LA STORIA

1.     Come si chiama l'insegnante di storia dei pesci? Storione.

2.     Re Artu' deve partire per la guerra. Preoccupato della fedelta' di Ginevra si rivolge a mago Merlino. Questi confeziona una speciale cintura di castita':  chiunque avesse tentato di intromettersi in Ginevra avrebbe subito una istantanea castrazione. Re Artu' a questo punto parte tranquillo. Al suo ritorno riunisce tutti i cavalieri della tavola rotonda ed ordina loro di spogliarsi. Sono tutti sprovvisti del loro nobile augello tranne Lancillotto. Re Artu' si commuove di fronte alla prova di fedelta' del cavaliere e lo incita:  "Dai Lancillotto diglielo tu a questi traditori cosa significa rispettare il proprio re e la sua donna! E Lancillotto:  "Allll NGHEOV...GGGCCCYYAAA".

3.     Colmo della velocita' N.1: Cangrande della Scala inseguito da Castruccio dei Castracani.

4.     PerchŽ Enea non si ammalava mai di domenica? Per non andare alla Farmacia di Turno!

5.     Domanda prima della dimissione dal manicomio per verificare la guarigione del matto: "Il capitano Cook fece tre viaggi in Australia. Durante quale dei tre venne ucciso dai selvaggi?". "Mi rifaccia un'altra domanda. Non sono molto preparato in Storia".

6.     Il passatempo preferito dai soldati Cristiani nel medioevo erano le Parole Crociate. (Comix)

7.     "Pierino, dove vivevano gli antichi Galli?". "Negli antichi pollai!".

8.     La maestra interroga Pierino in Storia: "Cosa divenne Carlo Alberto quando mori' suo padre?". "Orfano!".

9.     Interrogazione di storia: Qual e' il motto di Attila? Unno per tutti, tutti per Unno!

10.  Come erano gli interni della macchina del generale Custer ? Di pelle rossa.

11.  Come si chiamava il cane di Garibaldi? Con un fischio!

12.  La donna di Garibaldi si chiamava Anita, ma un giorno lei divenne frigida e lui la chiamo' Granita!

13.  "Grazie mille" come disse Garibaldi dopo aver conquistato le due Sicilie. (Giorgio Faletti)

14.  Se Garibaldi e' partito da Quarto,  chi erano i tre partiti prima di lui ?

15.  Antica Grecia. Il famoso Perseo e' dato per disperso. Viene allora inviato un soldato alla sua ricerca. Dopo una lunga ricerca in mezzo ai cadaveri e ai campi il soldato vede un moribondo e gli urla: "Ehi, sei Perseo?". E l'altro: "Trentaseo!".

16.  Qual era il piatto preferito di Mazzini? Gli spaghetti alla carbonara.

17.  Qual e' stato il punto piu' nero del Medio Evo? Il buco del culo di Ludovico il Moro visto di notte in una grotta senza luce.

18.  Monete della cacciata di Napoleone: monete ...fuori corso.

19.  Inserzione giornalistica: Vero affare. Nativo Ajaccio vende Opel Corsa.

20.  Esame di letteratura latina. Si presenta al vecchio professore una tipa ossigenata, in minigonna e scollatura vertiginosa, con trucco  piu' che pesante e con in bocca una sigaretta accesa. Il prof. la guarda impassibile, quindi chiede: "Signorina, mi dica, che cosa disse Enea lasciando la sua citta' in fiamme?". E la tipa, languidamente: "Mah non saprei...". E il prof., porgendole il libretto: "Addio, Troia fumante!".

21.  L'architetto al Faraone: "La piramide costera' 2000 pezzi d'oro schiavi in mano". (Comix)

22.  L'imbecille legge i libri di storia sperando in un finale a sorpresa. (Franco Merafino)

23.  I dieci comandamenti contengono 279 parole, la Dichiarazione Americana d'Indipendenza 300 e le disposizioni della Comunita' Europea sulla importazione di caramelle esattamente 25911!!

24.  La Rivoluzione Francese ha dimostrato che restano sconfitti coloro che perdono la testa. (Stanislaw Lec)

25.  Lo sai cosa grattugiava sugli spaghetti Mussolini? Il partigiano reggiano...

26.  Realmente accaduta agli esami di Storia all'Universita' (Facolta' di Lettere): interrogazione su Garibaldi. Chiede il docente: "Come si chiamava il luogotenente di Garibaldi, sempre vicino al Generale in tutte le battaglie?". Lo studente risponde prontamente: "Nino Biperio". "Come??" chiede il professore. Lo studente insiste e alla fine per dimostrare che ha ragione tira fuori gli appunti della lezione dove ha scritto: Bi ... x ...io (ma si legge Bi...per...io!!!).

27.  Le popolazioni antiche col raffreddore parlavano il ladino.

28.  Quali parole permettono la liberazione del Santo Sepolcro dagli arabi? Le parole crociate.

29.  Cosa dice il professore di greco entrando in un'aula piena di fumo e surriscaldata? 'Il Solone ha surriscaldato il teatro. Eschilo, Eschilo, che qui si Sofocle... e attenti alle scale Euripide che vi Tucidite'. E la risposta: "Ma chi Senofonte". (Walter Chiari)

30.  E' una grigia giornata d'autunno. I migliori cavalieri del regno stanno per partire per la Crociata. Uno di loro si accomiata dal suo miglior amico: "Mia moglie e' una delle donne piu' belle del regno. Voglio che nessuno la insidi. Pertanto, siccome tu sei il mio piu' caro e fidato amico, ti lascio la chiave della sua cintura di castita' affinche' tu la usi se io non ritornero' dalla Crociata". I cavalieri partono, ma non hanno fatto un miglio che dalla cima della collina che sovrasta la citta' vedono arrivare al galoppo un uomo a cavallo. Quando questi si e' avvicinato abbastanza il cavaliere nota che si tratta del suo migliore amico che con voce ancora affannata per la corsa gli grida: "Ehi, mi hai lasciato la chiave sbagliata!!".

31.  La storia era la mia materia preferita, tranne quella passata.

32.  Pipino detto il 'Breve' sposo' Ermengarda detta la 'Delusa' e insieme misero al mondo Pipone detto il 'Solitario'. (Anatolj Balasz)

33.  Era cosi' vecchia che quando andava a scuola lei fra le materie non c'era Storia. (Rodney Dangerfield)

34.  Nella storia contano anche i fatti non avvenuti. (Stanislaw Lec)

35.  Nell'antichita' il Tevere era tutt'uno con il Po. Tutt'oggi a Roma viene celebrato l'anniversario dell'indipendenza del fiume laziale in una mostra denominata "Tevere ExPO".

36.  Tutti i libri storici che non contengono menzogne sono mortalmente noiosi. (Anatole France, "Il delitto di Sylvestre Bonnard")

37.  Cleopatra: "Avete mica un'Aspidina?"

38.  Storia: un resoconto per la maggior parte di eventi, per la maggior parte privi d'importanza, provocati da sovrani, per la maggior parte furfanti e da soldati, per la maggior parte idioti. (Ambrose Bierce)

39.  La storia insegna che la storia non insegna nulla. (Alessandro Morandotti)

40.  La Storia e' ben la maestra della vita: ci insegna che ad onta dei suoi ammaestramenti gli uomini ricadono sempre nei medesimi errori. (Ugo Bernasconi)

41.  Le invasioni barbariche. Dopo gli UNNI vennero gli ALLTRI. (Gino Patroni)

42.  Il disprezzo del passato o e' ignoranza o e' paura. (Ugo Ojetti)

43.  Ci sono uomini che fanno la storia, altri che la subiscono... (Benito Mussolini)

44.  Coloro che non imparano dal passato sono costretti a ripetere i corsi di storia. (Commento di Coleman a Santayana)

45.  Can Grande della Scala insieme al collega cinese Gengis Kan tremavano per la paura e fuggivano quando incontravano Castruccio Castracani.

46.  Nell'analizzare la storia evita di essere profondo perchŽ spesso le cause sono proprio superficiali. (Ralph Waldo Emerson)

47.  Alla fine la storia dara' ragione a qualcuno e poi non dormira' per il rimorso. (Altan)

48.  Ci sono dei momenti storici che a uno gli piacerebbe di poter dire: io non c'ero. (Altan)

49.  Chi legge la storia, se non gli storici quando correggono le loro bozze? (Alexandre Dumas padre)

50.  L'illusione  la gramigna pi tenace della coscienza collettiva: la storia insegna, ma non ha scolari. (Antonio Gramsci)

51.  Ci fu un mescolamento nei Capetingi quando Filippo il Bello sposo' Berta il Rospo e nacque Baldovino il Cosi' Cosi'. La dinastia si interruppe quando il principe longobardo Desiderio sposo' la principessa Fulgenzia, detta 'Non se ne parla proprio'. (Anatolj Balasz)

52.  "Ma signor Conte di Cavour, che sta facendo seduto su quella sedia da due ore?". E lui: "Benso..."

53.  Alessandro Magno era ormai arrivato alla frutta, per questo gli successe Alessandro il Macedone. (Mauroemme)

54.  Il 3x2 dei supermercati non e' una novita'. La sua invenzione infatti risale a Pitagora. (Mauroemme)

55.  Solone ebbe una figlia: Sola. Non si presentava mai agli appuntamenti. (Mauroemme)

56.  I greci sconfissero i persiani a Salamina, i germani a Speck. (Mauroemme)

57.  Paracelso si esprimeva al massimo nel rigore. (Mauroemme)

58.  Tutto quello che  interessante accade nell'ombra, davvero. Non si sa nulla della vera storia degli uomini. (Louis-Ferdinand CŽline)

59.  Le grandi invenzioni della Storia.  Parte 1 - "Dagli albori al 1800"

3000 AC Utilizzo del tornio nella lavorazione del vasellame. Il famoso tornio a controllo sumerico.

1600 AC I Babilonesi determinano il moto di Giove. Era un Guzzi.

1400 AC In Egitto nasce la pratica della ginecologia. Resse di studenti alle iscrizioni.

700 AC Gli Etruschi costruiscono protesi dentarie in osso e oro. Si comincia a mangiare coi denti degli altri.

550 AC Ipparco fonda la trigonometria piana e sferica. Studiando il seno piu' o meno prosperoso delle allieve.

530 AC Formulazione del teorema di Pitagora. I medici fanno quadrato sui cateteri.

384-322 AC Aristotele tenta per primo di classificare gli animali. Morirˆ incornato da un...un...come cazzo si chiama?

300 AC Realizzazione di clessidre a sola acqua. Quelle con sabbia e cemento non funzionavano un granche'.

300 AC Gli etruschi praticano la chirurgia con strumenti metallici. Nasce la motosega.

287-212 AC Archimede formula le leggi della statica. Non se ne conosce la dinamica.

50 AC Teone di Smirne estrae la radice quadrata con un metodo ancora in uso. Sbirciando di nascosto la calcolatrice.

1 AC La gente continuava a chiedersi: "Ma che cazzo vuol dire Avanti Cristo?".

50 Andromaco inventa la teriaca. Poi la butta, non sapendo a cosa servisse.

90 - 168 Tolomeo usa gradi, minuti e secondi per la misurazione degli angoli. Nasce l'espressione ancora in uso: "Mettiti a 90 gradi"

105 In Cina inizia la fabbricazione della carta. Nascono i lotoli di molbidezza.

130 - 200 Galeno divulga il concetto di diagnosi, prognosi e terapia. Prima era una cosa riservata.

250 Diofanto risolve equazioni di secondo grado. Venne sottoposto a interrogatorio.

1000 Avicenna: "Canone della medicina". Cosi' chiamo' la tangente che i malati dovevano pagare per essere curati.

1010 Hazin compie esperimenti sulla riflessione e rifrazione della luce. Praticamente, si faceva delle boccacce allo specchio.

1056 Stampa a caratteri mobili in Cina. Venne subito abbandonata perchŽ la stampa veniva sempre mossa. L'inventore aveva un brutto carattere.

1065 Fabbricate le prime vetrate colorate in Germania.

1065 Rotte con un sasso le prime vetrine colorate.

1100 Ha inizio l'uso dello zero in Europa. Primi concerti a Roma e Parigi.

1150 Prima apparizione dei telai a pedale. Moser vince il Giro del Cachemere.

1220 Compare l'aratro a ruote con vomere piegato. Si scopre che se l'aratro e' piegato in modo da penetrare nella terra funziona meglio.

1230 Realizzati in Cina i primi esplosivi. A Napoli la notizia viene festeggiata con scoppi di mortaretti.

1260 Realizzazione di chiuse semplici per la navigazione in Germania e Olanda. Le chiuse complicate infatti non si riusciva ad aprirle.

1310 Realizzazione della scotola per estrarre la fibra tessile del lino. Lino inizio' cosi' a rompere le scotole.

1400 Messa a punto della caravella. Trovati i giusti assetti per le Indienapolis.

1400 Perfezionamento degli orologi con l'uso di molle a spirale. Vengono abbandonati gli orologi a molla di preservativo, non molto affidabili.

1430 I pittori fiamminghi utilizzano i colori ad olio. Gli altri continuavano ad usare i colori ad aglio e peperoncino.

1464 Regiomontano fonda la moderna trigonometria. Nasce la tangente. Primi arresti.

1494 Pacioli accenna al calcolo delle probabilita'. Probabilmente aveva ragione.

1520 Paracelso propone di curare le malattie con sostanze chimiche. Scopre che la stitichezza e' causata dalla mancanza di stronzio.

1537 Tartaglia osserva che la traiettoria di un proiettile e' sempre cu...cu...curva. Mori' assassinato prima di finire la frase.

1543 Il testo di A. Vesalio rinnova l'anatomia. Viene scoperta la differenza fra intervento chirurgico e autopsia.

1550 Falloppio scopre le tube omonime. Grazie ai suoi studi su Lutero.

1559 Colombo studia la circolazione polmonare. Se e' passato alla storia per questo, non doveva andare molto bene a scuola.

1560 Eustachio studia l'anatomia dell'orecchio. Ho detto: Eustachio!

1570 Coiter fonda l'anatomia patologica. Interruppe prematuramente gli studi (Coiter Interruptus).

1572 Bombelli introduce il concetto di numero immaginario. Affermo' anche di aver visto la Madonna.

1580 Benedetti introduce il concetto di forza centrifuga. Come lo introdusse con forza centrifuga rimane ancor oggi un mistero.

1583 Galileo studia il moto del pendolo. Dondolando nudo davanti allo specchio.

1590 Costruzione del primo microscopio in Olanda. L'inventore passo' alla storia anche per il suo pisello piccolissimo.

1613 Galileo scopre le macchie solari e la rotazione del sole. Scopri' che la rotazione non e' sufficiente: ci vuole la centrifuga.

1616 Il Santo Uffizio condanna la teoria copernicana sul sole. Per il Santo Uffizio tutto girava attorno al rogo.

1637 Cartesio: "Discorso sul metodo". Interpretazione europea del kamasutra.

1643 Torricelli inventa il barometro. Era stufo di perdere a carte.

1650 Fa scalpore in Germania l'uso della prima pompa pneumatica. Pare, da parte di una nota meretrice berlinese.

1665 Hooke utilizza per la prima volta il termine "cellula". Arrestato per eversione.

1672 Mengoli chiarisce il concetto di limite. Non ne poteva proprio piu'.

1675 Roemer determina la velocita' della luce. E' la velocita' con cui lo prendi se ti scivola la saponetta in un bagno pubblico.

1686 Malpighi osserva la struttura cellulare dei tessuti. E si chiede: che cazzo e' un cellulare?

1687 Newton formula la legge di gravitazione universale. Gli fosse caduta un'anguria in testa, chissa' che legge avrebbe formulato.

1698 Savery inventa la pompa a vapore. Scienziati sempre piu' depravati. Pero' sofisticati.

1735 Brandt isola il cobalto. Sterili i tentativi per isolare il Titanio.

1749 D'Alembert studia la precessione degli equinozi con la teoria newtoniana. Mentre studiava sotto un albero, gli cadde un equino in testa.

1749 Buffon formula una delle prime teorie evoluzioniste. Le evoluzioni di un grande portiere.

1752 Franklin compie esperimenti sull'elettricita' atmosferica. Durante un temporale, e' pericoloso farsi le pippe distesi all'aperto.

1754 Black scopre l'anidride carbonica. Prima si chiamava White.

1766 Cavendish isola l'idrogeno. Stevenson isola del tesoro.

1774 Sheele e Priestley scoprono l'ossigeno. Tutti tirarono un sospiro di sollievo.

1782 Bergman distingue tra sostanze organiche e inorganiche. E' molto diverso pestare una cacca che un sasso.

1785 Legge di Coulomb sull'elettrostatica. La presa elettrica per il Coulomb.

1790 L'Accademia francese delle scienze costruisce il metro campione. Nasce l'esame antidoping.

1798 Nasce la sgranatrice per cotone di Whitney. Consuma veramente poco: appena 2 negri al Km.

(Segue)
Redazione Tregatti - Dipartimento cultura. (Mauroemme)

60.  3000 AC Utilizzo del tornio nella lavorazione del vasellame. Il famoso tornio a controllo sumerico. (Le grandi invenzioni della Storia)(Mauroemme)

61.  1600 AC I Babilonesi determinano il moto di Giove. Era un Guzzi. (Le grandi invenzioni della Storia)(Mauroemme)

62.  1400 AC In Egitto nasce la pratica della ginecologia. Resse di studenti alle iscrizioni. (Le grandi invenzioni della Storia)(Mauroemme)

63.  700 AC Gli Etruschi costruiscono protesi dentarie in osso e oro. Si comincia a mangiare coi denti degli altri. (Le grandi invenzioni della Storia)(Mauroemme)

64.  550 AC Ipparco fonda la trigonometria piana e sferica. Studiando il seno piu' o meno prosperoso delle allieve. (Le grandi invenzioni della Storia)(Mauroemme)

65.  530 AC Formulazione del teorema di Pitagora. I medici fanno quadrato sui cateteri. (Le grandi invenzioni della Storia)(Mauroemme)

66.  384-322 AC Aristotele tenta per primo di classificare gli animali. Morirˆ incornato da un...un...come cazzo si chiama? (Le grandi invenzioni della Storia)(Mauroemme)

67.  300 AC Realizzazione di clessidre a sola acqua. Quelle con sabbia e cemento non funzionavano un granche'. (Le grandi invenzioni della Storia)(Mauroemme)

68.  300 AC Gli etruschi praticano la chirurgia con strumenti metallici. Nasce la motosega. (Le grandi invenzioni della Storia)(Mauroemme)

69.  287-212 AC Archimede formula le leggi della statica. Non se ne conosce la dinamica. (Le grandi invenzioni della Storia)(Mauroemme)

70.  50 AC Teone di Smirne estrae la radice quadrata con un metodo ancora in uso. Sbirciando di nascosto la calcolatrice. (Le grandi invenzioni della Storia)(Mauroemme)

71.  1 AC La gente continuava a chiedersi: "Ma che cazzo vuol dire Avanti Cristo?". (Le grandi invenzioni della Storia)(Mauroemme)

72.  50 Andromaco inventa la teriaca. Poi la butta, non sapendo a cosa servisse. (Le grandi invenzioni della Storia)(Mauroemme)

73.  90 - 168 Tolomeo usa gradi, minuti e secondi per la misurazione degli angoli. Nasce l'espressione ancora in uso: "Mettiti a 90 gradi". (Le grandi invenzioni della Storia)(Mauroemme)

74.  105 In Cina inizia la fabbricazione della carta. Nascono i lotoli di molbidezza. (Le grandi invenzioni della Storia)(Mauroemme)

75.  130 - 200 Galeno divulga il concetto di diagnosi, prognosi e terapia. Prima era una cosa riservata. (Le grandi invenzioni della Storia)(Mauroemme)

76.  250 Diofanto risolve equazioni di secondo grado. Venne sottoposto a interrogatorio. (Le grandi invenzioni della Storia)(Mauroemme)

77.  1000 Avicenna: "Canone della medicina". Cosi' chiamo' la tangente che i malati dovevano pagare per essere curati. (Le grandi invenzioni della Storia)(Mauroemme)

78.  1010 Hazin compie esperimenti sulla riflessione e rifrazione della luce. Praticamente, si faceva delle boccacce allo specchio. (Le grandi invenzioni della Storia)(Mauroemme)

79.  1056 Stampa a caratteri mobili in Cina. Venne subito abbandonata perchŽ la stampa veniva sempre mossa. L'inventore aveva un brutto carattere. (Le grandi invenzioni della Storia)(Mauroemme)

80.  1065 Fabbricate le prime vetrate colorate in Germania.
1065 Rotte con un sasso le prime vetrine colorate. (Le grandi invenzioni della Storia)(Mauroemme)

81.  1100 Ha inizio l'uso dello zero in Europa. Primi concerti a Roma e Parigi. (Le grandi invenzioni della Storia)(Mauroemme)

82.  1150 Prima apparizione dei telai a pedale. Moser vince il Giro del Cachemere.

83.  1220 Compare l'aratro a ruote con vomere piegato. Si scopre che se l'aratro e' piegato in modo da penetrare nella terra funziona meglio.

84.  1230 Realizzati in Cina i primi esplosivi. A Napoli la notizia viene festeggiata con scoppi di mortaretti.

85.  1260 Realizzazione di chiuse semplici per la navigazione in Germania e Olanda. Le chiuse complicate infatti non si riusciva ad aprirle.

86.  1310 Realizzazione della scotola per estrarre la fibra tessile del lino. Lino inizio' cosi' a rompere le scotole.

87.  1400 Messa a punto della caravella. Trovati i giusti assetti per le Indienapolis.

88.  1400 Perfezionamento degli orologi con l'uso di molle a spirale. Vengono abbandonati gli orologi a molla di preservativo, non molto affidabili.

89.  1430 I pittori fiamminghi utilizzano i colori ad olio. Gli altri continuavano ad usare i colori ad aglio e peperoncino.

90.  1464 Regiomontano fonda la moderna trigonometria. Nasce la tangente. Primi arresti.

91.  1494 Pacioli accenna al calcolo delle probabilita'. Probabilmente aveva ragione.

92.  1520 Paracelso propone di curare le malattie con sostanze chimiche. Scopre che la stitichezza e' causata dalla mancanza di stronzio.

93.  1537 Tartaglia osserva che la traiettoria di un proiettile e' sempre cu...cu...curva. Mori' assassinato prima di finire la frase.

94.  1543 Il testo di A. Vesalio rinnova l'anatomia. Viene scoperta la differenza fra intervento chirurgico e autopsia.

95.  1550 Falloppio scopre le tube omonime. Grazie ai suoi studi su Lutero.

96.  1559 Colombo studia la circolazione polmonare. Se e' passato alla storia per questo, non doveva andare molto bene a scuola.

97.  1560 Eustachio studia l'anatomia dell'orecchio. Ho detto: Eustachio!

98.  1570 Coiter fonda l'anatomia patologica. Interruppe prematuramente gli studi (Coiter Interruptus).

99.  1572 Bombelli introduce il concetto di numero immaginario. Affermo' anche di aver visto la Madonna.

100.                1580 Benedetti introduce il concetto di forza centrifuga. Come lo introdusse con forza centrifuga rimane ancor oggi un mistero.

101.                1583 Galileo studia il moto del pendolo. Dondolando nudo davanti allo specchio.

102.                1590 Costruzione del primo microscopio in Olanda. L'inventore passo' alla storia anche per il suo pisello piccolissimo.

103.                1613 Galileo scopre le macchie solari e la rotazione del sole. Scopri' che la rotazione non e' sufficiente: ci vuole la centrifuga.

104.                1616 Il Santo Uffizio condanna la teoria copernicana sul sole. Per il Santo Uffizio tutto girava attorno al rogo.

105.                1637 Cartesio: "Discorso sul metodo". Interpretazione europea del kamasutra.

106.                1643 Torricelli inventa il barometro. Era stufo di perdere a carte.

107.                1650 Fa scalpore in Germania l'uso della prima pompa pneumatica. Pare, da parte di una nota meretrice berlinese.

108.                1665 Hooke utilizza per la prima volta il termine "cellula". Arrestato per eversione.

109.                1672 Mengoli chiarisce il concetto di limite. Non ne poteva proprio piu'.

110.                1675 Roemer determina la velocita' della luce. E' la velocita' con cui lo prendi se ti scivola la saponetta in un bagno pubblico.

111.                1686 Malpighi osserva la struttura cellulare dei tessuti. E si chiede: che cazzo e' un cellulare?

112.                1687 Newton formula la legge di gravitazione universale. Gli fosse caduta un'anguria in testa, chissa' che legge avrebbe formulato.

113.                1698 Savery inventa la pompa a vapore. Scienziati sempre piu' depravati. Pero' sofisticati.

114.                1735 Brandt isola il cobalto. Sterili i tentativi per isolare il Titanio.

115.                1749 D'Alembert studia la precessione degli equinozi con la teoria newtoniana. Mentre studiava sotto un albero, gli cadde un equino in testa.

116.                1749 Buffon formula una delle prime teorie evoluzioniste. Le evoluzioni di un grande portiere.

117.                1752 Franklin compie esperimenti sull'elettricita' atmosferica. Durante un temporale, e' pericoloso farsi le pippe distesi all'aperto.

118.                1754 Black scopre l'anidride carbonica. Prima si chiamava White.

119.                1766 Cavendish isola l'idrogeno. Stevenson isola del tesoro.

120.                1774 Sheele e Priestley scoprono l'ossigeno. Tutti tirarono un sospiro di sollievo.

121.                1782 Bergman distingue tra sostanze organiche e inorganiche. E' molto diverso pestare una cacca che un sasso.

122.                1785 Legge di Coulomb sull'elettrostatica. La presa elettrica per il Coulomb.

123.                1790 L'Accademia francese delle scienze costruisce il metro campione. Nasce l'esame antidoping.

124.                1798 Nasce la sgranatrice per cotone di Whitney. Consuma veramente poco: appena 2 negri al Km.

125.                Parte 2 - "Dall'800 ai giorni nostri"

1800 Nasce la storia della pila. Comincia con: c'era una Volta.

1801 Pinel studia e cura le malattie mentali. A lui si deve la scoperta del pazzo di 30 cm.

1809 Gay-Lussac enuncia la legge sulla combinazione dei gas. Mori' intossicato da una infida puzzetta silenziosa.

1812 - 1814 Teoria delle probabilita' di Laplace. Se una te la da' e non la prendi, e' probabile che sei stronzo.

1822 Herschel scopre il moto delle stelle doppie. Aveva bevuto.

1822 Cuvier: teoria del catastrofismo. Nessuna gliela dava.

1826 Lobacevskij divulga la sua geometria non euclidea. I moralisti contestano le sue teorie sul triangolo.

1827 Legge di Ohm sui circuiti elettrici. Non si puo' avere piu' di un ohm per volt nel coulomb.

1834 Braille: alfabeto a punti per ciechi. Ogni cento punti si vinceva un pastore tedesco.

1837 Poisson: legge dei grandi numeri. Bella scoperta: leggere i grandi numeri sono capaci tutti.

1840 Prodotti i primi fiammiferi a sfregamento. Se ne accendeva uno su tre: una vera sfregatura.

1849 Fizeau determina la velocita' della luce. 300 mila culi al secondo.

1850 Poincare' fonda la topologia. Migliaia di studenti si accalcano all'esame di ammissione.

1851 Singer brevetta la macchina per cucire. Per averla, le massaie devono scucire parecchio.

1854 Riemann formula il concetto di integrale. I moralisti invocano l'uso del costume.

1855 Nasce l'endocrinologia. Le ghiandole e i loro secreti.

1856 Realizzazione della dinamo per opera di Siemens. Dinamo - Stella Rossa: 1 - 0.

1859 Darwin e l'origine della specie. Si scopre che Adamo ed Eva in realta' ci avevano solo adottato.

1867 All'expo' di Parigi presentato l'ascensore. Poiche' saliva, molti sputarono.

1867 Nobel brevetta la dinamite. Poi brevetta il premio Nobel per la pace. Un tipo indeciso.

1874 Scoperta del bacillo della lebbra, nota fin dai tempi di Gesu'. Il bacillo di Giuda.

1876 Bell brevetta il telefono. Morira' in bolletta.

1877 Edison realizza il primo fonografo. La scarsa qualita' del prototipo favorisce il lancio del primo disco.

1885 Pasteur prepara il vaccino antirabbico. Trasmise la notizia ovviamente in segnali morse.

1886 Daimler costruisce la prima motocicletta. Glielo consiglio' il dottore, di fare moto.

1887 Zamenhof crea l'esperanto, la lingua universale. Ressa di donne per conoscerne i dettagli.

1893 Ford costruisce la prima automobile in serie. Per la classe operaia, finita la Fiesta.

1895 Roentgen scopre i raggi X. Prima erano un'incognita.

1898 I coniugi Curie scoprono il radio. Si distingue dalla radio per via dello schermo.

1900 Planck: quanti di luce nella radiazione di corpo nero. Era un esponente del K.K.K.

1900 Zeppelin costruisce il dirigibile ad armatura rigida. Con Led fonda un noto complesso ad armatura rock.

1901 Booth inventa l'aspirapolvere. Il primo prototipo era una cannuccia.

1903 Primo volo aereo dei fratelli Wright. Dopo il volo, chiarirono che non era zavorra quella che avevano scaricato.

1905 Einstein: teoria quantistica della luce. Ma quante belle luci madama dore'...

1908 Spazio - tempo di Minkowski. Se occupi uno spazio s in un tempo t infinitamente piccolo, eviti la fila.

1913 Volterra fonda il calcolo funzionale. Prima il calcolo non funzionava.

1913 Nella fredda Chicago nasce il primo frigorifero moderno. Veniva usato come stufa.

1915 Einstein: relativita' generale. O forse no.

1918 Dempster sviluppa la spettrometria di massa. Finalmente tutti possono vedere i fantasmi.

1925 Pauli: principio di esclusione. Nessuno piu' lo cagava.

1926 Heisenberg: principio di indeterminazione. In.

1927 Meccanica quantistica: interpretazione della scuola di Copenhagen. Applausi al termine dell'esibizione.

1934 Fermi effettua la fissione dell'uranio. Nonostante il cartello ammonisse: "Vietata la fissione".

1937 Formulazione del ciclo di Krebs. Anche stavolta non era rimasto in cinta.

1941 "Progetto Manhattan", entusiasmo per la costruzione della bomba atomica. Esplosioni di gioia in tutto il Giappone.

1947 Shannon pubblica la teoria dell'informazione. Nessuno la lesse.

1951 Schwartz formula la teoria della distribuzione in analisi. Le analisi verranno distribuite per ordine alfabetico.

1953 Watson e Crick scoprono la doppia elica del DNA. Finalmente si scopre perchŽ ogni tanto ci girano le pale.

1954 Prima centrale nucleare per produrre energia. Riesce a produrre 1 MW ogni 100 mila contaminati.

1957 Lancio dello Sputnik. Che schifo.

1961 Gagarin e' il primo uomo nello spazio. Borowskij il primo uomo nell'ospizio.

1967 Wheeler introduce al "buco nero". Bella scoperta, disse chi gli stava davanti.

1969 L'uomo sbarca sulla luna. Da qui la terminologia: sbarcare il lunario.

1975 Mandelbrot: geometria dei frattali. A 90 gradi, piu' che ai frattali occhio a fracasso.

1977 Renault crea la prima vettura di F1 con turbo compressore. La Ferrari lo mette intercooler.

1984 Green e Schwartz, teoria delle superstringhe. Portavano scarpe numero 52.

1988 Nasce il GSM. Il parto della squillo.

1989 Berners - Lee: nasce il World Wide Web. La nascita viene trasmessa in diretta via Internet.

1992 Scoperta dei geni antioncogeni. Strofinando un clistere.

1993 Provata l'esistenza dei buchi neri. Scattando fotoni dal water.

1997 Nascita della pecora Dolly ottenuta per clonazione. Primo esemplare di pecora Dolly Stereo Surround.

2000 Il neutrino e' osservato al Fermilab. Organizzazione di scienziati pedofili e guardoni.

2005 Zichichi usa per la prima volta il pettine... Ops, scusate, sono andato troppo avanti.

Redazione Tregatti - Dipartimento cultura (Mauroemme)

126.                1800 Nasce la storia della pila. Comincia con: c'era una Volta.

127.                1801 Pinel studia e cura le malattie mentali. A lui si deve la scoperta del pazzo di 30 cm.

128.                1809 Gay-Lussac enuncia la legge sulla combinazione dei gas. Mori' intossicato da una infida puzzetta silenziosa.

129.                1812 - 1814 Teoria delle probabilita' di Laplace. Se una te la da' e non la prendi, e' probabile che sei stronzo.

130.                1822 Herschel scopre il moto delle stelle doppie. Aveva bevuto.

131.                1822 Cuvier: teoria del catastrofismo. Nessuna gliela dava.

132.                1826 Lobacevskij divulga la sua geometria non euclidea. I moralisti contestano le sue teorie sul triangolo.

133.                1827 Legge di Ohm sui circuiti elettrici. Non si puo' avere piu' di un ohm per volt nel coulomb.

134.                1834 Braille: alfabeto a punti per ciechi. Ogni cento punti si vinceva un pastore tedesco.

135.                1837 Poisson: legge dei grandi numeri. Bella scoperta: leggere i grandi numeri sono capaci tutti.

136.                1840 Prodotti i primi fiammiferi a sfregamento. Se ne accendeva uno su tre: una vera sfregatura.

137.                1849 Fizeau determina la velocita' della luce. 300 mila culi al secondo.

138.                1850 Poincare' fonda la topologia. Migliaia di studenti si accalcano all'esame di ammissione.

139.                1851 Singer brevetta la macchina per cucire. Per averla, le massaie devono scucire parecchio.

140.                1854 Riemann formula il concetto di integrale. I moralisti invocano l'uso del costume.

141.                1855 Nasce l'endocrinologia. Le ghiandole e i loro secreti.

142.                1856 Realizzazione della dinamo per opera di Siemens. Dinamo - Stella Rossa: 1 - 0.

143.                1859 Darwin e l'origine della specie. Si scopre che Adamo ed Eva in realta' ci avevano solo adottato.

144.                1867 All'expo' di Parigi presentato l'ascensore. Poiche' saliva, molti sputarono. (Mauroemme)

145.                1867 Nobel brevetta la dinamite. Poi brevetta il premio Nobel per la pace. Un tipo indeciso.

146.                1874 Scoperta del bacillo della lebbra, nota fin dai tempi di Gesu'. Il bacillo di Giuda.

147.                1876 Bell brevetta il telefono. Morira' in bolletta.

148.                1877 Edison realizza il primo fonografo. La scarsa qualita' del prototipo favorisce il lancio del primo disco.

149.                1885 Pasteur prepara il vaccino antirabbico. Trasmise la notizia ovviamente in segnali morse.

150.                1886 Daimler costruisce la prima motocicletta. Glielo consiglio' il dottore, di fare moto.

151.                1887 Zamenhof crea l'esperanto, la lingua universale. Ressa di donne per conoscerne i dettagli.

152.                1893 Ford costruisce la prima automobile in serie. Per la classe operaia, finita la Fiesta.

153.                1895 Roentgen scopre i raggi X. Prima erano un'incognita.

154.                1898 I coniugi Curie scoprono il radio. Si distingue dalla radio per via dello schermo.

155.                1900 Planck: quanti di luce nella radiazione di corpo nero. Era un esponente del K.K.K.

156.                1900 Zeppelin costruisce il dirigibile ad armatura rigida. Con Led fonda un noto complesso ad armatura rock.

157.                1901 Booth inventa l'aspirapolvere. Il primo prototipo era una cannuccia.

158.                1903 Primo volo aereo dei fratelli Wright. Dopo il volo, chiarirono che non era zavorra quella che avevano scaricato.

159.                1905 Einstein: teoria quantistica della luce. Ma quante belle luci madama dore'...

160.                1908 Spazio - tempo di Minkowski. Se occupi uno spazio s in un tempo t infinitamente piccolo, eviti la fila.

161.                1913 Volterra fonda il calcolo funzionale. Prima il calcolo non funzionava.

162.                1913 Nella fredda Chicago nasce il primo frigorifero moderno. Veniva usato come stufa.

163.                1915 Einstein: relativita' generale. O forse no.

164.                1918 - Dempster sviluppa la spettrometria di massa. Finalmente tutti possono vedere i fantasmi.

165.                1925 Pauli: principio di esclusione. Nessuno piu' lo cagava.

166.                1926 Heisenberg: principio di indeterminazione. In.

167.                1927 Meccanica quantistica: interpretazione della scuola di Copenhagen. Applausi al termine dell'esibizione.

168.                1934 Fermi effettua la fissione dell'uranio. Nonostante il cartello ammonisse: "Vietata la fissione".

169.                1937 Formulazione del ciclo di Krebs. Anche stavolta non era rimasto in cinta.

170.                1941 "Progetto Manhattan", entusiasmo per la costruzione della bomba atomica. Esplosioni di gioia in tutto il Giappone.

171.                1947 Shannon pubblica la teoria dell'informazione. Nessuno la lesse.

172.                1951 Schwartz formula la teoria della distribuzione in analisi. Le analisi verranno distribuite per ordine alfabetico.

173.                1953 Watson e Crick scoprono la doppia elica del DNA. Finalmente si scopre perchŽ ogni tanto ci girano le pale.

174.                Nell'antico medioevo lo schiavo al  volante era il servosterzo. (Riccardo Cassini)

175.                Il fatto che gli uomini non imparino molto dalla storia  la lezione pi importante che la storia ci insegna. (Aldous Huxley)

176.                Gli egiziani vivevano prevalentemente di pesca, ma anche di albicocca. Cleopatra cap“ che, pur essendo una faraona, si era fatta fregare come un pollo. (Natalino Balasso)

177.                Nel 1492, Cristoforo Colombo dopo due mesi ha abbandonato gli studi di geografia ed  passato alla storia. (Alberto Patrucco)

178.                Quando guardo alla storia, sono pessimista... Ma quando guardo alla preistoria, sono ottimista. (J.C. Smuts)

179.                Un professore di storia domanda agli alunni: "Qualcuno di voi sa dirmi chi ha battuto i francesi a Waterloo?". Uno  studente alza la mano e chiede: "Si riferisce ai Mondiali di calcio o agli Europei di basket?"

180.                Chi fa la storia non ha tempo per scriverla. (Metternich)

181.                Un cavaliere va da un artigiano: "Vorrei uno scudo". LÕartigiano glielo dˆ. "Quanto le devo?". "Due scudi..." (Leonardo Manera)

182.                La storia  tutto il peggio della cronaca. (Carlo Squillante)

183.                Il ragazzino che sta studiando storia: "Mamma, quando  morto Napoleone?". "E' morto? Non sapevo neanche che fosse malato!".

184.                La storia insegna. La geografia poster. (Erfonsinghelberg)

185.                Garibaldi in viaggio di piacere in Egitto, appena sbarcato, si guard˜ intorno e disse: "Obelisco!!". (Guru)

186.                La storia si ripete perchŽ nessuno l'ascolta.

187.                Lo storico e' un profeta che guarda all'indietro. (da "Frammenti") (Friedrich von Schiller)

188.                In effetti, la storia non e' altro che una lunga lista di crimini e misfatti. (Voltaire)

189.                CosՏ la storia dopotutto? La storia sono fatti che finiscono col diventare leggenda; e le leggende sono bugie che finiscono col diventare storia. (Jean Cocteau)

190.                La storia non progredisce in base a principi democratici: avanza per mezzo della violenza. (Gottfried Benn)

191.                PerchŽ nel 1922 Mussolini butto' una mela bacata sul Campidoglio? PerchŽ cos“ fece la MARCIA su ROMA. (Andrea Di Vita)

192.                Indicando il centro della piazza Garibaldi grido': OBELISCO! (Giancarlo Tramutoli)

193.                Barbari: Manica di stronzi che  meglio non invitare a pranzo.

194.                Celti: Pelsone semple sicule di quanto affelmavano.

195.                Unni: Antica popolazione che ci teneva a distinguersi dagli Altri.

196.                Avete sentito della nuova setta, i Cristiani? Sono dei sovversivi da ridere! Sono talmente poveri, che hanno un unico Dio! (da "La pazza storia del mondo" di Mel Brooks)

197.                Cavillo di troia: trucchetto legale con cui gli avvocati difensori di Paride riuscirono a vincere la causa intentata da Menelao, detto il Greco.

198.                E' vero amore. Credi che succeda tutti i giorni? (Westley in "La Storia Fantastica")

199.                "Atreiu: "Quando devo partire?". "Il Vecchio: "Adesso, e devi anche affrettarti! Il nulla  ogni giorno pi forte". (da "La storia infinita", di Volfgang Petersen)

200.                "Ma cosa  questo nulla?". "E' il vuoto che ci circonda. La gente ha rinunciato a sognare, ed io ho fatto in modo che il nulla dilaghi". "Ma perchŽ?". "PerchŽ  pi facile dominare chi non crede in niente. Se osi avvicinarti io ti dilanio". (da "La storia Infinita")

201.                Temo che il Dr. Ferral sia affetto dal male del chirurgo: sa tutto sull'anatomia, niente sul sentimento. (da "La vera storia di Jack lo squartatore")

202.                Giovanna D'Arcore: Celebre eroina infamata e arsa viva dopo una inenarrabile persecuzione delle toghe rosse e santificata a reti unificate.

203.                La Calata degli Unni (da un post del 18 maggio 1998)
Una co-produzione Andrea Luigi Meneghini-Peppe Cortese
Supponiamo (Simone, fermo con le mani...) un momento di trovarci in  Italia (OK, lo so, fin qui e' ancora abbastanza semplice, anche perchŽ il fatto, allora, non costituiva reato) nel V secolo Dopo Cristo (non uso la terminologia D.C. in quanto questo documento cerca di essere politicamente neutro, fulmini e saette inceneriscano coloro che hanno pensato, anche per un solo momento, all' espressione "politically correct" (la quale non e' altro che una contraddizione in termini, visto che come puo' essere "correct" qualsiasi cosa abbia a che fare con la politica, anche se in modo marginale), ed inoltre tratta di personaggi ed entita' morte si, ma non morte, sepolte e nonostante questo ancora maledette.
Ma queste sono ciance... Dicevamo: Quinto secolo Dopo Cristo. Un osservatore disinteressato ed imparziale impegnato in una passeggiatina lungo la penisola, per quanto avesse potuto essere distratto, non avrebbe potuto fare a meno di notare la presenza di cospicue quantita' di pittoreschi personaggi allegramente intenti a saccheggi, uccisioni, stupri, razzie a cavallo ed altre amenita' che formerebbero la gioia di molti tra gli ihuisti piu' incalliti (ed onanisti emeriti). Se l'osservatore avesse gridato: "Che Vandali !!!", avrebbe commesso due gravi errori. Infatti i Vandali c'erano stati, ma un paio di decenni prima quando, nel 455, avevano messo Roma a ferro e fuoco in moda tale che solo circa 1500 anni piu' tardi sarebbero riusciti a fare tanto altri barbari di nome 'socialisti' (puah, solo scrivere questo nome mi fa  vomitare), scesi dal nord-italia al comando di tal Bettino Craxi. Alcuni chiamano quest'impresa il "Sacco di Roma", non ricordando, i poveri di spirito (o forse meglio dire i ricchi di spirito, trattandosi di noti alcoolisti) che il sacco di Roma avvenne, come SICURAMENTE noto a tutti gli ihuisti, ad opera di alcune guardie svizzere un tantino incazzate perchŽ avevano scoperto che il loro capo era una spia comunista nel 1527.
D'altra parte il 'saccheggio' che faceva parte delle opzioni standard dei tour operators dell'epoca, che tali barbari commettevano quando arrivavano a tiro di qualsiasi cosa fosse possibile saccheggiare assunse tali importanza che ispiro' (molto profondamente, a quanto pare) un artista trasgressivo di origine Maya di nome Khristo (non quello con la "C", famoso per aver sviluppato un teoria matematica che imperversa molto in quarta liceo scientifico (le parabole intendo, per i piu' humanistic oriented tra di voi), e vissuto in Palestina dall'anno 0 all'anno 33, ma quello con la "K", l'artista (?, il punto interrogativo e' d'obbligo) che 'insaccava' non tanto mortadelle e prosciutti, ma (voi non lo continuereste a fare se la cosa vi permettesse di fare i miliardi come il nostro ricchissimo (l'uso della parola povero ci e' sembrato irriverente) Khristo ?!?) monumenti ed edifici famosi, che, oltre ad essere un tantino ingombranti, erano anche piuttosto indigesti (mai provata una tartina al Reichstag?... le vendono da Floh Markt in Tauentzienstrasse a Berlino... ma non ve le consiglio).
Insomma, usando un comune sacco di juta (sebbene di dimensioni notevoli, ma non piu' di tanto, visto che allora Roma non e' che fosse poi cosi'  estesa, e chi di voi non ha visto, almeno per una volta in vita sua, un sacco di juta esteso su un paio di migliaia di ettari ?), avevano 'saccheggiato' Roma, facendo pagare una esosita' come biglietto d'ingresso. Ora, a Roma in quei tempi, non essendo come dicevo ancora passati i socialisti, c'erano notevoli quantita' di oro, belle donne e bestiame, oltre che edifici di immensa bellezza, ondeepercui tali barbari avevano avuto un bel po' da fare a violentare il bestiame, rubare gli edifici, radere al suolo l'oro e bruciare le donne...mi pare di non avervi detto che questi barbari non erano particolarmente acuti, mi pare.
A capo di questi simpaticoni si ergeva un tipetto bonario chiamato Attila Mundzuk, il quale portava sul capo il piu' ramificato paio di corna che la storia ricordi. Non che fosse un grande originale, dato che l'uso delle corna sui copricapi risale alla creazione del secondo uomo... (la Bibbia non ne parla, ma Andrea mi ha detto che e' stato cosi...e se lo dice lui, c'e'  da crederci). Quello che contraddistingueva Attila da qualsiasi uomo erano le dimensioni galattiche delle corna. Cio' a causa del fatto che in gioventu' aveva commesso un grandissimo errore... Aveva infatti sposato Kraantaghiskagondastea, una stupenda fanciulla appartenente alla tribu' visigota degli Spanteganati, la cui usanza principale era quella, per le donne, di darla a destra ed a manca, un po' su', un po' giu', ed anche, e soprattutto, al centro. Il giovane Attila non conosceva queste usanze, ed aveva a lungo creduto che la sua sposa non avesse ancora trovato marito in quanto il suo nome (Kraantaghiskagondastea), induceva un qual certo terrore ed era molto difficile da ricordare. La questione si chiari' un paio di minuti dopo il matrimonio quando, essendo Attila recatosi un momento alle latrine, ritrovo' di fronte alla porta della neomoglie una coda da Magazzini Gum a Mosca durante la svendita delle mutande... Al momento Attila abbozzo', pensando che si trattasse di una specie di jus primae noctis in voga da quelle parti, ma l'impressione che raantaghiskagondastea lo tradisse a profusione (il continuo andirivieni di esemplari maschili del genere umano di qualsiasi razza e religione dalla tenda della moglie lo aveva in qualche modo insospettito), lo indusse ad iniziare un'altra tradizione tra gli Unni: quella di dedicarsi regolarmente ogni mattina alla fustigazione delle donne infedeli mediante nerbate, frustate e colpi di gatti a nove code imbevuti nell'aceto, mentre nello stesso tempo ci si lasciava andare a pesantissime bestemmie. Ed e' infatti ad Attila Mundzuk che risale la scoperta della tendenza sadomaso. Fu infatti tra i circoli sadomaso che nacque il detto: "Attila, flagelli da dio" che alcuni criticoni legati alla curia romana non troppo contenta del proliferare di tendenze liberali trasformo' poi nella storiografia normale con: "Flagello di Dio".
Un' altra usanza per la quale Attila divenne famoso (a volte sono proprio dei particolari insignificanti che ti fanno passare alla storia) era quella del tenere le fette di carne tra la coscia interna ed il fianco del cavallo, in modo da scaldarla, insaporirla ed, in una parola, renderla piu' appetitosa. Pochi pero' sanno la vera ragione di cio'. Attila era un barbaro, lo sappiamo tutti, e quando giunse per la prima volta in Italia non pote' fare a meno di notare l'esistenza di parecchie "Steak House", specialmente dalle parti della Val di Chiana e nell' Etruria in genere (tradizione poi rafforzatasi e tramandata nei secoli fino a giungere alla oggi arcifamosa "Bistecca alla Fiorentina", della quale durante la cena di IHU non si e' sentito neanche l'odore...) dove venivano servite delle bistecche veramente eccezionali. Attila era un buongustaio (il fatto che pesasse oltre 150 chili, nonostante tutto il moto che faceva, lo dimostra) e non perdeva un'occasione per sedersi ad un tavolo ed ordinare una bisteccona. Purtroppo pero', essendo anche un grande condottiero, spesso era costretto, proprio quando il cameriere gli portava la bistecca al tavolo, a scappare e mettersi al comando dei suoi uomini per l'ennesima razzia, devastazione, imboscata o qualsiasi altro fatto legato alla belligeranza. Bestemmiando come un Unno (e come altro lo dovrebbe fare, secondo voi?) per non aver preso una fast-pizza o per non essersi fermato ad un MacDonaludus (una delle piu' intriganti invenzioni del tardo impero romano) dove avrebbe potuto cacciarsi in gola qualcosa di schifoso, ma sicuramente piu' veloce di una 12 portate in un 3 stelle Michelin, cosi', in fretta e furia, arraffava la bistecca e la piazzava tra coscia e cavallo, in modo da avere le mani libere per combattere. Da questa strana usanza nacque una specialita' nota ancor oggi ai buongustai come 'bistecca au tartaire'. Purtroppo per lui, pero', vuoi mentre decapitava un Sannita che passava da quelle parti (cosi' quei cazzo di meridionali imparano ad andare in giro), oppure mentre stuprava una Sicana (che si erano fatte a piedi oltre 800 chilometri quando avevano saputo che dalle parti di Roma c'erano degli omaccioni biondi, pelosi e nerboruti e con parecchi dindi in saccoccia che lo davano a destra ed a manca), la bistecca gli cadeva per terra ed andava persa (voi che avrete provato a tenere una bistecca tra coscia e cavallo sapreste sicuramente di cosa parlo).
Attila aveva anche i suoi passatempi. Durante il suo girovagare si era trovato a passare per Albione e per il centro-Europa, dove dei guerrieri sassoni gli avevano regalato un saxofono. Attila non era una persona molto adusa agli strumenti meccanici, e non aveva capito che si trattava di un apparecchio acustico sassone (quando si voleva parlare con una persona semi-sorda, si soffiava ad una estremita' dell'apparecchio a mo' di kazoo. La persona all'altra estremita' ascoltava, oppure diventava completamente sorda), e lo trasformo' in uno strumento musicale. In seguito riusci' a mettere assieme una band di musicisti jazz (Attila's Barbars) di valore internazionale, e percorse in lungo ed in largo le pianure del Centro Europa, riscuotendo anche un discreto successo di pubblico.
Tuttavia, per tenere alto il morale e la creativitˆ' della band durante le interminabili tournŽe (come poi del resto fecero molti altri in tempi successivi, a cominciare da Louis Armstrong, Charlie Parker, etc etc), Attila ed i suoi Barbari fumavano delle quantita' esagerate di marjiuana prima, durante e dopo i concerti. Questo porto' al fatto che molti detrattori affermassero che la band fosse molto "stonata", ed all'affermazione arci-nota che: "Dove passa Attila non cresce un filo d'erba".
Alcuni tra i piu' sciocchi tra i lettori staranno li' a chiedersi perchŽ  questa tirata si intitola: "la Calata degli Unni'. Abbiamo gia' detto che Attila ed amici erano un tantino maneschi. Non molti sanno che furono inventori anche di un gesto che si e' molto diffuso nel sud degli Stati Uniti: avete presente quando ci si gira, si fan cadere i pantaloni, e si mostra il sedere? Sembra, ma le notizie non sono del tutto chiare a questo proposito, che il primo esempio di tale operazione venne compiuta da Attila ed i suoi Unni a Roma la domenica mattina durante l'Angelus di fronte al Papa. Da qui appunto il nome di Calata degli Unni. Come sempre, pero', quel che in un posto e' considerato in una maniera altrove ha la stessa valenza. Infatti a Roma un gesto del genere venne considerato un invito ed ecco che con un Whop come se centomila voci avessero detto 'Whop" (il riferimento a Douglas Adams non e' assolutamente casuale) gli Unni si ritrovarono con centomila sederi intasati da centomila cazzi romani.
Se ne tornarono percio' in Pannonia, considerando pero' le loro spartane selle meno comode che in precedenza, per cui decisero che la prossima volta, a Roma,  avrebbero portato le mutande di ghisa... come peraltro invitiamo tutti a fare, ancor oggi...
(Andrea Luigi Meneghini-Peppe Cortese)

204.                Giovanna D'Arco: il primo esempio di gioventu' bruciata!

205.                I capi dei popoli del nord si domandavano "...ma noi passeremo alla storia?", e i pi saggi rispondevano "Si!, dobbiamo essere assolutamente Celti". (Guru)

206.                Alessandro Magno ad uno dei suoi generali: "Chiedi alle falangi se ci danno una mano".

207.                I Mongoli crearono un impero vastissimo conquistando la Cina e buona parte della Persia arrivando a minacciare l'Europa, l'Egitto e il Giappone. Dopo si stufarono di tutto questo khan khan e se ne tornarono a casa. (Roby Wan Kenoby)

208.                Tutti sanno che Milone di Crotone era l'uomo pi forte del suo tempo perchŽ attravers˜ il Foro con Caio Sulpicio!

209.                Forse niente ha cambiato il corso di storia tanto quanto gli storici. (Franklin P. Jones)

210.                La guerra dei Cent'anni fu terribile. Piu' della meta' dei soldati mori' di vecchiaia. (Maurizio Sangalli)

211.                PerchŽ  morta Maria Antonietta? PerchŽ quella mattina faceva un freddo boia! (Scirio)

212.                Un unno viene aggredito da un ind e urla: "Ehi, non vale, ind contro unno!". (Mauroemme)

213.                "Sar˜ breve" disse Pipino.

214.                Una delle lezioni che ci da' la storia e' che *niente* e' spesso una buona cosa da fare, e sempre una cosa intelligente da dire. (Will Durant)

215.                Lucrezia Bolgia: tra veleni e cospirazioni la sua Corte era in confusione perenne. (Smart)

216.                Qual era l'anticoncezionale usato da Gengis Khan? Il dentifricio: non fa venire il tartaro! (Brancaleone)

217.                Crociata : comandamento poco noto che esortava a rubare e a uccidere con una buona scusa. (Giancarlo Tramutoli)

218.                I Franchi erano bugiardi. (Gene Gnocchi)

219.                De Guillotin, Maria Antonietta, Luigi XVI
1) "Non detestatemi" come disse Mr. De Guillotin.
2) "Domani si decolla" insisteva Mr. De Guillotin.
3) "PerchŽ non tagliamo la testa al toro ?", domand˜ Maria Antonietta a Mr. De Guillotin.
4) "E diamoci un taglio !", sbott˜ Luigi XVI rivolto a Mr. De Guillotin.
5) "Il popolo preferisce le brioches. Ci scommetto la testa.", sentenzi˜ Maria Antonietta.
6) "Voi dovete essere fuori di testa.", disse Mr. De Guillotin a un gruppo di aristocratici.
7) "Non so pi dove ho la testa !", afferm˜ Maria Antonietta alle 12,16 del 16/10/1793.
8) "Ma dove avete la testa ?" domand˜ il boia ai due aristocratici.
9) "Devi rimanere con la testa sulle spalle, Maria Antonietta.", si raccomand˜ Luigi XVI.
10) "Testa o croce ?", chiese il boia a Maria Antonietta.
11) "Non so pi dove sbattere la testa !" disse il boia dopo aver riempito l'ennesima cesta.
12) "Sperimenta, prova, testa !" era il motto di Mr. De Guillotin quando costruiva la sua prima macchina.
13) "Mr. De Guillotin, il condannato con-testa!". "Vero, ma tra dieci minuti senza."
14) "Mr. De Guillotin, il condannato pro-testa!". "Al suo posto anch'io sarei favorevole."
15) "Mr. De Guillotin, il condannato dice di non avere la coda di paglia !". "Tra poco non avrˆ nŽ capo, nŽ coda."
16) Mr. De Guillotin ebbe un momento di tenerezza. Il condannato non doveva soffrire e cos“ ordin˜ che ricevesse, prima, un'iniezione calmante: "Punto e a-capo."
17) "Metti la testa a posto." ordin˜ il boia al condannato.
18) "A chi intesteremo l'appartamento a Versailles ?", domand˜ Maria Antonietta a Luigi XVI.
19) "Il decollo  stato rapido." pens˜ Maria Antonietta.
20) "Risolto il problema della cervicale, giusto all'inizio dell'autunno" si rallegr˜ Maria Antonietta il 16/10/1793.
21) "Oggi assisterete a diversi esempi di degorgement." si rivolse al popolo che affollava Place de la Concorde il boia, originario di Reims.
(Enotrio Pallanzo)

220.                Una importante scoperta scientifica getta luce sulle conoscenze mediche nell'antico Egitto dei faraoni. Grazie agli studi congiunti delle universitˆ di Catania e del Cairo, i ricercatori sono arrivati alla conclusione che gli antichi medici egizi, per curare le cefalee, gli stati febbrili e i dolori muscolari facevano uso del piramidone. (alfcas)

221.                Non mi importa niente di quello che hai scoperto. Per cio' che mi riguarda, avresti potuto scrivere qualche volta. (La madre di Cristoforo Colombo al suo ritorno)

222.                Pietro si chiamava Miccia. Perse la seconda i nell'esplosione. (Giancarlo Tramutoli)

223.                Sembra che a Teano Garibaldi rispondesse al Re col famoso "Obbedisco!" e il suo cavallo con :"Nitrisco!". (da 'Il ruggito del coniglio') (Antonello Dose e Marco Presta)

224.                L'uomo di oggi fatica ad aprire il cartone del latte con due mani. Mentre Alessandro Magno ha conquistato mezzo mondo grazie alle sue falangi. (3573 bytes free)

225.                Come e' morto Re Artu'? E' caduto dalle ... Excalibur! (De Angelis e Pozzoli)

226.                Un uomo riesce a fare pace con il sesso. Per una donna il sesso non esiste finche' non ha fatto pace. (Rachel in "Storia di noi due")

227.                "PerchŽ Napoleone  passato alla storia?". "PerchŽ era un grande condottiero?". "No, perchŽ a geografia era negato, di matematica non capiva niente e allora ha detto: 'Va bene... PASSIAMO ALLA STORIA!'. (Scirio)

228.                La storia parla dell'eroina di Garibaldi. Lo stesso Benso (credo) poi aggiunse: L'Italia e' fatta. (Mauroemme)

229.                Quelli che fuggirono da Troia smisero, dopo, di andare a puttane? (DrZap)

230.                La storia  una galleria di quadri dove ci sono pochi originali e molte copie. (Alexis de Tocqueville)

231.                Scritto sul libro di storia: "Numa Pompilio cambio' i costumi della societa'...". Poco tempo dopo su un compito in classe: "Numa Pompilio faceva i vestiti..."

232.                A Guglielmo D'Orange piacevano le spremute? (DrZap)

233.                La storia dell'umanitˆ non  che un lungo sbadiglio. (Alberto Moravia)

234.                A Colombo, la mamma non ha detto di non prender caravelle dagli sconosciuti? (Bilbo Baggins)

235.                La Serbia dopo aver preso macedonia e montenegro ora si  trovata a pagare il conto. (Enotrio Pallanzo)

236.                Ma i Cartaginesi... erano un popolo di burocrati? (Scirio)

237.                Cartagine  stata distrutta. E sulle rovine sparso il sale. E l'olio. Da qui l'espressione "ab urbe cond“ta".

238.                Conoscere la Storia  fondamentale. Bisogna ricordare le tragedie che sono avvenute per evitare che avvengano di nuovo. Penso allÕOlocausto: pazzesco, 6 milioni di canadesi sterminati. (Paolo Burini)

239.                Quali furono le principali conquiste di Napoleone? Giuseppina e Maria Luisa... (Scirio)

240.                I Romani non avrebbero mai avuto il tempo di conquistare il mondo, se fossero stati obbligati per prima cosa a imparare il Latino. (Heinrich Heine)

241.                Sembra che Garibaldi abusasse d'eroina mentre faceva l'amore con Anita!  (Bilbo Baggins)

242.                Attila fece una grande lega di popoli barbari, port˜ con sŽ gli Unni e gli altri. (Roby Wan Kenoby)

243.                Attila era un esaltato, si credeva Unnipotente. (Dr. ICE)

244.                Come li portavano i calzoni, gli Unni? Ben attilati ! (Respect!)

245.                Cosa e' successo nel 1111 ? L'invasione degli Uni.

246.                Archimede ha scoperto la leva e per colpa sua ho fatto un anno di militare. (Claudio Fois)

247.                L'altro giorno sono passato per Quarto dei Mille. Bel paese, ma non potevano chiamarlo semplicemente Duecentocinquanta? (Mauroemme)

248.                I corsi e ricorsi della storia. "Il popolo ha fame!". Maria Antonietta: "Dategli brioches!". "Emanuele Filiberto ha fame!". Gli italiani: "Dategli savoiardi!". (Priapo)

249.                Ma se Tacito fosse stato gaius, avrebbe scritto gli "Anales" ? (Enotrio Pallanzo)

250.                Filippo il Macedone amava molto la frutta e amava mangiarla dopo averla tagliata a pezzettini (si faceva spesso una macedonia) finche' un giorno si taglio' un dito: fu cosi' che creo' la falange macedone... (Renato R.)

251.                In Italia per 300 anni sotto i Borgia ci sono stati guerra, terrore, criminalita', spargimenti di sangue. Ma hanno prodotto Michelangelo, Leonardo, il Rinascimento. In Svizzera vivevano in amore fraterno, avevano 500 anni di pace e di democrazia. E cosa hanno prodotto? L'orologio a cucu'. (Orson Welles e Joseph Cotten in "Il terzo uomo")

252.                Cosa penso di Ferdinando Secondo?? Che fu terribilmente incazzato per non essere arrivato primo! (Pierluigi Cavarra)

253.                Dicunt che Dionisio, alla fine, tiranno le somme, abbia ammesso ai propri sudditi: "Avrei dovuto darvi ascolto!". (da "L'ULTIMO CHIUDA LA MORTA" di Lino Giusti e Antonio Di Stefano)

254.                Non ricordo mai se Pipino il Breve faceva parte dell'alto o basso medioevo! (Bilbo Baggins)

255.                Interrogazione di storia: "Che cosa vuol dire VENI, VIDI, VICI?". "VENNI in questo posto. VIDI la situazione. VI CI rimasi male". (Ottovolante)

256.                Prima di urlare Eureka, Archimede disse "Ho avuto un'Ikea!"

257.                Dionisio di Siracusa al suo medico personale: "Scusa, quanto ho di oppressione?". (Lino Giusti)

258.                Napoleone dopo essere fuggito dall'Elba, era corso in Francia. (Renato R.)

259.                Goffredo di Buglione, il re delle parole crociate!

260.                Riccardo Cuor di Limone, il re che insegno' ai suoi sudditi come si prepara un buon the.

261.                Napoleone riform˜ l'istruzione perchŽ non gli piacevano i corsi di prima. (Enotrio Pallanzo)

262.                Ludovico, signore di Milano, aveva un grande sogno: fare di Milano un grande centro portuale che rivaleggiasse con Venezia e con Genova. Percio' allargo' fiumi, costrui' canali in modo che Milano fosse il centro di questa rete fluviale. A Milano stessa costrui' alla fine anche un grande porto. Per questo e' passato ai posteri col nome di Ludovico il Molo. (DrZap)

263.                E dopo Carlo Magno re dei franchi, arriv˜ Pompino il Breve! (Bilbo Baggins)

264.                Mio figlio ha deciso che d'ora in poi non studiera' piu' la storia. Dice che la fanno piu' velocemente di quanto lui possa impararla. (Leopold Fechtner)

265.                Solo Attila conosceva i suoi soldati unno per unno. (DrZap)

266.                Ai tempi di Dionisio di Siracusa anche il tempo era tiranno? (DrZap)

267.                Quell'insetto mi ha divorato un'intera trave: TARLO MAGNO. E dopo aver divorato l'intera trave e' aumentato molto: TARLO IL GROSSO. (Renato R.)

268.                Dietro ad ogni grande uomo c' sempre una donna eccezionale. Prendete Garibaldi per esempio: come la conquistava mezza Italia, se non c'era Anita a tenere lavate e stirate le sue mille camicie rosse?  (Bilbo Baggins)

269.                La storia sarebbe una cosa meravigliosa se solo fosse vera. (Lev Tolstoj)

270.                La Storia e' un insieme di menzogne su cui concorda chi ha vinto.

271.                La dinastia arsacide regn˜ sul popolo dei Parti in Persia dal 253 a.C. al 224 d.C., quando fu soppiantata dai Sasanidi. L'impero partico, cos“ chiamato dalla regione originaria della dinastia, la Partia, si estendeva su tutto l'Iran, l'Iraq, l'Armenia e su parte del Caucaso e dell'Asia Centrale. L'impero dei Parti costitu“ sempre una seria minaccia per l'Impero romano fino alla scoperta che determin˜ in modo irreversibile il destino di questa popolazione medio-orientale. I Romani avevano intuito che per la sopravvivenza dei Parti era indispensabile disporre di abbondanti dosi quotidiane di Martini. La strategia fu quindi quella di tagliarne le forniture. In breve i Parti scomparvero. Da qui la nota espressione "No Martini, no Parti". (Enotrio Pallanzo)

272.                L'impero partico era ancora pi esteso: comprendeva anche Pakistan, Afganistan, India occidentale /fino a Delhi) e tutta la costa dell'Arabia che si affaccia sul Golfo Persico. Un altro motivo della sua caduta potrebbe consistere nel fatto che, negli eserciti antichi, non vi erano donne. E, come  noto, l'UOMO non teme il PARTO. (Renato R.)

273.                Filippo il Bello, dopo i suoi innumerevoli atti riprovevoli nei confronti dei Templari fu chiamato Filippo il Bullo. (Renato R.)

274.                Babilonia era famosissima nell'antichita' per via dei suoi famosi e rigogliosi giardini che ricoprivano le case lungo tutto il fiume Eufrate. Quello che pochi sanno e' che gli alberi che popolavano questi giardini erano molto spesso delle piante carnivore pericolose che si cibavano anche degli incauti abitanti. Per questo erano detti giardini prensili... (DrZap)

275.                Shakespeare nel Riccardo III fa pronunciare al re dopo la sconfitta nella battaglia del campo di Bosworth la famosa frase "Il mio regno per un cavallo". Recenti miei studi su antichi testi redatti da personaggi molto vicini al re in questione, invece, avrebbero portato alla conclusione che la frase del Re, noto collezionista di insetti, coperta dal fragore della battaglia ancora non terminata, sia stata "Il mio ragno per un cavallo". (DrZap)

276.                Nell'alto medioevo la gente moriva di fame, ma, sulle tavole dei sovrani, non mancava mai il pane: infatti era fatto coi ceREALI ! (Renato R.)

277.                All'inizio della seconda guerra mondiale, i Francesi IMMAGINAVANO di fermare i Tedeschi con la linea (IM)MAGINOT. Ma i Tedeschi passarono per il Belgio e, consigliati dai pedofili locali, li, possiamo dire con un eufemismo, "presero alle spalle"... (Renato R.)

278.                Un giorno si incontrarono TACITO e Paolo SILENZIARIO e ne venne fuori un dialogo tra muti. (Matteo Morgio)

279.                Riccardo Cuor di Leone, nel recarsi alla terza Crociata, sost˜ in Sicilia per salutare la sorella Giovanna, moglie di re Guglielmo II. Tutti i locali gli baciavano la mano, chiamandolo Don Corleone... (Renato R.)

280.                Come si chiamava la macchina di Attila? Aut...unno.

281.                Pare che l'imperatore romano Tiberio, maestro di depravazione, volesse cambiare il nome del SENato in TETTato.(Matteo Morbio)

282.                Brenno, che era arrivato a Roma per un pranzo al SACCO, apparteneva alla trib celtica dei Galli Senoni, altrimenti detti Galli dalle Poppe Grosse. (Matteo Morbio)

283.                "Date, date, date sempre!" cosi' mi diceva al Liceo la mia insegnante di Storia. (DrZap)

284.                Dieci anni dopo che Dario era stato sconfitto a Maratona, suo figlio, il nuovo re di Persia, S'ERSE contro la Grecia. (Renato R.)

285.                Davanti ad Alessandro Magno ci si prosternava; davanti al Papa ci si inginocchiava e si baciava la pantofola e poi l'anello; il massimo dell'omaggio era quello dovuto a Gengis Khan: ci si prosternava, poi si prendeva il suo piede e lo si poneva sulla propria testa come supremo atto di sottomissione. Penso che, da questo fatto, derivasse la rasatura delle teste dei Mongoli: se qualcuno gli avesse fatto il solletico alla pianta del piede con i capelli, sarebbero stati cazzi molto acidi. (Renato R.)

286.                CARLO QUINTO era un grandissimo dissimulatore. Ad es. si fece ritrarre da Tiziano mentre era vivo e da Rubens quando era giˆ morto da 50 anni e sembrava sempre lo stesso. Per questo gli amici lo chiamavano CARLO FINTO. (Renato R.)

287.                Carlo V D'Asburgo e' stato forse il pi grande bevitore e mangiatore di tutti i tempi. Soprattutto gli piacevano le pizze tanto che gli amici piu' intimi lo chiamavano CARLO D'ASPORTO. (Renato R.)

288.                Nel 1860 Garibaldi e i Mille partirono da Quarto e sbarcarono a Marsala. Pensate: tutto in barca dalla Liguria alla Sicilia, pur di non passare per la Salerno-Reggio Calabria! (Ficarra e Picone)

289.                Manco a farlo apposta, di fronte a TROIA, c'era un'isola di nome Tened˜. (Renato R.)

290.                Sapete come hanno fatto gli antichi egizi a ridurre in schiavit milioni di persone, in modo da fargli costruire le piramidi? Semplice: gli hanno detto che erano lavoratori a progetto, e che se volevano il rinnovo del contratto dovevano darsi da fare! (Bilbo Baggins)

291.                Recenti studi hanno dimostrato che Archimede andava spesso dall'oculista. Infatti aveva continuamente bisogno di "mettere a fuoco" le lenti. (Renato R.)

292.                Il Re Sole quando rifletteva davanti ad uno specchio prendeva degli abbagli? (DrZap)

293.                Adesso che sto leggendo un libro sul Medioevo dedicato alle crociate mi e' venuto un dubbio: ma le crocerossine parteciparono alle crociate? (DrZap)

294.                Presso i Romani, i Lari erano di protettori della casa e il nome "Lari", per estensione, poteva definire la casa stessa. Se una prostituta riceve i clienti in casa, si pu˜ dire che svolge attivitˆ cliente...LARI ?  (Renato R.)

295.                Ad Alessandro penso non piacesse il bondage, considerando il suo comportamento col nodo di Gordio. (Renato R.)

296.                Secondo i libri di storia i garibaldini che sbarcarono a Marsala erano 1000. Secondo la questura al massimo 30. (Ficarra e Picone)

297.                Napoleone fu inviato all'Elba perchŽ era c˜rso. Quando poi fu inviato a Sant'Elena fece ric˜rso ; ma esso fu respinto. (Renato R.)

298.                Giorgio III d'Inghilterra aveva una zia di nome Porfiria che non lo abbandono' mai. Ci hanno fatto pure un film: "La paz...zia di Re Giorgio". (Renato R.)

299.                Come si chiama il libro che narra la storia delle lotte fra Mario e Silla ? Sillamario. (DrZap)

300.                Muzio Scevola era un tipo molto servizievole. Quando la mamma gli diceva 'dammi una mano' lui la dava sempre!  Soprattutto se c'era bisogno di dare una mano di bianco alle pareti di casa.  (DrZap)

301.                Attila e' stato un tiranno molto fazioso, perchŽ si considerava re degli Unni, ma non degli altri. (DrZap)

302.                Un po' per unno non fa male a nessunno, diceva sempre Attila poco prima di un saccheggio. (DrZap)

303.                Cincinnato nacque a Brindisi? (DrZap)

304.                Scevola prima del braccio si bruci˜ il glande... Prepuzio Scevola. (Renato R.)

305.                Cristoforo Colombo fu un grande bevitore di birra. Se ne faceva una pinta al giorno... (Renato R.)

306.                L'imperatore azteco Montezuma aveva un figlio degenere ed inetto. Spesso lo rimproverava nel modo seguente: "Verg˜gnati, sei ingrato ed irriconoscente ! E pensare che io, per te, per tutta la vita, non ho fatto altro che fare sacrificii (umani) ! ". (Renato R.)

307.                21 Aprile 753 a.C.: Remo ha appena ucciso Romolo. Gli amici gli chiedono: "Adesso fonderai una cittˆ!". "NO! Fonder˜ un paesello". "Lo chiamerai Roma?!?". "Macch: Lo chiamer˜ PIZZOLUNGO!!!". "E perchŽ?". "PerchŽ voglio farmi due risate alle spalle dei Posteri. Immagino quando gli studenti dovranno studiare le vicende dell'Impero PIZZOLUNGano; le gesta delle invitte Legioni PIZZOLUNGane; le istituzioni del Diritto PIZZOLUNGano e, in special modo, le risate pi sonore voglio farmele pensando ad Albano Carrisi che ha sposato PIZZOLUNGhina Power!!!". (Marcello Marchesi)

308.                Gli Unni non mangiavano carboidrati, ma si nutrivano esclusivamente di carne frollata tra la schiena del cavallo e la sella: erano quindi tutti molto snelli e potevano portare vestiti molto ATTILA...ti. (Renato R.)

309.                Le caravelle erano tre: la Lina, la Pina e la sciura Maria.

310.                Un disastro automobilistico della storia fu quello di Balaclava, dovuto al fatto che gli Inglesi caricarono in seicento: se avessero caricato in jaguar sarebbe andata diversamente. (L'Innominato)

311.                Leonida mor“ in un incidente stradale: perse il controllo della vettura ai 300. (Renato R.)

312.                Alle associazioni segrete del primo Ottocento facevano parte sia uomini che donne. Quando c'erano donne, raramente sfuggivano ai poliziotti austroungarici, che, da grandi distanze, erano in grado, appunto col fiuto, di individuare la CARBONARA. (Renato R.)

313.                Mi sono sempre chiesto chi e' che pulisce il corso della storia. (DrZap)

314.                Teniamo sempre bene in mente la raccomandazione di Laerte al piccolo Ulisse: "Chi sbaglia, vaga!". (Lino Giusti)

315.                Radetzky era un incallito giocatore e, oberato di debiti di gioco, vendette il suo (futuro) cadavere a un tale che gli pag˜ i debiti e si impegn˜ a farlo seppellire tra gli eroi. Anch'io sono pieno di debiti ed ho incominciato a bucarmi. Spero che qualcuno compri il mio (futuro) cadavere e si impegni a seppellirmi tra gli eroi(nomani) (Renato R.)

316.                Atahualpa, imperatore del Per, patteggi˜ la sua libertˆ in cambio di tanto oro quanto ne conteneva  un'intera stanza. Ciononostante fu fatto INCA...tenare da Pizarro. E le cronache dicono che per cio' si INCA...zzasse molto! (Renato R.)

317.                Che rispondeva Carlo Magno, a chi gli faceva notare che i popoli dei paesi da lui assoggettati avevano loro leggi, e tradizioni assai diverse da quelle che gli si voleva imporre? Diceva : "francamente me ne infischio!". (Bilbo Baggins)

318.                Guglielmo Tell colpiva la mela. Un altro famoso arciere, il legno del tronco dell'albero. Robin wood. (Renato R.)

319.                Ma i pisciatori medievali si sfidavano a singolar minzione? (Matteo Morbio)

320.                Nel medioevo, quando una donna partoriva e non era sposata, veniva messa alla CI...gogna. (Renato R.)

321.                Si pu˜ dire che Maria Antonietta perse la testa per il boia? (Matteo Morbio)

322.                Nella prima battaglia per l'indipendenza americana, George Washington fu duramente battuto dalle forze inglesi del generale Howe; solo una fitta nebbia improvvisamente spuntata lo salv˜ dal disastro totale. La sera, era incazzato nero: cominciarono a chiamarlo Denzel Washington... (Renato R.)

323.                L'altra notte, a letto, mia moglie ha detto che le donne hanno fatto la storia come e pi degli uomini, ma io l'ho subito messa a tacere, ricordandole che mentre gli uomini romani costruivano un impero, le loro donne stavano in campidoglio a starnazzare come oche! (Bilbo Baggins)

324.                I parti erano veramente temibili con la cavalleria. A piedi ne sopravvivevano 2 su 100. Erano i famosi parti podolici. (Renato R.)

325.                Nelle epoche passate fino dal tempo dei Romani i fanti sono sempre stati i soldati meno specializzati, piu' sfruttati e peggio pagati. Tanto e' vero che alla prima occasione erano lesti a scappare in modo proditorio e disonesto. E' per questo che vennero chiamati lestofanti. (DrZap)

326.                Secondo voi, il piano impiegato da Napoleone a Waterloo (attaccare frontalmente Wellington arroccato sulla collina di fronte), deve essere considerato un piano forte o un piano rialzato ? (Renato R.)

327.                Druso mor“ per una caduta da cavallo: non aveva fatto revisionare il palaFRENO ! (Renato R.)

328.                Art pens˜ che Ginevra dedicasse il suo tempo a Lancillotto, perchŽ non trovava mai apparecchiata la tavola rotonda. Mos era ancora pi sciattone, perchŽ di tavole ne aveva due. (Renato R.)

329.                Che cosa disse l'esule principe Carlo Secondo, quando dopo incredibili ed alterne vicende, si vide nuovamente offrire il trono che era stato di suo padre? Disse: "Mi sento rintronato !". (Bilbo Baggins)

330.                Brutta troia! Bella sparta! (mamadami)

331.                Sapete cosa disse il figlio di Guglielmo Tell, prima di mettersi la mela in capo? Papˆ...Col cazzo che prendo le olive. (Equus Insanus)

332.                Pare che Ulpiano guardasse Severo, ma Severo non guardava Ulpiano. (Brazil)

333.                Il figlio di Guglielmo Tell era di sicuro meridionale e abnorme...  infatti lo chiamavano TELLone. (Quozzamax)

334.                Henry alla fine spos˜ Mary, e cos“ si unirono le due opposte fazioni ed ebbe termine la famosa guerra delle rose. Da allora in poi per˜ le donne non s'accontentarono pi solo dei fiori, ma pretesero anche delle scatole di cioccolatini! (Bilbo Baggins)

335.                John s'imbarc˜ a bordo del Mayflower assieme a sua moglie, ed il viaggio fu talmente lungo e noioso, che la donna rimase incinta e lui divenne un padre pellegrino! (Bilbo Baggins)

336.                Come cazzo hanno fatto i Maya a prevedere la nostra fine, se non sono riusciti a prevedere la loro. (ABC)

337.                I siciliani se li videro arrivare per mare, ed erano centinaia d'uomini stanchi e provati dal lungo viaggio a bordo di quelle navi stracolme. Cos“ si chiesero che fare: ricacciarli in mare o offrirgli invece un permesso temporaneo di soggiorno? Infine n'ebbero pietˆ, e li lasciarono sbarcare. Quella stessa sera, Garibaldi scrisse nel suo diario che erano stati bene accolti dai cittadini di Marsala! (Bilbo Baggins)

338.                La donna di Garibaldi, Anita, era una donna molto calda e sensuale. Con gli anni pero', anche per colpa delle ferite riportate in zone "delicate", Anita divenne fredda e frigida tanto che l'eroe dei due mondi le affibio' il nomignolo di granita. (DrZap)

339.                I Catari avevano molte regole, ma erano molto trasgressivi nei confronti della legge. Era una popolazione che infrangeva tutte le regole. Erano proprio infrangenti. I famosi Catari infrangentiÉ (Gatto Randagio)

340.                L'eroe dei due mondi tutte le volte che passava la frontiera con la sua donna rischiava l'arresto per traffico internazionale d'eroina. (CSFA)

341.                Ci sono storici che asseriscono che fra Giovanna d'Arco e Guglielmo Tell ci fosse un'ardente passione. (DrZap)

342.                Al tempo dei Medici a Firenze tutti godevano ottima salute. (DrZap)

343.                Ho saputo che il posto da cui parti' Garibaldi per la storica impresa e' stato rinominato Quarto dei Mille. Cioe' 250? (DrZap)

344.                Per ricordare il muro di Berlino le autoritˆ costruiranno un monumento nello stesso posto a forma di muro. (DrZap)

345.                Giordano Bruno, Savonarola, Giovanna d'Arco possono essere considerati dei corpi combustibili? (DrZap)

346.                I guai di Roma iniziarono con le invasioni degli Unni. O forse degli altri... ma che importanza ha? (DrZap)

347.                Maya e poi Maya avrei detto che gli Inca del Sudamerica derivassero il loro nome dal fatto che erano sempre incazzati, ci ho atzeccato? (DrZap)

348.                Sardegna, nel 1300 la carta de logu: quando agli incendiari veniva tagliata la mano destra. (Lucio Salis)

349.                Il Trota ha detto che Garibaldi era un drogato perche' si faceva l'eroina.

350.                Anita Garibaldi normalmente non sollazzava granche' il povero Giuseppe. Ma quando l'eroina era in vena... (CSFA)

351.                Il Trota ha detto che Cristoforo Colombo sulla Pinta ci portava le birre.

352.                Misteri della storia. Re Art sarˆ riuscito qualche volta a sedersi a capotavola? (Kazzenger)

353.                Pare che nell'antica Grecia le case spartane costassero un occhio della testa. (DrZap)

354.                Gli antichi Maya erano un misto di tutte le razze, le mayale si davano molto da fare. (Walter Angelucci)

355.                Un unno viene aggredito da un indu' e urla: "Ehi, non vale, indu' contro unno!" (Mauroemme)

356.                Lo sapevate che Cristoforo Colombo ha gridato "Terra! Terra!" perchŽ stava mangiando dell'insalata lavata male? (Nonciclopedia)

357.                Credo che la Storia sarˆ buona con me. Ho intenzione di scriverla. (Wiston Churchill)

358.                "Giordano, guarda che stai scherzando col fuoco!" disse la nonna di Giordano Bruno al nipote. (Nonciclopedia)

359.                Pare che le donne di Enrico VIII perdessero la testa per lui.

360.                Lo sapevate che il trono di Luigi XIV era anche un cesso? E lo sapevate che Luigi XV non voleva andare al trono alla morte del padre? (Nonciclopedia)

361.                Spunta dagli archivi USA un reperto nel quale  possibile ascoltare la voce di Otto Von Bismark registrata mediante un fonografo. Il documento permette di udire chiaramente il cancelliere pronunciare la frase "Cazzo  'sto coso?". (Chiorbaciov)

362.                Nuove teorie sulla caduta dell'Impero Romano. Semplicemente nevic˜. (Frandiben!!!)

363.                Giovanni dalle bande nere era molto coraggioso. In combattimento era sempre davanti a tutti: Medici in prima linea. (Renato R.)

364.                L'ora delle decisioni irrevocabili  stata revocata! (Benito Mussolini sulle revoche)(Nonciclopedia)

365.                La madre dell' imperatore Costantino fu talmente longeva che pot assistere alla morte di un lontano futuro collega del figlio: Sant'Elena. (Renato R.)

366.                Attila era erbivoro? (Zap)

367.                A Camelot durante il regno di Re Artu' si assistette ad una feroce guerra interna fra due fazioni opposte che porto' alla morte di migliaia di sudditi. Per questo il re fece costruire un grande muro che divise la citta' in due: si chiamo' il Muro di Merlino. (DrZap)

368.                Durante l'assedio di Torino da parte dei Francesi nel 1706, un uomo fece saltare in aria l'arsenale francese e salt˜ in aria con esso: Pietro Micc(i)a (a combustione troppo rapida). (Renato R.)

369.                Lo sapevate che il trono di Luigi XIV era anche un cesso? E lo sapevate che Luigi XV non voleva andare al trono alla morte del padre?

370.                Ma alla fine questi discendenti dei Celti sono onesti, si' o no ? Beh, Celti si' e Celti no... (Enrico Bertolino)

371.                Se Wellington fu soprannominato Iron Duke (Duca di ferro), Enrico, duca di Guisa, assassinato nel castello di Blois per ordine di Enrico III, era semplicemente un duca di ghisa. Se aggiungiamo Stalin, l'uomo d'acciaio, ecco tre metallari perfetti ! (Renato R.)

372.                In questo giorno di festa, Gesu' ci tiene a ricordarvi che il Risorgimento l'aveva inventato lui. (Iddio)

373.                Garibaldi, in Grecia, fu ferito ad una gamma. (tiamq)

374.                "Quando il mio popolo mi vede, perde la testa." (Maria Antonietta) (TristeMietitore)

375.                "Mai trovato rimedio ai miei bruciori di stomaco". (Giovanna D'Arco) (Diavolo)

376.                Una regina di Francia, temendo di essere avvelenata, si faceva portare il pranzo giˆ pronto, all'ultimo momento: Catering de' Medici. (Renato R.)

377.                Quasi tutta la storia non  che una lunga sequenza di inutili atrocitˆ. (Voltaire)

378.                Cartelle cliniche attestano che Adolf Hitler era affetto da flatulenza incontrollabile. Geniale una guerra mondiale come copertura. (Daniele Branchetti Enne)

379.                Cartelle cliniche attestano che Adolf Hitler era affetto da flatulenza incontrollabile. Scava scava un difetto si trova. (Umore Maligno)

380.                In Oriente, fino al 253 a. C. si lavorava full time. Da quella data al 224 d. C., subentr˜ il PART time. In sguito, si stufarono di lavorare per essere divorati dal fisco e pensarono che il tempo impiegato meglio  quello perso a non fare un cazzo. E subentr˜ il PERS time. (Renato R.)

381.                I fratelli minori di Carlo Magno lo chiamavano il Grande Fratello. (Renato R.)

382.                Gli antichi Germani, prima di mangiare, prendevano un cr...Odino. (Renato R.)

383.                Si pu˜ dire che Giordano Bruno, Savonarola, e Giovanna d'Arco alla fine, si sono spenti ? (Renato R.)

384.                Enrico Ottavo, per la Chiesa, fu un vero e proprio terremoto: di magniTudor 8. (Renato R.)

385.                Enrico ottavo ripudio' e fece decapitare 5 mogli. Quando andava a letto, invece di scopare, dormiva e si incazzava moltissimo, quando la moglie di turno lo chiamava Enrico ottavor. (Renato R.)

386.                Garibaldi  stato alla riunione di condominio ma  uscito deluso. "Non si  deliberato, non c'erano i millesimi". (Fabio Carapezza)

387.                Federico Barbarossa veniva in Italia per itinerari gastronomici. Si pappava sempre. Crema con Asti. (Renato R.)

388.                A caval donato non si guarda in bocca. (Priamo)

389.                Oggi mi sento Cristoforo Colombo... mi sono comprato tre caramelle.

390.                Napoleone, da bambino e da giovane ebbe un carattere molto difficile. Miglior˜ da generale e da imperatore. All'Elba e a Sant'Elena divent˜ molto scontroso e tendeva ad ISOLArsi da tutti. (Renato R.)

391.                Da un manoscritto del XIV secolo: "Basta! Qui dobbiamo inventare il Guttalax!" dissero tutti in coro gli Sforza. (mamoloati)

392.                Davvero le crociate terminarono con il 32 orizzontale? (Kazzenger)

393.                Uno dei pi temuti condottieri dell'antichitˆ e' stato Cannibale Barca. (DrZap)

394.                Nell'antichitˆ, le campagne militari avvenivano in primavera-estate. Unica eccezione: Attila, in autUNNO.

395.                Nel 1746, Carlo Edoardo Stuart, detto il Giovane Pretendente (ma pi noto come conte d'Albany, perchŽ la moglie si faceva trombare da Vittorio Alfieri) mise insieme un raffazzonato esercito scozzese e tent˜ di riconquistare il trono dei suoi avi. Ma, nella battaglia di Culloden (o CULOden ?) fu inculato e preso a CALCI E PEDATE dagl'Inglesi comandati da un figlio di re Giorgio II, il duca di Cumberland. (o era il duca di Timberland ?) (Renato R.)

396.                Economia di guerra. Nel 1805 e nel 1809, Vienna  si arrese a Napoleone in "sole 24 ORE". (Renato R.)

397.                Era una tipa facile, la principessa S“ss“. (egyzia)

398.                Milziade a Maratona non poteva correre perchŽ gli faceva male il fianco sinistro. (Lia Celi)

399.                Il primo lenzuolo funebre venne impiegato sulla salma di un re persiano: su Dario. (Lia Celi)

400.                "Temistocle, dobbiamo allearci con gli acerrimi rivali dei Persiani!" "I Siamesi?" (Lia Celi)

401.                Stretto di Salamina: "Vi faremo a fette, Persiani!". (Lia Celi)

402.                Se voi mettete il carro davanti ai buoi, noi suoneremo le nostre campane.

403.                Dei generali russi mi impensieriscono Bagration e Doctorov. I generali austriaci non sono in grado di vuotare uno stivale pieno di piscio, leggendo le istruzioni sul tacco (Napoleone il giorno prima di Austerlitz) (Renato R.)

404.                Un tal Pizzichi, consigliere del granduca di Toscana Cosimo III, visto che i figli di lui, Ferdinando e Gian Gastone, non riuscivano a procreare, gli sugger“ di costruire due colonne votive nel duomo di Firenze. I Fiorentini, che sapevano che la non procreazione dei due figli del granduca era dovuta ad "altri motivi", scrissero ai piedi delle due colonne, un epigramma: "Pizzichi ! per far dei figli con delle donne,/occorron cazzi e non colonne !". Bei tempi ! Ora i nostri miseri risparmi non saranno mangiati a (s)pizzichi, ma a BOCCONI. (Renato R.)

405.                Io sono uno che riscriverˆ la storia. La storia. (LolloMello)

406.                La storia dell'umanita' e' costellata di carnefici che reclamano la propria innocenza, incolpando le vittime di essersi fatte massacrare.

407.                Compito di storia: L'Antica Grecia. L'Antica Grecia era piu' avanti dei suoi tempi e prima dei nostri. Non c'era la TV, ma c'erano un sacco di filosofi. A me personalmente non piacerebbe star li' tutta la sera a guardare un filosofo. (Snoopy forever)

408.                Dopo l'esperimento fallito del VOLO, che non VALEVA la pena nemmeno di tentare, visti gl'INSUFFICENTI mezzi impiegati, Leonardo entr˜ in una patologia cardiaca: L'INSUFFICENZA VAL-VOLARE. (Renato R.)

409.                Le case cartaginesi (mapalia) per evitare il caldo erano prive di finestre sull'esterno, ma avevano solo quelle sull'interno che davano sul pˆtio. Era uno schiamazzo insopportabile (donde l'espressione "facere mapalia"=fare casino). i cond˜mini, per vendetta, spesso si inviavano spade per posta. (Renato R.)

410.                La pratica di mandare proiettili per posta si sta diffondendo in Europa anche al di fuori della zona euro. In Inghilterra ed in Svizzera sono state intercettate due buste contenenti due frecce indirizzate rispettivamente a sir Gay di Ginsbourg, sceriffo di Nottingham ed al balivo Gessler (in quest'ultima erano presenti alcuni semi di mela) (Renato R.)

411.                9 novembre 1494: i Medici vengono cacciati da Firenze dopo la congiura de Òuna mela al giornoÓ. (loversfart)

412.                Il corso della storia non viene mai pulito dagli operatori ecologici. (Lino Giusti)

413.                29 dicembre 1170: ucciso Thomas Becket, arcivescovo di Canterbury. Praticamente disarcivescanterburyzzato. (Comeprincipe)

414.                Quando si sta accendendo il pc: apertura della porta in corso. Quando, il 27 ottobre 1806, Napoleone entr˜ in Berlino: apertura della porta (di Brandeburgo) in c˜rso. (Renato R.)

415.                Se pensate di attraversare un momentaccio, date un'occhiata ai libri di storia. (Bill Maher)

416.                Napoleone, a Waterloo, fu vittima di una fregatura: credeva che fosse arrivato il maresciallo Grouchy, ma arrivarono i Prussiani. Il C˜rso circu“to... (Renato R.)

417.                La moglie del tiranno di Siracusa Dionisio era originaria dell'Epiro, l'odierna Albania. Una vera e propria Tiran(n)a...  (Renato R.)

418.                Un antico re di Persia conosceva alla perfezione la viabilitˆ dei suoi possedimenti: straDARIO. (Renato R.)

419.                Chiedo il vostro parere. Secondo voi era pi bianco l'ispettore generale e vicecomandante della Luftwaffe, feldmaresciallo Erahrd MILCH o il grande filologo classico Kurt LATTE ? (Renato R.)

420.                La storia non e' altro che gossip ben raccontato. (History is gossip well told)

421.                Si parla spesso dell'Arco di Tito. Le frecce, poi, le avevano trovate? (egyzia)

422.                Napoleone riposa a Parigi nella chiesa degli Invalidi. Lui non era invalido, ma sarebbe potuto esserlo. (dal tema di uno scolaro)

423.                La Storia non insegna nulla, ma punisce per non aver imparato dalle sue lezioni.

424.                Con i se e con i ma non si scrive la storia, ma puoi scrivere 'semaforo'. (Fabrizio Manzetti)

425.                Ma i Sumeri erano ignoranti? (Scirio)

426.                Alunno : esclamazione di Papa Leone I quando vide Attila.

427.                Nel medioevo non tutti sanno che ci fu uno scontro cavalleresco fra veneziani e francesi per ragioni economiche. Fra i primi un grande nano, considerato allora il massimo economista della Puglie. Purtroppo, anche a causa della sua bassa statura, il piccolo veneziano soccombette, ma prima di morire grido': "Maramaldo, tu uccidi un uomo corto!". Il combattimento prese da lui nome: la disfida di Brunetta. (DrZap)

428.                Ben Hur era un fannullone. Bighellonava. (Egyzia)

429.                Il "Bollettino della Vittoria", dopo il celeberrimo strafalcione, oggetto dell'universale ilaritˆ, termina con le parole "Firmato Diaz". E' noto che molti pensarono che Firmato fosse il nome di Diaz e che molti bambini, nati in quei giorni, furono battezzati "Firmato". Se ne deduce che Diaz era un "capo firmato". (Renato R.)

430.                La storia si ripete sempre due volte: la prima volta come tragedia, la seconda come farsa. (Karl Marx)

431.                Ferdinando I, re delle due Sicilie, volendo sposare in seconde nozze la sig.ra Migliaccio, da lui creata duchessa di Floridia (La Favorita), donna di facili costumi e rimproverato per questo dal figlio Francesco, riferendosi alla prima moglie, Maria Carolina d'Asburgo, nota puttana e lesbica, rispose: "Guagli˜, piensa a mammete !". (Renato R.)

432.                Enrico VIII, stufo di Anna Bolena, le disse: "é arrivato il momento di darci un taglio". Ah,  andata veramente cos“? (egyzia)

433.                Nel nord della Britannia vivevano barbari molto bellicosi: i CalŽdoni, i Briganti e i Pitti. A nulla valsero il vallo di Adriano e quello di Antonino. La Britannia fu invasa ed i Pitti dilagarono in Europa, giungendo fino a Firenze, dove si fermarono e si costruirono un bellissimo palazzo. (Renato R.)  I Briganti invece giunsero fino a Roma impadronendosi del parlamento, del governo e della regione Lazio... (L'Innominato)

434.                Anche il pio Enea pensava solo a fare soldi. Fuggendo da Troia, si port˜ dietro i PENATI ! (Renato R.)

435.                Durante la rivoluzione francese i nobili a cui tagliavano la testa erano affetti da ansia da separazione? (DrZap)

436.                Ma Plinio il Vecchio da giovane si faceva chiamare Plinio il Vecchio da giovane ? (kazzenger)

437.                Il marito della contessa ErszŽbet Bˆthory era un uomo dalla forza eccezionale. Dopo le battaglie scagliava in alto i cadaveri dei Turchi e ii riprendeva tra le braccia. Poi, li passava ai suoi scagnozzi, li faceva "preparare" e organizzava partite a bocce coi loro teschi. (Renato R.)

438.                Cristoforo Colombo aveva una quarta caravella che col˜ a picco subito, la Sant'Avaria. (Stefano Pederzini)

439.                Il cavaliere rimpiange i bei tempi andati della sua giovent: "Si stava meglio quando si stava paggio". (Duccio Battistrada)

440.                Questi barbari mi sembra di averli giˆ visti. Sono visinoti. (Fabrizio Canzano)

441.                Quando alla fine di settembre Attila usciva dalla tenda, tutti capivano che era arrivato l'out unno. (Stefano Pederzini)

442.                Approfittando dell'identitˆ del nome, si spacciava per imperatore del Sacro Romano Impero: Carlo finto. (Renato R.)

443.                Se teniamo conto solo della pronunzia, il generale pi scemo della storia  il feldmaresciallo Daun. (Renato R.)

444.                I governatori delle province della Persia, nell'antichitˆ, i sˆtrapi, erano talmente ricchi che il termine sˆtrapo era sinonimo di enormemente ricco. Il re era addirittura multimiliarDARIO. (Renato R.)

445.                "Il mio centro indietreggia, la mia destra  respinta, la situazione  eccellente. Sto attaccando". (Maresciallo Ferdinand Foch) (8.9.1914)

446.                Gli antichi Persiani, fin da piccoli, venivano istruiti in 3 cose: cavalcare, tirare con l'arco e dire la veritˆ. I futuri re, in pi, ricevevano anche un'istruzione elementare: abbeceDARIO. (Renato R.)

447.                Storia, guerra e droga a kazzenger: la battaglia di Canne fu un crack? Ci fu un'eroina? (Maurizio Crozza)

448.                La battaglia di Canne deve il suo nome al fatto che i due eserciti erano... fatti duri. (DrZap)

449.                Napoleone era c˜rso e la sua malattia ebbe un decorso.  (Renato R.)

450.                Giovanna D'Arco si e' spenta il 20 maggio 1431... due ore circa dopo la sua morte! (Delirium religionis)

451.                Luciano Bonaparte ruppe clamorosamente con Napoleone e si rifiut˜ sempre di partecipare ad un'edizione del Grande Fratello. Napoleone, al contrario, nel 1814 e nel 1815, prese parte a due edizioni de L'isola dei famosi. (Renato R.)

452.                "Siamo a cavallo" dissero gli Achei ai Troiani. (DrZap)

453.                Come si chiamava la moglie di Attila? BARBARA.

454.                Chissˆ se pesava di pi Carlo III il grosso o Luigi VIII il grosso ? (Renato R.)

455.                Carlo il semplice non si drogava. Altrimenti, sarebbe stato Carlo il d'oppio. (Renato R.)

456.                Sto leggendo di Guglielmo il Conquistatore: "Era di corporatura robusta. Da giovane, era un pregio per un conquistatore che guidava gli eserciti sul campo. Con l'etˆ divenne un problema e il suo collega francese, Filippo I, lo prendeva in giro: "Sembri una donna incinta il giorno prima del parto !". Il permaloso Guglielmo si adatt˜ ad una dieta, inventata di persona: in certi periodi, ingeriva solo vino e alcolici. Non funzion˜. Il giorno del suo funerale, i necrofori si accorsero, con raccapriccio, che la sua mole imponente non entrava nella bara predisposta. Cercarono di forzare le spoglie nel sarcofago, ma riuscirono a provocare solo una macabra e poco regale esplosione. (Renato R.)

457.                Se il rogo di Giovanna D'Arco non avesse rischiarato le tenebre, sarebbe passata alla storia come Giovanna Darkness. (Renato R.)

458.                "Eppure si muore" disse Galileo Galilei esalando l'ultimo respiro. (DrZap)

459.                Grandissima saga di epoca medievale!!!! re Art e i camerieri della tavola rotonda... (Patrizia Arduini)

460.                Cannibale sost.s.m. : mangiatore di cartaginesi. (Surripedia)

461.                Luigi XIII si esibiva nei balletti di Corte e, a volte, scivolava. Per forza ! Era unto dal Signore. (Renato R.)

462.                Nella Borgogna del XIII secolo, un feudatario lasci˜ il levriero a guardia della culla del suo bambino. Al ritorno trov˜ sangue sulla culla e sulle fauci del cane. Sguain˜ la spada e decapit˜ il cane, per poi accorgersi che il sangue apparteneva ad una vipera, che aveva raggiunto la culla e che il cane aveva ucciso. Fece seppellire il cane, chiamato Guinefort o Guignefort (ghigno forte) e poco dopo, alla sua tomba, cominciarono ad affluire pellegrini, che ricevevano miracoli dal santo cane. La Chiesa soppresse il culto solo nel 1937. Tutto questo per chiedervi: ma voi vi fidereste di S. BERNARDO di Chiaravalle ? (Renato R.)

463.                I guerrieri di Attila erano grandi consumatori di carote: (bugs b)UNNY. (Renato R.)

464.                Secondo il popolo di Internet, il personaggio storico pi noto  Ges davanti Napoleone. Primo Italiano: Giulio Cesare. Secondo la Santanch, la classifica  truccata.  (Renato R.)

465.                Alla prima cannonata di Waterloo, Wellington guard˜ l'OROLOGIO e disse: "11,35 precise. E' giunta l'ora in cui bisogna giocare a carte col diavolo". Secondo te, giocavano a SETTE e mezzo ? (Renato R.)

466.                Napoleone cerco' la Vittoria in tutta Europa. Purtroppo non era ancora nata quando lui fu esiliato a Sant'Elena. (DrZap)

467.                L'istituto di statistica francese (credo per un censimento) ha inviato un modulo da compilare a Bonaparte Napoleone-Corsica-Ajaccio, con tanto d'indirizzo della via in cui si trova la casa natale, ora adibita a museo. Un vicino ha rispedito il tutto al mittente, con la seguente annotazione: "deceduto nel 1821. Per ulteriori informazioni, rivolgersi a S. Pietro. (Renato R.)

468.                Da quando Federico Barbarossa pun“ duramente la cittˆ di Asti, i suoi abitanti diventarono Astiosi. (Renato R.)

469.                Attila venne nella nostra patria solo perche' aveva sentito parlare di Italia Unno. (DrZap)

470.                Oggi, nel girarmi di scatto, ho sbattuto l'avambraccio dx contro il muro. Mi fa male e si  formato un ematoma che UNGO con l'Essaven. Riflettendo sul fatto che  il 6 giugno, anniversario dello sbarco in Normandia, lo definirei il giorno pi L'UNGO. (Renato R.)

471.                Come si chiamava la moglie veneta del re Ostrogoto? OstreghŽta!

472.                I Mongoli hanno conquistato un continente dalla Cina alla Bulgaria, dalla Siberia alla Persia poi si sono stufati di tutto questo Khan Khan e sono tornati a casa. (Roberto Di Vito)

473.                I Fenici inventarono il vetro, ma siccome non lo brevettarono gli artigiani di Murano glielo soffiarono, vivendi fenici e contenti. (Antonio Di Stefano e Lino Giusti)

474.                Il Duca Normanno al figlio: "Stasera andrai a letto senza saracena". (Antonio Di Stefano e Lino Giusti)

475.                Oggi Attila viene rivalutato dalla storia: era senz'altro Unno che se ne intendeva di conquiste. (DrZap)

476.                La notte prima di essere armato, il futuro cavaliere la trascorreva in bianche vesti, pregando e digiunando. Da questi fatti, deriva l'espressione "passare una notte in bianco". (Renato R.)

477.                Dove mandavano Napoleone da piccolo? All'esilio nido.

478.                Scoperto che Hitler e Eva Braun facevano sesso vestiti e senza toccarsi. Cosa che, purtroppo, non ha fatto il nonno di Alessandra Mussolini. (Elisio Marinelli)

479.                Come tutti sanno alla donna medievale piaceva l'uomo balestrato. (Sonagro)

480.                Scritto per il decennale: Come molti sanno, Stonehenge non  stata costruita in Inghilterra, bens“ in Irlanda. Fu poi Mago Merlino che la spost˜ di isola. Quello che pochi sanno,  che quando cominci˜ a porre in atto questo progetto, esattamente il 7 novembre del 499 dc, il noto personaggio del ciclo bretone non aveva ancora grandi capacitˆ telecinetiche, quindi aveva bisogno di un mezzo di trasporto. La tradizione dice che Merlino possedesse un mulo (alcuni sostengono fosse un asino, ma ci˜  alquanto improbabile, perchŽ un tale animale, per quanto volenteroso, non poteva assolutamente caricare massi tanto pesanti), e ad esso diede il compito di un tale improbo impegno. Caric˜ il primo masso sulla groppa del povero animale, che barcollando si diresse lentamente verso la costa, dove venne imbarcato. L'8 novembre il primo menhir era nel suo nuovo sito. Ma il povero equino era provatissimo. La mattina del 9 novembre 499 gli venne posto sulla schiena un dolmen di 4 tonnellate! La povera bestia non fece pi di otto passi, ondeggiando si ferm˜ un istante, tent˜ di ripartire, ma subito si schiant˜ al suolo senza un lamento, e non si rialz˜ mai pi. Cos“ il mago fu costretto ad attendere di affinare le proprie conoscenze telecinetiche, prima di completare quell'impresa leggendaria.
Domani si festeggia il 1500¡ anniversario della caduta del mulo di Merlino. (franco kappa)

481.                "Stiamo calmi e non perdiamo la testa" come disse Luigi XVI

482.                Battuto all'asta per due milioni uno dei 16 (o 19, non ricordo) tricorni di Napoleone esistenti. Sarebbe quello indossato a Marengo. Lo storico che commentava, visto che Napoleone, soffrendo freddo al capo, spesso portava tricorni foderati di lana all'interno, quelli venduti alle aste non lo sono mai, ma sono sempre quello di Marengo, Austerlitz, Friedland, ecc. (Renato R.)

483.                La banca di Attila era la Unnicredit.

484.                Quando la flotta franco-spagnola attacc˜, l'ammiraglio Nelson venne colto alla sprovvista. - La Battaglia di Trasalgo. (Il Mozzo)

485.                Alunno - Gangster siberiano di origini italiane dichiarato nel 445 'nemico pubblico numero 1' da Attila. (Orson Clalles)

486.                Gli ittiti erano un popolo famoso per avere un alfabeto composto di due sole lettere. (Natalino Balasso)

487.                10 anni dopo che Dario era stato sconfitto a Maratona, il figlio S'ERSE di nuovo contro la Grecia ! (Renato R.)

488.                Archimede era un uomo di molti principi. (DrZap)

489.                E cos“ Cristoforo Colombo disse s“ all'offerta dell'appena incontrato Re di Castiglia, disobbedendo al precetto della madre, di non accettare mai caravelle dagli sconosciuti. (Lorenzo Lo)

490.                Saro' Franco: non ho alcun Desiderio di incontrare i Longobardi. (Marco Billo')

491.                Annibale: antropofago di Firenze. (Antonello Iaccarino)

492.                Molti leghisti sostengono che le popolazioni del nord Italia discendano dagli antichi Galli, ma l'argomento  complesso: non basta fare ipotesi, di certe cose bisogna avere la celtezza! (Antonello Iaccarino)

493.                Oltre ad essere noto come storico, filosofo, scrittore, politico e drammaturgo, era anche famoso per sbrodolare sempre sulle pellicce che indossava.
MacchiaVelli. (Daniele Totolo)

494.                Archeologia: Trovate tracce del discorso di Attila all'inaugurazione della festa dell'unnita'. (Cactus) (Exidor)

495.                Un antico italico di una delle trib preromane stanziate fra le attuali Campania e Basilicata era un tipo implicato in numerose attivitˆ delinquenziali: era un OSCO LOSCO. (Antonello Iaccarino)

496.                Alessandro Magno si abbuffava di dolci, perchŽ il padre gli diceva in continuazione: "Figlio mio, poca cosa  per te la Macedonia !". (Renato R.)

497.                Attila era molto religioso, perchŽ credeva in un dio unno e trinno ? (Renato R.)

498.                Luigi XIV, re di Francia, era un monarca assoluto o assolato? (DrZap)

499.                Attila non era certo un unno qualsiasi! (DrZap)

500.                Qual era il cane preferito da Re Mida? Il labrador. (DrZap)