LA GENTILEZZA

1.     "Prego si accomodi". "Grazie, ma non sono rotto!".

2.     Era cosi' seria e ben educata che tutte le volte mi diceva "scusa le spalle". (Alfredo di Borgosesia) (Comix)

3.     Sul treno a uno scappa da cagare. Bussa al bagno. "Occupato!". Aspetta dieci minuti, e' ancora occupato. Cerca un altro bagno, in un altro vagone, niente, tutti invariabilmente occupati. Passano venti minuti, trenta, quaranta, lui non sa piu' come tenersi. Non ce la fa piu', prende una decisione. Piu' veloce che puo' entra in uno scompartimento, tira fuori un giornale, lo poggia sul sedile, si tira giu' i pantaloni, e...  aaahhh!! Dopo si tira su i pantaloni, si gira, e, sempre molto velocemente, impacchetta la cacca, bella colorita e profumata, tira giu' il finestrino e la scaraventa di fuori, tira su il finestrino, e, come se fosse successo niente, si siede, e, guardandosi intorno: "Dispiace se fumo?"

4.     "Sai, l'importante e' essere cortesi, cosi' i clienti ritornano volentieri" disse il becchino ad un collega. (Ira)

5.     La puntualita' e' la cortesia dei re. (Luigi XVIII)

6.     Colmo della gentilezza: svegliarsi a mezzanotte per dare il benvenuto al nuovo giorno.

7.     Puoi fare molta strada con un sorriso. Ma puoi fare molta piu' strada con un sorriso e una pistola. (Al Capone)

8.     I suoi modi sono interurbani. (Toto' in "I due orfanelli")

9.     Sii gentile con le persone che incontri salendo, perchÄ sono le stesse che incontrerai scendendo. (Wilson Mizner) (Jimmy Durante)

10.  Gentile: Esperto nell'arte e nella pratica della dissimulazione. (Ambrose Bierce)

11.  Non costa molto essere cortesi con quelle persone di cui non c'importa un bel niente. (Oscar Wilde)

12.  La vita non Ć tanto breve da non aver tempo per la cortesia. (Ralph Waldo Emerson)

13.  Intervista ad Alessia Mertz (show-girl): "So che le piacciono i ragazzi gentili ed educati, se gliela chiedo con gentilezza me la da'?" (Dario Vergassola)

14.  Quando si deve uccidere un uomo, non costa nulla essere gentili. (Winston Churchill)

15.  Sii gentile con tutti quelli a cui rivolgi la parola. Non sai mai chi sara' in giuria. (Regola di Goldstick)

16.  E' sorprendente quanto gli altri sono gentili con te quando sanno che stai andando via. (Legge diArlen)

17.  La gentilezza e' la lingua che il sordo ascolta ed il cieco vede. E la falsa gentilezza Ć quella che ci vede ancora di piŁ. (Mark Twain)

18.  Ero una bambina gentile. Ero l'unica che giocava con la grassona. Io salivo da una parte dell'altalena, e lei saliva dall'altra. Poi i pompieri mi tiravano giŁ dall'albero. (Rita Rudner)

19.  Ho appreso il silenzio dai loquaci, la tolleranza dagli intolleranti, e la gentilezza dagli scortesi; stranamente, tuttavia, non sono riconoscente a questi insegnanti. (Kahlil Gibran)

20.  Le donne vanno trattate con tanta gentilezza, con tanti riguardi, con tanti complimenti, contanti..., contanti... (Giorgio Panariello)

21.  Ricordati, figliola, se sei in fila e un uomo ti fa passare... non e' per gentilezza... e' per guardarti il culo!

22.  Cartello visto in un ristorante: Se una persona Ć gentile con te ma non lo Ć altrettanto con il cameriere, vuol dire che non Ć una persona gentile.

23.  Oggi Ć la giornata mondiale della gentilezza. Ma vi mando tutti a fanculo lo stesso. (Mordicchio)

24.  Oggi giornata mondiale della gentilezza. Ridotte le pene a Fede, Mora e Nicole Minetti. (Pietro Diomede)

25.  Oggi giornata mondiale della gentilezza. Agli abitanti di Tor Sapienza si sono dimenticati di avvisarli. (Giovanna Agriformi)

26.  Oh, buona giornata mondiale della gentilezza eh, brutta manica di stronzi! (Eddie Murchy) (a.mazed)

27.  Ci vogliono gli attributi per essere gentili.

28.  Mentre stendevo, mi e' caduta una federa al piano di sotto e la signora, gentilmente, me l'ha riportata stirata. Adesso butto di sotto tutte le camicie. (Pensieri fulminati) (Tiziana Rando)

29.  La mia religione Ć la gentilezza. (Dalai Lama)

30.  Ieri era la giornata della Gentilezza, oggi quella del Diabete. Se ho fatto bene i conti, domani Ć il turno dell' Insulina. (Marco Camillieri)