1.     E' incredibile come un bipede di genere femminile possa ridurre un uomo. (Toto' in "Totò e le donne")

2.     L'amore e' come l'elettricita', tutti la usano ma nessuno sa come funziona. (da "Tandem")

3.     L'amore tra i deboli non è amore, è solidarietà. (da "Tandem")

4.     Schopenhauer diceva che siamo come i ricci: da soli hanno freddo, allora si avvicinano per scaldarsi. Però stando vicino si pungono, allora si allontanano. Poi si riavvicinano, si riallontanano…un casino! (da "Tandem")

5.     "L'amore tra i deboli non è amore, è solidarietà. "  (da "Tandem", 2000)

6.     Tango: "Adesso lo spedisco nella fascia dell'ozono". (da "Tango & Cash")

7.     "Tango, quando esco di qui ti strappo il culo dalla bocca!". "Ma chi è questo, il piccolo Lord?". (da "Tango & Cash")

8.     Tango: "Da chi hai imparato a guidare ?". Cash: "Da Stevie Wonder". (da '"Tango & Cash")

9.     Tango: "Da chi hai imparato a cantare ?". Cash: "Da Rin Tin Tin !". (Da "Tango & Cash")

10.  "Vedrai che vuoto sentirai quando tuo figlio andrà via...". "Mi sto già preparando da tempo". (da "Tanguy")

11.  "Vedrai che vuoto sentirai quando tuo figlio andrà via...". "Mi sto già preparando da tempo". (da "Tanguy")

12.  E che tu ce l'hai con me? E che cazzo, tu ce l'hai con me??? Questo stronzo ce l'ha proprio con me!! (da "Taxi driver")

13.  Ma dici a me? Dici a me? Ma dici a ME? E con chi stai parlando allora? Dici a me... Non ci sono che io qui (Robert De Niro davanti allo specchio in "Taxi driver")

14.  In ogni strada di questo paese c'è un nessuno che sogna di diventare qualcuno. E' un uomo dimenticato e solitario che deve disperatamente provare di essere vivo. (De Niro nel film "Taxi Driver")

15.  Vengono fuori gli animali piu' strani, la notte: puttane, sfruttatori, mendicanti, drogati, spacciatori di droga, ladri, scippatori. Un giorno o l'altro verra' un altro diluvio universale e ripulira' le strade una volta per sempre. (Robert De Niro (Travis Bickle) in "Taxi driver")

16.  La solitudine mi ha perseguitato per tutta la vita, dappertutto. Nei bar, in macchina, per la strada, nei negozi, ovunque. Non c'è scampo: sono nato per essere solo. (Robert de Niro (Travis Bickle) in "Taxi Driver")

17.  La cosa piu' bella della televisione e' che se qualcosa di importante accade in qualunque parte del mondo, giorno o notte, tu puoi sempre cambiare canale. (dalla sit-com "Taxi")

18.  Sei mai stato in uno zoo? voglio dire... come spettatore? (Tony Danza) (Danny de Vito in "Taxi")

19.  "Come ti chiami?". "Helmut". "Come?". "Helmut". "Helmet? Elmetto? E' come se chiamassi mio figlio 'paralume'!" (in "Taxisti di notte")

20.  Se Dio avesse assunto me, la creazione sarebbe finita giovedì. (Jenna Elfman in "Tentazioni d’amore", 2000)

21.  L'agente Angela Garcia al tenente in visita Nico Bonetti: "Non hai mai visto nessuno con il cuore spezzato?". Il cane Tequila: "Si', io, quando ho scoperto che Lassie era maschio!". (dal film "Tequila & Bonetti")

22.  "A lei nessuno ha mai detto di no, vero?". "Beh, di solito dicono: no, no, ti prego, non uccidermi...". (Billy Crystal e Robert De Niro in "Terapia e pallottole")

23.  "Com'e' morto?". "Investito da un camion. Due volte". (Billy Crystal e Robert De Niro in "Terapia e pallottole")

24.  Dottò, tu puoi dirmi quello che vuoi, ma se mi dici che sono frocio, io t'ammazzo! (da "Terapia e pallottole")

25.  Non ho avuto un attacco di panico, ma ho avuto paura di avere un attacco di panico! (De Niro a Billy Crystal in "Terapia e Pallottole")

26.  Hasta la vista, baby. (Arnold Schwarzenegger in "Terminator 2")

27.  John Connor: "Mi stai prendendo per il culo!". Terminator: "No, non sono programmato per questo". (da "Terminator 3")

28.  Terminator: "Katrin Brewster, hai subito qualche danno?". Kate: "VAFFANCULO, BRUTTO STRONZO!!!". Terminator: "Non sono programmato a tal fine". (Arnold Schwarzenegger in "Terminator 3")

29.  Ho attraversato il tempo per te, Sarah. Ti amo". (da "Terminator")

30.  Se continuate a ballare così lontano finirete in due quartieri diversi. (da "Terza generazione")

31.  "Secondo te io sono un mostro?". "Ma se sei la mia migliore amica...". "Rispondi alla domanda!". "Sì, sei un mostro". (da "The anniversary party" di J. Jason Leigh/A. Cumming)

32.  "Io so tutto. Sono come Dio, solo che vesto meglio". (da "The bank")

33.  "Il mondo moderno è una malattia esotica". "Quale malattia?". "L'astrazione". (da "The believer")

34.  Beh, guardate, sono allibito! Io non fumo, tu non bevi, e Bob non fa pensieri licenziosi sulle altre donne. Messi insieme noi tre siamo praticamente Gesù. (Larry Mann in "The Big Kahuna", 2000)

35.  "Oh no, è il motore! E' partito un pistone". "Ah! (pausa) Poi torna?". (da "The Blues Brothers" di John Landis)

36.  Il ricorso alla violenza, anche non necessaria, per l'arresto dei Blues Brothers è ammesso e approvato. (Comparsa, in "The Blues Brothers")

37.  Quanto tu volere per bella bambina? Io comprare... tutte le tue dona. (dal film "The Blues Brothers")

38.  Ragazzi, ragazzi.... quando imparerete che non bisogna dire le parolacce davanti alle suore? (dal film "The Blues Brothers")

39.  Ti prego, ti prego, non ci uccidere. Ti prego baby, lo sai che ti amo. Non avrei mai voluto lasciarti, non è stata colpa mia. Davvero, sono sincero. Quel giorno finì la benzina. Si bucò un pneumatico. Non avevo i soldi per il taxi! Il mio smoking non era arrivato in tempo dalla tintoria! Era venuto a trovarmi da lontano un amico che non vedevo da anni! Qualcuno mi rubò la macchina! Ci fu un terremoto! Una tremenda inondazione! Un'invasione di cavallette! (da "The Blues Brothers")

40.  Uomo bianco! L'ebreo sta usando il negro, come muscolo contro di voi. Cosa vuoi fare, uomo bianco? Startene con le mani in mano? (da "The Blues Brothers", in un comizio del Partito Socialista Americano dei bianchi)

41.  "Cristalli antiproiettile eh?". "Nostra signora della santa accelerazione non ci abbandonare ora!". (da "The Blues Brothers" di John Landis)

42.  Ah! Un pensiero molto carino! Il giorno che io esco di prigione il mio unico fratello mi viene a prendere con una macchina della polizia. (da "The Blues Brothers" di John Landis)

43.  Mi piange il cuore a vederli... così giovani e già ladri. (da "The Blues Brothers" di John Landis)

44.  "Che ci facciamo qui ?". "Hai promesso che venivi dalla pinguina il giorno che uscivi". "Be', le ho detto una bugia". "Non si dicono bugie alle monache. Dobbiamo salire a trovare la pinguina". "No, manco scannato". (John Belushi e Dan Aykroyd in visita all'orfanotrofio dove sono cresciuti in "The Blues Brothers")

45.  "Ci sono 160 miglia da qui a Chicago. Abbiamo il serbatoio pieno, mezzo pacchetto di sigarette, e' buio e portiamo tutti e due gli occhiali scuri...". "Vai!". (dal film "The Blues Brothers")

46.  "Lei cosa prende?". "Avete il pollo fritto?". "Facciamo il piu' buon pollo fritto di tutto l'Illinois!". "Allora io prendo quattro polli fritti e una coca". "Quattro petti, quattro alette o cosa ??". "Quattro polli. E una coca". (dal film "The Blues Brothers")

47.  "Siete ufficiali di polizia?". "No, signora. Siamo musicisti". Poi li segue chiamandoli "Ehi...signori... musicisti!!!!" (dal film "The Blues Brothers")

48.  Siamo in missione per conto di Dio. (dal film "The Blues Brothers")

49.  Io li odio i nazisti dell'Illinois. (da "The Blues Brothers")

50.  "C'e' una piccola complicazione...". "E' che sei morto?". (da "The bourne identity")

51.  Sei in una pozzanghera di merda e non hai le scarpe adatte! (da "The bourne supremacy")

52.  "Cosa fai nella vita?". "Faccio molto rumore". (Da "The center of the world")

53.  "Lezione imparata: non esistono amici". (da "The chronicles of Riddick")

54.  Se avessi solo questo posto e l'inferno affitterei qui e vivrei all'inferno. (da "The Chronicles of Riddick")

55.  I mariti dovrebbero essere come i Kleenex: soffici, forti, e sempre disponibili. (Mrs. White In "The Clue" cioè "Signori, il delitto è servito")

56.  "Lei è caduto dalle scale da bambino?". "Ho sempre usato l'ascensore". (da "The coconuts", di Joseph Santley e Robert Florey)

57.  Cercherò di dirlo in parole semplici: tra meno di un anno saremo tutti morti. (da "The core")

58.  La gente ha paura di quello che non riesce a capire. (John Hurt (John Merrick) in "The Elephant Man")

59.  Le vecchie fiamme sono come le vecchie dichiarazioni dei redditi, le metti in fila nell'armadio per tre anni e poi te ne liberi. (Saul Rubinek (Alan Mintz) in "The Family man")

60.  "Sei sposato?" "Si, vagamente..." (da "The guilty")

61.  Sei mai stato tanto innamorato di qualcuno da infischiartene di te stesso? (da "The Hole")

62.  Sono Lowell Bergmann di 60 Minuti. Togliete 60 Minuti e non sono nessuno. (Al Pacino in "The Insider")

63.  "Cosa fai quando non riesci a dormire, la notte?" "Sto sveglio". (da "The Interpreter")

64.  Se uno vuole mangiare un hamburger non è detto che voglia conoscere il nome della mucca! (McCord in "The Island")

65.  Io mi fido degli uomini... Ma è del diavolo che c'è in loro che non mi fido...  (da "The Italian Job")

66.  La verità non esiste, sono solo punti di vista. (da "The life of David Gale")

67.  Kellaway: "Fermo o ti freddo!!! Metti in alto le mani. Ma perché ti sei congelato?". The Mask: "Mi sono freddato da solo!". (da "The Mask")

68.  "Dolcetto? - Tu sai già se lo accetterò vero?". "Se non lo sapessi bell'oracolo sarei...". "Se sai già la risposta come posso fare una scelta?". "Perché non sei venuto qui per fare una scelta, la scelta l'hai già fatta, sei qui per conoscere le ragioni per cui l'hai fatta". (Neo e l'Oracolo in "The Matrix Reloaded")

69.  La tua vita è un prodotto di un residuo non compensato di bilanciamento delle equazioni inerenti alla programmazione di Matrix, tu sei il risultato finale di un'anomalia che nonostante i miei sforzi sono stato incapace di eliminare da quella che altrimenti è un armonia di precisione matematica. (L'Architetto a Neo in "The Matrix Reloaded")

70.  "Se due persone si amano ma capiscono che non possono stare insieme, quando è che arrivano al punto di dire basta". "Mai". (Da "The Mexican")

71.  Non sono le pistole ad uccidere... ma le persone! (da "The Mexican")

72.  Summer: "Dove vai?". Seth: "Devo prendere qualcosa per il Seder". Summer: "Che schifo!". Seth: "Il Seder e' la pasqua ebraica...". (Da "The O.C.")

73.  Un pompino e' un pompino, se te lo fanno. Certo, se devi farlo tu e' piu' dura, ma comunque vale sempre la regola numero uno del sesso: se ti tappi il naso puoi fare qualsiasi cosa per dieci minuti. (Dal film "The Opposite of Sex")

74.  Io non credo che la colomba sia lo Spirito Santo: viene sempre sul nostro davanzale a fare i bisognini. (da "The Others")

75.  Lo spettacolo è orrendo, il regista pessimo e il cast fa schifo. Siamo stati bravissimi!  (Max Bialystock (Nathan Lane) in "The Producers")

76.  Soltanto i perdenti dicono: farò del mio meglio. I vincenti invece riescono a fottersi Miss College. (Sean Connery a Nicholas Cage in "The Rock")

77.  Il mondo e' un incosciente che va in moto a tutta velocita' senza casco. (Dr. Stanley Goodspeed in "The Rock")

78.  Hai un aspetto di merda: qual è il tuo segreto? (Brando a De Niro in "The score")

79.  Homer: "Sometimes I think we're the worst family in town." Lisa: "The sad truth is, all families are like us". (dal film "The Simpsons")

80.  Abbiamo tutti le nostre macchine del tempo: quelle che ci riportano indietro chiamate ricordi e quelle che ci spingono avanti chiamati sogni. (da "The time machine")

81.  Buongiorno... e casomai non vi rivedessi, buon pomeriggio, buonasera e buonanotte! (da "The Truman Show")

82.  Non troverete nulla in Truman che non sia veritiero, non c'e' copione, non esistono copie; non sara' sempre Shakespeare ma e' autentico: e' la sua vita. (Christof in "The Truman show")

83.  "Tu apri sempre la posta quattro giorni dopo che l'hai ricevuta?". "No. A volte passano anche due settimane". (da "The Watcher")

84.  "I want to believe". (Trad.: "Io voglio credere") (Da un poster nell'ufficio di Fox Mulder tratto da "The X-Files")

85.  "The Truth is out There". ("La verità è là fuori") (Da "The X-Files")

86.  Un sogno e' una risposta ad una domanda che non sappiamo ancora formulare. (Da "The X-Files")

87.  Non mi dispiace affatto che quel tizio sia morto. Mi dispiace solo che non l'ho ammazzato io. (Geena Davis a Susan Sarandon in "Thelma e Louise")

88.  Anche io ho i capezzoli, mungimi! (da "Ti presento i miei")

89.  Soldato: "Qui dicono che se non vuoi andare in guerra o preghi Dio o ti rivolgi a Bozz...". Bozz (Colin Farrell): "Allora meglio che preghi Dio, ragazzo". (da "Tigerland")

90.  Un soldato: "Sergente, ha qualche consiglio su come tornar vivi dal Vietnam?". Sergente: "Sì, non andarci". (da "Tigerland")

91.  Se lo fai un'altra volta ti dissequenzio il DNA. (da "Time machine")

92.  "Nonno, non morire ti prego". "Ci proverò". (Valentina Holtkamp e Vittorio Gassman in "Tolgo il disturbo")

93.  Non c'è riposo contro i malvagi. (da "Tomb raider")

94.  Lara: "Quel robot l'avevi programmato per fermarsi prima che mi staccasse la testa?". Bryce: "No. Volevi qualcosa che fosse più stimolante!". (da "Tomb Raider")

95.  "Arrostirai all'inferno per quello che stai facendo". "Io non credo nell'inferno; credo nella disoccupazione". (Dustin Hoffman, in "Tootsie")

96.  Carole: "Ehi, Goose, sei il mio stallone". Goose: "Proprio così, tesoro". Carole: "Portami a letto, e fammi impazzire". Goose: "Mostrami la strada di casa, amore". (Da "Top Gun")

97.  Lassù non c'è il tempo di pensare, se pensi sei morto. (da "Top Gun")

98.  Ti dispiace se do il tuo nome a mio figlio? «Pezzo di merda» mi piace molto. (Val Kilmer in "Top secret")

99.  "Un cavallo... il mio regno per un cavallo..." sono sei mesi che non ne prendo uno. (Robert De Niro che gioca e non vince in "Toro scatenato")

100.                Quando sono entrato ho chiesto al padrone dov'era la toilette. Tu sei nella toilette, mi ha risposto. (Robert De Niro nel film: "Toro scatenato")

101.                La serva serve, soprattutto se è bona, serve, eccome. (Toto' in "Toto' a colori")

102.                Sono un uomo di mondo, ho fatto tre anni di militare a Cuneo.  (da "Totò a colori")

103.                "Ma è mezz'ora che stiamo parlando e non avete ancora capito con chi state parlando. Io sono l'onorevole Cosimo Trombetta. Lo volete capire sì o no?". "Chi siete voi?". "L'onorevole!". "Ma chi?". "Io!". "Ma mi faccia il piacere!". (da "Totò a colori" di Steno)

104.                "Mi presento, sono l' onorevole Cosimo Trombetta". "Trombetta? Oh perbacco! Questo nome non mi giunge nuovo!". "Beh, modestamente io sono molto conosciuto...". "Eccome! Io ho conosciuto anche suo padre, sa? E chi non lo conosce quel trombone di suo padre!". "Scusate, c'è un errore... avete detto trombone... Se io faccio Trombetta di cognome, è evidente e logico che anche mio padre faccia Trombetta...". "Ohibò, non si sa mai. A volte c'è la magagna... lasci che glielo dica io... sono uomo di mondo, ho fatto tre anni di militare a Cuneo...". "Ma che magagna e magagna! Trombetta è padre, Trombetta è figlio... Viceversa mia sorella...". "Fa trombone...". "Come trombone!! Mia sorella fa Trombetta, come me! Anzi, meglio dire faceva Trombetta, da signorina. Adesso è sposata con un Bocca e fa Trombetta in Bocca...". "Per forza, la trombetta si mette in bocca!". "Ma che trombetta in bocca! Mia sorella non si mette la trombetta in bocca...". "Se la mette!".  "Non se la mette...". "Se la mette, se lo faccia dire da me, io sono uomo di mondo. Lei esce da casa e sua sorella si mette la trombetta in bocca...". (segue lo starnuto abortito) (Totò e M.Castellani in "Totò a colori") 

105.                Ma se io la tocco, lei perché mi fa il ri-tocco?! (Toto' in: "Totò a colori")

106.                I conti qualche volta non tornano. Ma io sono duca (Toto' in "Totò a Lascia o Raddoppia")

107.                Non tutti i mali vengono per suocere! (Totò in "Totò a Parigi")

108.                Sono pallido come un morto: mi alleno. (Toto' in "Totò al giro d'Italia", 1948)

109.                Conobbi Miss Angoscia che aveva due belle angosce. Che angosce, che angosce! (Da "Totò all'Inferno")

110.                La vedova e' la moglie di un cadavere. (Toto' in "Toto' cerca casa", 1949)

111.                "Io non capisco che razza di arte è la tua: astrattista, futurista, esistenzialista...". "La mia arte è assenteista cioè vale a dire: nelle mie opere manca sempre qualche cosa". "Ah!". "Vedi questo?". "Cos'è? quel cippo funerario?". "Profano! Questa è una madre con il bambino che piange...". "...e dov'è la madre?!". "La madre è uscita! Ecco perché il bambino piange!". "Sì, vabbè... ma io non vedo neanche il bambino...". "Ma il bambino, sciocco!, è corso dietro alla madre... Hai capito perché nelle mie opere manca sempre qualche cosa? Hai capito che cosa significa assenteismo?" (Mario Castellani e Totò in "Totò cerca moglie" di Carlo Ludovico Bragaglia)

112.                Una ragazza con gli occhi a mandorla, la bocca a ciliegia, le guance di pesca. Non sarà mica un'ortolana? Mah! Purche' non abbia il naso a patata e la testa a pera. (in "Totò cerca moglie")

113.                Avete fatto caso che l'ultima domenica di carnevale i cimiteri sono un mortorio? (Toto' in "Toto' cerca pace")

114.                Totò a Taratankamen: "Basta con questo incenso! Quante volte devo dirti che sono incensurato?" (Da "Totò contro Maciste")

115.                Elena di Troia... Troia... Troia: questo nome non mi e' nuovo. (Toto' in "Totò contro Maciste")

116.                Io ho l'occhio policlinico! Nulla mi sfugge. (Toto' in "Totò di notte")

117.                Lei e' un paziente che non ha pazienza! E che paziente e', abbia pazienza! (Toto' in "Totò diabolicus")

118.                Anche io sono un uomo, di carne ossa e cartillaggine. (Carlo di Torrealta in "Totò diabolicus")

119.                Un po' di rispetto, è un cadavere morto! (da "Totò e Carolina")

120.                Duca della Forcoletta (Toto'): "Mi batte il cuore, Elsa". "Perché?". Duca della Forcoletta: "Così... altrimenti sarei morto". (Toto' in "Totò Lascia o Raddoppia?")

121.                La notizia per ora e' stata sottoufficiale, poi diventera' ufficiale. (da "Totò Premio Nobel")

122.                "C'è l'esercito d'Egitto che avanza...". E Totò: "Ma che esercito d'Egitto!". (in "Totò principe d' Egitto")

123.                Sono bello, piaciucchio, ho il mio sex appello. (Toto' in "Totò sceicco")

124.                Cara, di cognome ti chiami Ranocchia? Vieni, andiamo a fare un girino. (Dal Film "Totò Tarzan")

125.                Terra ai contadini, ferrovie ai ferrovieri, cimiteri ai morti. (Toto' in "Tototarzan")

126.                Sono un uomo della foresta, un forestiero. (Toto' in "Toto' Tarzan")

127.                Ti voglio ammazzare perché così ti insegno a vivere. (da "Totò terzo uomo")

128.                Non bevi, non fumi, non vai con le donne e lo vuoi un consiglio? Sparati! ('Totò terzo uomo', regia di Mario Mattoli)

129.                Lo so, dovrei lavorare invece di cercare dei fessi da imbrogliare, ma non posso, perché nella vita ci sono più fessi che datori di lavoro. (Toto' da "Tototruffa ’62" di Camillo Mastrocinque)

130.                Totò: "Non mi guardi con questi occhi... sembra voglia spogliarmi... Spogliatoio. !!!" (da "Totò truffa")

131.                "Queste offese si lavano col sangue!!". "Col sangue no". "E come lo vogliamo lavare, col sapone Poppia?". (da "Toto'' truffa")

132.                Lei e' un cretino, s'informi. (da "Totò, Eva e il pennello proibito")

133.                Scrivi fattura... f maiuscola, anzi no f minuscola... Fatura. (Totò in "Totò, Eva e il pennello proibito")

134.                Al mondo ci stanno tante donne, ma non tutte ci stanno. Starci è l'imperfetto del verbo pomiciare. (Toto' in "Totò, Eva e il pennello proibito")

135.                Creare un quadro è facile, è rifarlo identico che è difficile. (Totò, da "Totò, Eva e il pennello proibito")

136.                Io parlo ben quattro lingue: napoletano, siciliano, giapponese e cinese. Saverio Nicosia è cinese, ma non le spiego che cosa significa perché le lingue orientali non servono. (da "Totò, il tuttofare")

137.                Cavalli celebri: il cavallo di Troia, i cavalli di Frisia, piazza Magnacavallo e il cavallo dei pantaloni. (Toto' in "Toto', lascia o raddoppia?")

138.                Ho sofferto moltissimo, avevo sempre mia moglie davanti agli occhi: altrimenti che sofferenza era? (da "Totò, Peppino e i Fuorilegge" di Camillo Mastrocinque)

139.                Toto': "Sei pronto? Avanti, scrivi, incomincia: <<Signorina' ...>>. Peppino de Filippo: "Dove sta la signorina?". "Ma che, è entrata la signorina? Va’ avanti, animale, signorina è l’intestazione autonoma della lettera". "<<Signorina, veniamo noi con questa mia a dirvi una parola che scusate se sono poche, ma settecentomila lire a noi ci fanno specie quest’anno, c’è stato una grande morìa delle vacche come voi ben sapete ...>>. Punto, due punti, ma sì, fai vedere che abbondiamo abondantis adbondandum. <<Questa moneta servono a che voi vi consolate, vi consolate>>, scrivi, che aspetti?". "Avevo capito l’insalata ...". "Non mi far perdere il filo ... <<vi consolate dal dispiacere che avreta, che avreta, che avreta>>, già, è femmina e va al femminile, <<perché lo dovrete lasciare>>". "Non so ... perché che?". "Che è non so? Perché è aggettivo qualificativo ... <<perché dovete lasciare nostro nipote che gli zii che siamo noi medesimo di persona vi mandano questo perché il giovanotto è studente che studia che si deve  prendere la laura, che deve tenere la testa al suo posto e cioè sul collo ...>>, punto, punto e virgola, punto e un punto e virgola". "Troppa roba!". "Lascia fare, se no dicono che siamo provinciali, siamo tirati ... <<Salutandovi indistintamente, salutandovi indistintamente ... i fratelli Caponi>> ... apri una parente, <<che siamo noi>>. Hai aperte la parente? Chiudila". (da "Totò, Peppino e la ... malafemmina" di Camillo Mastrocinque)

140.                "I signori hanno il tavolo?". "No, non l’abbiamo portato!". (Gino Ravazzini e Peppino De Filippo in "Totò, Peppino e la dolce vita")

141.                Moet & Chandon. Mo esce Antonio? (da "Totò, Peppino e la dolce vita")

142.                Anche la groviera ha i buchi, e non si lamenta. (Toto' in "Totò, Peppino e la dolce vita")

143.                La vita è fatta di cose reali e di cose supposte: se le reali le mettiamo da una parte, le supposte dove le mettiamo?

144.                Al vigile milanese: "Bitte, scien noio volevon savuar l'indiriss ja!!! parla italiano... molto bene... noi vorremmo sapere per andare dove dobbiamo  andare per dove dobbiamo andare". (in "Totò, Peppino e la Malafemmina")

145.                Castellani: "A Milano quando c'è la nebbia non si vede!". Totò: "Ma come facciamo a capire che c'è questa nebbia se non si vede?!". (in "Totò, Peppino e la Malafemmina")

146.                Erano persone che non sapevano fare niente, tranne che mangiare. Mangiavano da professionisti. (Toto' in "Totò, Peppino e le fanatiche")

147.                Signora, lei vuol vedere il bollito, cosi' davanti a tutti? E va bene, de gustibus non est sputazzendam. (Toto' in "Totò, Vittorio e la dottoressa")

148.                Si dice che l'appetito vien mangiando, ma in realta' viene a star digiuni. (Toto' in "Toto' al Giro d'Italia") (Lino Toffolo)

149.                Il viaggio e' durato breve. (da "Toto' Baby")

150.                Sono un tipo virtualmente virtuale. (Toto' in "Toto' cerca moglie")

151.                Sei una bella donna, sei una ninfa, sei ninfatica! (Toto' in "Toto' di notte")

152.                Sono rimasto isolato: lei che hai il panfilo, me la darebbe una panfilata fino a Napoli? (Toto' in "Toto' le Moko'")

153.                Visto che ho un corpo, ho bisogno di una corpa. Mi sono spiegato? (Toto' in "Toto' nella Luna")

154.                Tarzan nella foresta si attacca alle liane. Gli uomini civili nelle citta' si attaccano al tram. (Toto' in "Toto' Tarzan")

155.                Mia moglie e' un tipo apprensivo: sta sempre ad Anzio per me. (Toto' in "Toto', Peppino e i fuorilegge")

156.                Sei del Polesine? Vieni qua alluvionata mia! (Toto' in "Toto', Peppino e le fanatiche")

157.                Sono un uomo della foresta, nel mangiare mi contento di poco. A me mi bastano due banane, qualche nocciolina, un'aragosta, ma piccola, un pollo lesso, un pollo alla cacciatora con qualche animella, un budino alla guardia di finanza con qualche animella e tartufi. Dolce, vino, formaggio e caffè. Mi creda, caro Micozzi, io sono vegetariano. (Toto' in "Tototarzan")

158.                Io cento ne faccio e una ne penso! (Toto' in "Tototruffa 62")

159.                All'infinito e oltre! (Buzz Lightyear nel film "Toy Story")

160.                Quando fu cacciato, Krushev scrisse due lettere al suo successore e gli disse: "Quando ti troverai in un grosso guaio, apri la prima lettera e sarai al sicuro. Quando ti troverai di nuovo in un guaio, apri la seconda lettera". Presto quello si trovò in un brutto guaio e aprì la prima lettera. Diceva: "Dai tutta la colpa a me". Diede tutta la colpa al vecchio e la cosa funzionò. Poi si trovò in un secondo guaio e aprì la seconda lettera. Diceva: "Siediti e scrivi due lettere". (Ralph Landry (James Brolin) in "Traffic" di Steven Soderbergh, 2000).

161.                La morte è certa: la vita no. (da "Training day")

162.                Ci saremmo sparati in vena anche l'aspirina... se l'avessero dichiarata illegale. (da "Trainspotting")

163.                Scegliete la vita. Scegliete un lavoro. Scegliete una carriera. Scegliete una famiglia. Scegliete un cazzo di televisore gigante. Scegliete lavatrici, automobili, lettori cd e apriscatole elettrici. Scegliete il fai-da-te e di chiedervi chi cazzo siete una domenica mattina. Scegliete di sedervi su un divano a spappolarvi il cervello e a distruggervi lo spirito davanti a un telequiz. E alla fine scegliete di marcire. Di tirare le cuoia in un ospizio schifoso, appena un motivo di imbarazzo per gli stronzetti viziati ed egoisti che avete figliato per rimpiazzarvi. Scegliete il futuro. Scegliete la vita. (Mark "Rent-Boy" Renton dal film "Trainspotting")

164.                Questi sono tutti problemi a cui non devi neppure pensare quando hai una sana ed onesta tossicodipendenza. (Da "Trainspotting")

165.                Ma vaffanculo. Ma se ti scoperesti anche il buco dell'ozono tu, basta che ci metti qualche pelo intorno. (da "Trainspotting")

166.                C'è di meglio dell'ago, scegli la vita. (da "Trainspotting", 1996)

167.                Le donne che combattono per ottenere l'uguaglianza rinunciano alla loro superiorità. (da "Trappola d'amore")

168.                Le donne decisamente brutte sono pronte a tutto e sono sempre soddisfatte. (Paul in "Trappola per un lupo", 1972)

169.                Agente: "Ci avevano detto che eri morto". Rybeck: "Si', è stato molto riposante. Non ti disturba nessuno". (in "Trappola sulle Montagne Rocciose")

170.                La femmina è trastullo per il mascolo lavoratore. (Giancarlo Giannini ne "Travolti da un insolito destino... ")

171.                E' bastata una scopata di dieci minuti per capire dieci anni di matrimonio. (Bianca in "Tre mogli")

172.                "Certo nella vita bisogna saper rischiare". "Tu hai mai rischiato ?". "Una volta sì, Inter-Cagliari ho messo 2 fisso". (Aldo, Giovanni e Giacomo in "Tre uomini e una gamba")

173.                "E cosi' domani ti sposi?". "Si', ma niente di serio!". (Aldo, Giovanni e Giacomo in "Tre uomini e una gamba")

174.                A volte dorme piu' lo sveglio del dormiente. (Aldo, Giovanni e Giacomo in "Tre uomini e una gamba")

175.                Anche il capitano del Titanic lo diceva: "Ma no, ma no, è solo un rumorino da niente"! (Aldo, Giovanni e Giacomo in "Tre uomini e una gamba")

176.                "Te la porti bene la tua età". "Quale età?". "Quella della pietra". (da "Triplo gioco")

177.                Al bar osservando uno pseudo giocatore di flipper: "Lavori troppo di polso e usi male l'avambraccio... permetti? quello che io mi sforzo a dì da un sacco d'anni è sempre la stessa cosa: cioè... il rapporto col flipper è come un rapporto sessuale, come un amplesso... non è il polso che deve dà la spinta alla pallina, ma è il ventre... mi hai capito moro? eh? Questo è il movimento, il colpo deve essere secco, deciso, preciso! Con sto sistema il tilt te lo magni..." (da "Troppo Forte" con Carlo Verdone e Alberto Sordi)

178.                Alle selezioni per il film: "Non guardà che e' un ragazzino... questo s'è fatto 3 anni di galera per avere accoltellato lo zio..." "Di dove sei tu?". "Di Capua". "...e perché hai accoltellato tuo zio?". "perché mi scassava 'u cazzo!". (Carlo Verdone in "Troppo forte")

179.                Tutti lo sanno quello che m'è successo dentro quella palude, tutti, pure i sassi. Un ponte de liane alto 40 metri, va bene? sotto una palude che faceva schifo, marrone, piena zeppa de: barracuda, caimani, coccodrilli, piranhas, tutto!.... anaconde... sottolineo, l'anaconda è un animale che c'ha na capoccia grossa così! A un certo punto arriva il momento di fà la scena...il regista chiama l'attore americano, va bene? Arriva, monta sul ponte, dice "oddio me gira la testa!!" piglia e se ne va.....dice chiamate la controfigura inglese....arriva la controfigura inglese, dice "oddio me vegono i brividi" e se ne va...vedi il regista che sbianca, disperato, che fa "aiutatemi, qualcuno ce se deve buttà!" ...io me lo guardo e gli ho detto:"..'namo và batti er ciakke, va!!!". Mi butto dentro, premetto che l'acqua era marone, faceva schifo....come entro dentro vado giù a picco...immediatamente un tronco gelatinoso me sento che mi piglia il ginocchio e me lo porta giù, poteva esse de tutto! a un certo punto me sento na scarica de morsi..tatatatatatatatatatatata...poteva esse n'anaconda, un barracuda, un serpente ad acqua, che ne so poteva essere qualsiasi cosa....aò sò rimasto a fondo 3 minuti e mezzo a moro!!!! respiravo con una cannuccia de bambù, come il protagonista di piranhas....aò me sarò bevuto dai 6 ai 7 litri de merda come minimo... com'è ita a finì??? signori....è ita a fiì che mi hanno dovuto fare 12 sieri, dico 12!!! perché non si sapeva che bestia era, hai capito? roba che uno al secondo siero entrava già in coma! domanda...come ve la spiegate sta resistenza ai sieri??? dai come te la spieghi?? daje...te lo dico io...che c'ho gli anticorpi coi controcoglioni!!  ma magari me venisse a me l'aids...ma magari me venisse, la sdreno in 2 ore! che ore sò?? le 10 e mezza? a mezzogiorno e mezza l'ho sventrata!!!!! (Carlo Verdone nel racconto del film "La palude del caimano")

180.                Verdone e l'americana osservano il poster di Rambo col viso di Verdone: "Sei tu?". "Eh?? ssssee il manifesto è originale, io comunque c'ho voluto appiccicà un primo piano mio molto duro, molto hard, per vedere se la faccia regge, me pare che regge no??? Comunque va presa come proposta, una proposta che c'ha delle basi perché io, per esempio già 3 anni fa in rodesia interpretavo un personaggio molto ma molto simile a quello...te lo dice infatti il fatto che il look dello straccio intorno alla testa modestamente prima de Stallone ce l'ho avuto io...io perché sò bono, ma se me girano potrei veramente citare Stallone per danni, lo rimando veramente a fa' il gelataro a New York, ma che me frega a me!". (Carlo Verdone in "Troppo forte")

181.                "Rambo? Il look dello straccio intorno alla testa modestamente prima de Stallone ce l'ho avuto io". (Carlo Verdone in "Troppo forte")

182.                "Hai mai ucciso qualcuno?". "Si', ma erano tutti cattivi". (da "True Lies")

183.                Gib: "Ehi Henry, due di loro ti stanno dietro". Henry: "Sono cieco secondo te?". Gib: "Assomigli un po' a Ray Charles". (Gib ed Henry mentre sono pedinati in "True lies")

184.                Casomai non vi rivedessi buon pomeriggio buona sera e buona notte. (Truman in "Truman Show")

185.                Voi due insieme siete un uomo perfetto. (Laura Morante a Diego Abatantuono e Fabrizio Bentivoglio in "Turné", 1989)

186.                Aveva sempre sentito suo padre senza ascoltarlo. Ma dopo la sua morte lo ascoltava disperatamente senza poterlo sentire. (Marthe Keller in "Tutta una vita")

187.                Vi sono secondi che durano secoli. Il colpo di fulmine e' un secolo che dura un secondo. (Andre' Dussolier, in "Tutta una vita", 1974)

188.                Tutto quello che ti dà il denaro è un certo lusso nell'infelicità. (Marthe Keller in "Tutta una vita")

189.                Signor colonnello, sono il tenente Innocenzi. Accade una cosa incredibile: i tedeschi si sono alleati con gli americani. (Alberto Sordi in "Tutti a casa")

190.                "Sei un pastore???". "Ma non ti preoccupare, i pastori possono fornicare". (da "Tutti debbono venire almeno una volta", 2005)

191.                Si', mi ricordo le candele... mi ricordo che feci all'amore, ma chissa' perché  non mi ricordo di te... A meno che tu non fossi quella sotto di me. (Woody Allen in "Tutti dicono I love you")

192.                Se li tieni per le palle, il cuore e la mente seguiranno. (Jack Warden, in "Tutti gli uomini del Presidente")

193.                L'ultima volta che il medico mi ha fatto il paptest ha dovuto usare il coltello per le ostriche. (Da "Tutti pazzi per Mary")

194.                "Giura sulla tomba di tua madre!". "Non e' ancora morta". (da "Tutto o niente")

195.                Fatto si sta, vedi, che, se ho imparato qualcosa da questa avventura, ho imparato che – in fatto di sesso – certe cose sono belle perché sconosciute. E, con la fortuna che mi ritrovo, probabilmente resteranno sempre tali, per me. (Woody Allen in "Tutto quello che avreste sempre voluto sapere sul sesso, ma non avete mai osato chiedere")

196.                E' sporco il sesso? Certo, ma solo se e' fatto bene. (Woody Allen in "Tutto quello che avreste sempre voluto sapere sul sesso, ma non avete mai osato chiedere")

197.                "Certo, perché se Sua Maesta' avesse sentore del tuo intento ti taglierebbe le gambe, le braccia e la testa". "Beh, mi resterebbe sempre il meglio". (Woody Allen in "Tutto quello che avreste sempre voluto sapere sul sesso, ma non avete mai osato chiedere")

198.                Fatto si sta, vedi, che, se ho imparato qualcosa da questa avventura, ho imparato che - in fatto di sesso - certe cose sono belle perché sconosciute. E, con la fortuna che mi ritrovo, probabilmente resteranno sempre tali, per me. ( Woody Allen da "Tutto quello che...)

199.                Lola possiede il peggio dell'uomo... e della donna. (da 'Tutto su mia madre')

200.                L'unica cosa autentica che ho sono i sentimenti e i litri di silicone. (da "Tutto su mia madre")

201.                Sono discreta...anche quando succhio l'uccello. (Da "Tutto su mia madre")

202.                Stanotte mia madre mi ha mostrato una foto: ne mancava la metà. Non ho voluto dirglielo, ma anche a me manca lo stesso pezzo. (da "Tutto su mia madre")

203.                Il successo non ha sapore, nè odore e quando ti ci abitui è come se non esistesse più. (da "Tutto su mia madre")

204.                "Sai cosa amo più degli scacchi?". "I Pokemon?". (dal film "Two weeks notice")