Omaggio a Eddie Murchy (a.mazed) battutista presente su Facebook e su Twitter (@a_mazed7)

1.     Yara scomparsa alle 18.56: non si escludono le sette sataniche.

2.     Salvini in volo verso Mosca. Di solito avviene il contrario. (Spinoza.it)  

3.     I terroristi: “Stiamo arrivando a Roma”. Ma cazzo, abbiamo appena pulito. (Spinoza.it)  

4.     Fassina arriva con i dissidenti: “Siamo in 30″. Eh, ma allora dovevate prenotare. (Spinoza.it)  

5.     La mafia e' una montagna di merda. Vero, ma l'Italia e' piena di scalatori.  

6.     La Germania ha applaudito l’arrivo dei migranti. In Italia preferiamo aspettare l’uscita delle bare. (Spinoza.it)  

7.     Jovanotti twitta "Je suis Paris". E' a pronunciarlo che potrebbe avere difficoltą. (MDM)     

8.     Su Raiuno Vespa, su Rete4 Del Debbio. Se volete un approfondimento serio, perė, vi segnalo che Iris trasmette 'Pompieri 2'.     

9.     ť la terza volta che metto l'acqua a bollire, torno al pc e mi dimentico di toglierla dal fornello. Il dato positivo Ź che ora posso entrare in cucina a torso nudo e con l'asciugamano bianco legato in vita.     

10.  Non lo so, tutti ne parlano bene, dicono sia un grande, ma io di questo Papa mi fido poco. (da J. Austen, 'Bergoglio e pregiudizio')     

11.  Oh, buona giornata mondiale della gentilezza eh, brutta manica di stronzi!     

12.  Tifoso dell’Inter riappare dopo 11 anni. “Ragazzi, avete mica visto il mio scooter?”.     

13.  Cordoglio su twitter per la scomparsa di Moira Orfei. Lascia decine di pagliacci.     

14.  Raid xenofobi in dieci sedi Caritas: 'Guerra ai nemici della nostra terra'. Disturba la loro vita da vermi.   

15.  Salvini: “Passerė la notte ad aspettare lo spoglio elettorale”. Tanto la mattina dopo mica lavora. (Spinoza.it)  

16.  Paolo Gentiloni. Discendente di una nobile famiglia marchigiana – anche se da alcuni giorni parla con un fastidioso accento fiorentino – il suo anno di nascita coincide con l’inizio delle trasmissioni Rai: per nostalgia, da allora vede tutto in bianco e nero. Appassionato di calcio fin da piccolo, ma non particolarmente dotato tecnicamente, nelle partite con gli amichetti veniva scelto solo quando non c’erano piĚ alternative, caratteristica che manterrą anche nel corso della sua carriera politica. Affascinato dai movimenti studenteschi, a sedici anni smette di pettinarsi e scappa di casa desideroso di ribellarsi al sistema, alla classe dominante e al pasticcio di fagiano troppo cotto, quindi aderisce alla sinistra extra-parlamentare (sď, all’epoca era necessario specificarlo). Per otto anni dirige la rivista di Legambiente, uccidendo cosď milioni di alberi, poi negli anni ’90 incontra Francesco Rutelli, di cui inizia progressivamente ad assumere le sembianze. Diventa quindi responsabile della comunicazione della Margherita – ma questo nel curriculum non l’ha messo – finché nel 2006 viene scelto come ministro delle Telecomunicazioni da Romano Prodi, che gli affida il delicato compito di sintonizzargli il digitale terrestre; trascorrerą il resto del suo mandato nel vano tentativo di modificare la legge Gasparri, mettendo le “h” e gli apostrofi che mancavano. Confluito nel Partito Democratico per ambire a un nuovo livello di irrilevanza, nel 2012 annuncia via Twitter la sua candidatura a sindaco di Roma (ottenendo ben 9 “mi piace”*) ma la sua corsa si interrompe ben presto: alle primarie di Centrosinistra viene superato da Ignazio Marino, David Sassoli e da un frigorifero.
Nel 2014 sostituisce Federica Mogherini nel ruolo di persona che non vorresti mai incontrare in aeroporto, poi alla caduta del governo riceve dal Quirinale l’incarico di primo ministro: Mattarella voleva qualcuno che non oscurasse la sua personalitą. Molti sostengono che sia stato messo lď da Renzi, ma lui smentisce categoricamente: “ť stata la fatina dei denti”. (Spinoza.it) (a.mazed) (Luca Fois) (il mago di floz) (samba) (comagirl00) (pirata21) (guli1979) (paolinorota) (konti) (novevonbismarck) (boda) (luca’s jokes) (starburst)  

17.  A Cortina, se l'obiettivo Ź evitare shock agli animali, farebbero prima a vietare le pellicce.   

18.  Turchia, uccisi tre curdi durante il voto sulla riforma costituzionale. C'era fretta di provarla.  

19.  Tifosi juventini aggrediti con bastoni. E non potevano neanche rispondere coppe.   

20.  Di Maio chiede scusa per la gaffe su Battisti: 'Ma ora Ź importante che Buenos Aires ce lo consegni'.

21.  I sostenitori dello ius soli fanno sciopero della fame ma a turno. Mica sono africani.

22.  Quattro anni fa si spegneva Steve Jobs. Ok, ora credo sia carico, potete staccarlo. (Eddie Murchy)

 

Per tornare all’HomePage

Per tornare all’indice degli Autori