CULTURA E ISTRUZIONE

1.     Alle poste in un paesino arriva un commissario incaricato di verificare il livello culturale dei dipendenti. Questi vengono chiamati uno ad uno per un breve colloquio. Entra il primo. "Allora, iniziamo con qualcosa di semplice  Conti da 1 a 10. Il primo conta: "1, 3, 5, 7, 9". "Ma come? E i numeri pari?". "Sa, io consegno la posta solo a sinistra". "D'accordo, d'accordo, vada pure". Entra il secondo.  "Bene, faccio anche a lei una domandina facile facile. Conti fino a 10". "2, 4, 6, 8, 10". "Ok, ok! Ho capito! Lei consegna la posta solo a destra. Va bene, vada pure". Entra il terzo. "Allora, speriamo che lei sappia contare". "Beh, certo. 1, 2, 3, 4, 5...". E il commissario, stupito: "Complimenti, ma lei non consegna la posta?". "No, no, io ho un titolo di studio. Lavoro in ufficio!". E il commissario: "Complimenti! Continui ancora". "Certo ... 6, 7, fante, cavallo e re!".

2.     Le persone colte, sono quelle che nascono sotto i cavoli?

3.     Un professore universitario decide di fare una gita in barca con un marinaio. Dopo un po' il letterato dice al marinaio: "Lei ha mai letto i Promessi sposi?". Il barcaiolo risponde: "No... sa io sono povero e ho sempre dovuto remare". Il letterato risponde: "Lei ha perso meta' della sua vita!". Dopo un po' il letterato chiede: "Ha mai letto i Sepolcri?". Il barcaiolo risponde: "Io dovevo pescare e non avevo tempo!". Il letterato risponde: "Lei ha perso meta' della sua vita!". Dopo un po' il cielo diventa nuvoloso e si alza un forte vento che rovescia la barca. Il marinaio chiede al letterato: "Lei sa nuotare?". Il letterato risponde: "No! Io dovevo leggere!". Il barcaiolo ribadisce: "Lei ha perso tutta la sua vita!!".

4.     La televisione Ć la prima cultura genuinamente democratica, la prima cultura disponibile a tutti e completamente fatta da ciś che la gente vuole. La cosa piŁ terrificante Ć ciś che la gente vuole. (Clive Barnes)

5.     La sua mancanza di istruzione e' piu' che compensata dal suo fallimento morale vivamente sviluppato. (His lack of education is more than compensated for by his keenly developed moral bankruptcy). (Woody Allen)

6.     Un idraulico va ad effettuare una riparazione presso la casa di un noto attore teatrale. Rimasto solo con la moglie di questi, viene sedotto. Sul piu' bello rientra il marito. Dopo il primo momento di panico, l'idraulico si rende conto che il marito e' rimasto impassibile con una espressione di sdegno in viso davanti alla porta e cosi' apostrofa la consorte: "Fedifraga! Io ti credevo una Cornelia, madre dei Gracchi, invece ti sei rivelata una Poppea! E adesso me ne vado con uno strozzo alla  gola!". Detto questo, esce di casa.  L'idraulico pensa rientrando a casa: "Sara' cornuto, ma che bella figura che ha fatto!". Al rientro trova la moglie a letto con il suo amico falegname. Dopo una prima reazione inconsulta, ripensa alla "bella figura" dell'attore e cerca di  emularlo, dicendo alla moglie: "Fotografa! Io ti credevo una cornacchia e invece ti sei rilevata una pompiera! E ora me ne vado come uno stronzo a galla!"

7.     Uomo colto e' colui che sa trovare un significato bello alle cose belle. (Oscar Wilde)

8.     Un belga chiede ad uno svizzero: "Ma che ve fate voi del Ministero della Marina?". E lo svizzero senza scomporsi: "L'hanno istituito quando hanno saputo che voi avete il Ministero della Cultura".

9.     Se credi che l'educazione dei figli sia costosa, prova con l'ignoranza. (Derek Bok, rettore di Harvard) (John Capozzi)

10.  Solo i colti amano imparare. Gli ignoranti preferiscono insegnare. (Edmond Le Berquier)

11.  La sua ignoranza e' enciclopedica. (Abba Eban) (Stanislaw Lec)

12.  Sostieni i Batteri. Essi rappresentano la sola cultura che certe persone possiedono. (Support Bacteria. They're the only culture some people have)

13.  MacHolburn, scozzese purosangue, dice al figlio tredicenne: "Penso che valuterai, figliolo, il sacrificio che mi costa farti studiare. La tua istruzione mi sta rovinando". E il piccolo: "Eppure, papa`, io studio il meno possibile!"

14.  L'unico vantaggio culturale che L.A. ha rispetto a N.Y. e' che si puo' girare a destra con il semaforo rosso. (Woody Allen)

15.  Istruzione: Cio' che si dischiude ai saggi e che nasconde agli stupidi la loro mancanza di senno. (Ambrose Bierce)

16.  Il sapone e l'istruzione non hanno effetti rapidi come un massacro, ma a lungo andare sono piu' micidiali. (Mark Twain)

17.  Ho fatto in modo che la scuola non interferisse con la mia istruzione. (Mark Twain)

18.  Insegna a tuo figlio a tacere: a parlare imparerł da solo. (Benjamin Franklin)

19.  ACCULTURATO: Persona affetta da stitichezza

20.  Dispense: La cultura a dispense dispensa dalla cultura. (Marcello Marchesi)

21.  Se desideriamo conoscere la forza del genio umano bisogna leggere Shakespeare. Per constatare l'inutilita' dell'istruzione umana possiamo studiare i suoi commentatori. (William Hazlitt)

22.  La cultura e' parlare latino, greco antico, francese, spagnolo, russo, tedesco, inglese e a vanvera.

23.  L'istruzione Ć certo una cosa ammirevole, ma nulla che valga la pena sapere puś essere insegnato. (Oscar Wilde)

24.  Il sesso e' come la cultura: se non devi seguire corsi di recupero sei pronto per quelli di aggiornamento.

25.  Ho un solo rimpianto: di non aver mai letto Shakespeare. Anzi, non so neanche chi l'ha scritto.

26.  Nel Fedro di Platone, Socrate diceva che la scrittura era una minaccia per la cultura perchÄ a un libro non si possono fare domande. A Socrate mancava Internet. (Luciano De Crescenzo)

27.  Ho visto insegnanti recarsi all'ufficio oggetti smarriti a reclamare il proprio bagaglio culturale.

28.  Cultura. Avendo sentito parlare della tromba di Eustachio, Mike Bongiorno ha avuto parole di elogio anche per il flauto di Gazzelloni.

29.  Cultura Ć quella cosa che i piŁ ricevono, molti trasmettono e pochi hanno. (Karl Kraus)

30.  La cultura e' come la marmellata: meno ce n'e' e piu' viene spalmata. (FranŹoise Sagan)

31.  Gli uomini colti sono superiori agli incolti nella stessa misura in cui i vivi sono superiori ai morti. (Aristotele)

32.  Solo chi non discrimina puś formarsi una vasta cultura. (G.P. Lepore)

33.  La cultura della coscienza pulita Ć stata giustamente travolta dalla cultura del detersivo. (G.P. Lepore)

34.  Per portarsi a letto Robert Redford basta dirgli che Ć colto. (Barbra Streisand)

35.  Ho avuto un'istruzione terribile. Frequentavo una scuola per insegnanti emozionalmente disturbati. (Woody Allen) (I had a terrible education. I attended a school for emotionally disturbed teachers).

36.  Raccontare ai giornalisti stranieri la politica culturale italiana non Ć cosa semplice. Bisogna prima di tutto cercare di non ridere. (Alberto Ronchey)

37.  Conosco un assessore alla cultura che fa errori di grammatica anche quando pensa. (Beppe Grillo)

38.  L'istruzione e' obbligatoria, l'ignoranza e' facoltativa. (Celeste Negarville)

39.  L'educatore Ć un uomo che getta perle false a porci veri. (Judy Garland Pollard)

40.  Ignoranti i giornalisti? Se eravamo gente di cultura mica facevamo questo mestiere. (Natalia Aspesi, giornalista)

41.  L'arte Ć un investimento di capitali, la cultura un alibi. (Ennio Flaiano)

42.  Io ho elettrodomestici molto acculturati, il migliore Ć il lettore CD! (Guru)

43.  Sono superiore a lei per cultura, per nascita e per censo, superiore al censo per censo. (Toto' in "Chi si ferma Ć perduto")

44.  La noia e' quando noi trascuriamo il football in favore della cultura. (Groucho Marx)

45.  Cerco una donna intelligente, con personalitł e cultura. E speriamo che c'ha un'amica bona. (Corrado Guzzanti)

46.  E' un errore condannare la gastronomia. La cultura dipende dalla gastronomia. L'unico tipo di immortalita' che desidero per me sta nell'inventare una nuova salsa. (Oscar Wilde)

47.  Caffe' letterario. Due giovani si incontrano, si guardano, si piacciono. Il ragazzo dimostra da subito una cultura nettamente superiore alla media ed invita la ragazza al suo tavolo. Egli inizia a parlare della Tabula Rasa di Platone, dell'asincronia di Chopin e dell'architettura Bauhaus. La giovane studentessa universitaria Ć letteralmente rapita da quel bellissimo giovane che sembra sapere un sacco di cose maledettamente interessanti. Bevuto il caffĆ il ragazzo si alza, fa un giro del tavolino e con modi estremamente garbati aiuta la ragazza ad alzarsi. Invita la ragazza a seguirlo con una gentilezza ormai rara da vedere in ragazzi di cosô giovine etł e con la sua voce calma e pacata da persona seria e riflessiva esclama: "Freud sostiene che l'equilibrio della donna si mantiene con una dose di pene giornaliera... tu come vorresti la tua: oralmente o iniettata?"

48.  Durante i miei nove anni alle scuole superiori non sono riuscito a insegnare niente ai miei professori. (Bertold Brecht)

49.  Dire cose radicali in forma conservatrice Ć controcultura. (Andy Warhol)

50.  Silvio Orlando: "Nei licei, secondo un'indagine demoskopica, l'80 % degli studenti non sa chi era Che Guevara, mentre il 90 % sa chi e' Gargamella". Teo Teocoli: "Chi e' Gargamella?". Silvio Orlando: "Oh meno male, non saperlo ti fa onore. Gargamella e' il cattivo dei Puffi". Teo Teocoli: "Che Guevara invece e' il buono?". (da "Vicini di casa")

51.  Come disse la contessa "Io non avrś cultura, ma in quanto a finezza lo do in culo a tutti quanti".

52.  La nomina dell'on. Aldo Aniasi a presidente della Commissione Cultura di Montecitorio ha suscitato perplessita' e critiche, a nostro avviso del tutto infondate. Aniasi e' effettivamente un uomo colto. Anche se mai sul fatto. (Indro Montanelli)

53.  C'Ć chi si fa una cultura e chi non se la fa, ma in compenso la usa. (Carlo Squillante)

54.  ISTRUZIONE. Ti piacciono i viaggi istruttivi? Cerca sotto la voce "Culturismo". (Stellario Panarello)

55.  L'istruzione Ć un periodo durante il quale si viene istruiti da qualcuno che non si conosce su qualcosa che non si vuole conoscere. (Gilbert K. Chesterton)

56.  La Federcalcio, per elevare il livello degli addetti al calcio, decide che per fare il calciatore Ć necessario superare un esamino di cultura. Panico generale, ma alla Roma Ć terrore vero. Sensi interviene di persona, regala un centinaio di Rolex d'oro e riesce a sapere prima le domande che faranno a Totti. Gli chiederanno il gerundio del verbo essere e dovrł rispondere essendo, ed il gerundio del verbo avere e risponderł avendo. Totti viene ricoverato in clinica e qui un luminare della neurologia riesce miracolosamente a fargli memorizzare le due risposte. Arriva il gran giorno e Totti si presenta. Gli chiedono i 2 gerundi e lui risponde correttamente. Poi l'esaminatore gli chiede: "Potrebbe farmi una frase con essendo e avendo?". Risposta: "Loggicco ! Essendo che er presidende reggalato na Ferari giala, e a me er gialo nun me piace, a vendo!"

57.  Qualche volta la cultura, soprattutto quando ha un ottimo par de zinne, puo' anche essere messa a nudo. (Edmondo Berselli su Sabrina Ferilli)

58.  Non dimentichiamoci che c'Ć tutta una cultura cattolica che ha insegnato il silenzio, che ha insegnato l'ipocrisia, che ha insegnato il sottobosco: quello dove si fanno certe cose. (Maurizio Costanzo)

59.  Essere colti non significa ricordare tutte le nozioni, ma sapere dove andarle a cercarle. (Umberto Eco)

60.  Avere una grande cultura non significa essere intelligente. (Eraclito) (540-480 a.C.)

61.  La guerra Ć il sistema piŁ spiccio per trasmettere una cultura. (Antony Bourgess)

62.  La cultura Ć uno strumento maneggiato da professori per fabbricare professori che, a loro volta, fabbricheranno professori. (Simone Weil)

63.  Tutto Ć pubblicitł. Anche la cultura in TV si trasforma in spot. (Jean Baudrillard)

64.  Tua moglie non sia troppo dotta. (Marziale)

65.  La cultura Ć ormai cosô a buon mercato che Ć possibile isolare la propria casa con libri e materiali stampati a un costo inferiore che se lo si facesse con la lana di vetro.

66.  Il sistema dell'istruzione pubblica Ć uno dei fondamenti della nostra democrazia. Dopotutto, Ć dove i bambini d'America imparano a essere cittadini responsabili, e imparano le abilitł necessarie per trarre vantaggio dalla nostra fantastica societł opportunistica. (George Bush il 1.5.02).

67.  La cultura sta alla scuola come l'amore sta al matrimonio. (Giuseppe Prezzolini)

68.  TOPO DI BIBLIOTECA. Quel grosso volume ti cadde in testa / causando la rottura. / L'ho sempre detto: a te ti ha ucciso la cultura! (Da "Nel trigesimo del nostro amore") (Mino Pausa)

69.  La cultura Ć tutto ciś che rimane quando si dimentica tutto quello che si Ć imparato!  (Burrhus Frederich Skinner)

70.  A noi ci ha rovinato il Cristianesimo, intendo dire come cultura. Una volta avevamo le terme, i massaggi. Adesso che abbiamo? Le pizzerie. (Diego Abatantuono in "Marrakesh Express")

71.  Sono qui per acculturarmi. (Anna Falchi) (alla prima della Scala)

72.  Un meridionale si presenta all'ufficio del personale delle poste di Venezia per un colloquio. Il direttore: "Senta, vorrei farle alcune domande prima di assumerla. Mi sa dire il nome di almeno due piatti tipici veneti?". "Facile, a pasta e faggioli e a frittur'e pesce!". "Bene,mi sa sa dire il nome di due vini tipici veneti?". "Facile o' cabernet'te e o'fragolinn'!". "Bene mi sa anche dire il nome di due marche per l'intimo femminile?". "Facile, o'Ragn e Intimodonna!". "Bene, ora vediamo... mi dica il nome di due affluenti del Rio delle Amazzoni!". "A commendato' questa proprio nun la sacc'!". "Ecco lo sapevo io: voialtri terroni, solo magnar, bever, ciular, ma cultura generale... ZERO!!!"

73.  Finalmente una donna a capo della scuola italiana. Ha gia' annunciato che sviluppera' maggiormente l'insegnamento dell'educazione sessuale. Insomma, finalmente un ministro della pubica istruzione. (Mauroemme)

74.  La cosiddetta cultura alternativa si risolve il piŁ delle volte in un'alternativa alla cultura. (Alessandro Morandotti)

75.  Senza istruzione corriamo il rischio di prendere sul serio le persone istruite. (Gilbert K. Chesterton)

76.  Berlusconi incontra Previti: "Allora siamo d'accordo, stanziamo cento miliardi per gli istituti di pena e dieci miliardi per l'istruzione". "Ma Silvio, non converrebbe dare piŁ soldi alla scuola e meno alle carceri?". "PerchÄ, tu pensi che io e te torneremo a scuola?"

77.  Sapeva cosô tante cose in materia di agricoltura che alla fine fu colto. (Dodoę)

78.  E' triste constatarlo, ma Ć fuor di dubbio che il genio dura piŁ della bellezza. Ciś spiega perchÄ tutti si sforzano a istruirsi troppo. (Oscar Wilde)

79.  Il sovrano dello Swaziland ha trovato la nuova moglie: ha sedici anni, ex miss teenager ed e' stata scelta tra ventimila ragazze che hanno danzato davanti a lui con un gonnellino di canne e a seno nudo. La domanda e': siamo noi che esportiamo la cultura delle Veline nello Swaziland o e' lo Swaziland che ci ha insegnato come educare le teen-agers? (Aldo Vincent)

80.  La mia cultura trasuda da tutti i porri. (Stellario Panarello)

81.  "Vedi la' quella valle interminata che lungo la toscana onda si piega quasi tappeto di smeraldi adorno?". "No". "Come non detto". (Marcello Marchesi)

82.  Insegnare Ć imparare due volte. (Joseph Joubert)

83.  Qualche giorno fa lessi in un libro di cultura orientale: "Il cammino per conseguire la vera pace interiore risiede nel finalizzare le cose che hai iniziato". Dopo una lunga riflessione, pensai che forse aveva ragione. Mi guardai attorno e vidi chiaramente tutte le cose che avevo iniziato e non ancora terminato. Cosô mi diedi da fare, terminai la bottiglia di Bailey's, quella di vino, quella di Chivas Regal, la cassa di Heineken, le confezioni di cioccolato, una scatola di preservativi e la bottiglia di Tequila. Non avete la piŁ pallida idea di quanto bene mi senta. Potete trasmettere questa mia esperienza mistica a tutti coloro che necessitano di pace interiore? (Mauroemme)

84.  Niente puś sostituire una genuina mancanza di preparazione! (Bilbo Baggins)

85.  La cultura passa attraverso il mulinello della comunitł infantile senza passare per gli adulti. C'Ć una subcultura che si autopropaga senza l'intervento, la censura e a volte neanche la conoscenza degli adulti. Peter e Lona Opie, molti anni fa, si misero a collezionare canzoni infantili e giochi, alcuni vecchi di migliaia d'anni ed iniziarono a spiegarli agli adulti.... Alla fine del medioevo la scarpetta (slipper) di cenerentola era di pelliccia e non di vetro. Ed era un eufemismo perchÄ (almeno nella versione tedesca) le ragazze facevano provare al principe la loro 'scarpetta di pelliccia'...(fur slipper). La storia ci Ć arrivata tramite il francese e, in questa lingua 'verre' puś significare sia 'vetro' che 'pelliccia'. I fratelli Grimm scelsero l'alternativa igenica, evitando cosô ai genitori il pericolo di spiegazioni imbarazzanti. (Terry Pratchett) (The science of Disk World - The globe)

86.  A situazione dell'istruzione in Itaglia Ć quella che Ć: er livello arisurta basso in tutti li campi e speciarmente ner campo scientifico dove li nostri ragazzi vengheno umiliati da li alunni de mezzo monno, inclusi l'Arto Vorta, Silon e Onduras Britannico e non c'Ć quindi da stupisse se er nostro illuminato superministro dell'economia nun esita ad abbatte la sua ghijottina anche su l' atenei e su l'enti de ricerca. Le classi so' fraciche e fatiscenti, a carta pe' pulisse er culo nun ce sta, li fili elettrici penzoleno da li soffitti, li compute so' caa manovella, li bbanchi so quelli de Franti cor calamajo.
Se moltiplicheno li simpatici episodi de bullismo, tanto piŁ allegri e divertenti si quanno la vittima arisulta esse, come se dice, diversamente abbile, come che di' che Ć mpo' ambecille. Miracolosamente perś, le percentuali de promossi so' artissime, ancor de ppiŁ cor trucco de li debbiti formativi, che pare quasi che la prima preoccupazione der corpo cosiddetto docente sia quella de levasse da li cojoni le teste calle ar piŁ presto, piuttosto che prova' a insegnaje quarcosa, a cacciaje du' regolette facili facili ner cragno.
Ma, si sa, la corpa Ć der sistema e non de li singoli. Anzi: ce stanno fior fior de professori che se impegneno a lo spasmo pe' cerca' de ottene' quer minimo de risurtati pe' ffa ssô che li nostri virgulti poi ponno affrontł la vita a testa alta, che magari nun sanno fa' 'n'addizzione ma armeno so sgamati ar punto da non pijasselo ner cesto dar primo venditore de tappeti che bussa a la porta.
Quanno quinni che la supplente de matematica te prenne cinque ggiovini da la cosiddetta lezione de ginnastica, che gił me vie' da ride si penso a la palestra, e se li porta naa stanza der sostegno e lô je fa appunto er sostegno, ma quello come che si deve, non solo nun vedo er motivo de lo scannalo ma ritengo che essa dovrebbe ariceve ar piŁ presto la cattedra quanno che non la direzione dell'istituto.
Sarebbe invece da arimanna' direttamente in miniera er resto der corpo insegnante che arisurterebbe preda de lo sconforto piŁ profonno. Una de queste teste lucide anfatti, nun se vergogna de dichiara', papale papale, che stanno a ffa' "di tutto per predisporre un'ottima offerta formativa. Piani di accoglienza, attivitł alternative, laboratori, giornalini, teatro. E poi arriva una cosô e getta discredito su tutti noi e su questa scuola".
Discredito? Discredito? A stronza! apparte che l'attivitł in questione me pare che sia popo arternativa e come 'na specie de labboratorio che manco costa de attrezzatura ma tu, carampana de' sto par de ciufoli, vorresti attirare a la scuola li ggiovani co' li piani de accojenza? Co' l'ottima offerta formativa? Co' quer du' par de palle de teatro? CO' LI GGIORNALINI? LI GGIORNALINI! no ma, ve rennete conto in che mani stanno li nostri ragazzi? Poi dicheno che c'Ć l'abbandono scolastico. Ettecredo! ma che ddu'palle de scuola je damo? Ma ce andereste voi, visto che manco se impara n'cazzo?
E volemo di' du' paroline a li genitori dei cinque fortunelli che si precipiteno da li caramba pe' la denuncia? Ma li mortÄ. C'ate li fiji che se smazzeno paggine e paggine de firmati porno da l'internette, che pijano a carci ne li cojoni li compagni di classe co' la trisomia ventuno, che magari se lo pijano ar sacco dar prete pe' pagasse la plestescio e voi v'incazzate se 'na supplente, molisana perantro, che Ć 'na specie de garanzia, ve svezza li pupi e li prepara a affronta' la vita senza li complessi?
UN MONUMENTO je dovreste da fa'. (Slartibartfast)

87.  Dopo tanti anni di studio e fatica, ho acquisito una tale coltura che ora posso farmi dei buonissimi minestroni. (Bilbo Baggins)

88.  Ho una cultura classica e amo farne sfoggio. Per esempio quando il pescivendolo mi chiede cosa voglio, io rispondo sempre: "Diem delle carpe!". (Bilbo Baggins)

89.  E' raro trovare uomini di cultura che siano puliti, non puzzino e abbiano il senso dell'umorismo. (Charles Louis de Montesquieu)

90.  Abbiamo tutti diritto a un maestro da poter rinnegare. (Alfredo Accatino)

91.  Il Ministero dell'Istruzione annuncia che sono pronti i nuovi programmi per la scuola:
* Giovanna D'Arcore
* Cristoforo Cologno
* Le 5 giornate di Milano 2
(Viva Radio2)(Fiorello)

92.  Io ho avuto un'ottima istruzione. Forse solo in ortografia mi Ć rimasta qualche piccola laguna! (Bilbo Baggins)

93.  La gente legge sempre meno e questo Ć l'evidente segnale che ha capito che per prenderlo nel culo non serve essere colti. (Carl William Brown)

94.  Ci sono persone colte persino tra i professori! (Benedetto Croce)

95.  If you think education is difficult, try being stupid.

96.  Tra me e lui copriamo tutto il sapere; lui sa tutto quello che si puo' sapere, ed io so il resto. (Mark Twain)(riferendosi a R. Kipling)

97.  Dicono che sono colto. Ho fatto due giorni di universita'. Mi mancano 4 anni e 363 giorni per laurearmi. (Woody Allen)

98.  L'uomo piu' intelligente del mondo. Si chiama Zhou Baokuan, e' cinese e in 35 anni di studi ha collezionato 9 lauree, sta prendendo la decima, 3 dottorati e 2 master. Di andare a lavorare non se ne parla. (da www.Leggo.it)

99.  Un Paese che demolisce lŇistruzione Ć gił governato da quelli che dalla diffusione del sapere hanno solo da perdere. (Italo Calvino)

100.                Uno: "Perche' i tagli alla cultura?". Un altro: "Per proteggervi, meno ne sapete meglio e' per voi". (Altan)

101.                Il Trota ha ascoltato il consiglio del Papi di farsi una cultura. Si Ć iscritto a 'Culturismo'. (Filippo Midiri)

102.                La cultura Ć l'unico bene dell'umanitł che, diviso fra tutti, anzichÄ diminuire diventa piŁ grande. (H. G. Gadamer)

103.                40.000 allo stadio son pochini....35 al museo son tanti. C'Ć qualcosa che non va! (Giuliano Argon Sacchi)

104.                Mi hanno detto che posso diventare molto colto se mi compro tre cani. (DrZap)

105.                Su come la Lega impiega il denaro pubblico non si puo' dire niente. Investe tutto in cultura! (Ellekappa)

106.                Strage di Brindisi. Una bomba contro l'istruzione e contro la cultura. In Italia la mafia Ć solo l'ultima a provarci. (Sara Mikhael)

107.                L'Italia Ć il paese dove dopo una tragedia chiudiamo i musei e teniamo aperti gli stadi. (Stefano Del Monte)

108.                Si chiama urinocoltura perchÄ sulla cultura il Ministero ci piscia sopra.  (Fabio Carapezza)

109.                Senza istruzione corriamo il rischio di prendere sul serio le persone istruite. (Gian Carlo Moglia)

110.                Se Ć vero che sbagliando si impara, allora io sono super istruito. (Gian Carlo Moglia)

111.                Di uno che ha un tappo piantato nel culo, si puś dire che  ac-cul-turato ? (Renato R.)

112.                La scuola ci "illumina"... solo quando brucia. (Gian Carlo Moglia)

113.                Ah la cultura! Mi Ć bastata lŇEneide per capire che siamo tutti immigrati e figli di Troia! (Un anonimo Professore di Storia dellŇArte)

114.                Hanno terrore della Cultura, per questo ci stanno uccidendo. (Carla Fracci)

115.                Esistono persone istruite e intelligenti, ma non tutte le persone istruite sono intelligenti. (Walter Di Gemma) 

116.                Universitł: 50 mila iscritti in meno. I giovani intervistati: "Io non Ć bisogno di studiare". (matteo grandi)

117.                Senza istruzione corriamo il rischio di prendere sul serio le persone istruite.

118.                CULTURA... l'unica droga che crea INDIPENDENZA. (VB)

119.                Qualcuno ha detto che la vera cultura non Ć sapere le cose, ma sapere come e dove trovarle quando occorre. Peccato perś che non ho idea di chi fosse! (Bilbo Baggins)

120.                Una mia amica, molto carina, guarda tutte le trasmissioni culturali in TV: Leonardo, Atlantide, Quark, Piero Angela, ecc. Lei sô che e' scienti...fica! (DrZap)

121.                Art. 9. La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica. Affrettatevi, la promozione scade a fine mese! (filipio)

122.                Solo l'uomo colto Ć libero. (Epitteto)

123.                Il sapere e l'istruzione non hanno effetti rapidi come un massacro, ma a lungo andare sono piŁ micidiali. (Mark Twain)

124.                Napoli. Topi entrano nelle scuole divorando libri e quaderni. EmbĆ? Vogliono essere istruiti... (Elisio Marinelli)

125.                Da quando c'e' Carrozza all'Istruzione non c'e' dubbio che gli studenti studiano con piu' diligenza. (DrZap)

126.                Odio quelli che vogliono fare i colti parlando di Mozart e non hanno mai visto uno dei suoi dipinti. (Lino Giusti)

127.                Nella classifica delle prime 200 universitł al mondo, non ce n'Ć nessuna italiana. (Francesco Brescia)

128.                Basta con le battute su Fabio Volo! Siete solo invidiosi! E poi voi non ne sapete un cazzo di culturismo! (Cesare LionZion Di Trocchio)

129.                Non capisco le accuse a Renzo Bossi che per una laurea ha pagato 130.000 euro: ultimamente, tra tutti i politici, Ć quello che ha riconosciuto piŁ valore allŇistruzione. (Antonello Taurino)

130.                Sono cosô acculturato che potrei insegnare all'H Demia della Crusca. (Daniele Maice Valicella)

131.                Assessore stappa spumante e buca tela del Settecento. I famosi tagli alla cultura. (Michele Mikus Breda)

132.                Qualcuno ha detto che la vera cultura non Ć sapere le cose, ma sapere come e dove trovarle quando occorre. Peccato perś che non ho idea di chi fosse! (Bilbo Baggins)

133.                Totoministri, Baricco non andrł alla Cultura. Pretende che sia lei ad andare da lui. (Lia Celi)

134.                Quando il sole della cultura Ć basso persino i nani proiettano ombre lunghe.

135.                C'Ć una prolissa pubblicitł dell'ENEL in TV, che passa in rassegna tutte le grandezze dell' Italia del passato o presunte tali. Ad un certo punto dicevano: Leonardo, Michelangelo, Pinocchio, La Divina Commedia. Recentemente, forse accortisi della prolissitł, hanno un po' sfoltito: sono stati eliminati Leonardo e Pinocchio. Hanno fatto bene: infatti Leonardo sta a Michelangelo come Pinocchio sta alla Divina Commedia.  (Renato R.)

136.                Non capisco lo scalpore che ha suscitato il topless del ministro dell'Istruzione. Gli insegnanti Ć da un pezzo che sono rimasti in mutande. (Cinemaniaco)

137.                Di recente Liverpool Ć stata la capitale della cultura, ora, per togliersi di dosso questa scomoda etichetta, hanno comprato Balotelli. (Satira scadente)

138.                Possibili tagli all'istruzione...studenti per protesta occupano il Colosseo a Padova. (Giuliano Argon Sacchi)

139.                Pur di non essere colto il ladro preferi' saltare la scuola. (DrZap)

140.                Esistono persone istruite e intelligenti, ma non tutte le persone istruite sono intelligenti. (Walter Di Gemma)

141.                Non cŇĆ bisogno di bruciare libri per distruggere una cultura. Basta fare in modo che la gente smetta di leggere. (Ray Bradbury)

142.                Quando Valentina Nappi parla di Cultura, metto mano al pistolotto. (Roberto Di Vito)

143.                Il governo lancia il nuovo portale della cultura italiana. Si chiama Verybello. Ú appena nato ma gił parla come Renzi. (Michele Fabozzi)

144.                La cultura Ć morta! Lutto nOzionale. (Daniele Totolo)

145.                Si impara piŁ dalle sconfitte che dalle vittorie...  ciś fa di me la persona piŁ colta del mondo. (Charlie Brown)

146.                Era una ragazza colta, parlava il russo come l'italiano. Tu le chiedevi "Come si dice in russo 'Castagna', e lei: 'castagna'. (Claudio Bisio e Rocco Tanica)

147.                Prima la Barcaccia poi Mosul. Non si vedeva un simile sfregio all'arte dai tempi di Bondi ministro. (ZipSatiraLampo)

148.                "I ragazzi oggi pensano solo al calcio, non ne sanno niente di letteratura. Pensano che Matilde Serao, sia un terzino brasiliano". (Maurizio De Angelis)

149.                Tunisi, terroristi attaccano un museo, morti 8 ostaggi. E anche la cultura non sta affatto bene. (Giuliana Implacabile Guizzi)

150.                Renzi: "L'Italia dei prossimi 100 anni dipenderł dal modello universitario". Il Trota Ć stato un precursore. (Michele Todaro)

151.                Vivi come se dovessi morire domani. Impara come se dovessi vivere per sempre. (Gandhi)

152.                I musei diventano servizi essenziali. Quindi, dopo i tagli alla sanitł e alla scuola, aspettiamo i tagli alla cultura. (Satiraptus) (Tiziana Bressan)

153.                Dopo il caso Colosseo, Renzi dichiara servizi essenziali Twitter e Facebook. (Satiraptus) (Luciano Picchi)

154.                Non vedo l'ora che scemi la discussione sulla cultura delle miss, cosô che possa aprirne una sui deltoidi dei filosofi. (Lowerome)

155.                Quando vi definite colti, dovreste specificare  anche da dove. (Gius Ber)

156.                Gianna Nannini: "Il governo spenda di piu' in cultura. Con quello che paghi tu di tasse e' dura. (Enrico Antonio Cameriere)

157.                Ex attore porno diventa consulente del dipartimento cultura di Forza Italia. Ma la notizia e' che Forza Italia ha un dipartimento alla cultura. (Soppressatira) (Mariateresa Di Maro)

158.                Una volta che sei diventato maestro in una cosa, diventa subito allievo in unŇaltra. (Gerhart Hauptmann)

159.                La cultura serve a non servire.

160.                La cultura, Ć come l'amore. Bisogna arrivarci per piccoli passi all'inizio per ben gioirne in un secondo tempo. (Pierre Desproges)

161.                L'Italia gioca la carta Rutelli per la direzione dell'Unesco. Il problema sarł togliergli quel fastidioso odore di naftalina. (Soppressatira) (Gianni Macheda)

162.                Mangiare pere, mele e banane, rende piŁ eruditi. Ú tutta roba colta. (Giuliano Alichino)

163.                Per me lŇuomo colto Ć colui che sa dove andare a cercare lŇinformazione nellŇunico momento della sua vita in cui gli serve. (Umberto Eco)

164.                La cattiva istruzione genera dei buoni telespettatori, pessimi elettori e molti candidati. (Liliana Olivieri)

165.                La cutura e' un'arma! L'Italia Ć un paese di pacifisti. (Partito per la Protezione del Senso Critico in Estinzione)

166.                Conosco un ragazzo gay che Ć un mostro di cultura: Ć un Omo Sapiens. (Antonello Iaccarino)

167.                La Gelmini: "Sono innamorata, ma non ho il fidanzato". Se Ć per questo, Ć stata Ministro dell'Istruzione e non aveva l'istruzione. (Vogliadarianuova)

168.                Quando un uomo con un libro incontra un dittatore, l'uomo con il libro e' un uomo morto. (Satiraptus) (Nicoletta Garropoli)

169.                Sô bravi, educate e istruite i vostri figli. Poi non lamentatevi tra vent'anni se non ci saranno piŁ concorrenti per i reality! (Alexandro Mantovan)

170.                La cultura ha guadagnato soprattutto da quei libri in cui gli editori ci hanno rimesso. (Thomas Fuller)

171.                Corea del Nord. Giustiziato il ministro dell'Istruzione. Cosô impara. (Acido Lattico) (Mario Vittone)

172.                Il cinema non produce arte, crea al massimo cultura. (Mario Monicelli)

173.                Roma tappezzata di manifesti anonimi contro la ministra Fedeli. Finalmente anche lei ha avuto il suo "pezzo di carta". (Daniele Valicella)

174.                A scuola piŁ che la cultura si trasmettono i pidocchi. (DrZap)

175.                I miei Treccani sono molto istruiti! (DrZap)