attimo di smarrimento, gli uomini si guardano tra loro, qualcuno accenna a uscire, quando il parroco, accortosi del doppio senso di cio' che aveva detto, si rivolge nuovamente ai fedeli: "Cari parrocchiani, cosa avete capito! Cioe' sono io che non mi sono spiegato, volevo dire chi ha preso l'uccello esca!". Questa volte le donne sono sbigottite, ma il parroco cerca di rimediare: "Carissime fedeli, non mi rivolgevo certo a voi, cio' che fate e' giusto ... insomma, chi l' ha preso qui in chiesa l' uccello esca!". Le monache sbiancano e il parroco interviene nuovamente: "Care sorelle, mai mi permetterei di pensare una cosa simile! Cercate di capirmi: chi ha l'uccello in mano esca!". In fondo alla chiesa c'e' una coppietta e lei dice al suo ragazzo: "Hai visto? Te lo avevo detto che se ne sarebbe accorto!".

32.  "Se russi ti picchio!". "E se ucraino?". "Ti merlo!".

33.  Cosa fa una ragazza vergine e inesperta dopo aver succhiato un uccello? Sputa le piume!

34.  Perché gli uomini hanno solo due uova anziche' tre? Perché uno si e' dischiuso ed e' nato l'uccello.

35.  "Papa', ho visto il gatto con un uccello in bocca...". "Si vede che e' meno schizzinoso di tua madre!".

36.  Un amico all'altro: "Stanotte ho fatto un sogno terribile. Ero a caccia. Ad un certo punto ho visto un uccellino e allora ho preso il mio fucilone, ho puntato e ho tirato: Pum!  Allora l'uccellino ha tirato fuori dalla sua aletta destra un fucilino e mi ha sparato: Pim! E allora io ho risposto: Pum e lui col suo fucilino: Pim ... e io Pum! e lui Pim! ... e cosi' tutta la notte! Un vero incubo! Io sparavo su di lui e lui tirava su di me!". E l'amico: "Beh, allora come e' andata a finire?". "Non ci crederai, ma mi sono svegliato la mattina che l'uccello ancora mi tirava!".

37.  In piena notte un ubriaco si alza dal letto, va in cucina, poi ritorna in camera e dice alla moglie: "Armida, ma i limoni hanno le zampine??". "Le zampine i limoni?!? Mi sembri scemo!". "Allora, mi son fatto la limonata con il canarino!"

38.  Una coppia decisamente attempata osserva una coppia di canarini nella stessa gabbia. All'improvviso il canarino maschio con un gesto fulmineo monta in groppa alla femmina e la possiede piu' volte. Lei: "Hai visto caro, che bravo quel canarino. Quattro volte in pochi minuti...". Lui: "Bella forza, e' tutto uccello!".

39.  I gabbiani, come noto, seguono le navi in attesa dei rifiuti alimentari che vengono gettati da esse. Nave da crociera americana: 1.500 gabbiani al seguito. Nave greca: 1.000 gabbiani al seguito. Nave ebraica: due gabbiani al seguito. Nave genovese: un gabbiano che vola con un'ala sola: sotto l'altra ha la merenda!

40.  Quali sono gli animali piu' intelligenti? Gli uccelli... perché capiscono tutto al volo.

41.  Che differenza c'e' tra l'aquila e lo spago? L'aquila si annida sui picchi, lo spago si annoda sui pacchi!

42.  Colmo per un'anitra: avere la pelle d'oca.

43.  Due aquile vedono passare un aereo a reazione. Dice la prima: "Hai visto come corre?". Risponde l'altra: "Vorrei vedere te con il culo in fiamme ..."

44.  In cielo un culetto alato se ne gira allegramente, svolazzando felice tra le nuvole. Ad un tratto scorge in lontananza un cazzone, anch'egli alato, che si aggira tra le nuvole minacciosamente. Impaurito il culetto inizia a scappare ma il cazzone lo insegue. Dopo un po' il culetto riesce a rifugiarsi in una nuvoletta bianca e densa, attorno alla quale si aggira il cazzone che aspetta che il culetto esca. Allora al culetto non resta che pregare: "Signore, ti prego non farmi subire la sorte che mi aspetta! Fai un miracolo, trasformami in qualcosa d'altro affinche' possa ingannare il cazzone!". Il Signore, impietosito: "D'accordo, ti trasformero' in un uccellino". Ed ecco che il culetto si trasforma in un uccellino. Allora ancora impaurito, esce dalla nuvola sbattendo le alucce e subito si trova di fronte il cazzone che lo ferma e gli chiede sospettoso: "Altola'! E tu chi saresti?". "Io... un usignolo...". "Ah si'?!? Allora dimostramelo: cinguetta!". "Pr... PRRRRRRRRRRRR".

45.  Come si chiama il profilattico per uccelli... rapaci? Il condom pasa.

46.  Che differenza c'e' tra un fagiolo ed un fagiano? Il fagiano prima si spara e poi si mangia, mentre il fagiolo prima si mangia e poi si spara!

47.  Perché le anatre hanno i piedi piatti? Per spegnere coi piedi i fuochi della foresta. E perché gli elefanti hanno i piedi piatti? Per spegnere coi piedi le anatre fiammeggianti.

48.  Un giorno un tizio si perde nella foresta e dopo 5 giorni di digiuno completo (non trova per sfamarsi neppure delle bacche), quando oramai e' vicino alla morte, vede un'aquila reale. Con le ultime forze rimaste riesce a catturarla e a mangiarsela. Ma proprio quando sta per finire il pasto passano delle guardie forestali che lo arrestano per l'uccisione di una specie in via di estinzione. In tribunale egli si difende dicendo che se non avesse ucciso l'aquila sarebbe morto di li' a poco di fame. Incredibilmente il giudice gli da' ragione e lo assolve. Una volta fuori dal tribunale il giudice avvicina l'uomo e gli chiede: "Mi scusi, ma mi piacerebbe sapere una cosa prima che lei ritorni a casa sua. Non ho mai assaggiato un'aquila reale e sicuramente mai l'assaggero' e mi piacerebbe sapere che sapore ha". E l'uomo: "Mah, direi un sapore a meta' fra la gru americana e il gufo maculato!".

49.  Guardo un passero che becchetta in una merda fresca. Straordinario come e' facile campare per un passero. (Henry Miller)

50.  Era cosi' povero che i passerotti gli portavano le briciole di pane sul davanzale. Ma era cosi' sfigato che le formiche gliele mangiavano tutte! (Eros Drusiani)

51.  Una signora entra in un negozio per animali, si guarda attorno, e alla fine chiede dei semi per uccelli. "Per che tipo di uccelli?" le chiede il commesso. "Non importa - risponde la signora - quelli che crescono piu' in fretta".

52.  Ibis: uccello che riscuote applausi e consensi entusiastici.

53.  Ma "colomba" e' maschile o femminile? Maschile! Si chiama Pasquale...

54.  Qual e' l'uccello piu' adatto ad essere allevato in cattivita'? Il gabbiano.

55.  Cosa dicono due passere sul campanile del duomo? Guardamilano.

56.  Il cuculo e' un finocchio balbuziente?

57.  Un motociclista sta correndo su una strada di campagna. Ad un certo punto un uccellino gli attraversa la strada e lui non puo' fare a meno di colpirlo, sia pure di striscio, con la visiera del casco. Un po' per lo spavento, un po' per la pena, si ferma e raccatta l'animale, che si sta contorcendo sull'asfalto, piu' intontito che ferito. L'uomo si porta a casa l'uccellino, lo medica, lo mette dentro una gabbia e gli mette a portata di becco acqua e cibo. Poi se ne va. Dopo un po' la bestiola riprende del tutto i sensi, si guarda intorno, si vede imprigionato tra le sbarre della gabbia e si dispera: "Oh cacchio, sta' a vedere che ho ammazzato il motociclista!"

58.  Il picchio e' un animale solitario perché se sta con una compagna dopo un po' si picchiano. (Fichi d'India)

59.  Imprenditore investe tutto in mais. Dicono sia l'affare del millennio. Fallisce. Il socio investe tutto in tordi. Dicono sia l'affare del millennio. Soldi a palate. Morale della favola... meglio tordi che mais!!!

60.  Due piccioni sul duomo di Milano. Dice il primo: "Guarda Milano!". E il secondo: "Baciamo il culo!"

61.  Augelli: Genere di uccelli conosciuti solo dai poeti. Uccelli che non mangiano, non dormono, non cacano, ma cantano, cantano, cantano tutto il giorno e tutta la notte. (Pitigrilli)

62.  Un piccione dice a un altro piccione: "Lo sai che un colombo ha scoperto l'America?"

63.  Colmo per un pinguino: andare in lavanderia a farsi smacchiare il suo smoking.

64.  I cigni mettono continuamente la testa sott'acqua per l'ossessione di avere le scarpe slacciate. (Romano Bertola)

65.  Come si fa a fermare un pavone? Bucandogli la ruota

66.  Cosa rende una notizia una buona notizia? Una signora entra in un negozio di animali specializzato in volatili, e chiede al commesso come si fa a distinguere un usignolo maschio da un usignolo femmina. Il commesso dice: "E' semplice: un usignolo maschio mangia i vermi femmina". "Ma come si fa a distinguere un verme femmina da un verme maschio?", chiede la signora. "Questo", dice il commesso, "deve chiederlo in un negozio di vermi". (Daniele Luttazzi)

67.  AVVOLTOIO: Si ciba di carcasse di animali morti ma prima di mangiarli fa lunghi giri concentrici alla ricerca di un aperitivo disteso per terra morto, da bere. (IL DIZIONARIO DI GENE GNOCCHI)

68.  COLOMBO: Il colombo, se non ha prenotato prima, non migra. (IL DIZIONARIO DI GENE GNOCCHI)

69.  CORVO: Ad un convegno sui corvi il professor Blasten, parlando dei corvi ha fatto una papera. (IL DIZIONARIO DI GENE GNOCCHI)

70.  FAGIANO: Per dire che uno puzza e’ sufficiente dirgli: sai di fagiano.  (IL DIZIONARIO DI GENE GNOCCHI)

71.  FARAONA: La faraona, per quanti sforzi abbia fatto, non e’ mai stata inserita in nessuna fiaba.  (IL DIZIONARIO DI GENE GNOCCHI)

72.  GHIRO: Il ghiro e’ un animale che se le cose le sa prima si organizza diversamente.  (IL DIZIONARIO DI GENE GNOCCHI)

73.  GUFO: Anche se si prende un gufo e lo si mette per un giorno in cattivita’, il gufo non cambia idea.  (IL DIZIONARIO DI GENE GNOCCHI)

74.  MERLO: Il merlo fischia cosi’ bene che alcuni arbitri invece che il fischietto al collo portano un merlo vivo. (IL DIZIONARIO DI GENE GNOCCHI)

75.  QUAGLIA: Durante la stagione degli amori la quaglia si pavoneggia. (IL DIZIONARIO DI GENE GNOCCHI)

76.  Tortora: La tortora fa Natale con i suoi e Pasqua coi colombi. (Il Dizionario di Gene Gnocchi)

77.  Mi domando che vita fa il maschio della gazza. La vita del gazzo... (Guru)

78.  Avete sentito di quello scienziato che ha incrociato un picchio con un piccione viaggiatore? Ha ottenuto un uccello che non solo porta i messaggi, ma bussa alla porta quando arriva. (John R. Fax)

79.  Il poeta Alighieri sostenne che l’aquila è 'l’uccel di Dio'. (Carlo Emilio Gadda)

80.  Non ho mai capito come fa la cicogna a spiegare al proprio figlio che non lo ha portato la cicogna..

81.  Cosa succede quando un airone si scontra con un pellicano? Un battibecco.

82.  Ultime notizie: Un ghiro sofferente d'insonnia si è suicidato.

83.  Piccolo passero che si scontra con una moto... PasseRotto.

84.  A Milano stanno insegnando ai piccioni a volare a pancia in su per evitare che sporchino i monumenti. (Lucio Gardin)

85.  Colmo per un uccello: sollevarsi in aria... senza prendere il volo.

86.  Un canarino si posa su di un ramo. Accanto a lui vede un cane e gli chiede: "E tu chi sei?". E lui risponde: "Sono il cane lupo". Il canarino divertito gli risponde: "Che cazzo dici! O sei cane o lupo!". Il cane lupo  pazientemente gli spiega che nel passato un lupo ed un cane si sono accoppiati dando origine alla sua razza. Soddisfatto, il canarino riprende il volo per poi posarsi su di un altro ramo dove incontra una zanzara. "E tu chi sei?" chiede il canarino alla zanzara". Sono la zanzara tigre" risponde la zanzara. "Ma vaffanculo!", risponde allora il canarino allontanandosi. [Continua] Poco dopo, il canarino svolazzando in qua e in là per la foresta incontra un altro animale: "Hey, e tu che razza d'animale sei?". "Io? Sono un gallo cedrone, perché?". "Ma vaffanculo, anche con i frutti adesso?"

87.  Un canarino incontra una zanzara-tigre: "Lo sai che ieri ho incontrato uno squalo-tigre e mi ha detto che pure tu sei fija de' 'na mignotta indiana?"

88.  Un tipo al bordo di una strada scorge un'anatra che fa l'autostop. Si ferma un'auto, l'anatra sale e dopo pochi metri l'auto si ferma e l'anatra scende. Arriva un'altra auto, si ferma, fa salire l'anatra e dopo pochi metri si ferma e l'anatra scende. Dopo svariate ripetizioni della stessa scena il tipo incuriosito da questo continuo sali-scendi corre a casa, prende la sua automobile e si reca sulla strada dove scorge ancora l'anatra che fa l'autostop. Tutto gasato dalla curiosita' si ferma fa salire l'anatra e le chiede: "Dove vuole scendere?" e l'anatra risponde: "Qua!"

89.  Un'oca entra in un negozio di accessori per animali. "Avete del lucidante per le penne?" domanda. "No, mi dispiace" risponde gentilmente il negoziante. "Avete del lucidante per le penne?" domanda di nuovo l'oca. "Ho detto di no" risponde meno gentilmente il negoziante. "Avete del lucidante per le penne?" chiede impassibile l'oca. "Se me lo chiedi ancora una volta - sibila infuriato il negoziante - ti stacco la testa con un'accetta!". "Avete un'accetta?" chiede l'oca. "Nooo!!!" risponde il negoziante. "ALLORA AVETE IL LUCIDANTE PER LE PENNE?".

90.  Colmo per un trampoliere: dover decidere su due piedi.

91.  Due passere cinguettano tra loro. "Il mio compagno è un amante instancabile, e poi è fissato col sesso orale... ogni volta che siamo a letto mi ritrovo la sua testa tra le zampe... si impegna tanto, poverino, però ha il becco troppo piccolo e non riesce a soddisfarmi...". "E cosa vuoi di più dalla vita?". "Un tucano!"

92.  Due avvoltoi stanno tranquillamente mangiando alcune carogne di topi morti quando ad uno dei due cominciano a lacrimare gli occhi, tossisce fino a raddrizzarsi il collo, poi grida "Che schifo! Aaahh che schifo! Bleah!" e inizia a vomitare. L'altro avvoltoio lo osserva stupito e gli chiede: " Che ti succede?" E l'altro, tra un conato e l'altro: "Ho ingoiato un pelo!"

93.  Ogni giorno il colibri' mangia l'equivalente del suo peso come cibo. Tu ti potresti chiedere come pesa il cibo. Non lo fa. Mangia un altro colibri'. (Steven Wright)

94.  Il BOROFALCO passa intere giornate a cospargersi le piume con polvere bianca. (dal "bestiario dell'impiegatto") (Gianni Zauli)

95.  Oltre ad essere il piu' grande, lo STRUNZO e' anche il piu' stupido e odioso uccello vivente. Ha lunghe zampe nude con due dita rivolte in avanti e un lungo collo. Ogniqualvolta si trova di fronte a un pericolo immerge la testa nel water o, preferibilmente, nella turca. (dal "bestiario dell'impiegatto") (Gianni Zauli)

96.  Del PASSERA' si sa soltanto che appartiene alla famiglia dei Passeracei. Purtroppo tutti gli ornitologi, appostati in luoghi strategici, stanno ancora aspettando il suo passaggio. (dal "bestiario dell'impiegatto") (Gianni Zauli)

97.  Un tizio con un uccellaccio piantato in testa va dal medico che gli chiede: "Cosa posso fare per voi?". E l'uccellaccio: "Toglietemi questa cosa da sotto le zampe!". (Groucho di Dylan Dog)

98.  Perché la gru migra verso il Giappone? perché è il Paese del sollevante. (Lopezzone)

99.  Il Tenente Colombo non prende mai delle papere, soprattutto quando usa uno specchietto per le allodole. Sarebbe un merlo! (DrZap)

100.                Un usignolo si presenta ad un casino nella jungla e dice che vuole trombarsi una leonessa. La maitresse lo guarda: "Te con una leonessa, piccino così?". "Sarò piccino, ma sono tutt'uccello!!!"

101.                Due paperi stanno passeggiando lungo il lago: una papera maschio e una papera femmina. La papera maschio propone alla papera femmina di fare sesso: lei accetta, purche' si vada in un hotel dove nessuno puo' vederli. Attraversano il lago e giungono all'hotel Piuma d'oro. Qui chiedono una stanza per loro alla reception, dicendo di essere due sposini in luna di miele. Viene data loro la chiave della stanza 22 e i due si chiudono nella stanza e iniziano con i preliminari del caso. Dopo un po' la papera femmina chiede: "Scusa hai un preservativo?". "Cooosa?". "Insomma!!! Io non lo faccio di certo senza preservativo!!". "Ehm ehm... dove ne trovo uno?". "Uffa!! Ma sei scemo? Chiedi al servizio in camera di portartene uno!". Cosi' la papera maschio chiama e chiede il giornale, due fette di torta, una bottiglia di spumante e un preservativo... Dopo pochi minuti bussano alla porta. Il cameriere consegna quanto richiesto: "Ecco il giornale, la torta e lo spumante. E il preservativo! Lo metto sul conto?". "Certo che no!" fa il papero "Cosa crede, che sia un pervertito?". (Fashanu)

102.                Errare humanum est: Cristoforo Colombo, un ornitologo piuttosto navigato, ha scoperto che chi prende  una papera con lo specchietto per le allodole e' un merlo. (Maurizio Bono)

103.                Ho preso due piccioni con una fava, e adesso? Mi cagano dappertutto! (Flavio Oreglio)

104.                Un signore entra in un bar con tre anatroccoli e si fa portare da bere. Il barista e' un po' incuriosito dalla presenza delle tre anatre, ma e' fedele alla sua etica di non fare domande personali ai clienti. Dopo qualche minuto, il signore va al bagno e il barista ne approfitta per avvicinarsi alle anatre, che il signore ha lasciato sul bancone. Si avvicina ed, essendo il bar deserto, prova a parlare alla prima anatra: "Come ti chiami?". "Qui". "E com'e' andata oggi, Qui?". "Bene, un buon di': mi sono tanto diverti', dentro e fuori la pozzanghera tutto il di'. Spero che domani sia ancora cosi'". "Ma che bello!!" fa il barista e si avvicina alla seconda papera. "Come ti chiami?" le chiede. "Qua". "E com'e' andata oggi, Qua?". "Qua e la', bene va, dentro e fuori la pozzanghera, si sa. Spero che domani si ripetera'". "Wow!!" fa il barista e si avvicina alla terza papera. "E tu devi essere Quo...". "No" ringhia la papera "Mi chiamo Pozzanghera, e non chiedermi com'e' andata oggi!!!!!!". (Fashanu)

105.                Tra tacchini: "Che fai il giorno del ringraziamento?". "Mah, cosi', su due spiedi, non ti saprei dire..." (VonFelix)

106.                Sapete che gli struzzi nascondono la testa nella sabbia? Ma la cosa più straordinaria è che poi si ricordano sempre dove l'hanno messa. (Groucho di Dylan Dog) 

107.                La verginita' e' come una briciola di pane in terra. Prima o poi passa un uccello e se la porta via! (In "Monella" di Tinto Bras)

108.                Dal Corriere dell'Una e un quarto del 72 Gennaio 6969: Pordenone - Il Comune domani si riunira' per decidere in merito alla sponsorizzazione richiesta dall'ANSCN (Associazione Nazionale Salvataggio della Cicogna Nostrana), che come sapete è una ONLUS. L'associazione, pur rispettando le varietà di recente stabilitesi in Italia, intende ripopolare il territorio italiano delle cicogne indigene - che sono considerate specie a rischio. Il motto dell'Associazione ("Celoduroni d'Italia, unitevi!!"), in perfetta coerenza coi suoi principi, richiama al volontariato sociale migliaia di uomini e donne italiane per questo nobile scopo. Sono anche invitati, come soci speciali, i dottori, sia come ordine professionale che come privati cittadini. La pubblica opinione accoglie quest'iniziativa in modo trasversale, unendo e dividendo le parti sociali e politiche. Sembra che in particolare i cattolici siano solo parzialmente favorevoli all'iniziativa, preoccupati soprattutto delle differenze esistenti nelle varie sottospecie. Per qualche motivo a noi profani ignoto, ritengono che i volontari maritati debbano partecipare esclusivamente con la loro cicogna originale, senza prendersi cura delle altre. Ad ogni modo già sembrano esserci molti entusiastici volontari ed alcune ferventi volontarie. Il presidente dell'Associazione, ad ogni modo, già definisce i volontari degli "eroi che si sacrificano per l'Italia e le sue cicogne", definizione che non ci sentiamo ancora di avallare, se non prima di aver viso le volontarie. Per quanto riguarda la società civile, le femministe dicono di poter prendersi cura delle cicogne da sole e che i volontari maschi non sono necessari e dunque si apprestano a fondare una "Associazione per la Difesa della Cicogna Femmina" (ADCF). ArciGay ed ArciLesbica, invece, sono preoccupati per la cura data alle cicogne "atipiche". Molta preoccupazione, tuttavia, desta la recente apertura di una sede dell'Associazione a Pavillonisi (CA) per la nota usanza del consumo di uccelli. Mentre altrettante, se non piu' serie, preoccupazioni sono rivolte alle eventuali sedi padovane (per l'evidente conflitto con le galline). L'ANSIA (Associazione Nazionale Stampa Idrofoba Associata) ha tra l'altro lanciato una notizia secondo cui nello statuto sarebbero elencati alcuni eminenti personaggi esclusi dalla possibilita' di iscrizione. Il personaggio piu' noto della lista, data la sua performance al Ministero, è Rosy Bindi. Tra gli altri spiccherebbe Silvio Berlusconi, che sarebbe escluso per la sua tendenza a trarre profitto economico da ogni cosa che lo vede coinvolto. Ancora, sarebbero esclusi Fini e Bertinotti, il primo per la proposta di selezionare la migliore varietà di cicogne e per la messa al bando delle cicogne recentemente stabilitesi in Italia, il secondo per la proposta di statalizzare l'associazione. L'Associazione si è tra l'altro assicurata l'adesione di alcuni divi e dive, tra cui Rocco Siffredi e Selene, i quali da anni diffondono, a titolo puramente personale, alcune delle attivita' promosse dall'associazione. La FederCasalinghe ritiene l'iniziativa lodevole, sempre che poi non venga coinvolta nella pulitura delle gabbie. Le associazioni di babysitter, invece, premono perché la sponsorizzazione venga dal Governo. Protestano invece i produttori di preservativi, ritenendo l'iniziativa non adatta allo spirito italiano. Rialzo in borsa delle azioni della Philip-Morris al lancio delle agenzie relative alla nascita dell'associazione. Positiva la reazione del Quirinale, il cui scarno comunicato recita: "Quest'associazione unirà gli uomini e le donne d'Italia, dando una ulteriore spinta al sentimento patriottico". Non si puo' dunque dire che l'Italia sia rimasta indifferente alla novita' e si registrano numerose iscrizioni giornaliere soprattutto da parte degli uomini che si dicono entusiasti di collaborare. La domanda che ora noi poniamo a voi lettori è la seguente: "Bastera' un'associazione per ridare vitalita' e vigore alla tanto bistrattata cicogna nostrana?". (Andrea Raimondi)

109.                Qual e' in genere l'apertura alare di un'aquila? Quattro metri. E qual e' l'apertura alare dell'aquila quando vola verso il sole? Due metri (mimare il fatto che l'altra ala la tiene alla fronte per schermare il sole)

110.                Sei il mio scricciolo.
Sei il mio passerottino.
Sei la mia colombella.
Perché non prendi il volo
e ti togli dalle balle?

111.                Perché le piume non fanno il solletico ai passeri? (Mauroemme)

112.                "Allora, io ho calcolato la somma. Adesso che devo fare?". "Lo storno". "Cip! Cip! Cip!". "Ma è impazzito? Questo non è lo storno che intendevo io!". "Ha ragione, questo sembrava più un passero". (tinmartin)

113.                Un pinguino entra di sbieco in un bar e chiede al gestore: "Mio fratello e' stato qui?". E il barman: "Puo' darsi. Com'e' fatto?"

114.                "Come si chiama quell'uccellino?". "L'ignoro". "Eh, ma che bello che è quel lignorino !". (Mauroemme)

115.                "Ti picchio!". "E io ti usignolo!". (Scirio)

116.                "Papa', perché gli uccelli hanno le penne?". "Ma per scrivere, figlio mio".

117.                "Si è fatto male l'uccellino che è caduto dall'albero?". "Si, si è passerotto!". (Scirio)

118.                Ma se l'oca italiana fa "qua qua", l'oca americana farà "here here"? (Respect!)

119.                Avvoltoio: Uccello avvolgibile. (tinmartin)

120.                La canarina ha finalmente fatto due piccole uova. Quando si sono schiuse, sono apparsi due piccoli e teneri canarinetti, ognuno nella sua piccola gabbietta. (Mauroemme)

121.                Ho visto un gufo triste perché aveva un figlio allocco.

122.                L'anatra e la gallina sono animali feroci. Chiedetelo al lombrico. (Mauroemme)

123.                Allo zoo un bambino vede una cicogna; le si avvicina leggermente e le sussurra: "Ti ricordi di me?"

124.                Ora le cicogne navigano in internet e i bambini li mandano via e-mail come allegati. (rafrasnaffra)

125.                Qual è l'uccello più curioso? L'im... piccione. (Scirio)

126.                Una quaglia al caldo si squaglia ? (Zap)

127.                I gabbiani che volano sulle spiagge affollate non devono neppure mirare. (Bilbo Baggins)

128.                Gli antichi pensavano che un maestoso rapace che popolava i loro cieli fosse dotato di poteri straordinari, tra i quali la bilocazione. Decisero di chiamarlo la-qui-la. (3573 bytes free)

129.                Una ragazzina torna trafelata a casa gridando tutta eccitata: "Mamma, mamma, ho visto un uccello !". La madre, preoccupata dell'educazione di sua figlia le dice: "Si dice 'volatile', mia cara". "Ok, mamma, ho volatile un uccello..."

130.                Io ho un grosso uccello, un tacchino di quasi venti chili! (Bilbo Baggins)

131.                L'animale più antico del mondo è il pinguino, perché è in bianco e nero. (Mauroemme)

132.                E come disse la mamma uccello al piccolo mentre gli raccontava la favola "...e vissero tutti pernici e contenti!".

133.                Una mia amica, Luana, ha deciso di aprire un negozio di animali specializzato sui volatili, purtroppo è un periodo difficile a causa della aviaria, quindi mi ha chiesto come fare ad attirare la clientela. Ho pensato a lungo...poi l'idea...una bella insegna fuori dal negozio in  caratteri cubitali...."Luana - Ingrosso Uccelli". (Dr. ICE)

134.                Un signore sta mangiando in un ristorante e dalla vetrata dello stesso vede una papera che fa l'autostop. Incuriosito si sofferma a guardare e si domanda dove vada quella papera. Passa una macchina e si ferma per dare un passaggio alla papera; la papera sale e la macchina riparte. Dopo 10 metri circa l'auto si ferma e la papera scende per ricominciare a fare l'autostop. Passa una seconda auto e si ripete la stessa scena: la papera sale in macchina e dopo 10 metri ridiscende. Così avviene con una terza auto e poi con una quarta e una quinta. Incuriosito il tizio che stava al ristorante termina di corsa il pranzo e dopo aver preso l'auto si ferma per dare un passaggio alla papera autostoppista. La papera sale in auto e il tizio, dopo essere ripartito, per sbloccare la tensione chiede: "Dove ti devo lasciare?". "QUA".

135.                Il papero, incavolato con la papera: "Ieri sera ti ho cercato, ti ho cercato dappertutto, ti ho telefonato, squillato, sms-ato, chiamato a gran voce... ma insomma: dove sei stata ieri sera?". E la papera, senza battere ciglio: "Qua". (Grizzly)

136.                Un colibrì si innamora di un'aquila e le dice: "Vuoi fare l'amore con me?". L'aquila risponde: "Sei troppo piccolo per me". E il colibrì: "Si, ma sono tutto uccello".

137.                "Che fai, Pierino?". "Niente, mamma, mi metto il canarino sul pistolino in modo che stiano vicini... perché ho capito che si sente solo e vuole fare amicizia con un altro uccellino". "E cosa si diranno, figlio mio?". "Anche tu pistolino vivi chiuso in una gabbia come me e pensi sempre alla passera?".

138.                Allodola : Uccello del quale non si può dire altro che bene.

139.                Tra pavoni: "Cosa fai lì fermo impalato?". "Mi si è bucata la ruota".

140.                Oggi ero seduto su una panchina nel parco, quando ad un tratto vedo dei volatili curiosare sui miei appunti universitari: erano degli impiccioni. (rafrasnaffra) 

141.                Colmo per un picchio: non sopportare i battibecchi.

142.                Il Gabbiano Jonathan Livingston conosceva Enzo Tortora? (Antonio Covatta)

143.                Nel mondo delle comunicazioni sta tornando di moda il piccione viaggiatore. "Roba troppo vecchia" direte voi. No, la particolarita' che sta avendo molto successo e' quella che i nuovi piccioni oltre che trasportare la posta da un punto all'altro, la leggono pure. Vengono appunto chiamati "Impiccioni viaggiatori". (DrZap)

144.                Qui in Sardegna ogni mattina un Currulìu (Airone Cenerino) si alza in volo dalle paludi e dagli acquitrini, e va in cerca di cibo. Tutte le mattine un Anadòne (Alzavola) si alza in volo dai canneti, per vivere la sua battaglia quotidiana. Tutte le mattine qui in Sardegna un Abiàrgiu (Gruccione) si alza in volo, in cerca di farfalle e libellule. Non importa quale uccello si alza, basta che si alzi... (La Piccola Fiammiferaia)

145.                Allo zoo, per risistemare i propri nidi, le cicogne chiamano le gru. (Mauroemme)

146.                "Insomma! Devi smetterla di fare la civetta coi miei amici, quando usciamo!". "Uff... che barba, Gianni". (Mauroemme)

147.                L'oca è l'animale ritenuto simbolo della stupidità, a causa delle sciocchezze che gli uomini hanno scritto con le sue penne. (Erik Satie)

148.                I piccioni in città non sono uccelli, bensì caccabombardieri!

149.                Qual è quell'uccello che non vuole stare chiuso nello zoo? Ma il gabbia...no! (DrZap)

150.                E lo Spirito Santo si posò sulla spalla in forma di colomba e disse: "Sul tuo corpo mi sono compiaciuto". E Lui disse: "Proprio oggi che ho la camicia bianca dovevi compiacerti". (Giuseppe Catalfamo)

151.                Gazza : uccello la cui tendenza ai furti ha fatto pensare a qualcuno che si potesse insegnargli a parlare. (Ambrose Bierce)

152.                Ho scoperto che l'opinione che le papere hanno di me e' fortemente influenzata dal fatto che io abbia del pane. (Mitch Hedberg)

153.                I piccioni fanno le uova. Gli impiccioni le rompono. (Priamo)

154.                Ma Harry Potter l'unico uccello che usa è la civetta? (Bilbo Baggins)

155.                I pinguini sognano in bianco e nero? (DrZap)

156.                Ti...tubanti sono i piccioni che non sanno se fare all'amore o meno?

157.                Io sostengo che il rapace notturno che vola più alto è la ciVETTA. Un mio amico invece sostiene che è il gUFO. (Renato R.)

158.                Paris sera bientôt la seule ville au monde où, au réveil, on pourra entendre les petits oiseaux tousser. (Pierre Doris)

159.                Ho fatto delle bellissime foto. Immaginate un albero bellissimo con il cielo blu sullo sfondo. Ho scattato le foto anche perché sui rami c'erano delle gazze. Solo che nelle foto non si vedono. Non si vede un gazzo. (rafrasnaffra)

160.                Alle donne, piacciono tutti gli uccelli. Agli uomini, che sono piú schizzinosi, piace un solo tipo, le passere! (BIG)

161.                Un palmipede quando seppe dalle previsioni del tempo che sarebbe stata un'estate molto fredda da far venire la pelle d'oca, si mise a ridere a crepapelle. (DrZap)

162.                Barbagianni: uccello rapace dotato di sistema pilifero. (Bilbo Baggins)

163.                Calcestruzzo: campionato di calcio disputato tra squadre di struzzi. (Bilbo Baggins)

164.                Cicogna: uccello che ci porta gli assegni familiari. (Bilbo Baggins)

165.                Morta la signora in giallo!!! E' stata assalita da uno stormo di canarini in calore. (rafrasnaffra)

166.                Depauperare: sparare alle papere del laghetto. (Bilbo Baggins)

167.                Ieri un piccione mi ha cagato in testa e non ha tirato lo sciacquone. (borges)

168.                Quello che non sono mai riuscito a capire è come abbia fatto mio padre a mettere incinta la cicogna... (delsa)

169.                Vera a veterinaria: "Mi scusi professore, ma se un uccello vive sei mesi a Nord e sei a Sud, come si fa a dire che è stanziale a Nord e migratore a Sud?" "Senta, non siamo qui a far la filosofia dell'uccello!"

170.                Vera a veterinaria: "Ma il passero non è il figlio del piccione?" (una studentessa al primo anno di Medicina Veterinaria)

171.                Qual e' l'animale più indisponente? Il fa-già-no. (Marco Lino)(Scirio)

172.                Qual è l'uccello che vola più in alto ? Quello dell' astronauta.

173.                Il colombo e' l'uccello che fa le uova piu' strane: stanno sempre in piedi! (DrZap)

174.                Qui in Grecia le uova di certi trampolieri sono così grosse che per sollevarle ci vuole una gru. (DrZap)

175.                I tacchini hanno molti problemi, ma non quello di dove passare il Natale. (DrZap)

176.                I pavoni, quando viaggiano in autostrada,  sono esonerati dal tenere la ruota di scorta ? (DrZap)

177.                Qui in Grecia i pavoni vanno in giro senza la ruota di scorta. (DrZap)

178.                Chi e' che fa Tic... Tic... Tic... Bum? Un picchio in una scatola di petardi.

179.                Il signor gufo ha messo una inserzione sul giornale perché ha bisogno di aiuto e necessita di una collaboratrice. L'importante e' che non sia civetta. (DrZap)

180.                Perche' gli struzzi mettono la testa sotto terra? Perche' le talpe guardano i film porno!

181.                Quell'uccello non si faceva mai i fatti suoi: era proprio un im-piccione !!! (serghiei 66)  (Sergio Masse Massetani)

182.                Ma se lupo ululà, castello ululì.....se anitra quaqua, castello quiquì??? (Pamela Becic)

183.                Qual è l'uccello che vola più in alto ? Quello dell' astronauta.

184.                Ho visto canarini marini mangiare il miglio marino.

185.                Lo sapevate che in Nuova Zelanda se chiedete un kiwi vi danno un uccello e quindi vi conviene stare attenti? (Nonciclopedia)

186.                Ogni mattina un piccione si alza e tuba, un canarino si alza e cinguetta, una cornacchia si alza e gracchia. Non importa che uccello hai, l'importante è che si alzi.

187.                In Perù i bambini li porta la vigogna. (Gian Carlo Moglia)

188.                Se una rondine non fa primavera figuriamoci se un coglione fa categoria. (Lella Costa)

189.                Al passero solitario manca molto la passera? (Zap)

190.                S. Francesco predicava agli uccelli e S. Antonio ai pesci. Dopo la predica, il primo operava una selezione sui volatili, isolava i pappagalli e riforniva gli ospedali. Il secondo selezionava i pesci, metteva da parte i migliori e istituiva un ORATorio...  (Renato R.)

191.                "Non c'e' peggior tordo di chi non vuol sentire" come diceva il merlo. (DrZap)

192.                Cuculo - Gay balbuziente. (Zap)

193.                Non abusare, a causa della glicemia, di CONDORELLI, ma soprattutto se i genitori sono vicini al nido. (Renato R.)

194.                Mio zio fa il commesso viaggiatore, ma ho saputo che i suoi clienti non lo amano molto perche' e' un po' troppo pettegolo. Lo chiamano 'l'impiccione viaggiatore'. (DrZap)

195.                Non trasportate mai pavoni in autostrada. Vi obbligano di continuo a fermarti per cambiare la ruota! (DrZap)

196.                Gli struzzi dicono solo struzzate? (DrZap)

197.                Cuculo : uccello con due sederi che ha sempre ossessionato Berlusconi. (DrZap)

198.                Due piccioni chiacchierano in piazza Maggiore: "Oggi ho voglia di farmene una al volo!". (DrZap)

199.                Passavo sotto un albero e sono stato colpito da un verso: "tii, tie, tsip" emesso però in maniera sgraziata e villana. Si trattava di un pettiROZZO. (Renato R.)

200.                Chissa’ se prende piu’ uccelli il cacciatore andando a caccia o sua moglie stando a casa?

201.                Odiava tanto gli animali che aveva un allevamento di piccioni viaggiatori, ma cambiava spesso casa per farli impazzire.

202.                L'anziana vecchina della porta accanto si avvicina ai due figliolotti dei defunti signori Merli e chiede loro: "Piccoli, mi rendo conto che non è questo il momento adatto, ma...cosa vi hanno lasciato i vostri genitori?". "Beh... Ci hanno lasciato le penne".

203.                Napoli, assaltano negozio per rubare un cardellino. Che merli! (Lia Cel)

204.                IMPICCIONE - Volatile che si intromette negli affari altrui. (Zap)

205.                Ma la carne del pipistrello, è detta polpa-strello?? Boh... (Fabio Carapezza)

206.                Dove vivono gli uccelli piu' grandi del mondo? In Senegal. (I Panpers)

207.                Gli albatros hanno un corpo leggerissimo ed un'enorme apertura d'ali: ciò permette loro di non muoverle quasi mai e vòlano d'inerzia. Se non avessi messo l'accento sulla o, volano sarebbe pronunciato, come la stragrande maggioranza delle parole italiane, con l'accento sulla penultima; e un volano d'inerzia sarebbe talmente pesante che precipiterebbe sùbito. (Renato R.)

208.                L’occhio dello struzzo e’ piu’ grande del suo cervello. (Conosco persone cosi’)

209.                Una rondine non fa primavera, ma un uccello fa sempre piacere.

210.                Per colpa della crisi le vendite di uccelli hanno un picchio negativo. (Fabio Carapezza)

211.                Per ironia della sorte, l'assessore al comune di Como, che ha ingaggiato 80 cacciatori per sfoltire i piccioni divenuti ormai una piaga ecologica, si chiama Mario Colombo. Verrà impallinato ? (Renato R.)

212.                Il colibrì comunica col micro cip ? (Zap)

213.                Cosa dice un uccello bibliotecario? Mi LIBRO in aria!

214.                Stanotte mi è sembrato di sentire fischiare un merlo. I merli, però, fischiano di giorno. Forse era il merletto di mezzanotte... (Renato R.)

215.                La mamma uccellino: "Caro, il nostro piccolo oggi ha detto la sua prima parola!". "Ha detto mamma o papà ?". "Twit". (DrZap)

216.                Ma l'uccello migratore ha un amante a nord e al sud della nazione ?

217.                Papera : l'unico animale che si prende solo parlando. (DrZap)

218.                Non mi sparviero, quasi non me ne rendo condor, non mi rapacito che posso essere là, qui, là. (Mino Tarantino)

219.                In Sardegna ho visto un uccello che era in grado di costruire nidi antisismici: mi hanno detto che si chiama calce...struzzo. (DrZap)

220.                Non ho mai capito come fanno i piccioni a fare la cacca bianca sulle macchine nere e nera sulle macchine bianche. (Paperoga Style)

221.                I soldati saranno dotati di fischietto per uccelli: il richiamo alle armi. (Viola Ortes)

222.                Preferite nel PDL i falchi o le colombe? Le passere! (DrZap)

223.                Per volare bisogna spiegare le ali. Dunque: le ali sono arti ricoperti da penne che... (Viola Ortes)

224.                Sull'albero di casa mia c'è un uccello superdotato! Petti Rocco! (Anna Laura Folena)

225.                Uccello con profilattico: condorm. (Andrea Bertora)

226.                Ma i fenicotteri rosa sono tutte femmine ?

227.                "Pinguino obeso". "Cosa?". "Oh, era solo per rompere il ghiaccio". (0nedshug)

228.                La cornacchia al corvo: "Mi fai il nido?". Risposta: "Dove lo faggio?" (Viola Ortes)

229.                I piccoli della gazza ladra come prima cosa imparano a violare. (Fabrizio Canzano)

230.                Ci sono ragazze che si iscrivono alla LIPU, perché prendono un uccello per un altro! (moonlightpage)

231.                Ho visto due galli che tacchinavano le pollastre facendo gazzarra. (Aldo Demichelis)

232.                Ma se mi meno l'uccello gli animalisti s'incazzano? (Carlo Trombetta)

233.                Ho visto un tucano a Montreal. Québec! (Lia Celi)

234.                Esiste una graduatoria di rapaci da caccia: quello superiore era proibito al cacciatore di rango inferiore:
imperatore=aquila;
re=falco pellegrino;
conte=girifalco;
signore do campagna=astòre,
clero=sparviero/e
Penso che, nell'ultimo ci sia un errore: al clero si addice lo sparvIOR(o). (Renato R.)

235.                Non si può impedire agli uccelli del malaugurio di volarci sulla testa ma possiamo almeno impedire che ci facciano il nido sopra.

236.                "Mamma come sono nata io?". "Ti ha portato la cicogna". "Ok, ma l'ha trombata il papa'?". (Franco Tartaro)

237.                Io l'ho convertiti li passeretti e pure le cornacchie... ma fra de loro se scannano... (Toto')

238.                Ma l'uccello del malaugurio tromba con la sfiga?

239.                Ma se l’oca italiana fa qua qua, l’oca inglese fa here here? (ilbuiodigiorno)

240.                Una rondine non fa primavera ma ti riempie il terrazzo di merda. (Meniak) (Prugna)

241.                Sai che differenza c'è tra un topo e un passero? Il topo si fa la passera della topa e il passero si fa la topa della passera.

242.                Uccelli del giorno prima: Trampolieri. (Gianfranco Verardi)

243.                Il colibri' mangia 7 volte il peso del suo corpo. Perche' non ha il mio dietologo! (DrZap)

244.                I colombi si vantano sempre coi piccioni perché un loro avo scopri' l'America. (DrZap)

245.                Presunto avvistamento di piccioni extraterrestri: trovati cerchi nel guano. (Dario Quatrini)

246.                Quando sono stato in Peru' mi ha colpito molto un grosso palmipede disegnato ovunque sulle porte delle trattorie. La chiamano "Locandina". (DrZap)

247.                Ho visto un uccello molto arrabbiato... era un iracondor.

248.                Un noto canarino, svolazzando presso il Nazareno, si è nascosto dicendo: "Mi è semblato di vedere un patto !". (Renato R.)

249.                Aperto un nuovo pronto soccorso per uccelli domestici. Polliambulatorio. (Stefano Pedron)

250.                Dove si esibiscono i rapaci? In falcoscenico. (Lia Celi)

251.                Un bambino chiede alla madre: "Mamma, Matteo come è nato?". E la mamma: "L'ha portato la cicogna, caro...". Allora il bimbo prosegue: "Mamma, come sono nato io?". E la mamma: "Ti ha portato il falco, tesoro...". Ed il bimbo: "Allora anche Michele è stato portato da qualcuno?". E la mamma: "Certo amore, l'ha portato il gufetto...". Nel frattempo la mamma ed i suoi tre bimbi arrivano al supermercato ed un signore si avvicina e dice loro: "Che belli che siete ... siete fratelli?". Ed il bimbo allora risponde: "S', ma da uccelli diversi!!!"

252.                Ho trovato un enorme masso che ha la forma di un palmipede. Non papera o anitra. Ma... cigno. (Egyzia)

253.                Alcune cicogne sono state udite dire: "Non per stare dalla parte di Dolce & Gabbana, ma qui è da un pezzo che non si batte un chiodo !". (Renato R.)

254.                Nei miei numerosi giri in macchina ne ho viste tante di cose, ma un tacchino che cambia la ruota mai! (DrZap)

255.                Non bisogna mettere la testa sotto lo zerbino, come fanno tutti gli struzzi che hanno lo zerbino. (Enzo Jannacci)

256.                Puoi rinchiudere un po' tutti gli uccelli, ma è impossibile farlo col gabbiano. (Stefano Pedron)

257.                "Va' tranquillo ! Ti seguo a ruota", disse un tacchino ad un pavone. (Renato R.)

258.                Le rondini fischiettano per non far capire che sono state loro a cagare tutta la balconata. (VaLentina) (Antonio Giulio Alagna)

259.                La Passera d'Italia eletta simbolo del Belpaese. E' la nuova manovra elettorale di Berlusconi. (ATP) (Caterina Azzarà)

260.                Quattro personaggi a confronto nei loro rapporti coi volatili: 1) San Francesco parlava agli uccelli; 2) Del Piero parlava a un passero; Banderas parla ad una gallina; 4) Io, lo confesso, parlerei alle passere... (Renato R.)

261.                Disse il pettirosso al fringuello: "Hai tordo!". (Luca Carletti)

262.                Gli uccelli nati in gabbia pensano che volare sia una malattia. (Alejandro Jodorowsky)

263.                «Quali uccelli?». «Each cock». (Storpionimi) (andrea bertora)

264.                La recita scolastica del piccolo pipistrello fu un successone, uno scroscio di bat man. Seguì la gallina e fu un'ovazione. A ruota seguì il pavone. Ma si pavoneggiava troppo. (Maria Luisa LaMolly Tegon)

265.                Big Day Lipu: in questo weekend c'è la gara a chi avvista più uccelli. Se la vostra compagna rientra a casa con una coppa fate meno domande possibile. (Roberto Seravalle)

266.                Marino su Renzi: "Chi non fa il suo pappagallo viene cacciato". Poi ci sono le colombe, i falchi, i gufi, e anche i corvi. E' un'epidemia di aviaria. (Arsenale K) (LVIX)

267.                Il Vaticano ha problemi con i corvi. Renzi con i gufi. Gli italiani con il solito uccello padulo. (Soppressatira) (Gianni Macheda)

268.                Quando la cicogna che portava i bambini divento' vecchia e non aveva più la forza di portare tutti i bambini nel becco prego' il buon Dio di darle un mezzo di trasporto. E così Dio le dette una bicicletta. La cicogna era contenta perche' cosi' le veniva facilitato il lavoro e quindi i bambini che sedevano davanti nel cestino cantavano una canzoncina... Sai quale canzoncina cantavano i bambini nel cestino ? Non lo sai??? Allora eri seduto dietro!!!

269.                Se vuoi volare circondati di aquile, non di polli!

270.                Parroco di Aosta ai bimbi: "Babbo Natale non esiste!". I genitori per ripicca: "Lo Spirito Santo era un uccello sì, ma senza ali!". (Fabrizio Bragagnolo)

271.                A Ginevra un fisico delle particelle che lavora al CERN ha scoperto su lago una nuova variante di anitra che fa "quark, quark". (DrZap)

272.                Ci sono uccelli che riescono a volare malgrado siano pesanti come pietre: sono detti ma...cigni. (DrZap)

273.                Il neonato era cosi' grasso che non l'aveva portato una cicogna, ma una gru. (DrZap)

274.                Una volta il mio desiderio piu' forte era quello di trasformarmi in uccello per poter volare. Oggi non piu' perche' so che dovrei amare anche i vermi. (DrZap)