Omaggio a Ettore Ferrini (Il Ferrini), autore del Vernacoliere e presente su Facebook e su Twitter, nonchÄ sul web:

http://www.Lodio.it

1.     Oggi ricorre il compleanno di Pierluigi Bersani. E anche a 'sto giro Ć arrivato secondo.

2.     Gasparri: "Se Berlusconi viene interdetto noi ci dimettiamo tutti". Neppure Saw mi ha messo tanta paura. 

3.     Il congresso del Pd Ć stato fissato per l'8 dicembre. Io vorrei sapere chi ha concepito un'idea simile. 

4.     La Concordia verrł smantellata a Ginevra. Per portarcela, la Gelmini conosce una scorciatoia. 

5.     Dopo Obama, il prossimo candidato al Nobel per la Pace Ć Putin. Propongo, per la Letteratura, Flavia Vento. 

6.     Se la tua religione, qualunque essa sia, e' messa in pericolo da una battuta, forse non e' la battuta a non valere un cazzo. (Satiraptus) 

7.     69 anni fa ci levammo di culo il Re. Ora manca solo Nzi. 

8.     Dice Berlusconi ha perso 10 kg. Si dev'essere lavato il viso. 

9.     Renzi. Un tizio talmente presuntuoso che non dice "secondo me", dice "primo me", che sarł ricordato per il Jobs Act, una riforma che -a sentir lui- farł aumentare le assunzioni. Di ansiolitici. Fra le novitł, i lavoratori potranno essere ripresi dalle telecamere, credo quelle di Quark, visto che ormai sono una specie in via d'estinzione. Via l'articolo 18, sô, perchÄ per ripartire bisogna poter licenziare, mica assumere. Eh, cari miei, sapete una sega voi d'economia. Occorre puntare sui ragazzi. E poi sparare.
D'ora in poi, quando andrete in banca a chiedere un prestito, al posto della busta paga portategli un gratta e vinci, oppure, se non ci avete manco quello, cercate di impietosirli; ditegli che vostra moglie non mangia da mesi, che Ć cosô secca che con la fede nuziale ci fa l'hula hoop. Che il vostro figliolo Ć talmente magro che invece di usare l'ascensore passa dalla grondaia. Insomma, prendetelo come un incentivo ad usare la fantasia, come fanno loro quando cambiano nome alle tasse o quando dicono che sopprimono la polizia forestale e invece la stanno solo spostando. Sô, perchÄ a questo governo piace spostare le cose, del resto anche in matematica gli zeri per valere qualcosa si spostano a destra. (Cazzo, questa era cattiva, vabbĆ, tanto non la capiranno mai.) In compenso dice raddoppierł la Tasi, insomma, le case ci costeranno quasi quanto le chiese, infatti io ho gił montato la cassettina per le offerte in salotto. Salotto per mille. (Questa Ć bruttina, non dite in giro che Ć del Ferrini, dite che l'avete letta sulla bacheca della Lucarelli.) Dai, ammettiamolo, Renzi perś ha anche un grande merito, ha reso per una volta tutti i cittadini uguali di fronte alla legge, infatti sono tutti incazzati. Un po' lo sono anch'io, non tanto per ciś che sta cambiando ma per quello che non cambierł nemmeno stavolta: il diritto dei gay a formare una famiglia, il diritto all'eutanasia, il fatto che l'80% dei medici sia obiettore. E pensare che per tutto questo non serviva neanche entrare in Europa, sarebbe sufficiente uscire dal Vaticano. 

10.  Cosa c'entra la RAI nella bolletta della luce. Al limite mettetela in quella dell'immondizia. (Satiraptus) 

11.  La UE dice sô agli insetti come cibo. Da oggi, una sambuca con la mosca potrebbe costarvi il doppio. (Satiraptus) 

12.  Salvini dice che ha fatto il militare e quindi e' pronto a combattere l'Isis. Un po' come dire che siccome ci avevi l'allegro chirurgo allora sei Gino Strada. (Satiraptus) 

13.  Se la tua religione, qualunque essa sia, Ć messa in pericolo da una battuta, forse non Ć la battuta a non valere un cazzo. (Satiraptus) 

14.  Mi chiedevo: ma questi tizi neri, che si vestono in modo diverso dal nostro, che rispondono a leggi di un altro Stato, fra l'altro extracomunitario, che ci vogliono inculcare la loro religione, che non pagano le tasse e che ci costano uno sproposito, insomma, i preti, perche' non ve li prendete a casa vostra? (Satiraptus) 

15.  Altro attentato dell'Isis. Un kamikaze si e' fatto esplodere durante una partita di calcio: 30 morti e 70 feriti. Tranquilli, non dovete cambiare foto profilo, e' successo a Baghdad, quindi non ce ne frega un cazzo. (Satiraptus) 

16.  Dice il Papa che il sesso Ć un dono di Dio. Non v'illudete, sotto i 30 euro non si trova nulla. (Satiraptus) 

17.  70 anni fa ci levammo di culo il Re. Ora manca solo Nzi. 

18.  Mateen Ć psicolabile, "possibilmente bipolare", frequenta con una certa regolaritł locali gay dai quali viene cacciato in piŁ occasioni per ubriachezza molesta. Mateen Ć divorziato, picchiava la moglie, ed Ć gił stato due volte sotto indagine dell'FBI per episodi di violenza. Nonostante questo, Omar Mateen, cittadino americano, compie la 133esima sparatoria del 2016 negli Stati Uniti, avendo un regolare porto d'armi che gli consente di possedere un fucile d'assalto AR-15. Mi pare evidente che il problema sia l'Islam. 

19.  Berlusconi vende il Milan ai cinesi. Adesso il termine 'olgettine' avra' un significato piu' preciso. (Satiraptus) 

20.  Treno: risposta della moglie alla vostra proposta indecente. 

21.  Zecchino: piccolo insetto molto prezioso. 

22.  Lotteria di Capodanno: picchiarsi la sera del 31. 

23.  Esorcista: derattizzatore. 

24.  A tutti quelli che usano "mongoloide" come insulto vorrei ricordare che molti Down hanno una laurea, un lavoro e una dignitł. A differenza, per esempio, di Salvini che non ha nessuna delle tre cose. 

25.  Ferragosto deriva da "ferie di Augusto", il primo imperatore romano, e non da Agosto del Ferrini, come molti pensano. All'epoca (prima di Cristo) si festeggiava addobbando con dei fiori i cavalli e gli altri animali da tiro, i quali, finalmente esentati dal lavoro, si godevano un po' di riposo insieme ai contadini. Ovviamente la Chiesa scippś pure questa festa e oggi a tutti gli effetti Ć l'ennesima ricorrenza cattolica in cui si celebra lŇAssunzione di Maria al cielo. Ma attenzione, mica l'assunzione dell'anima, no no, proprio del corpo! Ora; ma voi ve la immaginate 'sta povera donna quando ha raggiunto la mesosfera? No perchÄ lô, a 50 Km d'altezza, la sera fa freschino, siamo intorno ai -90íC, e se non ti porti un golfino son dolori. Ma poi che vitaccia farł? Lô son tutte anime e esseri di spirito e lei Ć l'unica che ha bisogno del bagno, e infatti se c'Ć puzzo la guardan tutti male. Voi ridete ma a me fa un po' pena, l'altre sante si svegliano gił bell'e pronte, lei invece deve pettinarsi, farsi la ceretta, anche perchÄ fra l'altro Ć una delle piŁ richieste. "Maria, datti una sistemata che ti vśle Brosio!". Un inferno. Ops, no, scusate, ho sbagliato. 

26.  La madre dei cretinity Ć sempre fertility. (Satiraptus)  (in collaborazione con Cesare Di Trocchio)

27.  Il Paese e' diviso fra chi votera' Sô a questa riforma e quelli che l'hanno letta. (Satiraptus) 

28.  80 anni per Berlusconi. Che sarebbe perfetta come sentenza. (Satiraptus) (in collaborazione con Zanna)

29.  ăCucchi morto per epilessia, ma nessun nesso con le lesioni╚. ăFerrini morto dalle risate, ma nessun nesso con la notizia╚. 

30.  Ci sono quelli che ti ownano, che poi sono quelli skillati, da non confondere con i lamers. Sô perchÄ se sei n00b ormai ti lollano tutti in faccia. Qualcuno si starł gił chiedendo WTF e qualcun altro penserł OMG, ed Ć proprio lô che devi grindare, cioĆ deletare tutti i mob che spawnano, casomai ti fai briffare da un admin al brunch (senza skimmare) e poi starti di shitstorming verso i lurkers. Dovete morire tutti. Gonfi. 

31.  Sô allo spumante, ma trattenendo il tappo col pollice. (Virginia Raggi) 

32.  Eccedente : trattato odontoiatrico di Nietzsche. 

33.  Refuso : Giorgio Napolitano. 

34.  Stadio avanzato: uno dei tanti problemi della Raggi. 

35.  Bullone: prepotente sopra il metro e 80. 

36.  Persiano: gatto che ha smarrito il culo. 

37.  Unitł: quotidiano pluralista che pubblica sia le opinioni di Renzi che quelle della Boschi. 

38.  Stadio avanzato: uno dei tanti problemi della Raggi. 

39.  C'Ć ancora gente, e forse un po' la invidio, che vede nel PD un partito di riferimento per la sinistra. Il Partito Democratico, oltre ad essere un diffuso comitato d'affari ove si candidano i De Luca e si salvano i Minzolini, Ć casomai la naturale evoluzione del grande progetto di Gelli. Le politiche sostenute da Renzi sono le stesse che promuovevano i governi Berlusconi (RC magistrati, riforma del senato, abolizione articolo 18 etc...), l'unica differenza sta nel fatto che Renzi non ha un simile conflitto d'interessi ma la visione dello Stato Ć identica, anzi, forse sui gay aveva scritto una legge migliore la Carfagna di quanto abbia fatto la Cirinnł. Davvero in questo pattume riuscite a scorgere reminiscenze del pensiero di sinistra? Mi tocca ancora sentire: voto loro perchÄ "gli altri sono peggio". Guardate che Ć lo stesso ragionamento che fanno i grillini quando dicono "e allora il PD?". Pari pari. Leggo cose tipo: "Renzi Ć l'unico che puś battere la destra." Bimbi, Renzi Ú la destra, e mi sa che in culo v'entra ma in capo no. 

40.  DECALOGO DEL GIUOVANE RAZZISTA
[che ha tutte le app tranne quella per diventare furbo]
Innanzitutto, e basterebbe questo a riconoscerlo, esordisce con "Non sono razzista". Ovviamente lo specifica perchÄ lo Ć, altrimenti non avrebbe senso la premessa, e poi prosegue in uno dei seguenti modi:
1) Ma prima gli italiani.
2) Ma ce ne sono troppi, Ć un'invasione.
3) Ma aiutiamoli a casa loro.
4) Ma perchÄ non li ospiti a casa tua?
5) Ma qualcuno ci guadagna.
6) Ma nemmeno "buonista", abbiamo gił i nostri delinquenti.
7) Ma portano malattie.
8) Ma non c'Ć lavoro neanche per noi.
9) Ma alle mie tradizioni ci tengo.
10) Ma gli zingari non li sopporto.
 

41.  Dice Grillo di far votare i sedicenni. Ora, non so voi, ma i ragazzi di 16 anni che conosco io non hanno idea di cosa fosse l'URSS o le due germanie, delle guerre combattute dagli U.S.A, dal Vietnam all'Iraq passando per il Kosovo, di cosa siano stati gli anni di piombo, delle stragi mafiose, del terremoto politico e sociale avvenuto con tangentopoli, e tutto questo -sia chiaro- non per colpa loro ma perchÄ nessun libro scolastico affronta la Storia successiva al '45. I sedicenni che conosco io non hanno idea di come funzioni la magistratura, di quale differenza ci sia fra il potere legislativo e quello esecutivo, e questo sempre perchÄ nessuno glielo ha insegnato. Mi domandavo se prima di farli votare non sarebbe il caso che Grillo spiegasse loro, per esempio, come viene eletto il Presidente del Consiglio. Anzi no, scherzavo. 

42.  Harem: c'e' gente a cui piace l'idea di avere 5 o 6 suocere, son gusti. 

43.  Catena di montaggio: cena elegante a Villa Certosa. 

44.  Non vaccinano i bambini perche' dubitano dell'efficacia pero' li battezzano altrimenti vanno all'inferno. Detto con tutta la diplomazia che posso: avete la MERDA nel cervello. Seriamente. (Satiraptus) 

45.  La veritł Ć che siamo pigri. PerchÄ Salvini piace? PerchÄ dł risposte semplici a domande complesse. Campi nomadi? Ruspe. Immigrati? Affondare i barconi. Crisi economica? Usciamo dall'euro. Ovviamente qualsiasi persona raziocinante, che si conceda una riflessione anche solo di pochi minuti, si rende conto che sono tutte azioni che non solo non risolverebbero i problemi ma li aggraverebbero in maniera esponenziale: i rom avrebbero bisogno di una casa (ricordo che il 70% di essi Ć italiano, non esiste la Zingarôa), affondare barconi farebbe solo lievitare i prezzi degli scafisti e il numero di vittime di guerre e genocidi, uscire dall'euro sarebbe una catastrofe finanziaria, basti pensare ai mutui o al costo della benzina. Perś, dicevamo, siamo pigri. Pensare Ć fatica e ci accontentiamo delle semplificazioni. L'altro Matteo Ć una ulteriore prova di quanto ci piacciano i semplificatori: sindacato unico, camera unica, premio di maggioranza al partito unico (e non alla coalizione), sul lavoro manager unici ma anche prĆsidi con pieni poteri nelle scuole. Risposte semplici a problemi complessi. Il tutto perchÄ siamo pigri, mentalmente pigri. Siamo un popolo che ha bisogno di classifiche per qualsiasi cosa, ci sono canali interi dedicati a sfide culinarie, sportive, di moda, di arredamento, di acconciature, di qualsiasi cosa purchÄ ci sia uno che vince e uno che perde. Altrimenti non lo capiamo. Il pluralismo, l'assemblearismo, la bellezza insita nella diversitł Ć roba troppo hippie, superata. Bisogna avere un nemico, per dividere sempre tutto in bene e male, e quel nemico schiacciarlo, insultarlo, nel dibattito politico, nei bar, negli stadi. La parola d'ordine Ć semplificazione e in questo processo non fa certo eccezione il linguaggio: sms da 160 caratteri, Twitter da 140, su Facebook i contenuti piŁ condivisi sono i cosôddetti meme e infatti hanno inserito gli sfondi colorati per chi usa meno di 75 caratteri. Ú calcolato che solo l'1% delle persone che hanno accesso alla mia bacheca sia arrivato a questo punto del post, quindi se la sfida era quella di piacere a tutti io l'ho persa. E ne sono orgoglioso. 

46.  "Un bambino ha diritto ad avere una mamma e un babbo". Rileggete questa frase: "Un bambino ha diritto ad avere una mamma e un babbo".
Che cazzo significa? Chiunque ha due genitori di sesso opposto, non puś essere altrimenti. Non Ć un "diritto" Ć la natura delle cose. Quindi cosa intende la destra (che va da Forza Nuova ad Alfano passando per mezzo PD) quando la pronuncia?
Che il bambino ha diritto ad avere una mamma e un babbo vivi? No, altrimenti dovremmo togliere i figli a vedove e vedovi.
Che ha diritto ad avere una madre e un padre presenti? No, altrimenti dovremmo togliere i figli ai divorziati o alle ragazze madri.
Che deve vivere per forza con i genitori naturali? No, perchÄ dovremmo proibire affidamenti e adozioni.
Non riesco a trovarci una logica. E poi mi chiedo: non Ć che domani se ne esce qualcun altro dicendo che un bambino ha diritto ad avere una famiglia ricca? No perchÄ, a ben vedere, avrebbe gił piŁ senso. Proibiamo ai poveri di procreare: sterilizzazione dei precari. Pensateci bene: senza vaôni il bimbo cresce per forza infelice, perchÄ poi sarł "diverso" dai suoi amichetti che hanno le scarpine Chicco e i giochini della Fisher Price.
Ma poi sul serio vorreste farmi credere che due criminali, magari pure assassini, hanno il diritto di avere un figlio solo perchÄ sono etero? Eh no eh. Bisogna intervenire anche lô. Zac. Si tagliano le palle e via.
Ah, comunque, a proposito di discriminanti sul diritto alla famiglia io ci avrei una categoria di squilibrati a cui va proibito per forza; questi credono ai serpenti parlanti, ai mari che si dividono, alla gente che cammina sull'acqua, agli zombie che dopo tre giorni escan dalle tombe. O com'Ć che si chiamano? Ora non mi viene, diobśno, ma quelli son matti per davvero. 

47.  Da alcuni rotoli apocrifi emergerebbe che GesŁ era solito introdursi nel bagno delle donne adducendo come scusa il fatto che sulla porta ci fosse scritto "Signore". 

48.  Ma la finisci di parlare a nome mio? La "nostra" religione, la "nostra" cultura, le "nostre" tradizioni. Fermo. Questa Ć la "tua" religione, e di conseguenza sono le "tue" tradizioni. Sei tu che ti riconosci nel cattolicesimo, e infatti non ti masturbi, non hai avuto rapporti prematrimoniali e dopo esserti sposato hai fatto sesso solo per procreare. Sei tu che non hai mai contaminato il tuo corpo col fumo, che non ti ubriachi e che non hai mai usato droghe di nessun genere. E sei sempre tu ad osservare i vari precetti andando regolarmente a messa, confessandoti e praticando il digiuno e l'astinenza nei giorni della quaresima. Ma soprattutto sei tu a credere alla natura divina e all'infallibilitł del Papa, quindi se lui vuole lo Ius Soli e parla di accogliere e proteggere i migranti dovresti volerlo anche tu. Altrimenti che cazzo di religione e di cultura stai difendendo?
Ti vedo confuso. Rifiuti perfino qualche centesimo fuori dal supermercato, eppure Ć stato il tuo Cristo ad insegnare l'importanza delle elemosine, mica Marx. Guardi pure i porno, nonostante il tuo GesŁ abbia detto chiaramente che chiunque guardi una donna provando passione per lei in cuor suo ha gił commesso peccato. Ú inutile che t'incazzi: innanzitutto perchÄ secondo la "tua" religione l'ira Ć un vizio capitale e poi perchÄ mica sono io quello che vuole difendere 'sta roba. Sei tu.
Come dici? No, non puoi nemmeno bestemmiare. Quello sono sempre io, e se ti vergo una labbrata (e ce n'avrei parecchia voglia) devi pure porgermi l'altra guancia. E ora vai a pregare, vai, che sei gił in ritardo e non ti dimenticare che oggi Ć venerdô quindi niente carne. No, nemmeno gli affettati. Lo dice la "tua" religione, la "tua" cultura, le "tue" tradizioni. 

49.  Il bambino di Di Battista non rigurgita. Restituisce meta' di quello che mangia. (Satiraptus) 

50.  Che il Vaticano faccia, ogni giorno, soldi a palate Ć cosa nota. Quello che perś molti non sanno Ć che non li fa soltanto grazie alla fede e all'arte ma anche con attivitł molto piŁ terrene. La farmacia di frate Rafael Cenizo Ramĺrez, per esempio, incassa una quarantina di milioni di euro l'anno. Come fa? Semplice. Accetta le ricette di medici di Stati esteri e smercia pasticche che non si trovano in Italia, senza contare che vende prodotti fortemente scontati rispetto alle altre farmacie romane. Tax free Ć anche il tabaccaio vaticano, che guadagna circa 10 milioni l'anno, cosô come le due pompe di benzina che vendendo carburante al 20% in meno rispetto all'Italia hanno un giro d'affari impressionante. E c'Ć spazio anche per un supermercato, che fra le varie cose vende fiumi di alcool a buon mercato. Un particolare che mi ha fatto ridere, infatti, Ć che a quanto pare il Vaticano Ć il Paese con il piŁ alto consumo di vino al mondo, con una media mostruosa di settantaquattro litri a persona, e questo spiegherebbe molte delle storie che raccontano. Bisogna anche dire che perś tutti questi denari finiscono in buone cause: in campagne discriminatorie sui gay, in disinformazione sulle malattie sessualmente trasmissibili, per le spese legali di qualche pervertito e, non ultimo, l'umile appartamento di qualche cardinale. E voi gił state pensando a Bertone, ma non crediate che sia l'unico, il cardinale sloveno Franc RodÄ, ottantun anni, amico personale di Marcial Maciel Degollado, lo stupratore seriale di bambini, abita in un una casetta di 409 metri quadrati, il cardinale americano William Joseph Levada, chiamato a testimoniare a San Francisco sugli abusi sessuali commessi su minori da alcuni preti della sua diocesi, abita nel quartiere romano di Borgo Pio, ed Ć a suo agio in appena 524 metri quadrati. Un'ultima cosa: non condividete questo status se poi legittimate queste persone sposandovi in chiesa, battezzando i bambini, con le cresime o i funerali. Siate coerenti, anzi, preparatevi che fra poco ci avete da festeggiare il compleanno di Coso lô, l'ebreo biondo che fa impazzire il mondo. 

51.  Le parole dell'avvocato del carabiniere "Ú un bel ragazzo, non ha bisogno di stuprare nessuno" confermano ciś che gił sapevamo: c'Ć ancora chi crede che gli stupri vengano perpetrati per ottenere sesso, che Ć un po' come dire che Berlusconi evade le tasse perchÄ non gli bastano i soldi. Eppure ci sono studi decennali sul rapporto fra potere e violenza sessuale, sul come l'educazione sessista porti molti uomini ad aderire allo stereotipo maschile (dominante e aggressivo) che vuole le donne subordinate e dunque inferiori. Se a uno di questi soggetti fosse inibito l'uso del pene mediante castrazione chimica cercherebbe di penetrare con qualcos'altro, magari un coltello, nel caso del carabiniere - e lo abbiamo visto piŁ volte - per affermare la propria superioritł probabilmente userebbe il manganello, perfetta proiezione fallica. Questi soggetti considerano la donna alla stregua di un oggetto da possedere e non Ć difficile capire quest'idea da dove salti fuori: la bibbia dice "non desiderare la donna d'altri", l'uomo d'altre non Ć proprio contemplato. Se a questo aggiungiamo che il sogno di molte donne Ć essere accompagnate all'altare dal proprio padre per essere consegnate al marito (agghiacciante passaggio di proprietł spacciato perfino per romantico) il quadro in cui ci muoviamo Ć completo. A tutto questo perś l'avvocato non ci ha pensato, il punto Ć che il carabiniere "Ć bello", quindi non ha bisogno di stuprare, ragionamento che peraltro lascia intendere che le persone non particolarmente avvenenti siano invece intrinsecamente violente, come se le teorie lombrosiane non fossero gił state confutate un secolo fa. Saśsa? Voglio ragionare come voi: a me me lo dovete puppa', e vi assicuro che sono etero, quindi non avevo nessun bisogno di chiedervelo.

52.  Alessandra Mussolini: ĎTre mesi di mio nonno e si risolverebbe tuttoË. Allora speriamo possiate incontrarvi presto.

53.  La Serracchiani, quella che "gli stupri sono piŁ odiosi se commessi dagli stranieri" alla Leopolda ha dichiarato che il PD Ć "profondamente di sinistra" e per dimostrarlo ha elencato tutte le leggi che Berlusconi aveva solo promesso ma che loro hanno realizzato. E niente, volevo fare una battuta ma mi pare che vada gił benissimo cosô.

54.  Berlusconi: "Io, Meloni e Salvini insieme siamo vicini al 40". Anch'io li avrei collocati piŁ o meno in quel periodo. 

55.  La diversitł biologica fra due di voi, che state leggendo questo status, Ć infinitesimale. Tu sei diverso dagli altri solo per lŇuno per mille del tuo DNA e – attenzione – questo uno per mille si puś verificare piŁ tra te e il tuo vicino che fra te e un africano. Se domani avvenisse una catastrofe globale e sopravvivessero solo neri, nell'arco di qualche anno ricomparirebbero sul pianeta tutte le popolazioni oggi esistenti, e ne Ć prova il fatto che Ć gił successo. Eh, caro il mio taddeo, mi dispiace ma te SEI AFRICANO, esattamente come tutti gli altri. Siamo usciti dall'Africa appena 60.000 anni fa, una scorreggia nell'universo. Ti dirś di piŁ, tu condividi il 98% dei tuoi geni con gli scimpanzĆ, e ora che ti guardo meglio si vede pure. Mi direte: e allora perchÄ esistono le razze di cani? PerchÄ alcuni gruppi di essi sono stati isolati e non Ć stato consentito loro di mescolarsi, se prendete invece i tonni, che sono estremamente piŁ mobili, non sono classificati in razze, nessuno potrebbe dire con certezza se un tonno provenga dalla costa europea o quella americana. Ecco, voi siete come i tonni. Qualcuno al naturale, qualcuno sott'olio ma comunque tonni, e infatti puzzate.  Quelle variazioni di colore della pelle, che fra l'altro inseguite a frotte sulle spiagge in quell'incubo curiosamente definito "bella stagione" sono semplicemente adattamenti all'ambiente che si sono sviluppati 5-6000 anni fa, piŁ o meno quand'Ć nato Berlusconi. Sarł il caso che voi, fan di Goebbels, iniziate a farci pace.

56.  L'Italia Ć un paese di fascisti. Non semplicemente di destra, proprio di fascisti. Lo vedi quando per offendere una donna le si dł della tЯoia, lo capisci quando per emarginarti ti danno del fЯocio𝚘ed Ć ancora piŁ evidente quando per insultarti ti danno del 'mongoloide'. L'Italia Ć un paese di fascisti. Non semplicemente di destra, proprio di fascisti. Lo leggi ogni giorno nel pietismo neocoloniale di "aiutiamoli a casa loro" o nello squadrismo delle tifoserie. L'Italia Ć un paese di fascisti che condivide frasi sui diritti delle donne ma lo fa da profili di coppia. L'Italia Ć un paese di fascisti che in parlamento usa ancora slogan come "in alto i cuori" o "boia chi molla", che non sono semplicemente di destra ma proprio fascisti. L'Italia Ć un paese di fascisti e lo capisci quando senti invocare la pena di morte o la tortura, quando il lavoro, le case, gli aiuti devono andare "prima agli italiani", quando due persone che si baciano "fanno vomitare" solo perchÄ sono dello stesso sesso. Sô, certo, potete scegliere un partito nel quale ce ne siano il meno possibile ma l'Italia resta pur sempre un paese di fascisti.  Non semplicemente di destra, proprio di fascisti.

57.  Povia sostiene di non essere nÄ di destra nÄ di sinistra. In effetti Ć simpatico come Renzi, lo całno in quattro come Bersani, si esprime come Di Maio, ha l'intelligenza di Salvini e vende merda come Berlusconi.

58.  Governo Conte-Salvini-DiMaio. Tranquilli. Se siete maschi, bianchi, settentrionali, sani, ricchi, etero e cattolici, non avete nulla di cui preoccuparvi.

59.  Salvini, crocifisso nei porti. Perś senza virgola.

60.  Secondo i giudici i coniugi Renzi potrebbero reiterare il reato. Non so, non mi pare che a quell'etł possano avere un altro figlio.

Per tornare allŇHomePage

Per tornare allŇindice degli Autori