LA POLITICA (v. anche a parte Corruzione, Politici, Sinistra, Destra, Democrazia, Votazioni)

1.     Berlusconi e il Papa stanno camminando lungo un fiume quando al Papa cade la Bibbia in acqua. Berlusconi si avvicina alle acque e, camminando sulla superficie senza affondare, la recupera. Il giorno dopo l'Unita' titola: "Berlusconi non sa nuotare!".

2.     Colmo per un intellettuale di sinistra: farsi pagare in nero.

3.     I neri sono i negri, i gialli sono i cinesi, i bianchi sono gli occidentali, i rossi sono gli indiani. E allora chi cazzo sono i Verdi? (Ivan Della Mea)

4.     Perché a Cuba non ci sono piscine? Perché quelli che sanno nuotare sono gia' andati a Miami.

5.     Perché a Cuba hanno messo le telecamere nei gabinetti? Per vedere lo sforzo del popolo nel momento del bisogno!

6.     Quando ho saputo la storia di Lucifero, ho capito che per l'opposizione non c'e' mai stata speranza.

7.     Notizia giornalistica: Scatta l'ora legale. Panico tra i socialisti. (da "Cuore"). [Al ripristino dell'ora solare: Finisce l'ora legale, sollievo tra i socialisti]

8.     Qual era il gatto piu' grande negli anni 60 ? Mao, perché aveva la testa in Cina e i coglioni in Italia!

9.     Pierino al babbo: "Papa' cos' e' la politica?". Il papa': "Vedi Pierino, non e' facile da spiegare cos' e' la politica, ma posso provare con un esempio: io porto a casa i soldi quindi sono il capitalismo, tua madre li amministra quindi e' il governo, la cameriera e' la classe operaia, tu che brontoli sempre che vuoi una paghetta piu' alta sei il sindacato, e la tua sorellina e' la generazione futura". Quella stessa notte Pierino viene svegliato dal pianto della sorellina che si era fatta la cacca addosso. Decide quindi di andare a svegliare la madre e mentre va verso la camera dei suoi, sente dei rumori provenienti dalla stanza della cameriera, sbircia nella serratura e vede suo padre a letto con la cameriera, e ad un tratto ha l'illuminazione: "Ho capito cos'e' la politica : il capitalismo si fotte la classe operaia, il governo dorme e i sindacati stanno a guardare, mentre le generazioni future sono nella merda fino al collo!!".

10.  In politica - come in amore - i saggi non fanno conquiste.

11.  Un giorno Bossi si sveglia con una gran infezione che gli deturpa la faccia. Si reca dal suo medico che gli dice: "Senatur, l'unico specialista capace di curare questa infezione e' il dr. Di Gennaro di Napoli". E Bossi: "Ma vala', da un terun proprio non ci vado...". Allora va da un dottore in Inghilterra che gli dice: "L'unico specialista che puo' curarla e' il dr. Di Gennaro di Napoli". Sempre piu' incazzato il senatur va in America e anche qui gli dicono la stessa cosa. Allora, seppure a malincuore, Bossi arriva a Napoli dal dr. Di Gennaro, che lo esamina e dice: "Qui la cosa e' seria, ma non disperata. Prenda ogni sera 10 di queste gocce, poi si spalmi un po' di merda sulla guancia malata e torni tra una settimana". Trascorsa la settimana, passata a prender gocce ed a spalmarsi merda sulla faccia, Bossi  visibilmente migliorato torna dal Di Gennaro che gli dice:" Visto che e' quasi guarito? Continui a prendere le gocce, la merda ora puo' evitarla". E Bossi: "Devo ammettere che la sua cura e' miracolosa, malgrado sia un meridionale, ma mi spieghi: la merda a che serviva?". E il dottore: "Beh, quello era un mio sfizio!".

12.  Il capitalismo e' una ingiusta ripartizione della ricchezza. Il comunismo invece e' un'equa ripartizione della miseria.

13.  I politici sono carismatici ? No, sono soltanto cari e asmatici! (Sandro Paternostro)

14.  Tre chirurghi, un russo, un americano ed un italiano, si incontrano durante un congresso e vantano le rispettive scuole. Dice il russo: "Noi russi abbiamo raggiunto oramai una grande perfezione nella chirurgia. Il mese scorso ad un pianista una sega ha tagliato di netto le mani; noi le abbiamo riattaccate e ora il tizio ha ripreso a suonare il piano". Interviene l'americano: "La nostra scuola chirurgica e' superiore. Tempo fa un giocatore di calcio in un incidente aveva perso ambedue le gambe; noi le abbiamo riattaccate e ora il paziente ha ripreso a giocare ed e' stato selezionato per la nazionale americana". A questo punto interviene l'Italiano che dice: "Questo non e' nulla. Tempo fa hanno trovato in un cassonetto dell'immondizia un culo e un paio di orecchie giganti. Noi li abbiamo riattaccati e li abbiamo inviati a Roma. Ora fa il Presidente del Consiglio".

15.  Nel Capitalismo l'uomo sfrutta l'uomo; nel Comunismo e' l'esatto contrario. (John Kenneth Galbraith) (Legge di Juri)

16.  Premio Nobel a Occhetto per la natura.  E' riuscito a trasformare una quercia in un bonsai.

17.  Simbolo degli ambientalisti di sinistra: felce e mirtillo. (Il Genoano)

18.  Era cosi' di sinistra che l'unico mobile della sua cucina era una credenza popolare. (Comix)

19.  Due vecchi amici s'incontrano dopo parecchi anni, uno dall'aspetto normale, l'altro assai ben vestito, auto lussuosa con autista, guardie del corpo. - Pero', che carriera! Ma come hai fatto? - Sono entrato in politica. Anzi, se puoi, ti consiglio di fare altrettanto. - Va bene la politica, ma si diventa cosi' ricchi?  - E' tutta una questione di sapersi adattare. Prendi me: sono stato responsabile della costruzione di alcune nuove autostrade nel Sud; progetto gia' approvato, molto moderno, tre corsie, spartitraffico a siepe, ecc. Poi, in realta', ho pensato che di corsie ne bastavano due... la siepe, se anche non c'era... insomma, alla fine sono avanzati un po' di soldi (qualche miliardo, nulla di particolare) e sai come vanno queste cose... insomma mi spiego? - Capisco... interessante. Beh, magari ci vedremo ancora! Trascorrono alcuni anni e i due si perdono di vista. Un giorno si reincontrano. Il ricco e' ancora ricco, l'altro invece lo e' diventato. Auto lussuosissima, autista in livrea, portaborse, ecc. - Che roba! Ma come hai fatto? - Ho seguito il tuo consiglio: sono entrato in politica anch'io. Facciamo un salto a casa mia, cosí ne parliamo meglio. Villa enorme, tennis, piscina, minigolf, ecc. - Veramente bello qui, ma adesso dimmi: in che campo della politica ti sei lanciato? - Come ti dicevo, ho seguito alla lettera i tuoi consigli. Anch'io ho avuto modo d'occuparmi di autostrade. Vieni alla finestra e guarda: la vedi quell'autostrada laggiu', a quattro corsie, modernissima, sicurissima? - No, veramente non la vedo... - Appunto.

20.  Cosa fa Rosy Bindi sotto l'ulivo? L'Extra-vergine!

21.  La Democrazia Cristiana si chiama cosi' perché Gesu' sta in mezzo ai ladroni.

22.  Dalla DC e' nato il PP; e sapete perché e' cosi' piccolo? Perché lo tiene in mano Rosy Bindi!

23.  Dio convoca Berlusconi, Clinton e Eltsin e gli dice che per onorarlo devono far costruire dai popoli da loro governati un'altissima torre di almeno 1 Km in una sola settimana usando solo pietre e non mattoni altrimenti avrebbe scatenato la propria ira divina distruggendo ogni cosa. I tre tornano nelle rispettive nazioni e danno l'annuncio. Eltsin:  "Ho due notizie, una buona e una cattiva, la buona e' che sono tornato sano e salvo, la cattiva e' che dovremo costruire una torre alta 1 Km in una settimana usando solo pietre, ma noi siamo un popolo abituato al duro lavoro e riusciremo a portare a termine questa faticosa impresa". Clinton:  "Ho due notizie, una buona e una cattiva, la buona e' che sono tornato sano e salvo, la cattiva e' che dovremo costruire una torre alta 1 Km in una settimana usando solo pietre, ma noi siamo in grado di superare tutte le avversita' e insieme faremo vedere al mondo quanto sono forti gli americani". Berlusconi:  "Ho due notizie, una buona e una ottima, la buona e' che sono tornato sano e salvo, la ottima e' che ho trovato un milione di posti di lavoro".

24.  Perché Fanfani insegna Diritto all'Universita' di Roma? Perché se insegnasse seduto nessuno lo vedrebbe!

25.  Era cosi' di destra che faceva di ogni erba un fascio.

26.  Il Governo e' come un albero di banane: non ne fa una dritta!

27.  Proposta: "Facciamo il governo degli onesti!". "Gia', e il pluralismo ?". (Manetta)

28.  Un tizio arriva con la macchina, abbastanza scassata, a dire il vero, davanti a Montecitorio, e posteggia proprio in mezzo alla strada. Un vigile gli si avvicina e gli dice: "Ma cosa fa? Non si puo` parcheggiare qua!". "Perche`?". "Come perche`?".  "Perche` qui ci passano Ministri, Deputati, Senatori... ".  E il tizio: "E che mi frega? Tanto io c'ho l'antifurto!!! ".

29.  Ad un comizio politico arriva Bossi, e la folla urlante: "Bossi, Bossi, Bossi". Bossi comincia il comizio: "Amici della lega... ". "Bossi, Bossi, Bossi... ". Bossi: "Camicie Verdi !! ". "Bossi; Bossi; Bossi". Bossi: "Vi devo dare una notizia terribile !! ". "Bossi; Bossi; Bossi". Bossi: "Tra di noi c'e’ uno stronzo !! ". "Bossi; Bossi; Bossi".

30.  Grazie, Dio Po, per aver trasformato un'ampolla in un fiasco! (nel giorno della proclamazione dell'indipendenza della Padania da parte di Bossi).

31.  "Anche Bossi ha sangue meridionale". "Si', sul paraurti dell'auto".

32.  Differenza fra Bossi e San Francesco: S. Francesco parlava agli uccelli, Bossi ai coglioni.

33.  Gava contro la mafia e' in pratica il primo esempio politico di cura omeopatica. (Roberto Benigni) (Stefano Benni)

34.  Come si riconosce in spiaggia un ministro? Dal mal...costume.

35.  Nelle riunioni di gabinetto i ministri fanno gli stronzi ? (Zap)

36.  Il rappresentante di automobili vende automobili; il rappresentante di assicurazioni vende polizze assicurative. E allora cosa vende il rappresentante del popolo? (Stanislaw Lec)

37.  Una notte Prodi riesce a scappare dalle sue guardie del corpo per fare una passeggiata. Vede un fantastico laghetto e decide di farsi un bagno. Nuota, si tuffa, va da una sponda all'altra quando ad un certo punto non si sente bene. Tre ragazzi in riva al lago notano un uomo che sta per affogare e si buttano in acqua riuscendo a portare l'uomo a riva. Quando lo tirano fuori capiscono chi hanno salvato. "Ma lei e' il presidente del consiglio!" esclamano all'unisono! E lui: "Si', sono proprio io, e per ringraziarvi di avermi salvato voglio donarvi una cosa a testa che avete sempre desiderato". Il primo chiede un nuovo pick-up, e viene esaudito. Il secondo chiede un nuovo fucile, e viene esaudito. Il terzo ha una richiesta un po' singolare: "Potrebbe farmi fare una lapide molto bella con scritto 'Qui giace un ragazzo di campagna che ha rischiato la vita per salvare il presidente del consiglio'". Prodi incuriosito gli chiede il perché di questa strana richiesta. Il tizio risponde: "Appena mio padre scopre che non l'ho lasciata affogare, MI AMMAZZA".

38.  Tre carcerati in Russia. "Io sono qui perché ero contro Gorbaciov". "E io perché ero a favore. E tu?". "Io sono Gorbaciov!".

39.  Se qualcuno ruba un fiore per te, sotto sotto e' un ...socialista.

40.  Il primo socialista della storia? Ali' Baba' ( e i 40 ladroni). Ovvero: Il piu' antico partito politico? Il socialismo. Ai tempi di Ali' Baba' aveva gia' 40 iscritti.

41.  Colmo per un socialista N.1: vendere il didietro per comprare l'Avanti.

42.  Quando Craxi vede un socialista magro si domanda:  "Ma dove avro' sbagliato?". (Gino & Michele)

43.  Craxi e Berlusconi sono come Re Mida:  tutto quello che toccano diventa loro. (Altan)

44.  Non hanno fatto un francobollo su Craxi  perché la gente avrebbe sputato sul lato sbagliato.

45.  Questa notte ho sognato Craxi vestito da principe azzurro. Veniva su uno splendido destriero bianco e mi portava via. Tutto.

46.  Un giorno Craxi e' in giro in compagnia del suo autista. Dopo una curva molto stretta investe un maiale in mezzo alla strada.  "Cosa devo fare On. Craxi?".  "Vai dal contadino e digli quello che hai fatto. Vorra' essere pagato, sicuramente". Dopo un po' l'autista torna, apre il baule della macchina e mette dentro due casse di vino. Poi torna dal contadino e porta tre prosciutti.  "Ma che succede?" dice Craxi.  "Un attimo solo signore, c'e' ancora dell'altra roba" e torna con formaggi, carne, etc.  "Ma che diavolo stai facendo? Dove hai preso tutta questa roba?". E l'autista:  "Ma,  sono andato dal contadino e gli ho detto: "Scusatemi, ma io sono l'autista di Craxi e giu' nella strada ho ucciso quel maiale e, e ... E non sono riuscito a dire di piu' che questo tipo mi stringe la mano e mi da' tutta questa roba!"

47.  Perché Craxi non puo' partecipare alle Olimpiadi di Tangentopoli? Perché e' un professionista.

48.  Sai come chiamerebbero Craxi se lo facessero papa? Pio...tutto.

49.  Il socialista piu' elegante?  Martelli. Il piu' grasso? Craxi. Il piu' onesto? Manca!

50.  Craxi in ufficio tutto incavolato chiama Pillitteri:  "Guarda qui su Repubblica che razza di campagna denigratoria nei nostri confronti! Basta! Questi sono tre miliardi, vai a comprarla". Pillitteri chiama Bobo Craxi: "Mi ha appena chiamato tuo padre facendomi notare la campagna nei nostri confronti da parte di Repubblica. Prendi questi due miliardi e vai subito a comprarla". Bobo Craxi chiama Mario Chiesa: "C'e' repubblica che sta conducendo una forte campagna contro di noi, prendi questo miliardo e vai a comprarla". Mario Chiesa chiama l'usciere: "Queste sono 1.200 lire, vai a comprare La Repubblica a Craxi".

51.  Eccezionale! Si riformano i Take That! Oltre a Gary vi fanno parte Bettino Craxi, Ugo Intini e la Boniver. Il nuovo gruppo si chiamera' i Take That .. and that and that and that...

52.  Un giorno Craxi chiama il suo segretario e gli dice: "Giovanni, il tempo passa ed io credo che ormai sia giunto il momento di scegliere un degno sepolcro per quando non saro’ piu’ qui, in questo mondo! Provvedi!". La settimana dopo Giovanni si reca dal capo con una rosa di proposte. "Beh, onorevole, ho trovato tre possibili soluzioni, degne di lei". Craxi: "Parla, allora?". Giovanni: "La piramide di Cheope!". Craxi: "Uhm, non credo che sia degna di me, potrebbe andar bene per un DC, ma non per me". Giovanni (con aria preoccupata): "Il Pantheon... ". Craxi (con aria seccata): "Ma fammi il piacere, una tomba che al massimo sarebbe degna di un Poggiolini. Sei un incompetente!". Giovanni, preoccupato: "Beh, ci  sarebbe il Santo ... il Santo Sepolcro...". Craxi: "Bene! Forse il Santo Sepolcro potrebbe essere a me adeguato...bene bene". Giovanni: "Ma  ci sarebbe un piccolo problema". Craxi: "Quale? Parla!". Giovanni: "Coosssterebbe un miliardo al giorno!". Craxi: "E allora? Mica tanto...per tre giorni!".

53.  Quando Craxi va in Tunisia si crede Dio, Allah, o ... entrambi? (Zap)

54.  Lo stilista di Craxi? Versace.

55.  "Hai sentito che i socialisti vogliono dare la droga gratis ai tossicomani?". "Figurati,  quelli volevano dare la terra gratis ai contadini!". (Giovanni Karen)

56.  Ci sono piu' socialisti in galera oggi che durante il fascismo.

57.  Sul Calvario Gesu' ai due ladroni: "Siete Socialisti, vero?". "?!?". "Beh, su tre posti ne avete presi due!".

58.  I socialisti con le mani pulite hanno di sicuro rubato il sapone.

59.  Il PSI cambia nome; come faremo a riconoscere i socialisti? Dalle impronte digitali. (Mauro Mellini)

60.  Ora finalmente possiamo dirlo: Arsenio Lupin era socialista. (Enzo Iacchetti)

61.  Due socialisti si incontrano al bar: "Andiamo a prendere qualcosa?". "A chi?".

62.  Riusciranno i socialisti a Palermo a far fuori la piovra? Si' se gli si da' fiducia e l'appalto per l'acquario. (Ellekappa)

63.  "Hai mai pensato di iscriverti al PSI?". "No grazie, sono ricco di famiglia". (Massimo Cacciari)

64.  Cosa lanciano i socialisti ai matrimoni?  Riso soffiato.

65.  Chissa' perché tutte le malattie mentali incominciano per PSI: psicotico, psicopatico... (Roberto Benigni)

66.  Ricetta per il Pollo alla socialista: prima di tutto bisogna rubare un pollo.

67.  Rubare ai socialisti e' reato? (Angese)

68.  Le tangenziali sono le circonvallazioni delle citta' socialiste.

69.  Il Presidente Americano, quello russo e Prodi si incontrano ad un supermeeting delle grandi Potenze. Alla fine della discussione di una cosa importante Clinton dice: "I think so", il russo: "I think so, too", Prodi: "I think so, three".

70.  Come fa un leghista a salvare un albanese che sta affogando? Gli butta un'ancora di salvezza!

71.  "Sapete che Bossi vuol costruire al Nord Italia dei campi di concentramento per meridionali? Ogni campo conterra' 1000 meridionali e un francese". "E perché un francese?". "Hai visto che anche a te non te ne frega niente dei meridionali!".

72.  Un leghista si lamenta: "Il nord e' pieno di meridionali. Non se ne puo' piu'! Pensa che nel mio condominio ci sono un napoletano, un siciliano, un pugliese, un sardo e un calabrese!". "E cosa vuoi di piu' dalla vita?". "Un Lucano!".

73.  Per la prima volta un uomo, Antonio, risorge da sua morte. Il fatto suscita tanto scalpore che l'uomo viene portato al cospetto del Papa che gli dice: "Che gioia. Io sono il primo Papa ad avere la fortuna di conoscere, dalle parole di un testimone oculare, quanto sia bello l'alto dei cieli...". Antonio lo interrompe: "Dai, piantala, che' tanto lassu' non c'e' niente!". Il Papa e’ sbalordito: "Come niente?". E Antonio: "Non c'e' niente, e se non vuoi che lo vada a dire in giro, e' meglio che mi dai 100 miliardi". Dopo qualche giorno Antonio e' ricevuto da Yeltsin che gli dice: "E cosi' hai detto al Papa che il Paradiso non esiste? Bene! Avrei voluto vedere la sua faccia...". E Antonio: "La stessa che farai tu quando ti diro' che al Papa ho mentito. E sai cosa accadra' quando i russi sapranno che il Paradiso esiste? Quindi se vuoi che stia zitto dammi 1000 miliardi di rubli". Alcuni giorni dopo Antonio e' in visita dal Presidente USA che lo riceve e gli dice: "Cosi' hai ricattato il Papa e i russi, eh? Ma non sperare di fare altrettanto con noi americani. Qui ciascuno e' libero di credere se Dio esiste oppure no...". E Antonio: "C'e', ed e' negro!!".

74.  Il sindacalista Dantoni non parlera' piu' ai metalmeccanici perché gli tirano i bulloni. Parlera' ai falegnami perché gli tirano le seghe...

75.  Anche le tangenti nel loro piccolo si incassano. (Paolo Scagliola) (Comix)

76.  Basta parlare di tangenti, ne abbiamo le tasche piene! (Manhattan)

77.  Trifoglio: e' un quadrifoglio che ha pagato la tangente.

78.  Romano Prodi e’ in visita in una scuola elementare della Padania. Chiede agli studenti se qualcuno e’ in grado di fargli un esempio di "tragedia". Un ragazzino alza la mano e dice: "Una tragedia e’ quando il mio miglior amico esce di casa e finisce sotto una macchina morendo". Ma Prodi lo interrompe: "No, questo sarebbe un incidente". Una bambina alza la mano: "Una tragedia e’ quando l’autobus della scuola con 50 bambini cade in un burrone e muoiono tutti". Ma Prodi contesta: "Mi dispiace, questo e’ quello che noi chiamiamo una ‘Grande Perdita’". Tutti tacciono finche’ Pierino alza la mano e dice: "Se il suo aereo mentre ritorna a Roma precipita per lo scoppio di una bomba, questa sarebbe una vera tragedia". E Prodi: "Perfetto, meraviglioso! E mi sai dire perche’ questa sarebbe una tragedia?". E Pierino: "Certo! Perche’ cio’ non sarebbe un incidente e non sarebbe neppure una gran perdita!".

79.  Due amici americani si incontrano. Uno fa all'altro: "Per chi voterai alle prossime elezioni ? Per i Democratici o per i Repubblicani?". "Votero' per i Democratici. Mio bisnonno era democratico, mio nonno era democratico, mio padre era democratico e cosi' anche io sono democratico!". "Ma che discorsi sono questi?! E se tuo bisnonno fosse stato un farabutto, tuo nonno un farabutto, tuo padre un farabutto, allora tu cosa saresti?". L'altro ci pensa un attimo, colpito dal ragionamento dell'amico. Poi ammette: "Beh, credo che allora sarei repubblicano!".

80.  Allo zoo un ragazzo per un pelo non viene mangiato dal leone. Un giornalista che assiste alla scena intervista il ragazzo: "Di che partito sei?". "Missino". Il giorno dopo sull'Unita' compare il seguente articolo: "Sporco fascista ruba pasto a immigrato africano!".

81.  Prodi, camminando lungo la spiaggia, inciampa sulla lampada facendone uscire un Genio. Questi gli dice che per ricompensa e’ disposto ad esaudire un suo desiderio. Prodi senza esitare dice: "Voglio la pace nel Medio Oriente. Vedi questa mappa? Voglio che questi paesi finiscano di combattersi". Il Genio guarda la mappa ed esclama: "Impossibile, uomo! Questi paesi sono in guerra da migliaia di anni. Io sono bravo, ma non cosi’ bravo. Non penso di riuscirci. Esprimi un altro desiderio". Prodi pensa per un minuto e dice: "Vorrei divenire bello, molto bello. Questo e' cio' che voglio". Il Genio fa un lungo sospiro e risponde: "Fammi un po’ rivedere la mappa, vediamo cosa si puo’ fare..."

82.  Sembra che una delle prime leggi del governo 'padano' sara' quella di cambiare il carattere 'Italic' con il ...'padanic'.

83.  Un autobus pieno di politici, percorrendo una strada di montagna, precipita per una scarpata e si va a fermare alcune centinaia di metri di sotto vicino alla casa di un contadino. Questi esce per vedere l'accaduto, poi scava una fossa e seppellisce tutti i politici. Alcuni giorni dopo passa di li' una macchina della polizia che ritrova il bus e chiede al contadino se sa dove siano finiti i politici. "Li ho seppelliti". "Ma perché erano morti tutti?". E il contadino: "Veramente alcuni dicevano di no, ma tanto lo sappiamo tutti come siano bugiardi..."

84.  "Avete sentito che Bossi e' un sadico?". "?!?". "Si', per fare all'amore con la moglie... la LEGA!".

85.  Sentita in Senato rivolta a Prodi: Gli scalatori sociali sono come le scimmie, tutti le ammirano per la loro agilita' nell'arrampicata sugli alberi, ma una volta arrivati in cima mostrano la parte piu' indiscreta del corpo.

86.  Un signore anziano siede ad un tavolo di un bar quando vede in un tavolo vicino una signora (anche lei anziana) che gli ricorda qualcuna che conosce. Si alza e chiede alla signora dove puo’ averla vista. Questa non ha problemi a confessargli di essere una tenutaria di una casa di appuntamenti fin da prima della guerra. Lui: "Ma mi dica, ce l'ha ancora la casa di appuntamenti?". E lei: "Certo, ma non e' piu' come una volta. Mi ricordo quando veniva Benito. Sceglieva una ragazza, la portava in camera e poi se ne andava. E il giorno dopo arrivavano cioccolatini per tutte". Lui: "Ma veramente?". Lei: "Oh, si’. E pensi che veniva anche Nenni. Veniva, sceglieva una ragazza, saliva in camera e poi se ne andava. Un vero signore". Lui: "E il giorno dopo cioccolatini per tutte, immagino ..." Lei: "No, fantastici fiori! Che uomo. E pensi che la settimana scorsa e' venuto Bertinotti ...". Lui: "E il giorno dopo, fiori per tutte?!". Lei: "No, no, lui era solo venuto a trovare la madre!"

87.  Romano Prodi va a visitare i terremotati nell'Umbria. Passando in rassegna alcune famiglie, chiede se puo' inviare qualcosa di particolarmente utile. Un bambino di sei anni chiede timorosamente: "Io avrei bisogno di un paio di scarpe nr. 42". E Prodi: "Ma come hai gia' il piede cosi' grande?". Il bambino "No, ma quando mi arriveranno le scarpe almeno mi andranno bene..."

88.  Sono talmente di destra che non uso la posta elettronica, ma il fax... Si' insomma sono un gran faxista...

89.  Che differenza c'e' tra il culo e la faccia di Prodi? Il culo scoreggia, la faccia di Prodi SCORAGGIA!

90.  Perché il cuore e' a sinistra? Perché e' rosso!

91.  Su un aereo in avaria viaggiano il Papa, D'Alema, Scalfaro e un giramondo. La legge della barzelletta fa si' che ci siano solo tre paracadute. D'alema afferra il primo e dice: " Io sono indubbiamente il piu' astuto, sono pronto nelle decisioni quindi..." e si lancia. Scalfaro afferra il secondo dicendo: "Conscio dell'alta dignita' e responsabilita' della mia carica, delle aspettative che la nazione ripone in me, io devo mettermi in salvo" e scompare attraverso il portello. Restano il Papa e il giramondo a guardarsi. Sua Santita' guarda il giovane, ne ravvisa la somiglianza con Gesu' e decide di sacrificarsi: "Figliolo, io sono vecchio e atteso in cielo, quindi sarai tu a salvarti, ma prima devo dirti alcune cose che tu insegnerai nel mondo, se vuoi far cosa grata a questo vecchio prete". "Santita'" lo interrompe il ragazzo, "mi risparmi il sermone, perché possiamo salvarci tutti e due, non ha visto che il piu' astuto s'e' buttato col mio sacco a pelo?".

92.  Sapete che Silvio Berlusconi ha cambiato l'automobile? Ha acquistato una POLO... e poco tempo dopo ha fatto un incidente: e' andato a sbattere contro un ULIVO !

93.  "Papa', sai che gli asini volano?". "Figliolo, ma chi ti insegna queste stronzate? Gli asini non possono volare, e' impossibile!!". "E' vero, papa', gli asini volano, sono sicuro!". "Bambino mio, scommetto che e' a scuola che ti mettono in testa queste cose; domani andro' a parlare subito con la tua maestra". "Ma, papa', che gli asini volano, l'ho letto su l'Unita'". E il padre: "Gli asini volano ... beh, non proprio,  SVOLAZZANO !!".

94.  L'onorevole durante il comizio: "Cittadini, voi sapete che i miei oppositori parlano male di me. Eppure vi assicuro che da queste tasche non e' mai passato denaro illecito...". Una voce dal fondo della piazza: "VESTITO NUOVO, EH?".

95.  Colmo per uno di Rifondazione Comunista: farselo tagliare dalla moglie con la falce e sentirselo spingere in culo col martello!

96.  Un italiano va in vacanza con un tour organizzato in Russia, per visitare Mosca. Mentre passeggia gli scivola l'occhio dentro un tombino aperto, e vede un tizio magro magro, smunto, sofferente, che lavora a piu' non posso. Il viso non gli sembra nuovo, gli sembra di conoscerlo, si ferma, ci pensa un po', e gli viene il lampo " di genio". Si inchina e chiama: "Mario, Mario, ehi, Mario, ti ricordi di me?". Due occhi scavati lo guardano, la testa fa segno di no. "Ma come no, Mario, non ti ricordi, sono Toni, ti ricordi ad Auschwitz, nel '42?". Dal tombino: "Ehhh, bei tempi, quelli".

97.  Dopo il Giudizio Universale Dio incontra Carl Marx: " Ah, tu sei quello che mi ha dato tutte quelle preoccupazioni nel XX secolo. Visto che hai sempre detto che io non ci sono, sarai condannato a farmi da portinaio. E quando non vorro' essere disturbato sei autorizzato a dire Dio non c'e' ". (Benigni).

98.  Anno 2011. Il mondo sprofonda improvvisamente in una terribile crisi economica. Dio stesso torna sulla Terra per vedere cosa si puo' fare. Va in America e trova Obama immerso fino alla vita nella merda; si reca in Europa e trova Sarkozy anch'egli immerso nella merda fino a tutto il torace; va in Russia e trova Putin immerso nella merda fino al collo; arriva in Italia e trova Napolitano immerso nella merda fino alle ginocchia e quindi si complimenta con lui: "Bravo! Mi avevano detto che la situazione italiana era la piu' disastrosa, ma vedo che erano solo fandonie!". E Napolitano: "Sara'... ma le garantisco che non e' molto comodo stare in bilico sulle spalle di Monti...".

99.  Prodi, con tutto il suo seguito, va a trovare i terremotati. Trova il primo che gli dice: "Io avevo una casa, tutta la vita a lavorare per costruirla ... due minuti e non c'e' piu' ....". E Prodi: "Segretario, segni tutto !". Continua cosi' per molta altra gente finche' non arriva ad un uomo nudo con in mano una statuetta che gli dice: "La cosa che avevo piu' cara era questa statuetta e quando ho sentito il terremoto sono corso fuori dalla doccia per salvarla. Sono riuscito a prenderla al volo ma la teca che la proteggeva mi ha tagliato il cazzo !!  Come sono infelice !!". E Prodi: "Segretario, segni pure questo" e continua ad andare. Dopo un pochino il segretario dice: "Ma, onorevole, per quell'uomo che ha salvato la statuetta ha intenzione di dargli un cazzo ?!?". E Prodi, scocciato: "perché cosa credi che dia anche agli altri !"

100.                Craxi col suo seguito va a passare una settimana bianca a Cortina. La mattina al risveglio apre la porta-finestra sul balcone e vede scritto con la pipi' nella neve fresca "Craxi cornuto". Fa chiamare i servizi segreti per scoprire l'autore e dopo molte ricerche il capo dei servizi relaziona a Craxi il risultato delle indagini. "Vedi compagno abbiamo fatto analizzare la pipi' ed e' risultata essere quella di Martelli". Craxi rimane esterrefatto e dice "Una notizia peggiore non me la potevi dare"... ma il capo servizi continua "credo che il peggio venga adesso, perché abbiamo fatto una perizia calligrafica e la scrittura e' quella di tua moglie".

101.                Su un muro di Bogota': "Proletari di tutto il mondo unitevi!". Sotto, di altra mano: "Ultimo avviso!".

102.                Ma se Nizzola e' il presidente della Lega, Bossi, chi e'?" (Jannacci 1998, "Quelli che... il calcio").

103.                Pare che il ministro delle Finanze abbia intenzione di estendere la tassa sui cani ai proprietari di case con... abbaini.

104.                Il Ministero del Commercio con l'estero ha deciso di incrementare le nostre esportazioni di parmigiano. Ottima idea quella di esportare all'estero le nostre... grane.

105.                Vaticano: "Morto un Papa se ne fa un altro". Montecitorio: "Morto un Pappa se ne fa un altro!"

106.                Cicciolina e' stata l'unico politico a farsi fare quello che gli altri politici fanno agli italiani. (Giorgio Faletti)

107.                Occorre porre un freno all'immobilismo che porta il nostro paese di corsa verso l'abisso. (Jean Charles)

108.                Una vecchia impiegata di Montecitorio telefona agitatissima alla polizia: "Presto, correte, un parlamentare dell’opposizione si sta facendo una sega davanti alla porta del mio ufficio!". E il poliziotto: "Signora si calmi, mandiamo subito una pattuglia... ma mi dica come fa a dire che e' un parlamentare dell’opposizione?". "perché se fosse del Governo... me lo avrebbe gia' messo nel culo...".

109.                "A proposito di illeciti arricchimenti politici, non vorrei esagerare dicendo...". "Esageri ; soltanto l'esagerazione puo' avvicinarsi al vero".

110.                Prodi va a Londra in visita ufficiale e la regina lo scarrozza un po' per le vie della citta' con il cocchio reale (scoperto) trainato dalla regolamentare quadriglia di cavalli bianchi. Improvvisamente uno di questi emette una scoreggia torrenziale. La regina, leggermente imbarazzata dice "Sorry", al che il nostro, con sorriso conciliante e pacioso: "Ma di niente, si figuri, credevo che fosse stato il cavallo!"

111.                Durante un violento dibattito parlamentare, una brutta quanto velenosa deputatessa si scaglio' contro un collega: "Se lei fosse mio marito, le darei un caffe' avvelenato!". Al che, il deputato pronto: "E io, signora, se lei fosse mia moglie... lo berrei!!!!"

112.                Ho cominciato a dubitare del comunismo quando ho visto che i giapponesi non lo fotografavano. (Ivan Della Mea)

113.                Riunione sindacale. Il sindacalista sul palco parla ad una folla di operai: " ...e allora, cari compagni, ecco il risultato dell'accordo con i nostri padroni... aumento della paga del 5 %...  niente straordinario... lavoro 4 giorni alla settimana... week end lungo dal venerdi'... e ripristino di tutte le festivita' religiose...". Un operaio dal fondo della sala: "Venduti! ... e di ferie non ne parlate?".

114.                Il parere della maggioranza non puo' essere che l'espressione dell'incompetenza. (Rene' Guenon)

115.                Un distinto professionista si reca in comune per avere un colloquio con un assessore. Si avvicina alla scrivania di un impiegato e gli dice: "Buongiorno... vorrei parlare con l'assessore!". "Contanti o carta di credito?".

116.                In Russia c'e' una trasmissione radiofonica che e' seguita ogni giorno da milioni di ascoltatori: e' quella del prof. Gregoriev che risponde a domande sul sesso. Un giorno telefona una ragazzina di 15 anni che chiede un po' imbarazzata: "Presto mi sposero'. Come posso non macchiare le lenzuola la prima notte di nozze?".  Il prof. Gregoriev risponde subito: "Basta semplicemente procurarsi un po' di sapone". E la ragazzina: "Ma dove trovo del sapone?". Allora Gregoriev: "Senti, ragazzina, tu sai bene che questa trasmissione e' in diretta, e pertanto bisogna stare attenti a non andare troppo oltre... le vostre domande debbono rimanere entro la decenza!"

117.                E dopo i freddi anni di piombo vennero i caldi anni di merda...

118.                La politica e' come il tanga: quel che mostra Ź interessante, ma quel che nasconde Ź vitale. (Boris Makaresko)

119.                Dopo un comizio molto acceso, ad Enrico Berlinguer (di nota origine sarda) venne chiesto, da un operaio : "Fammi avere una casa, compagno". E lui, stingendogli la mano, rispose: "Comincio a darti una man... sarda".

120.                Un Brigatista Rosso e' in punto di morte e chiama il prete per confessarsi: "Padre, perdonatemi perché ho molto peccato: ho ucciso Aldo Moro e la sua scorta, ho gambizzato 7 politici e ho fatto 5 attentati dinamitardi con molti morti e feriti...". E il prete: "Figlio mio, smettila di parlare di politica e raccontami i tuoi peccati!"

121.                Un politico di Fano (PS):  "A noi politici non ci crede piu' nessuno: siamo incredibili".

122.                L'onorevole Cariglia si vanta, giustamente, di essere venuto su dal nulla e quando parla lo fa per dimostrare che ci e' rimasto. (Fortebraccio)

123.                Cos'e' la globalizzazione? Gli albanesi sbarcano in Puglia e a Milano sono esasperati. (Ellekappa)

124.                Lo Stato e' come il corpo umano... non tutte le funzioni che compie sono nobili! (Anatole France)

125.                Berlusconi riceve un avviso di garanzia praticamente ogni mese, ma continua a giurare sulla testa dei figli di essere innocente. Non puo' essere un padre cosi' snaturato da giurare il falso sui suoi figli! Sorge quindi spontanea una domanda: Di chi sono veramente i suoi figli ? (Roberto Benigni)

126.                Nella mia vita ho creduto in molte persone, ed ho sbagliato. Ho creduto in Marx, ed ho sbagliato. Ho creduto in Lenin, ed ho sbagliato. Ho creduto in Mao, ed ho sbagliato. Adesso ditemi voi: come faccio a credere in D'Alema? (Paolo Rossi)

127.                Il segreto di un candidato politico e' di sembrare stupido come chi lo ascolta, cosi' che gli ascoltatori si sentano intelligenti come lui. (Fred Barnes) (Legge di Barnes)

128.                Se i partiti non rappresentano piu' gli elettori, cambiamoli questi benedetti elettori! (Corrado Guzzanti)

129.                Craxi e' catturato in Africa dai cannibali. Dice il capo tribu' ai suoi: "Ma si buo' sabere berche' non lo avede angora guginado ?". E di rimando il cuoco: "Gi abbiamo provado, ma lui mangiare tutte le badadine".

130.                Gli americani sono strani. Solo perché Clinton va a letto con un'altra donna rischia l'impeachment. In Italia se Scalfaro andasse a letto con un'altra donna diventerebbe eroe nazionale! (Giorgio Faletti)

131.                Un ambasciatore e' colui che non riuscendo ad ottenere una carica dagli elettori, la riceve dal governo, a patto che lasci il paese. (Ambrose Bierce)

132.                Come ci sono oratori balbuzienti, umoristi tristi, parrucchieri calvi, potrebbero esistere benissimo anche politici onesti. (Dario Fo)

133.                L'uomo e' per natura un animale politico... tanto e' vero che spesso l'uomo politico e' una bestia. (Alfredo Chiappori)

134.                Craxi muore e va in Paradiso. Tutti sono in fermento per l'arrivo di un personaggio cosi' importante, quindi apre la porta personalmente Dio. Gli da' la mano, lo fa entrare ed inizia a presentarlo a tutti gli angeli. Ad un tratto Craxi trema, ...sbianca... e sviene. Il Signore si avvicina e gli dice sottovoce: "Bettino, ho detto San Pietro e non Di Pietro!"

135.                Gli uomini politici non si vendono. Si affittano. (Anonimo)

136.                Se i presidenti non lo fanno alle loro mogli, lo fanno al Paese! (Mel Brooks)

137.                Votatemi, votatemi, datemi il potere per cinque anni... e vi do il 10%!  (Roberto Benigni)

138.                Le mogli dei politici fanno tutte beneficenza. Meno male! Hanno il senso di colpa per quello che rubano i mariti. (Roberto Benigni)

139.                Emilio Fede quando si e' presentato alle elezioni per il Psdi ha preso 5 voti. In famiglia sono sei: sta ancora cercando il franco tiratore. (Beppe Grillo)

140.                Il Compagno Bertinotti si reca a far visita ad un asilo e si mette a giocare con i bambini ovviamente per propaganda politica in vista delle elezioni europee. Inizia cosi' un colloquio con ogni bambino, ma ad un certo punto Bertinotti viene attirato dallo splendido sorriso di una bambina dell'ultima fila. Il Compagno Bertinotti si reca da lei e le chiede: "Bella bambina, come mai sei cosi' contenta?". E la bimba: "Questa notte la mia cagna ha fatto 5 cuccioli!". Allora Bertinotti: "Bene, dunque abbiamo 5 nuovi compagni". E la bimba: "No, signore, solo 4: uno HA APERTO GLI OCCHI!".

141.                Il Governo italiano dovrebbe costituirsi alla Camera, al Senato o ai Carabinieri? (Zap)

142.                I Missini che crescono vestiti bene diventano dei Missoni? (Zap)

143.                La soluzione radicale e' un Pannella liquefatto? (Zap)

144.                Un onorevole retto deve stare a 90° ? (Zap)

145.                Un comunista e' un uomo che ha perso la speranza di diventare capitalista.

146.                "Sai, finalmente mio cugino ha trovato lavoro: e' riuscito ad entrare nell'orchestra della RAI". "Ma e' diventato musicista?". "No, e' diventato socialista". (Bruno D'Alfonso)

147.                Prometto di non dire piu' che i socialisti rubano. In cambio i socialisti potrebbero smettere di rubare. (Paolo Hendel)*

148.                "Babbo, si puo' difendere la liberta' limitando la liberta'?". "Dipende. Chi l'ha detto?". (Altan)

149.                Il solito viaggetto di Armando Cossutta in Russia: Partito comunista italiano, Tornato comunista russo. (Angese)

150.                I referendum abrogativi. Dove per dire si' devi votare no. E per dire no devi votare si'. Come uno che va a sposarsi e il prete dice: "La vuoi mandare a cagare?". "No". "E allora vi dichiaro marito e moglie". (Beppe Grillo)

151.                I politici che fanno idiozie non si possono fermare: hanno l'immunita' pirlamentare!

152.                Siamo a tavola. Un bambino chiede al papa': "Papa', cosa e' il comunismo?". E il papa' risponde: "Mangia e taci..."

153.                E' un vero peccato che tutte le persone che sanno come far funzionare il paese siano troppo occupate a guidare taxi o a tagliare capelli. (George Burns)

154.                I socialisti sono come Cristoforo Colombo: partono senza sapere dove vanno. Quando arrivano non sanno dove sono. Tutto questo con i soldi degli altri. (Winston Churchill)

155.                Tra il dire e il fare c'e' una busta da dare. (Marcello Marchesi)

156.                Perché i comunisti hanno come simbolo falce e martello? perché con la falce si tagliano l'uccello e col martello se lo piantano nel culo.

157.                La politica : corsa di cavalli di Troia. (Stanislaw Lec)

158.                Un politico ha sempre una verita' di scorta. Un buon politico ha sempre tante verita' di scorta. Un ottimo politico ha la scorta e se ne frega delle verita'. (Ivan Della Mea)

159.                Era un alfiere fedele. Quando reggeva l'asta della bandiera non si faceva distrarre da nulla. Neppure da un cambiamento di colore. (Stanislaw Lec)

160.                Molti governi sopravvivono grazie alla dieta mediterranea: sole, mare e tante insabbiature (Mirco Stefanon)

161.                C'e' gente che nasce mediocre. Dukakis ha dovuto studiare ad Harvard per diventarlo. (Pat Buchanan)

162.                Il governo non e' la soluzione, e' il problema. (Ronald Regan)

163.                Alcuni dei nostri politici sono degli incapaci; i restanti sono capaci di tutto!!  (Boris Makaresko)

164.                Preferisco l'umorismo alla politica: mi pare piu' giusto ridicolizzare cose serie che spacciare per serie cose ridicole. (Gianni Monduzzi)

165.                Un belga chiede ad uno svizzero: "Ma che ve fate voi del Ministero della Marina?". E lo svizzero senza scomporsi: "L'hanno istituito quando hanno saputo che voi avete il Ministero della Cultura".

166.                Anni 80...  Cosa grida Craxi quando deve appendere un quadro? "Martelliiiiiiiii!!!!!"

167.                Il governo ha un braccio lungo e uno corto: quello lungo serve a prendere e arriva dappertutto; quello corto serve a donare, ma arriva solo a quelli che sono vicini. (Silone da 'Le pain et le vin')

168.                Le dittature sono come il supplizio del palo: esse cominciano bene... ma finiscono male. (Georges Clemenceau)

169.                Sembra ci siano dirigenti comunali con un'intelligenza fuori del Comune. Alcuni di loro hanno evidentemente una mentalita' Provinciale oppure sRegionano completamente: non li vedo in buono Stato! Comunque: al Comune, ezzo gaudio! (Diego Cattaruzza)

170.                La politica non e' una brutta professione. Se vi succede di avere dei problemi o se cadete in disgrazia potete sempre scrivere un libro. (Ronald Reagan)

171.                Definizione di corrotto: vezzeggiativo politico. (S. M. Tafani)

172.                I politici sono sempre tutti gli stessi. Promettono di costruire ponti anche quando non ci sono fiumi. (Nikita Kruscev)

173.                Il consenso si conquista promettendo moltissimo e mantenendo sempre, ma con il contagocce. (Paolo Cirino Pomicino)

174.                La politica e' quella cosa che nessuno capisce, tutti ne parlano e si litiga sempre.

175.                In politica la logica e' la puttana di tutti.

176.                Il futuro sara' migliore domani. (Vice President Dan Quayle)

177.                Supponiamo che tu sia un idiota e supponiamo che tu sia un membro del Congresso. Ma mi sto ripetendo. (Mark Twain)

178.                Il Presidente della Repubblica (o Berlusconi) chiama un suo collaboratore esperto in sondaggi e gli chiede: "Cosa pensano gli italiani dell'attuale congiuntura economica?". E quello gli risponde: "Dicono che finiremo con il mangiare la merda!". Ed il Presidente: "Ma avete intervistato i pessimisti!". E l'esperto: "No! Quelli dicono che non ce ne sara' a sufficienza per tutti!"

179.                La rivoluzione si fa a sinistra, i soldi si fanno a destra. (Marcello Marchesi)

180.                Dicono che ci siano due posti dove il comunismo funziona: in cielo dove, non ne hanno bisogno, e all'inferno, dove c'e' l'hanno gia'. (Ronald Reagan)

181.                L'illegale lo facciamo immediatamente. L'incostituzionale ci mettiamo un po' di piu'. (The illegal we do immediately. The unconstitutional takes a little longer). (Henry Kissinger) (New York Times, Oct. 28, 1973)

182.                Alleanza in politica internazionale: unione di due ladri ciascuno dei quali tiene la mano ficcata cosi' a fondo nella tasca dell'altro, che non possono separarsi per derubare un terzo. (Ambrose Bierce)

183.                Bolscevico: un uomo che non ha nulla e vuol dividerlo con gli altri. (Judy Garland Pollard)

184.                Vorrei meno corruzione, o avere piu' possibilita' di parteciparvi. (Ashleigh Brilliant)

185.                C'e' stato un gran proliferare di politici negli ultimi 20 anni, proprio come e' successo per i computer. Ma a differenza dei computer, i politici non guadagnano il doppio dell'intelligenza alla meta' del prezzo ogni due anni!

186.                Non racconto barzellette, semplicemente osservo il Governo e poi riporto i fatti. (Will Rogers)

187.                In politica la stupidita' non e' un handicap. (Napoleone Bonaparte)

188.                Intervistatore: "Come si sente un uomo che sta per mettere le mani su cinquecento milioni?". Ferruccio (Paolo Rossi): "Come un sottosegretario ai lavori pubblici". (da "I cammelli")

189.                Berlusconi: L'uomo che possiede tutto, che se compra "La Repubblica" non va in edicola, ma passa direttamente alla direzione e si porta via anche l'"Espresso" e l'intera Mondadori. Sempre con quel doppiopetto anni Trenta, sembra la parodia di un gangster: Al Cafone. (Roberto Benigni)

190.                Al raduno dell'Ulivo: Ero a Milano e mi sono fatto prestare la Uno Bianca di Borrelli per venire qui. Tra poco vi devo lasciare perché alle 18 ho una merenda con Mancuso. Con l'Ulivo ho un rapporto di amore-olio. (Roberto Benigni)

191.                Il comunismo: Il comunismo viene da se', anche senza Berlinguer. Il comunismo e' come prima di farsi la prima sega: si viene a letto, da se'. Si fa: Dio bono, cosa mi e' successo? Niente, o fanciullo, sei venuto. Quello che non funzionava, ora funziona. Ecco il comunismo. Cosi' il popolo e' come un ragazzo prima di farsi la prima sega. S'arriva la mattina da se'. Cosa e' successo? Niente, o popolo, sei venuto. Quello che non funzionava, ora funziona. (Roberto Benigni)

192.                Boniver: Lasciatemi abbracciare una rarita': un socialista ancora libero! (Roberto Benigni)

193.                Berlusconi: Il partito di Silvio l'ho inventato io. Ci avevano messo cinquant'anni a creare una classe politica di ladri, e Di Pietro in un mese li ha fatti fuori tutti. Bella roba, e noi comici chi si prende piu' in giro? Cosi', con Berlusconi, abbiamo deciso di rifare tutto daccapo. Magari ci metteremo sei anni, a ricreare una bella classe politica di ladri e di corrotti, ma poi noi comici torneremo finalmente a lavorare. (Roberto Benigni)

194.                Fini: L'ho incontrato una volta sola. Fini non e' una persona che si possa giudicare avendolo visto una volta sola. E io non ho intenzione di rivederlo. (Roberto Benigni)

195.                Bossi: La lega e' sacrosanta, a Catanzaro se ne sentiva il bisogno. E poi mi e' bastato lo slogan: "La lega ce l'ha duro". Mi ha subito fatto capire la serieta' del partito. (Roberto Benigni)

196.                Un milione di posti di lavoro: Non e' un caso che tutti si sono messi a fare i comici e cosi' e' uscito un milione di posti di lavoro.  (Roberto Benigni)

197.                Berlusconi: Fin da piccolo disse: "O divento Presidente del Consiglio o niente". E' riuscito a diventare tutt'e due.  (Roberto Benigni)

198.                Berlusconi: L'ho conosciuto: gli ho dato la mano, mi ha lasciato tutt'olio, e' proprio unto dal Signore, e' proprio una cosa tutta unta, gli si mette un po' d'aceto e di sale e viene un'insalata, con Berlusconi, ch'e' una cosa eccezionale. (Roberto Benigni)

199.                D'Alema e Veltroni: Secondo me sono comunisti. Io sono stato una volta a mangiare a casa loro. M'hanno detto: "Vieni Benigni, vieni che ceniamo coi bambini". Sono andato la' e ho capito cosa intendevano. C'era un pentolone enorme, un bollito, mi sono messo a mangiare, ho preso un piedino io, una cosina, e' proprio lo zoccolo duro. Ho detto: "Guardate che io non mangio piu' niente", poi sono andato a pigliare il digestivo da Fini, lui si e' bevuto due bicchieri di olio di ricino, due manganellate a testa e ci siamo addormentati. (Roberto Benigni)

200.                Se non si e' di sinistra a vent'anni e di destra a cinquanta, non si e' capito niente della vita... (Ennio Flaiano)                         

201.                Vendesi villa vicina a Montecitorio. Grande offerta perché vi regaliamo l'antifurto. (Fichi d'India)

202.                Quando arriva la minestra, non c'e' piu' sinistra o destra. (Calendario di Frate Indovino)

203.                Se l'ignoranza fosse musica, Boso sarebbe una discoteca. (Roberto Benigni)

204.                Veltroni al capezzale di D'Alema, prende la Rosa e comincia a contare mi odia . non mi odia . mi odia . non mi odia . mi odia . non mi odia . mi odia . non mi odia . mi odia . non mi odia . mi odia . non mi odia . mi odia . non mi odia . mi odia . non mi odia . mi odia . non mi odia . mi odia . non mi odia . mi odia . non mi odia . mi odia . non mi odia . mi odia . non mi odia . mi odia . non mi odia . mi odia . non mi odia . mi odia . non mi odia . mi odia . . D'Alema interrompe e chiede: "Ma quanti petali ha questa Rosa ???". Veltroni risponde: "Non sto contando i petali. Sto contando le spine !!!".

205.                I socialisti liguri, offesi, mi hanno minacciato: "Grillo, appena usciamo di galera ti quereliamo!". (Beppe Grillo)

206.                Questo maledetto fellone merita di essere ucciso dai calci di un asino! E saro' io stesso a darglieli! (Un candidato al congresso americano in Texas)

207.                Si parla di semipresidenzialismo: ma quando verra' eletto il SEMIPRESIDENTE ?

208.                Non esiste una classe criminale tipicamente americana... ok, tranne il Congresso. (Mark Twain)

209.                Un giorno Sgarbi e' stato a Lourdes e gli e' apparsa la Madonna. Dopo 30 secondi ci ha litigato. (Egidio Morretti)

210.                E' importante per me costruire una immagine da vincente. Pertanto mi tocchera' battere qualcuno. (Richard Nixon)

211.                Che differenza c'e' tra la Lega e la sega? Nessuna: sono entrambi movimenti del cazzo...

212.                Perché l'hanno chiamata operazione Arcobaleno? perché ne han fatte di tutti i colori!!!

213.                Conservatore: Uomo politico affezionato ai mali esistenti, da non confondersi col progressista (o liberale) che invece aspira a rimpiazzarli con mali nuovi. (Ambrose Bierce)

214.                Corruzione: Cio' che permette a un rappresentante del governo di vivere onestamente del proprio stipendio senza discutibili speculazioni. (Ambrose Bierce)

215.                Rivoluzione: In politica, la rivoluzione e' un cambiamento improvviso di malgoverno. (Ambrose Bierce)

216.                I nomi collettivi servono a fare confusione. "Popolo, pubblico...". Un bel giorno ti accorgi che siamo noi; invece credevi che fossero gli altri. (Ennio Flaiano)

217.                Il politico Ź come la donna frigida: per piacere deve fingere. (Roberto Gervaso)

218.                Le promesse in politica si possono anche non mantenere, ma bisogna saperle fare. (Roberto Gervaso)

219.                "Che cos'e' per lei la sinistra oggi?". "Mi potrebbe dare un aiutino?".

220.                Il demagogo e' uno che predica dottrine che sa false a gente che sa cretina. (H.L. Mencken)

221.                Il radicale inventa le opinioni; quando le ha sperimentate, interviene il conservatore e le adotta. (Mark Twain)

222.                Avete presente Minoli? Quello che fa i sondaggi a Mixer, tipo: "Alla domanda: 'Le piace Craxi?', il 20% degli italiani ha risposto si', l'80% ha dato una risposta sbagliata". (Beppe Grillo)

223.                Tutti i governi votano per alzata di mano. Il nostro per calata di braghe. (Anonimo)

224.                Taluni non abbandonano mai il timone, puo' sempre servire su un'altra barca. (Stanislaw Lec)

225.                Deve essere davvero ricco un Paese che puo' permettersi di trasformare in poliziotti meta' della popolazione e di tenere l'altra meta' in prigione a spese dello stato. (Stanislaw Lec)

226.                Piu' d'un timoniere si circonda di zeri - assomigliano ai salvagente. (Stanislaw Lec)

227.                Irene Pivetti si e' laureata in Lettere all'Universita' Cattolica di Milano, facendo subito dopo un master ai laboratoires Garnier di Parigi. (Gino & Michele)

228.                Il vizio inerente al capitalismo e' la divisione ineguale dei beni; la virtu' inerente al socialismo e' l'uguale condivisione della miseria. (Winston Churchill)

229.                Hanno mandato l'uomo sulla Luna, ma non riescono a farne salire uno sulla Rosy Bindi. (Gianni Palladino)

230.                Il bigliettaio entra in uno scompartimento. "Biglietti, per favore". Uno alza gli occhi: "Deputato". E anche il secondo, il terzo e il quarto: "Deputato". Allora il quinto, consegnando il biglietto: "Elettore!". (Mauroemme)

231.                La cosa piu' eccitante che ci sia e' senz'altro il presidente della Camera. Come entra tutti i membri si alzano.

232.                A parte le guerre puniche, mi viene attribuito veramente tutto. (Giulio Andreotti)

233.                Elettori!  Elettrici!  Elettrauto! (Giorgio Faletti, "Drive In")

234.                "Craxi e' solo con se stesso". "Quell'uomo continua a circondarsi delle persone sbagliate". (Ellekappa)

235.                I Verdi sono come le angurie: verdi fuori, rossi dentro con qualche puntino nero. (Anonimo)

236.                La politica e' l'arte di impedire alla gente di impicciarsi di quello che la riguarda. (Paul Valéry)

237.                L'abilita' politica e' l'abilita' di prevedere quello che accadra' domani, la prossima settimana, il prossimo mese e l'anno prossimo. E di essere cosi' abili, piu' tardi, da spiegare  perché non e' accaduto. (Winston Churchill, "Politics")

238.                La politica, nella comune accezione del termine, non Ź altro che corruzione. (Platone)

239.                Craxi: nacque, nocque. (Roberto Benigni, "E l'alluce fu")

240.                A Pechino, Martelli chiede a Craxi: "Ma e' vero che qui c'e' un miliardo di abitanti?". Craxi: "Certo". Martelli: "Ed e' vero che sono tutti socialisti?". Craxi: "Si', tutti socialisti". Martelli: "Ma allora, a chi rubano?". (Beppe Grillo)

241.                Elezioni: Di male in seggio. (Sacchi e Rustichelli)

242.                Il problema e' che il 90 per cento dei politici rovina il buon nome di tutto l'altro 10 per cento. (Henry Kissinger)

243.                Fini, Mastella e Veltroni fanno una scommessa su chi riesce a far mangiare della senape a un gatto. Comincia Fini che prende il gatto per la collottola, gli ficca in bocca la senape e gliela fa deglutire a furia di schiaffoni. "Eh, no! Non vale!" insorgono gli altri due "Hai usato la violenza, questi sono metodi dittatoriali!!". Tocca a Mastella, il quale prende un pezzo di carne, ci spalma la senape, chiude la carne in modo che il gatto non se ne accorga e gliela da' da mangiare. "Eh no! - insorge Veltroni - L'hai ingannato! Questi sono metodi da Prima Repubblica ! Ora ti faccio vedere io come si fa, col metodo della concertazione, il gatto mangera' la senape e sara' FELICE di mangiarla!!!". Prende il gatto, gli tira su la coda, prende una ditata di senape e gliela spalma sul buco del culo. "MIAOOOOOOOO!!!" urla il gatto, leccando avidamente la senape...

244.                Capisco perché i Dieci Comandamenti sono tanto chiari e privi di ambiguita': non furono redatti da un'assemblea. (Konrad Adenauer) (Charles De Gaulle)

245.                La politica e' un po' come lavare finestre. Non importa da quale parte sei, lo sporco e' sempre dall'altra parte. (Aldo Cammarota in 'El Mundo')

246.                I Governi hanno una funzione vitale! Quando la situazione politica e sociale si fa elettrica mettono le masse a terra. (Mirco Stefanon)

247.                Un giorno Clinton chiede a Dio: "Dio, quando riusciro' a sistemare l'economia americana?" e Dio risponde: "Se le cose vanno avanti cosi', fra 10 anni". Clinton fra se' e se': "Beh! Tanto per allora io non saro' piu' presidente!". Anche Putin si rivolge al Signore: "Signore, qundo riusciro' a rimettere in piedi l'economia sovietica?". Ed il Signore risponde: "Non prima di un centinaio di anni". E Putin: "Beh! A quel tempo io saro' gia' morto". Anche Amato pone la stessa domanda per quel che riguarda l'Italia e questa volta Dio risponde: "Ah! Non saprei, tanto io non saro' piu' Dio".

248.                Il colera passa, i Gava restano. E' dunque vero che se ne vanno sempre i migliori. (Enzo Biagi)

249.                Quando Silvio Berlusconi sali' alla guida del governo molti italiani si convinsero che le sorti del Paese fossero in mano ad un 'serial Premier'. (Gino & Michele)

250.                Il '68 e' stato l'inserto satirico del '900. (Gino & Michele)

251.                Quando Umberto Bossi studiava Medicina a Pavia elaboro' una teoria rivoluzionaria che divideva il corpo umano in tre zone: il Nord, il Centro e il Sud. Il Nord andava dal cervello al cuore. Il Centro dall'intestino agli organi genitali e il Sud dal sedere ai piedi. Cioe' il Nord pensava e pulsava. Il Centro digeriva e trombava. E il Sud faceva cagare e basta. (Gino & Michele)

252.                Non ci vuole alcun trucco per fare il comico quando hai l'intero governo che lavora per te. (Will Rodgers)

253.                Ebbene, si', confesso: sono socialista.  E lo ammetto: Bettino qualche volta ha delle idee giuste.  Specie se non sono le sue.  (Beppe Grillo)

254.                Un vecchio personaggio politico tedesco disse: "I Verdi sono come i pomodori: nascono verdi, ma poi crescendo diventano rossi".

255.                Invitato a pranzo da un funzionario di Botteghe Oscure l’ho sentito dire al figlioletto: «Dovresti ovviare, con un intervento personale e subitaneo, alla carenza di mosto trattato in cui versiamo nella presente, momentanea, congiuntura... Vai a prendere un’altra bottiglia di vino, cazzo!» (Lucio Salis)

256.                La politica e' forse la sola professione per la quale si pensa non sia necessaria alcuna preparazione specifica. (Robert Louis Stevenson)

257.                Non sa niente, ma crede di saper tutto. Questo indica una chiara vocazione per la carriera politica. (Bernard Shaw)

258.                Non mi sono mai interessato di Politica. Ma una volta avevo una ragazza di Forza Italia. Era un rapporto strano. Volevo fare a lei quello che Berlusconi vuole fare al nostro paese!!!

259.                Come si definisce un comunista ? Beh, e' qualcuno che legge Marx e Lenin. Come si definisce un anticomunista? E' qualcuno che capisce Marx e Lenin. (Ronald Reagan)

260.                Per ogni azione c'e' un uguale e contrario programma di governo. (Legge di Main)

261.                Abilita' politica: e' l'arte di cambiare opinione al momento giusto. (Mirko Amadeo)

262.                Nell'economia sono pericolosi gli zeri che stanno dietro, nella politica quelli che stanno davanti. (Ronald Searle)

263.                Quanti politici ci vogliono per cambiare una lampadina? Due. Una la cambia e l'altro la ricambia.

264.                Come ha detto recentemente il Presidente del Consiglio: "E' ora che ognuno si assuma le nostre responsabilita'!". (Massimo Bucchi)

265.                Quanti Leghisti occorrono per cambiare una lampadina? Quattro. Uno per trovare un extracomunitario, uno per trovare un randello, uno per picchiare l'extracomunitario e uno per trovare un interprete, dal lombardo, che dica all'extracomunitario che e` colpa sua se la lampadina si e` fulminata.

266.                Quanti politici onesti occorrono per cambiare una lampadina? Entrambi.

267.                Che macchina guida Umberto Bossi? La Nissan Terrano? No... la Nessun Terrone...

268.                Non ho mai osato essere radicale da giovane, temendo che questo facesse di me un conservatore da vecchio. (Robert Lee Frost)

269.                Referendum, s.: "Va dove ti porta il quorum''.

270.                Il capo del governo inglese non dice mai una cosa vera senza l'intenzione che sia presa per una menzogna; non dice mai una cosa falsa, se non con lo scopo che sia presa per la veritą. (Jonathan Swift)

271.                Un politico onesto Ź quello che una volta "comprato" resta comprato. (Legge di Simon Cameron)

272.                "Vorrei liberarmi di quella palla di mio marito". "Privatizzalo". (Altan)

273.                Lo Stato, come esprime etimologicamente il suo nome, rappresenta l'immobilita'. Stato e' cosa che non si muove. (Carlo Dossi)

274.                "Tu per chi voti?". "Non lo so. Devo chiedere al mio commercialista". (Silvia Ziche e Minoggio)

275.                Piu' osservi i politici piu' devi ammettere che ogni partito e' peggio dell'altro. (Will Rogers)

276.                La politica e' la sottile arte di prendere voti dai poveri e finanziamenti dai ricchi promettendo di proteggere gli uni dagli altri. (Assioma di Oscar Ameringer)

277.                SCassuttata oggi in parlamento. Libertinotti nei Casini: si sono rotti i Maroni ed Ź stato preso a Sberlusconi. Sventroni, coi pattini a Rutelli, Ź prontamente intervenuto: "Ma stella mia, ciė Ź Violante la legge!". Pronta la reazione del presidente, sollevando il Buttiglione: "A' matto! Bevi birra e Ciampi 100 anni!". "Che tiro Mancino!" (Mauroemme)

278.                Il parlamento sarą diviso non piĚ per colore politico, ma per dimensioni. Da una parte i grossi: Veltroni, Maroni, Berlusconi, Buttiglione... Dall'altra i piccolini: Fini, Mussolini, Casini, Dini, Rutelli... (Mauroemme)

279.                Io credo nelle persone, pero' non credo nella maggioranza delle persone. Anche in una societa' piu' decente di questa, mi sa che mi trovero' a mio agio e d'accordo sempre con una minoranza. (Nanni Moretti)

280.                Il lavaggio del cervello. Finora la cosa piĚ pulita che Berlusconi ha fatto agli italiani. (Ellekappa)

281.                Il piano ONU per salvare Bihac. Piano, piano, senza fretta. (Ellekappa)

282.                "Sai come si finisce se non ti aiuta Cuccia?". "Strangolato dai debiti sotto i ponti?". (Ellekappa)

283.                Viviamo anni difficili. Gli anni Settanta erano gli anni di piombo, si viveva male e sembrava di aver toccato il fondo. Poi sono arrivati gli anni Ottanta, e sono stati veramente di merda. Ma adesso Ź peggio, molto peggio: anche la merda sta prendendo le distanze dagli anni Novanta. (Paolo Rossi)

284.                Ancora solo un altro indispensabile massacro di capitalisti o comunisti o fascisti o cristiani o eretici, ed eccoci finalmente - eccoci finalmente nel futuro dorato. (Aldous Huxley)

285.                I conservatori non sono necessariamente stupidi, ma le persone piĚ stupide sono conservatori. (John Stuart Mill)

286.                Divieto: invenzione dei governi per vendere permessi.

287.                Il primo errore negli affari pubblici Ź l'occuparsene. (Benjamin Franklin)

288.                Il governo Ź un fossile: dovrebbe essere una pianta. (Ralph Waldo Emerson)

289.                E lui diede questa opinione: che chiunque facesse crescere cinque pannocchie di grano o due fili d'erba la' dove prima ne cresceva uno solo, avrebbe fatto un miglior servizio al suo paese che tutta la razza dei politici messa assieme... (Jonathan Swift, "I viaggi di Gulliver")

290.                La politica pratica consiste nell'ignorare i fatti. (Henry Brooks Adams)

291.                Non credere a nulla finchŹ non sia ufficialmente smentito. (Otto von Bismarck) (Claud Cockburn)

292.                Errare e' umano. Biasimare qualcun altro Ź politica. (Hubert Humphrey)

293.                Politica, sostantivo. Conflitto di interessi mascherati come insieme di principi. Gestione degli affari pubblici per vantaggi privati. (Ambrose Bierce)

294.                Voce orrenda, alito cattivo e modi volgari - le caratteristiche di un politico popolare. (Aristofane)

295.                Politico, sostantivo. Un'anguilla nella melma sopra la quale Ź edificata la sovrastruttura della societą organizzata. Rispetto allo statista ha lo svantaggio di essere ancora vivo. (Ambrose Bierce)

296.                Grazie a Dio Solo Uno Dei Due Puė Vincere. (Adesivo del periodo elettorale Nixon/Kennedy)

297.                L'arte di governare consiste nell'organizzare l'idolatria. (Bernard Shaw)

298.                Le promesse di ieri sono le tasse di oggi. (Mackenzie King, Primo ministro canadese, 1931)

299.                Il potere tende a corrompere e il potere assoluto corrompe assolutamente. I grandi uomini sono quasi sempre uomini cattivi, perfino quando esercitano influenza e non autoritą. Non c'Ź eresia peggiore di pensare che la carica santifichi il suo detentore. (Lord Acton, in una lettera al vescovo Mandell Creighton, 1887)

300.                Ci sono politici che, se i loro elettori fossero cannibali, prometterebbero loro missionari per cena. (H. L. Mencken)

301.                Opposizione, sostantivo. In politica, il partito che, tagliandogli le gambe, impedisce al governo di correre verso la rovina. (Ambrose Bierce)

302.                Tutti gli animali sono uguali. Ma il leone e' piu' uguale di tutti. (George Orwell)

303.                Il cervello umano cominicia a lavorare quando si nasce e non si ferma mai, a meno che ci si alzi per parlare in pubblico. (Sir George Jessel)

304.                Il Parlamento? Oh, sď, ci sono stato. Un uomo parla, nessuno l'ascolta e poi tutti gridano che Ź uno stronzo. (Anonimo)

305.                Andreotti, il processo del secolo. Per quello del millennio aspettiamo Berlusconi. (Ellekappa)

306.                Stiamo onorando l'impegno che ci siamo assunti nei confronti dell'Europa. Farla ridere per un intero semestre? (Ellekappa)

307.                Un cretino Ź un cretino. Due cretini sono due cretini. Diecimila cretini sono un partito politico. (Franz Kafka)

308.                Il crimine non paga... quanto la politica. (Crime does not pay ... as well as politics) (Alfred E. Newman)

309.                Gianfranco Fini ha la faccia di uno che Ź stato picchiato da piccolo, ma non abbastanza. (Daniele Luttazzi)

310.                Per quanto farabutto ogni politico si considera un brav’uomo. (Legge di Hunter dalle Leggi di Murphy del 2000).

311.                Adoro i partiti politici: sono gli unici luoghi rimasti dove la gente non parla di politica. (Oscar Wilde)

312.                Non sono un politico e anche le altre mie abitudini sono buone. (Artemus Ward)

313.                Non c'e' niente di piu' sincero di un politico che mente. (Primo principio di Lovka sulla sincerita')

314.                Le riforme rimangono allo studio finche' chi e' al potere non trova un modo di non perderlo. (Principio politico di Trasco)

315.                Leggi di Abourezk sulla politica: 1) Non ti preoccupare dei nemici, sono gli alleati che ti fregano. 2) Piu' ingente e' lo stanziamento, piu' breve e' il dibattito. 3) Se vuoi ingraziarti un politico, riconoscigli il merito di qualcosa che non ha fatto lui.

316.                L'unica cosa in cui credono i politici e' la propria rielezione (Osservazione di Perot)

317.                L'uomo politico Ź colui che lavorando per il vostro bene ottiene il suo. (Eduard Jurist)

318.                Qualcuno era comunista - Giorgio Gaber
Mh?
No, no non Ź vero, io... non ho niente ad rimproverarmi. Voglio dire, non mi sembra di aver fatto delle cose gravi.
La mia vita?
Una vita normale, non ho mai rubato, neanche in casa da piccolo. Non ho ammazzato nessuno figuriamoci, qualche atto impuro, ma Ź normale no? Lavoro ho una famiglia, pago le tasse... non mi sembra di avere delle colpe; non vado neanche a caccia.
Mh?
Ah voi parlavate di prima!. Ma prima mi sono comportato come tutti.
Come mi vestivo? Come mi vestivo... mi vestivo, mi vestivo come ora, beh non proprio come ora, un po piĚ... si Jeans maglione, l'eskimo. Perché non va bene? Era comodo.
Cosa cantavo?
Questa poi, volete sapere cosa cantavo ma si certo, anche canzoni popolari (ciao bella ciao), devo parlare piĚ forte? Si "CIAO BELLA CIAO" l'ho cantata, daccordo e anche l'internazionale. Perė in coro eh?. Si quello si lo ammetto si ci sono andato si. Li ho visti anchio gli Intillimanni; perė non ho pianto.
Come? Se in camera ho delle foto?
Che discorsi, certo ho le foto dei miei genitori di mia moglie mia f...
Manifesti?
Non mi pare. Forse uno, piccolo perė piccolo... Che Guevara
Ma cos'é un processo questo qui?
No no no io quello no, io il pugno non l'ho mai fatto no il pugno mai, mai... mai insomma, una volta ma un pugnettino, rapido proprio.
Come? Se ero Comunista?,
Eh! Vi piacciono le domande dirette eh?
Volete sapere se ero Comunista, no no finalmente, perché adesso non ne parla piĚ nessuno tutti fanno finta di niente e invece Ź giusto chiarirle queste cose, una volta per tutte!
Ohh! Se ero Comunista.
Mah! In che senso?
No voglio dire, qualcuno era Comunista... perché era nato in Emilia,
Qualcuno era Comunista, perché il nonno, lo zio, il papą; la mamma no.
Qualcuno era Comunista, perché vedeva la Russia come una promessa la Cina come una poesia il comunismo come il paradiso terrestre.
Qualcuno era Comunista, perché si sentiva solo.
Qualcuno era Comunista, perché aveva avuto un educazione troppo cattolica.
Qualcuno era Comunista, perché il cinema lo esigeva, il teatro lo esigeva, la pittura lo esigeva, la letteratura anche, lo esigevano tutti.
Qualcuno era Comunista, perché "La storia Ź dalla nostra parte".
Qualcuno era Comunista, perché glie l'avevano detto.
Qualcuno era Comunista, perché non gli avevano detto tutto.
Qualcuno era Comunista, perché prima, era Fascista.
Qualcuno era Comunista, perché aveva capito che la Russia andava piano ma lontano.
Qualcuno era Comunista, perché Berlinguer era una brava persona.
Qualcuno era Comunista, perché Andreotti non era una brava persona.
Qualcuno era Comunista, perché era ricco, ma amava il popolo.
Qualcuno era Comunista, perché beveva il vino e si commuoveva alle feste popolari.
Qualcuno era Comunista, perché era cosď ateo che aveva bisogno di un altro dio.
Qualcuno era Comunista, perché era talmente affascinato dagli operai che voleva essere uno di loro.
Qualcuno era Comunista, perché non ne poteva piĚ di fare l'operaio.
Qualcuno era Comunista, perché voleva l'aumento di stipendio.
Qualcuno era Comunista, perché la borghesia il proletariato la lotta di classe... facile no?.
Qualcuno era Comunista, perché la rivoluzione oggi no, domani forse, ma dopodomani "sicuramente".
Qualcuno era Comunista, perché "Viva Marx, viva Leenin, viva Mao Tze Tung".
Qualcuno era Comunista, per fare rabbia a suo padre.
Qualcuno era Comunista, perché guardava sempre Rai Tre.
Qualcuno era Comunista, per moda, qualcuno per principio, qualcuno per frustrazione.
Qualcuno era Comunista, perché voleva statalizzare tutto.
Qualcuno era Comunista, perché non conosceva gli impiegati statali parastatali e affini.
Qualcuno era Comunista, perché aveva scambiato il materialismo dialettico per il vangelo secondo Lenin.
Qualcuno era Comunista, perché era convinto di avre dietro di se la classe operaia.
Qualcuno era Comunista, perché era piĚ Comunista degli altri, tiŹ
Qualcuno era Comunista, perché c'era il Grande Partito Comunista.
Qualcuno era Comunista, nonostante ci fosse il Grande Partito Comunista.
Qualcuno era Comunista, perché non c'era niente di meglio.
Qualcuno era Comunista, perché abbiamo il peggiore partito socialista d'Europa.
Qualcuno era Comunista, perché lo stato, peggio che da noi solo l'Uganda.
Qualcuno era Comunista, perché non ne poteva di quarant'anni di governi viscidi e ruffiani.
Qualcuno era Comunista, perché Piazza Fontana, Brescia, la stazione di Bologna, l'Italicus, Ustica, eccetera eccetera, eccetera.
Qualcuno era Comunista, perché chi era contro era Comunista.
Qualcuno era Comunista, perché non sopportava piĚ quella cosa sporca che ci ostiniamo a chiamare "Democrazia".
Qualcuno qualcuno credeva di essere Comunista e forse era qualcos'altro.
Qualcuno, qualcuno era Comunista perché sognava una libertą diversa da quella Americana.
Qualcuno, era Comunista perché pensava di poter essere vivo e felice solo se lo erano anche gli altri.
Qualcuno, qualcuno era Comunista perché aveva bisogno di una spinta verso qualcosa di nuovo, perché era disposto a cambiare ogni giorno, perché sentiva la necessitą di una morale diversa, e che forse era solo una forza un volo, un sogno, era solo uno slancio, un desiderio di cambiare le cose, di cambiare la vita.
Qualcuno era Comunista perché, con accanto questo slancio ognuno era come piĚ di se stesso, era come, due persone in una. Da una parte la personale fatica quotidiana; e dall'altra il senso di appartenenza a una razza che voleva spiccare il volo, per cambiare "veramente" la vita.
No niente rimpianti, forse anche allora molti avevano aperto le ali senza essere capaci di volare. Come dei gabbiani ipotetici.
E ora? Anche ora ci si sente come in due, da una parte l'uomo inserito che attraversa ossquiosamente lo squallore, della propria sopravvivenza quotidiana e dall'altra il gabbiano, senza piĚ neanche l'intenzione del volo, perché ormai il sogno si Ź rattrappito.
Due miserie in un corpo solo.

319.                Notizia dell'ultim'ora: Mentre si trovava nelle sua villa di Arcore, intento ad appendere un quadro, il Presidente Silvio Berlusconi si Ź dato inavvertitamente una martellata sul pollice. Il gesto gli ha fatto sfuggire l'esclamazione «Porco Dio 'tana Madonna, Dio cane!!!». La cosa Ź subito trapelata fino a giungere alle orecchie del Santo Padre che, indignato, si Ź prontamente dimesso dichiarando: «Il Signor Berlusconi non deve permettersi! Torno dai miei parrocchiani in Polonia». Il fatto ha gettato lo scompiglio in tutto il mondo giornalistico e politico. Rete4 ha subito lanciato un servizio in difesa del Cavaliere: in base a un sondaggio, il 99% degli Italiani, se colpiti da una martellata sul pollice, hanno la stessa reazione di Berlusconi. Bruno Vespa, con uno scoop a sorpresa, Ź riuscito a ospitare a 'Porta a Porta' il titolare della ditta che ha fabbricato il martello; Maurizio Costanzo ha risposto con il titolare della ferramenta che ha venduto il martello. Tuttosport ha titolato a piena pagina: 'Berlusconi fa dimettere il Santo Padre. Sacchi il successore?'. Rai3 ha lanciato uno speciale dal titolo: 'Il martello: usi, tecniche e applicazioni'. Dure le reazioni nel mondo politico. Bertinotti ha commentato: «La manovra di Berlusconi Ź chiara: ha usato il martello, notoriamente parte del nostro simbolo, per attaccare il Vaticano e far ricadere la colpa sui comunisti». Pronta la replica di Pisanu di Forza Italia: «Veramente voleva solo attaccare un quadro». L'onorevole Wa(l)ter Veltroni sottolinea che «con il suo gesto il Santo Padre ha voluto marcare l'indipendenza della Chiesa dagli accadimenti negativi che possono capitare nei lavori domestici». Il portavoce di Rifondazione, Armando Cossutta, esprime invece tutto «il disprezzo per Berlusconi che, volendo dedicarsi a lavori che esulano dalla sfera delle sue competenze, oltre a causare le dimissioni del Santo Padre ha portato via il lavoro a un operaio, facendo aumentare il tasso di disoccupazione». Il leader del Carroccio, Umberto Bossi, Ź raggiante perché secondo lui «il Cavaliere si Ź schierato con la Lega nella lotta per l'indipendenza della Padania: il contributo dato nel cacciare un extracomunitario ne Ź la prova lampante!».

320.                La politica Ź stata definita la seconda piĚ antica professione del mondo. Certe volte invece trovo che assomiglia molto di piĚ alla prima. (Ronald Reagan)

321.                D'Alema, di' una cosa di sinistra, di' una cosa anche non di sinistra, di civilta', D'Alema, di' una cosa, di' qualcosa, reagisci. (Nanni Moretti in "Aprile")

322.                Posso ricordare quando un buon politico doveva essere il 75 percento abilita' e il 25 percento attore, ma riesco bene a vedere il giorno in cui potrebbe essere vero il contrario. (Harry Truman)

323.                Tutte le madri vorrebbero che loro figlio diventasse Presidente, senza pero' fare prima il politico. (John F. Kennedy)

324.                Governo: invenzione dei politici per imporre dei divieti.

325.                Applicate la legge Merlin: chiudete Montecitorio! (Scritta su un muro di Roma) (Comix)

326.                Perché Amato e Cossutta non mangiano la Golia ? Perché chi non mangia la Golia... e' un ladro ed una spia !!!

327.                Basta con le stragi: piazza Fontana, Italicus, Ustica, stazione di Bologna. Smettiamo di cercare il colpevole. Quel che e' Stato, e' Stato.

328.                Da piccolo volevo fare il suonatore di piano in un bordello oppure il politico. E ora posso dirvi che non c'Ź una gran differenza. (Harry Truman)

329.                I giornali parlano per metą di disgrazie e per metą di politici, che anche loro, in quanto a disgrazie, non scherzano. (Lino Toffolo)

330.                Ero veramente un uomo troppo onesto per vivere ed essere un politico. (Socrate)

331.                La pena che i buoni devono scontare per l'indifferenza alla cosa pubblica Ź quella di essere governati da uomini malvagi. (Platone)

332.                Ai politici preferisco le zanzare: hanno piĚ stile nel succhiarci il sangue. (Gianni Monduzzi)

333.                In politica la veritą Ź sempre un handicap, spesso un optional. (G.P. Lepore)

334.                La sicurezza del potere si fonda sull'insicurezza del cittadini. (Leonardo Sciascia)

335.                Certo fu una ben strana dittatura quella che permise la sopravvivenza di tanti milioni di antifascisti! (Giorgio Mazzoldi)

336.                Una bugia e' una bugia; due bugie sono bugie; ma tre bugie sono politica. (proverbio yddisch)

337.                Non Ź vero che siamo governati da un branco di poveri imbecilli; siamo governati da imbecilli ricchissimi. (Hans Hermann Kersten)

338.                COSTO DI UN DEPUTATO
STIPENDIO 37.086.079 AL MESE
STIPENDIO BASE 19.325.396 al mese
PORTABORSE 7.804.232 al mese (generalmente parente o familiare)
RIMBORSO SPESE AFFITTO 5.621.690 al mese
RIMBORSO SPESE (che non si possono dire) 1.001.320 al mese
RIMBORSO SPESE VIAGGIO 2.052.910 al mese
TELEFONO CELLULARE gratis
TRIBUNA D'ONORE NEGLI STADI gratis
TESSERA DEL CINEMA gratis
TESSERA TEATRO gratis
TESSERA AUTOBUS - METROPOLITANA gratis
FRANCOBOLLI gratis
VIAGGI AEREO NAZIONALI gratis
VIAGGI TRENO CARROZZA LETTO gratis
CIRCOLAZIONE AUTOSTRADE gratis
CORSO LINGUA STRANIERA gratis
PISCINE E PALESTRE gratis
VAGONE RAPPRESENTANZA DELLE FS gratis
AEREO DI STATO gratis
USO DI PREFETTURE ED AMBASCIATE gratis
CLINICHE gratis
RIMBORSO SPESE MEDICHE gratis
ASSICURAZIONE INFORTUNI gratis
ASSICURAZIONE IN CASO DI MORTE gratis
AUTO BLU CON AUTISTA gratis
GIORNALI gratis
RISTORANTE gratis (nel 1999 hanno mangiato e bevuto gratis per 2 .850 milioni di lire)
Liquidazione (per ogni anno di mandato si intascano uno stipendio)
Pensione 4.762.669 (possono acquisire il diritto alla pensione dopo 35 mesi in parlamento mentre obbligano i cittadini a 35 anni)
Indennitą di carica (da 650.000 circa a 12.500.000)
200.000.000 circa li incassano con il rimborso spese elettorali (in violazione alla legge sul finanziamento ai partiti)
50.000.000 ogni anno ciascuno se fondano un giornaletto.
(la sig.ra Pivetti, ex-Presidente Camera dei Deputati, per tutta la vita avrą l'auto blu ed una scorta sempre a suo servizio)
Questa classe politica ha causato un danno al paese di  2 MILIONI E 446 MILA MILIARDI.
La sola camera dei deputati costa al cittadino 4.289.968 AL MINUTO

339.                Una commissione di donne parlamentari va a far visita ad un moderno allevamento di mucche; le nostre onorevoli, come Ź ovvio, restano impressionate dagli attributi del toro, visto nel sacro atto della  monta... Salgono sul pulmino che le attende per il ritorno e all'autista, che aveva loro chiesto: "Dove andiamo?", rispondono, chiudendo gli occhi: "A ... Montacitoro !!!!"

340.                Le superpotenze si comportano da gangster, ed i paesi piccoli da prostitute. (Stanley Kubrick)

341.                Io non ho mai votato per qualcuno; io ho sempre votato contro qualcuno. (William Claude Fields)

342.                Raccontare ai giornalisti stranieri la politica culturale italiana non Ź cosa semplice. Bisogna prima di tutto cercare di non ridere. (Alberto Ronchey)

343.                Un governo d'onesti Ź come un bordello di vergini. (Roberto Gervaso)

344.                Ogni sistema politico ha la propria maniera di consumare montagne di carta: negli stati socialisti riempiono formulari in quadruplice copia, in quelli capitalisti attaccano enormi cartelloni pubblicitari ed impacchettano qualsiasi cosa due o piu' volte. P.S.: In Italia si fanno entrambe le cose. (Osservazione di Issawi sul Consumo di Carta)

345.                Tutti vorrebbero votare per l'uomo migliore: peccato che non sia mai uno dei candidati. (Kin Hubbard)

346.                Statista Ź l'uomo politico quando Ź morto. (Judy Garland Pollard)

347.                Oggi il sistema Ź maggioritario, cioŹ si vota a 18 anni.

348.                Ho dato le mie dimissioni. Ma le ho rifiutate. (Winston Churchill)

349.                Nonostante gli sforzi congiunti di Greenspan e Duisenberg, sembra avere successo la strategia del governo di centrosinistra volta a limitare lo strapotere economico del candidato del Polo, Silvio Berlusconi, provocando un crollo in borsa che ha notevolmente diminuito il valore delle societą controllate dal magnate di Arcore. (Lopezzone)

350.                I nostri uomini politici non fanno che chiederci a ogni scadenza di legislatura 'un atto di fiducia'. Ma qui la fiducia non basta: ci vuole l'atto di fede. (Indro Montanelli)

351.                Il bello dei politologi e' che, quando rispondono, uno non capisce piu' cosa gli aveva domandato. (Indro Montanelli)

352.                Io non sono comunista perché non me lo posso permettere. (Ennio Flaiano)

353.                Il comunista e' come un coccodrillo: quando apre la bocca non sai mai se sta cercando di sorridere o se sta per farti in un boccone. (Winston Churchill)

354.                Giuliano Ferrara nasce in un imprecisato periodo degli anni 50. Questa incertezza e' dovuta al fatto che, ancora in fasce, Giuliano viene smarrito dai genitori naturali e, proprio come Tarzan, rinvenuto e allevato da un branco di comunisti che, nonostante le evidenti differenze, lo trattano come uno di loro. (Gino & Michele)

355.                "Abbiamo scoperto che i politici sono tutti dei mascalzoni". "Ora non ci resta che scoprire chi li ha eletti". (Silvia Ziche e Minoggio)

356.                Il nuovo simbolo del PDS? Due querce, quattro pini, un vecchietto che gioca a carte. E in un seme del sei di picche, la falce e il martello. (Paolo Migone)

357.                I politici dovrebbero leggere libri di fantascienza, non western e polizieschi. (Arthur C. Clarke)

358.                Non rubare! Lo Stato non tollera la concorrenza. (Anonimo)

359.                Martelli: "Capo: mi scappa la pipi'!". Craxi: "Vai a farla fuori: non voglio autoironia all'interno del Psi". (Angese)

360.                "ANGOSSIA PARLAMENTARE". Un ministro senza portafoglio, puo' avere credito? (Corrado Guzzanti da "POE'SIE, ANGOSSIE & ALTRE STORIE")

361.                Qual e' la differenza fra un asilo e la Camera dei Deputati? L'asilo e' sotto la sorveglianza di un adulto.

362.                Sono un esule politico. (Bettino Craxi)

363.                Sono fiero di essermi addormentato alla seconda pagina del "Capitale" di Karl Marx. (Lord James Harold Wilson)

364.                Nel capitalismo tutti lavorano per uno; nel comunismo nessuno per tutti. (Wolfgang Eschker)

365.                Il comunismo russo Ź il figlio illegittimo di Carlo Marx e di Caterina la Grande. (Clement Richard Attlee)

366.                Non c'e' nessuna fatica ad essere un umorista quando hai l'intero governo che lavora per te. (Will Rogers)

367.                Governare Ź far credere. (Niccolė Machiavelli)

368.                Gli animali e gli uomini politici, non sanno di essere mortali. (EugŹne Ionesco)

369.                La politica non e' l'arte del possibile. Consiste nello scegliere tra il disastroso e lo sgradevole. (John Kenneth Galbraith)

370.                Pera al Senato. Casini alla Camera. Come primo provvedimento il nuovo governo ha liberalizzato la droga e riaperto le case.

371.                Ho letto oggi che i verdi sono sempre piu' vicini alla scissione. Ma non erano per l'antinucleare? (Mauroemme)

372.                Cosa ne pensa Queelo della politica Italiana? Queelo non si occupa di politica, egli vuole solo (e che te pare poco) risolvere la crisi che c'Ź... perché c'Ź grossa crisi. In ogni caso perė, a questo proposito Queelo, che vede tutto, si ricorda di un aneddoto: due Skinheads stanno guardando il telegiornale e vedono che la marina militare italiana aveva affondato una nave albanese che tentava di entrare in Italia, a questo punto i due si guardano e uno dice "se lo sapevamo prima votavamo a sinistra anche noi..." (Corrado Guzzanti)

373.                Lo Stato deve fare le cose utili, l'individuo le cose belle. (Oscar Wilde)

374.                Il signor Pimpetti arriva in Via del Corso e si vede la strada sbarrata da un corteo di manifestanti con in testa Bertinotti. Poiche' e' un uomo di sinistra, quando vede che stanno attraversando la strada per andare in Piazza Venezia, si aggrega al gruppo e attraversa tenendo sotto braccio il famoso leader. Il vigile urbano di Piazza Venezia, fa segno di passare, ma quando vede il signor Pimpetti gli fischia e si accinge a dargli una multa salata. "Ma come? - gli dice Pimpetti - ma se sono passati tutti!". "Si' - gli dice il vigile con modo poco urbano - ma lei e' passato col rosso!"

375.                I politici di oggi sono come i granelli di sabbia del mare. Nonostante ti lavi prima o poi te li ritrovi fra i coglioni... (Guru)

376.                E questa sarebbe la svolta a destra? Ma mi faccia il piacere! Svolti a destra e prenda un treno! (Toto')

377.                Per Maroni, tastierista della Lega, la Corte dei Conti Ź un cortile pieno di nobili.  (Bruno Gambarotta)

378.                Mi piaceva quel Pci perché aveva un progetto di un Paese diverso: ora mi dicono che il massimo dell'aspirazione sarebbe un Paese normale. (Mariangela Melato)

379.                Adesso fanno le partite tra giudici e cantanti. Ne dovevano fare una anche tra ministri e mafiosi: insomma, un'amichevole. (Roberto Benigni)

380.                Si dice: "La disonestą dei politici non paga mai !". E' vero. Generalmente riscuote.

381.                Bossi ha subito un forte trauma dopo aver avuto una forte discussione con uno specchio, perché questo ha concluso dicendo "ricordati che io rifletto e tu no!!!". (Massimo Boldi)

382.                Sognate che Bossi resti incastrato per un'ora e mezza in ascensore con Mike Tyson. E che a Mike Tyson Bossi ricordi uno che l'ha picchiato da bambino. (Paolo Rossi)

383.                Io un giorno ho visto Craxi chiedere scusa... poi mi sono avvicinato, ho guardato meglio, non era Craxi. (Paolo Rossi)

384.                Il ministro degli Esteri, Lamberto Dini, si Ź recato in Medio Oriente, come se quelli non avessero gią abbastanza problemi per conto loro. (Daniele Luttazzi)

385.                Tutto ciė che chiamiamo un abuso fu un rimedio nelle istituzioni politiche. (Joseph Joubert)

386.                Allora se devo proprio dare una preferenza, preferisco Bossi con le sue braghe e la canottiera... in Costa Smeralda girava con la canottiera e ha fatto crollare il mercato immobiliare: in mezzo a questi qui l'unico che faceva l'opposizione era lui. (Beppe Grillo)

387.                Io sono comunista, ma talmente comunista che quando ero bambino cercavo di mangiarmi da solo. (Dario Vergassola)

388.                Referendum: legge per sottoporre una proposta di legge al voto del popolo in modo da conoscere il nonsenso dell’opinione pubblica. (Ambrose Bierce)

389.                Previti non smentisce la sua fama di cattivo. Quando e' andato a vedere Titanic tifava per l'iceberg. (Daniele Luttazzi)

390.                Per la mia campagna elettorale ho speso 400 milioni per poster, 330 milioni di spot in Tv, 150 in depliant, 150 per cene e omaggi vari. Se non vengo eletto sono rovinato. Se invece vengo eletto siete rovinati voi. (Passe Partout)

391.                La politica Ź l'unica professione senza una specifica formazione. I risultati sono di conseguenza. (Carlo Martini)

392.                "Orsu' ragazzi, corriamo a far quadrato intorno a Scajola". "Ma capo, siamo solo in tre". "... e allora corriamo a far triangolo intorno a Scajola". (Angese)

393.                Nella costituzione di uno stato ideale, il diritto di eliminare tutti coloro che ci danno fastidio dovrebbe figurare al primo posto. (Emile M. Cioran)

394.                Se vuoi farti dei nemici, prova a fare dei cambiamenti. (Legge di Wilson sulla politica)

395.                Regole politiche sui sondaggi: 1) Se i sondaggi sono a tuo favore, ostentali. 2) Se i sondaggi sono terribilmente sfavorevoli, a) ridicolizzali; b) sottolinea la mutevolezza dell'opinione pubblica. 3) Se i sondaggi sono leggermente sfavorevoli, punta sulla naturale simpatia che suscitano gli sfavoriti. 4) Se i sondaggi sono in parita', sorprendili della tua propria forza. (dalle leggi di Murphy)

396.                Quelli che vanno dritti per la propria strada hanno poche direzioni da scegliere. (Postulato politico di Tupper)

397.                Una volta che rinunci all'integrita' morale, il resto e' facile. (Legge di Evan)

398.                Val piu' un buono slogan di una buona soluzione. (Corollario politico di Poulos)

399.                Chiunque dica che non dara' le dimissioni per quattro volte lo fara' certamente. (Legge di Galbraith)

400.                Avere le prime pagine dei giornali assicura l'esistenza futura di un'opposizione. (Legge di Galbraith sulla visibilita')

401.                Piu' soldi si spendono in uno studio di fattibilita', piu' sara' fattibile il progetto.

402.                Un governo che rubi a Pietro per dare a Paolo puo' sempre contare sull'appoggio di Paolo. (Principio politico di Shaw)

403.                Un programma burocratico che non funziona ha ottime probabilita' di essere rifinanziato. (Prima legge di Snario)

404.                Non operare cambiamenti radicali di politica sulla base di una maggioranza risicata. (Regola di Miraglia)

405.                Un governo non serve a fare le cose giuste, tutt'al piu' a impedire che vengano fatte quelle sbagliate. (Legge di Glass). Corollario: Per sicurezza, i governi tendono a impedire che venga fatta qualsiasi cosa.

406.                La Lega ce l'ha duro! (Umberto Bossi, 1991)

407.                Il suo slogan 'La Lega ce l'ha duro' mi ha subito affascinato. A volte basta una frase a fare un partito. Dunque, per rimanere in tema, chi piu' ne ha piu' ne metta... (Roberto Benigni)

408.                La storia va avanti, mai indietro. (Umberto Bossi su 'L'Indipendente', 1992)

409.                Il vecchio Marx ci avra' pure insegnato qualcosa. (Umberto Bossi su 'Il Tempo', 1992)

410.                Il giornalista: "Insomma, Bossi: separatismo si' o separatismo no?". Bossi: "Una domanda alla volta". (Altan)

411.                Noialtri vinciamo e gli altri lo pigliano nel culo. (Umberto Bossi su 'Panorama')

412.                Stanno provando a mettermela in quel posto. (Umberto Bossi su 'La Stampa', 1993)

413.                Noi della Lega cambieremo la geografia e la storia. E’ ora di finirla di dire che l’Italia l’han fatta Garibaldi, Mazzini, Cavour e quegli altri brigatisti. Ma quando mai? Le prove sono sotto gli occhi di tutti: l’Italia ha la forma di uno stivale perché l’ha fatta il Calzaturificio di Varese! (Gino & Michele)(Paolo Rossi)

414.                Io ho votato la Lega per protesta: non sopporto di essere meridionale. (Albert)

415.                "Cosa stai leggendo?". "Un manuale per diventare un buon politicante". "E come si intitola?". "Lo strano caso del dottor Jekill e Mr. Hyde". (G. Scapigliati)

416.                Gli uomini di governo parlano in modo sgomentante. Ma anche all'opposizione non c'Ź da stare allegri: quando si arriva alla sintassi sono guai.  (Vittorio Gassman)

417.                L'uomo Ź per natura un animale politico. (Aristotele)

418.                Sono tempi orribili: si stava meglio quando gli altri stavano peggio. (Altan)

419.                Corso accelerato di politica: Le lotte intestine spesso ti fanno cacare sotto! (Guru)

420.                Cosa fa un fascista slegando un fascio di fresche frasche?? Sfascia il fascio.

421.                LEGGE FINANZIARIA. La preparazione materiale della legge finanziaria Ź costata 6 miliardi e 400 milioni. Per recuperare i quali il Governo sarą costretto a preparare al piĚ presto una nuova legge finanziaria. Che costerą altri 6 miliardi e 400 milioni. E cosď via all'infinito. Un dato inquietante: nel 1995 il fisco ha speso 386 miliardi per l'acquisto di francobolli. Non si sa ancora quanto Ź stato speso per le cartoline da Acapulco. (Daniele Luttazzi) (in Tabloid)

422.                A Hammamet hanno il terrore di Craxi perché e' talmente gasato che quando si tuffa in mare l'acqua diventa Schweppes e le spigole si ossigenano, escono e vanno in discoteca. (Antonio Ricci)

423.                Quando era fascista abusava di verbi al tempo futuro ; ora, democratico, si serve del condizionale.

424.                Sapete come si fa a dividere un reduce dal suo re ? Semplice (prendete carta e penna), 1)scrivo "REDUCE :_RE _ "  (REDUCE diviso RE); 2) RE non puė stare in R di REDUCE, ma sta una volta in RE, quindi scrivo 1 3) 1 per RE fa RE, scrivo RE sotto REDUCE 4) RE meno RE fa 0  5) ok ... ora ...  abbasso il  DUCE ...

425.                Seduta del consiglio comunale di Facezia Terme, 14 giugno 2001. Prende la parola il sindaco Marco Bazzichi. "Popolo di Facezia, gentili conigliere, gentili coniglieri, signor presidente del coniglio, ho sentito il dovere inderogabile di intervenire non in piazza degli archibugeri, ma qui, in via eccezionale, per puntare l'indice e porre doppio medio, rimedio, su questa vicenza che rischia davvero di gettare la fanghiglia su questi primi 100 giorni della nostra amministrazione di accentrodestra. Quello che si sta verificando e' la prima occasione per la citta' di Facezia di ospitare, non dico certo le finali delle Olimpiadi, no, certo che no, e nemmeno i mondiali di calcio e nemmeno di hockŹy -sport peraltro popolarissimo in America, tanto che abbiamo appreso dagli americani il modo di salutare con approvazione: hockŹy! No, non si tratta di niente di tutto questo, anche perché, allora si' che vorremmo vedere l'abilita' di lorsignori a seminare zizzania e far fiorire altra zizzania e cosi' via all'infinito. No, qua e' certo che non si tratta di niente che ci faccia passare in storia, e nemmeno in filosofia, come quel tale, che siccome andava male a greco, e fu bocciato, allorquando il professore gli disse sorridendo: "su, la prenda con filosofia", all'inzio sorrise pure lui, ma poi capi' che gli avevano dato due materie (greco e filosofia), ecco, noi rischiamo, per non passare in storia, di essere rimandati anche in educazione civica. Ma possiamo davvero ritenere civico e civile, se non forse civettuolo, il compartimento di una amministrazione comunale, che rifiuta di ospitare le cerebrazioni per il decimo anniversario della morte del nostro illustre concittadino e fondatore di Facezia Terme, lo scrittore acclamato in tutto il mondo, Giacomo da Recanati. E' vero, lo so benissimo, lo eleggo nei vostri sguardi, ma non e' il luogo ora di aprire un ditiramba sulla elegittimita' del diritto d'autore, se il nostro Giacomo avesse ameno da spartire con quel tale Leopardi che se andava in giro scopiazzando i componimenti del nostro concittadino, infischiandosene altamente della molare che pure e' vigente a mo' di collante societario nella ideale societa' degli artisti e autori. Semmai, una mostra, una fiera e un autogrill in onore del nostro Giacomo da Recanati, fondatore della ridente cittadina di Facezia Terme, dove nacque e sempre vissu', potrebbe anzitutto rappresentare l'occasione per aprire un debatteto, persino con un suo filo di logica, filologico appunto, potremmo infatti invitare numerosi, magari finti, esperti di litteratura che inizino lo snoccialamento della questione nella quale io, lei, signor presidente e voi illustri membri del coniglio comunale non ci sogneremmo mai di entrare nel demerito. Percio', tenendo presente che mancano molti mesi a Natale, ma ancora di piu' a Pasqua, e che festivita' in mezzo non se ne vendono, io propongo in via ufficiale angolo via eccezionale, l'istituzione della commissione per le prime cerebrazioni della memoria del nostro caro e granditissimo fondatore padre peregrino Giacomo da Recanati, la cui memoria la storia ha voluto usurpata da quell'altro tale Leopardi, e del quale, a mo' di concedo, vi vado a eleggere uno dei versi piu' belli e originali: "rooooooaaaannnn!" (verso di Leopardi).

426.                Poi ho capito una cosa. Quando un politico fa una promessa in pubblico... non deve MAI VOLTARE LE SPALLE AGLI ELETTORI !!!! (Natalino Balasso)

427.                E' pericoloso essere nel giusto quando le autoritą costituite hanno torto. (Voltaire)

428.                Se il voto potesse veramente modificare le cose, lo renderebbero illegale. (su un muro di un'universita')

429.                In amore sono un "vero maschio" ed ho fatto l'amore ovunque: in ascensore, nella toilette dei treni, in aereo, in funivia. Io sono un vero maschio!!! Tranne che nella cabina elettorale. Lď l'ho sempre preso nel culo. (Bebo Storti)

430.                Arriva il giorno del compleanno di Fidel Castro. In nome del comunismo, quest'anno il presidente decide che tutti coloro che portano la barba possono mangiare gratis in qualsiasi ristorante del paese. In un ristorante si presenta un tipo ben rasato e chiede un pranzo sontuoso. Al momento di pagare: "Senor, eccole il conto". "Hombre! Non lo sa che oggi e' il compleanno del presidente?". "Si, pero Usted non ha la barba!". Allora il cliente si alza, si abbassa i pantaloni e mostra la 'documentazione' al cameriere. "Guardi qui: sono della polizia segreta". (Mauroemme)

431.                Pausa nel parlamento. Due deputati di Forza Italia entrano nel bar e il cameriere dice loro: "Ehila', sapete cos'e' che ha quattro gambe e puzza?" "No". "Voi due" "Hahahaha, bella questa, andiamo a raccontarla a quei due DS". Cosi' si avvicinano ad un tavolo e dicono ai due deputati seduti: "Ehila', sapete cos'e' che ha quattro gambe e puzza?". "No". "Ma noi due, ignoranti!".

432.                Lei Ź comunista, io aristocratico, tutte e due odiamo il popolo: la differenza Ź che lei riesce a farlo lavorare. (Ennio Flaiano)

433.                Io comunista? Non posso permettermelo. Non ho i mezzi. (Ennio Flaiano)

434.                Abbiamo dei politici che gli dai sei mesi da amministrare il Sahara e, dopo, la sabbia ti tocca andarla a comprare a Taiwan! (Diego Parassole)

435.                Andreotti lo sono, andreottiano mai stato. (Giulio Andreotti)

436.                I Democratici sono solo cicale che cinguettano. (Antonio Di Pietro)

437.                Il capitalismo? Libera volpe in libero pollaio. (Ernesto 'Che' Guevara)

438.                Vorrei che Occhetto fosse come i profiteroles: dolce dentro, ma con le palle. (Syusy Blady)

439.                La politica Ź eccitante quasi quanto la guerra e quasi altrettanto pericolosa. In guerra puoi essere ucciso una sola volta, in politica molte volte. (Winston Churchill)

440.                Cosa ottenete se chiedete a un politico la Veritą, tutta la Veritą, nient'altro che la Veritą? Semplice: tre risposte differenti

441.                In fondo la politica non Ź altro che un certo modo di agitare il popolo prima dell'uso. (Charles-Maurice de Talleyrand)

442.                L'arte della politica. Il segreto di fare i propri affari e di impedire agli altri di fare i loro. (G. Courtilz de Sandras)

443.                Colmo per un socialista N.2: morire per arresto cardiaco.

444.                Bettino Craxi viene convocato al Quirinale per consultazioni. Craxi: "Cossiga c'e'. Io l'ho visto!". (Vauro)

445.                "Secondo lei Fanfani nello schieramento DC sta a destra o a sinistra?". "Dipende dai giorni". (Beppe Viola) (all'esame di ammissione alla RAI)

446.                Letta su un muro a Roma: L'MSI non si scioglie... Provate con l'olio di ricino.

447.                La Jervolino e' contro i preservativi perché e' una testa di cazzo e soffre di claustrofobia. (Dario Vergassola)

448.                Due ranocchi si incontrano. La ranocchia dice al ranocchio: "Io non sono una ranocchia... sono una principessa ! E' stata la strega cattiva a farmi un sortilegio!". E il ranocchio risponde: "Confidenza per confidenza... anch'io non sono un ranocchio... sono un metalmeccanico...". Al che la ranocchia chiede: "Dimmi ! E' stata la strega cattiva a farti il sortilegio?". E il ranocchio, rassegnato: "Ah ...non lo so... hanno fatto tutto i sindacati..."

449.                "Aho Nando, hai visto il TG? Hanno arrestato Fassino e Veltroni per lesioni aggravate!". "Ma va? Giura!!! E cos'Ź successo?". "Dicono che alla buvette del Parlamento hanno preso a bottigliate il barista...". "Naaaaa e perché mai?". "Boh, non si sa... un testimone dice che sono entrati, hanno chiamato il barista, gli hanno chiesto qualcosa di fresco da mandar giĚ per schiarirsi le idee sulla classe dirigente della sinistra e quando quello gli ha messo sul bancone due bottiglie di Moretti Ź successo il finimondo!!!"

450.                La nomina dell'on. Aldo Aniasi a presidente della Commissione Cultura di Montecitorio ha suscitato perplessita' e critiche, a nostro avviso del tutto infondate. Aniasi e' effettivamente un uomo colto. Anche se mai sul fatto. (Indro Montanelli)

451.                A un congresso della Lega, dopo aver sentito dai discorsi che ce l'avevano duro, ho capito perché sedevano tutti una fila si' e una no. (Enrico Bertolino)

452.                Perché si chiama Democrazia cristiana? Perché vogliono fare i furbi. Democrazia va bene, ma cristiana. Perché? Come se io, per prendere i voti degli elettricisti, mi chiamassi Democrazia elettrica... (Roberto Benigni)

453.                Il mago fece un gesto e scomparve la fame, fece un altro gesto e scomparve l'ingiustizia, poi un altro ancora e termino' la guerra. Il politico fece un gesto e scomparve il mago.

454.                Una signora con un bambino in braccio arriva in via del Corso. "Presto - esclama allarmata - devo iscrivere il bimbo al P.S.I.". Il portiere dello stabile le dice: "Ma signora oggi non c'Ź nessuno". "Devo iscriverlo urgentemente" insiste la signora. "Ma signora, perché vuole iscrivere un bambino cosď piccolo?" chiede il portiere incuriosito. "perché NON MANGIA NIENTE!"

455.                La voce della maggioranza non Ź garanzia di giustizia. (Friedrich von Schiller)

456.                "D'amore e di corteo" di Stefano Benni (dal Manifesto)
Cara Uga, di nuovo una grande manifestazione, e anche stavolta non so cosa accadrą tra noi. Ora il film della nostra relazione si dipana fluttuando come una cometa radiosa sullo sfondo stellato del passato (hai sempre detto che come poeta ti ricordo Baglioni, non ho capito se Ź un complimento o no). E vedo il nostro amore, dorato giocattolo nelle mani beffarde del destino, arrancare incerto e dubbioso, fatto piĚ di occasioni mancate e inspiegabili separazioni che di vicinanza. Con questo non voglio insinuare che mi eviti, Uga, ma diciamo che una serie di circostanze sfortunate si Ź da sempre frapposta tra i miei e i tuoi (spero) desideri. Ci conoscemmo, ricordi, molti anni fa a un campeggio estivo alternativo. Tu eri femminista-cannarola, io marxista-situazionista. Ti vidi e subito mi invaghii, eravamo nudi e un po' scottati, tu sul fucsia, io sull'indaco, e leggevamo lo stesso libro, l'"Ecologia della Mente" di Bateson, tu sottolineavi quello che non capivi, io quello che capivo. Ti proposi una cena a base di pesce, ma tu eri allora nella fase ramadan-pelagica, vale a dire che non mangiavi nulla che vivesse sotto il livello del mare, con l'eccezione dei granchi purchŹ catturati sul bagnasciuga. Cercai di conquistarti suonando Brel, ma tu eri ideologicamente musical-beatnik e ascoltavi soltanto cantautori con pantaloni scampanati. Parlammo di pensiero sistemico, di orgasmo multiplo e di conflitto politico, e tu mi dicesti che temevi la scalata finanziaria di un certo Berlusconi. Berlusconi chi? risposi io, e tu, deliziosamente, sbuffasti. L'anno dopo ti rividi a un festival di poesia contro la guerra, centomila persone e dieci miliardi di zanzare nella stessa pineta. Io ero diventato dylan-kerouacchiano e avevo grandi speranze di piacerti. Ma quando ti vidi col poncho e gli zoccoli andini, capii. Eri diventata guevarista-terzomondista. Ascoltavi soltanto i poeti sudamericani e quando salď sul palco Ginsberg ti tappasti le orecchie. Provai a cantarti "El condor pasa" degli Inti Illimani, ma la mia pronuncia spagnola era imprecisa e non mi ascoltasti, anche perché ti baciavi a raffica con uno che piĚ che dalle Ande sembrava sceso dalla Val Brembana. Ricordo che gli parlavi di un certo Berlusconi. Berlusconi chi? ti diceva lui. Che rabbia, io invece mi ero preparato, sapevo benissimo che era uno che aveva delle televisioni, un innocuo finanziere lombardo.
Alcuni anni dopo ci fu una grande manifestazione per le lotte operaie. Avevo saputo che eri entrata in un collettivo operai-studenti e io ero lď con un bidone-tamburo, nello spezzone di Potere Siderurgico. Tu sfilavi cento metri piĚ avanti, bellissima, con la tuta arancione e il casco con la lucina. Ma eri sotto lo striscione di Lotta Mineraria e mi guardasti con un certo disprezzo. Mi spiegasti che io difendevo l'aristocrazia operaia, mentre per te erano importanti solo le lotte del sottosuolo del Sulcis. Eri con quattro ragazzi sardi che cantavano da tenores, tennero la stessa nota per tutti e sedici i chilometri del corteo, io che mi ero preparato tutto Guccini e Lolli mi misi da parte. Sentii che urlavi al megafono " Berlusconi e la Pidue, ecco il nemico". Io pensai: questa Ź pazza, non capisce che i pericoli sono ben altri. Pochi anni dopo ci fu la manifestazione contro la Pidue e le stragi. Sapevo che avresti sfilato nello spezzone di corteo Diessino, che eri diventata moderata, e anch'io per amore tuo avevo preso la tessera. Ti vidi con i jeans e i capelli corti, ma ahimŹ, mi ero perso la tua ultima sterzata politica. Eri insieme a quelli del Manifesto, parlavi con Parlato e campettavi con Campetti, e mi guardasti severamente. Nascosi gli spartiti di Venditti e la chitarra intarsiata col volto di Occhetto e decisi di andare all'attacco. Ti dissi, sei una massimalista, la Pidue Ź una tigre di carta, non sono le logge segrete a far la politica, la democrazia italiana Ź salda, e anche quella cecoslovacca, e il tuo Berlusconi, se scende in campo, non prenderą neanche il cinque per cento di voti. Fosti colpita dalla mia energia polemica, allora colsi l'attimo favorevole: vieni a cena con me, ti dissi, sono diventato vegetariano cicorista-plutarchiano. Sei proprio vetero, mi rispondesti ridendo, io mangio solo macrobiotico.
Poi ci fu la prima grande manifestazione per l'Ulivo. Ti cercai per tutta la piazza, tra migliaia di persone, fin sotto il palco del concerto, sapevo che simpatizzavi per Bertinotti e stavolta avevo tutto, la tessera e anche il portaocchiali al collo e la pipa, anche se non mi piace, e porcocane, non ti vedo con un cappotto brezneviano, proprio dietro a Cossutta? Pazzo di amore e rabbia, ti rimprovero l'ulteriore scissione, quindi ti comunico ufficialmente che anch'io mi sono convertito alla macrobiotica, e ti invito a cena in un ristorante cosď integrale che gli stuzzicadenti te li devi fare tu da un tronco. Ma tu rifiuti spiegandomi, col solito angelico sorriso, che a forza di frequentare festival dell'Unitą sei diventata lardodipendente, mangi salsiccia dalla mattina alla sera e cotechino quando sei a dieta. Adesso che siamo al governo, grido, il tuo Berlusconi Ź sepolto per sempre, e anche il tuo Proporzionale e il tuo Esenin (non sapevo piĚ cosa dire) .
Ed ecco il primo megaconcerto per il governo d'Alema. Stavolta non puoi sfuggirmi. So che sei Dalemiana convinta. Sono stato a scuola di vela, cucino come uno chef, ho fatto il cameriere al Rotary per ascoltare le ragioni degli imprenditori. Fendo la calca della piazza e come mi appari? Vestita di nero, con il piercing e i capelli viola e azzurri. Sei diventata dark-damsiana e contesti D'Alema, con lievi educati fischi . Ti affronto dicendo che D'Alema spazzerą via Berlusconi, aprirą i dossier sulla Pidue e le stragi, redimerą la Confindustria e promulgherą una legge durissima sul conflitto di interessi. Aggiungo: se vieni a casa mia so cucinare i piatti poveri alla Vissani, minestra di zampe di gallina al tartufo e ostriche vuote. Ti sei imborghesito, mi rispondi , io mangio sushi da mesi. E vedo il tuo nuovo fidanzato, un maoista-taoista giapponese fotografo di moda che suona il koto con i piedi . Ed eccoci qui, alla grande manifestazione di oggi a Roma. Io sono autoconvocato girotondista, ho fatto piĚ girotondi di Pippi Calzelunghe. Mentre tu, lo so, sei una new-global e sei stata a Porto Alegre. Ma stavolta non mi maschererė. Entrerė nella piazza roteando come un derviscio, ti girosfilerė intorno e intanto mangerė cioccolata, mangio solo quella ormai, peso centosedici chili perché finalmente ho capito che Berlusconi Ź un avvelenatore della democrazia, c'ho messo del tempo ma l'ho capito, anzi ho capito che piĚ ascolti le ragioni degli imprenditori e meno loro ascoltano le tue. Ti chiederė scusa di tutto, ti verrė vicino e ti dirė: perché non mi vuoi? E se mi respingi ancora, farė una di queste tre cose: O mi suicido. O mi iscrivo alla corrente di centro dei mastelliani di sinistra. O da lontano ti saluterė , tra centinaia di migliaia di persone, e ti dirė addio, questa Ź l'ultima volta, mai piĚ cercherė il tuo amato volto tra la folla e le bandiere, mai piĚ ritmerė i passi del corteo con quelli del mio cuore innamorato. Ma tu sai gią che non Ź vero. Ti cercherė ti inseguirė ti desidererė ancora, Uga. E se ti incontrerė ti chiederė di sciogliermi un assillo che mi tormenta da tempo. Io lo so perché sono qui alla manifestazione, sono qui per te Uga, ma tutti questi altri, tanti e tantissimi, come mai continuano a riempire le piazze, cosa credono, cosa sperano? Che tutti abbiano un Ugo o un'Uga da incontrare in mezzo alla folla? O qualcosa d'altro? Cosa li fa resistere, se ogni volta che la societą sfida davvero la miseria della politica, ritorna la malattia oscura del nostro paese. Quel buco nero che ingoia lealtą e civilitą politica, quel buio che la destra intorbida, ma anche la sinistra al governo, non ha saputo e voluto illuminare. E da questa oscuritą riemergono i burocrati del ricatto, in versione new economy con nuovi sponsor e nuovi cappucci. Eppure moltissimi anche oggi non si rassegnano, non si piegano, continuano a sperare. Che cos'Ź questo sortilegio ? Un'energia, una passione, un'illusione, una maledizione? Che tipo di amore Ź, Uga ?

457.                Cercare la corruzione nella politica Ź difficile quanto cercare merda in una fogna. (J.B.)

458.                Due allevatori danno da mangiare alle colombe. "Guardale, sono come i politici". "Perché?". "Finché sono in basso, ci mangiano dalle mani, ma quando sono in alto, ci smerdano!"

459.                Ultim'ora: ci e' giunta notizia che da ieri, ufficialmente, e' divenuto consulente globale di tutti i politici italiani l'esimio professor Giulio De Borraginis, massimo esperto italiano di botanica. La decisione si e' resa necessaria a causa dell'esponenziale nascita di nuovi partiti e movimenti facenti riferimento a nomi di vegetali, al punto che non se ne hanno piu' a disposizione di comuni. L'illustre professore, conoscendo a memoria circa 20.000 specie di piante sia erbacee che arboree, dovrebbe essere in grado di coprire il fabbisogno per i prossimi mesi. Gli abbiamo chiesto alcuni tra i suggerimenti da lui preferiti: "Ho consigliato Cossiga di sostituire il trifoglio con un gladiolo. Bertinotti? il non-ti-scordar-di-me. A D'Alema non c'e' dubbio, il narciso. Se mai la Melandri pensasse di fare un proprio movimento, sarebbe appropriata la ficaria verna. Per Tiziana Maiolo la scrofularia acquatica. E veniamo ai due leader attuali: Rutelli sarebbe associabile alla atropa belladonna, Berlusconi alla erba unta bianca. E ancora consiglia: a Rauti il papavero a clava. A Buttiglione l'erba-sega comune. Russo Iervolino: erba cornacchia comune. E in conclusione, per Boselli senz'altro la halimione pedunculata. Come dice? Quella non la conosce nessuno? E perché, Boselli? (Franco Kappa)

460.                Sono contrario alla contrattazione decentrata... Non si riesce a prendere bene la mira! (Lopezzone)

461.                Cercheremo di attualizzare il nostro sogno, dimostrando che nel fascismo ci sono elementi validissimi per la societą italiana. (Gianfranco Fini)

462.                Io non sono un MARXISTA!! (Karl Marx, al primo congresso del partito socialista tedesco)

463.                Muore il consigliere di Massimo D'Alema, che Ź sempre stato un leale amico del leader. Il giorno dei funerali Rutelli si avvicina a D'Alema e gli mormora in un orecchio: "Ci sono possibilitą che sia io a prendere il suo posto?". "Sď, ma sbrigati, credo che i becchini abbiano quasi finito di coprire la fossa".

464.                Sciopero generale. Luciano Lama: "Due orette appena, che se no riprendo il vizio". (Vauro)

465.                Uno dei nostri vanti Ź quello di non avere mai creduto che la societą civile fosse meglio del Palazzo. A tal proposito, abbiamo fatto anche un titolo non eufemistico: l'uomo della strada Ź una merda. (Michele Serra)

466.                In politica niente Ź spregevole. (Benjamin Disraeli) (da "Vivian Grey", 1826)

467.                Il comunismo e' una delle poche malattie gravi che non e' stato sperimentato sugli animali. (Coluche)

468.                La politica, nella pratica, quali che siano le idee che professa, Ź sempre l'organizzazione sistematica dell'odio. (Henry Brooks Adams)

469.                Colmo per Bossi: fare dell'umorismo di bassa lega.

470.                Banana republic. Il nuovo presidente arriva in una banana republic (potrebbe essere in centro o sud America). Sulla scrivania trova 4 buste. Sulla prima c'e` scritto "APRIMI SUBITO", le altre sono numerate da uno a tre. Apre la busta e trova una lettera del suo predecessore: "Nel caso ti trovassi ad avere gravi problemi durante il tuo mandato, apri le tre buste allegate, nell'ordine in cui sono numerate". Il presidente ripone le tre lettere e se ne dimentica. Passano mesi ed il popolo comincia a manifestare, scioperare, violente critiche vengono fatte al presidente. Egli si ricorda delle tre buste ed apre la prima. "Dai a me, il tuo predecessore, la colpa di tutto." Il presidente apprezza il suggerimento e si presenta alla nazione spiegando che la causa di tutti i problemi e` la gestione dissennata del suo predecessore. La tattica sembra funzionare. Il paese torna alla normalita`. Passa ancora del tempo e di nuovo il paese e` in agitazione. Critiche ancora piu` violente di prima vengono fatte al nostro presidente. La situazione sembra insostenibile. Egli si decide ad aprire la seconda busta e trova scritto: "Dai la colpa ai sindacati". Anche questa volta il suggerimento viene apprezzato ed il presidente si presenta alla nazione spiegando i terribili danni fatti dai sindacati, con le loro richieste di salari sempre piu` alti e con il difendere le persone che non vogliono lavorare. Anche questa volta, la situazione torna faticosamente alla normalita`. Ma il nostro presidente non ha pace. Passano ancora pochi mesi e di nuovo il conflitto sociale esplode. Scioperi, manifestazioni, violenze, critiche dissennate da parte della stampa. Il presidente corre ad aprire la terza busta e legge: "Prepara quattro buste".

471.                Polo e Lega non inseguono l'elettorato razzista. Inseguono direttamente gli immigrati. (Ellekappa)

472.                Perché alla sede della Lega Nord periodicamente fanno saltare la corrente? Per creare il Black Out!! (Guru)

473.                I DS non sanno che fare. E' la cosa che gli riesce meglio. (Ellekappa)

474.                Tra i DS tifo da stadio per D'Alema. Devi morire. (Ellekappa)

475.                Gli uomini politici sono come i buchi nel gruviera. E' indissociabile: piĚ c'Ź gruviera e piĚ ci sono dei buchi e, purtroppo, piĚ buchi ci sono e meno gruviera resta. (Coluche)

476.                E' meglio votare per un coglione come me che votare per qualcuno che vi prende per un coglione. (Coluche)

477.                Bruno Vespa e' ancora convinto che si chiami 'scuola dell'obbligo' perché dopo si e' obbligati a dire sempre di si' alla DC. (Gianni Cavina e Sandro Toni)

478.                Se in un cesso trovate scritto 'Viva Craxi' non avete dubbi: l'ha inciso o lo stesso Craxi o, se ci sono degli errori di ortografia, Intini. (Gianni Cavina e Sandro Toni)

479.                Susanita: "Ma dico io, se molti dicono che nessuno sa governare, perché all'Universita' non mettono una Facolta' di 'Arte di Governo'? Uno ci va, viene fuori che sa come si deve governare e basta!". Mafalda: "E i professori, chi sarebbero?". (Quino)

480.                "Sarebbe un suicidio mandare Rutelli a casa". "Pensi a qualcosa di piĚ lontano?". (Ellekappa)

481.                "E lo scontro sociale?". "Sarą equo: arbitro Maroni, guardalinee Pezzotta e Angeletti". (Altan) (La Repubblica 24.06.2002)

482.                Biagi: fuori! Santoro: fuori! Luttazzi: fuori! E Fede? Dentro! (Broderie)

483.                "Basta con il pessimismo, ora c'Ź Rutelli". "Lo vedi che ricominci?". (Ellekappa)

484.                Ogni popolo ha il governo che si merita. Noi anche l'opposizione. (Ellekappa)

485.                Certi politici hanno l'aria onesta, ma quando ti stringono la mano, e' meglio che tu ti conti le dita. (Coluche)

486.                Non e' dura la politica come mestiere. Fai 5 anni di diritto e tutto il resto della vita di traverso. (Coluche)

487.                I politici, ce ne sono di quelli che per brillare in societa' mangerebbero della cera. (Coluche)

488.                Rutelli sparirą dopo le amministrative. L'ulivo durante. (Ellekappa)

489.                A Bertinotti bisognerebbe fargli un monumento. Sopra, perė. (Ellekappa)

490.                Bertinotti in jeans e camicia tra gli operai. Sai come sono gli operai, magari ti abbracciano e ti sciupano il golfino di cachemire. (Ellekappa)

491.                Si pensa che Berlusconi voglia mettere Pannella agli Esteri... ai tabacchi esteri...

492.                Seggi elettorali anni '70. Un anziano si avvicina al seggio titubante e un tizio lo prende da parte: "Guarda, se vuoi salvarti l'anima vota il partito di Dio, questo vedi: DIO CRISTO - DC, almeno te ne sarą reso merito...". Un altro che ha assistito alla scena, appena il primo si allontana, avvicina l'anziano a sua volta: "Ma perché, anche questo Ź un partito che ci comprende tutti, guarda PARTITO CATTOLICO ITALIANO - PCI, cosa c'Ź di meglio...". L'anziano entra finalmente in cabina e ne esce dopo alcuni minuti. I due di prima lo guardano curiosi: Il primo gli chiede: "Allora hai fatto come ti ho detto?" E il secondo: "No vero? Avrai fatto come ti ho detto io?". Anziano: "Sapete, io sono molto devoto, ed ho votato quest'altro, che mi piaceva di piĚ: MARIA SANTISSIMA IMMACOLATA - MSI"

493.                L'arte di governare ha prodotto soltanto dei mostri. (Saint-Just)

494.                Vogliamo le puttane al governo! perché con i figli finora non ci e' andata un granche' bene. (Mauroemme)

495.                Per tutte le Nazioni la politica estera consiste nel fare i propri interessi. (Margaret Thatcher)

496.                Qual e' il gioco preferito nell'infanzia da Cofferati? Dama cinese. (Stefano Bartezzaghi)

497.                Qual e' il gioco preferito nell'infanzia da Nanni Moretti? Il girotondo

498.                Chi comincia a sinistra, va a finire a destra. Chi comincia a destra, va a finire ancora piu' a destra. (Estensione di Kamar alla legge di Pudder)

499.                Poggiolini: l'unico che usava un divano come portafogli.

500.                L'occasione fa l'uomo ministro.

501.                Un quinto delle persone sono sempre contrarie a tutto. (Robert Kennedy)

502.                E' possibile costruire il Socialismo in un Paese, purche' si viva in un altro. (Teorema del Rabbino)

503.                Quando un politico ha un'idea, quasi sempre e' sbagliata. (Quinta regola della Politica)

504.                Ogni politica si basa sull'indifferenza della maggioranza. (Legge di Reston)

505.                Le riforme sanitaria, universitaria, carceraria e giudiziaria hanno questo in comune: che finiscono tutte in aria. (Umberto Domina)

506.                Il miglior partito e' quello che non ritorna. (Legge di Giuliano)

507.                Meno partiti ci sono e meglio si cammina. (Legge di D'Azeglio)

508.                Quello che piu' spaventa nei partiti non e' quello che dicono, ma quello che non dicono. (Legge di Blanc)

509.                Solo i malvagi e gli stupidi possono accordare fedelta' totale a un partito. (Legge di Burgess)

510.                Bisogna cambiare spesso opinione per essere sempre d'accordo con un partito. (Legge del Cardinale di Retz)

511.                La virulenza delle polemiche su un argomento e' inversamente proporzionale alla reale importanza dell'argomento stesso. (Legge di Potter)

512.                Qualunque cosa ti dicano, non ti stanno dicendo la verita'. Di qualunque cosa parlino, stanno parlando di soldi. (Primi due principi politici di Todd)

513.                Tutti mentono, ma non importa, perché nessuno sta a sentire.

514.                La politica procura strani compagni di letto. (Legge di Ettore)

515.                Un grammo di immagine val piu' di un chilo di fatti. (Placebo di Peter)

516.                Il vantaggio del sistema bipartitico e' che puo' vincere solo uno dei due. (Legge di Bump)

517.                Il politico di maggior successo e' quello che dice quel che pensano tutti piu' spesso e piu' forte degli altri. (Legge di Franklin D. Roosevelt)

518.                Chiunque e' disposto a candidarsi al governo dovrebbe esserne automaticamente, per definizione, interdetto. (Legge elettorale di Vidal)

519.                Se Dio avesse voluto che noi votassimo, ci avrebbe dato dei candidati. (Legge di Farrow)

520.                Chiedersi che cos'e' la destra e che cosa e' la sinistra e' una domanda di destra. Se invece eri di sinistra e ti fai queste domande significa una sola cosa: che hai sposato Ombretta Colli. (Daniele Luttazzi)

521.                Il candidato che prende il merito per la pioggia prende la colpa per la siccita'. (Legge di Morrow)

522.                La politica e' l'arte di trasformare l'influenza in affluenza. (1a legge del senatore Sorghum)

523.                Ogni politico deve francamente confessare un grande rispetto per i soldi; perché e' un cattivo lavoratore colui che litiga con i propri attrezzi. (2a legge del senatore Sorghum)

524.                Una buona memoria e' di grande aiuto; ma sapere quando dimenticare le cose a volte e' meglio. (3a legge del senatore Sorghum)

525.                Tutti sono capaci di mantenere una promessa, ma ci vuole un artista per tradirla. (4a legge del senatore Sorghum)

526.                Non fare mai nulla che l'opinione popolare e il tuo senso morale non approvano. Paga qualcun altro per farlo. (5a legge del senatore Sorghum)

527.                Un idiota e i suoi soldi vengono immediatamente eletti. (Legge di Walton)

528.                L'Italiano preferisce stare separato dalla classe politica. E le passa salatissimi alimenti. (Stellario Panarello)

529.                Il potere logora chi non ce l'ha. (Charles-Maurice de Talleyrand)(ripresa da Giulio Andreotti) (citato anche in "Il Padrino parte 3")

530.                E' piu' facile trovare un portafoglio senza ministro che un ministro senza portafoglio. (Pierre Dac)

531.                C'Ź grande sintonia tra D'Alema e Veltroni. Pensano esattamente le stesse cose, soprattutto l'uno dell'altro. (Ellekappa)

532.                Qualunquismo: In Italia, se non sei comunista, fascista o democristiano, non hai scampo: sei definito un qualunquista. (Maurizio Costanzo)

533.                La politica Ź l’arte di servirsi degli uomini, facendo loro intendere di servirli. (L. Dumur)

534.                Meno male che il Papa mi ha detto di votare secondo la mia coscienza di buon cattolico... se no avrei votato DC! (Stefano Disegni)

535.                La politica e' per il presente, un'equazione per l'eternita'... (Albert Einstein)

536.                I militari italiani che devono partire devono sapere che dietro hanno Rutelli e Berlusconi... cosď partono senza rimpianti. (Ellekappa)

537.                Quando voglio sapere cosa pensa la Francia lo chiedo a me stesso. (Charles De Gaulle)

538.                La maggioranza ha molti cuori, ma manca di un cuore. (Otto von Bismarck)

539.                La politica non Ź una scienza esatta. (Otto von Bismarck)

540.                Qual e' il patrono dei martiri comunisti? SAN TORO. (Andrea Di Vita)

541.                Perché i Presidenti delle Camere preferiscono Pannella fuori dal Parlamento? Perché a farli invecchiare sono i RADICALI LIBERI. (Andrea Di Vita)

542.                Massimo D'Alema mi piace per quella vaga aria da 'ma vattela a pia' 'n der culo!'. (Sabrina Ferilli)

543.                Che cos'e' l'Internazionale? Lo Spartito Comunista Italiano. (Andrea Di Vita)

544.                Il bene pubblico richiede che si tradisca e che si menta e che si massacri. (Montaigne)  (da "Dell'utile e dell'onesto", Essais)

545.                Se proprio deve essere un figlio di puttana, almeno che sia un nostro figlio di puttana. (Theodore Roosvelt)

546.                La politica Ź l'arte del meglio che verrą. (Otto von Bismarck)

547.                L'unico buon governo... Ź uno cattivo fondato su una paura infernale. (Joyce Carey, "The Horse's Mouth", 1944)

548.                Non c'Ź nessun atto di slealtą, o meschinitą di cui un partito politico non sia capace; perché in politica non esiste l'onore. (Benjamin Disraeli) (da "Vivian Grey", 1826)

549.                Non ci puo' essere una crisi la settimana prossima. La mia agenda e' gia' piena. (Henry Kissinger)

550.                Non abbiamo niente da rimproverarci: il movimento da cui traiamo origine Ź stato sconfitto dal verdetto delle armi, non dalla Storia. (Gianfranco Fini)

551.                Il solito tempismo della sinistra. Ha fatto crollare tutte le ideologie proprio mentre ci stava sotto. (Ellekappa)

552.                L'anarchia e' il primo gradino del potere assoluto. (Napoleone)

553.                "Non metteremo le mani nelle tasche degli italiani - assicura il governo - Li preleveremo direttamente dal loro conto corrente". (Maurizio Tecli)

554.                D’ALEMA ha scritto il futuro programma politico suo e del partito. Ha tracciato le linee sapienti di una strategia per condurre i sinistri al posto che gli compete. Dove lo ha scritto? In un libro. Chi glielo ha pubblicato? Berlusconi. (Aldo Vincent)

555.                La politica Ź come la circonferenza di un cerchio: gli estremi coincidono nello stesso punto. (S.s.)

556.                Chi vuol governare deve imparare a dire di no. (Benito Mussolini)

557.                Il neonazismo Ź cosď imbecille che potrebbe trovare in Italia il suo habitat naturale. (Ellekappa)

558.                Bossi Ź piĚ intelligente delle cose che dice. (Gabriele Salvatores)

559.                Ai tempi del fascismo non sapevo di vivere ai tempi del fascismo. (Hans Magnus Enzensberger)

560.                Se dentro il Pci facessero delle elezioni libere, il 45% voterebbe democrazia Cristiana come in Ungheria. (Vincino)

561.                L'importante e' non vincere. (Vincino)

562.                Cesare Previti, quando stava al governo, era uno che si guardava allo specchio con una tale arroganza che alla fine era lo specchio che era costretto a abbassare gli occhi. (Gino & Michele)

563.                Ho portato le mie opinioni a sinistra, al centro, a destra; e sono rimaste incrollabili. (Emile Gondinet)

564.                Bisogna dire grazie a Mussolini se nel '22 l'Italia non Ź diventata comunista. Mussolini e' il piu' grande statista italiano della storia del '900. (Gianfranco Fini)

565.                La politica sociale Ź la disperata decisione di operare i calli di un malato di cancro. (Karl Kraus)

566.                L'occasione fa l'uomo ladro e il partito lo fa sindaco. (Guido Clericetti)

567.                "Ricordi quando eravamo comunisti?". "Grazie non fummo". (Ellekappa)

568.                "La persecuzione di Previti mi ha fatto pensare a Cristo in croce..." (Gianni Baget Bozzo). "Baget Bozzo con l'eta' e' diventato astigmatico e non distingue a quale delle tre croci vogliono appendere Previti". (Aldo Vincent)

569.                La politica Ź una faccenda troppo seria per essere lasciata ai politici. (Charles De Gaulle)

570.                Ora un governo dura meno di una gravidanza. (Maurizio Costanzo)

571.                I cattolici e i comunisti sono simili nel considerare che quelli che non hanno le loro convinzioni non possono essere sia onesti sia intelligenti. (George Orwell)

572.                La solitudine per un attore di teatro e' non avere agganci politici. (Corrado Pani)

573.                Un saluto a pugno chiuso al compagno Bertinotti. Prima su un occhio poi sull'altro. (Ellekappa)

574.                Nuovissima scoperta scientifica: pare oramai dimostrato che alcune fondamentali leggi della Fisica non valgano in alcuni Stati del Mondo. Infatti pare che in certi Stati le masse non abbiano peso. (DrZap)

575.                "Il prossimo incontro sarą propedeutico al precedente" (un politico)  (dallo "Stupidario della pubblica amministrazione di Alessandra Repetto")

576.                Inserzione giornalistica: Rappresentante del partito radicale, disponibile per informare sulle motivazioni e la validita' degli scioperi della fame. Tel. ore pasti. (Maurizio Tecli)

577.                Hai voglia a dire "io non m'interesso di politica": sarebbe come dire "io non m'interesso al sesso" mentre v'inculano. (In altre parole: se tu non ti interessi di politica la politica si interesserą di te)

578.                Candidato: Persona che ottiene denaro dai ricchi e voti dai poveri, per proteggere gli uni dagli altri.

579.                Hanno arrestato Bossi perche' l'hanno beccato che con l'elicottero buttava legna nell'Etna!!!

580.                Il saluto romano non mi scandalizza: in un momento dove tutti fanno a gara ad annacquare la propria identitą, o se ne vergognano, c'Ź chi ne Ź orgoglioso. (Gianfranco Fini)

581.                Non faremo prigionieri (il tenero Previti). Devono uscire tutti con le mani alzate (D'Alema al C.d'A. della Rai). Notate qualche differenza?

582.                La partecipazione delle donne alla vita politica avrebbe come terribili conseguenze la calamitą di una casa vuota e la perdita di quegli attributi femminili che sono tanto apprezzati dagli uomini distinti. I medici poi affermano che migliaia di bambini nascerebbero malformati o addirittura morti a causa dell'eccitazione provocata nelle madri da una partecipazione fuori luogo alla vita politica. (Henry T. Finck, critico americano, The Independent, 31 gennaio 1901)

583.                Sembra che D'Alema mentre cucina diventi nervoso. Soprattutto quando gli ingredienti non stanno zitti. (Ellekappa)

584.                C'Ź stato il vertice dell'Ulivo a casa Veltroni per fare il punto della situazione. 4 ore di discussione. Veltroni alla fine s'Ź detto entusiasta. Del Piero aveva segnato.

585.                DESTRA-SINISTRA di Giorgio Gaber
   Tutti noi ce la prendiamo con la storia
ma io dico che la colpa Ź nostra,
Ź evidente che la gente Ź poco seria
quando parla di sinistra o destra.
   Ma cos'Ź la destra,
cos'Ź la sinistra...
Ma cos'Ź la destra,
cos'Ź la sinistra...
   Fare il bagno nella vasca Ź di destra
far la doccia invece Ź di sinistra,
un pacchetto di Marlboro Ź di destra
di contrabbando Ź di sinistra.
   Ma cos'Ź la destra,
cos'Ź la sinistra...
   Una bella minestrina Ź di destra
il minestrone Ź sempre di sinistra,
quasi tutte le canzoni son di destra
se annoiano son di sinistra.
   Ma cos'Ź la destra,
cos'Ź la sinistra...
   Le scarpette da ginnastica o da tennis
hanno ancora un gusto un po' di destra,
ma portarle tutte sporche e un po' slacciate
Ź da scemi piĚ che di sinistra.
   Ma cos'Ź la destra,
cos'Ź la sinistra...
   I blue-jeans che sono un segno di sinistra
con la giacca vanno verso destra,
il concerto dello stadio Ź di sinistra
mentre i prezzi sono un po` di destra.
   Ma cos'Ź la destra,
cos'Ź la sinistra...
   La patata per natura Ź di sinistra
spappolata nel purŹ Ź di destra,
la corsia del sorpasso Ź a sinistra
ma durante le elezioni Ź a destra.
   Ma cos'Ź la destra,
cos'Ź la sinistra...
   La piscina bella azzurra e trasparente
Ź evidente che sia un po' di destra,
mentre i fiumi, tutti i laghi e anche il mare
son di merda piĚ che sinistra.
   Ma cos'Ź la destra,
cos'Ź la sinistra...
    L'ideologia, l'ideologia
malgrado tutto credo ancora che ci sia,
Ź la passione, l'ossessione della tua diversitą
che al momento dove Ź andata non si sa
dove non si sa
dove non si sa.
   Io direi che il culatello Ź di destra
la mortadella Ź di sinistra,
quasi sempre il mal di testa Ź di destra
la colite invece Ź di sinistra.
   Ma cos'Ź la destra,
cos'Ź la sinistra...
   La tangente per natura Ź di destra
col permesso di chi sta a sinistra,
non si sa se la fortuna sia di destra
ma la sfiga Ź sempre di sinistra.
   Ma cos'Ź la destra,
cos'Ź la sinistra...
   Il saluto vigoroso a pugno chiuso
Ź un antico gesto di sinistra,
quello un po' degli anni '20, un po' romano
Ź da stronzi oltre che di destra.
   Ma cos'Ź la destra,
cos'Ź la sinistra...
   L'ideologia, l'ideologia
non so se Ź un mito del passato o un'isteria,
Ź il continuare ad affermare un pensiero e il suo perché
con la scusa di un contrasto che non c'Ź
se c'Ź chissa` dov'Ź
se c'Ź chissa` dov'Ź.
   Canticchiar con la chitarra Ź di sinistra
con il karaoke Ź di destra,
i collant sono quasi sempre di sinistra
il reggicalze Ź piĚ che mai di destra.
   Ma cos'Ź la destra,
cos'Ź la sinistra...
   La risposta delle masse Ź di sinistra
col destino di spostarsi a destra,
son sicuro che il bastardo Ź di sinistra
mentre il figlio di puttana Ź a destra.
   Ma cos'Ź la destra,
cos'Ź la sinistra...
   Una donna emancipata Ź di sinistra
riservata Ź gią un po' piĚ di destra,
ma un figone resta sempre un'attrazione
che va bene per sinistra e destra.
   Ma cos'Ź la destra,
cos'Ź la sinistra...
   Tutti noi ce la prendiamo con la storia
ma io dico che la colpa Ź nostra,
Ź evidente che la gente Ź poco seria
quando parla di sinistra o destra.
   Ma cos'Ź la destra,
cos'Ź la sinistra...
Ma cos'Ź la destra,
cos'Ź la sinistra...
   Destra-sinistra
Destra-sinistra
Destra-sinistra
Basta!

586.                C'Ź chi dice che Rutelli ha poca personalitą. Non Ź vero. Non ne ha per niente.

587.                Abbiamo sperimentato che i leader politici non sempre intendono il contrario di quello che dicono. (Abba Eban)

588.                La pausa caffŹ dei dipendenti di Botteghe Oscure sarą tassata in proporzione al tempo. La tassa, voluta da Fassino per impedire ai funzionari di discutere la linea del partito nei corridoi, Ź chiamata Coffee-rating. (Paolo Beneforti)

589.                Correttezza politica, mai sentito un esempio migliore di ossimoro. (da "La macchia umana")

590.                Dopo un comizio, un tale avvicina Bertinotti e gli chiede: "Senta, mi saprebbe spiegare in poche parole cos'e' la dialettica marxista?". Bertinotti si ferma e gli risponde: "Come no. Per farti capire, te lo spiego con un esempio. Immagina un uomo sporco a fianco di una vasca da bagno. Si lavera'?". "Si, certamente!". "E invece no. Un uomo sporco e' sporco per natura. Non si lavera' perché non conosce le virtu' dell'igiene, e questa e' la ragione per cui vuol rimanere sporco. Lo comprendi?". "Azz... mi pare una cosa logica". Bene, adesso immagina nuovamene un uomo sporco a fianco di una vasca da bagno. Si lavera' o no?". "No!". "Hai sbagliato ancora. Se l'uomo e' sporco, perché mai non deve lavarsi? Cio' che e' piu' probabile e' che effettivamente quest'uomo si senta sporco e si avvicini alla vasca per lavarsi. Comprendi?". "Si". "Bene. Allora adesso immagina di nuovo quest'uomo sporco a lato della vasca. Si lavera' o no?". "Ma insomma, che cazzo ne so?". "Bene, ora sai cos'e' il concetto di tesi, antitesi e sintesi". (Mauroemme)

591.                E' stato chiesto da un giornalista a Bossi se anche lui - come molti altri personaggi prestigiosi del nostro paese - presentera' un libro con le sue memorie. Bossi ha affermato di si', e che verra' presentato non appena avra' finito di colorarlo. (Mauroemme)

592.                Il mestiere del politico: tante riunioni di gabinetto per prendere decisioni che fanno cagare. (Lopezzone)

593.                La politica Ź l'arte di rappresentare le necessitą che il popolo non sa di avere. (Lopezzone)

594.                Politica: vista la situazione in Italia, siamo passati dalla politica alla moltolitiga. (Lopezzone)

595.                Il nuovo giornale di Forza Italia: "La Gazzetta dello Spot". (Lopezzone)

596.                Craxi Ź morto: sono i milioni che se ne vanno... (Lucio Salis)

597.                I politici non ascoltano mai la loro coscienza. Non si fidano degli sconosciuti. (Mauroemme)

598.                Blocchi di ghiaccio dal cielo, non sarą il Polo che perde i pezzi? (Lucio Salis)

599.                Il brutto della democrazia e' che chiunque non ha un'opinione e' invitato ad esprimerla.

600.                Ho visto due ragazzi di quinta elementare litigare, uno di loro voleva fare l'ingegnere, l'altro invece il politico. Ha vinto quello che voleva fare il politico, perché aveva 17 anni. (Mauroemme)

601.                Il figlio di Bossi si sposa con una siciliana. La notte prima delle nozze, il padre chiama a se' il figlio e gli dice: "Figliolo, voglio darti alcuni consigli importanti per domattina: 1) Devi arrivare in chiesa prima di tutti, perché vedano che noi leghisti siamo i primi in tutto; 2) Durante il banchetto nuziale, fai servire razioni abbondanti, perché vedano che noi leghisti non siamo spilorci; 3) Dopo il banchetto, varca la soglia di casa con tua moglie in braccio, meglio se con un braccio solo, perché tutti vedano che noi leghisti siamo forti; 4) Dopo, posala dolcemente sul letto, perché vedano che noi leghisti siamo dei veri gentiluomini; 5) E per ultimo fatti una pippa, perché vedano che noi leghisti siamo indipendenti e autosufficienti." (Mauroemme)

602.                Nulla e' cosi' ammirevole in politica come una memoria corta. (John Kenneth Galbraith)

603.                Cos'e' una sardina? Una balena che ha vissuto 30 anni in un paese comunista!

604.                Un industrialotto di una paese del bergamasco Ź disperato perché non ha i nipoti destinati a portare avanti la fabbrichetta. Il suo unico figlio, oramai oltre i trenta, sembra non avere alcun interesse nel gentil sesso. Per cercare di capire i desideri piĚ reconditi del figlio incarica il fido prelato di famiglia per indagare in proposito. Detto fatto, il prelato organizza un incontro con il figlio, e dopo i convenevoli di circostanza gli dice: "Sai, caro Giannino, tuo papą oramai ha una certa etą e mi ha confidato in segreto quale immensa gioia sarebbe per lui vederti sposato con una brava ragazza con la quale avere un bel nipotino! Dimmi, quella Renata... non ti piace?". "Eh padre, no,  Ź un po' grassoccia...". "E allora la Giovanna, Ź una cosď brava ragazza!". "Noooo padre, Ź troppo moderna per me!". "Essantoddio figliolo, ma tu sei proprio difficile!". "Beh, padre, a dir la veritą una persona che mi piace c'Ź...". "E dimmi Giannino, chi? Chi??". "Edoardo, il garzone...!". "Ah no! Non se ne parla nemmeno!!! E' un comunista!!!".

605.                La Padania da sempre Ź un baluardo anti Islam, li combattiamo da migliaia di anni. (Umberto Bossi)

606.                O Bush entra in Iraq con la bandiera del liberatore e in poche ore vince, o si impantana, e allora perde. (Umberto Bossi)

607.                Fare riforme nella sanitą in Italia Ź complicato. Meglio farle in Svizzera, privatamente. (Ellekappa)

608.                Un partito Ź la pazzia dei molti per il beneficio di pochi. (Alexander Pope)

609.                Previti, da quando anche l'ora e' tornata legale, sente crescere il clima di ostilita'.

610.                Un leghista moderato Ź uno convinto che il plotone d’esecuzione dovrebbe essere eletto democraticamente.

611.                Francesco Cossiga Ź l’unico partigiano torturato dai tedeschi perché tacesse. (Gino & Michele)

612.                Spesso l’incorruttibilitą Ź dovuta solo alla mancanza di corruttori. (W. Muhs)

613.                Tempo fa degli operai specializzati erano usciti dalla fabbrica e commentavano le condizioni di salute dell'Avvocato: "Ma tu credi che adesso l'Avvocato fara' fatica a fare l'amore?". Risposta dell'operaio specializzato: "No, assolutamente no". "perché sei cosi' sicuro?". "Ho letto la pianificazione aziendale per il prossimo anno. E' uguale all'anno scorso". "E cosa vuol dire?". "Che se faceva fatica, lo faceva fare a noi".

614.                Ci fu un periodo in cui si temette che Berlinguer ed i comunisti vincessero le elezioni e girava questa barza. C'era l'operaio con la perforatrice fuori dal parcheggio della Fiat che ogni mattina vedeva passare l'Avvocato e gli diceva: "Stai attento tu, che se vince Berlinguer, mandiamo a lavorare i padroni!" e l'Avvocato tirava dritto senza parlare. Questo ogni mattina prima delle elezioni: "Sta attento, tu, che se vincono i comunisti, lavoreranno i padroni!". Questo fino alle elezioni che vincono ( si fa per ridere ovvia) alla grande i comunisti. Si insedia il nuovo governo e l'Avvocato il mattino va in ufficio e incontra sempre il solito operaio con perforatrice che sta lavorando in silenzio. "Scusi lei! - gli grida strafottente l'Avvocato - ma non aveva detto che se vincevano i comunisti andavano a lavovare i padvoni?". "Si' - rispose l'operaio - ha detto Berlinguer che adesso i padroni siamo noi!!"

615.                Ogni volta che ti trovi dal lato della maggioranza, Ź il momento di fermarti a riflettere. (Mark Twain)

616.                Mi voto per disciplina di partito. (Massimo D'Alema)

617.                Una volta al circolo dei minatori venne un deputato nazionale, ascoltė i salinari, raccontavano miseria e l'onorevole chiudeva gli occhi come in preda ad indicibile sofferenza, infine diede un calcio al tavolo dicendo che perdio, bisognava fare qualcosa; dal tavolo cadde una lampada che andė in pezzi, l'onorevole promise grandi cose, ai minatori toccė comprare una lampada nuova. (da "Le Parrocchie di Regalpetra" di Leonardo Sciascia) (Su una lapide sul muro dell'Associazione Minatori e Salinari di Racalmuto (AG), paese natale di Sciascia)

618.                Sono legittimi gli attacchi del Cavaliere a Prodi? Direi di si'. Ognuno tira l'acqua al proprio cesso... (Aldo Vincent)

619.                Er compagno scompagno (Trilussa)
   Un Gatto, che faceva er socialista
solo a lo scopo d'arivą in un posto,
se stava lavoranno un pollo arosto
ne la cucina d'un capitalista.
   Quanno da un finestrino su per aria
s'affacciė un antro Gatto: - Amico mio,
pensa - je disse - che ce so' pur'io
ch'appartengo a la classe proletaria!
   Io che conosco bene l'idee tue
so' certo che quer pollo che te magni,
se vengo giĚ, sarą diviso in due:
mezzo a te, mezzo a me...Semo compagni!
   No, no - rispose er Gatto senza core -
io nun divido gnente co' nessuno:
fo er socialista quanno sto a diggiuno,
ma quanno magno so' conservatore!

620.                Claudio Martelli Ź oggetto di studio da parte di un'equipe di zoologi. E' il primo esemplare al mondo di delfino di uno squalo.

621.                La politica si differenzia dalle scarpe solo perché la destra Ź identica alla sinistra.

622.                SARS: ci pensa la Lega. Una targa a tutti i cinesi. Bossi spiega: Sono veicoli di infezione. (Mario Cardinali) (Dal Vernacoliere)

623.                Molti anni fa una legge di nome "Merlin" fece scontenti tutti gli uccelli... Adesso come ministro abbiamo uno che si chiama Maroni... Non Ź il caso che cominciamo a preoccuparci??? (Guru)

624.                Se guardiamo i politici italiani degli ultimi 30 anni Lupin sarebbe stato un ottimo statista... (Guru)

625.                Come si sa, il segnale di divieto di sorpasso e' rappresentato da un'auto rossa e una nera. Passando per Pontida, ho notato che sotto il segnale il comune ha fatto scrivere: "Per tutti i colori". (Mauroemme)

626.                Mentire fa parte del mestiere del politico. Perciė, nel senso morale della parola, un politico non puė mentire. (Richard Nixon)

627.                Il fatto che una donna governi una nazione puė sembrare strano solo agli scapoli. (Boris Makaresko)

628.                Chiamarsi Biagi oggi e' un problema molto serio: in un modo o nell'altro ti fanno fuori...

629.                "Ho visto Fassino un po' teso, ultimamente". "Bah, avra' qualcosa in serbo". (Mauroemme)

630.                Perché Rosy Bindi viene affettuosamente chiamata Gatto Silvestro? Perché so' 40 anni che cerca di prendere un uccello...

631.                Alle ultime elezioni politiche, Rosy Bindi, pur essendo stata eletta Ź tristissima perché per l'ennesima volta NON Ź stata... trombata!!!

632.                Perché occorrerebbero 53 milioni a Rosy Bindi per avere un figlio? Tre milioni in spese mediche e cinquanta milioni per pagare qualcuno che se la scopi...

633.                Rutelli propone una svolta per l'Ulivo. La solita, a 360°.

634.                Sapete perché Nanni Moretti ha voluto partecipare al girotondo? perché se avesse giocato a nascondino, nessuno lo sarebbe andato a cercare!

635.                Il politico veramente dotato Ź quello che, quando arriva a un bivio, imbocca entrambe le strade. (Marco A. Almazan)

636.                D'Alema ha ragione: smettiamo di pensare a come la sinistra ha perso le elezioni nel 2001. ť ora di pensare al futuro. A come perderle nel 2006. (Daniele Luttazzi)

637.                Ricapitoliamo. Hanno diritto di voto gli italiani che risiedono in Italia. Hanno diritto di voto gli italiani che risiedono all'estero. Si propone di riconoscere il diritto di voto agli stranieri che risiedono in Italia. Per tagliare la testa al toro ed evitare discriminazioni IO PROPONGO di riconoscere il diritto di voto anche agli stranieri che risiedono all'estero. (Renato De Rosa)

638.                A volte mi chiedo: come vincere un appalto pubblico senza corrompere piu' persone del necessario? (Enzo Sermasi)

639.                La nuova segreteria di AN: Fini e affini. (Lopezzone)

640.                Lo struzzo mangia piu' del necessario perché si crede un alto funzionario. (Trilussa)

641.                Il politichese. Messaggi in codice, destinati a collegare politico a politico, passando sulla testa dei cittadini. (Umberto Eco)

642.                Politicante: uno che vi chiede in prestito 20.000 lire, ve ne rimborsa 10 e poi dice che siete pari perché ne avete perdute tutt'e due dieci. (Kent Alstad)

643.                Certi uomini politici giustificano i loro arricchimenti (ville, barche, quadri d'autore) dicendo che sono il frutto dei loro sudati risparmi. Probabilmente, hanno cominciato a risparmiare nel 400 avanti Cristo. (Beniamino Placido)

644.                In Italia si ruba con onesta', rispettando le percentuali. (Antonio Amurri)

645.                Sono un Marxista... di tendenza grouchana. (I am a Marxist--of the Groucho tendency). (Anonimo)

646.                La politica dipende dagli uomini di stato pressappoco come il tempo dipende dagli astronomi. (Rémy de Gourmont)

647.                Fini ha reso onore alle vittime dell'olocausto. "Bravi, vi siete difesi bene e siete stati avversari leali", ha detto. (Paolo Beneforti)

648.                Fini ha fatto visita ai caduti di Auschwitz. Ha deposto una corona presso la torretta dalla quale Ź caduto lo zio. (Ellekappa)

649.                Corruzione: se la conosci, la Previti. (Venticello)

650.                Domanda: "Fini si Ź circonciso?". Sabina Guzzanti: "Non mi pare, hai fatto caso se ha una cicatrice intorno al collo?"

651.                Qual Ź la differenza tra un prete ed un politico? Nessuna, entrambi prendono i voti e cambiano parrocchia...

652.                Trovo sempre interessanti le notizie di cose che non sono avvenute perché, come sappiamo, vi sono fatti noti conosciuti. Ci sono cose che sappiamo di sapere. Ma sappiamo anche che ci sono fatti noti sconosciuti. Inoltre sappiamo che ci sono cose che non sappiamo. Ma ci sono anche fatti ignoti sconosciuti - che sono le cose che non sappiamo di non sapere. (D. Rumsfeld)

653.                Bossi girera' un film mitologico: "Bendur...". (Beppe Altissimi)

654.                Ai tempi di 'Mani Pulite'  ho conosciuto Antonio Di Pietro. Ero cosi' emozionato che non riuscivo a parlare. Neanche lui riusciva a parlare e non era neanche emozionato. (Beppe Braida)

655.                Sembra ieri che Di Pietro come politico non valeva un cazzo. E sembra anche oggi. (franco kappa)

656.                Il ministro dell'interno Pisanu ha disposto che tutte le forze dell'ordine si schierino lungo le spiagge. Informative dei servizi segreti confermano l'arrivo una nuova ondata criminale. (Mauroemme)

657.                Una regola cardinale della politica: non farti mai beccare a letto con un uomo vivo o con una donna morta. (J.R. Ewing)

658.                Adoro i referendum: si vota ma non si elegge nessuno. (Altan)

659.                "Se gli italiani se ne andranno dall'Iraq? Ma, guardi, non voglio fare previsioni, almeno per quel che riguarda il futuro..." (Il Ministro Martino al TG1)

660.                Dichiariamo il 2004 anno sabbatico, cosi' facciamo una pausa e vediamo se ci passa il nervoso. (Altan)

661.                Come puo' lo Stato risolvere i problemi della prostituzione e droga quando i Presidenti delle due Camere si chiamano Casini e Pera?

662.                L'Italia cambia cosi' in fretta che non si e' mai sicuri di aver pagato la tangente al tipo giusto. (Altan)

663.                Se davvero i porci li ammazzassero tutti, molti, invece dei ministri, farebbero i prosciutti. (Srefano Benni)

664.                Umberto Bossi Ź uno che si spezza ma non si spiega. (Ignazio La Russa)

665.                I comunisti di oggi sono convinti che la lotta di classe sia quella che si fa indossando delle tutine di Armani. (Lopezzone)

666.                Come sono i cerchioni dell'auto di Bossi? In lega!

667.                Faceva cosi' freddo che ho visto un politico con le mani nelle sue tasche. (Henny Youngman)

668.                La politica Ź come cercare di inculare un gatto. (Charles Bukowski)

669.                Il governo si espande fino ad assorbire tutti i redditi e poi ancora un po'. (Legge di Wiker)

670.                Di corruzione del governo si parla sempre al passato. (Principio del Watergate)(da "La Legge di Murphy per la Sinistra")

671.                E' meglio assumere un sottosegretario che una responsabilita'. (Regola di Longanesi)

672.                Non si puo' ingannare tutti per sempre, ma si puo' ingannare troppi per troppo tempo. (Legge politica di Thurber)

673.                Quando un politico comincia a dire di se stesso che e' un realista, sta per fare qualcosa di cui si vergogna. (Legge di Harris)

674.                La cura per chi rispetta il Parlamento e' di andare a vederlo. (Rimedio di Bagehot)

675.                Se dopo un discorso in Parlamento, si incominciano a vedere dei risultati nel giro di 5 o 10 anni, vuol dire che e' andata  proprio bene. (Legge di Boothby)

676.                Vorrei dire a tutti che la politica si fa per strada... ma occhio alle macchine! (Paolo Migone)

677.                Perché i bolognesi sono tutti comunisti? Perché vogliono essere affassinanti.

678.                Prima delle ultime elezioni, la sinistra non ha saputo ascoltare il grido degli italiani: "Basta realta'. Vogliamo promesse". (Mauroemme)

679.                Rosa Russo Jervolino, Rosy Bindi, Margherita Hack. E poi dite che bisogna tornare alla natura... (Lopezzone)

680.                La differenza tra un politico e una cipolla? Quando tagli una cipolla piangi. (Mauroemme)

681.                Bertinotti e soci sono, in realtą degli scaldabagno. Se togli la resistenza rimane solo un bidone. (Mauroemme)

682.                Roma. Sembra un pozzo senza fondo la miriade di sistemi inventati dall'ex psi di finanziarsi in maniera illecita. Secondo le ultime indagini della polizia postale, pare addirittura che l'ex partito socialista fosse dedito al commercio di software pirata. "Abbiamo delle prove inconfutabili riguardo all'attivitą criminosa posta in essere dal psi" sostiene il Caporal Minore Franco Kappelletti della Squadra Mobile (comodino) di Roma "i computer erano pieni di software per la sprotezione di programmi coperti da copyright, i famigerati crax". (Lopezzone)

683.                La politica Ź l'arte di fare agli altri ciė che non vorreste che facessero a voi.  (Émile Bergerat)

684.                Il leader dell'Ulivo, nello stigmatizzare il sempre crescente divario tra ricchi e poveri nel nostro Paese, ha dichiarato: "E' inutile nasconderselo: esistono due Italie!". Sfortunatamente per lui, entrambe hanno votato per Berlusconi. (Lopezzone)

685.                Il governo e' l'unico vascello conosciuto che faccia acqua dalla cima. (James Barrett Reston)

686.                Il popolo non ama ne' il vero, ne' il semplice: ama il romanzo e il ciarlatano. (Edmond e Jules de Goncourt)

687.                Comunque Bossi Ź uno socievole... perché... lega. (Scirio)

688.                "Vai a votare quest'anno?". "No, ringraziando Dio non mi serve niente!". (Ficarra e Picone)

689.                Hanno anche una lista di gente che non vogliono avere in TV, e il mio nome Ź in quella lista! Ricordati, la TV Ź solo un'estensione del governo. Non stanno solo lą per venderti il sapone: stanno lď per rendere credibili alla gente anche tutte le altre merdate che stanno facendo. (Frank Zappa)

690.                Come si crea uno scienziato? Semplice, si mescolano: un po' di costanza, un po' di sangue freddo, un po' di astuzia e un po' di merda, ma mi raccomando, poca! Sennė viene fuori un politico. (Mauroemme)

691.                La politica Ź il ramo dell'industria dedicato all'intrattenimento. (Frank Zappa)

692.                "Il fumo uccide": questa scritta e' presente su tutti i pacchetti di sigarette. Per lo stesso criterio su tutte le schede elettorali, d'ora in avanti, sara' scritto: "Il governo ti incula". (Alberto Patrucco)

693.                Il parlamentarismo Ź l'incasermamento della prostituzione politica. (Karl Kraus)

694.                Dopo aver tentato l'occupazione di Venezia con un carro armato, tre attivisti della Lega Nord hanno dato vita ad una iniziativa ancora piĚ eclatante: hanno sequestrato un sottomarino con tutto l'equipaggio. Per rilasciarli, i terroristi/leghisti hanno chiesto 100.000 euro e tre paracadute. (Lopezzone)

695.                Certi popoli eleggono con giuliva irresponsabilitą i loro rappresentanti e poi li condannano come responsabili di tale irresponsabilitą. (Giorgio Mazzoldi)

696.                "Pare che il senatore stia meglio, oggi ha riconosciuto la moglie!". "Davvero?". "Si', ha aperto gli occhi ed ha esclamato... 'TERUN'!!!". (Scirio)

697.                Bisognerebbe togliere l'8 per mille alla Chiesa, rimetterli a piedi nudi e dar loro la possibilitą di fare i francescani. Finalmente si salverą la religione. (Umberto Bossi)

698.                Chi ha girato un po' all'estero sa che in Inghilterra, Francia e Germania esistono scuole di formazione per funzionari dello Stato da dove escono, tra l'altro i candidati alle europee che una volta eletti si dovranno confrontare duramente con i nostri, scelti tra Marcella Bella, Cecchi Paone, Carla Fracci, Maria Teresa Ruta, Clarissa Burt, Gianfranco Funari, Monicelli, Nargiso e la Gardini, che come sapete sono i candidati di punta dei nostri partiti. Che devono essere partiti anche di testa... (Aldo Vincent)

699.                Occorre superare le divisioni!! Basta con le vecchie formule!! Destra e Sinistra. Molto meglio noi sopra e voi sotto!! (Aldo Vincent)

700.                Controfirma Ministeriale. E' la firma che i Ministri devono apporre agli atti del Presidente della Repubblica che non Ź responsabile politicamente. Per distinguerla facilmente da quella del Presidente la scrivono al contrario e per questo motivo si chiama Controfirma. (dall'"Enciclopedia comica del Diritto" di Bruno Gambarotta)

701.                Ho paragonato Previti a un rottweiler e lui mi ha querelato. A dire il vero, tra i due c'Ź una differenza: se io lancio una cosa a un rottweiler, quello me la riporta indietro. Provate a lanciare una cosa a Previti: quello la prende e se la porta in Svizzera. (Aldo Vincent)

702.                L'auto si fermė. Si spalancė la portiera e non scese nessuno. Era Nicolazzi. (Fortebraccio)

703.                Prima di entrare in Europa, dovremmo essere sicuri che Europa sia disposta a darcela. (rafrasnaffra)

704.                E' un'indecenza! Questo governo lo dobbiamo mandare a casa! Per ogni cosa bisogna aspettare tempi lunghissimi! Una mia amica ha avuto un bambino dopo ben 9 mesi di attesa! (rafrasnaffra)

705.                Pino: "Antonio, ti do 10 euro e mi fai quel favore?". Ugo: "Antonio, ti do 20 euro e mi fai quel favore?". Francesco: "Antonio, ti do 60 euro e mi fai quel favore?". Antonio: "BASTA, MI AVETE CORROTTO!!!" (Scirio)

706.                Ho visto dei ministri sporcarsi le mani col prodotto interno lordo.

707.                Bossi, con la scusa che ce l'ha sempre duro, non e' che voglia le erezioni anticipate? (DrZap)

708.                "Uomo del nord, vuoi dividere l'Italia...". "... Non ti basta un'Italia di merda, ne vuoi fare tre!". (Trio Reno)

709.                In politica la saggezza e' non rispondere alle domande. L'arte, non lasciarsele fare. (André SuarŹs)

710.                Uno stato grande abbastanza per darti tutto ciė vuoi Ź uno stato grande abbastanza per prenderti tutto ciė che hai. (Gerald Ford)

711.                Molto spesso, col cambiare del governo, per i poveri cambia solo il nome del padrone. (L'asino e il vecchio pastore) (Fedro)

712.                Niente Ź piĚ ripugnante della maggioranza: giacchŹ essa consiste in alcuni forti capi, in bricconi che si adattano, in deboli che si assimilano, e nella massa che trotta dietro senza sapere minimamente quello che vuole. (J. Wolfgang Goethe)

713.                Come dissi scherzando a Nilde Iotti quando venne a trovarmi al Giornale, tenevo una vecchia icona di Stalin perché Ź il comunista che ammiro di piĚ: quello che ha fatto fuori piĚ comunisti. (Indro Montanelli)

714.                In Italia a fare la dittatura non Ź tanto il dittatore, quanto la paura degli italiani e una certa smania di avere un padrone da servire. Lo diceva Mussolini: "Come si fa a non diventare padroni di un paese di servitori?". (Indro Montanelli)

715.                Ci manca un Berlinguer. In un'intervista gli era perfino scappato di dire che voleva per l'Italia un regime comunista, ma sotto l'ombrello della Nato, che la tenesse al riparo dalle soperchierie del padrone sovietico. (Indro Montanelli)

716.                Un dittatore Ź una persona che ci lascia completamente liberi di fare tutto ciė che vuole. (Stellario Panarello)

717.                Il governo Ź come un neonato: ha un canale alimentare con un grande appetito da una parte e nessun senso di responsabilitą dall'altra. (Ronald Reagan)

718.                I nove decimi delle attivitą di un governo moderno sono dannose; dunque, peggio son svolte, meglio Ź. (Bertrand Russell)

719.                Ridondanza: Un politico con un airbag nella sua macchina. (Redundancy: A Politician with an airbag in his car)

720.                E' impazzito Di Pietro! E' partito per la tangente... (Scirio)

721.                Ogni nazione ha il governo che si merita. (Joseph de Maistre)

722.                Eh, non ci sono piĚ i comunisti di una volta. Dall'odio di classe in Fiat 500 degli anni 70, siamo passati all'odio di classe A in Mercedes. (Mauroemme)

723.                La macchina di BOSSI ha i cerchi in Lega ? (da "Aria fritta")

724.                Avevo un amico che viaggiava sempre. Era iscritto ad un partito! (Scirio)

725.                Un mio amico ha acciaccato una merda. Allora, per non essere da meno, sono andato in una sede di Forza Nuova e ho picchiato qualche fascio, tanto per pestare delle merde anch'io. (El Barzo)

726.                In una scuola cubana, la maestra chiede: "Chico, che cos'Ź il capitalismo?". "Il capitalismo Ź un cassonetto dell'immondizia pieno di auto, giocattoli e cibo". "Molto bene, Chico, e adesso dimmi, cos'Ź il socialismo?". "Lo stesso cassonetto, ma vuoto".

727.                Elezioni del 2006. Fuori dal seggio si ritrovano due amici: "Ehilą, Ciccio, tu chi per voti, la destra o la sinistra?". "Nessuno dei due. Ho deciso che voterė i culattoni". "Come, i culattoni??". "Si. Siccome ce la mettono nel culo comunque, almeno che lo facciano in modo professionale". (Mauroemme)

728.                Due cubani chiaccherando: "Chico, ma secondo te il marxismo Ź un'arte o una scienza?". "Mah... io credo che sia un'arte". "E perché mai?". "Beh, perché se fosse stata una scienza l'avrebbero prima sperimentata sui topi, non su di noi". (Mauroemme)

729.                Elezioni politiche del 2006. Durante un comizio, Bertinotti dal palco si dirige alla moltitudine: "... e risolveremo il problema delle pensioni". Tutti applaudono, mentre un tale grida: "Si, bravo, ma fai come Lenin". "Certo - risponde, contento dell'appoggio - aiuteremo la classe operaia". Ancora applausi, mentre lo stesso tizio grida: "Si... ma fai come Lenin". "Certo - prosegue Bertinotti - tutte le imprese torneranno allo stato". "Si, perė devi fare come Lenin". Allora Bertinotti ferma il comizio e chiede al tale: "Ma perché, cos'altro ha fatto Lenin?". "E' morto". (Mauroemme)

730.                Aneddoto universitario (by Massimo - Milano, che era presente): Universitą di Milano, Facoltą di Economia, lezione di analisi matematica sugli insiemi. Il professore disegna alla lavagna tre cerchi disposti a triangolo e con aria polemica inizia: "Questo Ź l'insieme delle persone intelligenti, questo Ź l'insieme delle persone oneste, questo Ź l'insieme delle persone comuniste. Allora: se uno Ź onesto e comunista, come potete vedere, non Ź intelligente, se uno Ź intelligente e comunista non puė essere onesto e se uno Ź onesto e intelligente sicuramente non Ź comunista, al centro dove i tre insiemi si intersecano c'Ź Occhetto, che non Ź ne' intelligente, ne' onesto, ne' comunista...". L'aula magna esplode in un'ovazione.

731.                Notizia dell’ultima ora: CLAMOROSO!! E’ CADUTO FIDEL CASTRO. Ahime’, coniglietti miei, e’ solamente caduto da un palco e si e’ rotticchiato qualcosa. Il regime, purtroppo, e’ intatto! (Aldo Vincent)

732.                Sotto un governo che imprigiona le persone ingiustamente, l'unico posto per un uomo giusto e' la prigione. (Henry David Thoreau)

733.                Stupidario politico:
- Chi va col lupo impara a zoppicare.
- Tu non sai che il lupo perde il vizio ma non il pelo, te lo dico io che di queste cose me ne intendo!
- Questo problema va affrontato prendendo il coraggio a quattro mani.
- Abbiamo il coraggio di dire che la classe politica predica bene ma ruzzola male.
- Chissą che in questo labirinto di delibere non si incontri il Rinotauro.
- Interpellanze ed interrogazioni sono diventate per il Sindaco un vero supplizio di Tartalo.
- Le prioritą sono quelle che vengono dopo.
- Bisogna tenere conto di tutte queste annunciazioni (enunciazioni N.d.A.).
- Nessuno Ź perfetto (profeta N.d.A.) in patria.
- Attenti a non scivolare su di una buccia di sapone.
- La nostra provincia Ź la prima cittą (???) d'Italia per il   turismo.
- Chi si scotta con l'acqua fredda dopo ha paura anche di quella   gelata.
- Non nascondiamoci dietro un bicchiere d'acqua.
- Questa Ź stata la goccia che ha fatto saltare la mosca al naso.
- E lď costruiamo il mercato ittico del pesce.
- Siamo come un uccello sul ramo: rischiamo di venire centrati dai mezzi in transito in ogni momento. Ci vuole un semaforo!
- Questa Ź una strada miliare.
- Le strade di nuova costruzione difettano di carenza di alberature.
- In quella zona ci sono vie di accesso di decesso.
- Mi sembra che la circuitazione (circonvallazione N.d.R.) sia diventata impossibile.
- Quella strada Ź stata defalciata (defalcata N.d.R.) dal progetto.
- La nuova strada deve essere a doppio scorrimento nel senso di entrata a nord e uscita a sud.
- Non intraprendiamo un cammino a ritorso (ritroso N.d.R.)
- Questo non Ź un discorso transitabile.
- Vogliamo scendere in piazza sui nostri bisogni...
- Nel centro cittą ci sono patrimoni storici e patrimoni coloratici.
- Il sindaco vive in un monoappartamento.
- Il presidente abita in un palazzo che Ź un nido di rovi.
- Abbiamo trovato una via di risoluzione che sembra risolutrice.
- In politica Ź meglio un villano colto che un deficiente maleducato.
- Non sembra, ma ho letto la relazione prima del mio intervento.
- Dolenti o nolenti Ź cosď.
- Fino al termine degli scrutini l'Onorevole Ź rimasto in   boicottaggio.
- Come sapete la notizia Ź stata detta dal sindaco, da quella sede, da quel cranio.
- Voi giornalisti fermentate (fomentate N.d.A.) la violenza.
- Sarė dattilografo (telegrafico N.d.A.).
- Invito i signori consiglieri ad essere brevi e non uscire dal seminario (seminato N.d.A.).
- Voglio lanciare una spada (spezzare una lancia N.d.A.) in favore della giunta.
- La personalitą Ź entrata lď, come un carro armato, a vele spiegate.
- Avete tirato le redini in barca.

734.                ALLEANZA: In politica nazionale, patto tra due o piĚ ladroni, i quali, stanchi di mettere la mano nel portafoglio dell'altro, decidono di riunire gli sforzi in un programma politico comune. (Mauroemme)

735.                Rutelli, Novembre 2004: "La taglia di 25 mila euro della lega per il povero benzinaio ucciso Ź un obbrobrio alla democrazia. Non siamo nel far west, ma per favore, lasciamo che le forze dell'ordine facciano il loro lavoro."
Rutelli, Luglio 2000: "Come sindaco di Roma non posso accettare che un crimine cosď grave come l'incendio della pineta ostiense rimanga impunito. Si stanzieranno pertanto cento milioni a favore di chi darą informazioni utili a catturare i piromani"
(Mauroemme)

736.                CAMPAGNA DI PRODI: Dicesi di braccia restituite all'agricoltura. (Mauroemme)

737.                Un noto militante leghista di Bergamo ha partecipato alla nota trasmissione "Il milionario". Quando Gerry Scotti gli ha chiesto come si chiamasse, lui ha risposto: "Posso chiedere l'aiuto del pubblico?". (Mauroemme)

738.                Ho notato al bar un leghista sfegatato che stava leggendo con molta attenzione l'elenco telefonico. Un po' sorpreso, mi sono avvicinato e gli ho chiesto cosa stesse facendo, e lui mi ha risposto che stava leggendo un romanzo. Allora gli ho detto sorridendo: "Ma guarda che quello non Ź un romanzo, Ź un elenco telefonico!" Al che lui ha sgranato gli occhi ed Ź sbottato: "Pota! Mi pareva che i personaggi erano un po' troppi". (Mauroemme)

739.                A chi danno il voto gli omosessuali? Ai d.s.! (Lopezzone)

740.                Uno: "Hai visto che Prodi non si fida di noi?". Due: "Ma come fa quel deficiente a non capire che lo stimiamo?". (Ellekappa)

741.                I leghisti sono esentati dal servizio militare perché l'Esercito non Ź dotato di elmetti quadrati. (Mauroemme)

742.                E' pericoloso per un candidato politico dire cose che il popolo puo' ricordare. (Eugene McCarthy)

743.                Scontro Lega-Polo. Ditemi che ci sono dei morti.

744.                Ho scoperto che a Pontida, per far suonare le campane, muovono il campanile. (Mauroemme)

745.                Il primo tizio: "Partita la campagna elettorale". Il secondo tizio: "Altissima percentuale di polveri sottili e puzzolenti". (Altan)

746.                Bologna. Sede di una cellula comunista. Prove per l'ammissione di nuovi "compagni": "Berto, vieni avanti". E Berto intona il sol dell'avvenir. Il commissario: "Si, va bene, pero' ora dimmi: se tu avessi due palazzi cosa faresti?". "Ne donerei subito uno al partito". "Bravo, tu si che sei un buon comunista, e se tu avessi due Ferrari?". "Ne darei subito una al partito". "Bravo, e se tu avessi due barche a vela?". "Ne donerei subito una al partito, compagno". "Benissimo, sei un ottimo comunista e se tu avessi due biciclette?". "E no! Compagno... due biciclette le ho per davvero!!".

747.                Qual Ź il politico piĚ indeciso d'Italia? Fa ssi no. (Scirio)

748.                Fassino ha recentemente detto che con un governo di sinistra l'Italia diventerebbe - o tornerebbe ad essere - una repubblica democratica. Finalmente tutti potrebbero insultare liberamente Berlusconi, senza paura di essere denunciati o inquisiti. (Mauroemme)

749.                Il motivo per cui sempre piĚ giovani diventano comunisti Ź perché le donne di sinistra la danno gratis, mentre quelle di destra vogliono essere pagate. (Mauroemme)

750.                Destra e sinistra sono due chiappe dello stesso culo.

751.                Da una vignetta di Forattini. Prodi: "L'Unione fa la forza..." Berlusconi: "...Italia!". (Forattini)

752.                La Mussolini cavallo di troia della sinistra. Vorrei sapere chi ha aggiunto cavallo di. (Franco Kappa)

753.                La frutta combatte i radicali liberi! A tal proposito Pannella ha iniziato uno sciopero della fame per protesta. (Reny)

754.                Bossi quando era giovane fu invitato allo Zelig, ma presto fu cacciato via perché faceva dell'umorismo... di bassa lega! (DrZap)

755.                Tra il dire e il fare c'e' di mezzo l'iter parlamentare. (Mauroemme)

756.                Non ho capito cosa ha perso di cosď importante il ministro per la ricerca. (Mauroemme)

757.                Come si definiscono i partecipanti ad una consultazione? Votanti. E se la consultazione e' un referendum? Vopochi. (3573 bytes free)

758.                La cosa che mi preoccupa Ź che a favore del si erano tutte belle gnocche: la Prestigiacomo, la Ferilli, la Bellucci... Cosa volevano dirmi? (Lopezzone)

759.                Viste le percentuali di votanti, mentre quorum va a farsi benedire, i fautori del sď se la prendono in qulum, me compreso.

760.                Il presidente di una democrazia Ź un uomo che Ź sempre pronto a spendere la tua vita per il suo paese. (Slartibartfast)

761.                Comunicato Diesse: Il referendum Ź stata una pesante sconfitta, inutile nascondercelo. Ora perė dobbiamo lavorare tutti assieme per modificare l'istituto del referendum, affinché tali situazioni non si ripetano in futuro. (Mauroemme)

762.                Poteva andare peggio. 10 motivi per cui non bisogna suicidarsi dopo l'esito negativo dei referendum (di Sandro Simone)
1. I vescovi si sono limitati a far tappezzare le Chiese di manifesti per l'astensione ma almeno non hanno scomunicato quelli che hanno votato. Insomma abbiamo ancora diritto ad un funerale.
2. La fecondazione assistita resta proibita, ma per ora non vogliono cambiare la legge sull’aborto, e soprattutto non si parla ancora di proibire la masturbazione.
3. Alemanno e Mantovano vogliono le dimissioni di Fini. Presenteranno un documento di sfiducia alla prossima riunione della direzione nazionale... anche l’altra volta iniziė cosď, il documento venne approvato e Mussolini commentė: "Signori, con questo ordine del giorno avete aperto la crisi del regime"
4. Ruini ha festeggiato la vittoria ma almeno non ha annunciato la volontą di prendere il posto di Berlusconi. Altro che Prodi, contro di lui non avrebbe avuto speranze nemmeno Superman.
5. Con il divieto di rinunciare all'impianto di embrioni malati le mamme non potranno rifiutarsi di far nascere figli interisti. La nostra razza non si estinguerą.
6. Berlusconi ha esultato per la vittoria elettorale. Ora abbiamo la prova che Ź completamente rincoglionito.
7. Non sarą possibile fare clonazioni: di Schifani ne abbiamo gią che basta e avanza.
8. Berlusconi si Ź astenuto e invece la moglie l’ha fatto quattro volte. Se va avanti cosď al prossimo G8 saranno gli altri a prenderlo in giro la faccenda delle corna
9. La love story tra Fini e la Prestigiacomo Ź finita. Ora i giornali di gossip finalmente ricominceranno a parlare delle sorelle Lecciso.
10. Pannella e i radicali stanno gią raccogliendo firme per un referendum che chieda l’abolizione della legge sul quorum del referendum. Chissą se raggiungerą il quorum...
(Mauroemme)

763.                La politica non mi dice niente. Non amo le persone che sono insensibili alla veritą. (Boris Leonidovich Pasternak)

764.                Pierino e' in camera col suo fratellino, che sta facendo una ricerca sugli USA e che a un tratto gli chiede: "Pierino, mi spieghi cosa e' un neo-con?". "Boh... Mi pare... uno che parla di politica e religione ai giornali e in TV". "Ah... e come si traduce neo-con in italiano?". "Penso... Bruno Vespa". (3573 bytes free)

765.                La cdl Ź superstiziosa, si sa. Fassino - dichiarandosi cattolico praticante - sottolinea come il 27% dei cattolici voti DS (Famiglia Cristiana). Berlusconi smentisce prontamente, accusandolo di falsa propaganda, che invece il 73% dei cattolici che non vota i comunisti. Ruini attacca i maledetti ricchioni e lesbiche che rovinano le famiglie, ma ci vuole invece molta prudenza col problema della pedofilia tra i sacerdoti, che rovinano i figli. Prodi guida il tir per le primarie e Fini adesso ne sta comprando uno anche lui, per le secondarie. Follini dice che bisogna andare verso il terzo polo (quello nord Ź gią occupato dagli orsi, quello sud dai pinguini). Un pericoloso virus, l'influenza dei poli. E Casini che gli da' corda (sarą abbastanza lunga?), che bisogna guardare avanti, verso il futuro, verso nuove vie del fare politica, e quindi avanti col proporzionale. Ma forse intendeva la condizionale. E Berlusca dice sď, d'accordo alle primarie purché votino tutti gli elettori, di Forza Italia. Bertinotti ha ragione, bisogna tassare le rendite finanziarie, basta con le cattive azioni, mettiamo le mani nella borsa. Ma i parlamentari sbadigliano: lo fanno gią, da tempo. Ecco, tutti questi ed altri portano tremendamente sfiga agli italiani, che ogni volta che sentono parlare di politici si toccano i coglioni. Vogliono essere sicuri che non glieli hanno ancora portati via. (Mauroemme)

766.                Differenza tra chiesa e governo: la chiesa predica la poverta', il governo la realizza. (Lello Vitello)

767.                Parole crociate: Si risolve formando un nuovo governo. NIENTE. (Claudio Batta)

768.                Come si fa a far uscire un leghista dalla piscina? Si mette l'acqua. (Mauroemme)

769.                Braccia rubate al lavoro: Massimo D'Alema (tratto paripari da http://www.beppegrillo.it/2005/08/braccia_rubate_4.html )
"Massimo D'Alema nasce a Gallipoli e a tre mesi gią ha i baffi e sa condurre una barca a vela. A scuola Ź anticonformista e spavaldo. Scommette con un amico che da lď in avanti, pur essendo di destra e facendo cose di destra, dirą di essere di sinistra e nessuno lo scoprirą. Giovanissimo si infiltra nella Fgci, ma la prova di ammissione Ź preparare una molotov. Viene aiutato da un giovanotto grassottello che perė gli dice che, insieme alla benzina, ci vuole il tartufo che non puė mancare in nessuna casa italiana. Il giovanotto Ź Vissani, che diventerą un celebre chef e con cui nascerą una grande raffinata amicizia. Fa carriera nel partito. Come attore partecipa al film "I soliti Ignoti" e impara una massima fondamentale. I ladri piccoli vanno in galera, i grandi ladri no. Non dimenticherą mai questa lezione.
Dopo anni di attesa, finalmente la sinistra va al potere. Questo coglie impreparato D'Alema che perė reagisce subito. Dopo avere ipnotizzato Bertinotti, tromba Prodi e con l'aiuto di Cossutta e Cossiga, diventa Presidente del Consiglio. La sua politica di sinistra si concreta in alcuni atti fondamentali. Salva Berlusconi dal conflitto di interessi, entra in Borsa rassicurando gli speculatori, entra in guerra a fianco di Clinton , regala agli americani il porto di Taranto e, in entusiasmanti duetti con Vespa, spiega alla sinistra le sue prioritą: il tartufo in ogni tavola, saper andare di bolina e soprattutto non avere la mentalitą della sinistra catastrofista e perdente. Subito dopo perde alle Europee in maniera catastrofica. Ha un breve momento di luciditą e si dimette.
Poi si dedica ad altre attivitą: compra sale Bingo e prepara la sua ricetta per la sinistra, pubblicata su Vanity Fair. E' la famosa passatina di ceci con gamberetti che non puė mancare in nessuna casa degli italiani Intanto prepara il suo nuovo governo con Briatore all'economia e Vissani alla cultura.
Dimenticavamo: ha vinto la scommessa fatta a scuola, ma qualcuno comincia a sospettare. Se Prodi nonostante tutto rivincerą e lui combinerą dei casini, potrebbe anche beccarsi un vaff.ulo che non manca mai in nessuna casa degli italiani.
Frasi celebri:
"Sono un uomo dell'Ottocento, non ho orologio, uso poco il telefonino, diffido del computer"
"Silvio Berlusconi puė essere riportato nell'alveo della democrazia (detta nell'86 quando nessuno nel partito sapeva cosa voleva dire alveo)"
"Non siamo la portarei degli Usa, ma se partono dalla Svezia consumano piĚ benzina".
Mandiamolo a lavorare.
Che lavoro gli fareste fare?
a. Qualsiasi, perché tanto sarebbe il primo
b. Cuoco in una caserma
c. Cameriere al Billionaire
(Di Beppe Grillo e Stefano Benni (il Lupo)).

770.                Aveva ragione quel tale: i socialisti sono come le patate. Il meglio ce l’hanno sotto terra! (Aldo Vincent)

771.                Contro le divisioni nella maggioranza propongo! Per evitare laceranti discussioni all'interno della nostra maggioranza, propongo di combattere le divisioni! Anzi! Combattiamo anche le radici quadrate e gli integrali doppi, e vedrete che vinceremo le elezioni, Ź matematico. (rafrasnaffra)

772.                I deputati accolgono le amanti in veste da Camera. (Pino Imperatore)

773.                Boselli e Pannella insieme. Trema il Vaticano: e' un'arma di distruzione di messa. (Prof. Spalmalacqua)

774.                "In Europa la popolazione diminuisce, si apre la porta all'immigrazione incontrollata e si diventa meticci". (Marcello Pera, presidente del Senato, Meeting per l'Amicizia fra i Popoli di Comunione e liberazione, Rimini, 22 agosto 2005).

775.                Hai mai pensato di darti alla politica? Chessė, a Rosy Bindi? (Mauroemme)

776.                Perché i radicali sono i piu' strenui sostenitori delle energie alternative? Perché vorrebbero vedere una Pannella sul tetto di ogni casa!

777.                CAMPAGNA DI PRODI: Dicesi quando il candidato, anziché usare l'autobus per fare propaganda politica, usa un trattore attrezzato. (Mauroemme)

778.                Fazio si e' dimesso: Dovrą vendere Parco della Vittoria, Bastioni GranSasso, Soc.Acquedotti e andare in prigione direttamente senza passare dal Via. (Respect!)

779.                Si dice che Bossi sulla porta di cristallo della sua bellissima villa abbia fatto installare uno spioncino. (Mauroemme)

780.                Il pubblico vuol essere trattato come le donne, a cui non si deve dire nient'altro se non quello che vogliono sentire. (J. Wolfgang Goethe)

781.                Nel comunicato delle sue dimissioni, il governatore Fazio ha dato delle indicazioni sui nomi dei possibili successori: "Propongo delle personalitą di spicco nel mondo della finanza, da scegliere tra Zio Paperone, Rokerduck, 176-671, Poggiolini e Bernardo Provenzano". (Respect!)

782.                Secondo l'ultimo sondaggio dell'anno, quaranta italiani su cento sognano che Prodi vinca le elezioni, altri quaranta che le rivinca Berlusconi. I venti che restano continuano, irriducibili, a fare sogni erotici. (Jena)

783.                Craxi, se non fosse morto il 19 gennaio di sei anni fa, morirebbe oggi, dal ridere. (Jena)

784.                Un politico guarda alle prossime elezioni. Uno statista guarda alla prossima generazione. (James Paul Clarke, 1870) (ripresa da Alcide De Gasperi)

785.                Ode alla Pecorella 
"Bentornati senatori,
dalle feste e dai ristori,
tutti insieme per votare
la gran legge secolare,
la piĚ urgente, la piĚ bella
sď, la legge Pecorella.
Ma quant'Ź curioso il mondo,
nel suo gran girare in tondo,
che fa nascere d'incanto
una legge che puė tanto.
E la scrive un avvocato
per salvare il suo imputato,
che poi, caso assai moderno,
Ź anche capo del Governo,
mentre invece l'avvocato
Ź un potente deputato.
Ah, che idea stupefacente,
non si trova un precedente,
Ź un esempio da manuale
di cultura occidentale
che sa metter le persone
sopra la Costituzione.
E ora Ź bello edificante
che di voci ne sian tante,
di giuristi, ex magistrati,
di causidici, avvocati,
pronti, intrepidi, a spiegare
che la legge Ź da votare,
poiché vuole la dottrina
che il diritto su una china
piĚ virtuosa scorrerą,
se la norma si farą.
Ma pensate che bellezza
per un reo, l'aver certezza
che se il giudice Ź impaurito
o corrotto o scimunito,
potrą dar l'assoluzione
senza alcuna sconfessione,
che il processo finirą
e un macigno calerą
sull'accusa dello Stato
e su chi subď reato.
Che trionfo, che tripudio,
e per Silvio che preludio
ad una dolce terza etą,
l'assoluta impunitą.
Bentornati senatori,
per la fine dei lavori;
cinque anni incominciati
coi tesori detassati,
poi vissuti con amore
a far leggi di favore:
rogatorie, suspicioni,
lodi, falsi e prescrizioni,
approvate in frenesia
e con gran democrazia,
che chi c'Ź non puė parlare
e chi Ź assente puė votare.
Mentre al pubblico in diretta
lui giurava: "Date retta,
se non si combina niente
sui problemi della gente
colpa Ź di opposizioni,
Parlamento e Commissioni!".
Bravi voi che con tempismo
combattete il comunismo,
anche se nell'ossessione
ce l'aveste una ragione:
falsa Ź di Marx la tesi
che lo Stato Ź dei borghesi;
ci insegnaste voi del Polo
che lo Stato Ź di uno solo.
(Amleto, il danese)

786.                Manuale pratico per sopravvivere alle Elezioni 2006
PARTE PRIMA
(Peccato perche’ se partiva un po’ piu’ tardi forse ci andavo anch’io...)

Cari amici,
la realta’, purtroppo e’ sotto gli occhi di tutti: i nostri comici sono a spasso, i politici vanno in televisione a fare il cabaret e i capibastone litigano su chi e’ il piu’ onesto, fingendo di ignorare che il piu’ pulito di loro ci ha la rogna.
La confusione sotto il cielo e’ grande, ma non disperate. Con i miei potenti mezzi, sono riuscito a recuperare un opuscolo che avevamo fatto girare con gli amici di IHU in altre occasioni e che vi ripropongo (con qualche piccolo aggiornamento) con la preghiera di voler far girare agli amici.
Non vi preoccupate, non si tratta di spam ma di sopravvivenza. Perche’ visto che i rappresentanti del popolo si dimenticano la loro funzione, succedaneiamo noi (cioe’ facciamo un succedaneo, come kazz si dice?):

ORGANIZZAZIONE STATALE
Quale partito scegliere? In quale regime e’ meglio vivere?
Prima di votare forse e’ meglio un’analisi storica.
Per esemplificare, immaginiamo che tu abbia due mucche:

ANTICO FEUDALESIMO: Il tuo signore si prende parte del latte ma non ti permette di tagliare il fieno sui terreni dove va a caccia perche’ altrimenti non si diverte.

MEZZADRIA: Il tuo padrone se ne prende la meta’. Non solo del latte.

SOCIALISMO DI MARX: Il governo prende le tue mucche e le mette in una stalla insieme alle mucche di tutti gli altri. Tu devi prenderti cura di tutte le mucche e lavori finche’ sei stanco. Il governo ti dą esattamente il latte di cui hai bisogno.

SOCIALISMO REALE: Il governo prende le tue mucche e le mette in una stalla insieme alle mucche di tutti gli altri. A prendersi cura di loro sara’ un gruppo di ex allevatori di polli iscritti al partito. Tu devi prenderti cura delle galline lasciate andare in malora dagli ex allevatori di polli. Il governo ti dą esattamente il latte e le uova di cui i regolamenti, approvati dai sindacalisti che vivono in citta’, stabiliscono che hai bisogno.

FASCISMO: Il governo si prende le due mucche, ti assume perché tu ne abbia cura e ti vende il latte che hai bisogno. Se non fai abbastanza latte finisci al confino.

COMUNISMO: . I tuoi vicini ti aiutano a prenderti cura delle tue mucche e tutti insieme, in armonia, vi dividete il latte, ognuno secondo i propri bisogni. Ora le mucche non sono piu’ tue, ma sei felice.

COMUNISMO RUSSO:  Devi prenderti cura delle tue mucche che pero’ non sono piu’ tue, ma il governo si prende tutto il latte perche’ c’e’ un’emergenza temporanea (nel comunismo russo non c’e’ niente di piu’ definitiva di un’emergenza temporanea)
.
COMUNISMO ITALIANO:  Finalmente al congresso si parla di una terza via con qualcuno che si prenda cura delle tue mucche ( che pero’ non sono piu’ tue ) e ti porti il latte a casa. Si parla di una scissione e la frangia moderata si ritira alle Frattocchie per protesta, finche’ le mucche muoiono.

DITTATURA:  Il capo del governo con un colpo di mano prende entrambe le tue mucche, le affida ai suoi parenti e ti spara.

DEMOCRAZIA DI PECHINO:  Il governo ti multa per il possesso non autorizzato di due animali da stalla in un appartamento. Tu le porti in cantina e continui a mungerle. Scoperto, vieni fucilato e la famiglia deve rimborsare il costo della pallottola.

REGIME MILITARE:  Il governo prende antrambe le tue mucche, ti arruola nell’esercito e le macella per sfamare il reggimento.

DEMOCRAZIA PURA:  I tuoi vicini decidono chi di loro si prende il latte. Poi aprono un supermercato e te lo rivendono.

DEMOCRAZIA RAPPRESENTATIVA:  I tuoi vicini nominano qualcuno perché decida chi di loro si prende i due terzi del latte. Gli altri due terzi vanno in spese di rappresentanza e elettorali. (Questi due terzi piu’ due terzi si ottengono soltanto nei  paesi senza siccita’)

DEMOCRAZIA AMERICANA: Il governo promette di darti due mucche se lo voti. Dopo le elezioni, il presidente Ź messo sotto impeachment per aver speculato sui futures bovini. La stampa ribattezza lo scandalo «Cowgate». Tu vai a lavorare per Mc Donalds.

DEMOCRAZIA INGLESE:  Nutri le mucche con cervello di pecora e loro impazziscono. Il governo non fa nulla. La Regina e’ vegetariana. Le macelli, vendi la carne ai rumeni e vai a vivere in Australia.

BUROCRAZIA:  All’inizio il governo stabilisce come devi nutrire le due mucche e quando le puoi mungere. Poi ti da’ sovvenzioni per non mungerle. In seguito le prende entrambe, ne uccide una, fa mungere l’altra in regime di emergenza e butta via il latte perche’ nel frattempo e’ inacidito. Alla fine ti costringe a riempire alcuni moduli per denunciare le mucche mancanti e sovvenziona una lobby amica per la produzione dello yogurt.

ANARCHIA:  O vendi le due mucche a un prezzo politico, oppure i tuoi vicini tentano di ucciderti per prendersele. Se le mucche prendono coscienza, decidono di autogestirsi da sole

CAPITALISMO:  Ne vendi una e ti compre un toro.

CAPITALISMO ALLA TANZI:  Hai due mucche. Ne vendi tre alla tua societą per azioni, usando le lettere di credito aperte dal tuo commercialista presso la banca popolare di Lodi. Poi avii uno scambio debito-azioni con un’offerta pubblica, e riesci a riprenderti tutte e quattro le mucche con uno sgravio fiscale per il mantenimento di cinque mucche. I diritti sul latte di sei mucche sono trasferiti tramite un intermediario panamense a una compagnia delle Isole Cayman di proprietą dell’azionista di maggioranza ( tuo figlio), che rivende alla tua Spa i diritti sul latte di tutte e sette le mucche. Il bilancio annuale, certificato dalla tua fiduciaria,  afferma che che la societą Ź proprietaria di otto mucche, con un’opzione sull’ acquisto di un’altra. Nel frattempo la filiale rumena dove hai trasferito le due mucche te le uccide perché il latte Ź cattivo ma il tuo centro studi di Huston (Texas) brevetta un latte con farina di pesce che vende come fresco e dura TRE mesi. Dopo la prima dozzina di bimbi nati con due teste, ti arrestano ma puoi trascorrere la detenzione nel tuo castello in Val d’Aosta, perche’ l’Italia e’ l’unico paese al mondo dove i ladri possono scontare la pena DENTRO la loro refurtiva.

CAPITALISMO ALLA RUCUCCI: fai l’odontotecnico e ti fai dare un’opzione sull’acquisto di una stalla a Zagarolo che paghi con un ponte (dentario). Dai la stalla in garanzia a Fiorani che ti fa un prestito che usi come caparra per uno yacht dove ospiti Caltagirone a cui chiedi i soldi per comprarti una mandria. Il vecchio marpione prende tempo e ti dice che non conosce il prezzo dei bovini ma che Fabio Fazio con la moglie in Liguria vuole aprire un agroturismo, di chiedere a lui quanto costano le mucche altrimenti sono casini. Oppure e’ meglio comprare il corriere del giorno prima e vedere le quotazione nelle pagine finanziarie. Tu non capisci una sega, coinvolgi Fazio e Consorte che non sono quelli a cui si riferiva Caltagirone, scali il Corriere e coinvolgi Casini. Scoppia l bubbone e ti ritiri a Zagarolo dove vai a chiudere la stalla, ma le due mucche sono gia’ scappate.

CAPITALISMO SELVAGGIO: Hai due mucche. Fai macellare la prima che vendi in nero e assumi un coreano capace di produrre il doppio del latte da una mucca sola. Quando anche la seconda muore per sfinimento con le sovvenzioni governative sugli allevamenti di qualita’ apri una stalla in Corea

AMBIENTALISMO, VERDI E SOLE CHE RIDE:  Il governo ti vieta sia di mungere le tue mucche che di ucciderle. Tu vai a fare l’operaio alla Fiat e resti in cassa integrazione finche’ non ti arrangi con un lavoro co.co.co. al termine del quale trovi una sitemazione con un lavoro a progetto. Il progetto consiste in un agroturismo in cui i clienti vengono a mungere le due mucche per svago.

FEMMINISMO: Hai due mucche. Loro si uniscono con un matrimonio gay e adottano un vitellino.

TOTALITARISMO:  Il governo si prende le due mucche e nega che siano mai esistite. Il latte Ź messo fuori legge.

POLITICAL CORRECT: Sei in rapporto (il concetto di «proprietą» Ź simbolo di un passato fallocentrico, guerrafondaio e intollerante) con due bovini di diversa etą (ma altrettanto preziosi per la societą) e di genere non specificato. Periodicamente massaggi le loro escrescenze e ti nutri del liquido secreto dalle loro glandole mammarie

CONTROCULTURA: Ehi, fratello.... tipo che ci stanno due mucche. Cioe’, devi proprio farti un tiro di ‘sto latte. E’ da sballo!

SURREALISMO: Hai due giraffe. Il governo ti costringe a prendere lezioni di fisarmonica.

FINANZA CREATIVA (alla Tremonti, per intenderci): Compri le due mucche con la carta di credito poi le ipotechi e la banca ti da’ un mutuo per costruire la stalla. Ipotechi anche la stalla con una banca estera e compri il terreno circostante. A questo punto presentando tutta la documentazione hai un contributo da Bruxelles che ti permette di costruirti la casa che dai in garanzia per avviare un agriturismo che ti trascina sul lastrico. A questo punto si presenta un distinto signore che ti propone di entrare in una rete commerciale dove un’agenzia turistica vende in internet, fa la pubblicita’ sui telefonini e sulle riviste del settore,  fa diventare tutta la proprieta’ (che non e’ piu’ tua) sede di congressi e relax per i dirigenti e sede di una famosa trasmissione televisiva tipo Music Farm. Ti fa vedere il contratto con cinque punti vantaggiosi e tu firmi, ma te ne devi andare: ha comprato tutto Berlusconi e tu vai a fare i cappuccini al bar di Canale 5...

Aldo Vincent
GODERE CON LA LINGUA
http:://conlalingua.splinder.com

787.                La moralita’ della sinistra? PRODIca bene, MARRAZZOla male... (Aldo Vincent)

788.                Prodi sfugge al confronto in tv, si vede che ha paura. Io comunque il confronto lo faccio anche con una sedia vuota (Silvio Berlusconi, 4 febbraio 2006).
- Speriamo che la gente non voti la sedia vuota - Marassi (sul quotidiano "Il Mattino")
- Speriamo che la gente noti l'assenza - Rutelli
- Speriamo che la gente non noti l'assenza - D'Alema
- Cacchio, una sedia vuota: la prendo io -  Mastella
- Cacchio, una sedia vuota: se la giriamo ci possiamo sedere in quattro - Pecoraro Scanio
- Guardate che la sedia Ź vuota, ma quell'attaccapanni sono io - Fassino
(Lopezzone)

789.                Votazioni 2006. "Sono uno dei famosi indecisi: non so se votare secondo paura o secondo disperazione". (Altan)

790.                Hanno inventato una bellissima carta igienica con disegnata in ogni tratto una mortadella e con sopra timbrato: LETTERA A PRODI.

791.                Un esploratore sbarca in un'isola sperduta del Pacifico. Appena sceso a terra saltano fuori dal bosco gli abitanti tutti tatuati con archi e frecce in mano e urlanti. L'esploratore un po' perplesso chiede al capo della tribu': "Ma voi avete dei partiti qua?". "NO". "Avete posizioni politiche tipo centro destra, centro sinistra?" "NO!" "Avete un capo del consiglio?" "NO!". "Ma allora non capisco proprio, perché vi comportate da animali?!!". (Pinokio)

792.                Per ritorsione contro la Margherita, che ha affermato di non voler rispettare le quote rosa, la Rosa nel Pugno ha dichiarato che non rispetterą le quote margherita. (Lopezzone)

793.                Gli aiutanti di Romano Prodi per la campagna elettorale hanno preparato per il candidato tutte le risposte di cui avrą bisogno per lo scontro in TV contro Berlusconi. Ora, sperano solo che sia in grado di accoppiarle correttamente con le domande. (Lopezzone)

794.                Moderni stregoni, i politici hanno il potere che noi gli attribuiamo. Riempiono di significati magici le parole. Usano le loro arti per trasformarle in realtą illusorie. Dignitą del lavoro, mezzogiorno, lotta alla criminalitą, informazione, sviluppo, innovazione, istruzione sono solo palloncini pieni d'aria, colorati. Fatti volare nel cielo per renderci contenti, leggeri, partecipativi. I nomi di questi sciamani sono essi stessi armi, strumenti di magia potenziati dai media che li trasformano da ectoplasmi in sostanza e gerarchia. Pronunciati esigono rispetto, timore, reverenza. Un nome qualunque, Verdi, Rossi, Bianchi Ź solo un nome. Un nome mediatico, Mastella, Casini, D'Alema Ź un atto di potere. Persi in questo incubo non ci accorgiamo che siamo in adorazione di nuovi vitelli d'oro, di faraoni televisivi, di imperatori del nulla. La cui consistenza Ź quella dei miraggi, evanescente. I loro discorsi, le loro azioni sono sottratti al nostro giudizio. Sacralizzati dalla ripetizione dei media, assimilati alle litanie dei riti religiosi. Stasera in televisione, domani aprendo un quotidiano, i loro volti, i loro nomi ci appariranno come in un incantesimo, e cosď il giorno dopo, e il  giorno dopo ancora. I media sono i loro unici amuleti, i loro filtri magici, vere armi di distruzione di massa utilizzate per la loro sopravvivenza. Senza tornerebbero nel nulla al quale appartengono. Scoregge nello spazio profondo. (Beppe Grillo)

795.                Rispondi sinceramente selezionando le risposte che piu' ti si addicono quindi verifica il punteggio, scoprendo cosi' per chi voterai.
Occhio che si inizia.
1) La squadra di calcio del cuore:
A) [ ] Juve
B) [ ] Inter
C) [ ] Milan

2) A qualcuno, da oggi cassaintegrato, consiglieresti di:
A) [ ] Concedersi una vacanza
B) [ ] Iscriversi nelle liste di mobilita'
C) [ ] Arrotondare con qualche lavoretto in nero

3) Offri da bere agli amici e per fare il brillante esordisci cosi':
A) [ ] Un giro di bionde
B) [ ] Capo, birra a volonta'
C) [ ] Kapo', lager per tutti

4) Quando, da piccolo, ti accusavano di qualche palese marachella, su chi spergiuravi la tua estraneita' ai fatti?
A) [ ] Mai giurato
B) [ ] Giuravo su 'zio', ma incrociando le dita
C) [ ] Sui miei futuri figli

5) Domandina di cinema:
Nella mitica scena della fontana di Trevi de' "la dolce vita", Anita Ekberg dice suadente: "Marcello... vieni". Secondo te a chi si sta rivolgendo?
A) [ ] Mastroianni
B) [ ] Mastroianni
C) [ ] Dell'Utri

6) Sei in crociera, come trascorri le serate?
A) [ ] In compagnia, ballando
B) [ ] Abbordando belle signore sole
C) [ ] 7 ore di piano bar, strimpellando canzonette napoletane, con marcato accento lombardo

7) Ti capita di discutere animatamente con qualcuno che ti azzera ogni volta che apri bocca, come reagisci?
A) [ ] Cerco di far valere le mie opinioni, argomentando
B) [ ] Studio i punti deboli dell'interlocutore, contrattaccandolo
C) [ ] Mi alzo e me ne vado, oppure prendo appunti

8) Da piccolo, se ti spariva la merenda, incolpavi:
A) [ ] Nessuno
B) [ ] Il mio compagno di banco
C) [ ] I comunisti

9) Supponi di essere il Presidente del Consiglio. Ti imbatti in un manipolo di rozzi avvinazzati che, mentre usano la bandiera italiana a mo' di carta igienica, inveiscono contro meridionali ed extracomunitari.

A) [ ] Li minaccio di denuncia
B) [ ] Li fotografo, li identifico e li denuncio
C) [ ] Li nomino ministri del mio governo

10) Ti propongono la parte di Mimi' metallurgico in un remake a fianco di Senta Berger anziche' Agostina Belli; accetti?
A) [ ] Si'
B) [ ] No, troppo vecchia
C) [ ] Io... Mimi', con Senta?

11) Foto di gruppo; che posizione assumi?
A) [ ] Davanti, accosciato
B) [ ] Bah, una qualsiasi
C) [ ] Dietro, in apnea per fare il grosso, in punta di piedi su un metro di sgabello per pareggiarmi con gli altri, sorriso a 32 denti mentre faccio le corna su chi ho davanti

12) Sei seduto, quando qualcuno da tergo ti fa "pat pat" sulla pelata.
A) [ ] La prendo bene
B) [ ] Fingo di stare al gioco
C) [ ] Mi sottopongo ad un trapianto di capelli

13) Domandina di storia. Idi di marzo: ricordi le famose parole di Cesare, morente, pugnalato anche dai suoi?
A) [ ] No, spiacente
B) [ ] Tu quoque... cominciava cosi'...?
C) [ ] Tu quoque, Pierferdi, Fini mi

14) Qualche tempo fa, il dentista ti ha estratto un molare ed un premolare. Ora hai due spazi, di cui uno decisamente piu' largo; che fai?
A) [ ] Niente: cerco di masticare dalla parte migliore
B) [ ] Se fosse possibile, metterei due ponti
C) [ ] Un ponte solo, sullo stretto

15) Problem solving. In un paesino ci sono 30 operai, 15 di destra e 15 di sinistra e tutti i giorni si azzuffano nel pullman che li porta al lavoro. Cosa proponi?
A) [ ] Intrattenerli culturalmente durante il viaggio
B) [ ] Una ballerina di lap dance, per distrarli piacevolmente
C) [ ] La separazione delle corriere

16) In breve, il tuo significato di 'conflitto di interessi'
A) [ ] Ad esempio: se Bill Gates presiedesse l'antitrust americana
B) [ ] Decidere per tutti su qualcosa che mi riguarda direttamente
C) [ ] Meglio piu' reti televisive o piu' testate editoriali?

17) Cosa ne pensi del caro vita?
A) Mi pare che oggi siano in tanti a vivere alla giornata
B) Molti prezzi sono raddoppiati rispetto a qualche anno fa
C) E' un falso problema: certe cose, tipo i cavalletti delle macchine fotografiche, te li tirano dietro

18) Inavvertitamente ti cade il portamonete; un carabiniere in divisa se ne accorge, lo raccoglie e ti insegue gridando: BORSELLINO!
A) [ ] Anche se era suo preciso dovere, lo ringrazio
B) [ ] Lo ringrazio manifestandogli la mia stima per l'Arma
C) [ ] Sbianco, come il lenzuolo di Syusy Blady e mi fermo, senza girarmi, con le mani in alto e senza opporre resistenza

Risultati del test: "per chi v0terai il 9/1O aprile":
Se hai risposto prevalentemente A), congratulazioni: v0terai per l'Uni0ne.
Se hai risposto prevalentemente B), felicitazioni: anche tu.
Se hai risposto prevalentemente C)... AhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhA
HaHaHaHaHaHaHaHaHaHaHaHaHaHaHaHaHaHaHaHaHaHaHaHaHaHaHaHaHaHaHaHaHaHaHaHaHaH
(Sghignazio)

796.                Il sindaco Cofferati ha vietato la piazza ai fascisti. Pensava fossero nomadi. (La Stampa, 22-03-06) (Jena)

797.                Continua a infuriare la guerra dei sondaggi. Secondo l'ultimo che Ź stato possibile rendere noto, il centro destra sarebbe in vantaggio qualora si recasse alle urne almeno l'ottantadue per cento degli elettori. Pronta la contromossa del centro sinistra, decisa dal think tank dell'unione dopo una riunione a tarda notte, tesa a mettere a punto le piĚ sottili strategie e le piĚ inattese tattiche: "inviteremo i nostri elettori a non recarsi alle urne", hanno lasciato trapelare. (Paolo Levi Sandri)

798.                Wanna Marchi ha commesso un gravissimo errore. Non ha fondato un partito politico! (Bilbo Baggins)

799.                Par Condicio. 
Il piccolo Silvio.
Da bambino, Berlusconi era diligente e andava volentieri a scuola. Tranne quell'unica volta in cui telefonė per darsi malato: "Pronto, c'Ź la maestra?". "Sono io, cosa posso fare per lei?". "Il mio Silvio sta male, e oggi non puė venire scuola". "Scusi, ma lei chi Ź ?". "Sono il mio babbo!"
Il piccolo Romano.
Da bambino, Prodi era diligente e aveva ottimi voti a scuola. Tranne quell'unica volta, in cui portė alla mamma una brutta pagella: "Romano, che scusa hai per aver preso tanti zeri?". "Eh mamma! Non ho ancora deciso se Ź colpa dell'ereditarietą, oppure dell'ambiente familiare!"

800.                Capo di governo specializzato racconti favole cerca elettori bambinoni. (Zap)

801.                Sottosegretario unirebbesi a soprasegretario per formare insieme un uomo di governo completo. (Zap)

802.                Quest'anno non vado a votare. Se il buon Dio avesse voluto farmi votare, mi avrebbe dato dei candidati. (Lopezzone)

803.                Intervistato sul programma dell'Ulivo, Prodi ha ribadito che una delle prime cose che farą, una volta al governo, sarą una nuova legge elettorale. Ogni manifesto politico dovrą presentare una finestra grande almeno un terzo della superficie con la scritta: "Nuoce gravemente alla salute". (Mauroemme)

804.                Prodi ci ha rovinato! Se avesse voluto, avrebbe potuto ottenere che un euro equivalesse a 1500 lire. Cosď ora saremmo tutti piĚ ricchi. Inoltre, avrebbe potuto ottenere che un  anno fosse formato da settecento giorni: cosď ora saremmo tutti piĚ giovani. In fin dei conti la matematica Ź solo un'opinione, giusto? (Bilbo Baggins)

805.                I duelli televisivi mi hanno deluso. Un mucchio di pistola che sparano balle, ma nessuno rimane seriamente ferito! (Bilbo Baggins)

806.                E' ufficiale. Il centro destra non ha i coglioni. (Sghignazio)

807.                Mannheirmen ha assegnato la vittoria matematica all' Unione osservando che i coglioni sono necessariamente il doppio delle teste di cazzo

808.                Siamo tutti italiani, riconciliamoci e lavoriamo assieme. Basta con i vecchi rancori e gli assurdi pregiudizi. Il paese deve andare avanti. Tutti assieme; a destra e sinistra, dobbiamo lavorare per costruire un mondo migliore, di pace e benessere per tutti noi, nessuno escluso. E per festeggiare la grande vittoria della sinistra, siete invitati a casa mia per un pic-nic all'aperto. Fiumi di birra e bimbi cotti alla brace per tutti! (Bilbo Baggins)

809.                Ad ogni modo, la nuova legge elettorale Ź molto chiara: in caso di paritą, diventano decisivi i voti provenienti dalla Florida! (Bilbo Baggins)

810.                Romano Prodi, per rilassarsi usciva spesso di sera in bicicletta, e pedalava per una buona mezzora. Una sera d'inverno, vicino a casa sua vide una passeggiatrice sotto ad un lampione, che gli urlė: "Per te sono solo cento euro bel moro." Romano, senza smettere di pedalare le gridė: "No. Solo dieci euro!" E ridendo se n'andė. Da quella sera, ogni volta che Romano usciva in bici, incontrava quella prostituta sullo stesso angolo della via, che scherzando gli urlava dietro: "Bel moretto, per te sono sempre solo cento euro!" E lui ridendo le rispondeva: "No. Solo dieci euro!" Questo divertente rituale fra la puttana ed il professore durė per vari mesi, finché una sera la moglie di Prodi decise di accompagnare il marito nel suo giro. All'avvicinarsi della zona calda, il professore era preoccupato per quello che avrebbe potuto pensare la moglie, ma sperė che vedendolo in compagnia, la ragazza capisse che non era il caso di scherzare. Infatti, per una volta la puttana non disse niente, limitandosi ad osservare stupita la coppia di ciclisti che si allontanava velocemente. Romano ormai si sentiva al sicuro, quando alle sue spalle si levė la ben nota voce della donna di strada, che urlava a squarciagola: "Bravo moro, sei finalmente riuscito a trovartene una da dieci euro!". (Bilbo Baggins)

811.                Le proiezioni sembrano incredibilmente affermare che in Italia ci sono tanti coglioni quante teste di c@@zo ! Che stia per terminare la seconda Repubblica e ci si avvii verso la monorchia ? (Mario Tronnuli)

812.                Il mio nome Ź Paul. Exit Paul. (Enotrio Pallanzo)

813.                Prodi ha una maggioranza molto scarsa e nella sua coalizione ci sono troppe donne. E' sufficiente che Luxuria vada in maternitą per farlo passare in minoranza. (Bilbo Baggins)

814.                Sono passato vicino all'ufficio di Fini e ho sentito piĚ o meno questo: "Tremaaaaagliiiiiiaaaaaaaaaaaaaaaaa, ma non potevi farti i cazzi tuoiiiiiiiiiiiii??????????? Ma non ci avevi un cazzo da fareeeeeeeeee??????????". Chissą cosa intendeva dire Gianfranco... mah! (rafrasnaffra)

815.                Certo che i coglioni hanno vinto davvero per un pelo...

816.                Prodi ha promesso che cambierą il paese, per cui gli italiani non saranno piĚ poveri coglioni, ma coglioni poveri. (Mauroemme)

817.                Si vocifera che Tremaglia avrą un posto al ministero ... degli esteri! (rafrasnaffra)

818.                «Meglio un giorno da mortadella che cento da caimano». (Un manifestante di sinistra, Bologna, Corriere della sera)

819.                Quando c'era Berlusconi l'Italia era sull'orlo del precipizio. Ora, grazie a Prodi, faremo un passo avanti... (by Magnaromagna)

820.                Stefano Benni intervistato dal Corriere della Sera sui sondaggisti: "Se ne incontro uno, giuro che gli dirė questo: secondo il mio exit-poll lei ha, nell’immediato futuro, un tredici per cento di possibilitą di prendersi un calcio nel culo, un dieci per cento di beccarsi un papagno in faccia, un sette per cento di venir morso all’orecchio, un tre per cento di ginocchiata nei coglioni e un sessantasette per cento che la lasci andare illeso. Ma le mie previsioni potrebbero essere clamorosamente sbagliate". (Stefano Benni)

821.                Una telefonata di Prodi a Berlusconi: "Congratulazioni per la sconfitta". (Altan)

822.                Prodi ha affermato ieri che troverą i soldi per le manovre politiche diventando testimonal della mortadella. Gią pensato allo slogan: "Con Prodi Ź tutto un magna magna!". (IceCube)

823.                "Vieni avanti Prodino". (Titolo del 19/4/06 de 'Il Secolo d'Italia')

824.                A Roma c'Ź un Romano di troppo. (Brazil)

825.                Recitiamo insieme il "Prodi nostro".
Prodi nostro che stavi a Bruxelles,
sia De Benedetti il tuo nome,
sia FIAT la tua volontą come in SME cosď in Serbia,
dacci oggi la nostra IRAP quotidiana
e rimetti a noi il debito pubblico
come noi lo rimettemmo al nostro Amato
e non ci introdurre nell'Unione
ma levati dai coglioni. Amen. [by maxlocapro]

826.                Forse la sinistra prenderą il potere, nel frattempo il potere ha gią preso la sinistra. (Jena)

827.                La Moratti Ź stata vista mentre tracannava del vino in un bar del centro di Milano. Deve aver preso fischi per fiaschi. (rafrasnaffra)

828.                La Moratti Ź andata a vedere una partita di calcio. Ma al fischio di inizio dell'arbitro ha detto: "Noooo, anche qui! ..." e se n'Ź andata. (rafrasnaffra)

829.                Per il Senato ci vuole un cardiologo: non si Ź raggiunto il cuorum. (rafrasnaffra)

830.                I politici ti disgustano e vai a votare turandoti il naso? Vuoi cambiare le cose e rendere pan per focaccia? Infila una sottile fetta di gorgonzola dentro alla scheda elettorale! (Bilbo Baggins)

831.                PARLAMENTO: nome composto derivato dai verbi parlare + mentire.

832.                Il Ministro della scuola piĚ privata che pubblica Letizia Moratti Ź tornata in piazza durante la manifestazione del primo maggio a Milano e anche questa volta non sono mancati i fischi e gli insulti. Sembra che ci stia prendendo gusto alle contestazioni, infatti ha dichiarato di voler acquistare l'Inter dal cognato Massimo. (Prof. Spalmalacqua)

833.                Umberto, rimembri ancora
quel tempo della tua vita padana,
quando la Lega splendea
negli occhi tuoi ridenti e fuggitivi,
e tu, lieto e pensoso, il limitare
di padre Po salivi?
Sonava il prato
di Pontida, e le mucche d'intorno,
al tuo perpetuo canto,
allor che a gesti osceni intento
eri, assai contento
di quella vaga secessione che in mente avevi.
Era il tempo di Mani Pulite: e tu solevi
cosď menare il berluskaiser, il cinghialone e
belzebĚ Andreotti.
Che la piazza e il popolo
talor lasciando e le sudate canotte,
ove il tempo tuo primo
spendea la miglior parte,
d’in su i veroni dell’arcore ostello
porgea gli orecchi al suon del gran piazzista.
Mirava i suoi padani,
Bosio, Miglio e Calderoli,
e quinci il mar da lungi, e quindi i tremonti.
Lingua mortal non dice
la serpe che covava in seno.
Che pensieri soavi,
celodurismi, cori, o Umberto mio!
Quale allor ti apparia
la Credieuronord ed il Fiorani!
Quando sovviemmi di cotanta speme,
un affetto mi preme
acerbo e sconsolato,
e tornami a doler di mia sventura.
O Umberto, o Umberto,
perché non rendi poi
quel che prometti allor? perché di tanto
inganni i figli tuoi?
Tu pria che l’erbe inaridisse il soldo,
dal potere combattuto e vinto,
tradivi, o tenerello. E non vedevi
il fior degli anni tuoi;
non ti molceva il core
la dolce lode or delle grigie chiome,
or degli sguardi innamorati e schivi;
né teco il Maroni ai dď festivi
ragionava d’amore e d’ampolle del Monviso.
Anche perďa fra poco
la speranza dolce: agli anni nostri
anche negaro i fati
la democrazia. Ahi come,
come passato sei,
caro compagno dell’etą mia nova,
mia lacrimata speme!
Questo Ź il mondo? questi
i diletti, l’amor, i borghezio, gli eventi,
onde cotanto ragionammo insieme?
questa la mediaset delle umane genti?
All’apparir di Silvio
tu, misero, cadesti: e con la mano
la fredda morte ed una tomba ignuda
mostravi da Lugano.
(Andrea Di Vita)

834.                "I professori in terza media dissero a mio marito: smetti di studiare". (Flavia Prodi, moglie di Romano Prodi)

835.                La delinquenza Ź come l'AIDS, se la conosci la Previti. (rafrasnaffra)

836.                Il presidente del consiglio in pectore Romano Prodi si Ź incontrato, oggi, con il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi, che fino a ieri puntava alla rielezione di Ciampi, per discutere sul nome del nuovo Presidente della Repubblica. Per tendere una mano al leader dell'opposizione, Prodi avrebbe proposto il nome di Carlo Azeglio D'Alema. D'Alema si Ź dichiarato disposto a cambiare nome all'anagrafe, per l'interesse del paese. (Prof. Spalmalacqua)

837.                Secondo giorno di galera per Cesare Previti. Ha subito tentato di corrompere il secondino chiedendo un'altra razione di minestra, ma il secondino ha risposto: "niet!". (rafrasnaffra)

838.                Viste le frequenti visite dei parlamentari del centro destra a Cesare Previti, la nuova sede di Forza Italia sarą il carcere di Rebibbia. (rafrasnaffra)

839.                Appello alla nazione: Cicciolina for President.

Noi cantiamo tutti in coro hip hip hip hurrą.
Cicciolin Cicciolin viva Cicciolin /
Cicciolina Cicciolina Cicciolina Cicciolina.//

Ti vogliamo presidente hip hip hip hurrą.
Cicciolin Cicciolin sei bona Cicciolin /
Cicciolina Cicciolina Cicciolina Cicciolina.//

Meglio tu Cicciolin, che il Baffetto o il Lettin.
Sei centomila volte meglio Cicciolin /
Cicciolina Cicciolina Cicciolina Cicciolina.//

Noi cantiamo tutti in coro hip hip hip hurrą.
Cicciolin Cicciolin viva Cicciolin /
Cicciolina Cicciolina Cicciolina Cicciolina.
Cicciolina Cicciolina Cicciolina Cicciolina.
Cicciolina Cicciolina Cicciolina Cicciolina.
Cicciolina Cicciolina Cicciolina Cicciolina.
Viva Cicciolin//
(Bilbo Baggins)

840.                Sembra che Er Pecoraio Scanio abbia deciso di cambiar nome al suo partito. Si chiamerą il "Il Solo Che Ride". (Bilbo Baggins)

841.                Trovato finalmente l'accordo sul nome del prossimo presidente: sarą Moggi. "Sarė il presidente di tutti i politici - ha dichiarato - e sarė arbitro imparziale della giustizia e delle istituzioni". Si indaga intanto sulla misteriosa scomparsa delle schede, della cabina elettorale, dei banchi e del Palazzo di Montecitorio. (Mauroemme)

842.                Il mondo della finanza Ź in subbuglio per la ventilata ipotesi di una nuova forma di tassazione sulle grandi trans-azioni. Luxuria perė non Ź d'accordo! (Bilbo Baggins)

843.                Al ministero della pubblica istruzione e' panico per riscrivere i programmi di matematica del prossimo anno, dopo che il presidente della repubblica ha dichiarato "l'Italia superi le divisioni".

844.                Fini e La Russa si incontrano. La Russa: "Gianfranco, cos'Ź successo? Come mai questa raucedine?". Fini: "Eeeeeh! Sono rimasto senza portavoce ...". (rafrasnaffra)

845.                Quando finisce un amore. D'Alema Ź andato da Condy Rice e le ha detto: "Restiamo, amici, ok?". (Paolo Beneforti)

846.                Sď o No Ź una scelta troppo secca per gli italiani - Aggiungiamo: sď perė, no ma, vedremo, forse e ripeta la domanda (Altan)

847.                Se vince il NO al referendum ecco le varie motivazioni della CASA DELLE LIBERTA'
1) Siamo stati penalizzati dall'astensionismo.
2) gli scrutatori comunisti ci hanno imbrogliato di nuovo.
3) Ź stato ritrovato uno scatolone pieno di schede votate SI in un cassonetto vicino ad Arcore. Bisogna ricontarle tutte.
4) perché eravamo con quelli della lega
5) perché i mass media demoplutocratici sono dalla parte delle sinistre
6) i giudici sono rossi
7) volevamo partecipare non vincere
8) Silvio non ha detto si ha detto forse
10) perché e' una legge porcata
11) ...tutti i media sono in mano alle sinistre e hanno remato contro
12) ...indegna campagna sulle chiappe chiare per costringere gli elettori ad andare al mare

848.                Visto il costo delle recenti elezioni, per le prossime si parlerą di champagne elettorale. (Mauroemme)

849.                Bossi e' all'ingresso di un condominio, davanti ai campanelli. E' intento a premerne uno: col braccio tremolante, gli occhi semi-aperti, uno strano ghigno sul volto, avvicina il dito lentamente borbottando: "EUH EUH EUH EUH EUH...". Versi apparentemente senza senso. Bossi Ź in chiara difficoltą: non riesce a suonare il campanello. Ad un certo punto si avvicina una vecchina, che gli domanda amorevolmente: "Di cosa hai bisogno, signor Bossi? Vuoi forse che ti aiuti?". E Bossi: "ZIII!, ZIII!!!, ZIIZIIIZII!". E la vecchina, nonostante i suoi 80 e passa anni, suona vigorosamente il
campanello che Bossi non era riuscito a premere. Al chŹ la donnina esclama: "E ora, Signor Bossi, che cosa facciamo? La aiuto a salire le scale?". E Bossi: "DOOOOO! DOOO! ORA.... ORA SCAPPIAMMMMO!!!!". (Marco C.)

850.                Meglio un buono slogan oggi che una buona soluzione domani. (Principio primario della politica) (dalle Leggi di Murphy del 2006)

851.                PiĚ piccolo Ź il Paese e piĚ complicato Ź il suo sistema politico. (Legge internazionale di Moore) (Dalle Leggi di Murphy del 2006)

852.                Se non lo tassano, lo proibiscono. (Principio universale di Magnum sui governi) (Dalle Leggi di Murphy del 2006)

853.                "E’ rinato il PSI" . "A quando la riabilitazione di Charles Manson?". (Paolo Burini)

854.                Il ministro dell'interno: dobbiamo riformare i servizi. Cambieranno i cessi? (rafrasnaffra)

855.                Parole crociate: "Un massimo popolare comico con i baffi". "D'ALEMA". (Claudio Batta)

856.                "Un provvedimento scandaloso, che dimezza i tempi di prescrizione per usura, mafia, corruzione. Per dare una scappatoia a un deputato di FI vicino al premier, si rimetteranno mafiosi e usurai in libertą". (Francesco Rutelli, Margherita, 15 dicembre 2004).

857.                Scandalo a Palazzo Chigi. Durante una riunione di gabinetto, un sottosegretario ha fatto lo stronzo. (Lopezzone)

858.                Se fossimo tutti gay qualunque governo durerebbe in eterno, visto che te lo mette sempre al culo. (Giulio Severini)

859.                Il segreto dell'agitatore politico Ź rendersi stupido come i suoi ascoltatori, in modo che questi credano di essere intelligenti come lui. (Karl Kraus)

860.                "Dal primo gennaio non mi occuperė piĚ di politica. Mi preparo a morire nella pace del Signore". (Francesco Cossiga, “Libero”, 27 dicembre 2005)

861.                I leghisti hanno inventato l'orologio... senza il mezzogiorno. (Da "Stai scherzando?" - 1995 - S.I.A.E.) (Walter Di Gemma)

862.                Se non sai come la tua vita potrebbe essere piĚ complicata e frustrante non ti preoccupare... E' compito del governo.  (Slartibartfast)

863.                Italiani, non preoccupatevi se i partiti si spezzano. Ci fanno le giunte!  (Da "Italian Bush"e "Decalogo in dialogo", - 1989 - S.I.A.E.) (Walter Di Gemma)

864.                A Marx, il comunismo, Ź costato un CAPITALE!!! (Da "Non tutti sanno che" - 1993) (Walter Di Gemma)

865.                Scoperta una lettera d'amore a Montecitorio. Il destinatario sembra sconosciuto. La lettera porta la seguente frase: "...Se non hai niente in programma, ti aspetto in gabinetto. Tuo Amato!!!".  (Walter Di Gemma)  

866.                E anche quest'anno il bilancio, sebbene con qualche voto contrario, Ź stato approvato all'unanimitą. (Enotrio Pallanzo)

867.                IL MIO PROGRAMMA ELETTORALE:
1. Una casa per tutti i pensionati. Una, poi se la spartiscono loro.
2. A 30 anni si potra' andare in pensione. A 40 anche in hotel.
3. Snelliremo la burocrazia. Si chiamera' BURO.
4. Diminuiranno le sigarette: 18 in un pacchetto.
(Andrea Perroni)

868.                Sai qual e' la differenza fra capitalismo e socialismo? Il capitalismo Ź la libertą del ricco di dire al povero: Tu morirai di fame. Il socialismo Ź la libertą del povero di rispondere: Crepi prima tu con un colpo di pistola. (Andrea Di Vita)

869.                Sicuramente ci sono persone disoneste nei governi locali. Ma e' anche vero che ci sono persone disoneste anche nel governo nazionale. (Richard Nixon)

870.                Il cabarettista non puoi farlo tutta la vita: e' solo un mezzo per un fine ben preciso: diventare ministro! (Maurizio Milani)

871.                La politica del potere Ź il nome diplomatico della legge della giungla. (Ely Culbertson)

872.                In politica, l'assurdo non Ź un handicap. (Napoleone Bonaparte)

873.                Sono talmente comunista che da bambino cercavo di mangiarmi da solo. (Dario Vergassola)

874.                Spezzatino di dittatura in salsa texana

Ingredienti:

1 ultimatum
1 stato canaglia, ben cotto
1 servizio segreto, spie q.b.
satelliti q.b.
150 siti militari dello stato canaglia (individuare con cura)
100 B52
15 B2
2 flotte, circa 100 F18, servizi ed aerei accessori
1 ambasciatore cinese
dollari e favori, abbondanti
zucchero vanigliato, tanto
cannella, abbondante


Preparazione:

Riscaldare i servizi segreti per tempo, oliando bene le spie.
Mettere lo stato canaglia sotto i satelliti per il tempo dovuto, lasciare
sotto osservazione quanto basta.
Tenere il tutto a temperatura moderata, che non esploda ma non si freddi.
Tirare fuori le flotte e portarle in posizione. Oliare e preriscaldare gli
F18.
Oliare e Preriscaldare i B52, precedentemente portati a Guam ove necessario;
spolverare i B2.

Servire l'ultimatum ben caldo.
Lasciare a lievitare in forno mediatico per 24 ore.

1.
Se ultimatum lievita: togliere dal forno
Aggiungere zucchero vanigliato e cannella
Lasciar freddare 7 giorni.
Portare in tavola e servire al pacifismo mondiale.

2.
Se ultimatum non lievita: prima che si freddi, far decollare gli F18, i B52
e i B2.
Dopo il decollo, preriscaldare l'ambasciatore cinese.
Questo va fatto con molta attenzione per evitare che si guasti; se
necessario, aggiungere i dollari e i favori in misura abbondante; mischiare
il tutto energicamente.
Versare il contentuto dei B52, degli F18 e dei B2 sugli obiettivi.
Ripetere quanto basta (di regola 7 giorni).

Aggiungere zucchero vanigliato e cannella.
Servire in tavola al pacifismo mondiale, ben caldo.

875.                A.A.A causa elezioni ho perso tre delle mie sei reti. Mancia competente a chi le ritrovasse. Astenersi Komunisti e toghe rosse. (Bilbo Baggins)

876.                Il dovere dell'opposizione Ź molto semplice: opporsi a tutto e proporre nulla. (Edward Geoffrey Stanley Derby)

877.                Sono otto mesi che fa: 'La crisi Ź gravissima e non c'Ź piĚ tempo', come quello che diceva che beveva l'ultimo e poi a casa. (Altan)

878.                Da quando dormiamo in camere separate, far l'amore con mia moglie Ź diventato assai complicato. Eppure avevo sentito dire che col sistema bicamerale i politici si fottevano l'Italia intera! (Bilbo Baggins)

879.                Lula ha rivinto le elezioni e nel suo primo discorso, non ho capito bene se ha dichiarato che i poveri saranno la prioritą nel suo secondo mandato, o che saranno mandati secondo la sua prioritą, non so dove. Staremo a vedere. (Prof. Spalmalacqua)

880.                Anche in Parlamento hanno festeggiato Halloween, ricorrenza molto cara ai parlamentari perché al centro dei festeggiamenti ci sono delle zucche vuote. (Lopezzone)

881.                Beati i giovani, perché erediteranno il debito pubblico. (dal Vangelo di Padoa-Schioppa)

882.                In una riunione del consiglio dei Ministri Prodi fa un grosso starnuto. Alla sua sinistra Livia Turco prontamente esclama: «Salute!». A seguire gli altri componenti: «Finanze!», «Interno!», «Difesa!».

883.                Che differenza passa tra Cristianesimo e Comunismo? Il primo predica la povertą, il secondo la realizza

884.                Lo sapete perché gli ultimi scioperi generali sono stati tutti di 4 ore? Perché farne di 8 ore Ź troppo faticoso!

885.                L'onorevole Bertinotti ha ordinato di togliere da tutte le sedi del partito la scritta «Toilette» sulle porte dei bagni e di sostituirla con: "Lo sforzo del popolo nel momento del bisogno".

886.                C'Ź un trucco per comprendere la politica italiana: dovete immaginare che i nostri politici abbiano l'etą mentale di un bimbo di sei anni. Naturalmente ci sono delle eccezioni. Per esempio io a sei anni ero molto piĚ maturo! (Bilbo Baggins)

887.                La politica spiegata ai principianti. In America sta girando una catena di S. Antonio dal titolo "Political science for dummies". In chiave ironica, questo piccolo manuale spiega il mondo, i popoli, la politica e l'economia, utilizzando una metafora con due mucche. Facciamo qualche esempio:
- Se un democratico americano ha due mucche e il vicino nessuna, il democratico si sente in colpa. Se invece e' un repubblicano, se ne frega.
- Se un russo ha due mucche, a causa della vodka arriva a contarne 42.
- Se fosse un italiano e avesse due mucche, non saprebbe dove sono. Mentre si guarda intorno vede passare una bella donna, si prende la pausa pranzo, la vita e' bella.
- Gli iracheni rapirebbero la coppia di vacche e poi invierebbero una registrazione audio in cui si sentono i muggiti.
- Se il mondo fosse in mano alle multinazionali USA funzionerebbe cosi': due mucche, ne vendono una, cedendola in leasing a se stessi. Quotano in Borsa la seconda. Poi costringono le due mucche a produrre latte come se fossero quattro. Stupiti, quando i due animali stramazzano annunciano agli analisti ridimensionamenti e riduzione degli sprechi. I titoli schizzano verso l'alto.
- I socialisti invece la penserebbero cosi': hai due mucche, il governo ne prende una e la da' al tuo vicino. Tu formi una cooperativa per spiegare a lui come gestirla.
- I comunisti invece: hai due mucche, il governo le prende entrambe e ti fornisce il latte. Tu aspetti in coda ore per averlo.
La morale di tutto e' una soltanto: se hai due mucche e vivi in questo mondo, mangiale! (da "La Repubblica")

888.                Mi puzza, Deaglio. (Lopezzone)

889.                Proponiamo un nome per un nuovo partito italiano: L'ITALIA DEI CASINI. (da 'Il ruggito del coniglio')

890.                "E' uscito il film comico di Guzzanti?". "Quale, Fascisti su Marte di Corrado, o Dossier Mitrokhin di Paolo?". (3573 bytes free)

891.                Un mattino, all'alba, davanti al portone di Montecitorio viene trovata una cesta con dentro un neonato. I custodi lo portano dal Presidente perché decida cosa fare. Questi istituisce una commissione interna, con l'obiettivo di determinare se quanto rinvenuto Ź un prodotto interno al palazzo e se qualche parlamentare Ź coinvolto. Dopo tre mesi di intenso lavoro di investigazione, la commissione trasmette al Presidente le sue conclusioni, ovvero che il neonato non puė essere in alcun modo un prodotto del Parlamento, perché lď:
a) mai Ź stato fatto qualcosa con amore o anche solo con piacere.
b) mai due persone hanno collaborato tanto strettamente tra loro.
c) nulla Ź mai stato fatto che possa avere piedi e testa.
d) mai Ź accaduto di concludere qualcosa in appena nove mesi.
(Mauroemme)

892.                Non preoccupatevi dei partiti... ritorneranno!! (Alex1980)

893.                Il Mattino: Prodi: "Rifarei l'indulto". Di Pietro: "Eviterei l'insulto". (da www.satirando.com)

894.                Partito democratico. Il matrimonio tra Ds e Margherita Ź contrastato anche dal fatto che i due sposi hanno due case...in quale andranno a vivere? (da www.satirando.com)

895.                Giapponese: per lui sono tutti "onorevole". Come in Italia. (Mauroemme)

896.                I politici italiani sono persone che contano. E ricontano. (Il ruggito del coniglio)

897.                Ma perché gli esponenti di un partito tendono a dividere le coalizioni? (Giulio Severini)

898.                Bossi si ricandida alla guida del Carroccio che per l'occasione Ź in officina per le opportune "modifiche" alla guida. (Prof. Spalmalacqua)

899.                C'erano una volta tre porcellini tra di loro amichetti che si chiamavano CGIL, CISL e UIL. CGIL, detto "il Rosso" era un tipo brusco, litigioso e sempre pronto a scendere in piazza. CISL invece era considerato un tipo molto saggio e per questo veniva spesso consultato dai periti prima di prendere decisioni importanti. UIL si poteva considerare un opportunista. Infatti decideva se schierarsi con l'uno o con l'altro a seconda di quello che piĚ li comodava di piĚ in quel momento. I tre occupavano abusivamente una casetta di mattoni di proprietą dell'INPS. Un giorno CGIL, a seguito di una futile questione di lavoro, gridė: "Compagni protestiamo! Scendiamo in piazza e manifestiamo ancora!". CISL si mostrė perplesso e disse: "Aspettiamo a scendere in piazza. Parliamone prima con le maestranze". UIL come sempre stava in disparte pensando di volta in volta chi li convenisse seguire e chi invece fregare. Insomma si puė dire che i tre non andassero molto d'accordo. Finché un giorno decisero di confederarsi. Da allora i tre amichetti stanno ancora assieme per far da piacere allo statuto ma tra di loro non si sopportano non si possono vedere piĚ da tempo e UIL sta aspettando l'occasione buona per mettergliela in culo a entrambi. CGIL continua a rompere le balle con le manifestazioni di piazza mentre CISL non crede piĚ a nessuno, tantomeno ai cobas. Quando arriva il lupo, i tre porcellini si nascondono e trovano ancora da ridire. (Gianni)

900.                Il sindaco di Genova nel '92 durante le celebrazioni del 500enario di Colombo, cito' la famosa frase (in spagnolo) "buscar el levante por el ponente", aggiungendo subito dopo "scusate se pronuncio male IL GENOVESE".

901.                Il ministro dell'economia non Ź stato accolto molto benevolmente nella cittą di Catania. I manifestanti hanno infatti dichiarato di aver provato una forte sensazione di pericolo a sentirsi soltanto ad un tiro di schioppa. (alfcas)

902.                Eliminata la commissione sul massimo scoperto bancario, giudicata iniqua, inutile e faziosa. Si apre una nuova era per il consumatore. Adesso si spera che vengano eliminate anche le commissioni parlamentari. (Mauroemme)

903.                Fucking machine. Io l'ho provata!!! Funziona! Pensate che mi fa ancora male il culo... Addirittura, mi hanno invitato a provarla loro! pensate un pė! in una scuola elementare! E il tutto in modo molto discreto... Dove? Non so... mi ricordo solo che c'era scritto: "SEGGIO ELETTORALE". (Quozzamax)

904.                Quando sei all'estero sei uno statista; quando sei in patria sei solo un politico. (Harold Macmillan)

905.                Ieri sono stato a visitare Montecitorio, e ho dovuto lasciare fuori le pistole. Mi hanno detto che Ź una misura di sicurezza. In effetti, non si sa mai che te le freghino. (Mauroemme)

906.                Alle ultime elezioni ho preso solo tre voti. Mia moglie s'Ź incazzata perché dice che c'ho l'amante. (Mauroemme)

907.                Tutto d'un pezzo - Follini

"Con Prodi abbiamo idee diverse e continueremo ad averle. Nel centrosinistra esistono due, forse tre linee di politica estera e Bertinotti vuole addirittura abolire la proprietą privata".
(Marco Follini, 12 marzo 2005).

"Ho fatto mio lo schema del bipolarismo e dell'alternanza. Quindi, alla peggio, andrė a casa. A sinistra no".
(Marco Follini, 12 aprile 2005).

"Prosegue il mio impegno politico nel centrodestra. Non mollo, non attraverso la porta della Margherita. E non tifo per Prodi, come ha scritto qualche giornale". (Marco Follini, 5 ottobre 2005).

"Nessuno mi ha offerto di passare al centrosinistra perché tutti sapevano che non sarei mai passato. Mi auguro che il centrodestra vinca".
(Marco Follini, 26 marzo 2006).

"Escludo qualsiasi operazione di trasformismo".
(Marco Follini, 12 aprile 2006).

"Nessuno di noi, nemmeno quelli piĚ vicini alla linea di confine, farą da stampella a una maggioranza che traballa".
(Marco Follini, 18 aprile 2006).

"Io all'opposizione ci resto. Su tutto questo non c'Ź alcun equivoco".
(Marco Follini, 16 luglio 2006).

"La mia destinazione non Ź il centrosinistra".
(Marco Follini, 23 luglio 2006).

"Voterė la fiducia a Prodi. Mi propongo di partecipare, se ci riesco, alla costruzione di un nuovo centrosinistra".
(Marco Follini, 24 febbraio 2007).

908.                Enrico Oliari, fondatore di Gaylib, movimento omosessuale di centrodestra, si Ź dichiarato molto interessato alle aperture di Fini e Storace. (Franco Kappa)

909.                Rita Levi, dopo una vita dedicata alla ricerca, adesso e' lei la ricercata! (Maurizio Crozza)

910.                Suggerimento per il governo: Ombretta Colli dovrebbe essere Ministro dei Trasporti... (Guru)  

911.                Statista : un politico che non e' stato ancora preso con le mani nel sacco.

912.                Oggi, nell'era del politically correct, non si dice piĚ che il sindaco Ź un comunista, ma un municipalista. (Mauroemme)

913.                E' finita l'era dei democristiani. E' cominciata quella dei demomussulmani. (Mauroemme)

914.                Ho la cameriera filippina, mangio cinese, vesto americano, ho la macchina giapponese, vado in vacanza in Kenya, compro le sigarette da un marocchino, mi lava il vetro un albanese e mi sento padano. (Guru)

915.                Se Prodi Ź l'Ulivo, la Bindi Ź l'Extra-vergine. (Mauroemme)

916.                Una donna: "Il Papa torna al latino". Un'altra donna: "Vorra' parlare con l'homo novus di Veltroni". (Sergio Staino)

917.                Piattaforma elettorale: pedana su cui sono scritte molte buone intenzioni che tutti calpestano.

918.                L'anarchia Ź l'abuso della repubblica, come il dispotismo Ź l'abuso del potere monarchico. (Franćois Voltaire)

919.                Con il suo estremismo egualitario (riferendosi a Mao) finira' con il mettere persone perfettamente uguali fra loro di fronte a piatti ugualmente vuoti. (Nikita Kruscev)

920.                Importante e drastica decisione del nostro presidente della camera Fausto Bertinotti: ELIMINAZIONE DELLE AUTO BLU. Nell'intervista alla TV Bertinotti precisa: "I cittadini italiani avranno pero' ancora una piccola tassa da pagare, sď, per la vernice rossa...". (Spiderman)

921.                RATTI GEOGRAPHIC: Il camaleonte appariscente del Madagascar. Questo rettile squamato, particolarmente diffuso nel Madagascar, ha la tipica testa decorata da protuberanze nasali e rostri. Estroflettendo la sua lingua particolarmente lunga, tenta disperatamente di afferrare locuste, mantidi e grilli, che pero' hanno gią abbandonato il ramo prospiciente. perché tutto questo? A differenza delle altre specie di camaleonte, che si mimetizzano perfettamente nell'ambiente cambiando colore, il camaleonte appariscente del Madagascar, alla vista della preda si esalta e comincia a lampeggiare con colori sgargianti al limite del pacchiano: fucsia, giallo canarino e anche alcune fantasie psichedeliche anni '70. Di fronte a questa discoteca ambulante, in genere l'insetto preda scappa. Gli etologi non si sanno spiegare i motivi dell'estinzione del camaleonte appariscente del Madagascar, la cui voglia di farsi notare lo porta a proporsi continuamente nei luoghi piu' affollati della giungla, fianco a fianco con il rospo presenzialista e il babbuino cotonatissimo. (Giancarlo Ratti) (da "Uffa!")

922.                In Italia votiamo continuamente. Votiamo troppo. C'e' gente che ha passato piu' tempo a scuola per votare che per studiare. (Alberto Patrucco)

923.                Scegli, Beppe! Magari nascesse ufficialmente il tuo partito! I tuoi spettacoli diventerebbero a tutti gli effetti dei comizi politici e nessuno dei tuoi fan dovrebbe piĚ pagare il biglietto d'ingresso. Oooops! (Daniele Luttazzi)

924.                Grillo vuole eliminare i partiti. Sbaglia, dovrebbe eliminare gli arrivati. (Mauroemme)

925.                Il ministro dell'economia Ź un incompetente. Padoa Schiappa. (Mauroemme)

926.                E' Grillo a non avere capito una mazza, o Ź Mazza a non avere capito Grillo? (Lopezzone)

927.                La piazza Ź la culla delle rivoluzioni. Ieri, in Francia, quella dei sanculotti. Oggi, in Italia, quella dei vaffanculotti. (Priapo)

928.                Siamo stanchi dei politici, cosi' alle prossime elezioni voteremo per Beppe Grillo, e appena sara' stato eletto lo manderemo vaffanculo! (Bilbo Baggins)

929.                I politici sono alla frutta. Poi chiederanno il caffe', e come al solito ci lasceranno il conto da pagare! (Bilbo Baggins)

930.                Puo' anche essere che i partiti siano finiti. Io pero' mi chiedo quando quei finiti saranno finalmente partiti? (Bilbo Baggins)

931.                E' stato deciso che se Prodi cade si va subito alle elezioni. Alla bici da corsa del premier sono gia' state applicate le ruotine di sicurezza! (Bilbo Baggins)

932.                Il Ministro degli Esteri Massimo D'Alema in visita in Albania per parlare del problema dell'immigrazione. Dopo la finanziaria di Prodi sono stati intercettati lungo le coste albanesi i primi barconi di clandestini italiani in fuga.

933.                Pare che alcuni politici abbiano deciso, di andare davanti alle scuole per spiegare la politica ai bambini. Consiglio percio' ai genitori di accompagnare sempre i loro bimbi a scuola. E quando cio' non fosse proprio possibile, di affidarli alla protezione di uno degli adulti che di solito vi stazionano davanti, perché pedofili o spacciatori! (Bilbo Baggins)

934.                L'ultima notizia Ź il ritorno in politica di Cicciolina. Sď, fonderą un nuovo partito con Di Pietro. Beh, certo, Carmen di Pietro. Si chiamerą "l'Italia dei calori". (Carlo Pistarino)

935.                Ha ragione Paolino Rossi: tutto questo casino per spostare un magistrato. Faceva meglio il precedente governo che i magistrati li lasciava lď e spostava i processi!! (Aldo Vincent)

936.                Catalogo delle Dimissioni
A suo tempo ero rimasto colpito dalle notizie di dimissioni di Calderoni e Muti, le prime CONGELATE e le seconde solamente VENTILATE (come le scorregge) e poi SMENTITE.
Vabbe’ che viviamo in Italia, mi sono detto, il paese, secondo Flaiano, dove non si devono mai dare le dimissioni perche’ c’e’ il rischio che le accettino, ma qui siamo andati oltre. Abbiamo superato da un pezzo il non dare le dimissioni per entrare nel mondo fantasmagorico delle dimissioni date e non date, minacciate ma col filtro, fatte temere, avvertite, sfidate, percepite ma non espresse, puzzolenti e quindi ventilate... come queste di Mastella. Insomma, una cosa tutta italiota di cui, in questi ultimi anni, ho tenuto un puntuale archivio.
Non che all’estero stiano meglio, e non lasciatevi ingannare da qualche galantuomo (ebbene si’, all’estero ne e’ rimasto qualcuno) che le rassegna senza fiatare. In realta’ ci sono altri che fanno cadere la faccia, come per esempio quel JAMES MINDER 74 anni, presidente della piĚ famosa fabbrica d’armi del mondo, l’americana Smith&Wesson che aveva nascosto di avere un passato da rapinatore, con condanna a quindici anni di carcere, dieci dei quali scontati. Scoperto dal quotidiano dell’Arizona Republic, fu costretto alle dimissioni.
Certo molto meglio di Giuseppe Fortunato (voluto da AN) che Ź stato condannato a 6 mesi per violazione del segreto d'ufficio (condanna resa *DEFINITIVA* l'8 marzo 2002  dalla sentenza numero 9331 della Corte di Cassazione) che fu eletto dal nostro governo all'authority per la privacy ...  l’uomo giusto al posto giusto?

Il cardinale Bernard Law, ex arcivescovo di Boston, costretto alle dimissioni dallo scandalo dei preti pedofili, fu stato nominato arciprete della basilica romana di Santa Maria Maggiore....
Credo voglia allargare la cerchia degli adolescenti che frequentano la parrocchia...

(Poi ci sarebbe quel galantuomo di Georgino Bush che era il CEO della Henker e diede le dimissioni una settimana prima del crac in borsa liquidando le sue azioni e incassando 850 milioni di dollari, ma questo e’ un altro discorso...).

E per la serie: anche le pulci hanno la tosse, registrammo questa notizia:

Il Ministro Buttiglione chiese le dimissioni di Rumsfield.

SE non ci credete chiedete a Rumsfield di cui ricorderete il suo chiarissimo discorso alle Nazioni Unite ( molto prima che Buttiglione ne chiedsse CATEGORICAMENTE le dimissioni):

"Il messaggio e' che ci sono conoscenze risapute, ci sono cose che sappiamo di sapere. Ci sono cose sconosciute. Che significa dire che ci sono cose che ora noi sappiamo che non sapevamo. Ma ce ne sono anche che sono non conoscenze sconosciute... cose che non sappiamo di non sapere. E ogni anno ne scopriamo qualcuna in piu' di queste non conoscenze sconosciute".

In casa nostra invece ricordo Di Pietro che presento’ le dimissioni nel Governo Prodi che non gli sembrava vero potersi liberare di uno cosi’ scomodo senza contropartite.

Ci fu il ministro degli esteri Renato Ruggiero che regalo’ l’interim a Berlusconi, e poi Gianfranco Polillo, responsabile del dipartimento degli affari economici del governo, perche’ secondo lui i conti non tornavano. (Ora sembra che persino l’Europa gli stia dando ragione, ma chi si ricorda di questo onesto servitore dello Stato?)
(Aldo Vincent)

937.                Segue un elenco dei dimissionari che ricordo e varie tipologie di dimissioni italiche:
1-
SICILIANO
Nella lettera delle sue dimissioni dalla Presidenza della RAI, Siciliano specifico’ che le sue erano dimissioni irrevocabili. Perché, ormai lo sapete,  ci sono anche quelle revocabili, quelle, ma dai non fare cosď e quelle messe sul tavolo la sera e ritirate la mattina col caffŹ.
Ha formalizzato le sue dimissioni irrevocabili, consegnando la lettera nella Sede della Rai a Torino in via Arsenale, 21.

2
STORACE
Smentito dal suo stesso schieramento, stigmatizzato addirittura da Berlusconi, il Nostro Eroe, alle prese con la revisione dei testi scolastici, in un momento di sconforto HA PENSATO DI DARE LE DIMISSIONI
Proprio cosi’. Ha pensato.
Che se c’erano le dimissioni minacciate, presentate e poi ritirate, adesso le dimissioni sono diventate piu’ che virtuali. Vengono pensate e basta.
Ma te la immagini la scena? Berlusconi e Storace sono seduti su una panchina alla Peynet:
-         Su, dimmi cos’hai
-         No, niente – fa lui vergognoso
-         Ma lo so che hai qualcosa...
-         Ti dico che non ho nulla
-         Ma se e’ da ieri che fai cosi’!
-         Ma si, qualcosa...
-         E che cosa?
-         Pensavo...
-         A cosa pensavi?
-         Pensavo alle dimissioni
-         Dai, non fare cosi’, io scherzavo!
-         Eppure lo hai detto
-         Ma non volevo
-         Dici sempre cosi’...
-         Dai su fai il bravo, torna alla Regione e non pensarci piu’...
(bacio)

3
ZACCARIA
Quel lumacone di Gasparri disse che alle comunicazioni, nulla sarebbe stato piu’ come prima e mando’ un severo monitor a Zaccaria, che da buon italiano le dimissioni non le voleva dare, dicendo che c’erano state le elezioni e che bisognava rispettare il volere del popolo italiano.
(Faccio modestamente notare a Lumacone-Gasparri, che se la volonta’ del popolo fosse stata davvero rispettata, lui a quest’ora se ne stava a casa a fare la maglia, perche’ il popolo italiano lo aveva gia’ trombato alle passate elezioni, e che e’ stato ripescato per meriti linguistici, in tutti i sensi.)
Successe anche che una fazzolettata di facce come il Q ( c'e' sempre qualcuno che si crede piu' come il Q dell'altro) si agito’ preparandosi alle dimissioni a catena tipiche di queste situazioni, come il trenino nelle trasmissioni di Costanzo Scio’ e a quella faccia di tolla del Rossella che in vista delle dimissioni di Zaccaria dalla RAI, si scopri’ cosi' filo Berlusconiano in modo da essere un buon candidato per la successione, corrispose una faccia come il Q uguale e contraria come il Mieli che provo’ a far passare Rossella per uno sfegatato alla Emilio Fede, un tipo troppo sbilanciato per aspirare al Trono della Presidenza RAI. Mieli e Mentana, invece avrebbero visto bene Flebuccio De Bartoli su quella poltrona, cosicche' si sarerebbe liberata la poltrona dell'ambito Corrie