1.     Cosa fanno due cagliaritani il 20 settembre? Sardi di fine stagione.

2.     "Come farai le vacanze quest'anno?". "Io andro' in Sicilia a cavallo fra agosto e settembre". "Noi, invece, andiamo in Sardegna, ma in barca".

3.     Genero in sardo si dice nuoro?

4.     Cosa fa un sardo con 100 amichette? Il pastore.

5.     Due amici sardi si rincontrano dopo tanto tempo. Dopo essersi scambiati i saluti iniziali, entrambi cominciano a parlare delle loro famiglie e ad un certo punto uno dei due esclama:  "Sai che missono compratto un maiale ?". E il secondo:  "Eddove lottieni ?".  "Accasa connoi vivve il maialle. Lo abbiammo addestratto ed e' bravvo come un cane. Fa la  guardia, porta il giornale ed e' anche molto affettuoso".  "Ma davvero tienni un maialle nel tuo appartamento ? Si vabbene, ma per lappuzza come fate ?".  "Ehhhhh, si abbitua, si abbitua".

6.     Figlio del pastore sardo. Siamo verso Natale, e il figlio del pastore vorrebbe ricevere un regalo. Prende carta e penna e si mette a scrivere la letterina per Babbo Natale. "Carro Babbo Nattale. Per il ggiorno della tua festa, vorrei riccevvere una  biccicletta rrossa". Arriva la mattina di Natale, il bambino va a vedere sotto l'albero e non trova nulla. Un po' perplesso, si rimette al tavolo a scrivere un'altra letterina: "Carra Beffana. Per il ggiorno della tua festa, vorrei riccevvere una  biccicletta rrossa". Arriva anche il giorno dell' Epifania, ma la bicicletta rossa non arriva. Allora guardandosi intorno, il bambino osserva il presepe, prende la statuina del bambin Gesu', se la mette in tasca e si rimette al tavolo a scrivere un'altra letterina. "Carra Maddonna. Se vvuoi rivvedderre ttuo ffiglio....".

7.     Una coppia di sardi, dopo anni di sforzi, riesce finalmente ad avere un figlio. Gavinu corre dal parroco per dargli la notizia: (l'accento sardo e' di rigore): "Finalmente Padre! Anch'io ho un figlio!". "Bene! Sono felice per lei. Come lo chiamera'?". "Ah, gia'! Il mio figliolo e' molto importante e deve avere un nome importante. Lo chiamero' Napoleone!". E il prete: "Be', non mi sembra un nome appropriato, abbia pazienza ne trovi un altro". E Gavinu: "Va bene. Allora un nome bello, fiero, come e' mio figlio. Lo chiamero' Garibaldi". E il prete: "Ma non e' adatto ad un bambino! Pensi a quando sara' grande". "Ha ragione Padre, ma sono cosi' emozionato, sa, e' il primo figlio. Devo trovare un nome importante. Lo chiamero' Giulio Cesare". "Insomma, va meglio, pero' trovi un nome piu' semplice, piu' facile da ricordare". "Va bene Padre. Ho deciso. Visto che mio figlio e' importante per me solo un nome e' degno di lui. Lo chiamero' DIO!". E il prete: "Mamma mia, ma non crede di esagerare adesso, signor Porcu?".

8.     Due fratelli sardi si rivedono dopo anni: uno e' pastore, l'altro ritorna dal continente dove era operaio. A letto il pastore vede un indumento che non conosce: le mutande. "Come si usano?". "E' facile, la parte gialla va davanti, la parte marron dietro!".

9.     In uno zoo vive una coppia di gorilla, maschio e femmina. Un giorno il maschio si ammala e muore, per cui la femmina rischia di impazzire. Un impiegato dello zoo convince il direttore a rivolgersi al guardiano sardo: "In fondo i sardi sono abituati con le pecore; potremmo offrirgli un milione per andare con la gorilla in calore". Al direttore l'idea pare buona e manda subito a chiamare il guardiano: "Poddu, le devo parlare della gorilla. Lei sa che ha perduto il suo compagno e adesso e' in calore e impazzita. So che lei e' affezionato a tutti i nostri animali: se potesse occuparsi lei della gorilla...". Poddu tace. Il direttore continua: "Beh, noi dello zoo pensavamo ad un milione...". Poddu osserva il direttore e poi dice: "Mi va bene, ma ho anch'io due richieste. Con la gorilla voglia un po' di intimmita'... vorrei cha la gabbia copperta fosse". "Certo, si capisce! E l'altra cosa?". "In effetti questa cossa sola preuccuppazzione mi da'... il milione devo pagarlo tutto subbito o posso darlo anche a rratte?".

10.  Mio nonno mi diceva sempre che noi sardi non siamo sottosviluppati. Siamo sviluppati sotto! (Lucio Salis)

11.  Qual e' la definizione di "sesso sicuro" in Sardegna? Fanno un segno sulla pecora che scalcia.

12.  Come fai a sapere se un pastore sardo e' bisessuale?  Semplice, si scopa sia le pecore che le mucche...

13.  Due pastori sardi trovano una pecora con testa impigliata in un cespuglio. Secondo la consuetudine dei pastori sardi, uno si abbassa i calzoni e se la fa. Poi si ricompone e dice al secondo: "Dai, adesso tocca a te...". Il secondo si abbassa i calzoni e... infila la testa nel cespuglio.

14.  Dopo un comizio molto acceso, ad Enrico Berlinguer (di nota origine sarda) venne chiesto, da un operaio : "Fammi avere una casa, compagno". E lui, stingendogli la mano, rispose: "Comincio a darti una man... sarda".

15.  Un giornalista sta svolgendo un sondaggio in Sardegna presso i pastori chiedendo come si divertono. Tutti rispondono: "Ah, io mi scelgo unna bella peccorra, le metto un bavvaglio e la mmonto". Tutti insomma mettevano un bavaglio alla pecora tranne uno: "...io scelgo unna pecorrella e la mmonto!". Il giornalista chiese il motivo per cui non la imbavaglia, e il pastore: "perché a me piacce pommicciarre!"

16.  L'alice e' un pesce che si meraviglia o una donna sarda magra come un'acciuga o una piccola abitante della Sardegna (vedi SARDA)?

17.  Un ventriloquo milanese si reca in Sardegna per una vacanza ed il giorno in cui vede un contadino nell'aia della propria fattoria non riesce a fare a meno di combinargli il classico scherzetto di quello che parla con gli animali. "Mi dovete credere, compare, io ci parlo con le bestie, state a vedere". Si avvicina ad una gallina e le chiede: "Tu con chi fai l'amore?". E la gallina gli risponde (ma e' lui il ventriloquo a parlare): "Con il gallo, con chi vuoi che lo faccia?". Il contadino resta stupefatto. Ed il milanese rincara la dose: "Ehi tu, giumenta, con chi fai l'amore?". E la giumenta di risposta: "Ma con il mio bel stallone, con chi senno' ?". Il contadino per poco non sviene. E il milanese giu' a divertirsi, si avvicina ad una pecora, ma il contadino con un balzo si frappone fra lui e l'animale dicendogli: "Alle pecore e' meglio non chiederlo, sono tutte un po' bugiarde, sa"

18.  Un giornalista della RAI va in Sardegna ad intervistare un vecchietto al suo centesimo compleanno e gli chiede: "Ma lei in 100 anni chissa' quante cose avra' visto. Ci racconti il giorno piu' bello della sua vita". E il vecchietto: "Il giorno piu' bello della mia vitta e' statto quando si e' perso il montone. Si era perso il montone per i monti del Gennargentu. Due giorni e due notti per cercarlo. Alla fine quando lo abbiammo trovatto, per festeggiarre ce lo siamo inculato tutti quanti e abbiamo fatto una gran festa fino all'alba". "Si', ma capisce che questo aneddoto non possiamo raccontarlo in televisione; ci racconti un altro giorno bello della sua vita". E il vecchietto riprende a raccontare: "Un altro giorno bello e' statto quando si e' persa la peccora. Si era persa la peccora per i monti del Gennargentu. Due giorni e due notti per cercarla. Alla fine quando la abbiamo trovatta, per festeggiare ce la siamo inculatta tutti quanti e abbiamo fatto una gran festa fino all'alba". "Si', ma anche questo non possiamo dirlo in RAI. Guardi, cambiamo domanda, ci racconti piuttosto qual e' stato il giorno piu' brutto della sua vita". E il vecchietto: "Il giorno piu' brutto della mia vitta e' stato quando mi sono perso io..."

19.  A Nuoro quattro pastori sardi sono stati arrestati da quattro pastori tedeschi. (Notizie dall'interno - Il TG di Max Cipollino (Massimo Boldi)

20.  Come trovano i ragazzi sardi le pecore nell'erba alta? Molto soddisfacenti!

21.  Un Tedesco ad un Sardo: "Noi in Germania abbiamo Pastori Tedeschi alti cosi' " (mettendo una mano all'altezza dell'anca). Ed il Sardo: "Seeeeeee!!!! Noi in Sardegna abbiamo Pastori Sardi alti cosi'!!!!" (mettendo la mano all'altezza del collo)

22.  Il Comm. Ambrogio Brambilla lascia la natia Milano per un periodo di vacanza in Costa Smeralda. Dopo aver sentito i vicini di ombrellone raccontarsi storie di caccia decide di non essere da meno e, presa la sua Mercedes 500 SL, si inerpica per i monti della Barbagia Ollolai. Ad un certo punto vede un pastore armato di doppietta, si accosta e gli chiede: "Uela, dove l'e' che si puo' andare a caccia? Me lo affitta il fucile?". Il pastore lo guarda bene, capisce il tipo che e' e gli risponde: "Qui dappertutto puoi andare. Il fucile ti posso prestare. Ma le pecore non devi ammazzare" e gli indica il gregge di pecore. Allora il milanese, ben attento a non sparare alle pecore, si apposta in mezzo ai cespugli, sente un fruscio e... pum! Fa secca una capra. Visto che non era una pecora torna dal pastore e gli dice: "Ue, te, che bestia l'e' che l'ho preso? Ci ha le tette molle, la barba e puzza da matti". "Maddonna, a mia moglie hai sparato!"

23.  Negli ultimi cinque anni, la statura media dei sardi è cresciuta di ben DUE cm. Eppoi dicono che la Regione non fa nulla! (Lucio Salis)

24.  Lo sai come si chiamano gli abitanti di Santa Giusta? Gavino Marroccu, Anna Pirastu, Bachisio Mureddu... (Lucio Salis)

25.  Sardegna, 44° all'ombra. In un negozio di elettrodomestici entra un signore che chiede: "Vorrèi ùn ventilatòrre....". "lo vuole a dueevventi?". " Eja!!! perché, quelli a un vènto ssolo, finiti si ssono!!".

26.  Sai che differenza c'e' tra un aereo dell'Alitalia e uno dell'Alisarda? Che quello dell'Alitalia non ha i peli sotto le ali! (Lucio Gardin)

27.  Io in macchina, contro quelli che lampeggiano, ho montato dei fari speciali. L'altra sera ho portato la mia ragazza a fare una gita romantica ad Ostia. Ad un certo punto le ho detto: "Jolanda, vuoi vedere la Sardegna?". Trac: da Cagliari a Sassari l'ho illuminata tutta! (Paolo Panelli)

28.  Come fai a riconoscere una festa di addio al celibato in Sardegna? Dalla pecora che salta fuori dalla torta!

29.  Tre pastorelli sardi passeggiando in campagna vedono una pecora, che nel tentativo di fuggire dal pascolo era rimasta incastrata con le zampe posteriori nel filo spinato. Il primo dice: "Pensate se fosse Valeria Marini!!". Il secondo: "Pensate se fosse Claudia Schiffer!". Il terzo: "Pensate se fosse buio!!!"

30.  Rapitour: Gennargentu, Orgosolo, Locri: vi sentirete rapiti dalla nostra ospitalita'. Accogliervi con tutti i riguardi e' per noi di Rapitour una tradizione. I nostri accompagnatori verranno a prendervi direttamente a casa vostra per scortarvi fino al vostro esclusivo rifugio. Li' vi offriremo tutte le comodita' di cui avete bisogno: una semplice cucina tradizionale, un ambiente fresco e riposante a contatto con la natura, lontano dallo stress quotidiano, dove finalmente il telefonino non squillera' piu'. E non e' tutto qui: sono previste escursioni a sorpresa con suggestive trasferte notturne e un incredibile bonus vacanza a chi supera il 300° giorno di permanenza. A proposito, per non disturbare la tranquillita' del vostro soggiorno qualcun altro si occupera' di pagare per voi. Rapitour: la nostra ospitalita' ha una lunga storia!

31.  È una splendida storia ambientata in Sardegna. Un maiale viene rapito vicino ad Orgosolo e i genitori sospettano che non sia più vivo perché nella lettera di richiesta di riscatto i rapitori hanno messo tre fette di mortadella. (Gene Gnocchi-Marco Posani)

32.  Sai cosa disse Gesù alla Maddalena? Disse: "Bella la Sardegna!". (Leonardo Manera)

33.  Un pastore sardo si reca dal dottore perché soffre di insonnia: "Buongiorno ddottorre! Mi aiutti llei, io lla nnotte non riesco a ddormire!". "Guardi, allora, prima di andare a letto si beva una bella tazza di latte e miele caldo ed una volta a letto conti le pecore!". "Come contto le ppecore?". "Immagini di vedersele passare davanti una ad una e le conti, vedrà che dopo un po' si addormenterà!". Il pastore torna a casa, beve il latte e miele, si mette a letto e comincia a contare le pecore: "Una, ddue, tre, quattro, ciao amore, ssei, ssette..."

34.  Un giornalista di Tuttosport sta facendo il giro d'Italia per i campi di calcio minori, cercando notizie particolari e curiose da pubblicare. Un giorno giunge in uno sperduto paesino della Barbagia e nota che tutti vanno allo stadio con la doppietta in spalla. Incuriosito, ne chiede il motivo al vicino di posto, anch'egli armato. Questi gli risponde che era ormai tradizione del pubblico festeggiare il gol della squadra di casa a colpi di doppietta in aria. Allora il giornalista insiste: "E quando segnano gli avversari?". E il vicino, seccamente: "Gli avversari? ...Mai successo". (Mauroemme)

35.  E' giugno, in Sardegna e un pastore si rivolge verso il compagno: "Bene, sono proprio contento che arrivi l'estate. Finalmente potremo tosare le pecore. Non ne potevo piu' di aspettare!". L'altro accenna col capo affermativamente: "Capisco, faremo dei begli affari vendendo la lana al mercato. In citta' ci potremo pagare da bere e andare a donne". "No, non mi hai capito... - gli dice il compare - e' che non ne potevo piu' di aspettare per poterle vedere NUDE!!".

36.  L'AGNELLO Dl FIDANZAMENTO e' una piccola pecora che si scambiano i promessi sposi in Sardegna come pegno di matrimonio. (dal "bestiario dell'impiegatto") (Gianni Zauli)

37.  Giochi di carte: Mercante in fiera: gioco diffusissimo tra i pastori sardi, si gioca distribuendo il mazzo di carte a 40 pecore, tra le quali è nascosto camuffato un lupo (una fiera n.d.r.). L'animale al quale viene assegnata la carta del "Lattante" viene poi posseduto dai partecipanti al gioco. (Lopezzone)

38.  TG3: Un’imbarcazione carica di disperati albanesi è approdata sulla costa sarda nei pressi della tenuta estiva del premier Berlusconi. Subito allertata la guardia costiera.
TG5: È ancora emergenza profughi. L’ennesima carretta del mare piena di disperati è affondata davanti alla villa di Berlusconi in Sardegna. Il Presidente del Consiglio, dopo aver ricordato di essere stato anche lui un profugo, è riuscito a salvare, camminando sulle acque, più di 800 fra donne e bambini.
TG4: ATTENTATO, si tratta di ATTENTATO... Una banda di albanesi comunisti si è introdotta nella villa in Sardegna del nostro Presidente del Consiglio, il quale è stato brutalmente percosso e costretto a svelare il vero terzo segreto di Fatima: anche Berlusconi è nato a Betlemme. (Beppe Braida)

39.  Il nuovo parroco di un paesino sardo trova un pastore che sta frustando e picchiando una povera pecora. Allora il prete lo ammonisce: "Fratello, non deve picchiare quella pecora. Lei non picchierebbe sua moglie, vero?". "Oh, lo farei, se scoreggiasse e si spostasse di lato ogni volta che tento di farmela!"

40.  CAPPITTO-TTI-HO!
      Questa settimana inseriamo un'intervista che abbiamo fatto a Lucio Salis, il cabarettista sardo reso noto dalla sua partecipazione a Drive-In e dal suo tormentone "Cappitto-mmi-hai". Lo abbiamo potuto rivedere recentemente (e con piacere) su Zelig-Off la trasmissione cabarettistica condotta dal grande Claudio Bisio, e sapendo che Lucio è anche un nostro assiduo lettore, ve lo abbiamo intervistato.
      Allora Lucio, innanzi tutto, ricorda ai nostri lettori chi sei, perché mica tutti hanno la nostra memoria (...e la nostra età).
      Sono il più grande comico sardo, dopo Cossiga.
      Diciotto anni a Radio uno (oltre seicento monologhi e 4 conduzioni di programmi miei, oltre a 95 puntate di Via Asiago tenda e Radio anch'io);
quattro anni a Cinema Democratico, con Nanny Loy, Ugo Pirro, Pippo D'Amico, Sergio Leone (per rubare i segreti del cinema e della scrittura)...
      ...Anche tre anni di galera per aver "rubato i segreti del cinema"? Ma noooo... fammi continuare: quattro anni di Fininvest (Drive in, Striscia la notizia, un mare di ospitate) e per non offendermi non mi hanno nemmeno pagato...
      Sfido io che Fininvest "abbia dato lavoro a tanti e non abbia mai licenziato nessuno"!!!
      Poi quattro film da co-protagonista e protagonista. Primo caso eclatante di vittima del maccartismo all'italiana: cacciato dalla vita lavorativa per essermi rifiutato, nel 1990, di attaccare a comando Scalfari e De Benedetti, da Striscia, interrompendo le beffe a Cossiga.
      Oggi sappiamo perché volevano scatenare il loro campione di audience contro i "due comunisti": si trattava di una operazione di coSMEsi.
Incensurato.
      Il tuo ritorno in tv dopo tanto tempo di più o meno velata censura: ch'è successo? da personaggio "scomodo" sei diventato "comodo"?
      No. Ho chiesto io a Gino di darmi una chance. Tempo fa lui mi aveva detto "Perché non te ne vieni a Milano. Qualcosa capita."
      E io me ne sono tornato in Sardegna, dove non capita nulla. Purtroppo i loro calendari a Zelig sono pieni per quest'anno.
      Credo di non aver sfigurato col nuovo personaggio dell'albergatore berlusconiano: "Da Gavino al cinghiale marino", l'unico albergo al mondo dove il direttore ruba gli asciugamani e le saponette ai clienti. Non so quando monteranno il secondo passaggio. In quello del 5 maggio pare che il picco d'ascolto collimasse proprio colla mia uscita.
      Con "Drive-in" lanciasti la comicità sarda. Poi venne eletto presidente Cossiga: hai sentito il rimorso?
      In verità, lui era già un potente comico, con punte di tragico, ricordate lo sketch su Moro?
      Sono fiero di aver aperto la strada a lui, Aldo, Giovanni e Giacomo (Nico), Mariotto Segni, Beppe Pisanu.
      Anche se i siculi la fanno ancora da padroni, vuoi mettere Vito, Schifani, La Loggia, Riina, Fede...
      Per forza (Italia)! Alla Sicilia serviva un ricambio generazionale, soprattutto dopo la scomparsa definitiva della coppia Franchi-Ingrassia...
      Piuttosto dicci: quando hai saputo che la concorrenza RAI avrebbe riproposto in contemporanea alla tua performance lo sketch del cabarettista di Arcore al Tribunale di Milano, intitolato "La dichiarazione spontanea", cosa hai pensato?
      Che avrei vinto io, anche se mi scrivo i testi da solo, mentre il mio competitor si avvale delle penne di vecchi comici: Gelli, Ferrara, Previti.
      Ed infatti ho vinto. "Da Gavino al cinghiale marino" è più credibile.
      E ché? l'avevi messo pure in dubbio?!?
      Ed ora? ti rivedremo in tv, oppure - viste le scuri censorie che volano - ti faranno fare il cambio di palcoscenico col "cabarettista di Arcore"?
      Io spero di tornare con una presenza stabile.
      ...In tv di stabile c'è solo Pippo Baudo...
      Quando dicevamo "una risata vi seppellirà", la frase era diretta ai potenti, mica ai cittadini. Vorrei avere la possibilità di ripristinare l'ordine delle risate e i target.
      La comicità governativa odierna ha bisogno di un contraltare. Anche se è dura batterli questi.
      Infine, un test psico-attitudinale: ti diremo alcuni nomi di politici e te dovrai associarli al comico o cabarettista che credi. Sei pronto?
      Sì, vai!
      Iniziamo proprio col tuo ..."collega" Cossiga.
      Mr.Bean: combina casini, ma almeno non parla.
      Casini e Buttiglione?
      Gianni e Pinotto, sbiaditi ma pasticcioni.
      E Pierino Fassino da Torino?
      Pulcinella: è ilare e simpatico, riesce sempre ad imbrogliare il padrone di turno, ma soprattutto è napoletano!
      Faustino Bertinotti?
      Direi Vito Catozzo o, più spesso, Tafazzi.
      Fini?
      Crocodile Dundee: non sbaglia un colpo, centra sempre il bersaglio che vuole il padrone. Lo vedrei benissimo in Australia.
      Anche noi, e per la precisione nel deserto australiano e senza una goccia d'acqua...
      E naturalmente lui, Silvio Berlusconi...
      Colombina: si trucca allo stesso modo e nessuno, specie all'estero, sa che cazzo di mestiere fa.
      Però fa ridere.
      Cappitto-mmi-hai!?
(Lucio Salis)

41.  Cosa ci fanno 4 nuoresi in cucina? Quattro Sardi in padella!

42.  Perché i pastori sardi amano le pecore? Perché dopo che te le sei scopate te le puoi mangiare.

43.  "Sono spossato". "Congrattulazioni; quando ci fai connoscere la tua mmoglie?". (rafrasnaffra)

44.  ORDIGNO A SASSARI. Rivendicato dal movimento sardo quattro mori. Ma Pisanu dice: non avranno scampo. Quattro Sardi in padella? (Aldo Vincent)

45.  Un turista in Sardegna prende contatto con un nativo: "E' un gran bel paese il vostro". "Si'... si puo' dire cosi'". "E' anche una gran bella terra... molto grassa... fertile". "Poco, poco! pensi... niente che germogli qui". "Voi mi sorprendete. Anch'io sono contadino sul continente e sono sicuro che qui, se si semina...". "Ah be' certo, se si semina..."

46.  Il figlio di Berlusconi va in Sardegna e quando arriva alla sua spiaggia privata dice agli uomini del servizio:  "Possibile che qui non ci siano alberi?!!". "Purtroppo no!". "Allora piantate subito 100 alberi. Domani arriva mio padre, e a lui piacciono gli alberi, lui paga". E cosi fu, in due ore gli uomini del servizio piantano 100 alberi. Poi il figlio del Berlusca fa: "Quei gabbiani perché volano tutti a casaccio! A mio padre piace quando volano a V. Dovete trovare degli uccelli addestrati che volino a V, mio padre vi paga!". E cosi viene fatto. Poi il figlio di Berlusconi fa: "L'acqua e' fredda! A mio padre piace a 32 gradi esatti, non di piu' non di meno! Riscaldate l'acqua! Mio padre paga!". Cosi viene fatto, con un sistema all'avanguardia tecnologica e riscaldano l'acqua a 32 gradi esatti. Il giorno dopo arriva Berlusconi. Si sdraia sulla spiaggia e dice a suo figlio: "Che bello qua! Guarda che bello che i gabbiani volino nel cielo a V, guarda come sono belli questi alberi, e l'acqua e' calda come piace a me. Vedi, figlio mio, che i soldi non portano la felicità?". (Mario)

47.  Qual è il numero preferito di un sardo che vaga per il deserto? OTTANTASETTE ! (FoX)

48.  Come dicono in Sardegna quando possiedono l'acqua? Acca due ho, capito mi hai.

49.  SARDINA: piccolo pesce senza testa che vive nell'olio di Sardegna.

50.  In SARDEGNA il presidente SORU vuole mettere una tassa sul lusso: qualcuno deve avergli spiegato che l'isola e' piena di...AGNELLI ! (Enra)

51.  Perché i sardi non ci sanno fare a letto? Perché tutte le volte che concludono il rapporto sessuale, le loro partner esclamano, con aria delusa: "beh?". (Marco C)

52.  Camminando per una mulattiera sarda, due pastori trovano una pecora con testa impigliata in un cespuglio. Come da consuetudine dei pastori sardi, il primo si abbassa i calzoni e se la fa, inculandosela a lungo. Poi si ricompone e dice al secondo: "Dai, adesso tocca a te...". A quel punto il pastore si abbassa i calzoni e... infila la testa nel cespuglio. (VonFelix)

53.  La Sardegna, dove gli uomini sono veri uomini, e le pecore sono molto nervose. (Lopezzone)

54.  Raga! Mi hanno portato un vino dalla Sardegna che è una bomba!! E' un cannonau. (rafrasnaffra)

55.  I pastori sardi sono molto ricchi, hanno i capi firmati... (Guru)

56.  Lo sapevate che in Sardegna le pecore vengono pastorizzate? (Dr. ICE)

57.  Mia suocera era sarda: non mi chiamava mai "genero", ma sempre "nuoro". (Fiorello)

58.  Sono un tipo semplice e candido e spesso non riesco a cogliere le buone occasioni al volo. Per esempio, una volta che con la famiglia eravamo in vacanza in Sardegna, successe che l'anonima sarda rapi' mia suocera. Mi contattarono ed iniziammo le trattative per il riscatto, ed io che sono troppo buono, alla fine per riprendermela accettai d'essere pagato solo con olio, vino e formaggio! (Bilbo Baggins)

59.  Come si chiama la ragazza sarda più stressata dell'isola? Esau Rita. (Scirio)

60.  Qui in Sardegna ogni mattina un Currulìu (Airone Cenerino) si alza in volo dalle paludi e dagli acquitrini, e va in cerca di cibo. Tutte le mattine un Anadòne (Alzavola) si alza in volo dai canneti, per vivere la sua battaglia quotidiana. Tutte le mattine qui in Sardegna un Abiàrgiu (Gruccione) si alza in volo, in cerca di farfalle e libellule. Non importa quale uccello si alza, basta che si alzi... (La Piccola Fiammiferaia)

61.  Ultime notizie. Problemi di traffico in Sardegna. Beethoven sta eseguendo la pastorale.

62.  Io sono la tipica bellezza sarda. Ho le stesse misure di un nuraghe. (Geppi Cucciari)

63.  20 Maggio 2008, Sardegna - Il noto dittatore comunista Renato Soru compra la testata L'Unità. Forza Italia insorge: "È conflitto d'interessi!". In pochi capiscono la battuta. (da "Nonciclopedia")

64.  "Dodici morti bruciati in Sardegna!". "Ma usavano la crema solare?". (Pat)

65.  A Villa Certosa in Sardegna. Berlusconi: "Non la vendo". Una velina: "Io la vendo".

66.  Ho avuto un incidente in Sardegna. Mi sono scontrato con un muggine... ma ho preso il numero di bot...targa!

67.  Muller Thurbau: vino altoatesino che mette commozione e sconcerto fra i sardi. (Zanzara de "La Settimana Enigmistica")

68.  Io sono sardo, mia moglie russa. Ma anch'io non scherzo. (Lucio Salis)

69.  Se si facesse un ponte che collega la penisola alla Sardegna, sarebbe chiamato il ponte sullo stretto di Mesina. (Renato R.)

70.  Il 13 febbraio protesta delle donne contro Berlusconi. In Sardegna si manifesta in una ventina di città. Tutte capoluogo di provincia. (Spinoza.it)

71.  Monica, la mia vicina di casa, è quanto la donna cannone, mi sta rincorrendo ancora per colpirmi con la borsetta. L'altro giorno ero sovra pensiero e le ho detto: "ciao Monica, lo sai che a me piace molto il cannonau"! (Priamo) (Gianpriamo Schirru)

72.  Cosa fa un rinco sardo in Continente? Si piscia addosso. (Dere Tano)

73.  Sardegna, nel 1300 la carta de logu: quando agli incendiari veniva tagliata la mano destra. (Lucio Salis)

74.  Imbrattata la pietra d'ingresso alla Costa Smeralda: "Costa... troppo". (Lucio Salis)

75.  Paolo Villaggio: "I sardi si accoppiano con le pecore". Le sarde anche con la pasta. (Francesco De Collibus)

76.  Paolo Villaggio: "I sardi si accoppiano con le pecore". Solo a Porto Cervo preferiscono le vacche. (Vincenzo Ricchiuto)

77.  I Pastori sardi querelano Villaggio: "Con le Pecore solo cene eleganti". (franco kappa)

78.  I pastori sardi non ci stanno: voci ufficiose affermano che diversi pastori stiano organizzando lo stupro del gatto di Paolo Villaggio. (Andrea Fenu)

79.  I cognomi terminanti in "us" sono tipici della Sardegna. Ho conosciuto molte SARDE che, di cognome, fanno Findus. Non sono mai riuscito a "concludere": tutte molto fredde. (Renato R.)

80.  In Sardegna si vorrebbero smantellare i poligoni militari. La popolazione non li ha mai tollerati: "Si tratta di figure troppo complesse!". (Umore Maligno)

81.  In tanti mi dite che sono sardonico. Ma ve lo assicuro, non ho origini sardeniche ! (David Di Tivoli)

82.  Non c'è peggior sardo di chi non vuole sentire...i belati strazianti della pecora che sta inculando.  (Renato R.)

83.  Le ragazze sarde piccole di statura sono molto piatte... delle sardine! (DrZap)

84.  Nel mondo Fantasy per andare in Sardegna bisogna prenotare il draghetto con molto anticipo. (Genio78)

85.  Sardegna, giocavano con paletta e secchiello, denunciati due bambini per danno ambientale. "Andate a giocare in Val di Susa!". (frandiben)

86.  Briatore: "Controlli e Finanza uccidono la Casta Smeralda". (donlione)

87.  In Sardegna quando un pastore vuole prendere in sposa la sua amata le dona un agnello... detto di fidanzamento. (DrZap)

88.  Papa Francesco visita la Sardegna. Per rispettare le usanze locali Bergoglio userà ostie di pane carasau. (Pietro Diomede)

89.  Papa Francesco in Sardegna da buon pastore. Come secondo lavoro. (Avvocato Brosisky)

90.  Papa Francesco e' in Sardegna.... Beh a Settembre costa di meno.... (Pietro Diomede)

91.  Papa Bergoglio per andare in Sardegna è partito da Ostia ed è arrivato camminando sulle acque. (Letizia Pinziah Battaglia)

92.  Il Papa in Sardegna prega in sardo. L'ostia, d'accordo, somiglia al pane carasau, ma il mirto al posto del vino poteva anche evitarlo. (Antonello Taurino)

93.  Ho visto una gara tra pecore, al vellodromo di Sassari... (Viola Ortes)

94.  Sardegna: 5 euro un pompino. Mi sembra un po' eccessivo, con tutte quelle pecore gratis... (Feel Ice)

95.  Sardegna: 5 euro un pompino. La concorrenza con le pecore lì si fa sentire. (Feel Ice)

96.  A Cagliari alcune prostitute offrono sesso orale a 5€. Il sindaco: "Dobbiamo fare qualcosa al più presto o i cinesi ci rubano l'idea". (Renato Minutolo)

97.  La Sardegna si trova in uno Stato di emergenza. L'Italia. (Stefano Belli)

98.  Sardegna. Il premier Letta: "Lo Stato c'è". O meglio: "C'è Stato." O meglio: "C'era una volta." (Paolo Dune)

99.  Sardegna...tutti i cardinali pregano per migliaia di sardi ... tutti mi pare superfluo, limitatevi ad 8 per mille ...! (Renata Toniazzo)

100.                Sardegna. "Avevamo avvertito...." ha dichiarato Gabrielli Arcangelo.... (Pietro Diomede)

101.                "La Sardegna è ora completamente circondata dall' acqua" ha detto Gasparri sorvolando l' isola. Commovente messaggio dei Corsi: "Vi siamo vicini!" (Bruno Vareschi)

102.                Sardegna: cinque episodi di sciacallaggio. E' finalmente arrivato la stato. (Riccardo Brosio)

103.                Sardegna : nuova allerta maltempo. Lara Comi : nuova allerta minchiate. (Massimo Pica)

104.                Il vescovo di Olbia: “Non è estranea la mano dell’uomo”. Non che Dio ne esca benissimo. (Montales)

105.                Cappellacci: “Una piena così si verifica ogni mille anni”. Quindi la prossima ci coglierà nel bel mezzo della ricostruzione. (venividiwc)

106.                “È arrivata tutta in una volta l’acqua di sei mesi”. Insomma è un po’ come un conguaglio. (filipio)

107.                Gabrielli: “Polemiche costruite sul nulla”. Per non parlare dei viadotti. (venividiwc)

108.                Tutti d’accordo i politici: “Va messo in sicurezza il territorio”. Forse aspettano che lo facciamo noi. (Xanax)

109.                Ora gli ambientalisti accusano il cemento. Facile prendersela con chi non è armato. (‘lfoda)

110.                Le camere del resort di Briatore offerte gratuitamente agli sfollati. Vuole incularli col minibar. (‘lfoda)

111.                Cécile Kyenge ai funerali delle vittime per rappresentare il governo. Infatti è senza portafoglio. (Montales)

112.                Lara Comi: “I sardi non sanno come comportarsi in caso di alluvione”. Ed evidentemente neanche lei. (MestMuttèe)

113.                La Comi critica il comportamento dei sardi. Lei sarebbe rimasta senz’altro a galla. (Schopenhauer di Spinoza)

114.                Molti sardi offrono gratuitamente posti letto nelle loro case. Ho prenotato per luglio. (haroldsmith)

115.                Per l'europarlamentare Lara Comi in Sardegna c'è stata la tragedia per "ignoranza dell'abc delle norme di sicurezza". Tipo tenere la bocca chiusa quando piove. (Cinzia Poli)

116.                L'Anonima Sarda potrebbe tornare col botto sequestrando Brunetta. E' semplice, basta metterlo in tasca. Più che sequestro, è un taccheggio. (buddheun zentabaga)

117.                La Sardegna si trova in uno stato di emergenza. L'Italia. (Mordicchio)

118.                Ho un'amica sarda che ha avuto una figlia. L'ha chiamata Alice. (DrZap)

119.                Medico sardo in crisi finanziaria rapisce figlia di ricco possidente. Impossibile pero' il riscatto. Il possidente non riesce a decifrare la lettera del medico. (DrZap)