1.    Nooo, io non sono una bestia. Sono un uomo; IL CHE E' MOLTO PEGGIO !!! (da "A 10 secondi dalla fine")

2.    E' soltanto nelle misteriose equazioni dell'amore che si puś trovare un'equazione logica. (da "A beautiful mind")

3.    Meglio una bionda oggi che una gallina domani. (da "A beautiful mind")

4.    Tu sei la ragione per cui io esisto. Tu sei tutte le mie ragioni. (da "A Beautiful Mind", 2001)

5.    Principessa: "Ma Ć stato lui!". Hopper: "Ah ah, prima regola del comando, ogni cosa qui Ć colpa tua". (da "A bug's life")

6.    Come escono i vampiri la notte di Halloween ? In gruppi sanguigni... (da "A civil action" con Travolta e Duvall)

7.    "Io sto per spaccarti il naso, e questo Ć un avvertimento....". SBANG. "Ecco...io ti ho spaccato il naso, e questo Ć un fatto". (Kevin Kostner in "A Perfect World")

8.    Avevo un marito con la sensibilitł di un portasapone. L'unica volta che l'ho visto piangere Ć stato quando ha ricevuto un rimborso dal fisco. (Mira Sorvino in "A prima vista")

9.    "Aspetta da molto?". "Non importa quanto si aspetta, ma chi si aspetta". (Marilyn Monroe a Tony Curtis in: "A qualcuno piace caldo")

10."Osgood, voglio essere leale con te: non possiamo sposarci affatto". "PerchÄ no?". "Beh'... in primo luogo io non sono una bionda naturale...". "Non m'importa". "... e fumo, fumo come un turco...". "Non m'interessa". "Ho un passato burrascoso: per piŁ di tre anni ho vissuto con un sassofonista". "Ti perdono". "Non potrś avere mai bambini...". "Ne adotteremo un po'.". "Ma non capisci proprio niente, Osgood! Sono un uomo!". "Beh, nessuno Ć perfetto". (da "A qualcuno piace caldo" di Billy Wilder)

11.Ah no, io al buio con uno con tutte quelle mani non ci rimango! (Jack Lemmon travestito da donna in "A qualcuno piace caldo")

12.Se c'e' una cosa che schifo sono gli uomini: quelle bestie pelose, piene di mani... (Daphne in "A qualcuno piace caldo")

13."Ma tu non capisci: io sono un uomo !". "E allora ? Nessuno e' perfetto". (in "A qualcuno piace caldo")

14."Mi sono fidanzato!". "Congratulazioni! Chi Ć la fortunata?". "Io!". (Jack Lemmon e Tony Curtis in "A qualcuno piace caldo")

15.Non piangere mai sul whisky versato. (Jack Lemmon in "A qualcuno piace caldo", 1959)

16."Vuol dire che suona quella musica moderna, il jazz?". "Gia', il jazz caldo". "Ah bĆ, a qualcuno piace caldo... Personalmente io preferisco il classico". (Tony Curtis e Marilyn Monroe, in "A qualcuno piace caldo")

17."PerchÄ hai due mutande?". "Per sicurezza". "E che hai lł sotto, Schwarzenegger?". (Da "A ruota libera")

18.Lou Ć un animale. Nella sua famiglia lui fa parte solo della seconda generazione che sta ritta in piedi! (da "A scuola con papł" con Rodney Dangerfield)

19.La moglie: "Non ho nulla da mettermi, stasera!". Il marito: "Hai sei armadi pieni di 'nulla da mettermi'!". La moglie: "Stai dicendo forse che spendo troppi soldi?". Il marito: "Tu spendi troppi soldi? Non sei l'unica che va in Svizzera a farsi aggiustare l'orologio". (da "A scuola con papa')(con Rodney Dangerfield)

20.Dio, non ucciderli, voglio farlo io. (da "A trenta secondi dalla fine")

21.Prima cŇĆ Dio, poi ci sono io. (da "A trenta secondi dalla fine")

22.Maledetto bastardo, lŇho ucciso troppo in fretta. (da "A un passo dallŇinferno")

23."Una volta volevo che Will sposasse mia madre". "Sul serio?". "Sô, ma era quando lei era depressa ed io ero disperato". (da "About a boy")

24.La parola Ć tutto. E' l'unica cosa che distingue l'uomo dalla bestia. Ma distingue anche le bestie tra gli uomini. (da "Accadde una notte")

25.La parola Ć tutto. E' l'unica cosa che distingue l'uomo dalla bestia. Ma distingue anche le bestie tra gli uomini. (Da "Accadde una notte")

26.Ancora non sei morto? Eppure m'hanno detto che il lavoro ammazza la gente! (Leonardo Muraglia a Giovanni Orgitano in "Accattone")

27.Er mondo Ć de chi cił li denti. (da "Accattone" di Pier Paolo Pasolini)

28.Quando me metto 'n testa 'na cosa io, deve da esse quella! O il mondo ammazza a me, o io ammazzo a lui. (Franco Citti in "Accattone")

29.Ancora non sei morto? Eppure m'hanno detto che il lavoro ammazza la gente! (Leonardo Muraglia a Giovanni Orgitano in "Accattone")

30.Eppure che Ć la fame? Un vizio! EŇ tutta unŇimpressione!. Ah, se nun avessero abituati a magnł, da ragazzini. (Franco Citti al terzo giorno di fame in  ĎAccattoneË)

31.O questa donna Ć un uomo o si tratta del piŁ grande caso di emorroidi mai visto! (da "Ace Ventura: l'acchiappanimali", 1994)

32.Salve, sto cercando Ray Finkle... (Dallo spioncino della porta esce la lunga canna di un fucile)... e un paio di mutandine pulite! (Ace Ventura in "Ace Ventura: l'acchiappanimali")

33.Oh oh, ho sentito tirare la catena del cesso... mi sa che qualcuno ha fatto lo stronzo. (da "Ace Ventura: l'acchiappanimali")

34."Dimmi, Ulisse: chi ti aiutś nella tempesta?". "Il dio delle Previsioni del Tempo: Prometeo". (da "Achei, il prezzo Ć giusto!" di Maurizio De Angelis)

35."Questo Cristo... questo Cristo che si sacrifica, che soffre, questo Cristo che s'immola...". (Carlo Verdone in "Acqua e sapone")

36.Lo so, non tŇimporta di quello che faccio, ma se lo faccio ti arrabbi. (Lauren Bacall a Humphrey Bogart da "Acque del Sud")

37.Lo so, non tŇimporta di quello che faccio, ma se lo faccio ti arrabbi. (Lauren Bacall a Humphrey Bogart in "Acque del Sud")

38.Ciccio: "Pietł, sono padre di sette figli!". Franco: "... e io figlio di sette padri!" (dal film "Agente 00-2" di Lucio Fulci)

39."In realtł, agente, il mio nome Ć Bond. James Bond." "Gił, e io sono Superman. E lei Ć sempre in arresto". (Roger Moore, nel film "Agente 007: Bersaglio mobile")

40.Anya: "Ho seguito un corso di sopravvivenza in Siberia!". James Bond: "Come molti dei tuoi compatrioti, credo..." (da "Agente 007: La spia che mi amava")

41."Lei quando dorme 007?". "Mai, quando sono in servizio". (Bernard Lee e Sean Connery, in ĎAgente 007: Licenza dŇuccidereË)

42.Dominazione del mondo? Il solito sogno. I manicomi sono pieni di gente che crede di essere Dio o Napoleone. (Sean Connery al cattivo Dottor No in "Agente 007 licenza di uccidere")

43."Ammiro la sua fortuna, mister...". "Bond, James Bond". (Sylvia Trench a Sean Connery in "Agente 007: Licenza di uccidere")

44.Mister Bond! Lei compare con la tediosa inevitabilitł di una stagione non amata... (da "Agente 007: Operazione Moonraker")

45."Sembra la pistola di una donna...". "Conosce bene le armi, mister Bond?". "No, conosco un po' le donne...". (Sean Connery a Largo in "Agente 007: Thunderball")

46.Certo che hai preso proprio tutto da tuo padre che Ć uno stro... uno stro... un nostro parente! (da "Al bar dello sport")

47.E come chezzo fai a parlare se sei muto, e sei anche deficiente, ehe! (Lino Banfi in "Al bar dello sport")

48.Non era mai successo a quello di prima. (007 ovvero George Lazenby mentre una ragazza gli scappa sotto il naso in "Al Servizio Segreto di Sua Maesta' ")

49.Quell'uomo e' cosô brutto che il suo sudore gli scorre dietro la schiena pur di non guardarlo in faccia. (Will Smith (Cassius Clay) in "Ali")

50.Quell'uomo e' cosô brutto che il suo sudore gli scorre dietro la schiena pur di non guardarlo in faccia. (Will Smith (Cassius Clay) in "Ali")

51."Come avrś fatto, eh ? Dico, sono una persona piuttosto a posto... Come avrś fatto ad avere un figlio cosi?". "Sei rimasta incinta...". (Ellen Burstyn e Alfred Lutter III in "Alice non abita piŁ qui" di Martin Scorsese)

52.Considerato che sei morto, stai da Dio. (Mia Farrow in "Alice")

53.Certo che lo fai andare spesso... il pennuto. (da: "Alien - La Clonazione")

54."Hei Vasquez, ti hanno mai scambiato per un uomo?". "Y a te?". (da "Alien 2")

55.Fate quello che volete, ma fatelo 'rapido'. (Soldato Vasquez, in "Alien 2")

56.Apone: "Non usate proiettili perforanti!". Hudson: "E come li ammazziamo, a parolacce?". (da "Alien 2")

57.Un tizio: "Ehi Ripley, ho sentito che hai gił avuto a che fare con queste bestie: come hai risolto?". Ripley: "Sono morta". (da "Alien 4 - La Clonazione")

58.Rapporto finale del veicolo spaziale commerciale Nostromo, da parte del terzo ufficiale. Gli altri componenti dell'equipaggio sono morti... Carico e nave sono distrutti. (Sigourney Weaver in "Alien", 1979)

59."Io dico decolliamo e nuclearizziamo. E' l'unica sicurezza". (Tenente Ripley in "Aliens Scontro finale")

60."A farsi fottere! Ma non mi sceglie mai?". "Io mi sono fatta fottere, ma non mi sceglie mai lo stesso". (da "All that Jazz" di Bob Fosse)

61.Stare sulla corda Ć vita. Tutto il resto Ć attesa. (Roy Scheider in "All that Jazz")

62.Jack, sei il tempo migliore che ho trascorso. (Kathleen Turner a Micheal Douglas da "All'inseguimento della pietra verde")

63.Suora: "Io fatto opera di Bene...". Padre Schrieder: "Ja, tu fatto grande opera di Pene!". (dal film "All'onorevole piacciono le donne" di Lucio Fulci)

64.Noi la democrazia siamo qui per difenderla... non per praticarla! (dal film "Allarme Rosso")

65.I cavalli sono come le pupe del liceo: completamente prive di materia grigia, ma in grado di capire chi le vuol montare. (Gene Hackman in "Allarme rosso")

66.C'Ć una razza di cavalli grigi portoghesi, creata da un austriaco, facilissimi da addomesticare. Se gli infili un bastone elettrico nel culo, imparano anche a giocare a carte; dipende dal voltaggio. (Gene Hackman in "Allarme rosso")

67.La guerra Ć la continuazione della politica con altri mezzi. (von Clausewitz, riportata in "Allarme rosso")

68."Posso farle una domanda indiscreta?". "Certo, le domande indiscrete non mi turbano. Tanto non dico mai la verita'!" (da "Ally McBeal")

69."Conosci qualcuno piu' felice di me?". "Lo conoscevo, ma si e' buttato da un ponte". (da "Ally McBeal")

70.Sei cosi' fredda che paragonato a te il Titanic ha incontrato un forno. (da 'Ally McBeal')

71."Dô un po', quanti anni hai?". "18". "Anch'io! Ma in realtł quanti ne hai?". "17". "Anch'io! Ma veramente quanti ne hai?". "16". "Anch'io! E' proprio vero che la veritł suona diversa...". "Ne ho 15". (da "Almost famous")

72.Dall'etł di quattordici anni ho lasciato che fossero i testicoli a decidere, e francamente sono giunto alla conclusione che i miei testicoli non ci capiscono un cazzo! (da "Alta fedeltł")

73."Ce la giochiamo a carte?". "No", "... a braccio di ferro?". "No, ... BIRRA E SALSICCE!" (da "Altrimenti ci arrabbiamo")

74.Cattivo: "Ma il tuo amico non ha visto che ho la pistola?". Bud Spencer: "Certo che l'ho vista: sono sordo, mica scemo!". (Bud Spencer & Terence Hill in "Altrimenti ci arrabbiamo")

75.Quando ho voglia di dire di si' non so dire di no. (Arletty in "Amanti perduti")

76."Vi batterete in duello. E con chi?". "Con un imbecille". "Lo ucciderete, spero". "Eh, se si dovessero uccidere tutti gli imbecilli...". (da "Amanti perduti" di Marcel CarnÄ)

77."Mio nonno fava i mattoni, mio babbo fava i mattoni, faccio i mattoni anche me', ma la casa mia dov'Ć che l'Ć?". (da "Amarcord")

78.Ma se la morte Ć cosô... non Ć mica un bel lavoro. Intel cul! (da "Amarcord")

79.Voglio una doooooonnnaaaaaaaaaaa... (Ciccio Ingrassia in "Amarcord")

80.In quanti siamo su questo letto?!? (Jill Clayburgh nel film "Amarti a New York")

81.Sei un'ingrata! Io alla tua etł non avevo tutto quello che hai tu. Hai una casa tutta tua: io vivevo in una bifamiliare! (Annette Bening alla figlia Tora Birch in "American Beauty")

82.Potrei essere piuttosto incazzato per quello che mi Ć successo, ma Ć difficile restare arrabbiati quando c'Ć tanta bellezza nel mondo. (da "American Beauty")

83.Sono molto molto ubriaca e probabilmente dimenticherś che tu hai violentato un oboe. (da "American pie - Band Camp")

84.Oz: "Il giochetto Ć facile, basta che gli fai qualche domanda, le lasci... parlare per qualche ora e te la danno!". Stifler: "Mi sembra una fatica disumana, ma non potrebbero dartela prima?!?". (da "American pie")

85.Adolfo Celi: "Hai hai hai! Ci troviamo di fronte ad un tipico caso di defecazio isterica, si ha la chiara e netta sensazione di defecare, ma non esce nulla. Bisogna operare subito!". (Da "Amici miei - Atto II")

86."Vedi Rambaldo? La madonna mi ha ascoltata...". "O brutta imbecille! E La Madonna, per far restar vergine una come te... AFFOGA TUTTA FIRENZE?!?!". (Il Melandri in "Amici miei - Atto II")

87.Che cos'Ć il genio? E' fantasia, intuizione, colpo d'occhio e velocitł d'esecuzione. (Gastone Moschin in "Amici miei - Atto II).

88.E io rimasi lô a chiedermi se l'imbecille ero io... che la vita la prendevo tutta come un gioco, o se era lui... che la prendeva come una condanna ai lavori forzati, o se lo eravamo tutti e due. (Da "Amici miei - Atto II)

89.Conte Mascetti: "Sii astuto come un cervo". Il Nerozzi: "Che bischerate tu dici? Il cervo non Ć astuto. Semmai, astuto come una volpe". Conte Mascetti: "Sô, ma la volpe 'un ci ha mica le corna". (Ugo Tognazzi e Renzo Montagnani in "Amici miei - atto II")

90.Melandri (in chiesa, al battesimo del Melandri, rivolto al Mascetti): "Don Angelo Bernocchi. Il Reverendo Bernocchi !". Mascetti (rivolto al reverendo): "Ah, pardon ! Tarapio tapioco come se fosse antani, la supercazzola prematurata con dominus vobiscum blinda ?". Reverendo Bernocchi: "Come, prego ?". Mascetti: "Tarapio sulla supercazzola con scappellamento a destra o sinistra ?". Reverendo Bernocchi: "No, la cappella sinistra Ć a destra". Mascetti: "Antipodi !". (Gastone Moschin e Ugo Tognazzi in "Amici miei - atto II")

91.Alla clinica del Sassaroli tentando di far dire alla figlia del Mascetti chi l'ha ingravidata. Necchi: "Parla, puttana!!". Mascetti: "Ma come ti permetti di dare della puttana a mia figlia?". Necchi: "Ma gliel'hai detto pure tu prima!". Mascetti: "Eh, ma io sono il padre! Tu chi sei, scusa?". Necchi: "Ma 'un s'era detto che io ero lo zio?". (da "Amici miei - atto II")

92.Mascetti alla Torre di Pisa: "Servizio torri, sgomberare!". Turista: "Che succede?". Mascetti: "Ma che le pare normale? 'un lo vede come pende?". ( Ugo Tognazzi alias Conte Mascetti in "Amici miei - atto II")

93.Melandri: "Ho incontrato... un angelo!" Sassaroli: "Un angelo maschio o un angelo femmina?". Melandri: "Gli angeli non hanno sesso!". Il conte: "Insomma c'ha le poppe o non c'ha le poppe?!". (da "Amici miei - atto II")

94.Sassaroli (a casa del Perozzi durante lo scopone): "Lo sai che c'ha il ragazzino? Non ride mai". Perozzi: "Mai! Ú come la madre, gli manca completamente il senso dell'umorismo, anzi c'ha... come si dice il contrario?". Necchi: "Il senso di rompere i coglioni!". (da "Amici miei - atto II")

95.Melandri: "Ragazzi, ora che si fa?". Perozzi: "Lo sci d'acqua!!!". (durante l'alluvione di Firenze) (Da "Amici miei - Atto II")

96.Direttrice della casa di riposo: "Lei ha fenomeni di erezioni mattutine, al risveglio?". Melandri: "Dio bono, si! Fenomeno, Ć proprio la parola giusta!". (da "Amici miei - atto III")

97.Direttrice della casa di riposo: "Mi fa piacere che si trovi bene qui da noi, ma le ricordo che per gli ospiti c'Ć un apposito telefono a gettone nell'atrio". Mascetti: "Sô, ma la sbiriguda della sbrinzellona come fosse antani, come facevo?". Direttrice della casa di riposo: "Prego?". Mascetti: "Ho provato con la supercazzola con scappellamento paraplegico a sinistra, ma non funzionava! Faceva : tu-du!". Direttrice della casa di riposo: "In che senso?". Mascetti: "Nel senso anafestico! Eh sô, forse per handicappo d'altitudine, no?". Direttrice della casa di riposo: "Ah, vuol dire che il telefono Ć troppo alto?". (da "Amici miei - atto III")

98.Valeria: "Guardi, le avevo ritagliato l'articolo sulle antiche leggende del Casentino!". Mascetti: "Ah interessante! Ma lei se la blinda la supercazzola prematurata, come se fosse anche un po' di Casentino, che perdura anche come cappotto, vede... M'importa sega!". (da "Amici miei - atto III")

99.Anch'io ho sofferto, ho sofferto come un cane: per quasi tre quarti d'ora. (Adolfo Celi a Gastone Moschin in "Amici miei", 1975)

100.              Perozzi: "... come chi sono io? Lei ha il tratto ed i modi della persona colta, signora... Si ricorderł sicuramente di Omero e dell'Odissea... Signora, io mi chiamo... Nessuno!". (Da "Amici miei")

101.              Descrivimi minuziosamente come sono fatti i tuoi capezzoli. (Ugo Tognazzi in "Amici miei") 

102.              Ma poi, Ć proprio obbligatorio essere qualcuno? (Ugo Tognazzi in "Amici miei")

103.              Tarapôa tapioco, la supercazzola prematurata con scappellamento a destra come se fosse antani... (La celebre litania che Ugo Tognazzi tirava fuori ogni volta che doveva confondere le persone in "Amici miei")

104.              Conte Mascetti: "Dove sei stata, troia??". Titti: "A cavallo!". Conte Mascetti: "Di chi, puttana??" (Ugo Tognazzi in "Amici miei")

105.              Culo alto, ci fo un salto. (Mascetti in "Amici miei")

106.              Ragazzi, come si sta bene tra noi, tra uomini! Ma perchÄ non siamo nati tutti finocchi? (Il Melandri in "Amici miei")

107.              Sorella? Col tarapio tapioca come se fosse antani la barella anche per due, con lo scappellamento a sinistra? No, eh? Pazienza... (Mascetti in "Amici miei")

108.              Quando penso alla carne della mia carne, chissł perchÄ, divento subito vegetariano. (Philippe Noiret pensando al figlio in "Amici miei")

109.              In un'aula di tribunale vince chi racconta la storia migliore. (da "Amistad")

110.              Le bimbe romantiche? Sono rare come i funghetti magici ma piŁ pericolose. (da "Amnesia")

111.              "Ha mai letto la frase: La bellezza Ć negli occhi di chi guarda?". "E lei ha mai sentito la canzone: Chi ha scarcerato le cozze?". (da "Amore a prima svista")

112.              "L'amore Ć come un fiore, va innaffiato". "VabbĆ amore, l'innaffiamo domani. Tanto pe' na notte, mica si secca!". (da "Amore con la "S" maiuscola")

113.              "Dio ci mette alla prova!". "Ma non poteva darci una prova scritta?". (Un soldato e Woody Allen nel mezzo di una battaglia in "Amore e guerra")

114.              Boris: "a) Socrate Ć un uomo; b) tutti gli uomini sono mortali; c) tutti gli uomini sono Socrate, quindi tutti gli uomini sono omosessuali". (In "Amore e guerra")(Woody Allen)

115.              Contessa Aleksandrovna: "Allora a stanotte, in camera mia...". Boris: "Ci sarł anche lei?". (Woody Allen in "Amore e guerra")

116.              Crebbi e divenni uomo, uomo fatto. Veramente, misuravo un metro e sessantatrÄ. Il che non Ć, tecnicamente, quel che in Russia si intende per "uomo fatto"; perś, puoi ancora avere dei beni al sole. Sopra uno e sessanta puoi essere proprietario terriero. Sotto uno e sessanta ti ci vuole un permesso speciale dello Zar. (Woody Allen in "Amore e guerra")

117.              I morti trapassano e i vivi se la spassano. (Il medico in "Amore e guerra")

118.              Sonja: "Avanti, Boris, non mi citerai ancora Tommaso d'Aquino!". Boris: "Certo, diceva 'Non uccidere mai un uomo, se questo implica togliergli la vita'!". (Woody Allen in "Amore e guerra")

119.              Sonja: "Credo di essere mezza santa e mezza vacca". Boris: "Scelgo la metł che da' il latte". (Woody Allen in "Amore e guerra")

120.              Sonja: "Io sono convinta che questo sia il migliore dei mondi possibili". Boris: "Beh, Ć certo il piŁ costoso". (Woody Allen in "Amore e guerra")

121.              Sonja: "Sparagli!". Boris: "Ma non posso! Ú un essere umano! Macchierł tutto il tappeto!".  (Woody Allen in "Amore e guerra")

122.              Sonja: Ci sono diversi tipi di amore, Boris. C'Ć l'amore tra un uomo e una donna, tra una madre e il figlio...". Boris: "Due donne. Non dimenticare il mio preferito".  (Woody Allen in "Amore e guerra")

123.              "Un Tizio" (il temuto conte Cazzunzkij): "La sfido a duello; lei ha infangato il nome della duchessa". Woody Allen: "Ma se l'ho fatta anche venire prima!". (da "Amore e Guerra" di Woody Allen)

124.              "Un Tizio" (il temuto conte Cazzunzkij): "Le manderś i miei secondi!". Woody Allen: "Secondi? Ma se sono durato minuti!". (da "Amore e Guerra" di Woody Allen)

125.              Cara, che puoi temere dopo aver visto me? (Woody Allen in "Amore e guerra")

126.              Un tizio: "Provi ad avvicinarsi alla contessa e io la faccio a pezzi!". Allen: "Se un uomo mi dicesse quello che lei mi ha detto, lo ucciderei!". Il tizio: "Ma io sono un uomo!". Allen: "Beh, intendevo un uomo un po' meno alto...". (Woody Allen in "Amore e guerra")

127.              Camminavo attraverso i boschi pensando a Cristo. Se era falegname, mi chiedevo, a quanto metteva gli scaffali? (Woody Allen in "Amore e Guerra")

128.              Lei: "Hai un volto molto sensitivo...". Lui: "E questa e' la parte che si vede!". (Woody Allen in "Amore e Guerra")

129.              "Che effetto fa essere morti ?". "Hai presente il pollo al ristorante di Tretskij ? Beh, Ć peggio". (Woody Allen in "Amore e guerra")

130.              Woody Allen: "Che bella pelle che hai!". Keaton: "Si', ne ho in tutto il corpo". (In "Amore e guerra")

131.              Non Ć la quantitł degli atti sessuali che conta, Ć la qualitł.  D'altro canto, se la quantitł scende al di sotto di una volta ogni otto mesi, Ć il caso di farsi dare una controllatina. E questo Ć, piŁ o meno, tutto. (Boris) (Woody Allen) in "Amore e guerra"))

132.              Il sesso e' stata la cosa piu' divertente che ho fatto senza ridere. (It was the most fun I ever had without laughing). (Woody Allen in "Amore e guerra")

133.              Se viene fuori che c'Ć un dio, io non credo che sia cattivo, credo che il peggio che si possa dire di lui Ć che Ć un disadattato (Boris (Woody Allen) in "Amore e guerra")

134.              Io non voglio mai sposarmi: io voglio solamente divorziare. (Jessica Harper a Diane Keaton in "Amore e guerra", 1975)

135.              "Sei il piŁ grande amatore che ho avuto!". "Beh... Io mi alleno tanto da solo". (dal film "Amore e guerra" di Woody Allen)

136.              Sonja: "Oh no, Boris, no! Ti prego! Il sesso senza amore Ć una vacua esperienza". Boris: "D'accordo ma... nella sfera delle esperienze vacue, Ć una delle migliori!" (Woody Allen in "Amore e guerra")

137.              Amare Ć soffrire. Se non si vuol soffrire, non si deve amare. Perś allora si soffre di non amare. Pertanto amare Ć soffrire, non amare Ć soffrire, e soffrire Ć soffrire. Essere felice Ć amare: allora essere felice Ć soffrire. Ma soffrire ci rende infelici. Pertanto per essere infelici si deve amare. O amare e soffrire. O soffrire per troppa felicitł. Io spero che tu prenda appunti. (Sonja in "Amore e guerra")

138.              Se e' vero che i soldi parlano, l'unica parola che gli ho sentito dire finora e' addio. (Cuba Gooding Jr. (Lawson Russell)  in "Analisi di un delitto")

139.              Se la merda avesse qualche valore i poveri nascerebbero senza buco del culo. (da "Ancora 48 ore")

140.              Dottoressa: "Lei Ć fortunato; porta sempre il giubbotto antiproiettile?". Jack Cates: "Solo quando vedo gli amici piŁ cari". (Comparsa e Nick Nolte in "Ancora 48 ore")

141.              Ricordati che la "Vita Ć un Temporale"... e prendersela nel culo Ć un lampo!!! (da "Andata e Ritorno" di Alessandro Paci e Giancarlo Torri, 2003)

142.              E' la mia distrazione preferita, pensare. (da "Angeli e Insetti")

143.              "A volte penso mi piacerebbe vivere dentro un rebus...". "PerchÄ non Ć cosi'? Non viviamo tutti dentro un rebus?". (Vittorio Gassman e Catherine Deneuve in "Anima persa")

144.              Come sono vuote le chiese! Solo i cinematografi sono pieni: Ć li' che la gente oggi va a confessarsi. (Vittorio Gassman in "Anima persa")

145.              Di certo sapete tutti benissimo cos'e' un gattopardo: tra le fiere e' la fiera piu' fiera, quella con maggior fierezza. Per chi fa la caccia grossa  e' una preda ambita: il gattopardo si occulta  nella vegetazione e per stanarlo serve un canepardo. (Groucho Marx in "Animal crackers")

146.              Meglio sovrani all'inferno che servi in paradiso. (Earl Copen in "Animal Factory")

147.              Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. (John Belushi, in "Animal House")

148.              Sarł andato tutto a rotoli, ma nessuno ha mai fatto lŇamore come noi due. (Tony Musante a Florinda Bolkan in "Anonimo veneziano")

149.              Giacomo: "Lei cosa vorrebbe dire? Che ci sono i cittadini di serie A e di serie B, secondo lei?". Giovanni: "Se lo guardiamo bene in faccia, lô siamo C2 zona retrocessione...". (da "Anplagghed al cinema")

150.              Giacomo: (Il robot ha trovato tracce di vita con un rilevatore, ovvero il pubblico) "Comandante non si allarmi, non sono ostili. Sono solo molto curiosi". Giovanni: "Ma c'Ć dell'intelligenza?". Giacomo: "Adesso non esageriamo comandante! [Puntanto il rilevatore verso il pubblico.] Tracce di intelligenza. Sô... un po' di piŁ... molto meno... no... cosô cosô... potrebbe dare di piŁ, ma non si impegna... [Lo punta verso Aldo.] Ú scomparso il segnale!". (da "Anplagghed al cinema")

151.              Giovanni: "Trenta piani quanto sono in misura?". Aldo: "Eh... trenta piani sono cento foot". Giovanni: "E cento foot quanto sono piŁ o meno?". Aldo: "Cento foot sono piŁ o meno venti yard". Giovanni: "E in metri non si puś misurare?". (da "Anplagghed al cinema")

152.              Giacomo: "Abbiamo fatto la revisione a questo motociclo?". Giovanni: "Certo!". Giacomo: "Non direi proprio, non c'Ć il bollino blu". Giovanni: "Non Ć mica una banana!". (da "Anplagghed al cinema")

153.              Aldo (si Ć stufato dell'aria saccente del suo robot, cioĆ di Giacomo): "Guarda che ti smonto e ti rimonto a immagine e somiglianza di un frullatore! E adesso che ti guardo bene, ci guadagni". (da "Anplagghed al cinema")

154.              Una volta ero in un taxi, era parecchi anni fa, stavo cianciando con il tassista a proposito di queste cose di cui blateravi tu poco fa: la vita, la morte, il vuoto universo, il significato dell'esistenza, l'umana sofferenza. E il tassista mi disse: "Guardi, Ć come tutto il resto". Riflettici. (Dobel (Woody Allen) in "Anything else")

155.              Quella ragazza Ć pazza! Il Pentagono dovrebbe usare i suoi ormoni per la guerra chimica! (Woody Allen in "Anything else")

156.              Nel corso della vita, Falk, non ci sarł certo penuria di gente che ti dice come vivere, avranno tutte le risposte, cosa dovresti fare, cosa non dovresti fare. Non ci discutere mai, tu di' sempre: ăAh sô? Ć un'idea davvero brillante╚ e poi fai come ti pare. (Dobel (Woody Allen) in "Anything else")

157.              Hai mai chiamato il 911? Ú come chiedere il mutuo. (Woody Allen in "Anything else")

158.              Non sono bastati sei milioni di ebrei a soddisfare l'impulso antisemita del mondo. (Woody Allen in "Anything else")

159.              Secondo te la fisica quantistica ha la risposta? Scusa, ma a che cosa mi puś servire che tempo e spazio siano esattamente la stessa cosa? CioĆ, chiedo a uno che ora Ć e lui mi risponde "6 Kilometri". Ma che roba Ć? (Dobel in "Anything Else")(Woody Allen)

160.              Un attrice colta? Ú come trovare un quadrifoglio. (Woody Allen in "Anything else")

161.              Ti masturbi? Io lo preferisco a fare sesso. Ieri sera mi sono messo su una cosetta a tre: io, Marylin Monroe e Sophia Loren. Credo, tra l'altro, che fosse la prima volta che le due grandi attrici apparissero insieme. (Woody Allen in "Anything else")

162.              Vi ho visti voi tre: tu, il tuo amante e il tuo diaframma. (Woody Allen in "Anything else")

163.              L'hai fatto per me! Allora grazie. Vorrł dire che metterś il tuo amante sulla lista di Natale, ma solo se riesco a trovare una lettera-bomba. (Woody Allen in "Anything else")

164.              Ti ho tradito, ma solo a scopo terapeutico. In fondo l'ho fatto per te. Volevo sapere se riuscivo ancora ad avere orgasmi multipli. (Amanda in "Anything else")

165.              Ho litigato con due vigili. Stavano insinuando che Auschwitz fosse solo un Parco a tema. (Woody Allen in "Anything else")

166.              Ti ho tradito, ma solo a scopo terapeutico. In fondo l'ho fatto per te, volevo sapere se riuscivo ancora ad avere orgasmi multipli. (Woody Allen in "Anything Else")

167.              I miei studenti sono davvero creativi. Non puoi immaginare quanti modi riescono a trovare per far passare le armi attraverso un metal detector. (Woody Allen in "Anything else")

168.              "Mi hanno inviato in missione segreta, signore". "Non Ć piŁ segreta ormai". (Martin Sheen e Marlon Brando in "Apocalypse Now")

169.              "Tutta la collina odorava di vittoria". (da "Apocalypse Now")

170.              A condurre la guerra era un gruppo di clown con quattro stelle che avrebbero finito per dar via tutto il circo. (Cap. Willard in "Apocalypse Now")

171.              Era cosô che facevamo i conti con noi stessi laggiŁ: prima li falciavamo in due, poi gli offrivamo i cerotti. (Cap. Willard in "Apocalypse Now")

172.              Saigon. Merda. Sono ancora soltanto a Saigon. Ogni volta penso che mi risveglierś di nuovo nella giungla. (Martin Sheen in "Apocalypse Now", 1979)

173.              "Lei Ć un assassino?". "Sono un soldato. NÄ l' uno nÄ l' altro. Lei Ć un garzone di bottega che Ć stato mandato dal droghiere a incassare i debiti sospesi". (L'ex colonnello Marlon Brando, che combatte la sua guerra personale nella giungla cambogiana, e il capitano Martin Sheen incaricato di ucciderlo in "Apocalypse now")

174.              Accusare un uomo di omicidio quaggiu' era come fare contravvenzioni per eccesso di velocita' alla 500 Miglia di Indianapolis. (Martin Sheen (Benjamin L. Willard) in "Apocalypse Now")

175.              Adoro l'odore del Napalm di mattina... ha il profumo della vittoria. (Robert Duval (Col. Kilgore) in "Apocalypse Now")

176.              Noi addestriamo dei giovani a scaricare napalm sulla gente, ma i loro comandanti non gli permettono di scrivere "cazzo" sul loro aereo perchÄ Ć osceno. (Marlon Brando a Martin Sheen in "Apocalypse Now")

177.              Houston, we have a problem. (Tom Hanks in "Apollo 13")

178.              La nostra missione fu definita un fallimento di grosso successo. (Tom Hanks in "Apollo 13")

179.              La cosa che mi irrita di piŁ Ć che tu fai anche gli sbagli nel modo sbagliato. (Walther Matthau in "Appartamento al Plaza")

180.              "Come mai e' cosi' contento?". "L'ultima volte che era cosi' aveva messo sotto il gatto". (da "Appuntamento al buio")

181.              Tu devi imparare la serenitł tibetana. Ti ricordi Bernardo Bertolucci cosa ha detto? Al Festival di Cannes, anche se non vinco un premio non importa, io sono lo stesso tranquillo: Ć la serenitł che ho imparato dai monaci tibetani". (Moretti al figlio neonato per addormentarlo in "Aprile")

182.              D'Alema, di' una cosa di sinistra, di' una cosa anche non di sinistra, di civilta', D'Alema, di' una cosa, di' qualcosa, reagisci. (Nanni Moretti in "Aprile")

183.              La satira non ha padroni, quindi sta bene sotto ogni padrone. (Nanni Moretti in "Aprile")

184.              E' buffo come i colori del vero mondo divengano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo. (Malcolm McDowell (Alexander DeLarge)  in "Arancia meccanica")

185.              Folleggiammo alquanto con altri viaggiatori della notte da autentici sbarazzini della strada, poi decidemmo che era ora di eseguire il numero "visita a sorpresa" un po' di vita, qualche risata e una scorpacciata di ultraviolenza. (Alexander DeLarge in "Arancia Meccanica" di Stanley Kubrick)

186.              Fu nei paraggi del teatro abbandonato che ci imbattemmo in Billyboy e i suoi quattro drughi, si apprestavano a somministrare una lieve dose del dolce su e giŁ a una piangente giovane devočka catturata a questo scopo. (Alexander DeLarge in "Arancia Meccanica" di Stanley Kubrick)

187.              Non posso avere la nausea quando ascolto Ludovico Von... vi prego... Lasciate stare Beethoven, lui non ha fatto niente, ha scritto solo Musica...! (Malcom McDowell Una cosa che non mi era mai piaciuta era la vista di un vecchio sporco sbronzo, che abbaia canzonacce care ai suoi padri e procede di rutto in rutto come se avesse tutta una lurida orchestra nelle sue putride budella. (Alexander DeLarge in "Arancia Meccanica" di Stanley Kubrick)

188.              Oh deliziosa delizia e incanto. Era piacere impiacentito e divenuto carne. Come piume di un raro metallo spumato, o come vino d'argento versato in nave spaziale. Addio forza di gravitł, mentre slusciavo... quali visioni incantevoli!! (Alexander DeLarge in "Arancia Meccanica" di Stanley Kubrick)

189.              Oh oh oh. Ma questo Ć il grasso puzzoso Billigoa de Billyboy in carne e ossa. Come ti porti, tu, sgonfia palla di grasso puzzolente, unto e bisunto? Ne gradiresti una nelle balle? Se di balle ne hai tu, gelatinoso eunuco. (Alexander DeLarge in "Arancia Meccanica" di Stanley Kubrick)

190.              Una cosa che non mi era mai piaciuta era la vista di un vecchio sporco sbronzo, che abbaia canzonacce care ai suoi padri e procede di rutto in rutto come se avesse tutta una lurida orchestra nelle sue putride budella. (Alexander DeLarge Una cosa che non mi era mai piaciuta era la vista di un vecchio sporco sbronzo, che abbaia canzonacce care ai suoi padri e procede di rutto in rutto come se avesse tutta una lurida orchestra nelle sue putride budella. (Alexander DeLarge in "Arancia Meccanica" di Stanley Kubrick)

191.              E d'un tratto capii che il pensare e' per gli stupidi, mentre i cervelluti si affidano all'ispirazione. (Malcolm McDowell (Alex) in "Arancia meccanica")

192.              In un mondo in cui cane mangia cane, vince il piu' cane! (da "Arcibaldo")

193.              Testimone: "Come faccio a essere sicuro che Ć la polizia?". Riggs: "Dopo che ti ho sparato fai esaminare il proiettile". (Joe Pesci e Mel Gibson in "Arma Letale 2")

194.              Hai il diritto di rimanere privo di sensi, tutto quello che non dirai non sarł usato contro di te. (Mel Gibson (Martin Riggs) in "Arma Letale 3")

195.              Marty non e' mai stato un uomo previdente. Non ha neanche la ruota di scorta. (Mel Gibson in "Arma Letale 3")

196.              Riggs: "Ehi amico, se oggi fosse un giorno qualunque, ti avrei gił spaccato la faccia... E sai che giorno Ć oggi? Un giorno qualunque!". (Mel Gibson in "Arma Letale 3")

197.              "Ma non puoi risolvere tutti i problemi della vita a cazzotti!". "Certo, potevo sparargli..." (Da "Arma Letale 3")

198.              Sono troppo vecchio per queste stronzate. (Danny Glover, in "Arma Letale")

199.              Gli Stati Uniti ci hanno chiesto di salvare il mondo. Qualcuno vuole dire di no? (da "Armageddon")

200.              Houston... avete un problema !!! (da "Armageddon")

201.              "Ma tesoro, amerai anche il mio cervello?". "Una cosa per volta". (Priscilla Lane a Cary Grant in "Arsenico e vecchi merletti" di Frank Capra, 1944)

202.              Nella mia famiglia corre una vena di follia. Anzi, piŁ che correre, galoppa. (Mortimer Brewster (Cary Grant)(in "Arsenico e Vecchi Merletti")

203.              "Penso che farś un bagno!". "Vado ad avvisare i giornali!" (da "Arturo", regia di Steve Gordon)

204.              Divertirsi Ć la cosa piŁ divertente del mondo. (dal film "Arturo")

205.              Se non ti ammazzo di che parla la gente? (da "Assassini nati")

206.              Dio ha inventato il whiskey per impedire che gli irlandesi diventassero i padroni del mondo. (da "Assassinio sul ponte", 1975)

207.              "Quelli d'a strage d'a stazzione, ndo li metto?". "GiŁ in fonno, n'oo scantinato, 'nsieme ai bruciati der purman. E poi qui basta, 'n c'Ć piŁ posto! Amo riempito pure li cessi!" (da "Assassinio sul Tevere")

208.              "A marescił, e si io non rimanda, io che me pijo?". "Te piji na pizza!". (Bombolo e Tomas Milian in "Assassinio sul Tevere")

209.              Sig.ra Ruffini: "Ú una ragazza alla pari?". Girardi: "No, quella nun Ć manco dispari!" (dal film "Assassinio sul Tevere" di Bruno Corbucci)

210.              Enrichetta: "Mi piacevano gli uomini, soprattutto se belli e forti come te...". Asso: "E ti piacevano anche dopo aver sposato lui?". Enrichetta: "Beh, la carne era debole e cosô qualche cornetto glielo ho fatto... Sai mi hanno dato da scontare dieci anni di purgatorio per ogni scappatella...". Asso: "Ne devi scontare parecchi?". Enrichetta: "Quarantasei secoli". (da "Asso")

211.              "Papł mi raccontava la storia di un druido. Una cosa con la X... Panasonix... Parma 1-X...". "Lennykravix?". (da "Asterix e Obelix - Operazione Cleopatra")

212.              "E' cartografo, linguista e pure idraulico... strano che sia ancora scapolo!". (da "Atlantis")

213.              La CIA seppe del Muro di Berlino solo quando gli crollo' addosso. (Denzel Washington (Anthony Hubbard) in "Attacco al Potere")

214.              ăPensi che il Sole consuma 4 milioni di tonnellate di materia al secondo╚. ă4 milioni?!╚. ăNon si preoccupi, basterł per altri 15 miliardi di anni╚. ăMi sento meglio!╚. (dal film "Attacco Base Spaziale U.S." di Herbert L. Strock)

215.              Maga Columbia: "Sarł chiamato Attila, il flagello di Dio!". Ardarico: "Attila, il fratello di 'ddio!". Maga Columbia: "Flagello, non fratello!". Ardarico: "Fratello, cuggino... Molto amico di 'ddio!". (da "Attila flagello di Dio")

216.              A come atrocitł, doppia T come terremoto e traggedia, I come ira di ddio, L come lago di sangue, A come adesso vengo e ti sfacio le corna !!!! (da "Attila, flagello di Dio")

217.              Ah, adesso salta fuori che pure le donne c'hanno le idee! (da "Attila, flagello di Dio")

218.              Sbabbari, uomini di inaudita viulenza, di inaudita ferocia, figli del Dio Odino, io vi dico vostro re che questa volta li romani hanno tirato troppo la corda e quindi io vi dico che chi la fa l'aspetti Ć chiaro?". "CHIARO!". "Sapete voi qual Ć dei romani la cittł diciamo piŁ grassuttella diciamo piŁ prepotente la piŁ grossa?". "ROMA!". "Bravi, nduinato, Romani Roma per forza, ci potevo anche arrivare da solo, ma volevo vedere se lo sapevate. Roma... e io vi dico, sbabbari, che noi Roma la raderemo al suolo, noi Roma la metteremo a carne e pesce, noi dove passeremo non crescerł piŁ neanche un filo d'erba Ć chiaro?"."CHIARO!". "E allora, sbabbari, imo a Roma!". "A ROMA, A ROMA". (Diego Abatantuono in "Attila, flagello di Dio")

219.              Sono Felicity Ladł; Ladł di nome e la dł molto bene per reputazione. (da "Austin Powers, la spia che ci provava")

220.              Adesso mi sembra questa la realtł, e il mondo reale la fantasia. ("da "Avatar")