BICICLETTE  (v. anche CICLISMO)

1.     Perché gli elefanti vanno in giro in 500 rosa e non in bicicletta? Perché non hanno il ditino per suonare il campanello!

2.     Cos'e' il ciclo liturgico? La bicicletta del prete!

3.     Un negro mentre va in bicicletta incontra una ragazza nuda che gli chiede un passaggio. Il negro la fa accomodare in canna e partono. Poco dopo la ragazza dice: "Scusi, ma forse lei non si e' accorto che io sono completamente nuda!". "No, no, io me ne sono accorto, e' lei che non si e' accorta che questa e' una bicicletta da donna !".

4.     Perché non dovete investire un negro in bicicletta? Perché la bici potrebbe essere la vostra!

5.     Una sera andando a dormire Pierino vede  sua sorella che si accarezza il seno davanti allo specchio e dice: "Voglio un uomo! Voglio un uomo! ".  Per diverse sere Pierino assiste alla stessa scena finche' un giorno Pierino vede  un uomo che fa all'amore con sua sorella. Allora Pierino corre in camera sua, si accarezza i seni davanti allo specchio e dice: "Voglio una bici! Voglio una bici!".

6.     In un convento ci sono le suore che in cortile girano con le biciclette e schiamazzano un tantino. La Madre Superiora:  "Per favore, figliuole, fate meno rumore!". Passano cinque minuti ma la situazione non cambia. E la Madre Superiora:  "Vi prego, sorelle, abbassate il volume!". Passano altri cinque minuti, ma il frastuono non scende. Allora la Madre Superiora grida:  "Sorelle finitela! Altrimenti vi rimetto le selle!".

7.     Cos'e' il ciclo mestruale? La bicicletta del marchese.

8.     Lettera del soldato: Cara mamma oggi mi hanno fatto i raggi; se domani mi fanno le ruote vengo a casa in bici.

9.     Un ragazzo incontra un amico con una bicicletta nuova fiammante dotata di tutti gli optional piu' moderni e gli chiede dove diavolo l'abbia trovata. E lui risponde: "Ieri stavo andando a scuola quando per la strada una bella ragazza mi ha fermato, e' scesa dalla bici, si e' tolta tutti i vestiti e mi ha detto: 'Puoi avere tutto quello che vuoi'. E il primo studente ribatte: "Bravo! Bella scelta! Tanto i suoi vestiti non ti sarebbero stati!".

10.  Qual e' la differenza tra una bicicletta e una donna ? La bici prima la gonfi e poi la monti, la donna prima la monti e poi si gonfia...

11.  Un prete e un rabbino, amici da tempo, sono soliti trovarsi in bicicletta. Un giorno il rabbino arriva e vede il prete a piedi: "Amico mio che e' successo?". "Ah ! Neppure per il loro parroco hanno rispetto! Ieri da davanti la chiesa mi hanno rubato la bici! Ma domenica vedrai! Gli faccio una predica con i fiocchi". La settimana dopo si rivedono e il prete ha la sua bella bici. Il rabbino gli chiede se la predica abbia fatto effetto e il prete risponde: "Eh si', ho parlato dei 10 comandamenti. Con tono drammatico ho cominciato a dir loro: 'Io sono il Signore tuo Dio, Non avrai altri dei all'infuori di Me !' Quando sono arrivato al Non rubare ho guardato i miei fedeli negli occhi ripetendo: 'Tu non rubare.... TU ... Tu non rubare!'. Il giorno dopo riavevo la mia bella bici di fronte alla chiesa!". Tempo dopo il prete vede il rabbino a piedi e gli chiede cosa sia successo. "Ah ! Neppure per il loro Rabbino hanno rispetto ! Ma faro' come te. Questo sabato faro' una lezione sui 10 comandamenti come non ne hanno mai sentite!". La settimana dopo il rabbino ha di nuovo la sua bici e il prete gli chiede come sia andata. E il rabbino: "Ho fatto proprio come te ! Ho cominciato a dire i 10 comandamenti, uno ad uno: 'Io sono il Signore tuo Dio, Non avrai altri dei all'infuori di Me ...'. Quando sono arrivato al 'Non desiderare la donna d'altri'... mi sono ricordato dove avevo lasciato la bici!".

12.  La maestra alla fine della giornata di scuola dice ai suoi alunni: "Per domani vi do un compito diverso dal solito. Ognuno di voi domani portera' qualcosa di eccitante su cui discutere in classe". Il giorno dopo i bambini arrivano ognuno con qualcosa di strano e la maestra li interroga ad uno ad uno. Quando arriva il turno di Pierino questi si presenta con la sua bici. La maestra allora gli chiede: "Scusa, Pierino, ma non capisco cosa ci sia di eccitante in una bici?". E Pierino: "Questo non lo so, ma questa mattina mia sorella ha detto che aveva perso uno dei suoi cicli. Allora il papa' ha avuto un attacco di cuore, la mamma e' svenuta, e il vicino di casa si e' sparato!".

13.  Il raggio si misura in bicicletta ?

14.  I bicipeti sono scoregge fatte in bicicletta? (Zap)

15.  Se in Olanda, all'improvviso, scendessero tutti insieme dalle biciclette, credo che il paese sprofonderebbe. (Gino Bramieri)

16.  Cos'e' il ciclo storico? La bicicletta del nonno.

17.  Una signora ha una topina che perde il pelo e telefona al veterinario. Sbaglia numero e chiama un rivenditore di biciclette e il dialogo si svolge cosi': "Dottore, la mia topina perde il pelo". E di risposta: "O cambia la sella o pedala piu' piano..."

18.  Il tandem è l'unico mezzo che ho trovato, gli altri erano tutti interi. (Groucho di Dylan Dog) (Tiziano Sclavi)

19.  Hai voluto la bicicletta? Adesso montaci le rotelline! (Paolo Cananzi)

20.  Un postino di paese, un uomo semplice e lavoratore, come ogni giorno fa le sue consegne. Ad aiutarlo nel suo lavoro  una vecchia bicicletta un po' scassata, ma utile e dal grande valore affettivo; purtroppo ad ogni consegna la ruota della fedele bicicletta deve essere gonfiata.... gonfia una volta, gonfia 2 volte, il postino era ormai abituato. Dopo l'ultima consegna il postino si gira e non trova più il suo mezzo di trasporto. Disperato scoppia in lacrime (vi avevo detto che le era affezionato) e comincia a vagare per il paese in cerca dello stronzo che gli ha rubato la bici! Con gli occhi rossi dal pianto incrocia il solito corteo funebre, la solita povera nonnina schiattata nel sonno, un uomo credendolo un parente gli sussurra: "Su, non faccia così era vecchia!". E il postino: "ERA VECCHIA SI', MA CON 2 POMPATE LA FACEVO CAMMINARE!".

21.  "Perché giri con una porta sul manubrio della bici?". "Siccome ho il campanello rotto, busso!".

22.  Pierino chiede a suo padre: "Papa', a Natale mi regali la bicicletta?". "Hai studiato l'alfabeto?". E Pierino: "NO!". "Allora niente bicicletta fin quando non lo impari!". Due ore dopo dopo il babbo chiede a Pierino: "Allora hai studiato l'alfabeto?". "Si', l'ho studiato!". "Bene, fammi sentire...". "A... B... C... CLETTA!!!".

23.  Un tizio scende di casa per recarsi al lavoro, ma l'auto non parte. Prova e riprova, ma niente e intanto si sta facendo tardi. Sale di corsa e chiede alla moglie come può fare. Al che la moglie gli consiglia di andare dal suo amico Luigi per farsi prestare la bici ed inizia così una discussione: "Ma che...non ti ricordi l'ultima volta quante storie mi ha fatto?...e mi hai alzato il sellino....mi hai girato il manubrio....mi hai rotto il cavalletto...". "E vabbè" - replica la moglie "che vuoi fare...non puoi saltare il lavoro oggi..." e lo convince. Mentre si reca velocemente a casa dell'amico discute tra sé e sé: "E mo mi deve dire:  - MI RACCOMANDO IL SELLINO - e io gli dico: -NON TI PREOCCUPARE, NON TE LO ALZO-. E poi mi deve dire: -MI RACCOMANDO IL MANUBRIO- e io gli dico: -NON TI PREOCCUPARE, NON LO SPOSTO- E poi mi deve dire: -MI RACCOMANDO IL CAVALLETTO"- e io gli dico: -NON TI PREOCCUPARE NON TE LO ROMPO- e così.....colà...così. E finalmente arriva sotto casa dell'amico e lo chiama: "Luigi... LUIGI... L U I G I I I I I...". "Ohhh...che c'è?". "Senti.....ehm.... MA VAFFANCULO TU E LA TUA BICICLETTA"

24.  La mia vecchia bicicletta. Ho un bellissimo ricordo della mia prima bicicletta. Era minuscola, con delle ruote piccolissime. Per gonfiarle non serviva la pompa: bastava un pompino. Erano cosi' piccole che invece delle camere d'aria aveva camerette e invece dei copertoni aveva copertine. Aveva anche dei piccoli cuscini, praticamente dei cuscinetti. I cerchioni non avevano raggi ma razze, di due colori: bianco e nero. La razza nera era quella piu' sollecitata e cio' provocava degli strani cigolii blues. Le razze erano collegate al mozzo: ricordo che era molto bravo, mi lavava la bici ogni giorno. Sulla ruota anteriore c'era una dinamo di zagabria, proveniva da una serie di partite difettose: infatti aveva perso molte volt. Sulla ruota posteriore avevo montato un grosso pignone, che proveniva da un grosso Abete, per gli amici Pino. Per un periodo ha avuto anche un brutto catarifrangente, che poi passo' grazie allo sciroppo per tosse. D'altra parte, devo dire che aveva ottimi riflessi. La catena la mettevo solo in caso di neve, perché aveva le maglie di lana. La chiamavo Standa per le sue dimensioni, era una grande catena di distribuzione. La bici all'inizio aveva anche il carter, poi sostituito dal reagan, dal bush e dal clinton. A quel punto lo tolsi definitivamente, faceva casino con la pompa. Godevo molto nel montare la mia bici, perché i freni inibitori non funzionavano mai e si lasciava andare che era un piacere. Aveva un pedigree di tutto rispetto, era nata da un incrocio tra una cyclette bulgara e un ciclo di Carnot. Tra gli avi, pare, un grande ciclo anarchico portoghese, il famigerato Anti-ciclone delle Azzorre. Quando nacque non fu un parto facile: si presentava in posizione pedalica. Io pero' non assistii al parto perché ero partito. Ricordo che anche Lazio-Roma era partita. Inizialmente la bici era dotata di campanello, e per un certo periodo anche di portinaio. Poi installai un videocitofono, ma dopo un po' lo spensi. Ogni sera arrivava un tale che rompeva i coglioni chiedendo se c'era un certo Gigi. Io gli rispondevo che non c'era, e lui insisteva: "E la Cremagliera?". Il sellino era anatomico ed ergonomico, progettato appositamente per il mio culo, cosi' almeno mi disse il venditore. Bah, non capisco, era sempre rotto. Il telaio era in lega. Me lo aveva rubato Galliani. Anche il manubrio era in lega, e cio' mi metteva in imbarazzo. Infatti, ogni volta che incrociavo un terrone mi ripeteva: "Bravo, crocifiggili tutti!". (Mauroemme)

25.  Studente inforca l'ABC e scappa da scuola pedalando. (Dodo©)

26.  La ragazza: "Oggi, caro, non si può, ho il ciclo... perché non andiamo a farci un giro in centro?". E lui: "Ma che dici?! lo sai che non so andare in bicicletta!".

27.  Su uno specchietto usato dai ciclisti degli Stati Uniti: "Ricordarsi che gli oggetti nello specchio sono realmente dietro di voi"

28.  Un vecchietto uscendo di casa, si accorge che gli hanno rubato la bicicletta. Sconsolato si siede mogio, mogio sui gradini di casa, mentre passa il corteo funebre di una vecchia appena deceduta. Uno dei parenti della vecchia morta, vedendo il vecchietto mogio e piangente, gli si avvicina e per consolarlo gli dice: "Su, non pianga, dopo tutto aveva una bella età". Il vecchietto singhiozzante risponde: "E si', vecchia era vecchia, ma una pompatina oggi, una pompatina domani, mi era molto utile".

29.  Una mamma porta 'r su' bimbino a' giardini pubbrici a fanni provà la biciretta nova. Sicché 'r bimbo ci monta sopra, parte a razzo e sparisce e riapparisce fra i cespugli e i vialetti. "Guarda, mamma, senza mani!" ni fa tuttantratto a su' ma', pedalando a bracci arzati. Poi risparisce, e dopo un po' rieccolo a tutta birra co' piedi sur manubrio, e sempre senza mani. "Guarda, mamma, anche senza piedi!". E poi se ne rivà. Passa un artro po', eppoi rieccolo apparì ma questa vorta camina appiedi e si tira dietro la biciretta mezza rincarcata. E co' 'na voce tutta sdentata fa: "Guarda, mamma, fenfa denti!" (Dal "Vernacoliere")

30.  Oggi ho rottamato la mia cara bici. E' la fine di un ciclo. (Mauroemme)

31.  La mia bici: l'unica parte che non faceva rumore era il campanello.

32.  Una ragazza ben dotata arriva sulla piazza del paese in bicicletta, scende ed appoggia il mezzo contro un albero. Appena si allontana la bicicletta scivola e cade rovinosamente a terra suscitando le risa dei ragazzi che bazzicano la piazza. La ragazza si volta, li fissa e dice: "Beh, ragazzi, vorrei vedere voi dopo un'ora fra le mie gambe..."

33.  La bicicletta è un veicolo curioso: il suo passeggero è il suo motore. (John Howard)

34.  Mio padre mi regalò una fiammante bicicletta rossa. Io lo abbracciai forte e gli dissi: "Grazie, papà!". E lui rispose: "Niente, niente. Così magari, uno di questi giorni, pedali fuori dalle balle". (Romano Bertola)

35.  "So che viaggia spesso con la mountain bike". "Ho una Graziellina, è più comoda, c'è la vite in mezzo, si piega in due e sta nello zaino". "Ma è pesante?". "58 kg". "E quanti rapporti ha la sua Graziellina?". "Sono affari suoi, a me non interessa. Può andare anche con un motorino". (La Carovana)

36.  Cartello in un negozio di biciclette: SI RIPARANO BICICLETTE ANCHE ROTTE.

37.  Preferisco una bici al cavallo... i freni sono piu' facili da controllare. (Lambert Jeffries)

38.  Ma il piantone della sella fa la guardia al culo? (Dr. ICE)

39.  Stamattina sono uscito in bici e la giornata è cominciata subito male: in qualunque direzione pedalassi, ero controvento. (Paolo Burini)

40.  Vivere è come andare in bicicletta. Per restare in equilibrio devi continuare a muoverti. (Albert Einstein)

41.  "Non ho ancora il ciclo", come scrivevo nella letterina a Babbo Natale quando avevo 5 anni. "Inizia a pedalare", mi rispondeva il vecchio porco ncularenne.(La Piccola Fiammiferaia)

42.  Nella fabbrica di biciclette si è rotta la catena di montaggio. (Mauroemme)

43.  "Saluti e bici" come diceva il ciclista alla sua fidanzata.

44.  Mi hanno rubato il sellino e una ruota della mia bicicletta. Ora è davvero un mezzo di trasporto! (Bilbo Baggins)

45.  Cosa sono le forbici in Inghilterra? Bici per quattro.

46.  Bicicletta: veicolo senza motore sospinto solo a forza di doping. (Bilbo Baggins)

47.  Ciclope: grande bicicletta con un solo fanale. (Bilbo Baggins)

48.  Mio zio e' uno che mette sempre le mani avanti... soprattutto quando va in bicicletta. (DrZap)

49.  Nella storia della Chiesa ci sono stati molti Papi amanti della bicicletta, anche se non sono mai diventati dei campioni. Il nome che ricorre piu' spesso e' Gregario I, Gregario II, etc (DrZap)

50.  Quando fu inventata la bicicletta i giornali intitolarono in prima pagina: "E' nato un nuovo ciclo!". (DrZap)

51.  Oggi ho finalmente comprato un tandem per me e la mia morosa, ma non abbiamo ancora capito come si usa, le istruzioni sono solo in latino... (Guru)

52.  Minardi è una marca di biciclette. Il fatto che il senatore Minardi abbia lasciato il gruppo di Fini (che passando così da 10 a 9 non riesce ad organizzarsi in gruppo parlamentare) dimostra come la Minardi sia una marca nettamente inferiore alla Legnano, di cui si serve Bossi. (Renato R.)

53.  Il Trota non capisce come facciano le bici ad avere i rapporti. (Romina Lai)

54.  Chi corre in bici cantando? I Bici Boys. (Gianni Schirru)

55.  Uno in bici contromano: un imbicille. (fmastrorizzi)

56.  Era cosi' stupido che quando il padre gli disse di andare a gonfiare la bicicletta, lui ando' a gonfiarla... di botte. (DrZap)

57.  Secondo me Brumotti è l'unico uomo al mondo ad avere il ciclo... (Il_Brillante)

58.  Arriva dall'Inghilterra la bicicletta erotica per donne. È una normale bicicletta, ma è pur sempre più eccitante di un maschio inglese. (KraSatira)

59.  Il mio vecchio tipografo aveva un certo stile nell'andare in bici: ciclostile! (Pich)

60.  Nasce la prima bicicletta erotica. Ha tantissimi rapporti. (Francesco Ics Ipsilon Battaglini)

61.  E' nata la prima bicicletta erotica. Me l'hanno appena fottuta. (Ana Yrda)  (Vogliadarianuova)

62.  E' nata la prima bicicletta erotica. Se lo sa Sara Tommasi vince il Tour de France. Ha fino a 24 rapporti. Tra un rapporto e l'altro cambio shimano. (Marco guernyesterday)

63.  Le mountain bike dei transessuali hanno il cambio She-Man. (Duccio Battistrada)

64.  Ma se una ragazza ha il ciclo, può andare sulla ciclabile in motorino? (FotoMonello)

65.  Non sopporto mia moglie quando pretende che usi i pedalini. Insomma se voglio andare in bici perché non posso usare i pedali grandi? (DrZap)

66.  Mi hanno fregato la bicicletta durante la Parigi-Rubè... (Sergio Neddi)

67.  Dopo un ventennio, non sarà finito un CICLO ! Ma senz'altro è nato un TANDEM ! (Renato R.)

68.  Ho voluto la bicicletta e ora pedalo. Ma non c'era con il sellino?

69.  La bicicletta resta il primo mezzo di locomozione a Cuba. In sei mesi, infatti, sono state vendute solo 50 auto e 6 moto. Dal socialismo reale a quello a pedale. (Renato R.)

70.  Lucca, auto travolge Mario Cipollini. Adesso è sottaceto. (Michele Todaro)