LA RUSSIA

1.     Adamo ed Eva sono originari della Russia: infatti erano nudi, scalzi, dividevano una mela in due e credevano di stare in Paradiso.

2.     Perché in Russia i carabinieri vanno a tre a tre? Perché uno sa leggere, uno sa scrivere e il terzo controlla i due intellettuali.

3.     In Russia sta cambiando tutto: ho visto dei bambini che mangiavano i comunisti. (Gino & Michele)

4.     Tre carcerati in Russia. "Io sono qui perché ero contro Gorbaciov". "E io perché ero a favore. E tu?". "Io sono Gorbaciov!".

5.     Perché a Mosca c'e' un negozio ogni 300 metri? Per impedire che le diverse code d'attesa si mischino tra loro.

6.     Tre russi al confino: "Io sono arrivato con 5 min di ritardo e mi hanno accusato di sabotaggio". "Io con 5 min di anticipo e mi hanno accusato di spionaggio". "Io sono arrivato puntuale e mi hanno accusato di aver comprato l'orologio in Occidente!".

7.     Un russo, dopo anni di risparmi, decide di comprare un'automobile. Telefona al concessionario e chiede: "Se faccio subito la prenotazione fra quanto tempo avro' la macchina?". E il concessionario: "Se prenota subito l'avra' fra cinque anni...Uhm... Vediamo un po'... Dovrebbe essere un lunedi' in settembre...". "Ma sara' di mattina o di pomeriggio?" chiede il russo. "Mi scusi, ma cosa le importa se l'automobile sara' disponibile di mattina o di pomeriggio, fra cinque anni". E il russo: "E' perché di mattina arrivera' l' idraulico!".

8.     Boris Eltsin telefona a Prodi : "Romano? Ciao, sono Boris. La nostra fabbrica nazionale di preservativi e' esplosa. I miei concittadini rischiano l'AIDS. Mi devi aiutare!". "Non ci sono problemi. Abbiamo la piu' grossa fabbrica europea di preservativi. Quanti te ne servono?". "Me ne servirebbero almeno un milione all'anno". "Nessun problema, Boris". "Mi potresti fare un altro favore?". "Ma, certo". "Li vorrei tutti rossi e delle dimensioni di 30 cm di lunghezza e 10 cm di diametro". "Nessun problema, Boris". Finita la telefonata Prodi telefona alla HATU e chiede del direttore di produzione: "Ho appena avuto una commissione da parte della Russia per un milione di preservativi. Ci sono problemi?". "Certo che no. Saranno pronti in pochi giorni". "Bene. La richiesta dei russi e' che devono essere rossi, di 30 cm di lunghezza e 10 di diametro. Ci sono problemi?". "Assolutamente nessun problema. Nient'altro?". "Beh, si'! Su ogni preservativo mettete la scritta: 'Made in Italy. Taglia media".

9.     Due amici si recano a Mosca per una gita. Durante il viaggio uno dei due esterna all'altro le proprie preoccupazioni derivanti dall'assoluta ignoranza della lingua russa; l'altro lo tranquillizza: "Non ti preoccupare; il russo e’ uguale all'italiano; basta aggiungere in fondo asky e osky e non c'e’ problema!!". Difatti la sera vanno al ristorante ed iniziano ad ordinare: "Allora: cavialosky per mesky e salmonesky per il mio amicosky". Il cameriere torna con piatto di caviale ed uno di salmone. "Hai visto che funziona!!" dice il tizio all'amico. "Camerierosky!! Scusisky: due piattosky di storionosky ed un vinosky biancoski!". E arriva lo storione ed il vino bianco. "Visto; che ti dicevo; non ci sono problemi con il russo". E continuano ad ordinare; alla fine:"Camerierosky!! Il contosky!". Il cameriere porta il conto e dice:" Ecco il conto! Paisa'! si nun ce stavo io col cazzo che mangiavate!!!".

10.  Un italiano va in vacanza con un tour organizzato in Russia, per visitare Mosca. Mentre passeggia gli scivola l'occhio dentro un tombino aperto, e vede un tizio magro magro, smunto, sofferente, che lavora a piu' non posso. Il viso non gli sembra nuovo, gli sembra di conoscerlo, si ferma, ci pensa un po', e gli viene il lampo " di genio". Si inchina e chiama: "Mario, Mario, ehi, Mario, ti ricordi di me?". Due occhi scavati lo guardano, la testa fa segno di no. "Ma come no, Mario, non ti ricordi, sono Toni, ti ricordi ad Auschwitz, nel '42?". Dal tombino: "Ehhh, bei tempi, quelli".

11.  Il capo di stato sovietico Michail Gorbaciov sta visitando le officine di uno dei piu' grandi produttori automobilistici inglesi. Si accorge che gli operai arrivano al lavoro addirittura con cinquanta minuti di ritardo e lo fa notare alla sua guida che gli dice: " Questo non e' niente. Smettono per il the alle dieci, poi si prendono altri trenta minuti per il pranzo e vanno a casa persino un'ora prima del tempo stabilito". Il capo di stato sovietico rimane molto sorpreso e osserva: "Questo non sarebbe permesso in Russia. I nostri operai iniziano puntualmente e lavorano dieci ore piene". "Non si riesce a farglielo fare qui, dice la guida scuotendo la testa, sono tutti sporchi comunisti!"

12.  Una commissione di banchieri e' in visita in Russia per decidere un finanziamento della Banca Mondiale. Ma purtroppo di ogni attivita' presa in esame le garanzie risultano inesistenti. "Insomma questa fabbrica di ascensori ha il 60 % degli impianti fermi... questa fabbrica di lavatrici ha uno scarto del 46% di prodotto... questa fabbrica di locomotive ha il 48% di mezzi fermi... non c’e' una fabbrica affidabile... Non possiamo dare il finanziamento. Ma c’e' una fabbrica in attivo?". Un giovane segretario del ministero prontamente risponde: "Si', la Targhensky Fabrick... ha un fatturato di 280 miliardi, lavora a 3 turni in 24 ore e ha ordini fino al 2010...!". "Finalmente... e cosa costruisce questa fabbrica?". "Cartelli... cartelli con scritto "NON FUNZIONA".

13.  In Russia c'e' una trasmissione radiofonica che e' seguita ogni giorno da milioni di ascoltatori: e' quella del prof. Gregoriev che risponde a domande sul sesso. Un giorno telefona una ragazzina di 15 anni che chiede un po' imbarazzata: "Presto mi sposero'. Come posso non macchiare le lenzuola la prima notte di nozze?".  Il prof. Gregoriev risponde subito: "Basta semplicemente procurarsi un po' di sapone". E la ragazzina: "Ma dove trovo del sapone?". Allora Gregoriev: "Senti, ragazzina, tu sai bene che questa trasmissione e' in diretta, e pertanto bisogna stare attenti a non andare troppo oltre... le vostre domande debbono rimanere entro la decenza!"

14.  Cosa fa un dormiglione a Mosca? Russa.

15.  In un paesino russo c'e' una festa locale e in mezzo ai russi c'e' anche una spia americana. I russi locali si mettono a cantare e la spia, per non destare sospetti, si mette anche lei a cantare i canti tradizionali russi con il vocione tipicamente russo. Tutti lo applaudono: "Bravo, bravo". La spia soddisfatta ritorna al bancone dove lo raggiunge un vecchio che gli dice sottovoce: "Tu hai cantato molto bene i nostri canti, ma... non sei un russo!". La spia fa finta di niente e si allontana. Intanto la festa prosegue con i balli. La spia pensa sia il caso di darsi da fare e si esibisce nei tradizionali balli locali. Alla fine, come prima, tutti lo applaudono e torna al bancone, dove il vecchio di prima gli dice: "Hai ballato veramente bene i nostri balli, ma... non sei russo!". La spia comincia a temere di essere scoperto e approfitta della gara di vodka per confondersi meglio. Dopo trenta vodke e' ancora lucido, mentre molti locali sono a terra ubriachi. Barcollando leggermente va al bancone, dove lo raggiunge il solito vecchio: "Tu tieni molto bene la vodka, come un vero russo, ma... non sei russo!". La spia ora si e' stufata e rivolgendosi al vecchio: "Va bene, hai ragione, io sono americano, ma come hai fatto a scoprirmi?". Il vecchio lo guarda un po' ironico e poi, mettendogli una mano sulla spalla: "Vedi, e' che sei... negro!".

16.  Come facciamo a fidarci della perestroika? Quando successe il disastro di Cernobil i russi dissero che era scoppiata la ceffettiera di Gorbaciov. Quella da 12. (Beppe Grillo)

17.  Allo studio ovale entra un consigliere di Clinton che deve riferire sulla grave crisi economica in Russia: "Presidente, la Russia e' in ginocchio!!!". E Clinton, distratto: "Ditele che arrivo subito!"

18.  Anni della guerra fredda. Un Americano che soggiorna a Mosca per affari alloggia all'hotel Moska. Una sera, un po' annoiato, scende al bar e tenta di iniziare una conversazione con il barman. Dopo i primi bicchierini l'Americano inizia a parlare di liberta'. "Il mio paese e' veramente la patria della liberta'. Una volta passeggiavo per Langley in Virginia, e non trovando dei bagni pubblici ho pisciato contro un muro, e non era un muro qualsiasi... era il muro della sede centrale della CIA!". Il Russo replica: "Ma anche qui da noi c'e' la stessa liberta'. Un giorno qui a Mosca, vicino a piazza Lubyanka,  dovevo fare un bisogno grosso urgente e non essendoci dei bagni pubblici l'ho fatto contro un muro e non era un muro qualsiasi... era il muro della sede centrale del KGB!". "E non ti e' successo nulla?" si meraviglia l'Americano. "Certo", risponde l'altro, "nessuno mi ha visto: non avevo abbassato i miei pantaloni..."

19.  A Mosca viene arrestato dalla polizia un ubriacone che urla ai poliziotti di lasciarlo stare. "Voi non sapete chi sono io!!! Io sono il responsabile di tutti i depositi alimentari di Mosca". I poliziotti lo portano in guardina e perquisendolo trovano il numero di telefono di casa sua. Di fronte all'ubriacone che ripete di essere il responsabile di tutti i depositi alimentari di Mosca, decidono di verificare se quello che dice e' vero e telefonano alla moglie: "Signora, abbiamo qui suo marito, ubriaco. Ma e' vero che lui e' il responsabile di tutti i depositi alimentari di Mosca?". E la moglie: "No, mio marito e' accademico delle scienze, ma quando e' ubriaco si crede un Padreterno..."

20.  Unione Sovietica, anni '80. Un rappresentante dello Stato si reca nelle campagne a parlare con un contadino: "Allora, dimmi, compagno Boris, come Ź andato quest'anno il raccolto del grano?". E Boris: "E' stata un'annata veramente straordinaria, compagno. Ne abbiamo raccolto un mucchio cosď alto che arriva quasi fino al Padre Eterno". "Ma, compagno Boris, che dici ?!?! Sai bene anche tu che il Padre Eterno non esiste !!". "Appunto, compagno, appunto..."

21.  URSS Anni 50. Il segretario del PCUS viene in visita a Roma ed e' atteso a casa del segretario del PCI. Quest'ultimo ha un pappagallo che canta canzoni fasciste. Quando arriva il comunista sovietico, chiude il pappagallo in frigo. Viene ora di pranzo e il segretario del PCI invita il russo al ristorante: "No, compagno, sono cose da capitalisti. Mangiamo a casa, quello che troviamo in frigo". E apre il frigo da cui esce il pappagallo che canta Bandiera Rossa: "Lo vedi, compagno? Un po' di Siberia fa bene a tutti!".

22.  Perché in Unione Sovietica i cessi avevano le porte di vetro? Per vedere lo sforzo del popolo nel momento del bisogno.

23.  La Russia ha chiesto 50000 pentium per superare il duro inverno

24.  Cosa accadde quando ci fu il famoso black out nella capitale Russa? Organizzarono la piu' colossale partita a Mosca Cieca della storia.

25.  Pucci e il Brambilla si ritrovano dopo le vacanze al bar: "Ue', Brambilla, come  stai?". "Molto bene, sai sono stato negli Stati Uniti a Washington. Ho visto la macchina di Clinton e c'ho cagato sopra". Pucci: "E non ti hanno arrestato?". "No". Pucci: "Pero'! Io invece sono stato a Mosca". "Beh che c'e' a Mosca ?". Pucci: "Sono stato nella Piazza Rossa e c' ho cagato al centro davanti a tutte le guardie". "E non t' hanno fatto niente?". Pucci: "No". E il Brambilla: "Molto strano! Sai Pucci, io ho si cagato sopra la macchina di Clinton, pero' era dallo sfasciacarrozze". Pucci: "Ah, mi pareva, beh se devo essere sincero anch' io ho si' cagato nella Piazza Rossa davanti a tutte le guardie, pero' senza abbassare i pantaloni !"

26.  Stalin era terribile. Resse l'Unione Sovietica per trent'anni fondando tutto il suo potere sul terrore. A Mosca, per anni e anni a governare fu la paura. Quando alla fine Stalin mori', ci vollero giorni prima che qualcuno trovasse il coraggio di andarglielo a dire. (Gino & Michele)

27.  Nel 1985 Gorbaciov decreto' il proibizionismo e i negozi di alcolici aprivano a caso durante la settimana per vendere qualche bottiglia e poi richiudere fino alla prossima consegna. I russi, che da sempre considerano la vodka un fluido vitale, facevano comunque la fila davanti al negozio anche se chiuso per essere i primi nel caso aprisse. Immaginate a Mosca una bella fila di 70 - 100 persone in preda a crisi di astinenza alcolica che di tanto in tanto tira una sorsata da una boccetta di acqua di colonia. Nella fila, verso gli ultimi posti ad un certo punto un tizio sbotta con il vicino: "BASTA!! NON CE LA FACCIO PIU'!!! NON E' POSSIBILE CHE NOI RUSSI SIAMO SEMPRE TRATTATI COME DELLE BESTIE, NEANCHE UNA BOTTIGLIA DI VODKA CI DANNO PIU' OGGI, E TUTTO PER QUEL DISGRAZIATO CHE SE NE STA TRANQUILLO AL CREMLINO A FARSI I SUOI PORCI COMODI!!!". E l'altro: "E cosa ci vuoi fare?". E il primo tizio: "ORA VADO LI' E LO AMMAZZO!!!!". Piglia e lascia la coda avviandosi di buon passo verso la Piazza Rossa. Passa mezzora... un'ora... due ore ed il secondo tizio vede che il primo ritorna un po' meno gasato ma sempre bello in tiro: "Allora come e' andata? Lo hai fatto fuori? o hai deciso di perdonarlo?". E lui: "No, e' che vedi, la fila li' era molto piu' lunga di qui".

28.  Unione Sovietica 1921. Comunismo di guerra. In una piccola cittadina il Soviet locale appende su tutti i muri della cittą un cartello: COMPAGNI E CITTADINI, DOMANI ALL' ALBA, AL MAGAZZINO 6 VERRANNO DISTRIBUITE ARANCE GRATIS A TUTTA LA POPOLAZIONE. FIRMATO: PRESIDENTE DEL SOVIET SVERDLOF. Arance gratis! E' un avvenimento senza precedenti! Vitamina C in quel freddo polare. La Russia delle infinite sofferenze Ź in fila dalle 3 del mattino in un freddo spaventoso e aspetta con la rassegnata pazienza patrimonio della sua stirpe. Con due ore di ritardo sull' annunciata distribuzione, si alza fragorosamente la saracinesca del Magazzino 6 e compare il compagno preposto alla distribuzione delle arance che sputa per terra, poi dice " Compagni e cittadini, purtroppo le arance arriveranno in minore quantitą di quella promessa. Non verranno dunque distribuite alle minoranze religiose che peraltro sanno gią a quale greppia andare a nutrirsi". Uno sparuto drappello di anziani ebrei ultra-ortodossi si allontanarono cantilenando le antiche preghiere di sempre. Rimangono i cittadini sovietici; il freddo si fa implacabile, compaiono i ghiaccioli fra i peli delle barbe e delle narici, ma tutti sopportano. Dopo altre due ore, di nuovo, si rialza la saracinesca del Magazzino 6 con fragore assordante e lo stesso compagno con tono burocratico annuncia " Compagni e cittadini, viviamo tempi difficili. Ci comunicano che le arance in arrivo sono ancora di meno. Verranno distribuite solo ai membri del Partito". I semplici cittadini sovietici si allontanano dalla fila bisbigliando un cordiale saluto all' indirizzo della madre del compagno del Magazzino (costumanza molto amata dalle popolazioni slave). Rimangono i membri del Partito. Uomini e donne che hanno fatto una scelta. Il freddo Ź divenuto crudele come il morso di una muta di cani rabbiosi. Ma i compagni e le compagne sopportano con disciplina esemplare in quella luce livida del tardo inverno russo. Altre due ore dolorose trascorrono. si rialza la saracinesca del Magazzino 6 con sferragliamento e stridio, poiché il gelo ha indurito la ruggine, ed emerge il solito compagno con aria squallida che sputando dichiara" Compagni, voi siete gente del Partito, comprenderete le nostre grandi difficoltą. Le arance sono davvero poche. Le distribuiremo solo ai veterani, coloro che sono nel Partito dalla sua fondazione". I semplici membri del Partito se ne vanno in silenzio, senza protestare ma sicuramente hanno in testa lo stesso cordiale saluto alla madre del compagno del magazzino 6 come i semplici cittadini. Rimangono i duri e puri. Non stiamo scherzando. E' gente che ha dato tutto alla rivoluzione. Chi ha perso un occhio, chi un braccio, chi una gamba. Sono pieni di cicatrici, tutte davanti, niente sulla schiena! Sono carichi di decorazioni e sopportano con eroismo quel gelo che non abbiamo piĚ parole per definire. Dopo altre due devastanti ore, si rialza la saracinesca del Magazzino 6, producendo un rumore infernale e riappare il compagno che ormai ha un limone spremuto al posto della sua faccia da burocrate. Fa cenno ai vecchi militanti di appropinquarsi. Con commovente dignitą, gli eroi si avvicinano con le giunture doloranti. Quando sono accanto a lui il compagno del Magazzino 6 a bassa voce dice " Compagni, siete gente di provata fede, a voi lo possiamo dire: arance non ce ne sono proprio". Si allontanano silenti e dignitosissimi i vecchi militanti del partito, solo uno bisbiglia all' orecchio del vicino: "Dď, Vassili, ma hai visto gli ebrei?...Sono sempre i piĚ fortunati!!".

29.  Una mattina Stalin si sveglia, si alza e si affaccia alla finestra della sua camera. Fa un bel respiro profondo e guarda il sole e dice: "Ah! Compagno Sole, Ź una dura lotta contro il capitalismo, ma ce la faremo". E il Sole gli risponde: "Certamente, Compagno Stalin". "Ma come, il sole mi ha parlato, anche lui Ź con noi! Vinceremo certamente". Contento va al suo studio e lavora sodo fino a mezzogiorno. A quell'ora si affaccia alla finestra e dice: "Compagno Sole, una dura giornata di lavoro contro il capitalismo Ź stata svolta gią per metą ormai!". E il Sole: "Si', Compagno Stalin. Ma ce n'Ź ancora un'altra metą da affrontare!". "Hai ragione, compagno Sole. Ma se anche tu, il radioso sole dell' avvenire sei con noi non possiamo perdere!". E' sera, il sole Ź al tramonto. Stalin si affaccia nuovamente alla finestra e dice: "Compagno Sole, una dura giornata di lavoro contro il capitalismo Ź ormai finita! Possiamo ritenerci soddisfatti!". ... silenzio ... Stalin: "Compagno Sole!?, compagno Sole?". E il Sole: (facendo il classico gesto con in braccio): "Ah ah,  compagno Stalin, ormai sono in occidente!".

30.  Un russo chiede ad un polacco: "Secondo te, noi Russi sono amici o fratelli dei Polacchi?". E il Polacco: "Fratelli!". Il Russo allora: "Ahhh! Mi hai riempito il cuore di gioia, sono orgoglioso, ma dimmi perché?". E il Polacco: "Beh! Gli amici uno se li sceglie!".

31.  Cos'e' un quartetto di archi russo? Quello che rimane della Grande Orchestra Filarmonica dopo una tournŹe in occidente. (Coluche)

32.  Di giorno parlo Italiano... di notte Russo.

33.  Ci sono tre cani: un cane americano, uno polacco e uno russo. Quello americano dice: "Quando voglio della carne basta che abbai!". E quello polacco: "Carne?!?". E quello russo: "Abbaiare?!?"

34.  In URSS non esistono prostitute professioniste, ci sono solo delle dilettanti di talento. (Nikita Kruscev)

35.  Quanti leader Russi occorrono per cambiare una lampadina? Nessuno lo sa. I leader Russi non durano quanto le lampadine.

36.  Venti anni dopo la sua morte Pertini torna sulla Terra con uno speciale permesso del Paradiso. Subito si reca in incognito a Montecitorio dove stupito trova un efficientismo e una puntualita` incredibili. Si reca al bar e  incredulo  non  vede nessun impiegato che si attarda. Allora ordina un caffe'  e chiede al barista: "Dove sono tutti ?". E l'altro: "Son tutti al  lavoro, dalle  8  del  mattino  ed escono  stasera  sul  tardi". Pertini esclama: "Roba da non credere ! Quanto pago per il caffe'  ?". E il barista: "Due rubli".

37.  Stalin muore e finisce dritto dritto all'Inferno. Dopo qualche giorno un centinaio de Demoni si presenta alle porte del Paradiso chiedendo a S. Pietro di entrare. E S. Pietro: "Ma siete impazziti? E perché dovrei farvi entrare?". "Beh, siamo i primi rifugiati..."

38.  Durante il G8 il Presidente Americano parla con il Presidente Russo: "Ho un grosso problema. Ho 100 consulenti militari, ma uno e' una spia ed io non so chi sia". E Putin: "Anch'io ho un grosso problema: "Ho 100 consulenti economisti ed uno e' molto bravo... ma non so chi sia!".

39.  In Russia avevamo solo due canali televisivi. Il Primo Canale era di propaganda, sul Secondo Canale c'era un agente del KGB che diceva: "Torna sul Primo Canale". (Yakov Smirnoff)

40.  Molte persone si stupiscono di sapere che abbiamo dei comici in Russia. Beh, ci sono. Sono morti, ma sono lą. (Yakov Smirnoff)

41.  La relazione tra i Russi e una bottiglia di vodka Ź per dire poco mistica. (Richard Owen)

42.  La scena si svolge nella gelida Siberia spazzata dal vento. Un ex dissidente esiliato vive isolato dal resto del mondo e si mantiene a stento con quello che riesce a coltivare e ricavare dalla terra. Solo una vecchia radio, che funziona a stento, lo tiene a mala pena collegato con il resto del mondo. Grazie ad essa, ascolta anche le poche notizie, anche scacchistiche, unico passatempo concessogli dalla solitudine. Ma un bel giorno la radio si guasta. Disperato, passa piĚ di 3 anni senza sapere niente di quello che accade nel mondo. Una mattina, mentre lavora nel suo orticello, intravede un grosso gregge di pecore che avanza lentamente nella gelida steppa. Tutto emozionato per quell'unico contatto umano che gli si prospetta, si catapulta verso il pastore che guida il gregge. Finalmente una persona con cui parlare in russo, una lingua che stava quasi dimenticando!! Dopo i convenevoli, entrambi felici e sorridenti per quel po' di calore umano regalato dal destino, si mettono a chiacchierare. Davanti al fuoco di un camino e con una calda tazza di tŹ in mano, il dissidente tempesta di domande il pastore su varie materie, per sapere le novitą dal mondo. Lui risponde felicemente a tutte le domande e quando puė arricchisce con ulteriori particolari. Ad un certo punto il dissidente chiede: "Ma dimmi una cosa: com'Ź finito il match tra Fischer e Spasskij? La radio mi si Ź rotta dopo la seconda partita...". Il pastore cessa all'improvviso di sorridere. I suoi occhi si riempiono di lacrime e con le labbra tremolanti dice: "....ho perso io...".

43.  A Mosca, prima della spartizione delle repubbliche, la democrazia era sopita. Adesso russa. (Stellario Panarello)

44.  Un ebreo accusato falsamente di sciovinismo rientra da un lungo soggiorno in un Gulag e si presenta alla sede del Partito per avere i suoi documenti di cittadino nuovamente libero. Il funzionario gli chiede le generalita', poi saputo che l'altro proviene da un Gulag gli domanda: "Quanti anni ti avevano dato?". "Dieci anni, compagno". "E perche`?". "Per niente, compagno". "Bugiardo!" esclama il funzionario: "Per niente danno QUINDICI anni!".

45.  Anni '60 in un kolkhoz nella steppa, visita ufficiale del funzionario del PCUS di zona. Dopo il giro nel kolkhoz, il funzionario va a cena dal capokolkhoz. Finita la cena, i bambini, figlio del capokolkhoz, vanno a vedere la cagna che ha da poco partorito cinque splendidi cucciolotti. Il funzionario del partito va anche lui, guarda i cagnolini e dice al bambino piu' grande: "Cinque splendidi cuccioli comunisti!". E il bambino: "No, quattro, uno ha aperto gli occhi!"

46.  RUSSIA. Boris Eltsin verrą sottoposto a una operazione chirurgica. Il vantaggio: ubriaco com'Ź, non ci sarą bisogno dell'anestesia. (Daniele Luttazzi) (da Tabloid)

47.  Nell'aldila', Stalin si rivolge a Kissinger: "Ehi, compagno, ti hanno informato che negli USA hanno eletto un presidente comunista?". "Cazzo, non lo sapevo... E tu hai saputo qualcosa riguardo gli incidenti alla frontiera cino-finlandese?". (Mauroemme)

48.  L'uomo piĚ sfortunato della Terra Ź stato Yuri Gagarin: Ź partito dalla URSS, ha fatto diciassette volte il giro della Terra ed Ź ricaduto in URSS. (Coluche)

49.  Si narra che Stalin amasse visitare le scuole elementari, per migliorare il suo indice di popolarita' e assicurare la sua influenza anche sulle future generazioni. Dalle cronache locali si apprende che quando si reco' nella scuola elementare di Novosibjrsk, un bambino di nome Vassilji Borjenkov gli chiese: "Signor presidente, perché la nostra madre patria e' cosi' isolata dal resto del mondo? E che fine hanno fatto tutti i dissidenti dopo il loro arresto?". Stalin se ne ando' infuriato, dopo aver licenziato in tronco il maestro e il preside della scuola per i loro metodi considerati troppo libertini. Le cronache cittadine narrano che l'anno successivo Stalin si reco' nuovamente nella stessa scuola per inaugurare un'ala restaurata, e che per l'occasione accetto' di rispondere alle domande dei bimbi, i gloriosi figli del proletariato russo, e che un bambino di prima elementare gli chiese: "Signor presidente, ho due domande da farle: perché la nostra amata patria e' cosi' isolata dal mondo? E soprattutto, che fine ha fatto Vassilji Borjenkov?"

50.  In Russia non c'Ź una vera classe dirigente. Non Ź sufficiente per farne un paese di tipo occidentale. (Ellekappa)

51.  Come si riassume in tre parole la storia dell'Unione Sovietica? Un Capitale dilapidato!

52.  Che rispondeva Stalin alle suppliche dei suoi oppositori? SI', BERIA. (Andrea Di Vita)

53.  Come si chiama la piĚ grande puttana russa? Vagina Poconova.

54.  Durante uno spettacolo teatrale nella capitale russa, saltano fuori dal pubblico quaranta uomini e donne armati fino ai denti, che si dicono ceceni, e sequestrano il pubblico, minacciando di farsi saltare in aria per la liberta' del loro paese. Che palle sto teatro d'avanguardia. (Franco Kappa)

55.  Il regista allo spettacolo teatrale a Mosca e' balbuziente. Stava dirigendo "indovina chi viene a cecena". (Franco Kappa)

56.  Lo sapete che i gulag siberiani sono stati originati da un tragico malinteso? Il mai abbastanza compianto Josef Vissarionovich Djugashvili, in arte Stalin, aveva messo a capo dell'NKVD, poi KGB, il suo compaesano Lavrenti Pavlovich Beria, una persona estremamente noiosa. Ogni volta che Beria irrompeva nell'ufficio di Stalin esclamando: "Josif, abbiamo preso un'altro dissidente!", il premier non alzava neppure la testa dalla scrivania e rispondeva accondiscendente: "Si, Beria, si, Beria...".

57.  La delegazione russa. Svegliatela. (Lopezzone)

58.  I Cosacchi del Fon: Noti parrucchieri che pettinavano l'Armata Rossa. (La Settimana Enigmistica)

59.  Russia anni 50. Due speaker stanno parlando alla radio. Speaker 1: "L'altro giorno ho rivisto mio zio che tornava dopo 19 anni e 3 mesi dalla Siberia". Speaker 2: "Dalla Siberia? E che ha fatto per meritare questo?". Sp. 1: "Mah! disse che il Generale Igor Yorunovich Ź un completo imbecille!". Sp. 2: "Ma lo sanno tutti che Ź cosď, e poi, non ti sembra che tutto quel tempo sia stato eccessivo per una semplice ingiuria". Sp. 1: "Infatti per l'ingiuria s'Ź beccato 3 mesi, i restanti 19 anni erano per violazione di segreto militare".

60.  Arafat muore e bussa alla porta del paradiso. Come sempre, Ź armato fino ai denti. Quando S. Pietro gli apre e vede le armi, gli fa presente che in Paradiso nessuno entra armato. Arafat allora sbircia dentro, e vede uno con la barba bianca seduto su un trono e con un grosso fucile il mano. "Ma scusa, anche Dio Ź armato, e io non posso entrare col fucile?". E San Pietro: "Quello non Ź mica Dio. E' Karl Marx, che sta aspettando Gorbaciov". (Mauroemme)

61.  Negli ultimi 80 anni gli archivi sovietici sono rimasti interdetti a tutti gli storici. Solo adesso con la democrazia di Putin essi possono essere liberamente consultati. Ecco la fedele trascrizione della conversazione che ebbe luogo il 21 gennaio 1924 quando Stalin si reco' al capezzale di Vladimir Ilitch Oulianov, detto Lenin, in una casa di Gorki... Lenin: "Sto morendo. So, compagno, che tu mi succederai. Ma sono molto preoccupato: il popolo ti seguira'? Che ne pensi, compagno?". Stalin: "Mi seguira'... mi seguira' sicuramente!". Lenin: "Spero di si', ma che succedera' se non ti seguira'?". Stalin: "Nessun problema, se non seguira' me, seguira' te!".

62.  Il leader sovietico trascorreva le vacanze in una dacia tranquilla e sperduta, quando, improvvisamente, scomparve senza che i pur efficientissimi agenti del KGB riuscissero ad accorgersene. Mobilitati tutti i membri del Politburo, iniziano le ricerche, finché Andropov conclude che il vecchio capo Ź stato divorato da qualche animale selvatico. Vengono arrestati la volpe, l'orso, la tigre e il lupo, che vengono interrogati dal Procuratore Distrettuale. Tutti si dichiarano innocenti e riescono a fornire varie prove a discarico. Tutti, tra l'altro, sembrano piuttosto magrolini. Il Procuratore sarebbe propenso ad archiviare il caso, ma interviene il Procuratore Generale che passa a metodi piĚ sbrigativi e minaccia serie punizioni per ogni forma di omertą. Anche questa volta il lupo, l'orso e la tigre riescono a farla franca. Ovvio, dunque, che il Magistrato voglia torchiare a fondo la volpe, nota per la sua astuzia e per non pochi precedenti penali. Il Giudice, pertanto, minaccia la volpe, dicendole che, se non parlerą, le farą scontare la pena per revoca di precedenti benefici. A questo punto la volpe sbotta: "Non sono stata io. E' stato il lupo!". "E perché?", insiste il Procuratore Generale. "Sono tre giorni che caca medaglie!!"

63.  Si racconta che quando Churchill incontrė Stalin a Yalta, i due statisti discussero tra l'altro dei loro hobby. Churchill disse: "Io raccolgo le barzellette che la gente racconta su di me". "Che coincidenza - ribattŹ Stalin - io raccolgo la gente che racconta barzellette su di me". (Mauroemme)

64.  Un russo dice ad un americano: "Ieri ho sognato la bandiera rossa sulla Casa Bianca". E l'americano: "Io invece ho sognato una bandiera rossa con una scritta sul Cremlino". "Ah, si'? E cosa c'era scritto?". "Non so, io non conosco il cinese". (Mauroemme)

65.  Quando chiesero di dire in due parole se sarebbe andato a ritirare il nobel, Sakharov rispose: "Io Andrei". (Erfonsinghelberg)

66.  Stalin e il suo segretario, Molotov, hanno fatto una visita di amicizia in Polonia e stanno tornando a Mosca su di un treno notturno. Fuori e' buio profondo. Dopo un'oretta, Stalin dice: "Secondo te dove siamo?". Molotov apre il finestrino, mette fuori la mano per un secondo e dice: "Siamo ancora in Polonia, Compagno Stalin". Stalin e' impressionato, ma non dice nulla, per timore di apparire stupido. Un paio d'ore dopo, Stalin dice: "Penso che dovremmo essere in  Russia, ormai". Molotov mette di nuovo la mano fuori dal finestrino e dice: "No, Compagno Stalin, siamo solo nella Germania dell'Est". Nuovamente, Stalin e' impressionato, ma rimane zitto. Finalmente, dopo svariate altre ore, Molotov mette la mano fuori finestrino e dice: "Ora siamo in URSS". Stavolta Stalin non ce la fa a contenere la propria curiosita' e vuole sapere come fa Molotov scoprire le cose sporgendo una mano nel buio. Dopo un attimo di esitazione, Molotov risponde: "Beh, a dire il vero, Josef Vissarionovich, la prima volta che ho messo la mano fuori dal finestrino, qualcuno ci ha sputato sopra, cosi' ho saputo che eravamo ancora in Polonia. La seconda volta qualcuno l'ha baciata, cosi' ho saputo che eravamo nella Germania dell'Est. La terza volta, qualcuno mi ha fregato l'orologio, cosi' ho saputo che eravamo in Unione Sovietica..." (kirone)

67.  Come si chiama la piĚ forte lottatrice russa? Timena Setiskova.

68.  Cosa fanno i terroristi in Russia alle 19.30 ? Cecenano! (Scirio)

69.  Il presidente Russo Vladimir Putin va a fare una visita negli Stati Uniti. Nella serata gli viene una sfrenata voglia di fare sesso, e quindi va in un bordello, e per non farsi riconoscere si mette degli occhiali neri ed una parrucca. Dopo tre ore esce fuori incazzato. La guardia del corpo gli chiede: "Cos'e' successo?". "Porca miseria, mi hanno riconosciuto tutte!". "Come mai?". "Non so, ma appena mi vedevano aprivano le gambe e dicevano Put'in". (Mario)

70.  Come si chiama la piĚ esperta guida russa? ANDREJ DOMETROVO. (Scirio)

71.  Come si chiamano i premi Russi equivalenti agli Oscar a stelle e strisce?!?! Matrioskar. (Miss K la PP)

72.  Uno scienziato russo ha inventato delle tartarughe telecomandate, provviste di mini videocamere, per missioni di spionaggio. Ieri, una di loro Ź tornata con prove che dimostrano che i bolscevichi stanno pianificando una rivoluzione. Si sa che le tartarughe sono lente... (Jay Leno)

73.  Una mattina un Moscovita si sveglia, va in bagno, si lava i denti, quando si accorge che dai rubinetti esce vodka. Incredulo va a farsi il caffŹ, ma anche in cucina dai rubinetti esce vodka. Si prende il caffŹ alla vodka. "Buono!" pensa tra sé e sé. In salotto mentre accende la TV per vedere come al solito il TG Russia Mattina pensa anche: "Mah, le cose sono due, o sono impazzito o Ź tornato il comunismo!". Quando all'improvviso con una nuova sigla trionfale inizia il TG: "Cittadini, importante avvenimento, vi comunichiamo che... siete impazziti!!!".

74.  La Russia ha diminuito ancora la quantita' di gas da inviare in europa... Grandi festeggiamenti della comunitą ebraica. (Scirio)

75.  Dramma russo. Lei rientra all'improvviso a casa e trova il marito a letto con l'amante. Lei: "Maledetto, mi tradisci!". Lui: "Zitta e Mosca!". Sipario. (DrZap)

76.  In Russia fa veramente freddo. Per fortuna hanno i piĚ grandi giacimenti di vodka. (Enrico Faella)

77.  Subito dopo la guerra i confini fra Polonia e Russia non erano ben determinati. Una commissione di geografi era stata nominata per dirimere i casi dubbi. Ad es. il vecchio confine passava proprio a meta' della casa di un vecchio contadino ebreo. Il capo commissione gli chiese se preferiva che la sua casa stesse tutta in Russia o in Polonia. Senza esitare il poveretto rispose che preferiva stare in Polonia. "E come mai?" gli chiesero. E lui: "Non potrei mai sopportare il terribile inverno russo!"

78.  Quando in Russia l'operaio arrivava in anticipo lo prendevano per sabotatore, se arrivava tardi per uno scansafatiche, ma a chi arrivava in orario gli chiedevano come faceva a permettersi un orologio. (Slartibartfast)

79.  Un cecoslovacco entra in un posto di polizia nel '68 al tempo dell'"aiuto fraterno": "Ehi, giĚ per la strada, un soldato svizzero mi ha sbattuto a terra e mi ha fregato il mio orologio russo!". Poliziotto di guardia: "Che?!". Ceco: "Ma Ź sordo? Li fuori, in strada, un soldato svizzero mi ha sbattuto a terra e mi ha fregato il mio orologio russo!". Poliziotto di guardia: "Si dev'essere confuso. Dev'essere stato un soldato russo che l'ha buttata a terra e le ha preso l'orologio svizzero". Ceco: "Ma... puė essere, ma lo ha detto lei, non io".

80.  Durante uno dei loro incontri Bush e Putin discutono a proposito della storia e dell'evoluzione dei rapporti tra est e ovest. Putin dice: "Mi sono sempre domandato cosa sarebbe accaduto se al posto di Kennedy fosse stato assassinato Kruscev". Dopo una breve riflessione, Bush risponde: "Beh, ad esempio, non credo che Onassis avrebbe sposato la vedova Kruscev..." (La Settimana Enigmistica)

81.  L'unico modo per avere da Putin del gas a buon prezzo e' offrirgli una minestra di pasta e fagioli. (Ezio Greggio)

82.  Alessandro Magno, Giulio Cesare e Napoleone sono stati invitati a una parata nella Piazza Rossa. Alessandro Magno dice: "Se avessi avuto i carri armati sovietici sarei stato invincibile". Giulio Cesare dice: "Se avessi avuto gli aeroplani sovietici avrei conquistato il mondo". E Napoleone: "Se avessi avuto la Pravda nessuno avrebbe mai saputo di Waterloo".

83.  E' morto Boris Eltsin!
A noi piace ricordarlo per le sue gaffe memorabili, di cui ecco un breve estratto:
- nel 1989 gią faceva il politico e ha dovuto spiegare al Soviet Supremo come Ź finito in una stazione di polizia, completamente fradicio e con addosso solo le mutande; disse di essere stato rapito, messo in un sacco e buttato in un fiume. La voce piĚ ricorrente perė fu che era ubriaco e stava andando a un appuntamento con un'amante..
- nel 1992 ha usato la testa di Askar Akayev, il presidente del Kyrgyzstan, per suonarci con dei cucchiai.
- nel 1994 ha scioccato tutti durante un picnic su un barca a vapore sul Volga, quando ha ordinato alle sue guardie del corpo di lanciare il suo portavoce Kostikov nel freddo fiume.
- sempre nel 94 durante una parata ha strappato la bacchetta dal direttore della banda e ha insistito per condurla lui stesso; successivamente ha preso un microfono e ha cantato stonando completamente.
- una volta ha annoverato il Giappone e la Germania tra le potenze nucleari.
- siamo ancora nel 94, e l'aereo di Eltsin Ź atterrato in Irlanda. A terra ad attenderlo c'era anche il primo ministro irlandese.. ma Eltsin non Ź mai sceso dall'aereo. Fu poi detto che era molto stanco, ma non ubriaco..
- nel 97 ha fatto trasalire chi lo stava ascoltando in Svezia, con un drammatico appello alla Russia per eliminare ogni arma nucleare.
- nel 95 Ź stato beccato da una telecamera mentre palpeggiava una segretaria.
- nel 94 ha Regina d'Inghiterra era in visita in Russia. Per l'etichetta nessuno puė toccare la regina. Appena la vede Eltsin si precipita verso di lei e l'apostrofa: "Si tolga la giacca, maestą! Qui non fa freddo!" e ha provato ad aiutarla a spogliarsi. Va detto che la regina con una agilitą da ninja l'ha scansato e si Ź seduta sul divano, e da lď in poi la conversazione Ź andata bene.
(da BastardiDentro)

84.  Qual Ź la barzelletta piĚ lunga del mondo? Sessantaquattro anni di comunismo in Russia. (Moni Ovadia)

85.  I sei paradossi dello stato socialista:
  - Nessuno lavora, ma il piano quinquennale Ź sempre compiuto.
  - Il piano Ź sempre compiuto, ma gli scaffali dei negozi sono vuoti.
  - Gli scaffali dei negozi sono vuoti, ma nessuno muore di fame.
  - Nessuno muore di fame ma ciascuno Ź infelice.
  - Ciascuno Ź infelice ma nessuno si lamenta.
  - Nessuno si lamenta ma le prigioni sono piene. (da "Lavoratori di tutto il Mondo, Ridete" di Moni Ovadia)

86.  Un pittore del Realismo socialista ha dipinto un quadro dal titolo: /Lenin in Polonia/. Nel quadro sono ritratti quattro piedi nudi che spuntano dalla coperta di un letto. Il commissario all'Arte del partito visita la mostra e domanda al pittore: "Compagno, spiegatemi questo quadro che avete chiamato /Lenin in Polonia/. Che cosa vuol dire? Cosa sono quei quattro piedi?". "Compagno commissario, - risponde il pittore, - due sono i piedi di Dzerzhinskij, il valoroso fondatore della Ceka. Gli altri due sono i piedi della Krupskaje, la moglie di Lenin". Il commissario, perplesso, chiede: "E dov'Ź Lenin?". "Lenin Ź in Polonia". (Da "Lavoratori di tutto il Mondo, Ridete" di Moni Ovadia)

87.  Stalin Ź morto da due anni. La situazione economica Ź ancora drammatica. L'ebreo Mojseevic entra in un negozio di alimentari, vede che non c'Ź niente e impreca: "In qvesto paese non c'Ź l'Ź niente, ni pane, ni latte, ni fagioli, niente!". Due agenti del Kgb gli si avvicinano e gli intimano di seguirli. Una volta alla Lubjanka lo ammoniscono: "Attento a voi, compagno ebreo. State facendo propaganda disfattista, se continuate vi mandiamo al Gulag. Siete fortunato... qualche anno fa sareste finito fucilato". L'ebreo Mojseevic torna a casa e dice alla moglia: "Grazie a Dio, Sarah, qvi di noi va cosď male ke qveli di Kgb non ce l'hanno neanke le palottole... (Da "Lavoratori di tutto il Mondo, Ridete" di Moni Ovadia)

88.  Per l'agricoltura russa quattro sono i principali problemi: primavera, estate, autunno, inverno.

89.  La costituzione sovietica garantisce a tutti un lavoro. Un'idea graziosa e inquietante, direi. (P.J. O'Rourke)

90.  Questa era gente che ha creduto che tutto ciė che riguardava l'Unione Sovietica fosse perfetto, ma si portavano dietro la carta igienica. (P.J. O'Rourke)

91.  Anna Politkovskaja: 1) Concluso il processo per l'omicidio della giornalista Anna Politkovskaja: non ci sono colpevoli. Soprattutto, non c'Ź stato nessun omicidio. E poi, di che processo cianciate? 2) Ad Anna Politkovskaja non hanno sparato. ť lei che Ź inciampata su un proiettile. 3) Putin soddisfatto per la sentenza. "E comunque avevo un alibi". (Slartibartfast)

92.  Nella societą occidentale generalmente per avere belle donne bisogna avere molti soldi. La societą sovietica era indubbiamente piĚ giusta. I leader sovietici avevano delle mogli cosď brutte che sembravano voler dire: Vedete come siamo poveri anche noi!". (Antonello Breggia)

93.  L'Unione Sovietica e' un insieme di cattiveria e incompetenza. Un po' come le Poste, ma con i carri armati. (Emo Philips)

94.  Russia : Entitą geografica che ha messo fuori gioco tutti gli atlanti delle elementari, figliando Paesi satellite come conigli. (da 'Sveltopedia')

95.  Russia : Unica Federazione al mondo a esaltare un insetto a capitale. (da 'Sveltopedia')

96.  Sono stato in Russia. Qui un tempo c'era un solo zar. Ora ci sono tante zan...zar. (Renato R.)

97.  Casacca: moglie del cosacco. (Bilbo Baggins)

98.  Cosacco: marito della casacca. (Bilbo Baggins)

99.  Un signore aveva una governante russa che sapeva cucinare solo poche cose. La cosa non era molto importante, perché questo signore era ormai completamente privo di denti e si nutriva per lo piĚ di pastina in brodo. Questo sď, gli riusciva molto, ma molto, bene. Si chiamava Galina ed era molto anziana. (CSFA)

100.                Nel secolo scorso una russa che non apparteneva a nessun ordine religioso era semplicemente una laica, e se sapeva suonare una balalaica. (Guru)

101.                La Russia Ź un paese immenso, ma come ci si sposta se non si possiede un'automobile? Eh, allora si fa l'autosteppa! (Bilbo Baggins)

102.                Circola in rete falso video del discorso di fine anno del presidente russo Medvedev. Lo riconosci perché condanna le stragi in Cecenia. (Stefano Pisani)

103.                I Luna Park russi possiedono le montagne americane? (DrZap)

104.                Stalin dove trovava il ricino per tutte quelle purghe? (Zap)

105.                La mafia russa si distingue per voracitą, rapiditą, aggressivitą, capacitą di sparire velocemente al momento opportuno. Che sia per questo che "gatto" in russo si dice "koska"?  (Renato R.)

106.                Oramai l'gnoranza dilagante induce a confusioni indicibili. Molti pensano che Carlo Martello fu colui che schiacciė il grillo parlante e, dato che, in russo, martello di dice molotov, molti pensano che "una molotov" sia una donna della famiglia Molotov. (Renato R.)

107.                La gente si sorprende sempre quando dico che in Urss abbiamo dei comici. Morti, ma ce li abbiamo. (Yakov Smirnoff)

108.                Russia, fallito un complotto per uccidere Putin. Perché non l'aveva organizzato lui. (Lia Celi)

109.                Se fossi nato a Mosca anche io avrei votato Putin. Non per il programma, ma perché sa come mi chiamo e dove vanno a scuola i miei figli. (purtroppo)

110.                Russia, Putin presidente al primo turno. A suo favore due brogli su tre. (Lia Celi)

111.                Russia, Putin Ź di nuovo zar: "La mia Ź una vittoria onesta". Certo! Come tua madre. (Lucio Salis)

112.                Voto in Russia, Ocse: "Voto influenzato". Presto, un aspirina!!! (Celiliaci)

113.                Sfida al Cremlino: rieletto Putin, illesi gli altri candidati. (tacone)

114.                OSCE: voto in Russia influenzato. Be' certo, a quelle temperature. (fabvix1971)

115.                Opprime il popolo russo ma succhia il sangue anche a te, chi Ź? Lo zanzar. (Lia Celi)

116.                Sorella della madre di Nicola I di Russia: autocraZIA. (Renato R.)

117.                La presentatrice piĚ brava in russia si chiama Barbara D'URSS. (Martin185)

118.                Me la ricordavo volgarotta. Ma Ź molto cambiata: ha invertito la rotta sul Volga... (Renato R.)

119.                "La Timoshenko ricoverata in ospedale". E’ piĚ facile somministrarle il Polonio 210. (LaPausaCaffe)

120.                Scuole di escort in Russia. Per me non e' importante che una puttana vada a scuola di escort. Basta la vaccazione. (Renato R.)

121.                Scuole di escort in Russia. Se fanno anche in Italia una scuola per escort io che sono professore universitario in pensione mi offro come docente anche per un tozzo di pene. (Renato R.)

122.                Comunque, per una russa, una scuola di puttane Ź superflua, come la famosa scuola per ba ba balbuzienti. (Renato R.)

123.                Putin: "Visioni simili con la Cina". Diversa solo la marca di carrarmati da mandare contro i manifestanti. (LaPausaCaffe)

124.                Standard & Poor's ha elevato il rating della Russia. E senza che Putin sprecasse un solo grammo di Plutonio! (Staserabrodino)

125.                Io: "Mia moglie russa". Un mio amico: "La mia polacca". (DrZap)

126.                In Russia, fino al secondo decennio del XX secolo, c'era un verbo che indicava la fase preliminare di un intervento chirurgico: anestetiZAR. Dal 1917, comparvero la seconda Z e la E finale. Solo in dialetto romanesco la seconda Z non fu mai usata: anestetiZARE. (Renato R.)

127.                Russia, le PussyRiot in carcere. Anche se Ź sempre piĚ difficile notare la differenza fra dentro e fuori. (Francesco Cocco)

128.                La Russia e' una repubblica democratica fondata sui campi di lavoro.

129.                Medvedev pensa che gli alieni popolino la terra. E quando assumono sembianze cecene diventano cattivi e vanno eliminati. (montales1)

130.                Russia: il Cremlino reintroduce i giochi militari patriottici nelle scuole. I giovani allievi impareranno a pulire un Kalashnikov, a lanciare una granata e a pedinare un giornalista scomodo. (Gianni Zoccheddu)

131.                Putin ha dichiarato: "Sono stato battezzato di nascosto a mio padre, che era comunista ai tempi di Stalin.". Povero padre ! Un figlio cristiano e...figlio di Putin ! (Renato R.)

132.                Miss Russia contro la condanna delle Pussy Riot: ''Scarceratele''. Putin: "Solo dopo flagellazione". (Lino Mauceri)

133.                Ultimamente vado a letto con due donne dell'est: una russa, l'altra parla nel sonno !!! (Sergio Masse Massetani)

134.                Mosca, apre la scuola di sesso orale. Tutte le info sulla Depravda. (Quinkit)

135.                Se in camera una russa russa, Ź una russa²? (Macchessegrullo)

136.                The Atlantic: «Perché Putin resta popolare in Russia?» Non saprei, ma penso che per noi italiani sia meglio stare zitti... (VentoTagliente)

137.                Letta molto contento che tavolo del G20 si beva vino italiano. L'amico russo di Berlusconi perė preferiva qualche patatina. (Quetzacolth)

138.                "Russia, apre la prima scuola di sesso orale per sole donne". L'apertura avverrą in pompa magna. (nDOMEstico)

139.                Oggi Putin ha provato il nuovo Kalashnikov. E' il videomessaggio sui gay. (Avvocato Brosisky)

140.                Russia, Putin davanti a 100 giornalisti prova il nuovo kalashinikov. No, 99. No, 98, No... (gianlgab)

141.                Candidatura al nobel per la pace Per Putin. Gią pronti i cannoni per festeggiare. (Marco GuernYesterday)

142.                Dopo Obama, il prossimo candidato al Nobel per la Pace Ź Putin. Propongo, per la Letteratura, Flavia Vento. (Ettore Ferrini)

143.                Nobel per la Fisica a Higgs, quello del Bosone. Siamo ad un passo dal Nobel per la Pace a Putin, quello del lettone. (Arianne Lapelouse)

144.                Lo zar coordinatore di tutte le banche russe Ź passato alla storia col nome di Iban il Terribile. (Emilio Piano)

145.                Negli ambienti depravati di Mosca sta facendo furore la trans siberiana. (Giorgio Rossi)

146.                Putin candidato al Nobel per la Pace? Sď certo, ci credo, e magari Vecchioni per la Letteratura. (Cinico e Baro)

147.                Ma quando il presidente della Russia va in vacanza succede un Putin-ferio? (Pich)

148.                Questo fiume russo Ź lunghissimo, sembra che mai Volga al termine! (Stefano Pedron)

149.                Putin promette, ai Giochi Olimpici i gay saranno a loro agio. A quelli Paraolimpici potranno pure partecipare, se vogliono. (Aleandro Bartolini)

150.                Artista russo si inchioda i genitali al selciato della "Piazza Rossa", per spiegare ai turisti l'origine del nome. (Feel Ice)

151.                Un rappresentante della Russia entra nel consiglio ONU per i diritti umani. "Scusate, devo essermi perso". (Alex Elli) (con @GabMedugno)

152.                E' iniziato col Papa, poi il Quirinale e dulcis in fundo finirą da Berlusconi il Putin Tour. (Pietro Diomede)

153.                Putin: "Come faro' senza mio tovarich Silvio". Bergoglio: "Morto un papi, se ne fa un altro...". (Renata Toniazzo)

154.                Letta incontra Putin. "ť ora di parlare del vostro paese, che non riconosce i diritti umani ed ha la stampa asservita al potere", gli ha detto Putin. (Francesco Brescia)

155.                Lo zar russo in giro per l'Italia: il Putin-tour. (Gi_Gi_TO)

156.                A 48 ore dal voto sulla decadenza di Silvio arriva in Italia Putin con 11 ministri e 50 automobili. Praticamente siamo stati invasi. (Arianne Lapelouse)

157.                Putin visita l'Italia. Attimi di imbarazzo a Palazzo Grazioli. Putin regala una preziosa icona russa a Berlusconi. "Cazzo, ma allora al Papa ho dato i vibratori!". (Bruno Vareschi)

158.                E' di una russa il record della vagina piĚ forte al mondo. La classica tritacazzi. (Andrea Rastelli)

159.                In Russia un ateo che si ubriaca ha la balla laica? (Paolo Nox)

160.                Un bambino russo dice al padre: "Papą, ho letto sul giornale che tra pochi giorni il costo della vodka raddoppierą....questo significa che tu berrai di meno?". "No, figlio mio, questo significa che TU mangerai di meno!".

161.                Putin: "Gay sono i benvenuti ma lascino stare i bambini". Giusto, non si gioca col cibo. (Marco GuernYesterday)

162.                Obama ha bisogno delle PROVE. Putin la sua PARTE la conosce a memoria.  (Renato R.)

163.                L'attentato a Kiev Ź delle tredici. Quindi non Ź stato un ceceno ma piuttosto un cepranzo. (Gianni Marchesini)

164.                Olimpiadi, gesto distensivo di Putin: Sochi cambierą nome in Frochi. (Stefano Belli)

165.                E se dietro le spie dell'olio in realtą ci fosse il kgb? (Gian Carlo Moglia)

166.                Sochi: allarme Usa su 'dentifrici-bomba'. Si sospetta di un pericoloso terrorista tartaro. (Elisio Marinelli)

167.                La cerimonia di apertura delle olimpiadi Ź un omaggio alla storia della Russia. Non hanno fatto la primavera di Praga perché si sarebbe sciolto tutto. (Elisio Marinelli)

168.                Ucraina, tenta di dirottare aereo turco verso Sochi. Sgomento dei piloti: "Dove cazzo sta Sochi?". (Francesco Ics Ipsilon Battaglini)

169.                Sochi: atleti russi chiudono sfilata. Non volevano nessuno alle spalle. (Cristiano Morganti)

170.                Tutti a Sochi, pure i Frochi! (Raffaele Allinoro)

171.                Primo bronzo per l'Italia a Sochi: la faccia di Letta. (Mario Bovina) (Prugna)

172.                Comunque, a me questi giochi sembrano decisamente una Putinata. (gianlgab)

173.                Letta: "Niente staffette". Delusione per il nuovo programma dei giochi invernali. (Andrea Rastelli)

174.                Sochi, Letta saluta l'Italia con la mano. L'Italia ricambia il saluto con un dito. (Andrea Rastelli)

175.                Prima medaglia italiana a Sochi 2014, Innerhofer, argento in discesa libera. Commossa la Merkel. (Giovanna Agriformi)

176.                Sochi 2014, Innerhofer argento in discesa libera. Prima medaglia per l'Impero Austro-Ungarico. (Carlo Trombetta)

177.                La Francia di Rugby disse all'Italia: dica 30 a 3. (Giovanni Meniak Nebbia)

178.                Putin abbraccia l'atleta gay wust, prima di spedirlo in Siberia. (Francesco Rosati)

179.                Ucraina. Continuano gli scontri di piazza a Kiev: decine le vittime. In Italia Ź corsa all'accaparramento di badanti. (Stefano Pisani)

180.                "L'Ucraina e' una faccenda complessa". "Non sai mai dove mettere l'accento". (Fabio Magnasciutti)

181.                Putin pronto alla guerra. Dopo le olimpiadi,punta al mondiale. (Carlo Trombetta)

182.                Papa Francesco chiede che in Crimea ci sia la Concordia. Non Ź piĚ vicino Livorno? (Domenico Ippolito Mimď)

183.                Tutta l'Europa lancia appelli a Putin per evitare la guerra in Crimea. Fanno presente che c'Ź lo scoglio NATO. (Mauro Ieva)

184.                Krusciov, quando consegnė la Crimea all'Ucraina, era ubriaco fradicio. Noi, che abbiamo consegnato l'Italia a Berlusconi, che scusa abbiamo? (Avvocato Brosisky) (Kotiomkin)

185.                "Signor Putin, buongiorno, sono Matteo Renzi e la chiamo dall'Italia !". Putin: "Grazie ma mi trovo bene con Vodafone". (Bruno Vareschi)

186.                Rischio di una 3° guerra mondiale. Kiev-nam Ź piena di Crimei rossi. (Maury Matt)

187.                Il rischio di guerra in Ucraina nasce dal fatto che Kiev chiede l’aiuto economico dell’Europa, mentre invece la Crimea preferisce domandare l’aiuto alla Russia, e il fatto che alla fine non riceveranno niente da nessuno non sembra preoccuparli affatto! (Bilbo Baggins)

188.                Paura in Europa per la gravissima situazione sviluppatasi in Ucraina. E se Putin approfittasse delle circostanze per aumentare il prezzo del nostro gas? (Bilbo Baggins)

189.                Solo pochi giorni dopo aver riconquistata la libertą, Iulia Timoshenko Ź andata a Mosca per discutere con Putin della preoccupante situazione in Ucraina. Diamine, possibile che senta gią la nostalgia del carcere? (Bilbo Baggins)

190.                Spero che la crisi russo-ucraina non degeneri in nuove guerre e secessioni. Ho gią difficoltą a ricordare le vecchie capitali. (Frand Iben)

191.                Merkel: "Putin e' fuori dalla realtą". Putin: "Sď. Ma dentro un carro armato". (Nico Pillinini)

192.                Quando Putin dice "Portatemi un'ukraina" non Ź come per noi. (Faberbros)

193.                Papa Francesco e Putin candidati al nobel per la pace. Prevista pure una menzione speciale per Riina. Un premio alla carriera

194.                Continuano gli scontri in Ucraina. Non capita spesso di potersi scegliere il padrone. (gigi)

195.                Con i soldi del Nobel per la pace Putin puė rafforzare il suo arsenale. (Frandiben)

196.                Putin candidato al Nobel per la pace. E se polverizza Kiev anche a quello per la fisica. (Gianmarco Bachi)

197.                Putin candidato per il premio Nobel. Se non glielo conferiranno mandera' l'esercito a fare esercitazioni in Svezia. (Andrea Rastelli)

198.                Dare il Nobel per la Pace a Putin sarebbe come dare le tre stelle Michelin ad un McDonald's. (Mauro Dech)

199.                Bambino russo con le ali: Puttin. (abatelunare)

200.                Putin va dal gelataio. "Come lo vuole il gelato?". E Putin: "Alla crimea". (DrZap)

201.                Referendum in Crimea: File ai seggi. Mi auguro che almeno non debbano spendere 2 euro. (Francesco Rosati) (Kotiomkin)

202.                Parigi: "Mosca sospesa da G8". Mosca: "Parigi sospesa da gas". (specchionero)

203.                La Russia invade l'Ucraina, adesso forse la Moldavia. Ma non potrebbe fare un puttantour come tutti? (Carlo Trombetta) (Kotiomkin)

204.                Come dice Putin: "Ho tagliato molte cipolle; poi lacrime(a)". (Stefano Lottini)

205.                Tymoschenko intercettata su Putin: "Sono pronta a prendere in mano un mitra e sparare in faccia a questo sacco di merda». Il classico messaggio in codice. (LVIX)

206.                Crisi Ucraina, la Russia invia carri armati in Crimea e pesca una carta. (periferiagalattica)

207.                Obama: "Russia fuori dal G8". Putin: "Stogas!". (Anna Valentina Farina)

208.                Putin quando e' triste e vuole ridere va a leggersi le sanzioni dell'UE.  (Prugna) (Gigi Fabiano)

209.                Crimea, vincono i "sď" al referendum per l'annessione russa. ť una fortuna che da noi non contano niente. (Mauro Fodaroni)

210.                Ma i filorussi sono i burattini di Putin? (Mauro Fodaroni)

211.                Medvedev a Berlusconi: “Sei uno dei politici piĚ autorevoli del mondo”. L’umorismo dei russi puė essere piĚ crudele di quello inglese. (Spinoza.it)

212.                Russia, chiuso caseificio dopo foto di operai nudi che si facavano il bagno nel latte. E aspettate di vedere come preparavano lo yogurt! (Konrad Schubert) (Prugna)

213.                "Putin Ź fuori dalla realtą" ha dichiarato la Merkel, da quell'unione di stati con una moneta finta e leggi sullo standard dei fagiolini. (LaPausaCaffe)

214.                Crimea: plebiscito per la Russia: 96,7 % di sď. Felice l'intuizione di chiamarlo "Referendum sulla figa", (LaPausaCaffe)

215.                Ucraina: truppe russe ammassate al confine. Venti di guerra. Anche se a occhio sembrano di piĚ. (Antonio Galuzzi)

216.                Putin ha detto che con Kiev spera di non dover usare la Forza. E non intendeva i carrarmati, ma il Lato Oscuro. (Castruccio Castracani)

217.                Week end sulla neve a Sochi per il presidente Putin ed il premier Medvedev. Sempre perfetta l'intesa tra i due. Se Putin cadeva era Medvedev a farsi male. (Renato R.)

218.                Domani volere cannonizzare Viktor Janukovyc (Putin) (Hell Sante)

219.                Putin non ha dubbi: "In Ucraina Ź in atto un colpo di Stato, una presa di potere con le armi". Non gli hanno ancora detto che i carri armati sono i suoi ! (Renato R.)

220.                Il Cremlino non solo scherza col fuoco... ma anche col gas. (Renato R.)

221.                Sul referendum per il distacco dall'Ucraina, il premier di Crimea garantisce: sarą un voto trasparente. Infatti, con le urne trasparenti, Ź garantito che non ci saranno voti contro.  (Renato R.)

222.                La Crimea Ź chiamata a scegliere: referendum o democrazia ? (Renato R.)

223.                Violenza, disordini e spari a Kiev. Chi giocava? (fdecollibus)

224.                "Vieni avanti, Cremlino !".  (Renato R.)

225.                Il senatore USA Mark Kirk ha tuonato: "La FIFA deve escludere la Russia dai prossimi mondiali di calcio !". Capirai che...fifa ! (Renato R.)

226.                Cinque navi Nato arrivano in Lituania. La sesta non ci entrava. (rostokkio)

227.                A difesa del referendum in Crimea, ci sono i fratelli Russi, i cari armati. (Renato R.)

228.                Sulla vicenda Ucraina, la NATO ha parlato chiaro: "Se sfidati, reagiremo !". Giusto ! Se la Russia non la smette, siamo pronti a fargliela pagare. Come all'India per i marė.  (Renato R.)

229.                Ora capisco da cosa sono provocate quelle scosse telluriche sulla costa adriatica: Ź Putin che trema per le minacce di Obama ! (Renato R.)

230.                Putin minaccia di non venderci il gas... Sempre ammesso che noi abbiamo i soldi per comprarglielo ! (Renato R.)

231.                Tregua armata in Ucraina. "Ci scusiamo per l'interruzione. Il conflitto sarą ripreso appena troveremo un pretesto !". (Renato R.)

232.                Putin: "Se voglio invado Ucraina, Polonia e Romania". Se ci metti pure il Vaticano ti dė il mio benestare. (Elisio Marinelli)

233.                Ucraina: Nazionalisti gettano deputato nel cassonetto. Che incivili! Ma non lo sanno che i deputati si riciclano. (Kotiomkin) (Tanuccio)

234.                Putin: "Se voglio invado Ucraina, Polonia e Romania". Aspetta il tuo turno, adesso deve tirare Obama. (Andrea Rastelli)

235.                Al Bano: “In Russia chiedono a me perché vogliamo fargli la guerra”. Per dire il credito che ha la Mogherini. (Spinoza.it) (miguel mosŹ)

236.                23 settembre 2014: Congelati i beni degli oligarchi russi in Italia. 23 dicembre 2014: Congelati in Italia. (Cristiano Morganti)

237.                Il dialogo fa le pentole, ma non i copechi. (al tempo del disgelo USA-URSS)

238.                Dare il Nobel per la Pace a Putin sarebbe come dare le tre stelle Michelin ad un McDonald's. (The Best in Satire)

239.                Ma e' vero che nell'insalata russa ci vuole anche una mosca per guarnizione? (DrZap)

240.                Ucraina. Putin: "Colloqui difficili con la Merkel". L'unica che sul gas ne sa piĚ di lui. (Arianne Lapelouse)

241.                C'Ź aria di guerra fredda. Lo ha detto Gorbaciov, a 25 anni dalla caduta del muro. Insomma, ci sono buone speranze che lo si possa ritirare su. (Renato R.)

242.                Putin lascia il G20 in anticipo: "Scusate, ma devo tornare a casa a chiudere il gas". (LVIX)

243.                Un russo mi ha colpito alla testa, ora mi fa male lu craino.... (Roberto VisionAir Miele)

244.                La Lega Nord promuove in Parlamento l'associazione 'Amici di Putin': Ź polemica da parte dell'associazione piĚ grande presente in parlamento: i figli de Putten. (Massimiliano Puddu)

245.                Il crollo del rublo ha scatenato, in Russia, la caccia all'euro. Insomma: non c'Ź limite alla disperazione ! (Renato R.)

246.                Ai tempi dell'URSS, esisteva un unico sindacato: quello del partito comunista. Dopo il crollo dell'URSS, si formarono diversi sindacati e cominciarono gli scioperi. Durante uno sciopero, una delegazione di lavoratori fu ricevuta da Boris Eltsin, che chiese: "Che cosa volete ?" "Pane !". "NiŹt !". "Lavoro !". "NiŹt !". "Sesso !". "PuniŹt!"

247.                Al Bano: “La Crimea deve essere russa”. E ora sentiamo Pupo sulla Siria. (Spinoza.it) (miguel mosŹ)

248.                Putin non andrą ad Auschwitz per il giorno della Memoria: "In Siberia abbiamo tante strutture del genere molto piĚ moderne e tecnologicamente all'avanguardia". (Nello Pane)

249.                Accordo Kiev-Mosca su ritiro Armi Pesanti. Si passa ai gas. (Massimo Valz Brenta)

250.                Ucraina. Razzi sul mercato. 27 vittime e 97 feriti. Ma cosa puė aver detto?! (Vittorio V Zollo)

251.                Biden: “Non possiamo permettere alla Russia di ridisegnare la cartina dell’Europa"... ho appena capito dove cazzo sta il Liechtenstein! (Mauro Ieva)

252.                Vento di guerra fra Russia e Ukraina. Mi sa che a sto punto l'unico che puė convincere Putin Ź Silvio. D'altronde lo sanno tutti cosa tira piĚ di un carro armato. (Paolo Parziale)

253.                Dopo Kiev, Albano e Romina si esibiranno a Sanremo. Ci sono speranze che i filorussi bombardino l'Ariston. (Michele Todaro)

254.                Molti sottolineano l'inutilitą della Mogherini durante la trattativa Russia-Ucraina. Non Ź vero! C'Ź andata lei in cartoleria a prendere la penna usata per firmare la tregua. (Cactus) (Maice)

255.                Se l'Europa non trova un accordo con la Grecia, rischia, poi, che Putin se la porti via a pagamento zero. (Renato R.)

256.                Venti di guerra tra Ucraina e Russia, il grido di dolore della responsabile della politica estera della UE, Federica Mogherini: "CAGATEMI!!" (Pietro Borrelli)

257.                Putin: "Nemtsov e' stato ucciso dai miei avversari per darmi la colpa". Ti crediamo, ma ora abbassa quel fucile. (Prugna) (ItsCetty)

258.                L'antagonista di Putin freddato per strada. Altra vittima del rigido clima russo. (W)

259.                Putin: "Sarė il primo ad oppormi a questi feroci atti". Ora Ź diventato anche leader dell'opposizione. (W)

260.                Russia, ucciso il capo dell’opposizione. Almeno loro ne avevano uno. (Spinoza.it) (dan11)

261.                Ucciso uno degli oppositori di Putin. In Russia Ź la seconda causa di morte dopo l’alcol. (Spinoza.it) (dan11)

262.                Boris Nemtsov era il piĚ attivo tra gli avversari di Putin. Insomma si tratta di suicidio. (Spinoza.it) (frandiben)

263.                Putin ha definito l’omicidio di Nemtsov “un’esecuzione”. E ai giornalisti Ź passata la voglia di fare altre domande. (Spinoza.it) (Mauro Fodaroni)

264.                Ucciso uno degli oppositori di Putin. Da quel che ho capito, in Russia c’Ź un sistema elettorale a eliminazione diretta) (Spinoza.it) (zip)

265.                Putin: "Prenderė io il controllo delle indagini". Cosď non dovrą morire nessun altro. (Spinoza.it) (frandiben)

266.                Je suis Nemtsov. (Ma non ditelo a Putin!) (Domenico Ippolito Mimď)

267.                Ucciso leader russo Nemtsov, nell'ultima intervista: "Putin mi vuole morto". Vladimir Ź un uomo di parola. (GI_GI_TO)

268.                Il Presidente Putin ha espresso le sue profonde condoglianze alla famiglia di Boris Nemtsov. Ma gią diversi giorni fa. (Kreactivo)

269.                Nel giorno in cui Mosca scende in piazza con la foto di Nemtsov, Salvini scende in piazza con la foto di Putin. (fdecollibus)

270.                Anche la Russia approva l'eutanasia. Basta iscriversi ad un partito dell'opposizione. (Antonio Pacifico)

271.                Putin avrebbe un alibi per l'omicidio Nemtsov. In quel momento stava assassinando un altro oppositore. (Francesco De Collibus)

272.                Omicidio Nemtsov, Putin "Puniremo i colpevoli". Me lo vedo a fare la roulette russa. (Matteo Tacchi)

273.                Salvini: "Putin Ź un uomo dalle idee chiare". E dalle intenzioni oscure. (Francesco De Collibus)

274.                Mosca attende Renzi. Ne va ghiotta. (Kotiomkin) (Fabio Cavallari)

275.                Putin Ź indignato: "In Russia, bisogna finirla con gli omicidii politici !". Giusto. Tanto, oramai, sono finiti i politici da ammazzare. (Renato R.)

276.                Renzi: "Con Putin grande intesa". Ecco, ancora le larghe intese. (Vincenzo Scalfari)

277.                Renzi a Mosca depone fiori per Nemetsov. Putin sussurra al capo del kgb: "Non ci ho ancora parlato e questo mi sta gią sul cazzo". (Roberto Di Tolve)

278.                Salvini e' in Russia. Per una volta la merda va a Mosca e non viceversa. (Federico Bagnolesi)

279.                Renzi va a Putin. Come del resto tutta l'Italia. (Paolo Parziale)

280.                Renzi a Mosca. In genere Ź il contrario. (Tanuccio)

281.                Putin non riesce proprio a crearsi un'immagine democratica. Colpa dei suoi oppositori che inciampano in pallottole come niente. (Tanuccio)

282.                Omicidio Nemtsov. Cinque ceceni arrestati. Uno ha confessato: omicidio per denaro.
Non riuscivano a mettere insieme il prapranzo con la cecena. (Kotiomkin) (Arianne Lapelouse)

283.                Confessa uno dei presunti assassini di Nemtsov: "Mi hanno detto che sono stato io". (Kotiomkin) (Elmorisco)

284.                Putin non appare in pubblico da sette giorni, Ź giallo. Il sospetto Ź che si tratti di ittero. (Maurizio Fiorillo)

285.                Putin non Ź apparso in pubblico per 7 giorni, mentre una veggente dice di vedere la Madonna ogni 7. La differenza Ź che Putin avrebbe ben piĚ segreti da svelare. (Claudio Caruana)

286.                Russia: Ikea chiude la sua rivista web per non violare la legge sui gay. Montare Billy e' chiaramente una pratica omosessuale. (Kotiomkin) (Francesco DeCollibus)

287.                "Mi sono preso la Crimea". Vladimir Putin ha aggiornato il suo Stato. (Gianfranco Verardi)

288.                Non si sa dove sia nato, chi sia la madre e che nome abbia. L'unica cosa certa Ź che Ź nato un figlio di Putin. (Prugna) (Ivan Leonte)

289.                Monica Bellucci rifiuta gli inviti a cena di Vladimir Putin, il presidente russo chiede aiuto a Berlusconi: "Mi dai il numero di Lele Mora?". (Marco Camillieri)

290.                Putin visita l’Italia: "Col Papa chiarirė tutto sull'Ucraina". Fa sempre la stessa domanda, quante divisioni ha il Papa? (Spinoza.it) (Bilbo Baggins) (Birbo Bicirossa)

291.                Putin arma 40 testate nucleari puntate verso ovest. "Voi occidentali le chiamereste sanzioni". (Roberto Ricci)

292.                Putin durante la visita in Italia ha incontrato il Papa. Cosď gli ha spiegato che cosacco succede in Ucraina! (Spinoza.it) (Bilbo Baggins)

293.                "Cosa rispondesti quando ti chiesero notizie sulla situazione odontoiatrica di Boris Pasternak e Aleksandr Solženicyn?". "Dissi "denti". (Dario Spadaccini)

294.                Putin arriva in Italia. "Buongiorno, dovrei dare un'occhiata al contatore". (Spinoza.it) (misterdonnie)

295.                Anche Putin si dice commosso dalla foto del bimbo siriano morto. Chissą quanti ricordi. (strafani)

296.                Bimbi russi sono evasi da un asilo, per comperare una Jaguar. Ma la fuga non Ź andata a buon fine: la Concessionaria era chiusa. (Renato R.)

297.                Anche Putin interviene sul tema immigrazione: “Se vi serve del gas…”. (Spinoza.it) (luca's jokes)

298.                Diritti gay: Putin affronta finalmente la questione. "Quante divisioni ha Elton John?". (Iddio)

299.                Diritti gay. Elton John beffato: "Mi ha chiamato Putin", ma era uno scherzo. L'hanno preso per il culo. In modo nuovo. (Soppressatira) (Paolo De Santis)

300.                Visita a Putin, Berlusconi nei guai per aver consumato una bottiglia di vino da 150mila dollari. Questa aveva sicuro piĚ di 18 anni. (Satiraptus) (Alex Bonutti)

301.                L'Italia rompe l'accordo con la Russia. Da oggi nel nostro paese il gas sara' fornito dalla Volkswagen. (Antonio Di Stefano) & (Lino Giusti)

302.                "A buon punto l'accordo fra Obama e Putin sui bombardamenti in Siria". "Resta solo da chiarire su chi". (Ellekappa)

303.                Oggi 25 raid aerei dei Russi contro l'Isis. Questi, se ci prendono gusto, rischiano di arrivare fino a Berlino. (Gianni Macheda)

304.                G7, tra i temi il clima e le tensioni con la Russia. Si puė compensare il Riscaldamento Globale con la Guerra Fredda. (Soppressatira)

305.                G7, tra i temi il clima e le tensioni con la Russia. Si puė compensare il Riscaldamento Globale con la Guerra Fredda. (Soppressatira)

306.                In Ucraina elezioni vinte da un candidato morto. I russi stanno iniziando ad affinare la tecnica. (Soppressatira) (Gianni Macheda)

307.                Rassegna stramba. Doping. Rocky Balboa: "Ora ho capito perché Ivan Drago l'ho battuto solo alla quindicesima ripresa". (Michele Laperuta)

308.                Ma davvero vi stupite per il doping in Russia? Pensavate che ascoltassero Pupo, Albano e Toto Cotugno senza prendere niente? (Daniele Villa)

309.                I Russi si drogherebbero durante le gare di atletica. Secondo me anche quando votano. (Enrico Antonio Cameriere)

310.                Doping di Stato in Russia. Hanno destato sospetti i lanciatori di peso e martello utilizzati per bombardare a mano la Siria. (Satiraptus) (Giovy Novaro)

311.                Mosca replica alle accuse di doping contro i suoi atleti: "Non ci sono prove !". Vero. Solo provette.

312.                Tutti ad accusare gli sportivi Russi perché drogati e nessuno che accusa la Cina per il Doping-pong. (Soppressatira) (EnzoFilia)

313.                Doping, Russia: "Vogliono farci fuori". Un consiglio: fatevi dentro che fa freddo. (Soppressatira) (Francesco La Mantia)

314.                Dopo l'abbattimento del caccia, la Russia invita a non programmare viaggi in Turchia; o in quel che ne resterą. (Kotiomkin) (Davide Lazzaro Aldieri)

315.                Bologna. Dal terrazzo una Russa ha gettato carne congelata contro una connazionale rivale in amore. Filetto e castigo. (Renato R.)

316.                Putin minaccia la Turchia e gli USA si schierano con Ankara. Renzi tenta di calmare gli animi: "E se dessimo 80 euro a Russia e Turchia?".

317.                Quando Putin si incazza fuma piu' di un turco. (Stefano Trucco) & (Kurt)

318.                Erdogan: "Uguaglianza tra uomo e donna Ź contro natura". Sta cercando in tutti i modi di fare pace con Putin. (pirata21)

319.                "Dice la Turchia che lei non ha sbagliato!". "Infatti, il jet russo Ź stato colpito in pieno !". (Renato R.)

320.                Ultimissime. In Turchia vietate le montagne russe. E in Russia vietati i bagni turchi.

321.                "Il Montenegro va alla Nato..." "E Putin?". "Ha ordinato un lucano". (AGJ)

322.                Su Rete 4 in prima serata "Il Presidente", documentario sulla vita di Putin. In seconda serata "Puttin", documentario sulla vita di Berlusconi. (Satiraptus) (Paolo Parziale)

323.                Se vai in Turchia non mettere mai il tuo smartphone in modalita' aerea... seno' te lo abbattono! (DrZap)

324.                «Occuperemo la Russia in sette giorni», ha detto Erdogan spostando quattro carrarmatini blu sulla Jacuzia. (Luigi Manglaviti)

325.                Ministro turco: «Si puė occupare la Russia in meno di 7 giorni». Lo avrebbe fatto anche Napoleone se avesse avuto gli ottomani. (Soppressatira) (GI_GI_TO)

326.                Vorrei sentirmi come Putin quando pensa: "Avro' chiuso il gas?". (Prugna) (Anna Valentina Farina)

327.                10 gradi in piĚ, il caldo sorprende Mosca. Che comunque va sempre meglio rispetto ai siriani sorpresi dai missili di Mosca. (Giovy Novaro)

328.                Pare che in Russia le Montagne Russe russino. (DrZap)

329.                Arriva il profumo di Putin: “Forte ma delicato”. Un mix di polvere da sparo e crisantemi. (Soppressatira) (Avvocato Brosisky)

330.                Esce in Russia il libro che condensa il pensiero politico di Putin. A Salvini ha mandato la versione con le figure. (Soppressatira) (gianni macheda)

331.                Quando verra' in visita Putin, copriremo i giornalisti. (Prugna) (Lucio Lanza)

332.                Secondo un sondaggio l'80% dei russi e' soddisfatto di Putin. Del restante 20% non si sa piu' niente. (Kotiomkin) (Fabio Di Blasi)

333.                Disgelo Obama - Putin. L'unico vantaggio dell'effetto serra. (franco kappa)

334.                Putin: “Abbiamo bombardato un ospedale per salvare i bimbi dai vaccini”. (Lercio) (Andrea H. Sesta)