Omaggio a Terry Pratchett, scrittore britannico nato nel 1948

 

 

1.     2 + 2 = 5 per valori estremamente alti di 2. (2 + 2 = 5 for extremely large values of 2)

2.     Accendi un fuoco a un uomo e si scalderł per un giorno, dai fuoco a un uomo e si scalderł per il resto della sua vita.  

3.     Solo nei sogni siamo veramente liberi. Il resto del tempo abbiamo bisogno di un salario.  

4.     La cultura passa attraverso il mulinello della comunitł infantile senza passare per gli adulti. C'Ć una subcultura che si autopropaga senza l'intervento, la censura e a volte neanche la conoscenza degli adulti. Peter e Lona Opie, molti anni fa, si misero a collezionare canzoni infantili e giochi, alcuni vecchi di migliaia d'anni ed iniziarono a spiegarli agli adulti.... Alla fine del medioevo la scarpetta (slipper) di cenerentola era di pelliccia e non di vetro. Ed era un eufemismo perchÄ (almeno nella versione tedesca) le ragazze facevano provare al principe la loro 'scarpetta di pelliccia'...(fur slipper). La storia ci Ć arrivata tramite il francese e, in questa lingua 'verre' puś significare sia 'vetro' che 'pelliccia'. I fratelli Grimm scelsero l'alternativa igenica, evitando cosô ai genitori il pericolo di spiegazioni imbarazzanti.   (The science of Disk World - The globe)

5.     Birra e donne non sono in vendita, sono in affitto.  

6.     L'assioma "Un uomo onesto non ha nulla da temere dalla polizia" Ć attualmente al riesame da parte della Corte d'Appello degli Assiomi.  

7.     La luce crede di viaggiare piŁ veloce di tutto, ma si sbaglia. Per quanto sia veloce, la luce scopre sempre che il buio Ć arrivato prima di lei, e l'aspetta.  

8.     L'intelligenza di una folla Ć uguale all'intelligenza del piŁ stupido dei presenti, divisa per il totale dei presenti.  

9.     Aveva sbagliato. Dopotutto c'era una luce in fondo alla galleria: quella di un lanciafiamme. (da Morty l'apprendista)  

10.  Nella vasca da bagno della storia la veritł Ć piŁ difficile da afferrare di una saponetta e, soprattutto, Ć ancor piŁ difficile da trovare.  

11.  Il talento definisce soltanto quello che fai. Non definisce quello che sei. Quando sai quello che sei, puoi fare qualsiasi cosa.  

12.  E' proprio vero che le parole hanno un potere, e una delle cose che sono in grado di fare Ć di uscire dalla bocca della gente prima che il parlante abbia avuto l'opportunitł di bloccarle.  

13.  Si volse allora verso il fiume, allungś le mani innanzi a sÄ, ne congiunse le palme e poi, pian piano, allargś le braccia. Si udô allora un fragore di risucchio, e le acque del Djel si divisero. La folla emise un'esclamazione di stupore, ma questo non fu nulla in confronto alla sorpresa di una decina di coccodrilli che si ritrovarono a nuotare a mezz'aria.  

14.  Dentro ogni anziano c'Ć un giovane che si chiede che cosa gli Ć successo.  

15.  La signora Evadne Torta era una medium, tendente a small.  

16.  Da centinaia di anni la gente crede che un tritone in un pozzo significhi che l'acqua Ć fresca e potabile, e in tutti questi anni nessuno si Ć mai chiesto se il tritone esce dal pozzo per andare al gabinetto.  

17.  La luce crede di viaggiare piŁ veloce di tutto, ma si sbaglia. Per quanto sia veloce, la luce scopre sempre che il buio Ć arrivato prima di lei, e l'aspetta.  

18.  I poeti non ne azzeccano una. "Aveva le labbra come una ciliegia". Piccole, tonde e con il nocciolo? Ah!  

19.  L'unitł di tempo piŁ breve di tutto il multiverso Ć il Secondo di New York, che si definisce come il periodo che passa tra l'attimo in cui il semaforo diventa verde e quello in cui il tassista dietro di te suona il clacson.  

20.  Una delle domande filosofiche ricorrenti Ć: "un albero che cade nella foresta fa rumore anche se non c'Ć nessuno in ascolto?" Il che la dice lunga sulla natura dei filosofi, perchÄ nella foresta c'Ć sempre qualcuno.  

21.  Le idee folli e squilibrate hanno la fastidiosa tendenza a diffondersi e radicarsi.  

22.  Anche il disinfestatore piŁ efficiente prima o poi si interessa ai ratti.  

23.  Non Ć assassinio se lo fai per un dio.  

24.  Una volta pensavo di essere stupido, poi ho conosciuto i filosofi.  

25.  Se passi tutto il tuo tempo a pensare all'universo tendi a dimenticare i dettagli meno importanti. Tipo le mutande.  

26.  Tutti i musicisti ad un certo punto della vita devono impegnare gli strumenti se vogliono mangiare a dormire al chiuso.