LA FURBIZIA

1.     Un carabiniere vuol cambiare la sua vecchia auto, ma il concessionario gli valuta l'auto solo 100.000 lire. In caserma ne parla al maresciallo che gli fa:  "Quanti Km ha la tua auto?". "150.000".  E l'altro: "Fatti furbo! Togli  50.000 Km". Il carabiniere fa cosi' e va dal concessionario. Giorni dopo torna dal maresciallo:  "Marescia', ma lei e' un genio! Mi hanno valutato l'auto un milione!". E il maresciallo:  "Bravo, pero' se fossi in te toglierei altri 50.000 Km". Cosi' fa e torna dal concessionario e quindi di nuovo dal maresciallo: "Marescia', ma lei e' un genio! Mi hanno valutato l'auto 2 milioni!". "Bravo, fatti furbo! Togline ancora!" gli fa il maresciallo. Il carabiniere va a casa e toglie altri Km fino ad averne solo 8000. Va dal concessionario e poi dal collega:  "Marescia', pensi ora la mia auto ha 8000 Km e il concessionario me l'ha valutata ben 2.500.000". E il maresciallo:  "Pero', 8000 Km... 2.500.000. Quasi quasi la compro io!".  E il collega: "E no! Adesso che e' nuova la tengo io!"

2.     La madre dei creduloni e' sempre incinta. La madre dei furbi e' sempre incinta. I loro figli si frequentano!

3.     L'uomo piu' furbo del mondo? Quello che ha inventato le supposte: l'ha messo in culo a tutti!

4.     Qual e' l'indumento piu' furbo? Il fazzoletto, perchÄ prende per il naso tutti!

5.     L'Italia e' il paese dei furbi. Ieri ero a Roma, sono salito su un autobus e ho timbrato il biglietto: tlic tlac. Il guidatore si e' girato e ha detto: "Cazzo e' 'sto rumore?". (Beppe Grillo)

6.     Pierina: "Mamma, mamma, guarda che mi ha dato Pierino !  Mille lire !". Mamma: "Si', vabbe', ma perchÄ mai te le ha date ?". Pierina: "Mi ha detto: 'Se sali su quell'albero ti do 1000 lire', ed io sono salita". Mamma: "Pierina, ma sei ingenua. Non lo sai che Pierino e' un birbantello ?  Lui ti ha fatto salire sull'albero per poterti guardare le mutandine". E Pierina: "Ma io, mamma, sono piu' furba di lui, eh eh... Prima di salire me le sono tolte".

7.     PerchÄ i carabinieri sono degli enfant prodige? PerchÄ a due anni sono gia' furbi come a cinquanta.

8.     Scuola ebrea. Il rabbino sprona gli allievi a riflettere sulla Bibbia. Il piccolo e pestifero Toto Weissenberg vuol dire la sua su Mose' : "Io penso che Mose' non fu un gran furbo". E il rabbino: "E perchÄ?". "perchÄ quando scappo' dall'Egitto con tutto il popolo d' Israele e arrivo' sul mar Rosso, se avesse girato a sinistra invece di girare a destra adesso saremmo noi ad avere tutto il petrolio!".

9.     Il mondo e' fatto a scale, chi e' furbo prende l'ascensore. (Marcello Marchesi)

10.  Solo gli stupidi imparano dalle proprie esperienze, i furbi imparano da quelle degli altri...

11.  Qual e' la cosa piu' furba al mondo ? Il cerino, perchÄ una volta fregato non lo freghi piu'.

12.  Furbi o scaltri? La furberia e' una qualita' italiana potente, pero' ci ha rovinato. Sara' meglio magari diventare scaltri: e' una cosina un pochino piu' nobile... (Roberto Benigni)

13.  L'astuto Ć un uomo intelligente che ha paura di essere un imbecille. (Ugo Ojetti)

14.  L'uovo di Colombo restava in piedi. Quello di piccione si sedeva.  (Era piu' furbo...) (Andrea `Zuse' Balestrero)

15.  La migliore era la polizia di Nixon... Agenti piccoli, furbi... Avevano gli occhiali a specchio con gli specchi all'interno. (Robin Williams)

16.  Io si' che sono furbo! Per non far trovare a mia moglie i preservativi che uso durante le scappatelle li ho nascosti in fondo al barattolo dei chiodi!

17.  Ci sono piŁ sciocchi che furbi al mondo, altrimenti i furbi non avrebbero abbastanza da vivere. (Samuel Butler)

18.  La cosa piŁ furba al mondo Ć la pipô, perchÄ scappa anche ai poliziotti!

19.  Babbo Natale, la Fata Turchina, una bionda stupida ed una bionda furba camminano lungo la strada, quando vedono una banconota da 100.000 lire. Chi la raccoglie ? La bionda stupida, perchÄ Babbo Natale, la Fata turchina ed una bionda furba sono personaggi immaginari.

20.  Qual e' la differenza tra una bionda furba e lo Yeti ? Lo Yeti e' stato avvistato.

21.  Se Superman Ć cosô furbo, perchÄ si mette gli slip sopra i pantaloni?

22.  Si racconta che durante una lezione di chimica un professore sia entrato in laboratorio con in mano un barattolo pieno di piscio dicendo: "Due buone qualitł per un chimico sono ingegno e concentrazione. L'ingegno vi potrebbe far scoprire che un metodo semplice per scoprire la presenza di zuccheri nelle urine Ć assaggiarle". Detto questo mette un dito nel piscio e poi lo lecca. "Qualcuno vuole provare?". Uno studente che non crede che quello sia piscio ci mette dentro il dito e lo lecca, sentendo che era proprio piscio. Al che il professore continua: "La concentrazione invece vi potrebbe far scoprire che ho immerso il medio e ho leccato l'indice". Una scena simile si trova anche nel film 'L'ospedale piŁ pazzo del mondo'. In quella versione, uno studente piŁ furbo si accorge del trucco, cambia il dito e spara una gran diagnosi; al che il professore assaggia davvero e dice: "Per me sa di piscio..."

23.  Tre genovesi e tre napoletani sono alla stazione. Al momento di comprare i biglietti, i genovesi naturalmente contrattano a lungo per ottenere uno sconto, ed alla fine, seppure a malincuore, comprano tre biglietti. Il loro cattivo umore, pero', passa in fretta, perchÄ si accorgono che i napoletani avevano comprato un solo biglietto per tutti e tre, e cominciano a mormorare tra di loro: "Guarda quei coglioni, si credono tanto furbi poi il controllore gli fa un culo cosi'!". Sul treno, poco dopo, i due gruppi viaggiano su sedili vicini, quando ad un certo punto uno dei napoletani sibila: "Occhio! Il controllore!". Di scatto, i napoletani corrono tutti e tre a barricarsi nel bagno, mentre i tre genovesi assistono perplessi alla scena. Dopo aver esaminato i biglietti dei genovesi, il controllore passa davanti al bagno, e vedendo accesa la luce di occupato bussa ed esclama: "BIGLIETTO PREGO!". I napoletani passano il biglietto da sotto la porta, il controllore lo vidima e lo restituisce alla stessa maniera, senza accorgersi che nel bagno sono in tre. I genovesi, esterrefatti, mormorano :"che bel sistema per risparmiare! Il controllore c' e' cascato!". Al viaggio di ritorno, i genovesi decidono: "Non saremo certo piu' stupidi dei napoletani: facciamo anche noi un solo biglietto e usiamo il loro stesso trucco". Cosi' comprano un solo biglietto, mentre i napoletani, questa volta, non comprano nulla. I genovesi, vedendolo, scoppiano a ridere: "Esagerati! Adesso si' che il controllore li becca!". Durante il viaggio di ritorno, ad un certo punto un genovese avverte: "IL CONTROLLORE!". Subito, i genovesi si precipitano in un bagno, mentre i napoletani entrano in quello a fianco. Poi uno dei napoletani esce, bussa alla porta del bagno dei genovesi ed esclama: "BIGLIETTO PREGO!"

24.  Non dimentichiamoci, per carita', che il cane piu' furbo e' il volpino e che il vero amico dell'uomo e' l'idraulico. (Cochi e Renato)

25.  Amore. / Amore il tuo viso mi ricorda la bellezza scultorea di Poppea/ amore la tua tenacia mi ricorda la forza eburnea di Cleopatra/ amore la tua astuzia mi ricorda l'efebica astuzia di Messalina/ amore, c'hai fatto caso che mi ricordi solo delle grandi puttane. (Flavio Oreglio)

26.  Scaltrezza: il Dio minore dell'intelligenza. (Emilio Curtoni)

27.  Cent'anni fa eravamo molto piu' furbi: allora si viveva fino a quando non si moriva e non fino a che qualcuno non ti investiva con la sua auto. (Will Rogers)

28.  Nel quartiere di Napoli dove vive, Donna Maria e' molto apprezzata per la sua bellezza; moglie di un medico, e' colta ed elegantissima. Gennaro il custode la desidera pazzamente ed una mattina mentre la signora gli passa davanti si lascia scappare, sia pur sottovoce: "Madonna, che bella femmina! Non so cosa darei per farmela!". La signora se ne accorge, torna sui suoi passi e dice: "Come avete detto?". "Niente Signo', perchÄ?". "Su, Gennaro, non fate il furbo! Vi ho sentito benissimo... abbiate il coraggio di ripetermelo in faccia!". "Ma veramente... ecco non volevo essere scortese, ma... voi... siete cosi' bella che io... io sto uscendo pazzo, Signo'! Sarei disposto anche a fare una follia... a darvi 1 milione!!". La donna prima si offende e poi piano piano finisce coll'accettare e da' l'appuntamento a Gennaro per il giorno dopo. L'indomani mattina si presenta puntuale e fa l'amore con quella donna provando emozioni che non posso descrivere. Alle 12 e 30 rientra il marito: "Ciao, Mari'. Come stai?". "Bene, grazie e tu?". "Io bene... senti... e' venuto su Gennaro?". "Co... cosa? non ho capito". "Avanti su!... ti ho detto: e' venuto Gennaro ?!". "Si', si' e' venuto...". "E ti ha portato un milione?!". "Si', ma guarda che...". "Basta cosi', volevo solo avere la conferma! Pero' che uomo! L'altro giorno mi incontra e mi fa: "Dottore, prestatemi 1 milione che domani, quant'e' vero Iddio, VE LI RIPORTO!".

29.  C'e' chi e' furbo e chi meno. Io posso ragionevolmente considerarmi membra onoraria del secondo gruppo. Ho fatto la cosa piuŇ disgustosa che un essere umano possa immaginare. Ho pestato una cacca. Succede a tutti, siŇ certo. Ma non a piedi nudi! (Luciana Littizzetto)

30.  In un treno in viaggio nell'Europa dell'Est dell'epoca di quando c'era ancora il Muro, si trovano in uno scompartimento un russo e un ebreo, inconfondibile per l'abbigliamento e l'aspetto. Il russo, evidentemente in crisi d'astinenza da pogrom, lo apostrofa: "Dicono tutti che voi ebrei siete furbissimi, ma com'Ć possibile?". L'ebreo, senza scomporsi, risponde: "E' possibilissimo, e abbiamo il nostro segreto: mangiamo tante aringhe". E siccome Ć ora di pranzo e il vagone ristorante Ć improbabile, tira fuori un cartoccio di aringhe e comincia a mangiarsene una con estremo gusto. "Ahh! E vedessi che benefici danno!" sospira l'ebreo. Il russo non si tiene piŁ e si propone di acquistare le aringhe restanti. L'ebreo gli chiede una somma certamente non modica, ma su un treno non ci sono altri venditori! Cosô il russo inizia a gustarsi le aringhe. Le ha quasi finite quando considera: "Ehi, un momento! Se avessi aspettato a comprarmele all'arrivo a Varsavia avrei speso meno della metł!". E l'ebreo sorride: "Vedi, stanno gił facendo effetto!!!".

31.  Un signore entra da un tabaccaio e vede una scimmietta sul banco. Prende 50 euro, le mette sul banco e chiede un pacchetto di sigarette. Quando il tabaccaio si gira, il signore velocissimo si rimette i 50 euro in tasca e da' un sonoro ceffone alla scimmia. Il tabaccaio si gira: "Ma che fa? E' pazzo? perchÄ ha dato una sberla a quel povero animale?". "Mio caro signore, moderi le parole, questa scimmia maleducata si e' mangiata i miei 50 euro!". "Oh... mi scusi... non aveva mai fatto una cosa del genere... mi scuso di nuovo...". Quindi il tabaccaio gli da' le sigarette e il resto dei 50 euro. Un signore in fila che ha visto tutta la scena pensa "questo e' proprio furbo! ora lo faccio anch' io, ma da un altro tabaccaio". Gira tutta la citta' alla ricerca di un altro tabaccaio con una scimmia, ma niente da fare. Alla fine vede sul bancone di un tabaccaio un pappagallo con un becco enorme e pensa "questo qua si mangia anche un milione!". Entra, e sentendosi piu' furbo, mette 100 euro sul banco e chiede un pacchetto di sigarette. Quando il tabaccaio si gira si rimette i 100 euro in tasca e da' una sberla al pappagallo cosi' forte che le penne volano dappertutto. Il tabaccaio: "Ma che fa? E' pazzo? perchÄ ha dato un ceffone al pappagallo? Che cosa le ha fatto quella povera bestia?". "Moderi le parole, perchÄ il suo pappagallo mi ha mangiato i 100 euro che avevo appoggiato sul bancone!!!". E il tabaccaio: "Ma che cacchio dice!!!!! Sono 20 anni che e' imbalsamato!!!"

32.  La volpe vecchia e' tre volte volpe. (Cavanna)

33.  Per il diplomatico l'ultima parola in tema di astuzia e' dire la verita' quando si crede che egli non la dica, e non dirla quando si crede che egli la dica. (Georges Courteline)

34.  "Dalle nostre parti i furbi sono cugini dei morti!". "AAAAAAAAAARRRRRGGGGGGGGHHHHHH!!!" . (da "Il mio nome Ć nessuno")

35.  La donna furba deve consentire che il suo uomo guardi la televisione con il telecomando in mano se vuole arrivare alla pensione di anzianitł senza passare per quella di invaliditł. (Claudio Sabelli Fioretti)

36.  Un tale si reca ad un safari e si porta dietro il cane, un pregiato e furbo cane da caccia. Il cane pero' dopo un po' si perde e inizia a vagare preoccupato per la foresta. Ad un tratto vede che una pantera si sta avvicinando minacciosa. "Azzo, adesso sono nei guai... devo pensare qualcosa". Nota li' vicino alcune ossa di un animale morto, si mette a mordicchiarle e quando la pantera e' vicina dice ad alta voce: "Ah, che buona pantera che mi sono divorato!". La pantera frena bruscamente e si da' a gambe levate, pensando: "Che cane indemoniato! Per poco non divora anche me!". Una scimmia, che aveva osservato per caso il fatto da un albero, scende, rincorre la pantera e una volta raggiunta le racconta l'accaduto. Allora la pantera incazzatissima dice: "Cane figlio di puttana! Adesso me la paghi! Ora vedrai chi spaventa chi!" Poi si rivolge alla scimmia e le dice: "Seguimi, che adesso andiamo a fargli vedere chi comanda qui" e partono in quarta in direzione del cane. Questo si accorge che la pantera si riavvicina accompagnata dalla scimmia e pensa: "Maledetta scimmia! E adesso che cazzo faccio? Accidenti, devo pensare rapidamente qualcosa". Invece di scappare, il cane di siede dando le spalle alla pantera come se non l'avesse vista e quando questa e' sufficientemente vicina e pronta ad attaccarlo, dice ad alta voce: "Brutta scimmia di merda! E' piu' di mezz'ora che l'ho mandata a cercarmi un'altra pantera e ancora non arriva!!". (Mauroemme)

37.  Era molto tardi e fuori diluviava. La madre della ragazza osservo' il ragazzo sulla soglia, pronto a tuffarsi nella bufera per tornarsene a casa. Colta da compassione, lo fermo' e gli disse che per quella sera avrebbe potuto dormire li'. Ma attenzione, niente strane idee: sarebbe andato nella camera piu' lontana da quella della fidanzata, a scanso di equivoci. Piu' precisamente avrebbe dormito nella stanza del fratellino di pochi mesi, che dormiva placidamente nella sua culla. In piena notte, il ragazzo venne preso da un incontenibile desiderio di pisciare. Ma non poteva andare in bagno, penso', perchÄ questo era accanto alla camera della ragazza, e se lo avessero scoperto a vagare di notte per la casa, i genitori avrebbero pensato che voleva fare il furbo. Cosi' ebbe un'idea folgorante. Tolse il bimbo dalla culla e lo poso' sul suo letto, poi piscio' soddisfatto dentro la culla. Cosi' tutti avrebbero pensato che il bambino aveva fatto la pipi' e non avrebbero dato peso alla cosa. Terminato lo sfogo fisico, si complimento' con se stesso per la brillante idea, riprese il bambino, lo ricolloco' nella sua culla e...sorpresa: il bebe' aveva fatto una tremenda cagata nel suo letto. (Mauroemme)

38.  Si puś essere piŁ furbo di un altro, ma non piŁ furbi di tutti gli altri. (FranŹoise de La Rochefoucauld)

39.  Fare il furbo e' la caratteristica di ogni imbecille. (Georges Courteline)

40.  I gatti sono piu' furbi dei cani. Non c'e' verso di convincere otto gatti a trainare una slitta sulla neve. (Jeff Vald)

41.  Un matto sta volando su un aereo per un trasferimento da un manicomio ad un altro. All'improvviso l'aereo si incendia e prima di precipitare il matto prende un paracadute e si lancia salvandosi. Appena arrivato a terra un medico lo soccorre subito e gli fa: "Beh, nonostante tutto hai avuto la furbizia di aprire il paracadute!". E il matto: "Si' dottore, pioveva in un modo ..."

42.  Come si crea uno scienziato? Semplice, si mescolano: un po' di costanza, un po' di sangue freddo, un po' di astuzia e un po' di merda, ma mi raccomando, poca! Sennś viene fuori un politico. (Mauroemme)

43.  Quando ero al Liceo ero noto per frequentare tutte le festicciole di Buon Compleanno o di Buon Onomastico o per qualsiasi altra ragione organizzate. E una volta arrivato alla festa ero altrettanto noto per far man bassa di tutte le tartine e i pasticcini e le pizzette, che si trovavano a disposizione degli intervenuti. Ero divenuto cosi' furbo ed abile che spesso riuscivo ad entrare in festicciole in cui non ero stato invitato contando sul fatto che gli organizzatori non conoscono quasi sempre tutti gli invitati. La mia abilita' ad intrufolarmi era tale che alla fine del Liceo un mio amico conio' il soprannome che mi avrebbe accompagnato per tutta l'Universita': Zap, la volpe del dessert. (DrZap)

44.  Il mio cane e' cosi' furbo che se gli tiro un bastoncino mi riporta indietro Capitan Findus. (De Angelis & Pozzoli)

45.  Quel cuoco era talmente furbo, ma talmente furbo che per far bollire prima l'acqua per la pasta, usava quella frizzante! (Scirio)

46.  Una volpe Ć un lupo che spedisce fiori. (A fox is a wolf who sends flowers). (Ruth Weston)

47.  Inserzione giornalistica: Gatto molto furbo vende carte topo-grafiche.

48.  Colmo per una donna tutta curve: essere una vera... dritta! (Bruno Rosada)

49.  La mia ragazza era perfetta. Bella, intelligente, laureata in chirurgia. Per un eccesso di zelo mi trapiantś per un altro, piŁ o meno come quella prima, una botanica. Oggi mi sono fatto furbo, sto con una che lavora nei vigili del fuoco. (Piccolo Principe) 

50.  Per quei furbi che usano il SUV in citta': volendo si possono anche comprare le bombolette spray di fango da mettere su ruote e paraurti. (Paolo Migone)

51.  I dottori per guarirvi hanno bisogno di poco: pur che vi possano proibire qualcosa tutto va a posto. L'astuzia sta nel farsi proibire soltanto le cose cui si tiene di meno. (Giovanni Guareschi)

52.  Tutte le religioni sono fondate sulla paura di tanti e sull'astuzia di pochi. (Stendhal) (S. Beyle)

53.  Con la violenza e con l'astuzia si sono creati i primi padroni, con le leggi si sono consolidati. (Carl William Brown)

54.  Merda volant, furbi schivant. (Barbara Civitelli)

55.  Niente Ć dannoso per una nazione come il fatto che i furbi passino per intelligenti. (Francis Bacon)

56.  Mia moglie dice che io sono cosô furbo, che l'unico modo che ho per trovare una radice quadrata Ć di scavare in giardino! (Bilbo Baggins)

57.  Base: gran massa di poveri idioti sulle cui spalle campano pochi furbi. (Bilbo Baggins)

58.  Il peggiore difetto dei furbi Ć pensare che gli altri non lo siano.

59.  Il Trota ha detto che lui Ć talmente furbo che anzichÄ i canini in bocca ha i volpini... (Flavio Di Benedetto)

60.  E' una grande furberia saper nascondere la propria furberia. (FranŹois de La Rochefoucauld)

61.  Tutte le mattine si alzano un furbo e un coglione. Se si incontrano l'affare e' fatto.

62.  Card. Bagnasco: "Invochiamo la benedizione per l'Italia". Furbi et Orbi. (PowaPanda)

63.  La grande astuzia dei furbi Ć spesso fatta della stupiditł degli altri. (Henri Maret)

64.  Tutte le mattine si alzano un furbo e un coglione. Se si incontrano l'affare e' fatto.

65.  Durante il Ventennio, solo chi era veramente furbo, sfuggiva ai controlli della polizia segreta fascista: l'OVRA; ora, un sacco di furbetti sfuggirł alla manOVRA. (Renato R.)

66.  Monti alla Rai: "Mai piŁ furbi per definire gli evasori". "Abili non contributori" puŚ andare? (ossimorobiondo)

67.  Monti alla Rai "La smettano di chiamare furbi gli evasori". E anche di chiamare assolti i prescritti. (ItaliaRialzati)

68.  Monti al meeting di Rimini dice alla dirigenza Rai: ďbasta chiamare furbi gli evasoriŇ. E basta chiamare onorevoli i politici, aggiungerei. (TristeMietitore)

69.  Conosco un genio. Non di quelli alla Einstein, ma uno astuto. Uno che puś rubarti il portafogli e convincerti che ti aiuta a trasportarlo. (Snoopy the Writer)

70.  Pierfurbinando Casini bloccato dagli ispettori mentre tentava di prendere lo Skylift con il pass della figlia. L'ennesima risalita mancata. (enrico bertolino)

71.  La furbizia e' la prostituzione dell'intelligenza. (Roberto Benigni)

72.  Bocassini: "Ruby ha un po' la furbizia orientale". Non sara' un po' buddhana?

73.  Quando i furbi si alleano con gli imbecilli il fascismo e' alle porte. (Leonardo Sciascia)

74.  Io si' che sono furbo! Per non far trovare a mia moglie i preservativi che uso durante le scappatelle li ho nascosti in fondo al barattolo dei chiodi!

75.  SantanchĆ: "Alfano Ć il piŁ furbo di tutti". E Brunetta il piŁ alto. (Ataru)

76.  Nella mia lunga esperienza di vita non ho ancora stabilito se alla fine vince il diritto o il... dritto! (DrZap)

77.  Letta: "Berlusconi non faccia il furbo". La volpe e l'IVA. (Francesco Brescia)

78.  Iraq. Otto kamikaze si fanno esplodere. Sei morti. Mi sa che un paio di loro hanno fatto i furbi. (Francesco Brescia)

79.  Renzi dice che di un partito che non vince non sa cosa farsene ! Ecco perchÄ gli altri, furbi, hanno il culto della sconfitta. (Renato R.)

80.  Sono sempre i furbi che iniziano le rivoluzioni, ma sono sempre i piu' furbi che le finiscono. (da "I dannati non piangono", 1950)

81.  Berlusconi nel 2012 ha dichiarato 4,5 milioni. L'anno precedente erano 35. Si e' fatto furbo: ha detratto le spese per i fagiolini. (Rostokkio)

82.  Chi ha votato Renzi per gli 80 euro Ć comunque piŁ furbo di chi l'ha fatto gratis. (Cinemaniaco)

83.  Napolitano ha detto che, quanto ad accoglienza profughi, l'Italia Ć esemplare. Lo sono anche gli altri Paesi della Ue, ma per astuzia: bravissimi nel lasciarci il primato della solidarietł ! (Renato R.)

84.  Il limite dei furbi Ć che non riescono ad esimersi dall'esibire i frutti della loro furbizia, prima o poi. (Giorgio Faletti)

85.  Ginevra Ć la bella e appariscente nipote di una mia amica d'infanzia e lontana parente. Dato che il marito di costei fa il rappresentante, Ć sempre via e guadagna poco, si dice che Ginevra "si arrangi", per cui, dicesi "convenzione di Ginevra" il prezzo pattuito per usufruire delle di lei grazie e "circonvenzione di Ginevra", detto prezzo pattuito, ma non pagato, facendo uso dell'astuzia.... (Renato R.)

86.  Guardia di Finanza ferma donna invalida non autosufficiente mentre porta a spasso il cane. "Ú che doveva pisciare" si Ć difeso il cane. (Fabrizio Ferri)

87.  Esercito: scoperti due falsi invalidi. Per coerenza facevano guerre di pace. (Michele Todaro)

88.  Festeggiare Halloween non appartiene alla nostra cultura. Che consiste nel ritenerci superiori agli altri popoli perchÄ c'abbiamo il sugo buono, facciamo correre in cerchio dei cavalli bardati, troviamo parcheggio meglio di chiunque altro dato che rientra nel concetto anche la seconda e terza fila, consideriamo la furbizia un valore, siamo forti coi deboli e deboli coi forti (Cucchi docet). Per questo, siate orgogliosi di questo grande paese e mortificate come sapete i bambini che busseranno alla vostra porta in nome delle meravigliose tradizioni italiane. (Massimiliano Zulli)

89.  La madre dei creduloni Ć sempre incinta. La madre dei furbi Ć sempre incinta. I loro figli si frequentano.

Saremo credibili solo se l'Italia non sara' piu' in mano a furbi. Ha detto Renzi mentre trattava le riforme con Verdini e Berlusconi. (Satiraptus)(Antonio Pacifico)

91.  Renzi alla Finanza: "E' finito il tempo in cui i furbi pensano sempre di vincere". Bene. Cosô finirł il tempo in cui chi paga penserł sempre di perdere. (Renato R.)

92.  Grillo si Ć schierato con i vigili assenteisti di Roma. Furbo. Cosô non lo multano per guida politica in stato di ebbrezza. (Renato R.)

93.  Il modo sicuro di restare ingannati Ć di credersi piŁ furbi degli altri. (Francois de la Rochefoucauld)