1.     Eravamo culo e camicia; poi litigammo per chi faceva il culo. (Paolo Cananzi)

2.     Un tizio cerca un cavallo a poco prezzo. Va da un venditore e gli dice: "Ne avrei uno, ma ha un difetto: per farlo galoppare bisogna dire CULO e per farlo fermare bisogna dire MERDA !". Il prezzo e' buono e cosi' il tizio compra il cavallo. Una volta arrivato fuori citta'  vuole lanciarlo a tutta velocita': "CULO CULO CULO CULO ..." Il cavallo galoppa sempre piu' veloce " CULO CULO CULO ..." ancora piu' veloce ! A un certo punto il tizio si accorge che sta avvicinandosi a un burrone e vuole fermarsi. "Ach ! Com'e' che dovevo dire ? CAZZO...". Niente, il cavallo continua. "CACCA, FIGA, TETTE... " ma il cavallo continua. Vedendo avvicinarsi il burrone il tizio esclama:" AHHH... che MERDA !". E udita la parola il cavallo si ferma di colpo proprio sul bordo del precipizio. Il tizio guarda di sotto e con un sospiro di sollievo dice: "Ah... che CULO !".

3.     La carta igienica non guarda in faccia a nessuno.

4.     "Ci vediamo all'uscita!" come disse la carta igienica al panino.

5.     Ma il Gran C'ha mbell'ano sa di averlo cosi' bello?

6.     Papa' e figlio sono in giro in auto. Ad un semaforo attraversa la strada una biondona con una super minigonna. Il padre esclama: "Che culo! ". "Come hai detto, papa' ? ". Il padre pensando che il figlio dica tutto alla madre prova a imbrogliarlo: "Ehmm... ho detto Gufo! ". "Gufo? e cos'e' un gufo?". Il papa', contento di avere salvato la faccia e orgoglioso di potere spiegare qualcosa al pargolo, inizia a spiegare: "Il gufo e' un uccello, ha le ali, il becco e vola!". Passa un minuto e il figlio chiede: "Papa', ma i gufi hanno figli?". "Certo! Si chiamano gufini, hanno le aline, i becchini e volano!". Passa un minuto e il figlio chiede ancora: "Papa', ma i gufini hanno figli?". "Certo! Si chiamano gufetti, hanno le alette, i becchetti e volano!". Passa un minuto  e il figlio torna a chiedere: "Papa', ma i gufetti hanno figli?". "Certo! Si chiamano gufettini, hanno le alettine, i becchettini e volano!". Passa un altro minuto e il figlio: "Papa', ma... ". E il padre, esasperato: "CULO! Ho detto CULO!".

7.     Se il culo avesse due buchi sarebbe una presa ... per il culo!

8.     "Mi stai prendendo per il culo" come disse la bottiglia di Champagne.

9.     Quella ragazza aveva un culo cosi' bello  che meritava di stare davanti. (César)

10.  E' meglio avere un culo gelato che un gelato nel culo. (Riccardo Consoli)

11.  Qual e' l'ultima cosa che passa per la testa di un moscerino che si spiaccica su un vetro a 120 all'ora? Il suo buco del culo.

12.  Due ciccioni, cercando di uscire contemporaneamente dall'ascensore, si incastrano nella porta. Il primo fa al secondo: "Ruoti, faccia da perno". Ed il secondo, stizzito, risponde: "Ruoti lei, faccia da culo!".

13.  Un aereo militare e' in volo per un lancio di para'. Salta il primo e il paracadute si apre, salta il secondo e il paracadute si apre, salta il terzo e... si e' dimenticato il paracadute! Allora il sergente di turno chiama il miglior paracadutista della squadra, gli mette in mano una ricetrasmittente, dopodiche' gli dice di buttarsi e raggiungere ed agguantare lo sfortunato compagno (il tutto ovviamente in poche frazioni di secondo). Questo salta, si avvicina in picchiata al compagno, quindi domanda al sergente:  "Come faccio ad aiutarlo?". E il sergente: "Prendilo per la giacca!". Il soldato esegue, ma la giacca si sfila. E il sergente: "Prendilo per i pantaloni!". Stessa sorte della giacca. "Prendilo per le mutande!". Il paracadutista agguanta i boxer dell'amico, che pero' si strappano. "E' rimasto completamente nudo! Come faccio adesso?". E il sergente: "Prendilo... prendilo... PRENDILO PER IL CULO!". E il paracadutista rivolto all'amico: "Io ho il paracaduteeee... e tu noooo...".

14.  Perché i Somali camminano con un dito nel culo ? Perché non cicatrizzi!

15.  Sfiga: se hai culo la sfiga e' li' che te lo guarda. (Paco D'Alcatraz)

16.  Qual e' stato il punto piu' nero del Medio Evo? Il buco del culo di Ludovico il Moro visto di notte in una grotta senza luce.

17.  Nella vita e' tutta una questione di culo: o ce l'hai o te lo fanno! (Francesca Reggiani)

18.  Tre uomini sono catturati nella jungla dai cannibali. Il re dei cannibali dice ai prigionieri che possono salvare la vita solo se superano una prova: devono andare nella jungla e recuperare 10 frutti dello stesso genere. Cosi' tutti e tre prendono vie separate alla ricerca dei frutti. Quando il primo ritorna dice al re: "Ho portato 10 mele". Il re allora gli spiega la prova: "Devi spingere tali frutti su per il sedere senza cambiare espressione sul viso o sarai mangiato". La prima mela va su, ma la seconda provoca una smorfia di dolore e cosi' il tizio viene mangiato. Poco dopo arriva il secondo e mostra al re i suoi 10 frutti, delle bacche. Quando il re gli spiega la prova pensa di farcela e comincia: 1... 2... 3... 4... 5... 6... 7... 8... Alla nona bacca pero' scoppia a ridere, quindi viene ucciso. I due si incontrano in cielo. Il primo domanda: "perché hai riso, giusto quando ce l'avevi quasi fatta?". E il secondo: "Non ho potuto resistere quando ho visto il terzo che arrivava con delle angurie...".

19.  Niente disperazioni: non tutto e' nero come il buco del culo di un carbonaio.

20.  Un giorno tutti gli organi del corpo umano si riunirono per decidere chi di tanti dovesse essere il capo. Si presento' per primo il cervello dicendo di essere l'organo principale poiche' senza di lui il corpo non puo' ragionare e non si puo' muovere. Poi le gambe dicendo che loro facevano muovere il corpo, poi il buco del culo, ma tutti si misero a ridere; offeso non fece piu' lo stronzo. Il corpo ne risenti' ben presto e cosi' divento' lui il capo. MORALE : Per comandare non bisogna fare qualcosa di importante, basta che qualcuno con la faccia da culo sia capace di fare lo stronzo!

21.  Il culo e' la sola cosa al mondo ben divisa.

22.  Cos'e' il metano? 1/2 CuLo.

23.  In amore ci vuole fortuna, ma anche un bel culo non guasta. (Fabio Fazio)

24.  Il culo, quando e' sistematico, si chiama classe. (Nereo Rocco)

25.  Si narra che la formula della relativita' fosse scoperta da Einstein davanti ad una tazza di cioccolata calda. Infatti E=mc2 sta ad indicare: energia=milk * cacao al quadrato. Secondo altri la stessa formula sta ad indicare l'esito di molti esami: memoria * culo al quadrato!

26.  La F.A.O. ha indetto un concorso mondiale con 100 milioni di premio per il miglior bozzetto che dia un'idea sul problema della fame nel mondo. Tra decine di pittori e bozzettisti di fama mondiale il premio e' stato assegnato con enorme sorpresa a Ciro Esposito, oscuro disegnatore di Napoli. Tutte le televisioni hanno partecipato alla presentazione del bozzetto vincitore: un buco di culo con una ragnatela!

27.  Il massimo della sfiga? Un monco appeso ad una rupe col prurito al culo!

28.  Due uomini si trovano, faccia a faccia, su un ascensore dell'Empire State Building. Il primo e' un negro, alto, elegante, fisico alla Cassius Clay; il secondo e' bianco, piccolo, sciatto, fisico mingherlino. Ad un tratto, mentre l'ascensore sale velocemente, il bianco, borbotta qualcosa, lentamente, del tipo: "Nero... sporco... peloso... puzzolente...". Il negro lo osserva, imperturbabile. Finalmente si aprono le porte e il negro aiuta il bianco ad uscire, nel senso che, afferratolo per la collottola lo solleva da terra, fino ad avere gli occhi alla stessa altezza dei suoi. Quindi, con voce calma, ma decisa gli dice: "Se era un indovinello, e' il buco del culo. Se dicevi a me, sei un uomo morto".

29.  Il culo e' l'anticoncezionale per eccellenza. Il culo e' laico! (Tinto Brass) (dal libro di Nick Hornby, "Alta fedeltà") ("Alta fedeltà" del regista Stephen Frears)

30.  Pinocchietto va nel bosco canticchiando quando vede su di una foglia un bruco tutto rosa: "Oh che bello! E tu chi sei ?". "Io sono il bruco della rosa!". "Ciao, bel bruchino..." e continua a saltellare nel bosco quando scorge un bruco giallo: "Oh che bello! E tu chi sei ?". "Io sono il bruco del limone...". Continua a saltellare nel bosco quando scorge un bruco nero: "Oh che strano! E tu chi sei ?". "Io sono il bruco del... culo!"

31.  Non date mai via il culo a chi non lo sa apprezzare. (Ellekappa)

32.  E' meglio il seno? E' meglio il sedere? perché discutere: in fondo le chiappe sono tette senza capezzoli. (Zuzzurro e Gaspare)

33.  Quando prendi calci in culo, vuol dire che stai davanti a tutti.

34.  La fortuna non e' tutto nella vita. C'e' anche il culo. (Paco d'Alcatraz)

35.  Io in quanto uomo e soprattutto cattolico aborro l'uso dei preservativi, perché possono creare profondi problemi di coscienza. A me per esempio fanno bruciare il culo. (Lorenzo Beccati).

36.  Il destino ti ha voltato le spalle. CHE BEL CULO!!! (Vasco Mirandola)

37.  Ricordatevi che ho pochi peli sulla lingua, ma tantissimi nel culo. (Roberto "Freak" Antoni) (Matteo Maida)

38.  Come fai, quando sei ubriaco, per farti venire il vomito? Mettiti un dito nel culo e uno in gola... E se non funziona, inverti le dita...

39.  La polizia, un sabato notte, vede una macchina ferma e due uomini, uno appoggiato al cofano con le braghe abbassate e l'altro che gli sta infilando un dito in culo. Il poliziotto si ferma ed esce dalla macchina. Nota che i due tipi sono completamente ubriachi e chiede: "Ma che sta facendo?". E uno dei due: "Non vede che sto facendo vomitare il mio amico?". E il poliziotto: "Ma come? Mettendogli un dito in culo??". E l'ubriaco: "Embe'... Aspetti che lo tolgo e glielo metto in bocca... Voglio vedere se non vomita!!!"

40.  Un ragazzino vede una tizia per strada con un gran bel culo, e le fa: "Mmazza aho, che culo che c'hai! Pare proprio n'mandolino!". E la ragazza con voce acida: "Si', peccato che non suona". "E se vede che te l'hanno rotto!".

41.  Che differenza c'e' tra Anna Falchi e il Milan? Nessuna: hanno tutti e due un gran bel culo!

42.  A che temperatura brucia il buco del culo? A 90 gradi!!!

43.  In culo te c'entra, ma in testa no.  (dicesi di persona con serie difficoltà di comprensione)

44.  "Aveva il culo TCP/IP". "Come?!?". "A pacchetti"

45.  Se vai a letto con il culo che prude, ti svegli con il dito che puzza!! (proverbio cinese)

46.  Come si chiama un fan di Leonardo Di Caprio? Fanculo.

47.  Una donna entra in un bar attirando l'attenzione di un tizio che sta al banco. Questi le si rivolge e le dice: "Hai proprio un grosso culo!". La donna e' imbarazzata e scioccata da questa asserzione e facendo finta di niente cerca di evitare il tizio. Ma questi le si avvicina e insiste: "Tu hai proprio un grosso culo!". La donna e' offesa, ma cerca ancora di evitare il tizio. Questi prosegue a tormentarla: "E hai anche dei seni piccoli. Dei seni piccoli e un culo grosso!". La donna non ne puo' piu' e decide di andarsene. Ma l'uomo la segue e le dice: "Se tu vuoi per i seni io ho un bel trucco per farli diventare grossi". La donna e' piu' interessata e si ferma per ascoltare il tizio. Questi prosegue: "E' un trucco semplice semplice. Basta che tu sfreghi della carta igienica fra i due seni una volta al giorno". La donna alza le spalle e manifesta tutti i suoi dubbi che cio' possa funzionare. E l'uomo: "Ma si' che funziona! Visto che ha funzionato col tuo culo..."

48.  Tua sorella ha il culo cosi' basso che col tacco riesce a levarsi le mutande!

49.  Ho provato una crema  antirughe cosi' forte che mi ha cancellato la riga del culo. (Giorgio Centamore)

50.  Una pacca sulla spalla e' pochi decimetri sopra un calcio nel culo.

51.  Purtroppo ci sono uomini che di una donna apprezzano solo il sedere. Sono i cosi' detti metafisici. (Mirco Stefanon)

52.  Luigino ha la testa con una forma particolare e tutti lo prendono in giro. Il primo giorno di scuola, il suo compagno di banco lo guarda e comincia a irriderlo ad alta voce: "hai la faccia come il sedere! hai la faccia come il sedere! hai la faccia come il sedere!". E Luigino, piangendo: "non e' vero, sniff, sigh! sei cattivo!!". Tutta la classe sente luigino, lo guarda, e tutti iniziano a cantare in coro "hai la faccia come il sedere! hai la faccia come il sedere! hai la faccia come il sedere!". E luigino continua a piangere. Arriva l'intervallo e tutte le classi della scuola si radunano in cortile per fare merenda e giocare. Un bambino di un'altra classe nota Luigino e, puntando il dito verso di lui, comincia a urlare e ridere: "Hai la faccia come il sedere! Hai la faccia come il sedere! Hai la faccia come il sedere! ha! ha! ha!". Allora tutte le classi di tutta la scuola, in coro cominciano a cantare "Hai la faccia come il sedere! hai la faccia come il sedere! hai la faccia come il sedere!". E Luigino, piangendo " Non e' vero che ho la faccia come il sedere!, sniff! cattivi! cattivi!". Finisce la mattinata e Luigino si dirige verso casa mogio mogio, a testa bassa. Ad un certo punto si accorge che sul marciapiede c'e' un tombino aperto dove stanno facendo dei lavori: Luigino e' curiosissimo! Gli torna l'entusiasmo e di corsa va a vedere cosa c'e' dentro e si affaccia con la testa. Appena si affaccia, una voce minacciosa viene dal fondo: " HEY TU!, VAI A CAGARE DA UN'ALTRA PARTE!".

53.  Carota in culo non fa figli ma fa brodo per conigli. ...e fa male se lo pigli.

54.  C'HAI 'N CULO TARMENTE BASSO CHE TE PUZZA DE PIEDI: se un giorno diventerai famosa, non sarà certo per le doti del tuo fondoschiena

55.  Se vedete un uomo con una spina per la corrente nell'ano... non credeteci... è una "presa" per il culo!

56.  C'era un tale cosi' aristocratico cui rincresceva di avere un culo a due pezzi perché cosi' l'avevano i fornai. (Carlo Dossi)

57.  Anche sul trono più elevato del mondo si è pur sempre seduti sul proprio culo. (Michel de Montaigne)

58.  Il mio punto forte non è il culo, ma il mio senso dell'umorismo. Ho 36 anni, tra cinque il mio sedere inizierà a cascare: spero che il mio cervello resti dov'è. (Sharon Stone)

59.  Il giorno che la merda avra' valore i poveri nasceranno senza culo. Gli svizzeri con due. (Ugo Revello) (Comix)

60.  La conoscete la maledizione della carta igienica che si trasforma in carta vetrata?

61.  In bagno lo spazzolino: "A volte mi sembra di svolgere il mestiere piu' brutto del mondo!". "Si', come no..." risponde la carta igienica.

62.  Gli uomini e le donne differiscono tra loro anche per alcuni comportamenti "minimi" che sembrerebbero non doversi legare ad alcuna peculiarita' sessuale, come ad esempio nel modo di disporre i rotoli di carta igienica negli appositi rulli attaccati alla parete. In mancanza di suggerimenti o di condizionamenti contrari, lasciata libera di fare come meglio crede, la maggior parte degli uomini monta il rotolo in modo che il lembo libero penzoli verso l'esterno. Le donne lo fanno in maniera tale che il lembo cada dalla parte piu' vicina  al muro. Sono state tentate varie spiegazioni psicoanalitiche di questo curioso fenomeno (gli uomini tenderebbero a rendere visibile cio' che protrude; le donne a disporla in una cavita' simil-uterina), ma la verita' e' che manca qualsiasi appiglio sul quale fondare un'ipotesi ragionevole. "Sperimentazioni" preliminari hanno verificato che, sotto questo aspetto, i bambini piccoli (3-5 anni) tendono a comportarsi come gli adulti, con una netta differenziazione per sesso.

63.  Camminavo per strada quando ad un certo punto mi si affianca con la macchina un mio amico. Abbassa il finestrino, mi mostra un rotolo di carta igienica e mi fa: "Vuoi uno strappo?".

64.  Gli ass-icons!
Eccone qualcuno di esempio (non c'è più bisogno di piegare la testa):

(_!_)   un sedere...

(__!__) un grosso sedere...

(!)     un sedere magro...

(_._)   un culo piatto... (o vergine)

[_T_]   un culo quadrato...

(_*_)   un culo che scoreggia... (o peloso)

(_***_) un culo super-scoreggione (culo da dinosauro)

(_o_)   un culo che "ne ha visti tanti"...

(_O_)   un culo che ne ha visti ancora di più...

(_$_)   un culo di gran valore...

(_:_)   un sedere alquanto strano...

(_@_)   un cyberculo... (o con le emorroidi)

(_?_)   un sedere misterioso...

(_#_)   un sedere ferito...

(__)    un sedere chiuso...

(_%_)   un culo con le emorroidi...

(_zzz_) un culo stanco

(_x_) baciami il culo

65.  Ha leccato tanti culi che ora si pulisce il naso con la carta igienica. (da "Bronx 41° distretto")

66.  Secondo un nuovo sondaggio Doxa gli italiani consumano 58 rotoli all'anno di carta igienica a testa. Ma adesso si chiama testa?

67.  Quanno e' giornata da pijallo 'n culo er vento t'arza la camicia. (Quando è giornata di prenderlo nel didietro il vento t'alza la camicia)  (Detto Romano)(Marco Navigli)

68.  Un giovane ragazzo si lagna in ufficio col suo capo in relazione ai suoi rapporti con la fidanzata, molto caparbia: "A volte mi fa tanto arrabbiare che avrei voglia di picchiarla". E il capo gli consiglia: "Bene, ti diro' quello che facevo a mia moglie quando mi faceva arrabbiare: Le tiravo giu' i pantaloni e la sculacciavo". Scuotendo la testa il giovane ragazzo risponde: "Mi sa che non funziona. Ogni volta che le tiro giu' i pantaloni non sono piu' arrabbiato".

69.  Ragazzo: "Aho, c'hai er culo ch'e com'er sono de 'n mandolino!". Ragazza: "Si ma pe' te nun sona!". Ragazzo: "E ce lo sapevo ch'era rotto!".

70.  Su un tram affollato un ragazzo per cortesia chiede a una donna che ha un culo molto grosso: "Vuol sedere?". E lei: "No, grazie... ne ho abbastanza del mio".

71.  Il culo non mente mai! (da "Così fan tutte")

72.  Meglio un culo piatto che un piatto in culo...

73.  A Roma un ragazzo: "Ammazza che culo!". E la ragazza sorridente, voltandosi: "Te piace?! Vie a  casa co' me che mi' padre te 'o fa tale e quale!".

74.  E' meglio un paraculo nel carro o un paracarro nel culo? (Flavio Oreglio)

75.  Discutere di un buco è confondere il culo con l'ozono. (Flavio Oreglio)

76.  Noi lo stiamo prendendo in quel posto alla velocità della luce ed è inutile tenere il culo al buio, hanno gli infrarossi. (Beppe Grillo)

77.  Una donna senza culo e' come un uomo senza... culo. (Paco D'Alcatraz)

78.  Culo non ha Retto allo sforzo... (Guru)

79.  La sua faccia e' il primo culo con le orecchie che abbia visto in vita mia. (Nicola Galvan) (Comix)

80.  "Maria, dov'è il Corriere della Sera?". "Non lo compro più, con tutti i telegiornali che ci sono...". "Maria, dove l'hai messa la Gazzetta dello Sport?". "Ti ho disdetto l'abbonamento, c'è il televideo". "Maria, l'Espresso l'hai preso?". "Che te ne fai? Tra un po' c'è Tv sette". "Maria, la carta igienica è finita. Con cosa mi pulisco il culo? Con il telecomando?"

81.  Qual e' la definizione di "culo" intelligente? Qualcuno che si siede su un cono gelato e sa dire di che gusto e'.

82.  Caro Babbo Natale, per la festa natalizia vorrei ricevere in dono un culo nuovo: il mio ha un buco... (Camillo Canovi)

83.  Colmo per un sindaco N.1: Avere una moglie con un culo fuori dal comune

84.  Mia sorella ha il culo cosi' basso che a Natale le abbiamo regalato un paio di mutande a rotelle...

85.  Disillusione: sentimento che si prova quando ci si accorge che un superbo posteriore non coincide con il viso quando lei si volta.

86.  "Hai sentito di Flaco? Non ha retto... ". "Ecco perché non andava mai in bagno..." (Ale e Franz)

87.  "Domani al sorgere del Sole le vostre teste cadranno nel paniere!". "E se è nuvolo?". (Franco Franchi & Ciccio Ingrassia in "I due sanculotti" di Giorgio Simonelli)

88.  Il primo a dire: « Voglio carta bianca! » fu l'ideatore della carta igienica. (Gino Patroni)

89.  Se nella seconda scena ho ancora le mutande addosso, penso subito che mi abbiano mandato il copione sbagliato. (Mel Gibson)

90.  Dietro un grande uomo, c'è sempre una grande donna. Dietro una grande donna, c'è sempre un gran bel culo.

91.  Carta igienica Scrottex: la carta igienica croccante! Disponibile anche in versione al tornasole, per sapere all'istante il pH della vostra pelle. Se non avete pH = 5.5, probabilmente siete stitici. Carta igienica Scrottex: anche in versioni a tracolla, per i contorsionisti, e da viaggio, che non lascia briciole in giro. Siete fortunati?  Avete tanto culo?  Carta igienica Scrottex si trova anche in formato famiglia, per tutti i BISOGNI di madre, padre e figlia. Carta igienica Scrottex: venite a provarla dai nostri con-cesso-nari. Avvertenza: La versione demo smette di funzionare dopo 30 giorni dal suo primo utilizzo. (Andrea `Zuse' Balestrero)

92.  Date un aiuto ai bisognosi, regalate loro una scorta di carta igienica. (Maurizio Tecli)

93.  Una bella biondona tutta curve vestita con un abitino super aderente sale su un autobus e ovviamente subito dopo si sente toccare il culo. Si volta di scatto e con voce adirata dice. "Ma lei come si permette di tastarmi il culo. Il fatto che sono giovane, bella e seducente non le da' il diritto di toccarmi il culo!". E il tizio. "Ma guardi, io ho una bella mano destra!". La biondona e' adiratissima: "Ma per il fatto che ha una bella mano destra non vuol dire che lei abbia il diritto di toccarmi il culo!". E il tizio: "Ma, guardi, io ho il guanto!". E la bionda ancora piu' inviperita: "Ma, per il fatto che lei ha il guanto non vedo perché si creda in diritto di toccarmi il culo!". E il tizio: "Ma, vede, il guanto e' grigio!". E la bionda: "Ma cosa le fa credere che siccome ha un guanto grigio lei possa mettermi una mano sul culo?". E il tizio: "Ma, vede, il grigio va su tutto..."

94.  Un tizio aveva aperto un'azienda di carta igienica, purtroppo è andata a rotoli.

95.  Come si guarda una faccia, così si dovrebbe guardare un culo: non c'è niente di male. (Tinto Brass)

96.  In treno due uomini sono seduti uno di fronte all'altro soli in uno scompartimento. Il primo: "Sento puzza di bruciato!!". Risponde il secondo: "A mi me brusa il cù, ma non sapevo che si sentisse".

97.  Un uomo, mentre la moglie e' in vacanza per il fine settimana, decide di fare alcuni lavoretti in casa, tra i quali riverniciare la ciambella del water. Mentre  e' fuori la moglie rientra prima del previsto e con urgenza si infila in bagno, dopo aver fatto quel che doveva, la moglie si accorge di avere qualcosa di strano al sedere, nel mentre rientra il marito e la moglie gli chiede di portarla dal dottore per farsi vedere. Il marito copre la moglie con un lungo soprabito e quando sono dal dottore alza un lembo di questo per mostrare al dottore il loro problema. "Dottore- chiede il marito -ha mai visto una cosa come questa??". "Ma certo- risponde il dottore -solo non l'avevo mai vista incorniciata!!!!" (Fashanu)

98.  Una orchidea incontra uno stronzo che galleggia nell'acqua. L'orchidea dice allo stronzo: "Ma lo sai che io ieri ero sul petto della Ferilli e tu invece sei solo uno stronzo". Lo stronzo le risponde: "Invece lo sai che io ieri ero nel culo della Colombari e quando ci siamo lasciati lei lacrimava".

99.  Una signora porta un paio di pantaloni a lavare in una lavanderia cinese. Pero' quando li ritira sono ancora macchiati. Cosi', la seconda volta che li porta attacca ai pantaloni un bigliettino con scritto "Usare piu' sapone sui pantaloni". I pantaloni ritornano lavati con un nuovo biglietto attaccato: "Usale piu' calta igienica sul culo". (Fashanu)

100.                Cos'e' questo? (mimare con il dito indice a cerchio un piccolo buco) Un buco del culo. E questo? (mimare con l'indice un buco molto piu' grande) Il tuo buco del culo.

101.                Un bel culo non basta a far carriera se non c'e' qualcuno che te lo spinge avanti. (Dal film "Paprika" di Tinto Brass)

102.                Io vado fiera del mio sedere. È sexy, moderno, pratico. (Carla Bruni)

103.                Due amiche il giorno dopo una serata in discoteca: "Ciao, ieri ho preso due Martini, e oggi non ti dico come ho lo stomaco". E l'altra ribatte: "Ma va': io invece ho preso due negroni e oggi mi brucia ancora il culo!". Morale: Le dimensioni contano, ECCOME!

104.                Ma credete veramente di essere pazzi? Davvero? Invece no, voi non siete più pazzi della media dei coglioni che vanno in giro per la strada, ve lo dico io! (Jack Nicholson "istruisce" gli altri ricoverati nella clinica psichiatrica in "Qualcuno volò sul nido del cuculo")

105.                Tesoro mio, per dimostrarti il mio amore ho provato a scolpire il tuo corpo nel marmo bianco... eh, ma per fare il tuo culo mi sono dovuto trasferire a Carrara!!!

106.                Meglio osservarsi il culo che avere il culo osservato.

107.                Dacche' mondo e' mondo di fronte a un bel di dietro non si guarda in faccia nessuno. (da "Lotto per vincere: La smorfia del Terzo Millennio): N. 16: il culo) (Mirco Stefanon)

108.                Smettiamola di fare gli ipocriti: metà del valore di una donna è nel suo sedere! (Giorgio Mazzoldi)

109.                Ma che differenza c'è tra le impronte digitali e quelle analogiche? Quelle digitali ti fanno l'impronta del dito, quelle analogiche ti
fanno l'impronta del culo. (Mauroemme)

110.                Guadagna piu' la moglie col culo che il marito col mulo!

111.                "Si può sapere che cazzo c'è tra noi?" dissero le chiappe. (Mauroemme)

112.                Una bella signora sta piangendo, tutta nuda, sulla tomba del marito. Il becchino: "Signora, che fa nuda sulla tomba?" Lei: "Mio marito diceva sempre che avevo un culo da far resuscitare i morti!"

113.                Come si chiama uno che ha le chiappe secche e il buco del culo piccolo? ANOressico. (Amerigo Apetti)

114.                Se uno ha la faccia come il culo... ha la puzza sotto il naso? (Scirio)

115.                Si 'u culu avissa sordi, signuru culu. (Se il culo avesse soldi, lo chiameremmo signor culo) (proverbio calabrese).

116.                Una chiappa chiede all'altra chiappa: "Ci mettiamo assieme ?". E l'altra: "No, non vorrei che il primo stronzo ci dividesse..."

117.                Non è vero che il sedere è il miglior contraccettivo, altrimenti come potrebbero nascere tutti questi stronzi? (Sajiuuk Kaar)

118.                Al cinema, una coppia di fidanzatini sono seduti uno accanto all'altra. Nel buio della sala, il ragazzo sussurra alla ragazza: "Di chi è questa boccuccia di rosa?". "E' tua, amore, è tua" risponde la ragazza. Poi lui le tocca il seno: "E queste tettine di chi sono, eh?". "Sono tue, amore, sono tue". Allora lui le tocca il sedere e chiede: "E questo culetto, di chi é questo bel culo?". Ma questa volta lei non risponde. Allora lui riprende a voce un po' più alta: "Questo culo, di chi è questo culo?". Un tale, seduto davanti a loro, allora interviene e grida: "Accendete la luce! Qui qualcuno ha perso un culo!". (Mauroemme)

119.                Ho un'amica ancora vergine. Ma non per questioni religiose; semplicemente non lo fa per paura di malattie, attenta com'è all'igiene. Noi la chiamiamo la casta igienica. (Friss)

120.                Un tale entra in un bar, e si rivolge al barista: "Ehi tu, faccia da culo, dammi una birra fresca!". Il barista, volendo evitare risse nel suo locale, a fatica tace e gli da' la birra. L'indomani lo stesso tale entra nel bar, va dal barista e ordina: "Ehi tu, faccia da culo, dammi una birra fresca!". Stavolta a stento il barista riesce a mantenere il controllo, ma gli da' comunque la birra. Terzo giorno, stessa scena, stesso bar, il tale va al banco e rivolgendosi al barista: "Ehi tu, faccia da culo, dammi una birra fresca!". Al che il barista scoppia e si avventa sul tale menandolo al punto da mandarlo in ospedale per fratture ossee. Dopo qualche settimana, ancora un po' malconcio, il tale ritorna al solito bar. Avvicinandosi al bancone nota il barista intento a bere una CocaCola con la cannuccia, e rivolgendosi a lui dice: "Ehi tu, quando hai finito di farti il clistere, dammi una birra fresca!"

121.                Il culo è la figa dei poveri.

122.                In un'ora pericolosamente tarda della sera, sentirlo parlare di cu-culo, la gettava in un dubbio angosciante circa le intenzioni maritali: cosa mai voleva? Concupirle il deretano oppure annoiarla con il bird-watching? (Law)

123.                Meglio filmare un culo che certe facce: dal culo si può leggere il carattere di una persona. (Tinto Brass)

124.                È sempre meglio passare ai posteriori che ai posteri. (Tinto Brass)

125.                Dopo il Muro di Berlino è caduta la centralità del culo. (Tinto Brass)

126.                "Con quale mani ti pulisci il culo?". "Beh, io me lo pulisco con la destra...". "Non sarebbe meglio con la carta igienica?"

127.                Un sacerdote deve fronteggiare la grave crisi economica della parrocchia e, spinto dalla disperazione, decide di puntare alle corse. Va all'ippodromo e nota che nella corsa successiva partecipa un cavallo mediocre, simpaticamente chiamato "Culo" perché è sempre dietro a tutti. Con la speranza di realizzare molto, decide di puntare tutto su di lui. Fatto sta che, con sorpresa generale, il cavallo arriva terzo e il giorno seguente tutti i giornali titolano: "Sacerdote investe su Culo e si arricchisce". Il sacerdote, emozionato dalla grande vincita, decide di acquistare Culo e lo prepara per la corsa seguente. Questa volta il cavallo vince. E l'indomani, i giornali titolano: "Culo del sacerdote batte alla grande". Ovviamente, il vescovo si preoccupa per questo tipo di cattiva pubblicità, chiama il sacerdote e gli dice di non far correre il cavallo alla prossima corsa. Questa volta i giornali titolano: "Vescovo frena Culo del sacerdote". Questo era davvero troppo per il povero vescovo, che ordina al sacerdote di disfarsi immediatamente del cavallo. Il sacerdote, triste, decide di regalarlo a una povera suora del convento del paese, e il giorno seguente si legge sui giornali: "Suora del paese ora con Super-Culo". Il vescovo ha una crisi e viene ricoverato in psichiatria. Quando ritorna in sè, ordina alla suora di disfarsi del cavallo una volta per tutte e lei lo vende a un allevatore per 100 euro. Il giorno dopo, su tutti i giornali, il titolo in prima pagina: "Suora vende Culo per 100 Euro". Il vescovo ha un colpo e viene sotterrato. L'indomani, puntuali, i titoli sui giornali: "Per colpa del Culo, muore vescovo". (Mauroemme)

128.                Un ano dice ad un altro: "Basta, coprirmi di merda: io sono un tipo retto!". (Erfonsinghelberg)

129.                Un culo dice ad un altro: "Quel cazzone è una persona molto rigida!". "Dipende da come lo prendi". (Erfonsinghelberg)

130.                Sei veramente inutile... come il culo senza il buco. (Palmiro Cangini)

131.                La mente che si apre ad una nuova idea non ritorna mai alla dimensione precedente. (Albert Einstein). Il culo anche. (tinmartin)

132.                E' stato scientificamente dimostrato che la parte del corpo maschile preferito dalle donne è il fondoschiena. Questo perché il 95% degli uomini è solito portare il portafogli nella tasca posteriore dei pantaloni. (Lopezzone)

133.                Una donna va dal dottore e gli dice: "Dottore, sento qualcosa nello stomaco che si alza su, poi va giu', si alza su e poi va giu'... cosa potrebbe essere?". E il dottore: "Lei ha una faccia da culo, e la merda non sa da dove uscire!". (Mario)

134.                Culo : un mero dispositivo di output. (Gello ramello)

135.                Quando parlate del culo di un fiorista dovete parlarne con rispetto!!! Perché un fiorista non ha un culo qualsiasi! Il vero fiorista ha un fior di culo! (Arcbounded)

136.                La famosa legge di Gay Lussac: Le palle in culo fan ciac ciac...   

137.                "Tu lo daresti via il culo per un milione di euro?". "Cavolo se lo darei!". "Ecco: il mondo è pieno di culi, sono i soldi che mancano!"

138.                "Maestro, qui è finita la carta igienica. Che faccio?". "Usa la forza, Luke! Usa la forza!".  (Bilbo Baggins)

139.                Due adolescenti romane: "Io il culo lo do via solo per amore...". "Ah ah ah, questa è buona!". "... sì, a tutti gli altri lo concedo solamente in prestito. E in genere quei maleducati me lo restituiscono sempre rotto".

140.                Sistemi Biometrici di riconoscimento.
Più passa il tempo più i sistemi biometrici di riconoscimento tradizionali segnano il passo. Si è dimostrato che l'impronta digitale del pollice o dell'indice o del medio o del mignolo dotto, pisolo etc.  puo' essere facilmente riprodotta con un taglierino e  un po' di lattice, (ricavabile tra l'altro dai preservativi usati). Senza contare che "i diti" sono facilmente estirpabili.
Per quanto riguarda l'impronta dell'iride, oltre a essere facilmente estirpabile, da recenti studi sembra che l'occhio del bambolotto "Cicciobello nero" possa essere usato come passpartout nel 87% dei casi e comunque l'impronta della retina può essere falsificata facendo schiantare una zanzara su una lente a contatto a 120 km orari: a seconda dell'inclinazione dell'angolo di impatto si ottengono diverse impronte.
L'ultima frontiera del riconoscimento biometrico è l'impronta dell'ano. Si', avete capito bene l'impronta dell'ano, tutte le rughine, le lineette, formano un'impronta univoca per ogni persona e immutabile nel tempo. E' inoltre difficilmente estirpabile, resiste all'incendio 40 volte meglio delle dita e 67.3 volte meglio dell'occhio. La clonazione dell'impronta dell'ano e' per ora impossibile e per rendere più sicura la cosa è possibile associare all'impronta anche l'odore. Per i sensori di riconoscimento sono disponibili già vari modelli, da quello incorporato nella sedia, a quello applicabile nella punta dei paletti, mattarelli, crocefissi, o nella  parte posteriore del mouse, fino ad arrivare ai modelli più fantasiosi fatti a manina, a cucchiaietto, a pene ricurvo e perché no? a testa di moro. Altro indubbio vantaggio e' che una volta mappati tutti gli ani in circolazione sarà possibile identificare velocemente assassini, ladri e delinquenti vari, analizzando la cacca che di solito lasciano nel luogo del delitto. Infatti come le canne dei fucili e delle pistole anche gli ani lasciano una particolare rigatura nei "proiettili" che sparano e negli oggetti in esso inseriti (sodomizzatori mascherati siete avvertiti !!!). (Ettorman)
http://ettoreman.splinder.com/

141.                Ma lo sfintere non è solo nero? (Black Power?) (Mauroemme)

142.                Ho brevettato un clistere con due tubi e permette di infilare due sederi alla volta, uno a destra e uno a sinistra. L'ho chiamato clistereo. (Gello Ramello)

143.                "Quante rughe ci sono su un culo?". "Non lo so!". "Nemmeno io! Sorridi che così le conto..."

144.                Le schiappe sono delle brutte chiappe? (Bilbo Baggins)

145.                Due culi spettegolano: "Guarda Mario, quando si dà le arie fa proprio lo stronzo...". (Giulio Severini)

146.                Aveva un culo così sfondato che invece di investirlo il treno ci passò dentro. (Giulio Severini)

147.                "La mente, dopo essersi aperta a nuove idee, non torna mai alle dimensioni originali". (Albert Einstein) . "Il culo anche". (Eva Henger)

148.                Ma se il culo è la figa del 2000, nel 2020? Ombelico? Naso? (Yoghurt - it.arti.trash)

149.                Quando un culo è stato violato cambia colore? (Dr. ICE)

150.                A posteriori tutti i buchi sono uguali. (Giulio Severini)

151.                Che differenza c'è tra un buco di culo bianco ed uno nero? Che quello nero non sai dove finisce. (Giulio Severini)

152.                "Che culo!" come dice spesso un mio amico gay. (DrZap)

153.                Oggi sono tutto fuego, mi brucia il culo. (snowdog)

154.                Ho scoperto un nuovo locale molto carino, discreto, e dove si trova ottima compagnia, l'unico problema è il suo nome: si chiama "buco del culo" e come dice Enzo Iacchetti, si trova a chiulinudi; la cosa che ha di bello è che entra un membro alla volta, i coglioni non entrano, e buttano fuori gli stronzi. (Gigg60)

155.                La carta igienica con tre veli ultramorbidi fu vera gloria? Ai posteriori l'ardua sentenza! (Bilbo Baggins)

156.                Qualcuno ha detto che dietro ogni grande uomo c'è sempre una grande donna. Verissimo, come è vero che dietro ogni grande donna c'è sempre un grande culo. (Luciano Guareschi)

157.                Mentre mangiavo la prima banana mi sono ficcato in culo la seconda. Uffa! Che vita bananale che è la mia! (Bilbo Baggins)

158.                Per sbaglio ho confuso la pasta dentifricia con la pomata contro le emorroidi. Ora le mie gengive hanno smesso di sanguinare, e il buco del culo odora di fresca menta alpina! (Bilbo Baggins)

159.                L'evacuazione e' una prova da sforzo ?  (Da "L'ultimo chiuda la morta" di Lino Giusti e Antonio Di Stefano)

160.                La vita è bella, ma il culo è meglio. (Lino Giusti e Antonio Di Stefano in "L'ultimo chiuda la morta!!!")

161.                Le mie uova sono talmente fresche che odorano ancora di culo! (Bilbo Baggins) 

162.                Una vecchietta genovese va al negozio: "Mi dia un po' di rotoli di carta igienica". "Guardi", risponde la commessa, "Ciò che le serve è esposto nello scafale, ce ne sono di differenti prezzi e colori. Cosa le diamo?". "Quella che vuole", risponde la vecchietta, "L'importante è che non sia bianca perché si sporca subito!"

163.                DE CULIBUS
Il culo è un esempio classico di come una parola, con le diverse associazioni e sottintesi che comporta, sia diventata una presenza importante nel parlare comune. Ad esempio:
" Ti faccio un culo così" minaccioso,
" hai un culo grande così" fortunato,
" mi hanno fatto un culo grosso cosi" lamentevole,
" ma che mi prendi per il culo? " interrogativo
" avrei preferito prenderlo in culo che " comparativo,
" ha un culo a mandolino " musicale,
" è liscio come il culo di un bambino " pedofilo
" Faccia come il culo " impassibile
per citarne alcuni, ma è presente anche nella poesia, quale ispiratore di sonetti inneggianti alla pulizia (chi col dito il cul si netta/ presto in bocca se lo metta/ resterà cosi pulito/ culo bocca e pure il dito) ed anche citato nella medicina " Romba di culo, sanità di corpo " o anche " quando la bocca manda e il culo rende si va in culo alle medicine e a chi le vende ".
Questo è solo un piccolo assaggio di quanto il culo sia presente nella nostra società e di quanta importanza esso rappresenti.
È noto anche nelle sfere clericali, infatti, si dice del culo della gallina che è il boccone del prete, segno evidente che anche gli ecclesiastici non ne disdegnavano l'uso. Qui si viene alla dimostrazione della grande democrazia del culo, il quale, paradossalmente non ha sesso in quanto uguale sia negli uomini sia nelle donne. Se qualcuno obiettasse che il coito anale, sia con maschi sia con femmine, è un atto contro natura, lo stesso illustre De Sade fa dire ad uno dei protagonisti de " la filosofia del boudaire" che il cazzo è cilindrico ed il culo tondo, e quindi il più indicato ad accoglierlo.
Ma io vorrei approfondire il concetto di culo e potere, rifacendomi a studi zoologici comportamentali di talune tribù di scimmie. I maschi candidati alla guida del gruppo si affrontano, lottano ed infine chi capisce di avere perso si ferma e si mette prono in segno di sottomissione, l'altro con l'uccello ritto si fa vedere da tutto il gruppo poi, talvolta, sodomizza lo sventurato avversario. Quindi si ritorna alla precedente frase "Ti faccio un culo così".
In fondo, se ben ci pensiamo, il coito anale è pur sempre un atto di potere, sia per le modalità con le quali viene il più delle volte eseguito, sia per le implicazioni fisiche che, in molti casi comportano. Normalmente il sodomizzando viene posto prono e di spalle, posizione di sottomissione e indifendibilità, subisce la penetrazione, la quale, ritornando alle voci popolari " mi hanno fatto un culo.  preferirei prenderlo in culo che." indicano sia anche dolorosa. Sta di fatto che molte persone, fortunatamente, godano nel prenderlo fra le chiappe, anche se il motivo del godimento può essere vario secondo il soggetto e la situazione. Tralasciando il puro piacere fisico che qualche persona particolarmente fortunata riesce ad avere, un soggetto può sentirsi eccitato dal fatto che il proprio partner goda del suo culo, oppure perché è masochista, oppure perché è " una prova d'amore ", o semplicemente perché in un tripudio di fisicità si ha il desiderio di possedere/essere posseduti. In "ritorno a Roissy" la protagonista dice che una donna, quando viene sodomizzata si ricorda in futuro del partner, altrimenti diventa uno dei tanti. Si può più o meno d'accordo su questa considerazione, ma anche da questo si evince che il piacere anale è sì fisico, ma anche preponderantemente mentale, perché, come dice un vecchio detto " si tromba con l'uccello ma si gode col cervello ". A questo proposito fa fede un interessante studio fatto dall'università di S.Francisco per l'autorevole rivista "sesso e psiche". Sono stati selezionati cento volontari che, una volta sdraiati su un lettino, sono state legate le mani e bendati; poi alcuni ricercatori e ricercatrici, con il culo rotto ad ogni esperienza scientifica li hanno cavalcati. Ebbene, le cavie, privi di stimoli cinestesici, non hanno saputo dire se il loro pene fosse entrato in uno sfintere, o in una vulva, e tantomeno riconosciuto se lo sfintere appartenesse ad un individuo di sesso maschile o femminile. La sodomizzazione, come atto trasgressivo, può essere eseguita in qualunque luogo, l'eccitazione è dovuta al fatto di compiere un atto diverso, di imporre la propria fisicità, come dal subirla.
Ma, secondo il mio modesto parere, è il vedere il proprio sesso penetrare dentro al partner, avere la sensazione di entrargli direttamente nel corpo, sentire i suoi gemiti o, perché no, le sue proteste che rende la sodomizzazione un atto di alto godimento fisico e intellettuale.
Vorrei ora rientrare sul discorso "culo" in chiave estetico anatomica.
Penso sarete d'accordo sul considerare il culo, proprio da un punto di vista estetico, una delle massime espressioni della natura, continua fonte di ispirazione, con la sua forma sinuosa e rotondeggiante, e non importa se attraverso i secoli il concetto estetico del culo abbia avuto una lenta e continua trasformazione. Si parte, senza andare troppo lontano, dai quadri degli impressionisti come
" colazione sull'erba" dove i culi sono importanti, pieni, giunonici, dove il grasso e grosso sono la bellezza, concetto portato avanti attraverso i primi anni del novecento fino alla seconda guerra mondiale, dove il culo, come si vede dalle fotografie dell'epoca, pur sempre abbondante, riduce le sue dimensioni. Dagli anni 60 in poi il concetto di " bel culo " viene applicato a culetti magari ritti, ma pur sempre piccoli. Fortunatamente, al di là delle mode, il culo ha sempre avuto un concetto autonomo della propria forma, al massimo modellato da massaggi o contenuto da diete ferree. Ed il culo ha sempre difeso la sua forma, perché a dispetto del fatto che possa essere grosso o piccolo, sodo o sfatto, cellulitico o no, quando esso si mostra nella sua forma migliore, ovvero con il di lui possessore prono con le chiappe in alto, tutte queste differenze si attenuano, la posizione sopraddetta provoca un lifting naturale, spiana la pelle, tende i muscoli dei glutei, e anche i culi con le mele più ciondolanti rifulgono in tutto il loro splendore. Questa è la vista che preferisco perché ogni culo è diverso dagli altri, ognuno con la sua personalità, perché non esiste il culo ideale, ognuno ha il suo ideale di culo; e non importa che sia liscio, oppure granuloso con qualche bollicino rosso, che sia piccolo e sodo oppure largo e sfatto. E' il culo opera d'arte della natura che, in tutte le sue proteiformi visioni, può essere paragonato ai quadri della montagna di S.Michel che Cezanne ha dipinto e interpretato in tanti modi diversi.
Io, animo sensibile, davanti ad un culo, provo le stesse sensazioni che ho davanti ad un quadro del grande maestro, mi commuovo.
(STILIX)

164.                Se qualcuno ti dice che sei un'oca non ti preoccupare. Ma se sono in tanti a dirtelo... beh, io un'occhiatina al culo per vedere se son spuntate le penne la darei. (Giancarlo Bozzo)

165.                Se tutti gli uomini della terra si dessero la mano, nessuno potrebbe piu' pulirsi il sedere. (Romano Bertola)

166.                Chi e' stata la prima persona che ha detto: "Vedi quel pollo... Adesso mangio la prima cosa che gli esce dal sedere" ?

167.                Se sapesse che idee mi frullano per il culo. (Ennio Flaiano)

168.                Mio marito deve avere ogni tipo di attrezzo possibile. . "Guarda! E' un compressore d'aria, spara fuori aria!". Lo fa anche il tuo sedere, usa quello! (Maryellen Hooper)

169.                Non vado in quel bagno perché lì c'è la carta igienica alla camomilla. Io ho gia' l'intestino pigro, se mi si addormenta il culo e' finita. (Paolo Labati)

170.                Poi e' arrivata Moira 19 anni, detta "Fino a oggi l'abbian sempre chiamata culo, ma da domani bisogna ristampare tutti i vocabolari". (Vito)

171.                Tua sorella ha il culo talmente basso che per natale le hanno regalato delle mutande a rotelle!

172.                Quando c'e' nebbia mettiti le mani sul culo. (Proverbio ligure)

173.                Non tutti i culi sono intelligenti. (Josephine Baker)

174.                Jennifer Lopez ha un culo fantastico. E anche da vedere non è male. (Paolo Burini)

175.                Il secondo canale della Rai non mi piace. Molto meglio quello della Belen! (Bilbo Baggins)

176.                Linea immaginaria che congiunge i punti estremi del culo. Diagoanale. (Renato Reggiani)

177.                Un gruppo di spermatozoi marcia. All'improvviso, lo spermatozoo guida si ferma: "Fermi tutti! Tradimento! Culo!!!"

178.                Vuoi sentire le FARFALLE nello stomaco?... Mettiti un bruco in culo!

179.                Il culo è il miglior ripostiglio per metterci la faccia di chi ti invidia!

180.                Preferisco starti sul cazzo... che leccarti il culo.

181.                Ne' invidia ne' pena, guardare sempre avanti, non abbassarsi mai troppo e una mano sempre libera per pararsi il culo !!!

182.                La differenza tra il clistere e l'omertà? Con l'omertà, acqua in bocca; con il clistere, acqua in culo.

183.                E' finita la carta igienica: ho usato l'asciugamanino. (da "Happy family" di Gabriele Salvatores, 2010)

184.                Da giovane ho avuto una ragazza muta... ma aveva un culo che parlava! (DrZap)

185.                La mia ex, oltre al seno, aveva anche un lato B molto abbondante, tanto che potevi confonderlo con il lato A. (CurrentiCalamo)

186.                Se vi plendono pel il culo non allabbiatevi. Gilatevi.

187.                Culo: Disumano per l'esattezza e la perfezione delle sue proporzioni, il culo è anche molto umano. Mentre la perfezione è, per ciò stesso, inespressiva, il culo è la parte più eloquente del corpo. (Massimo Fini)

188.                Sono stato in vacanza in Sicilia. Li' le donne sono bellissime … Hanno la bocca cucita, ma un culo che parla... (DrZap)

189.                "Se vai a cagare, non dimenticare la carta. Non importa che sia di giornale, tanto il culo non sa leggere" (Anonimo cagone) (Mauroemme)

190.                In un video di Beyoncé ho scoperto che la parte migliore delle sue canzoni e' il culo. (Valeria Wallyci Leopardi)

191.                In Italia c'è più gente in giro a leccare culi... che gelati.

192.                TV spazzatura: o ti sbattono il culo in faccia o vedi le solite facce da culo. (DrZap)

193.                Sposi un principe e la televisione parla solo del culo di tua sorella.

194.                Io ho paura delle donne col culo a mandolino. E se suonasse scoreggiando ? (DrZap)

195.                Oggi attribuire a certe facce la nobiltà del culo, è troppo...!!! (Gino Paoli)

196.                Passiamo la vita aspettando che arrivi qualcuno che ci prenda per mano, invece arriva sempre qualcuno che ci prende per il culo!

197.                Ricordati, figliola, se sei in fila e un uomo ti fa passare... non e' per gentilezza... e' per guardarti il culo!

198.                Ma se le attrici piu' famose si assicurano il culo, perche' noi non lo possiamo assicurare contro le azioni dei governi? (DrZap)

199.                "Scusi, signorina, si chiama Maria ?". Lei: "No, perché?". Lui: "Ha un culo della madonna !!!"

200.                Le chiappe, un tempo unite, si sono separate per colpa di uno stronzo? (Kazzenger)

201.                Due culi giocano a rincorrersi. Quello dietro urla: "Ti acchiappooooooooo!". 

202.                La risposta ad ogni dubbio esistenziale: ci vuole culo.

203.                Cara che hai, non stai bene? Hai un Culorito pallido!! (Roba Da Maschi)

204.                CAGARE - Evacuare con poco stile. (DrZap)

205.                Pensavo mi prendessi semplicemente per mano. Invece era ancora più semplice, mi prendevi per il culo. (Noemi C.)

206.                Hai un culo che parla...  speriamo che di notte non russi!

207.                Un fondoschiena ben fatto è il miglior legame tra Arte e Natura. (Oscar Wilde)

208.                Passiamo la vita aspettando che arrivi qualcuno che ci prenda per mano, invece arriva sempre qualcuno che ci prende per il culo!

209.                Donna che le sue prestazioni sessuali vanta, il culo non sgancia! (Pietro Nacho Rossino)

210.                "Scusi signorina, si chiama Maria ?". Lei: "No, perché?".  Lui: "Ha un culo della madonna!!!"

211.                Lo sapevate che avere culo in una partita a scopa ed avere una partita di scope nel culo provocano sensazioni diametralmente opposte? (Nonciclopedia)

212.                Lo sapevate che il culo brucia a 90°? (Nonciclopedia)

213.                "E' morta zia, ha dato cuore, occhi, polmoni, milza, e reni, e ha fatto felici sette persone!". "Invece mia sorella è viva, dà solo il culo e fa felice un sacco di gente!" 

214.                Noi lo stiamo prendendo in quel posto alla velocità della luce ed è inutile tenere il culo al buio, hanno gli infrarossi. (Beppe Grillo)

215.                SPARTANO: Persona che si accinge a spartire equamente le natiche su due lati dell'ano...  (Il Vocazzolario della lingua italiana)

216.                Tu credi che parlo a lui..? e invece parlo a me stesso. Mi aiuta a pensare. (da "Qualcuno volo' sul nido del cuculo")

217.                Interlocutore: "Lei pensa che la sua mente abbia qualcosa che non va ?". Jack Nicholson: "No signore, è una meravigliosa, stupenda, macchina della scienza".  (da "Qualcuno volo' sul nido del cuculo")

218.                Ogni volta che portava la bottiglia alla bocca non era lui che beveva, era la bottiglia che gli beveva il cervello...  (da "Qualcuno volo' sul nido del cuculo")

219.                Mc Murphy: "Scommettete? Una settimana... in una settimana le farò un culo tale che non saprà più se cacare o farsi una passeggiatina in bicicletta... chi scommette?".  (da "Qualcuno volo' sul nido del cuculo")

220.                Affidati al tuo senso dell'orientamento. Vai affanculo senza chiedere la strada. (Massimo cavezzali)

221.                Secondo un sondaggio il 27% degli italiani gioca d'azzardo sperando in una botta di culo. Il restante 73% lo ha già dato da un pezzo. (Ridi che ti passa)

222.                Dice il saggio: "Tu non fale incazzale me, io non mandale fanculo te!"

223.                "Aprite la mente! Una volta allargata non ci sara' nulla che potra' farla tornare alle dimensioni di prima...". "Vale anche per il culo..." (Aldo Vincent)

224.                Il culo è lo specchio dell'anima. (Tinto Brass)

225.                "Amore, è vero che ho il culo grosso?". "Ma no, cara! E' solo che oggigiorno fanno i water troppo piccoli". (Walter Angelucci)

226.                Dietro ogni grande donna c'e' un uomo... che le guarda il culo!

227.                Dietro ogni grande donna c'e' un uomo che le guarda il culo!

228.                GROSSOLANO: Gay che possiede uno sfintere enorme...

229.                Dietro un grande uomo, c'è sempre una grande donna. Dietro una grande donna, c'è sempre un gran bel sedere.

230.                Disillusione : Sentimento che si prova quando ci si accorge che un superbo posteriore non coincide con il viso quando si volta.

231.                Mettersi una pila in culo fa male o f’anale? (Skander2)

232.                VANO - Culo inutile, futile, privo di valore. (Zap)

233.                Per il culo si prendono le supposte non le persone!

234.                Ogni tanto mi sento in dovere di elogiare il culo, ti regala delle viste fantastiche. (SeX DrUGs rOcKn'RoLL)

235.                Per rassodare i glutei è bene che tu faccia un po' di ginnatica. (Andrea Bertora) (arcobalengo)

236.                Per essere coerenti con la faccia che porti dovresti mangiaree supposte. (Su lurisincu)

237.                Parole crociate: "Si da' per vincere un concorso". "Culo".

238.                "Adesso c'e' una legge che vieta alle minorenni di rifarsi il seno". "Il culo invece glielo rifara' la vita!". (Ernest Castells)

239.                Le tette sono aristocratiche, il culo è democratico. (A.D.) [Perché, dopotutto, con le tette ci nasci, il culo invece devi lavorare per costruirtelo]

240.                L'uomo che sceglie la donna in base al suo culo, poi non si deve meravigliare se ne esce una relazione di merda.

241.                Mio cugino ha sempre desiderato fin da giovane fare la carriera aeronautica. Ma non ha finito gli studi perche' gli piaceva di piu' le donne… insomma preferiva l'aeronatica! (DrZap)