I CACCIATORI

1.     L'uomo e' cacciatore; la donna pescatrice. (Victor Hugo)

2.     L'uomo e' cacciatore, ma spesso diventa vegetariano. (Fabio Fazio)

3.     Cosa fa una mucca con il fucile a tracolla? Vaccaccia.

4.     Nel piccolo villaggio nel pieno della jungla africana e’ arrivato il famoso cacciatore bianco Felipe. Fa presto amicizia con il locale Pierino, un ragazzino negretto, simpatico, ma con l’handicap di essere balbuziente. Un giorno sono seduti sotto una palma, quando si avvicina un leone. Il Pierino lo vede e si mette a gridare: "Le.. le.. le...". Il leone si avvicina paurosamente e silenziosamente: e’ chiaro quali sono le sue intenzioni. Il Pierino continua a gridare: "Le... le... le...". Proprio quando il leone sta per fare l’ultimo salto, il cacciatore avvisato dalle grida del Pierino locale si gira, vede il leone e gli spara salvando tutti. Viene indetta una grande festa per festeggiare Pierino e il cacciatore. Grandi bevute e Hurra. Ad un tratto Pierino grida: "Hip... hip.. hip...". E tutti: "Hurra". Pierino continua: "Hip... hip... hip..." e tutti "Hurra". E tutti furono travolti e mangiati dagli ippopotami!

5.     Due cacciatori in Africa sono assaliti da un leone. Il prima spara ma il fucile si inceppa. Il compagno: "Cilecca!" e il primo: "No, ci mangia!"

6.     Come si fa a prendere una lepre? Ci si nasconde dietro un cespuglio e si fa il verso della carota!

7.     Henry, il cacciatore va fuori con il suo fido sei colpi in cerca di orsi. Ad un tratto ne intravede uno tra gli alberi, carica il fucile e BANG! Quando il fumo va via l'orso e' sparito. Sente un colpo sulla spalla, si gira e cosa trova? L'orso! L'orso gli dice: "Bel colpo amico, pero' ora hai due possibilita': o ti mangio o ti metti a 90 e ti lasci inculare!". Siccome Henry non vuole morire, si cala i pantaloni e l'orso lo incula. Torna barcollante a casa dove prende il fucile a pallettoni e dice: "Prendero' quell'orso!" e si rilancia nel bosco! Vede l'orso ancora, tira su il fucile e spara. Il fumo va via e si sente chiamato ancora alla spalla. L'orso: "Hei amico! Le stesse due possibilita'...". Ancora la stessa storia... Henry striscia a casa, prende il piu' grosso fucile che trova e si incammina ancora verso la foresta. Vede l'orso e spara. Cadono le foglie e quando il fumo si dirada... niente orso, e come prima un tocco sulla spalla e l'orso: "Dimmi la verita'. Tu non sei qui per cacciare, vero?".

8.     Tre cacciatori in Africa discutono quale sia l’animale piu’ cattivo. Dice il primo: "L'animale piu’ cattivo e’ il coccodrillo". Il secondo ribatte: "Eh no! E’ piu’ cattivo il leone! ". Allora interviene il terzo: "Mi dispiace avete torto tutti e due. L’animale piu’ cattivo e’ il coccoleone". "?!?!". "Si tratta di un animale che da un lato ha la testa di coccodrillo e dall’altro lato ha la testa di leone". E gli altri due esclamano: "Ma come puo’ fare la cacca? ". "Non puo’ ed e’ per questo che e’ il piu’ cattivo! ".

9.     "Sono un biscotto, sono un biscotto ... " cosi' cantava un biscotto andando allegramente per il bosco. Un cacciatore lo vede e gli spara. "Sono una ciambella, sono una ciambella..."

10.  Un tizio vuole andare a caccia di gorilla e cerca un esperto con un'inserzione sul giornale. Si presenta un nano con un cagnolino che lo convince ad assumerlo perché dice di possedere un metodo infallibile. Cosi' partono per la jungla e dopo un po' vedono un gorilla in cima ad un albero. Il nano sale sull'albero, scuote l'albero, il gorilla cade e prima che si muova il cagnolino gli morde le palle. Il gorilla resta cosi' a terra tramortito ed e' catturato. "Bravo, non credevo proprio che ce l'avresti fatta!". Vanno avanti e vedono su un albero un altro gorilla, enorme. Il nano sale, guarda in faccia il gorilla, scuote l'albero, il gorilla cade, arriva il cagnolino che gli morde le palle. Vanno avanti e ne vedono un altro, immenso. Il tizio allora dice: "Voglio questo! Vai!". Il tipo sale, guarda in faccia il gorilla, scuote l'albero, ma il gorilla non cade. Lo guarda ancora e ringhia. Il gorilla s'incazza, scuote l'albero, il nano cade e appena a terra dice al tizio: "Spara al cagnolino! Spara al cagnolino!".

11.  Un bracconiere sta tornando a casa con un cervo caricato sulla spalla. A questo punto incrocia un guardiacaccia che lo ferma e gli dice: "Ma lei lo sa che non si puo' cacciare qui?". "Certo che lo so!". "Ok, e allora cosa ci fa con un cervo sulla spalla?". E il bracconiere, guardandosi inorridito la spalla e scrollandosi via la preda con una mano: "Un cervo?! Ma che schifooo!".

12.  Due amici, uno pescatore e uno cacciatore, si narrano ogni volta le rispettive avventure, ma con gli anni sparano frottole sempre piu' grosse. Un giorno decidono di dirsi per il futuro sempre la verita'. Giorni dopo si vedono e il pescatore racconta: "Ieri sono stato a pescare e ho preso un'anguilla di 20 metri!". "Boom!". "Ma eravamo d'accordo che nessuno metteva in dubbio i racconti dell'altro". "Va bene, ci credo". E' la volta del cacciatore di raccontare le sue avventure: "Ieri sono stato sui monti e ho abbattuto un alce enorme, ma sono stato sorpreso dal guardiacaccia e quindi gli ho dovuto sparare". "Ma cosa mi dici?". "Certo! Poi sono scappato in auto, ma mi ha fermato la polizia e allora sono stato costretto a sparare pure a loro". "Ma va la', ma cosa mi dici?". "E poi mi sono nascosto in un bar e sono stato circondato da una folla che mi voleva linciare; allora ho preso il fucile...". "E la miseria! Non mi vorrai far credere che...". E il cacciatore: "Senti, o accorci l'anguilla o faccio una strage!".

13.  Tre cacciatori si ritrovano al "Bar della Jungla" e raccontano ciascuno la sua giornata di caccia. Primo cacciatore: "Oggi ho preso un sacco di prede: due leoni, quattro gazzelle, un rinoceronte, due gorilla e ben sette nosbara".  Secondo cacciatore: "Beato te, io ho beccato solo un paio di facoceri, una gazzella e una mezza dozzina di nosbara". Terzo cacciatore: "Io sono proprio sfortunato: oggi solo cinque nosbara". Un quarto cacciatore che ascoltava dal suo tavolino si intromette e chiede:  "Scusate, ma che bestie sono questi nosbara?". E gli altri: "Veramente non lo sappiamo di preciso, sono delle specie di stupidissime scimmie senza pelo che quando gli punti il fucile invece di nascondersi escono a braccia alzate urlando: - No sbara, buana, no sbara".

14.  Un cacciatore di leoni racconta la sua ultima, terribile avventura:  "Ero solo nella jungla e senza munizioni. All'improvviso un leone  mi salta davanti e mi ringhia contro. Con un balzo lo evito e comincio a correre a perdifiato. La belva non rinuncia, capendo che dovevo essere indifeso, e comincia ad inseguirmi minacciosa. Nella speranza di trovare rifugio da qualche parte prendo un sentiero che non conosco ma dopo qualche metro mi ritrovo in una zona brulla e sassosa, nessun riparo in vista e il leone sempre dietro. Il leone era ormai a pochi metri quando scivola e io riguadagno terreno. Purtroppo dopo un po' mi ritrovai sul ciglio di un burrone senza via di scampo. Mi voltai pronto a morire vendendo cara la pelle, quando mi accorgo che il leone continua a scivolare ad ogni passo. Proprio all'ultimo balzo atterra male e si rompe la testa contro un sasso... una vera fortuna". "Uhh - fa un altro cacciatore - al tuo posto io me la sarei fatta addosso!". "E secondo te, su cosa e' scivolato il leone?!".

15.  Colmo per un cacciatore: avere un uccello fra le gambe e non potergli sparare!

16.  Due carabinieri sono in missione in un paese dell'Africa. Nel loro giorno libero vanno a caccia, vedono un leone, gli sparano e lo fanno secco al primo colpo. Scendono dalla Jeep per caricare la bestia e cominciano a tirare il leone per la criniera. Ma tira tira, il leone e' troppo pesante e non riescono a spostarlo. Passa di li' un negretto che dice loro: "Guardate che se tirate il leone per la coda fate meno fatica!". I due carabinieri applaudono subito alla bella idea e si mettono a tirare dalla coda. Solo che dopo un'ora di sforzi uno dei due dice: "Sara' una bella idea, ma mi sembra che invece di avvicinarci alla Jeep ci stiamo allontanando!".

17.  Due turisti mentre vagano per la savana senza armi vedono all'improvviso venire loro incontro un leone. Uno dei due apre velocemente il suo zaino e comincia a infilarsi le scarpe da tennis. "Sei pazzo se pensi di correre piu' veloce del leone!" dice l'altro. E il primo: "Certo che no, ma io voglio correre piu' veloce di te!".

18.  Un cacciatore entra in un'armeria per comprare un mirino telescopico per il suo fucile e chiede al commesso di vederne uno. Il commesso ne tira fuori uno dicendo: "Questo mirino e' cosi'  buono che da qui lei puo' riuscire a vedere la mia casa laggiu'  sulla collina". Il cacciatore guarda nel mirino ed inizia a ridere. "Cosa c'e' di cosi' ridicolo ?" chiede il commesso. "Vedo un uomo ed una donna nudi che corrono in giro per la casa" risponde il cacciatore. Il commesso gli toglie di mano il fucile e da' un'occhiata nel mirino. Quindi da' due pallottole al cacciatore dicendo: "Ecco 2 pallottole, le regalo il mirino se riesce a  colpire mia moglie alla testa ed il suo amante sul cazzo". Il cacciatore guarda nel mirino, prende la mira e dice: "Sa, credo di riuscirci con una sola pallottola !".

19.  Un amico all'altro: "Stanotte ho fatto un sogno terribile. Ero a caccia. Ad un certo punto ho visto un uccellino e allora ho preso il mio fucilone, ho puntato e ho tirato: Pum!  Allora l'uccellino ha tirato fuori dalla sua aletta destra un fucilino e mi ha sparato: Pim! E allora io ho risposto: Pum e lui col suo fucilino: Pim ... e io Pum! e lui Pim! ... e cosi' tutta la notte! Un vero incubo! Io sparavo su di lui e lui tirava su di me!". E l'amico: "Beh, allora come e' andata a finire?". "Non ci crederai, ma mi sono svegliato la mattina che l'uccello ancora mi tirava!".

20.  Ci sono tre professori di Statistica che vanno a caccia di lepri. Ad un tratto ne vedono una. Il primo spara ... un metro a destra. Il secondo spara ... un  metro a sinistra. Il terzo esclama: 'L'abbiamo presa! '.

21.  Come si caccia un elefante blu? Con un fucile per elefanti blu, ovviamente! 

22.  Come si caccia un elefante rosso? Lo strangoli finche’ non diventa blu e poi lo colpisci con un fucile per elefanti blu!

23.  Come si caccia un elefante verde? Gli racconti una barzelletta sporca cosi’ diventa rosso, quindi lo strangoli finche’ non diventa blu e poi gli spari con un fucile per elefanti blu.

24.  Come si caccia un elefante giallo? Mai visti elefanti gialli!!

25.  Un cacciatore spara, ma manca l'uccello che vola via. Spara di nuovo ad una lepre, ma anche questa scappa. Allora dice: "Quando fanno cosi' li ammazzerei!"

26.  Un esploratore, al ritorno da una battuta di caccia, racconta agli amici: "Ero seduto sotto un albero, mi stavo riposando e nel frattempo stavo pulendo il mio fucile. Ad un tratto, improvvisamente, un gigantesco leone mi si e' parato davanti e ha emesso un terrificante ruggito: GGGRRRROOOOAAAAARRRR! Beh, voi non ci crederete, ma mi sono cagato addosso". "Ci crediamo si'", ribattono gli amici "Di fronte a un leone cosi' grosso...". "No, non allora, adesso. Mi sono cagato addosso ora, a fare GRRROOOOOOOAAAARR".

27.  Un esploratore, al ritorno da una battuta di caccia, racconta agli amici: "Ero appostato, quando ad un tratto un grosso leone e' uscito fuori da un cespuglio: PPPRRRRROOOOT!".  E gli amici: "Ma i leoni non fanno GGGGGRRROOOOOOAAARR?". "Beh, dipende. Non sempre escono di faccia".

28.  Notizia giornalistica: Padre di 12 figli ucciso con un colpo alla nuca. Era stato scambiato per un coniglio.

29.  Perché i carabinieri non vanno mai a caccia di anatre? Perché non riescono mai a lanciare i cani cosi' in alto!

30.  Cinque medici (un medico generico, un pediatra, uno psichiatra, un chirurgo e un anatomo-patologo) decidono di andare a caccia di anatre insieme. Ad un certo punto un uccello appare nel cielo e il primo a sollevare il fucile e' il medico generico, ma non spara ed esita pensando: "Non sono sicuro che sia un'anatra; e' meglio sentire cosa ne pensano gli altri". Nel frattempo pero' l'anatra vola via. Poco dopo compare un altro uccello nel cielo e questa volta il primo a sollevare il fucile e' il pediatra. Ma anche lui non spara esitando un po' e chiedendosi: "Non sono sicuro che sia un'anitra e che non abbia un piccolo da sfamare. E' meglio fare prima degli accertamenti". Cosi' l'anitra ha il tempo di fuggire. Poco dopo e' lo psichiatra che vede per primo un altro uccello. Non ha dubbi che sia un'anitra, ma si chiede: "So che questa e' una vera anitra, ma chi in realta' conosce a fondo le anitre?". E cosi' anche questo fortunato uccello fa in tempo a volar via. Finalmente compare un quarto uccello e stavolta il chirurgo e' il primo a vederlo. Alza il fucile fulmineo e spara; quindi si rivolge con non chalance all'anatomo-patologo e gli dice: "Va a vedere se quella che ho preso era un'anitra!".

31.  Safari. Il grande cacciatore tornato dall'Africa racconta le sue avventure agli amici al bar: "Beh, eravamo in due nella savana e quando abbiamo visto il leone uscire abbiamo puntato tutti e due, ma il fucile mio ha fatto cilecca e quello davanti a me lo ha sbagliato. Allora il leone gli e' saltato addosso sbranandolo. Io tentavo di ricaricare, ma mi tremavano le mani e mi sono cadute tutte le pallottole per terra. Faccio per raccoglierle e il leone si accorge di me. Prima che si decida di aggredirmi mi arrampico sul ramo piu' basso di un enorme baobab e il leone di sotto che saltava per prendermi e con le unghie mi toccava i pantaloni. E io mi tiravo un po' su, ma quando scivolavo giu', zac, lui tentava di unghiarmi e io mi sollevavo. Appena scivolavo, zac, lui saltava per prendermi con le unghie. Be' insomma ragazzi, non ho vergogna a dirvelo: mi sono cacato addosso!". "Si', ci rendiamo conto, in quelle circostanze, chiunque...". "Ma che avete capito? Mi sono cacato addosso adesso, mentre ve la raccontavo!"

32.  Due amici si incontrano. "Allora, Giulio, come va il matrimonio?". "Bene, bene... cioe' veramente c'e' un problema!". "E sarebbe?". "Vedi alle 5 mi sveglio e faccio l'amore, ma dopo devo andare nel campo a lavorare; verso le 11 mi viene ancora voglia. Allora torno a casa e faccio l'amore. Ritorno nel campo, ma alle 3 devo correre a casa a cercare mia moglie ! Capisci che non posso piu' lavorare e vedi tu stesso in che condizioni e' il mio campo...". "Mah, Giulio, e' tutto qui? Tu ti devi organizzare. Hai ancora il fucile da caccia?". "Si', e' a casa". "Bene, tu te lo porti dietro e dopo aver preso accordi con tua moglie ogni volta che avrai voglia spari un colpo di fucile e lei correra' a soddisfare i tuoi sani contadini desideri". "Caspita! Questa e' una grande idea. Faro' cosi' ". Dopo un paio di mesi si rincontrano: "E allora come va?". "Bene bene. Alla mattina facciamo l'amore, poi vado nel campo ed alle 11 prendo il fucile e BUMM un bel colpo e mia moglie corre da me. E poi alle 3 BUMM e lei viene e cosi' via. Guarda ora che bel campo che ho e come sono ben puliti i fossi e come sono ricche le spighe, insomma tutto bene... cioe' tutto bene fino alla settimana scorsa". "perché? Che cosa e' successo la settimana scorsa?". "E che e' successo che hanno aperto la caccia ed io mia moglie non l'ho piu' vista !!!"

33.  Un cacciatore malgrado non sia stata ancora aperta la stagione di caccia, decide di andare a caccia per provare il fucile nuovo. Cosi'  una mattina si alza presto e si inoltra in un bosco per sparare con il fucile nuovo. Ad un tratto vede un piccolo branco di cinghiali, prende la mira e BUUM ammazza un bel cinghiale di una ventina di chili. Tutto soddisfatto per il suo bel fucile il cacciatore si butta sulla spalla sinistra il cinghiale e sulla destra il fucile e fischiettando allegramente prende la strada di casa. Ad un certo punto qualcuno alle sue spalle intima: "Altola'". E' una guardia forestale che si avvicina con passo risoluto e che gli chiede: "Cosa sta facendo nel bosco?". Il cacciatore: "Mah, sa... un giretto tanto per fare...". E la guardia: "Cosa ha sulla spalla?". "Ah, questo e' il mio fucile nuovo. Bello vero?". La guardia, piuttosto arrabbiata: "Non faccia il furbo con me! Sull'altra spalla dicevo". Il cacciatore si gira a sinistra e dice: "Ah!! pussa via, brutta bestiaccia (fare con la mano destra il gesto di scacciare un'ape).

34.  L'uomo e' cacciatore... oppure guardiacaccia.

35.  Un animalista critica con rabbia una passante: "Lei, signora, non sa quanti animali hanno dovuto uccidere per fare la pelliccia che indossa...". E la signora, con tono ancora piu' arrogante: "Lei, giovanotto, non sa quanti animali mi son dovuta fare io per comprarmela!"

36.  Un commendatore seduto al circolo viene sollecitato a raccontare le sue ultime avventure di viaggio per un safari: "... il leone esce allo scoperto, lo prendo di mira accuratamente, proprio in mezzo agli occhi... e sparo! Cilecca. Un attimo di smarrimento e mi rendo conto che l'animale sta per saltare, ma, con sprezzo del pericolo e una freddezza che non mi sarei attribuito, invece di fuggire ricarico l'arma mentre il leone mi si avventa con le zampe tese e mi abbranca sulle spalle; un fetore orrendo esce dalla bocca...". Un fattorino arriva all'improvviso correndo: "Commendatore al telefono!". Con le scuse il Commenda si assenta per una lunga telefonata e quando torna si siede, completamente dimentico sulla poltrona. Gli amici lo guardano con aria di attesa e il Commenda chiede: "Dove eravamo?". "Una gamba di qui e una di la'...". Con aria confidenziale il Commenda allora conclude: "Che leccata ragazzi!".

37.  Quando un uomo vuole ammazzare una tigre lo chiama sport, quando la tigre vuole ammazzare lui la chiama ferocia. (Bernard Shaw)

38.  Una guida safari sta spiegando come si caccia un leone: "Lo puntate con il fucile nel mezzo degli occhi, fate un respiro e... BANG, lo stecchite". "Scusi, guida, ma se il fucile fa cilecca?". "Nessun problema, anche se il leone a questo punto corre verso di voi, ricaricate il fucile, puntate e BANG, fate sempre in tempo a sparargli". "Si', ma se il fucile fa ancora cilecca?". "Lasciate pure che il leone corra verso di voi, vi concentrate un attimo, ricaricate, mirate e BANG, lo stecchite". "Scusi, guida, ma se il fucile fa ancora cilecca?". "Beh a questo punto il leone e' vicinissimo a voi, non serve piu' il fucile e lo buttate via. Per difendervi, mentre il leone vi assale, gli tirate della CACCA!!!". "Scusi, guida, ma dove la troviamo la cacca??". "Eeeee se ne troverete..."

39.  Mio padre era un grande cacciatore. Pero’ vegetariano. Andava nei boschi e sparava ai funghi. (Bruno Gambarotta)

40.  Un gruppo di cacciatori deve uccidere un orso che si trova in cima ad una collina. La strategia e' quella di posizionarsi ognuno in un punto diverso per poi risalire la collina e accerchiare l'orso. Un cacciatore obbietta: "E se mentre risaliamo scambio uno di voi per l'orso e gli sparo?". Un altro risponde: "In questo caso sarebbe meglio che tutti noi mentre risaliamo la collina ripetessimo ad alta voce: 'non sono l'orso, non sono l'orso...". Detto fatto i cacciatori iniziano la caccia: 'non sono l'orso, non sono l'orso, non sono l'orso, non sono l'orso'. Un cacciatore impugna il fucile e spara ad un altro cacciatore uccidendolo. E gli altri:  "Ma perché l'hai ucciso?". "Io ho capito 'sono l'orso' !"

41.  Due amici decidono di andare a caccia all'estero. Mentre si trovano nel bosco uno dei due vede uno scoiattolo e decide di prenderlo per portarlo a casa ai figli. L’amico lo avverte pero' che sara' un problema passare i confini fino all’Italia perché l’esportazione di questo animale e' vietata. Arrivati alla prima frontiera il cacciatore si infila lo scoiattolo nei pantaloni e riesce a passare senza problemi la dogana.  La stessa cosa alla seconda frontiera. Alla terza frontiera il cacciatore diventa tutto rosso in viso, urla, scende dalla macchina, si infila la mano nei pantaloni, tira fuori lo scoiattolo, lo sbatte per terra e lo uccide. L’amico scende anche lui e gli fa: "Ma come! Eravamo arrivati, che ti salta in mente!". E lui: "Che mi salta in mente!? Vada che lo scoiattolo abbia trovato un palo e ci si sia aggrappato! Vada che abbia trovato due noci e ci si sia messo a giocare! Vada che abbia trovato una tana e ci si sia infilato dentro! Ma quando ha deciso di portare le noci nella tana non ci ho visto piu'!!!"

42.  Nei boschi, al confine tra Austria e Germania, un cacciatore austriaco incontra un amico tedesco tutto malconcio: "Cosa ti e' successo?" gli chiede. "Sai che caccio gli orsi". "E allora?". "Non sono come voi austriaci, cacciatori di conigli: volevo prendere un grosso orso, il piu' grande mai cacciato. Ho visto una tana, ma ospitava un piccolo orso e l'ho lasciato perdere. In una grotta piu' grande c'era un orso di media grandezza, ma ho proseguito. Poi ho visto una tana gigantesca, alta e profonda. E sono entrato". "E chi ti ha ridotto cosi', un orso enorme?". "No, il treno dell'Alpen Express".

43.  Io vado a caccia solo per autodifesa. Che cosa fareste voi se un coniglio vi puntasse un coltello alle spalle? (Johnny Carson)

44.  Un villaggio africano, terrorizzato dalla presenza di un leone mangiatore di uomini, decide di fare ricorso al più grande cacciatore di leoni, buana Biso. Buana Biso accetta l'incarico e, recatosi al villaggio, passa la prima notte in agguato, ma il leone non si fa vedere. La cosa si ripete il secondo, il terzo, il quarto giorno. Infine, buana Biso chiama il capo-villaggio e gli dice di uccidere una mucca, scuoiarla e quindi di dargli la pelle insanguinata dell'animale. Avuta la pelle della mucca, buana Biso la indossa e si prepara per un'altra notte in agguato. Ad un certo punto della notte, gli abitanti del villaggio vengono svegliati da un urlo agghiacciante, e spaventati si precipitano al posto dell'agguato sperando che il cacciatore sia ancora vivo. Il capo arriva urlando: "Buana Biso, buana Biso, il leone ti ha attaccato?" e Biso: "Leone? Ma quale leone! Io vorrei sapere chi è stato lo stronzo che ha lasciato libero il toro!"

45.  COME SI VA A CACCIA DI ELEFANTI:
I MATEMATICI per cacciare gli elefanti vanno in Africa, buttano fuori tutto quello che non e' un elefante e catturano un esemplare di quello che rimane.
I MATEMATICI ESPERTI provano a dimostrare in pratica che esiste un unico e solo elefante, prima di provare a dimostrare la precedente affermazione.
I PROFESSORI DI MATEMATICA dimostrano l'esistenza di un unico e solo elefante, e lasceranno agli studenti il compito di trovare e catturare l'elefante.
UN MATEMATICO MOLTO ESPERTO si chiude in una gabbia, afferma "dichiaro me stesso punto esterno alla gabbia" e cosi' facendo ha catturato tutti gli elefanti del mondo.
I PROGRAMMATORI andranno a caccia dell'elefante seguendo l'algoritmo A:  
   1.Andare in Africa
   2.Iniziare dal Capo di Buona Speranza.
   3.Andare costantemente verso nord, attraversando il continente da est ad ovest  
   4.Per ogni attraversamento:
        a.Catturare tutti gli animali che si vedono  
        b.Confrontare ogni animale che viene catturato con un elefante noto
        c.Fermarsi quando se ne incontra uno uguale  
I PROGRAMMATORI ESPERTI modificano l'algoritmo A mettendo un elefante noto al Cairo, per essere sicuri che l'algoritmo abbia una possibilita' di terminare.
I PROGRAMMATORI IN ASSEMBLY preferiscono svolgere l'algoritmo A camminando a quattro zampe.
GLI INGEGNERI vanno a caccia di elefanti andando in Africa, catturando tutti gli animali grigi che trovano e fermandosi quando ne catturano uno che pesi il 15 per cento in piu' o in meno di un elefante osservato in precedenza.
GLI ECONOMISTI non vanno a caccia di elefanti, ma credono che gli elefanti andranno a caccia di se stessi se verranno pagati sufficientemente bene.
GLI STATISTICI catturano il primo animale che osservano per N volte e lo chiamano elefante.
I CONSULENTI non vanno a caccia di elefanti, e molti di loro non sono mai andati a caccia di qualunque altra cosa, ma posso essere assunti con una tariffa ad ore per aiutare e consigliare chi voglia cacciare gli elefanti.
I POLITICI non vanno a caccia di elefanti, ma divideranno gli elefanti che tu hai catturato con coloro che hanno votato per loro.
GLI AVVOCATI non vanno a caccia di elefanti, ma seguono i branchi di elefanti e fanno causa a quelli che possiedono i campi che il branco attraversa.
I VENDITORI non vanno a caccia di elefanti, ma passano il tempo a vendere gli elefanti che non hanno ancora catturato e che saranno consegnati due giorni prima che apra la caccia.
I VENDITORI DI SOFTWARE spediscono la fattura per l'elefante prima ancora di catturarlo.
I VENDITORI DI HARDWARE catturano conigli, li dipingono di grigio e li vendono come elefanti-portatili.

46.  CACCIA ALL'ELEFANTE: Occorrente: Una lavagna, un gessetto, una sedia, un cannocchiale, una pinzetta, un barattolo di vetro con coperchio. Esecuzione: Prendete un aereo ed andate in Africa. Sedetevi sulla sedia ed appoggiate la lavagna sulle ginocchia. Cominciate a scrivere un calcolo complicato e fate un errore di proposito, facendo finta di ignorarlo. Dopo un un elefante (è noto che gli elefanti sono bravi nel calcolo) vi si avvicinerà e vi dirà che avete fatto un errore, voi chiedetegli spiegazioni. Quando comincerà a spiegarvi il tutto voi fate un paio di passi indietro, guardate l'elefante attraverso il cannocchiale puntato al contrario. L'elefante vi apparirà piccolissimo. A questo punto non vi resta che catturarlo con la pinzetta e chiuderlo dentro al barattolo di vetro tappandolo ed avvitando bene il coperchio. E voilà, avete catturato un elefante...

47.  I cacciatori sono i migliori amanti: 1) Essi penetrano piu' profondamente nella boscaglia; 2) Sparano piu' spesso; 3) mangiano quello che cacciano.

48.  CACCIA AGLI ELEFANTI

Gli INFORMATICI cacciano gli elefanti con l'Algoritmo A:
1. Vai in Africa.
2. Comincia dal Capo di Buona Speranza
3. Dirigiti ordinatamene a Nord, attraversando il continente alternativamente da est e da ovest.
4. Durante ogni traversata,
a. Cattura ogni animale che vedi.
b. Confronta ogni animale catturato con un elefante campione
c. Fermati quando trovi una corrispondenza.

Gli INFORMATICI ESPERTI modificano l'Algoritmo A mettendo un elefante al Cairo per assicurarsi che l'algoritmo abbia termine.

I PROGRAMMATORI IN ASSEMBLER preferiscono eseguire l'Algoritmo A camminando in ginocchio.

Gli INGEGNERI HARDWARE cacciano gli elefanti andando in Africa, prendendo animali grigi a caso, e fermandosi quando uno di loro pesa quanto un elefante noto più o meno 15 per cento.

Gli ECONOMISTI non cacciano gli elefanti, ma credono che, se li si paga abbastanza, si cacceranno da soli.

Gli STATISTICI cacciano il primo animale che vedono N volte e dicono che è un elefante.

I CONSULENTI non cacciano gli elefanti, e molti di loro non hanno mai cacciato nulla, ma possono essere ingaggiati, un tanto all'ora, per dare assistenza a chi lo fa.

I CONSULENTI DI RICERCA OPERATIVA misurano anche la correlazione della dimensione del cappello e del colore delle pallottole con l'efficienza delle strategie di caccia agli elefanti, se qualcun altro identifica per loro gli elefanti.

I POLITICI non cacciano gli elefanti, ma dividono gli elefanti che tu prendi con gli elettori che hanno votato per loro.

Gli AVVOCATI non cacciano gli elefanti, ma seguono le madrie discutendo su chi abbia titolo legale sugli escrementi degli elefanti.

Gli AVVOCATI SPECIALIZZATI IN SOFTWARE affermano che posseggono una intera mandria di elefanti basandosi sull'aspetto e la consistenza di un escremento.

I VICEPRESIDENTI DI RICERCA E SVILUPPO cercano seriamente di cacciare elefanti, ma i loro staff sono fatti in modo da impedirlo. Quando il vice presidente riesce ad andare a caccia di elefanti, lo staff cercherà di assicurarsi che tutti i possibili elefanti siano già stati cacciati prima che il vice presidente li possa vedere. Se il vice presidente riesce a vedere un elefante, lo staff (1) si complimenterà con il vice presidente per la sua vista acuta e (2) assumerà altro personale per impedire che una cosa del genere possa accadere nuovamente.

I DIRIGENTI SENIOR stabiliranno un politica di caccia all'elefante basata sull'assunzione che gli elefanti siano proprio come i topolini, ma con una voce più profonda.

Gli ISPETTORI DI CONTROLLO QUALITA' ignorano gli elefanti e cercano gli errori che gli altri cacciatori commettono quando caricano la jeep.

I COMMERCIALI non cacciano gli elefanti ma passano il loro tempo a vendere elefanti che non hanno preso, da consegnare due giorni prima che si apra la stagione di caccia agli elefanti.

I VENDITORI DI SOFTWARE spediscono la prima cosa che prendono e mandano una fattura per un elefante.

I VENDITORI DI HARDWARE catturano conigli, li dipingono di grigio, e li vendono come elefanti desktop.

49.  Marina Ripa di Meana dopo aver girato lo spot contro le pellicce dove posava nuda dicendo "questa è l'unica pelliccia che indosso", anche suo marito si è messo a fare pubblicità dove gira uno spot contro i cacciatori, dove posa nudo e dice "Sparate pure a quest'uccello". (Roberto Benigni)

50.  Tre cacciatori, seduti a tavola, si vantano delle loro prodezze venatorie d'Africa. "Una volta sono stato caricato da un rinoceronte. L'ho lasciato avvicinare fino a tre metri e poi, pam!, l'ho fatto secco", dice il primo. "Io, invece, mi sono trovato a tu per tu con un elefante", racconta il secondo. "L'ho fatto avvicinare fino a due metri e poi, pam!, l'ho freddato". "Invece, io, mi sono imbattuto in un bufalo imbestialito che mi ha caricato a testa bassa. Sono rimasto calmo e, quand'è arrivato a un metro, pam!, l'ho liquidato", narra il terzo. Un ometto, seduto a un tavolo vicino, dopo averli ascoltati, si intromette: "Io, invece, senza alcun fucile, mi sono avvicinato a cinquanta centimetri da un leone e gli ho pisciato addosso". "Incredibile! - esclamano i tre cacciatori - E poi com'è finita?". E l'ometto: "Sono arrivati i guardiani dello zoo e mi hanno multato".

51.  Un cacciatore muore e va in cielo. Dio, per punirlo dei delitti venatori, lo rimanda sulla terra con le sembianze di una lepre. Un giorno, si ritrova davanti a un cacciatore che sta per impallinarlo: "Non mi spari, la scongiuro! So che lei non mi credera', ma io, prima, non ero una lepre, come ora mi vede, ma un cacciatore come lei!". Il cacciatore lo guarda e, puntandogli la canna del fucile tra gli occhi, dice: "No, no, guardi che io le credo, per davvero! Il problema e' che io, prima, ero una lepre".

52.  Tre cacciatori raccontano le prodezze dei loro cani al bar. Il primo fa: "Il mio cane ieri è stato in ferma un'ora intera! Ha sentito il fagiano, ma io non avevo più cartucce e ho dovuto tornare a casa a prenderle. Quando sono arrivato di nuovo sul posto l'ha fatto alzare e io l'ho preso...". E il secondo: "Vabbé, il mio Tom l'altro giorno ha guadato il fiume, ha aspettato che facessi tutto il giro dal ponte, è stato in ferma tre ore sul fagiano e poi me lo ha alzato e io l'ho beccato!". Allora interviene il terzo: "Scusate tanto, ma mia zia l'anno scorso è rimasta inferma tre mesi e poi è morta...".

53.  Due amici cacciatori stanno chiacchierando: "Io, sono stato in Africa - dice uno - e mi sono trovato davanti una tigre enorme. Allora, dato che avevo un colpo in canna, ho sparato e ho beccato la   tigre in mezzo alla fronte!". "Anch'io! Anch'io! - dice l'amico - però io avevo due colpi nel fucile e due tigri, ma per fortuna le ho beccate tutte due in mezzo alla fronte! Lì vicino c'era un'altra persona che fa: "Sono stato in Africa pure io, però con una piccola differenza: avevo un colpo per tre tigri. Una l'ho uccisa...". "E le altre due???" chiedono i due amici. "Mi hanno sbranato..."

54.  La caccia al cervo sarebbe un autentico sport, se solo il cervo avesse il fucile. (William Schwenck Gilbert)

55.  Due cacciatori, da sempre in competizione fra loro, si ritrovano per l'apertura della caccia. Sono le cinque del mattino e già si trovano nel posto stabilito... camminando camminando, il docile setter punta verso un cespuglio... ad un tratto... frrrrr... frrrrr... si alza in volo un fagiano... PUM! PUM! Sparano tutti e due nello stesso istante, cade il fagiano e il cane corre a recuperarlo! Uno dei due: "Wow! Che bel fagiano, ed è tutto mio!". "Ma che sei scemo! Non hai visto che l'ho beccato io?!?". "Ma che ti dice la testa??!! Guarda che gli ho sparato io per primo!". "Non ci provare! E' mio il fagiano!". L'amico con piglio risolutore: "Vabbe', senti... così non si arriva a capo di niente... facciamo una  cosa... ci caliamo tutti e due i pantaloni e chi ce l'ha più lungo si  porta a casa il fagiano!". Detto fatto, si calano entrambi i pantaloni... ma casualmente hanno l'uccello della stessa misura... allora: "Senti facciamo un'altra cosa... ce lo mettiamo al culo una volta per uno! Il primo che strilla ha perso... e l'altro si prende il fagiano!". L'amico acconsente... "Allora inizio io!". E così detto glielo infila ferocemente fino in fondo alle viscere. L'amico infilzato digrigna i denti per non urlare: "Mmm... mmmgggg... mmggggrrrr...". L'altro invece preso sempre più dall'amplesso comincia a mugolare il suo godimento: "Ahh! Ahh! Siii... aaahh!!". Il sodomizzato sempre più sofferente: "MMMM... MMMMGGGGGGGGGGGGG... RRRRRR!! Quello che se lo sta fottendo alla fine viene: "Aaaaaahhh!!". Poi pulendosi la fronte sudata con un fazzoletto fa: "Senti, facciamo una cosa: PRENDITELO TE IL FAGIANO..."

56.  Un gruppo di turisti con relativa guida e' in gita per la savana africana. La guida: "Alla vostra sinistra, signore e signori, potete vedere il rarissimo rinoceronte albino". Turisti: "Oooooh, bellissimo, incredibile, è proprio bianco...!". Guida: "Alla vostra destra, signore e signori, osservate un esemplare di babbuino imperiale". Turisti: "Oooooh, maestoso, fiero, veramente bello, etc...". Guida: "Dinanzi a voi, ecco un branco di rare gazzelle equatoriali, particolari per la particolare forma delle corna". Turisti: "Uuuuuh, agili, incredibili, hanno proprio le corna a cavatappi, etc...". Guida: "Ed ora l'attrazione principale del parco: qui di fronte a voi, dormiente, un rarissimo esemplare di *ghepardo maculato africano*. "Turista: "E come mai è così raro? A me pare un comunissimo ghepardo..:". Guida: "E' un ghepardo speciale perché ha un manto color crema con 365 macchie scure, una per ogni giorno dell'anno". Turista (con tono di presa per il culo, dal fondo del gruppo) : "Ah, e per gli anni bisestili?". Guida (annoiata, alzando la coda del ghepardo) : "Bene, signori, ecco qui, per lo spiritosone, il 29 febbraio..."

57.  Il fascino della caccia come sport dipende quasi completamente a seconda se stai dalla parte giusta o da quella sbagliata del fucile. (Pelham Grenville Wodehouse)

58.  "Signor maestro! Caccia si scrive con doppia C?". "Si' doppia! Anzi doppietta!". Pierino: "Che bella battuta!". "E' semplice: e' una battuta di caccia!"

59.  Ci sono due cacciatori in un bosco. Uno cade a terra: occhi vitrei, non respira. L'altro chiama al cellulare il pronto soccorso: "Il mio amico sembra morto. Cosa devo fare?". Risposta: "Primo, si assicuri che sia davvero morto". Si ode un colpo di fucile. Il cacciatore riprende il telefono: "OK, e adesso?". (Nel 2002 e' stata considerata la barzelletta piu' bella del mondo)

60.  Due amici cacciatori, Mario e Carlo, s'incontrano in un bosco. Mario: "Dimmi Carlo, tu che cosa cacci?". Carlo: "Io vado a caccia d'unicorni caro mio". Mario: "E come fai a cacciare gli unicorni?". Carlo: "Per prima cosa cerco una fanciulla vergine, poi la faccio sedere in un prato fiorito e sistemo una tagliola ai suoi piedi. Come stregato, l'unicorno si avvicina alla ragazza e rimane intrappolato". Mario: "Incredibile, ma esistono davvero quegli esseri mitici?". Carlo: "In effetti è molto raro trovarne, e il peggio è che anche gli unicorni iniziano a scarseggiare". (Bilbo Baggins)

61.  Qual e' la differenza fra una donna e un cacciatore? Il cacciatore prende un uccello e dice d'averne presi venti. La donna prende venti uccelli e dice d'averne presi uno.

62.  Un cacciatore ha sparato in faccia a Cicciolina: aveva un uccello in bocca!

63.  "Oh Giovanni, ieri ho visto tua moglie ... Ma dimmi, si è appassionata alla caccia?". "No, ma perché me lo chiedi? E' forse per la nuova pelliccia di volpe che indossava?". "No, no  ... E' che aveva un uccello in bocca !!!". (Caifanes)

64.  Lezioni di caccia: (1) Come si fa a catturare un coccodrillo? Andate sul Nilo con una gallina ovipara e una sveglia. La gallina fara' "coccoooo" e la sveglia "driii" e il coccodrillo, sentendosi cosi' chiamato, si avvicinera' e potra' essere catturato.

65.  Lezioni di caccia: (2) Come si fa a catturare un cinghiale? Andate dove ci sono i cinghiali con una pentola, legna, acqua, cerini e una cinghia. Accendete il fuoco e bollite la cinghia dentro l'acqua. In tal modo si ottiene una "cinghia lessa" e il cinghiale, da lei attirato, si avvicina e puo' essere catturato.

66.  Lezioni di caccia: (3) Come si fa a catturare un leone? Andate dove ci sono i leoni con un laccio, un'esca e un coltello senza lama. Mettere l'esca a terra, intorno il laccio fatto a cappio e accanto il manico di coltello. Il leone arriva attratto dall'esca, voi lo prendete al laccio, lui vede il coltello e pensa "ora mi libero", ma essendo senza lama non puo' farlo e voi lo catturate.

67.  Cacciatore fortunato
che ti riempi la bisaccia.
più non riesci a far peccato
e per questo vai a caccia.
Hai fucile e buona mira,
ma il dilemma è sempre quello:
poiché a te l'uccel non tira,
perché tiri tu all'uccello?

68.  Un cacciatore ha appena preso il patentino di caccia e si appresta alla sua prima uscita di caccia. Vede un uccello; tira fuori il taccuino degli appunti e legge: 'Becco giallo, piume nere=merlo'. Prende la mira, spara e subito dopo dal casolare li' vicino esce un contadino che urla: "Delinquente, mi hai ammazzato l'anitra! Adesso me la ripaghi, seno' chiamo la polizia". Il cacciatore si difende: "Ma qui nel taccuino c'e' scritto: 'Becco giallo, piume nere=merlo' ". Il contadino allora chiede: E allora cosa c'e' scritto su: 'Orecchie lunghe e dritte e pelo grigio?". Il cacciatore guarda l'agenda e poi dice: "Lepre". Allora il contadino chiama la moglie che si trova ancora in casa e le urla: "Maria, corri a legare l'asino dentro la stalla!".

69.  Un cacciatore va a caccia con i suoi tre cani, che si chiamano: Tivedo, Tivedoancora, Nontivedopiù. Mentre si trova nel bosco intravede una quaglia, impugna il fucile e spara, il cacciatore grida! "Vai Tivedo". Nel frattempo dietro a un cespuglio si trovava un anziano che stava cagando, l'anziano sentendo 'ti vedo' si abbassa di un . Nel frattempo il cacciatore spara ad un altro uccello gridando! "Vai Tivedoancora!" L'anziano stufo si abbassa ulteriormente. Il cacciatore spara per la terza volta e grida: "Vai Nontivedopiù". L'anziano urlando: "E TI CREDO!!! Mi sono seduto col culo nella merda!". (tinmartin)

70.  Un cacciatore arriva a casa: "Gina, guarda qua! pim pum pam... tre lepri e un fagian!". E lei: "Guarda qui, un pom - pin e 100 euro sul comodin..."

71.  Colmo per un cane da caccia assetato: bere tutto d'un... fiuto.

72.  Un cacciatore tornò dalla battuta con quattordici pernici, dodici quaglie, sedici fagiani, quattro lepri e un giovane cerbiatto. Davanti a casa un vigile lo vide mentre dava una pedata a un cane e lo multò per maltrattamento agli animali. (Mauroemme)

73.  Colmo per un cacciatore: fare colpo su una signora.

74.  Uno che va a caccia di guai... che cane usa?

75.  "Una tigre !" disse urlando, ma nella sua voce non c'era paura. C'era solo una voglia di saperne di piu'. Una volutta' quasi gioiosa. "Una tigre!" e la tigre sembro' dire: "Uno stronzo!"... ma senza nessun entusiasmo! (Gigi Proietti)

76.  Ho visto cacciatori salutare i colleghi sparando a... salve. (DrZap)

77.  Un tizio, molto ricco e spregiudicato (diciamo cosi'), ha come hobby quello della caccia agli animali feroci. Ma qual e' l'animale piu' feroce? Il leone? No. La tigre? No. La pantera? No. L'animale piu' feroce, come sanno gli esperti, e' l'uomo. Organizza quindi spedizioni nei posti piu' sperduti della Terra alla caccia di questa razza di animale pericoloso. E in effetti nel giro di pochi anni raccoglie numerosi trofei delle sue vittime che fa imbalsamare e che raccoglie in un piccolo museo in una stanza della sua lussuosissima villa (che potete situare dove volete). Spesso lo vanno a trovare gli amici piu' intimi (parlamentari, giudici, avvocati, giornalisti e anche qualche medico) che ammirano i suoi trofei. Naturalmente il nostro tizio si vanta della caccia e ad ogni trofeo collega i suoi ricordi di caccia. Un giorno uno dei visitatori nota una testa di un aborigeno con una lunga lingua che pende fuori dalla bocca e chiede notizie su quella caccia. Ed il nostro cacciatore: "Sì, mi ricordo, quello l'ho preso dopo un lungo inseguimento..." (DrZap)

78.  Se io vado a caccia e non so cacciare... posso tirare a indovinare ? (da "Aria fritta")

79.  Conosco un cacciatore così miope che sul fucile aveva montato la baionetta. (Mauroemme)

80.  Le categorie più bugiarde sono le donne e i cacciatori. I cacciatori prendono un uccello e dicono di averne presi venti, le donne ne prendono venti e dicono di averne preso solo uno...

81.  Due cacciatori alle cinque del mattino entrano in un baretto sperduto nelle campagne del bresciano. Dentro, una orrenda signora grassa e lorda sta dietro al bancone, sistemando le bottiglie. Il primo dei due ordina un caffè macchiato. La lorda ostessa prepara il caffè, poi estrae una delle sue due orrende tette, la schiaccia e corregge il caffè col latte. Poi scosta la sigaretta di bocca e chiede all'altro: "E a lei cosa do?". Il secondo cacciatore un po' perplesso risponde: "Beh, a dire il vero volevo un caffè corretto prugna, ma credo che prenderò un fernet, grazie". (Mauroemme)

82.  Ero in Africa nera-nera, e con l'aiuto di una guida del posto cercavo il selvaggio simba: un leone che da mesi terrorizzava gli abitanti, di un povero villaggio di pastori. All'improvviso in un'ampia radura lo incontrammo: correva verso di noi, deciso a sbranarci. In un attimo imbracciai il fucile e feci fuoco su di lui. Purtroppo l'arma s'inceppò, il colpo non partì, e il leone continuava ad avanzare. Riprovai a sparare, ma il fucile ancora non fece fuoco, e la bestia continuava ad avanzare, provai ancora, ma il leone era sempre più vicino: e avanzava, avanzava, avanzava... e poi... il leone.. continuava ad avanzare e... A questo punto qualcuno vi chiederà: "E poi cosa è successo?". E voi rispondete: "Ma niente... visto che continuava ad avanzare, lo abbiamo messo in freezer!"

83.  Riunione annuale al circolo di caccia. "Io sono stato in India, ho visto una tigre gigante a 300 m e con un solo sparo PUM! al suolo, colpita in mezzo agli occhi". "Io sono stato in Africa e ho visto due elefanti a 200 m e con un solo sparo PUM! al suolo, fatti fuori entrambi". "Io invece sono stato al ranch di mio padre, ho visto due quaglie a 100 m di distanza e... PUM!... al suolo. PUM! ... al suolo. PUM! ... al suolo. PUM! ... al suolo. "Ehi, un momento, avevi detto che erano solo due, le quaglie". "Si, infatti. Il fatto è che ogni volta che sparavo colpivo il suolo".

84.  Un coniglio, una lepre ed un fagiano devono attraversare una foresta piena di cacciatori. I tre decidono di provarci uno alla volta, per primo il coniglio: "Vedrete, ci penso io, sono famoso per i miei scatti repentini con buttate a terra!". Il coniglio parte, fa uno scatto e si butta subito a terra per ripararsi da eventuali proiettili, ma nell'istante in cui si butta, un cacciatore che era nascosto su un albero salta giù e lo prende. Allora la lepre dice: "Che stupido, questo un lavoro per chi è dotato di una grande velocità, bisogna correre velocissimi senza mai fermarsi, solo così si riuscirà ad attraversare la foresta!". Detto questo, la lepre parte in una corsa sfrenata, senza mai fermarsi corre velocissima per la foresta, facendo zig zag tra un albero ed un altro. Ma mentre sta per arrivare alla fine, la lepre finisce in una buca scavata dai cacciatori e viene catturata. Così decide di provarci il fagiano, inizia a camminare verso la foresta, piano piano, un passo alla volta, con molta cautela. Non facendo rumore e stando attento a dove mette i piedi, il fagiano riesce ad arrivare alla fine della foresta sano e salvo. Morale: Chi fagiano va sano e va lontano... (Scirio)

85.  Pare che adesso Lapo voglia diventare cacciatore!! Questo perché ha scoperto che i cacciatori tirano sempre. (E_A_N-8)

86.  Tra cacciatori: "Hei, guarda un'anatra". "H6N2". "Acqua!". "H5N1". "Colpita e affondata!". (Respect!)

87.  Conosci i cacciatori di frodo?" "No, che animale è il frodo?".

88.  Indovina il film: un cacciatore ubriaco dichiara di aver appena ucciso dieci lupi, ma nessuno gli crede. Titolo: balla coi lupi! (Bilbo Baggins)

89.  Indovina il film: un uomo molto grasso gira per tutti i negozi a caccia di una camicia della sua misura. Titolo: il cacciatore di taglie! (Bilbo Baggins)

90.  In un villaggio dell'Africa ogni notte un leone divorava almeno un paio di indigeni cosicché il capo villaggio decide di assumere il più grande cacciatore di leoni conosciuto: Mr. Bembo. Questi accetta l'incarico e, per diverse notti, sta di guardia per uccidere il predatore, ma inutilmente: il leone non si fa vedere. Il capo villaggio, spazientito, chiede ragioni a Mr. Bembo che, per attirare il leone, chiede al capo villaggio la pelle insanguinata di una mucca: ottenutala, la indossa e, messosi acquattato sotto la stessa, sta in attesa del leone. A notte fonda gli abitanti del villaggio vengono svegliati da urla disumane e, ritenendo in pericolo Mr. Bembo, accorrono e lo trovano a terra dolorante e sanguinante. Il capo villaggio, preoccupato, chiede se fosse stato attaccato dal leone e Mr. Bembo risponde: "Voglio sapere chi è stato quel deficiente che ha lasciato libero il toro!". (da www.goliardico.com)

91.  Sabato mattina Jack, un cacciatore appassionato, si sveglia prestissimo per andare a cacciare il primo cervo della stagione. Entra in cucina per prendersi un caffè e, con sua grande sorpresa, trova la moglie Alice ad aspettarlo seduta, vestita da capo a piedi con la mimetica verde. Jake incredulo le chiede: "Che cavolo fai?". La moglie sorridente: "Non vedi? Vengo a caccia con te...". Jack, amante delle passeggiate nei boschi in solitudine, decide di portarla con se' a malincuore. Arrivano sul luogo di caccia dove Jack fa salire la moglie su un albero: "Tu stai ferma qui sopra e non ti muovere per nessun motivo. Potrebbe essere molto pericoloso. Quando vedi un cervo, prendi bene la mira e spara. Appena sento il tuo sparo torno qui di corsa". La moglie fa cenno di si con la testa ed il marito se ne va, convinto che la moglie non riesca a cacciare nemmeno un elefante. Non passano nemmeno dieci minuti che Jack ode una serie di spari. Corre indietro velocemente e, non appena si avvicina alla zona dove aveva lasciato la moglie, la sente urlare: "Stai lontano dal mio cervo!!!". Allora corre più velocemente verso la moglie e la sente di nuovo urlare, con più forza: "Ti ho detto di stare lontano dal mio cervo!!!". Seguito da un'altra rapida serie di spari. Arrivato in prossimità dell'albero, Jack è sorpreso di vedere un cowboy ritto in piedi con le mani in alto. A quel punto il cowboy urla disperato: "Okay signora!!! Può tenersi il suo cervo! Mi lasci solamente riprendere la sella..."

92.  Due amici a caccia. Uno dei due fa partire un colpo e colpisce un'anatra. "E' incredibile! E' la prima volta in due anni che ti vedo colpire qualcosa. Ma perché il tuo cane non si è mosso?". "Perché è rimasto di stucco anche lui" (Mauroemme)

93.  Che cazzo di sport è la caccia! Vedo una lepre che va a zig zag: sparo nello zig e loro sono già nello zag, e viceversa. (Mauroemme)

94.  L'ultima caccia alla volpe a cui ho partecipato l'ho trovata volgare, e non mi sono divertito affatto. Forse perché quella volta era il mio turno di fare la volpe! (Bilbo Baggins)

95.  Ditsey Baummortal ando' a caccia di anatre con lo zio George Terwillinger. Uno stormo di anatre si levo' in volo e lo zio George sparo' nel mucchio e una si abbatte' sulla spiaggia, morta. Ditsey si avvicino' e la guardo'. "Ehi, zio George - disse - e' stato uno spreco di munizioni. La caduta stessa l'avrebbe uccisa". (Senior Ed Ford)

96.  Un giorno un geniale uomo delle caverne scoprì che legando una pietra ad un bastone, poteva menare colpi assai più violenti che col solo bastone. Quindi di buon mattino l'uomo prese il suo bastonpietra nuovo, e fischiettando soddisfatto partì per andare a caccia; ma a sera tornò senza aver preso proprio niente, neppure i soliti miseri avanzi sottratti alle carcasse lasciate dai leoni delle caverne, e allora esitò all'esterno della sua caverna, senza il coraggio d'accostarsi al bel fuoco che vi era acceso a scaldarla ed illuminarla. La sua compagna lo vide fuori al freddo, e dalla sua espressione stanca e delusa capì com'era andata la giornata: quindi mise da parte il cesto di vimini che stava intrecciando, e s'affrettò ad andargli incontro per farlo entrare, e poi lo mise a sedere nel suo posto preferito accanto al fuoco, e senza chiedergli nulla gli diede da mangiare la minestra di cereali e la piccola pernice arrosto, e anche molte delle buone verdure che quel giorno aveva raccolto e preparato. Dopo un abbondante pasto caldo l'uomo parve rinfrancato, e ritrovò la parola, per spiegare con dovizia di particolari che al suo bastonpietra occorreva ancora qualche piccola modifica, ma poi certamente sarebbe andato bene. La donna si limitò ad assentire, e poi per confortarlo gli disse di non preoccuparsi, perché capiva benissimo che in fondo lui, come cacciatore, era ancora alle prime armi. (Bilbo Baggins)

97.  Un solo italiano su 10 e' favorevole alla caccia. Ma e' quello armato. (www.spinoza.it)

98.  Ho conosciuto un cacciatore eccezionale: non fa altro che abbatter primati. (puccio di luce)

99.  La moglie del cacciatore se la domenica rimane sola perché il marito se ne va a caccia, rischia di cercare la doppietta altrove? (DrZap)

100.                Mio zio e' un bravo cacciatore e ha un cane da punta veramente eccezionale. Non solo e' bravo con le quaglie ma tempera le matite in modo veramente perfetto! (DrZap)

101.                Un cacciatore arriva a casa: "Gina, guarda qua! ...pim pum pam due lepri e un fagian!".  Lei: "Guarda qui pum...pom... pin e 100 euro sul comodin".

102.                Il Trota ha detto che quando fa una battuta di caccia tutti i cinghiali muoiono dal ridere.

103.                Ieri ho fatto una battuta di caccia. I fagiani e le lepri stanno ancora ridendo. (DrZap)

104.                Lo sapevate che se sentite uno sparo dopo una barzelletta, è una battuta di caccia? (Nonciclopedia)

105.                "Vede, dottore, io quasi ogni notte faccio un sogno ricorrente: sogno di essere un cane da caccia...". "E da quanto tempo si ripete questo sogno?". "Da quando ero cucciolo!"

106.                Lo sapevate che i cacciatori di frodo odiano gli hobbit? (Nonciclopedia)

107.                Chissa’ se prende piu’ uccelli il cacciatore andando a caccia o sua moglie stando a casa?

108.                Se le anatre avessero i fucili ci sarebbero molti meno cacciatori. (Miciomorto)

109.                "Sai, ieri ho fatto una battuta di caccia alla volpe". L'altro: "Ah, e come e' andata?". Il primo: "Non l'ha capita, gliel'ho dovuta spiegare!". (Ridi che ti passa)

110.                Pavia, cacciatore uccide il nipote 16enne durante la battuta. Non gli è piaciuta. (Cinemaniaco)

111.                Benevento. Cacciatore sbaglia e prende auto con fidanzati. Illesi sia il merlo che la passera. (Kermit103)

112.                Non vado più a caccia a fare battute di lepri... potrebbero morire dal ridere! (DrZap)

113.                La caccia non è che un atto inumano e sanguinario, degno solamente di selvaggi e di uomini che conducono una vita senza coscienza, che non si armonizza con la civiltà e col grado di sviluppo a cui noi ci crediamo arrivati. (Lev Tolstoj)

114.                Ucciso da Amici durante una battuta di caccia. Maria de Filippi è nella lista degli indagati! (Michele Todaro)

115.                Ci sono 3 cacciatori, uno italiano, uno tedesco ed uno francese... (no niente, volevo fare una battuta di caccia) (Macchessegrullo)

116.                Ieri, una cerva, a Biserno, dove gli abitanti l'avevano adottata con amore, è stata, secondo il cacciatore che le ha sparato, uccisa per errore. Sono in corso indagini: il cacciatore dev'essere parente di Pistorius. (Renato R.)

117.                Meno male che non c'e' piu' bisogno di cacciare per procurarsi il cibo. Non ho la piu' pallida idea di dove vivano le pizze. (AnOrdinaryNerd)

118.                Un cacciatore ha un bambino piccolo, e la sera prima di addormentarlo gli racconta sempre qualche avventura di caccia. Una sera gli dice: "Questa volta ti racconto di quando ammazzai dodici orsi inferociti: feci un macello!". Ma il bambino: "Ma babbo, l'anno scorso mi hai detto che gli orsi erano tre!", e il padre: "E' perché l'anno scorso eri troppo piccolo per sapere la verità..."

119.                Un cacciatore, una sera tornando a casa, incontra il medico condotto che, vedendo il carniere vuoto chiede: "Caccia difficile, eh?". E il cacciatore: "Dotto', guardi che i suoi clienti se ne stanno fermi, i miei scappano...".
 

120.                Le frecce con le punte di ossiDIANA sono utili per la caccia ? (Renato R.)

121.                Cremona. Uomo spara a un fagiano ma centra il fratello! Quando una battuta di caccia non fa ridere! (scemifreddi)

122.                La Norvegia vieta finalmente la caccia alle foche. Resta aperta l'altra. (Vincenzo Piazza)

123.                Uccidere in nome di Dio e' come andare a caccia in nome del WWF. (La Rouge)

124.                Cacciatore muore schiacciato dall'elefantino che stava uccidendo. Adesso ci sarà tanta fortuna per il cucciolo, visto che ha pestato una merda. (Enrico Antonio Cameriere)

125.                Era un pescatore molto mediocre e indeciso, non sapeva mai che pesci pigliare. Per questo divento' un cacciatore. (DrZap)

126.                In America un cacciatore spara ad un armadillo, il proiettile rimbalza sulla corazza e lo colpisce alla testa. Cazzo, se hai un'arma dillo. (Marco Turano)

127.                Breve storia triste. C'era una volta un vegano, disse soddisfatto il cacciatore. (Sergio Crocè)

128.                Zimbabwe, cacciatore muore schiacciato da un elefante a cui aveva sparato. Al momento è la prova più tangibile dell'esistenza di Dio. (pirata21)

129.                Chissa' se nel medioevo quando andavano a caccia delle streghe era obbligatorio il patentino rilasciato dalla questura? (DrZap)

130.                Toby Fisher in Alaska scommette 100 dollari con un suo amico che uscirà dalla casetta e entro sera tornerà con una pelle di orso. A sera TF non torna, passa la notte e Tf non torna. La mattina dopo TF non torna. Verso sera bussano alla porta e si presenta un grosso orso che chiede: "E' qui che abita rf?"  "Sì". "lei e' un amico di tf?" "Sì". "Beh, le deve 100 dollari"

 

Per tornare all’HomePage

 Per tornare al menu Argomenti