MANAGER e CAPUFFICI

1.     Il tuo capo:
1. Se non fai qualcosa sei un lazzarone. Se lui non fa qualcosa e' troppo occupato.
2. Se sbagli sei un idiota. Se sbaglia lui "Sono solo un uomo!".
3. Se stai facendo qualcosa che non ti e' stato detto stai andando oltre la tua autorita'. Se lo fa lui e' un'iniziativa.
4. Se trascuri l'etichetta sei un rozzo. Se il tuo capo tralascia qualche regola e' originale.
5. Se fai un favore al capo sei un leccaculo. Quando il tuo capo fa un favore al suo si sta dimostrando cooperativo!
6. Se non sei in ufficio stai gironzolando. Se il capo non e' in ufficio e' occupato in altri affari.
7. Se bevi qualche bicchiere a una cena di lavoro sei un alcolizzato. Se lo fa il tuo capo sta socializzando.
8. Se guardi una donna con interesse sei un maniaco sessuale. Se lo fa lui significa che lui apprezza le donne.
9. Se prendi un giorno di malattia, sei sempre ammalato. Se il tuo capo prende un giorno di malattia, deve stare veramente male.
10. Se chiedi di uscire non ne hai bisogno perchÄ tanto non lavori mai. Quando il tuo capo deve uscire significa che deve fare un break perchÄ sta lavorando come un pazzo.
11. Se ci metti molto tempo, sei lento. Se il tuo capo ci mette molto tempo, Ć accurato.
12. Se ti impunti, Ć testardaggine. Se lo fa il tuo capo, Ć fermezza.
13. Se prendi un giorno di permesso, sei andato a fare un colloquio. Se il tuo capo manca per un giorno, Ć perchÄ lavora troppo.

2.     Notizia giornalistica: Capufficio condannato per molestie sessuali. Aveva detto: "Signorina, voglio quel rapporto sulla mia scrivania entro le 9".

3.     Un manager e' gravemente malato con forti dolori al cuore, ma nessun medico europeo e' capace di guarirlo. Viene chiamato un medico cinese che  infila un dito nell'occhio del malato: "Occhio non vede, cuore non duole...".

4.     PerchÄ ho licenziato la segretaria. Due settimane fa, in occasione del mio 45esimo compleanno, non mi sentivo troppo su. Scendo giu' per la colazione, sapendo che mia moglie sarebbe stata  carina e mi avrebbe detto "Buon Compleanno" e forse mi avrebbe anche regalato qualcosa. Lei non mi dice neanche "Buon Giorno", per non parlare del "Buon Compleanno". Io penso: "Beh, questo e' quello che fanno le mogli". I bambini se ne ricorderanno. Scendono per la colazione e non dicono una  parola. Uscendo per andare in ufficio mi sentivo ancora piu' depresso e nervoso. Entrando in ufficio, la mia segretaria, Simona, mi dice: "Buon Giorno, capo, e Buon Compleanno". Mi sono cominciato a sentire un poco meglio, qualcuno se ne era ricordato. Lavoro fino a mezzogiorno, quando Simona bussa alla porta e mi dice: "E' una giornata cosi' bella fuori ed e' il tuo compleanno, perchÄ non andiamo fuori a pranzo, io e te soltanto ?!!". Io le rispondo: "Perdio, e' la cosa piu' bella che ho sentito da stamattina, andiamo". Andiamo a pranzo, non dove andiamo di solito, ma in una simpatica trattoria a  conduzione familiare, in campagna. Beviamo anche un poco di buon vino e ci godiamo il pranzo. Tornando verso l'ufficio Simona mi fa: "Sai, e' una giornata cosi' bella, perchÄ dobbiamo tornare in ufficio ? Andiamo a casa mia...". Ovviamente le rispondo di si. Dopo essere arrivati a casa sua, beviamo un paio di whisky, fumiamo una sigaretta, e Simona mi dice: "Se non ti dispiace, credo che sia meglio se vado un momento di la' nella stanza da letto a mettermi addosso qualcosa di piu' comodo...". Anche questa volta, quasi col fiatone, le rispondo: "Certo, Simona". Lei va nella stanza da letto e dopo circa sei minuti ne esce fuori ... portando una immensa torta di compleanno, seguita da mia moglie e dai miei bambini. Tutti cantavano "Tanti Auguri a te" ... ed io ero li', sdraiato sul divano ... con niente addosso tranne i calzini ...

5.     Due manager discutono di come scegliere la segretaria e uno dei due dice di avere un metodo speciale tutto suo: "Io la ricevo in ufficio e le faccio trovare per terra un biglietto da 100.000 lire; poi con una scusa mi allontano e osservo quello che succede. La loro reazione e' molto istruttiva". Dopo qualche tempo si reincontrano e il primo chiede: "Allora, amico mio, come e' andata la scelta della segretaria?". "Ho fatto come mi hai detto: la prima ha raccolto il biglietto e l'ha messo velocemente nella sua borsetta. La seconda l'ha raccolto e me lo ha consegnato. La terza ha fatto come se niente fosse".  "E  quale hai scelto?" . "Quella con le tette piu' grosse!".

6.     Il capufficio alla segretaria biondona: "Signorina, e' libera domenica sera? ". "Oh, certo! ". "Non ha nessun impegno?". "Oh, no! ". "Bene, allora cerchi di essere puntuale lunedi' mattina! ".

7.     Un manager col telefonino entro' in una cabina telefonica e pianse di nostalgia. (Federico Bini)

8.     Se non capite chiedete al vostro capo. Come sempre ci pensera' lui a chiedere a qualcun altro; l'importante e' non pensare (scritta in un cesso universitario).

9.     Un giorno tutti gli organi del corpo umano si riunirono per decidere chi di tanti dovesse essere il capo. Si presento' per primo il cervello dicendo di essere l'organo principale poiche' senza di lui il corpo non puo' ragionare e non si puo' muovere. Poi le gambe dicendo che loro facevano muovere il corpo, poi il buco del culo, ma tutti si misero a ridere; offeso non fece piu' lo stronzo. Il corpo ne risenti' ben presto e cosi' divento' lui il capo. MORALE : Per comandare non bisogna fare qualcosa di importante, basta che qualcuno con la faccia da culo sia capace di fare lo stronzo!

10.  Visitatore: "Quante persone lavorano qui nella sua azienda?". Manager: "Oh, all'incirca una su dieci". (Bob Phillips)

11.  Un boa, dopo aver fatto una bella siesta, esce dal suo nascondiglio e va a fare una passeggiata nella savana. Incrocia una zebra che gli dice: "Salute, capo!". Il boa e' un po' meravigliato, ma prosegue la sua passeggiata e incontra un elefante che gli dice: "Buongiorno, capo!". Il boa non capisce, ma prosegue incontrando vari altri animali che lo salutano tutti con l'appellativo di 'Capo'. Finalmente incontra il leone che lo saluta cosi': "Salve, capo!". Il boa allora chiede: "Ma perchÄ mi chiamate tutti capo? Tu sei il vero capo, in quanto sei il re degli animali". E il leone: "No, sei tu il capo: sei tu che possiedi una grande gola, che strisci, e che sei senza coglioni!".

12.  Impiegato: "Signore, sono in questa azienda da 27 anni e non ho mai avuto un aumento". Boss: "Ecco perchÄ sei in questa azienda da 27 anni".

13.  Il tuo capo (o Boss): lŇunico a essere sul lavoro presto se tu sei in ritardo, e in ritardo se tu ci sei presto.

14.  LA SEGRETARIA PERFETTA. Il ruolo della segretaria implica l'accettazione senza condizione del presente regolamento:
1) Una segretaria e' un essere delizioso che dedica anima e corpo al suo padrone.
2) Allorche' le idee di una segretaria siano geniali, diventano subito le idee del padrone.
3) Quando il padrone ha cattive idee, la colpa e' della segretaria.
4) Quando il padrone ha "delle idee" la sua segretaria deve in ogni caso trovarle buone.
5) La segretaria si fara' vanto di restare piu' a lungo in ufficio e di arrivare al mattino fin dall'alba.
6) La segretaria deve saper dire con tono convincente: il signore e' in riunione.
7) Inutile presentarsi al lavoro senza:
- il necessario per cucire (la moglie del padrone non ha tempo di fare tutto)
- un piccolo pronto soccorso.
- l'atlante geografico in 10 volumi
- Una linea diretta con l'accademia italiana per correggere gli errori del padrone
- Un sorriso radioso, un trucco perfetto, un buon carattere a prova di bomba.
8) La segretaria deve soddisfare i desideri del suo padrone prima ancora che egli abbia avuto l'idea.
9) Per evitare scenate coniugali, la segretaria deve essere disordinata nei giorni in cui la signora passa dall'ufficio a prendere il padrone.
10) Una buona segretaria non ha una vita familiare.

15.  Le regole del capo: 1.  Il Capo ha ragione.
2.  Il Capo ha sempre ragione.
3.  Nella improbabile ipotesi che un dipendente avesse ragione, entreranno in vigore gli art. 1 e 2.
4.  Il Capo non dorme, riposa.
5.  Il Capo non mangia, si nutre.
6.  Il Capo non beve, degusta.
7.  Il Capo non e' mai in ritardo, e' stato trattenuto.
8.  Il Capo non lascia mai il lavoro, e' richiesta altrove la sua presenza.
9.  Il Capo non legge mai il giornale in ufficio, si tiene informato.
10.  Il Capo non familiarizza con la sua segretaria, la educa.
11.  Chi entra nell'ufficio del Capo con idee proprie deve uscire con quelle del Capo.
12.  Il Capo pensa per tutti.
13.  Piu' si pensa come il Capo, piu' si fa carriera.
14. Il Capo... e' il Capo anche quando ROMPE!!!!!

16.  Taluni non abbandonano mai il timone, puo' sempre servire su un'altra barca. (Stanislaw Lec)

17.  C'era una riunione di dirigenti d'azienda: il product manager, durante una lecturing, ha parlato di briefing e ha proposto uno story boarding. Sono arrivato io, ho fatto un rutting e ho messo tutti d'according! (Mago Oronzo) (Raul Cremona)

18.  Carcarlo Pravettoni: davanti l'uomo, di dietro il manager, e di fianco l'infermiere con le siringhe. (Paolo Hendel, "Mai Dire Gol")(*)

19.  Bisogna che il manager di domani si adatti alle piu' diverse condizioni dettate dal mercato, che sappia fare un po' di tutto. Ora mi scusi, ma devo far partorire una vacca in sala riunioni. (Walter Fontana)

20.  Un tizio va dal suo capo: "Mia moglie ritiene giusto che lei mi conceda un aumento". E il capo: "Bene. Chiederś a mia moglie che cosa ne pensa".

21.  Un uomo sta volando su di una mongolfiera quando capisce di essersi perso. Fa in modo di scendere di quota finchÄ non riesce ad arrivare a portata di voce di un tale a terra: "Mi scusi, puo dirmi dove mi trovo?". E il tizio da basso gli risponde: "Ma certo! Sei su di un pallone ad aria calda ad una decina di metri dal terreno". "Ma che lei lavora nel campo dell'informatica?" fa l'uomo sul pallone. "E' vero - replica il passante - Ma come fa a saperlo?". "Beh - dice l'aereostatiere - tutto quello che mi ha detto Ć tecnicamente ineccepibile, ma assolutamente inutile". E da basso arriva la risposta: "Invece lei mi sa che Ć un dirigente d'azienda". "Giusto - deve ammettere l'uomo in pallone - ma come fa a saperlo?". "Vede - fa il passante - lei non sa dove si trova, o dove sta andando, ma era convinto che io la potessi aiutare. Lei Ć nell'identica condizione di prima che ci incontrassimo, ma ora Ć colpa mia".

22.  Un project manager, un programmatore e un operatore di computer stanno guidando lungo la strada quando scoprono di avere una ruota a terra. I tre uomini provano a risolvere il problema. Il project manager disse: "Raggiungiamo una cabina telefonica e in dieci minuti saremo a destinazione". Il programmatore disse: "Abbiamo qui il libretto delle istruzioni. Posso facilmente rimpiazzare la ruota bucata cosô continueremo il nostro viaggio". L'operatore di computer disse: "Prima di tutto, spegnamo il motore e riaccendiamolo. Forse il problema si risolverł". Improvvisamente un ingegnere informatico della Microsoft passś di lô e disse: "Provate a spegnere la macchina, chiudete tutte le finestre, poi risalite e provate ancora".

23.  Cosa rispondere se il capo vi trova a dormire sul lavoro: 11. Sto passando un brutto periodo, ieri ho tentato il suicidio e questi devono essere i postumi del gas che ho inalato.
10. "Me l'avevano detto al Centro di Trasfusione del Sangue che poteva accadere"
9. "E' giusto una piccola pausa ricostituente di 15 min che ci avevano raccomandato all'ultimo corso di formazione manageriale a cui la ditta ci ha fatto partecipare"
8. "Whaow! Avevo avuto paura di essere diventato cieco all'improvviso: vedevo delle farfalle davanti agli occhi!"
7. "Non stavo dormendo! Ero in piena meditazione trascendentale sullo stato della nostra 'mission' e stavo mettendo a fuoco i nuovi programmi"
6. "Stavo testando la resistenza della mia tastiera del computer alla bava"
5. "Stavo facendo un esercizio yoga molto tecnico al fine di ridurre lo stress. Avete per caso qualcosa contro gli impiegati che fanno yoga?"
4. "Cavolo! perchÄ mi avete interrotto ? Avevo quasi trovato la soluzione al nostro problema piu' importante!"
3. "Non e' colpa mia: e' la macchina del caffe' che e' rotta..."
2. "Qualcuno ha invertito il caffe' decaffeinato e quello normale nella macchina del caffe'..."
1. "E non indurci in tentazione, ma liberaci dal male, amen"

24.  Il capo dł ordini ai suoi uomini. Il leader loro delle indicazioni
Il capo si basa sul suo potere. Il leader cerca il consenso
Il capo suscita timore. Il leader inspira simpatia
Il capo dice " Io ". Il leader dice " Noi "
Il capo fa notare chi sbaglia. Il leader indica cosa Ć sbagliato
Il capo sa come sono fatte le cose. Il leader sa come fare le cose
Il capo pretende rispetto. Il leader suscita rispetto

25.  Chi si accinge a diventare un buon capo, deve prima essere stato sotto un capo. (Aristotele)

26.  Chi non riesce ad essere autorevole puś sempre provare ad essere autoritario. (G.P. Lepore)

27.  Quando arrivate in ritardo al lavoro, non portate mai come scusa il fatto che il vostro bebe' piange continuamente e non vi lascia dormire. Il vostro capufficio potrebbe chiedervi di portarlo in ufficio. (Mauroemme)

28.  Lavorando fedelmente otto ore al giorno puoi diventare un capo e lavorare 12 ore al giorno. (Robert Lee Frost)

29.  Se tutti vi danno ragione o siete una persona di grande intelligenza o siete il padrone. (AndrÄ Mirabeau)

30.  Il mio capo mi dice: fai questo, fai quello! La mia ragazza mi dice: fai questo, fai quello! Ma che sono... un fuck totum?

31.  Decalogo di Spark per il Giovane Manager:
        1.  Cerca di sembrare terribilmente importante.
        2.  Fatti sempre vedere con la gente che conta.
        3.  Parla con autorita', ma soltanto di fatti ovvi e comprovati.
        4.  Non entrare mai in discussioni; se ci sei dentro, poni una domanda irrilevante, appoggiati allo schienale della poltrona con un ghigno soddisfatto e, mentre gli altri cercano di capire cosa sta succedendo, cambia argomento.
        5.  Ascolta attentamente mentre gli altri discutono.  Poi seppelliscili con una frase fatta.
        6.  Se un subordinato ti rivolge una domanda pertinente, guardalo come se avesse perso il senno. Quando lui ha preso un'aria mortificata, fagli la stessa domanda con altre parole.
        7.  Ottieni un incarico di prestigio, poi cercati un posto all'ombra.
        8.  Cammina sempre a gran velocita' quando sei fuori del tuo ufficio: eviterai un gran numero di domande sia dai subordinati sia dai superiori.
        9.  Tieni sempre la porta del tuo ufficio chiusa. Questo mettera' i visitatori sulla difensiva e dara' l'impressione che sei sempre in riunione.
        10. Non dare mai ordini per iscritto.

32.  Il capufficio: "Smith! E' inaudito! State fischiando mentre lavorate!" "Oh, no signore! Non stavo lavorando, stavo solo fischiando!". (Groucho di Dylan Dog) (Tiziano Sclavi)

33.  Un buon manager non rinvia mai a domani quel che puo' delegare a qualcun altro oggi. (Paolo Salvatori)

34.  Non discutere mai col tuo principale, corri il rischio d'avere ragione. (Marco A. Almazan)

35.  Si capisce al volo chi Ć un leader. PiŁ del discorso, cura il riassunto per la stampa. (Dino Basili)

36.  Societa' marketing oriented, specializzata in software cerca marketing manager con lungo stage in societa' leader per training mirato a raggiungere il target del budget. Si richiede perfetta conoscenza della lingua italiana. (Umberto Domina)

37.  Il leader e' uno che e' in grado di reggere il timone quando il mare e' calmo. (definizione di Syrus sui leader)

38.  Differenze tra te ed il tuo capo:
1. Quando devi sbrigare una pratica e ci metti molto tempo, sei lento e inefficiente. Se il tuo capo fa lo stesso, Ć una persona molto accurata e precisa sempre alla ricerca della perfezione.
2. Se eviti di fare una cosa sei considerato pigro. Se invece non fa il tuo capo, evidentemente era troppo occupato, quindi Ć giustificato.
3. Quando fai un errore sei un idiota, un incompetente buono a nulla. Se invece sbaglia il capo, ecco pronta la giustificazione: errare Ć umano e anche lui, in fondo, Ć una persona.
4. Se fai qualcosa senza che ti venga chiesto, appari come presuntuoso. Se il tuo capo fa la stessa cosa, lui sô che ne ha di spirito d'iniziativa.
5. Se invece non prendi mai l'iniziativa vieni considerato un inetto privo insomma di nerbo e quindi poco utile all'azienda. Se assume lo stesso atteggiamento il tuo capo, Ć un temporeggiatore che capisce qual Ć il momento giusto per farsi avanti.
6. Quando ti impunti su una questione sei un testardo, se si impunta il tuo capo allora Ć fermezza: una qualitł indispensabile per ottenere successo professionale.
7. Se non osservi una regola di etichetta sei un maleducato. Lo stesso non vale per il capo che puś permettersi questo lusso: in questo caso Ć un tipo originale.
8. Se ti assenti per un giorno di malattia sei il solito furbo che non ha voglia di lavorare. Se sta a casa il capo evidentemente le sue condizioni di salute sono davvero precarie. Anzi appena possibile ti ricorderł che la sua Ć una resistenza stoica perchÄ ha fatto un solo giorno di malattia quando il medico gliene ha prescritto 5.
9. Se chiedi le ferie (che ti spettano per legge) il capo fa sempre una brutta faccia magari ricordandoti che lasci l'azienda in un momento delicato. Se le prende lui, tutto va bene: in fondo Ć meglio staccare per poi riprendere alla grande.
10. Se cambi idea sui tuoi progetti sei il solito indeciso. Se lo fa lui ha subito la giustificazione pronta: soltanto gli imbecilli non cambiano idea.

39.  Cos'Ć il Task Manager? E' un apostrofo grigio tra le parole "mi" e "pianto". (Guru)

40.  Il capo alla segretaria: "Signorina, ha visto la mia penna?". "Ce l'ha sull'orecchio". E il capo inferocito: "Insomma, signorina, non mi faccia perder tempo. Su quale orecchio?".

41.  "Il lavoro d'equipe, e' quando tutti fanno quello che dico io". (Capo Responsabile Marketing di una grossa ditta)

42.  PICCOLI CONSIGLI PRATICI DAGLI IMPIEGATI AI LORO CAPI
ß Non darmi mai lavoro di mattino: Aspetta sempre fino alle 16,30 e allora portamelo; la sfida di una scadenza Ć rinfrescante.
ß Se Ć un lavoro urgente, corri e interrompimi ogni 10 minuti per chiedermi come lo sto facendo: questo aiuta; o anche meglio, sbuffa dietro di me, avvertendomi ad ogni errore.
ß Vai pure via sempre senza lasciar detto a nessuno dove stai andando: questo mi da' la possibilita' d'essere creativo quando qualcuno mi chiede dove sei.
ß Se le mie braccia sono cariche di fogli, scatole, libri o materiali, non aprirmi la porta: devo imparare a muovermi come un paraplegico, e aprire le porte senza usare le braccia e' un ottimo allenamento.
ß Se mi dai piŁ di un lavoro da fare, non mi dire qual e' la prioritł: sono un sensitivo.
ß Fa' del tuo meglio per trattenermi fino a tardi: adoro quest'ufficio e non ho davvero altro posto dove andare o altro da fare; non ho altra vita oltre l'ufficio.
ß Se un lavoro che faccio davvero ti compiace, tienilo segreto: se lo esterni, potrebbe significare una promozione.
ß Se un mio lavoro proprio non ti piace, dillo a tutti: mi piace che il mio nome sia molto pronunciato nelle conversazioni.
ß Sono nato per essere frustato.
ß Se hai istruzioni speciali per un lavoro, non me le annotare per iscritto: conservale finche' il lavoro non Ć pressochĆ concluso; non Ć utile confondermi con informazioni utili.
ß Non mi presentare mai alle persone con cui sei: non ho diritto di sapere nulla; quando ti riferisci a loro in seguito, le mie intuizioni geniali li identificheranno.
ß Nella catena alimentare collettiva, sono un plancton.
ß Sii gentile con me solo quando il lavoro che sto facendo per te puś davvero cambiare la tua vita e mandarti direttamente all'inferno dei manager.
ß Dimmi tutti i tuoi piu' piccoli problemi: nessun altro ne ha ed Ć carino sapere che c'Ć qualcuno meno fortunato; a me piace particolarmente la storia a proposito del fatto che hai da pagare un sacco di tasse sul premio che hai ricevuto per essere un manager cosi bravo.
ß Aspetta fino alla mia revisione annuale e ALLORA dimmi quale SAREBBE DOVUTO ESSERE l'obiettivo finale.
ß Dammi un aumento mediocre nonostante l'aumento del costo della vita.
. TANTO NON SONO QUI PER I SOLDI.

43.  Dirigente e' colui che dirige verso altri la propria responsabilita'. (Umberto Domina)

44.  Devo seguirli. Sono il loro leader. (Motto di Bonar Law)

45.  Le donne che si vestono da uomini sono manager, gli uomini che si vestono da donne no.

46.  Quando ho piŁ idee degli altri, do agli altri queste idee; se le accettano, questo Ć comandare. (Italo Calvino)

47.  Tra industriali: "Sai, ho assunto un segretario affinche' mi risolva tutti, ma proprio tutti i miei problemi". "Fantastico. E quanto gli dai?". "Duecento milioni al mese". "Cosa? E dove cazzo trovi tutti quei soldi per pagargli lo stipendio ogni mese?". "Ah.. beh, questo e' stato il primo problema che gli ho dato da risolvere". (Mauroemme)

48.  La documentazione e' l'olio del motore della programmazione. I manager sanno che deve essere di buona qualita' dato che i programmatori lo odiano tanto. (Anonimo)

49.  Il capo Ć uno come tutti gli altri, solo che non lo sa. (Anonimo)

50.  Un venditore, un'impiegata amministrativa e un dirigente stanno andando a pranzo quando trovano un'antica lampada ad olio. La sfregano e compare un Genio in una nuvola di fumo. Il Genio dice: "Solitamente esaudisco tre desideri perciś ne consentirś solo uno a ciascuno di voi". "Prima io! Prima io!" dice l'impiegata. "Voglio stare alle Bahamas, guidare un motoscafo veloce e senza nessun problema al mondo" e subito sparisce in un lampo. Allora il venditore sbigottito: "Tocca a me! Tocca a me!" dice, "Voglio stare alle Hawaii, in relax sulla spiaggia con la mia massaggiatrice personale, una fornitura infinita di 'pina colada' e l'amore di mia moglie" e subito svanisce. Poi il Genio si rivolge al dirigente: "O.K., e' il tuo turno". E il manager dice: "Voglio quei due indietro in ufficio subito dopo pranzo!". MORALE: Lasciate SEMPRE la prima parola al vostro CAPO.

51.  Un manager e' una persona che decide, talvolta anche in modo corretto, ma comunque sempre decide. (An executive is a person who always decides; sometimes he decides correctly, but he always decides). (John H. Patterson)

52.  Per essere un bravo manager il segreto Ć tenere le persone che mi odiano lontane da quelle che sono ancora indecise. (Casey Stengel)

53.  Ci si chiede qual Ć la differenza tra un leader e un capo: il leader guida, mentre il capo conduce. (Franklin D. Roosevelt)

54.  La gente, come il gregge, tende a seguire un capo; occasionalmente, nella direzione giusta. (Alexander Chase)

55.  I leader bisogna sperimentarli, prima di rischiare di avere al comando un imbecille per quattro anni. (Giovanni Sartori)

56.  Corso accelerato per dirigenti. Un indiano arriva in un saloon con un secchio pieno di merda in mano: "Bisonte seduto volere caffĆ". Il barista glielo da', l'indiano beve il caffĆ tutto di un fiato, lancia il contenuto del secchio in aria e se ne va. Il giorno dopo torna e chiede un altro caffĆ: "Aś! Aspetta un attimo" gli dice il barista "stiamo ancora pulendo la roba tua di ieri, che Ć sta storia?". E l'indiano: "Io fare corso di management per diventare dirigente. Questa Ć esercitazione, io arrivare mattina, bere caffĆ, gettare merda su tutti e sparire per tutto il giorno!".

57.  1) Cercasi Human Resources Manager For Professional High School (bidello per istituto tecnico). Al candidato sono richieste competenze pregresse nel campo del Corridor Controlling, della Bathrooms Bonification e della Food and Drugs Administration. Si richiede conoscenza approfondita della stampa specialistica (Gazzetta dello Sport, Stadio, Cronaca Vera ecc.) Al ruolo primario si aggiunge anche l'incarico di Sales Manager per il settore Bakery and Soft Drinks (vendita schiacciatine e sprait). Remunerazione base con integrazione di Stock Option (possibilitł di andarsi a fare un cognacchino al bar se il casino lo permette). Sono requisiti preferenziali la conoscenza delle lingue magrebine e il porto d'armi.
2) Dinamica societł che sviluppa ambienti integrati per l'E-Commerce Mobility cerca Key&Doors Manager (portiere) per il suo dipartimento Logistic. Il K&DM lavorerł in staff con il Car Layout Advisor (posteggiatore) e risponderł direttamente al Condominium Administrator. Time consumers astenersi!
3) Azienda in forte crescita con data center nell'India centrale cerca Workforce Integration Manager (guardiano dei programmatori extracomunitari) con provata esperienza di valorizzazione delle risorse umane. Ú richiesta esperienza nell'uso di metodologie Stick and Carrot (bastone e carota)e/o Master in SEC (Sistemi di Elusione Contributiva). Inviare curriculum vergato a mano.
4) Societł assistenza telefonica clienti cerca un Excuse Diversification Manager (contaballe) per il suo Call Center, con spiccate attitudini alle customer-relationships. Costituiscono titolo preferenziale:
- esperienza settore assicurativo;
- falsa laurea in psicologia;
- conoscenza intima dell'Amministratore Delegato.
5) Primario internet-cafÄ cerca Cheese Distribution Leader (CDL). Il candidato ideale, opera in stretta collaborazione con lo SCD (Spaghetti Cooking Departement) per cospargere i piatti con il grana. Costituisce fondamentale prerequisito esperienza precedente nel settore della semina o distribuzione di mangime ai piccioni nel parco.
6) Principale operatore del settore telecomunicazioni cerca un Main Competitor Sputtaner (MCS). L'MCS avvicina i clienti della concorrenza e parla male dei loro attuali fornitori. Il candidato ideale ha esperienze di call center, spionaggio industriale e/o vendita del Colosseo. Costituisce titolo preferenziale la disponibilitł al suicidio se scoperti. (Cavra)

58.  Un tipo sta guidando in macchina, quando a un certo punto capisce di essersi perso; avvista un uomo che passa per la strada, accosta al marciapiede e gli grida: "Mi scusi, mi potrebbe aiutare? Ho promesso a un amico di incontrarlo alle due, sono in ritardo di mezz'ora e non so dove mi trovo...". "Certo che posso aiutarla. Lei si trova in un'automobile, tra 40 e 42 gradi latitudine Nord e tra 58 e 60 gradi longitudine Ovest, sono le 14 e 2 minuti e 35 secondi e oggi Ć venerdi e ci sono 24,5 gradi centigradi". "Lei Ć un informatico?" chiede quello dentro l'automobile. "Certamente. Come fa a saperlo?". "perchÄ tutto cio' che mi ha detto Ć "tecnicamente" corretto, ma "praticamente" inutile. Infatti non so che fare con l'informazione che mi ha dato e mi ritrovo ancora qui perso per strada". "Lei allora deve essere un Capo, vero?" risponde l'informatico. "Infatti, lo sono. Ma... come lo ha capito?". Abbastanza facile: non sa nÄ dove si trova, nÄ dove andare... Ha fatto una promessa che non sa assolutamente come mantenere ed ora spera che un altro le risolva il problema. Di fatto, Ć esattamente nella stessa situazione in cui si trovava prima che ci si incontrasse... ma adesso, per qualche strano motivo... risulta che la colpa Ć mia!"

59.  Un direttore dice alla sua segretaria: "Stasera faremo gli straordinari: c'Ć una pratica che deve essere assolutamente sbrigata entro la mezzanotte". "Quanto tempo ci vorrł, signore?", domanda la ragazza. "Meno bottoni ha, piŁ veloci andremo, signorina"

60.  Se vincessi alla lotteria, io non mollerei subito il lavoro. Prima renderei un inferno la vita del mio capo. (Bilbo Baggins)

61.  Un leader Ć uno che riesce a far fare agli altri, con l'impressione di divertirsi, quello che non vogliono fare. (Harry Truman)

62.  Per essere un leader di uomini bisogna voltar loro le spalle. (Huysmans)

63.  Felice Ć l'uomo con una moglie che gli dica cosa fare e una segretaria che lo faccia. (Lord Maneroft)

64.  Il direttore alla segretaria: "Signorina curi l'ortografia". E lei: "Guardi che ho l'influenza".

65.  La moglie del direttore, curiosa, interroga il marito, che come al solito Ć rincasato molto tardi. "Allora? E' arrivata la nuova segretaria?". "Si, ha cominciato oggi". "E ha belle gambe?". "Bah, non so, non ho fatto caso". "E di che colore sono i suoi occhi?". "Ah, guarda, non nemmeno avuto il tempo di farci caso". "E come si veste?". "Ah, si, molto rapidamente". (Mauroemme)

66.  Un manager ad un altro: "Come mai i tuoi impiegati arrivano sempre cosô  puntuali ?" "Facile, 30 impiegati e solo 20 posti auto".

67.  Il capo all'impiegato: "E' gił la quinta volta che arriva tardi questa settimana; che cosa devo pensare ?". "Che Ć venerdô".

68.  Che cos'Ć il potere? Non avere un capufficio. (Giulio Andreotti)

69.  TRE CASI DI GESTIONE AZIENDALE ED IMPRENDITORIALE CHE MERITANO DI ESSERE ANALIZZATI

CASO 1
Due fidanzatini stanno passeggiando nel parco quando passando davanti ed un gruppetto di pensionati che vedendoli cominciano a bisbigliare: "ma quale mano nella mano! Portala subito in un Motel, stupido!". Il ragazzo, molto imbarazzato, fa finta di niente e continua a passeggiare. Passano davanti ad un cantiere e gli operai gli urlano: "Hei, tu! Smettila di passeggiare e portatela subito in un posticino tranquillo e al buio!" Il ragazzo, sempre piu' imbarazzato, continua a far finta di niente; accompagna la ragazza a casa e la saluta: "Allora, a domani, amore". E lei: "Certo, a domani, mio caro... stupido sordo e cretino!!"
CONCLUSIONE:
Ascolta e metti in pratica i consigli dei consulenti esterni; sono persone con esperienza. Se non lo farai, la tua immagine professionale potrebbe risultare enormemente danneggiata.

CASO 2
Un detenuto, condannato all'ergastolo per omicidio, fugge di prigione. Durante la fuga entra in una casa dove dorme una coppia di giovani sposi. L'assassino lega l'uomo ad una sedia e la donna al letto. Poi avvicina per alcuni istanti il viso al petto della donna, ed esce dalla stanza. Immediatamente, trascinando la sedia, il marito si avvicina alla donna e le dice: "amore, quest'uomo non vede una donna da anni. L'ho visto che ti baciava il seno e, approfittando del fatto che si e' allontanato un momento, volevo chiederti di collaborare con lui e di fare tutto quello che ti chiedera'. Se vorra' fare del sesso con te non contraddirlo e fai finta di che piace. Per favore, non lo contraddire! Le nostre vite dipendono da questo! Sii forte, mia cara, io ti amo!!!!". "Certo", dice la sposa al marito, "sono felice che tu la pensi cosi'!In effetti, quest'uomo non vede una donna da anni; comunque, per tua informazione, non mi stava baciando il seno. Si e' avvicinato per sussurrarmi all'orecchio che gli sei piaciuto molto, e mi ha chiesto se nel bagno avevamo della vasellina. Sii forte, mio caro, anch'io ti amo molto!!"
CONCLUSIONE:
la mancanza di informazioni puo' portare a gravi inconvenienti. L'informazione aggiornata e attendibile e' fondamentale per uscire vincenti dagli attacchi della Concorrenza sleale ed evitare cosi' sgradevoli sorprese.

CASO 3
Un ragazzo entra in una farmacia e dice al farmacista: "Dottore, mi dia un preservativo; la mia fidanzata mi ha invitato a cena a casa sua. Usciamo gia' da tre mesi e la cosa si sta facendo calda. Penso proprio che stasera passeremo delle ore di fuoco." Il farmacista gli da' il preservativo e il giovane esce. Rientra immediatamente e dice: "Dottore, per favore, me ne dia un altro, perchÄ anche la sorella della mia fidanzata e' una bellissima ragazza; non fa altro che incrociare le gambe davanti a me! Mi sa che anche lei vuole qualcosa, e, dato che stasera vado a cena da loro, sa com'e'..." Il farmacista gli da il secondo preservativo e lui esce. Come prima, rientra immediatamente e dice: "Dottore, forse e' meglio che me ne dia un altro, perchÄ anche la mamma della mia fidanzata Ć una bomba. La signora, quando la figlia non c'e', mi si struscia addosso in un modo che mi fa impazzire, e siccome stasera vado a cena da loro, capisce..." Arriva l'ora di cena e il ragazzo e' seduto a tavola a fianco della fidanzata, con la madre e la sorella di fronte. Entra il padre della fidanzata e si siede a tavola. Il ragazzo abbassa immediatamente la testa, unisce le mani e comincia a pregare: "Signore, grazie per questo cibo, bla bla bla, ti ringraziamo per questo cibo..." Passano cinque minuti e lui prosegue: "benedici Signore questo pane, bla bla bla..." Tutti si scambiano sguardi sorpresi; la fidanzata gli si avvicina e gli sussurra all'orecchio: "Amore, non sapevo che fossi cosi' credente!" E lui: "e io non sapevo che tuo padre facesse il farmacista!!!"
CONCLUSIONE:
Non commentare mai le tue strategie con gli sconosciuti, perchÄ questo potrebbe arrecare seri danni alla tua organizzazione.

70.  Un manager di un negozio di abbigliamento al dettaglio sta facendo un colloquio ad potenziale nuovo assunto e nota dal suo curriculum che il ragazzo non ha mai lavorato nella vendita al dettaglio prima d'ora. Cosô gli dice: "BĆ, per una persona che non ha esperienza, lei sta chiedendo sicuramente uno stipendio molto alto". "Si signore," risponde il ragazzo, "d'altra parte il lavoro Ć molto piŁ complesso se non si sa quello che si sta facendo!" (Xander)

71.  "L'unica cosa che si e' fatta da sola e' la forfora". (Frase dell'Omen quando parla bene della donna in carriera) (Raul Cremona)

72.  Il mondo e' di quelli i cui dipendenti si alzano presto la mattina.

73.  Il presidente di una grande azienda cerca una segretaria e chiede il consiglio di uno psicologo per aiutarlo nella scelta. Si presentano tre ragazze e lo psicologo comincia il suo esame chiedendo alla prima: "Quanto fa tre piŁ tre?". "Sei" "Pero' potrebbe essere anche trentatre'!" dice la seconda". "Io direi che puś andare bene sia tre che trentatre'!" conclude la terza. Lo psicologo, rivolto al presidente, esprime il suo parere: "A mio giudizio vanno bene tutte e tre: la prima ha dato la risposta piŁ scontata, la seconda ci ha messo l'immaginazione e la terza ha unito buonsenso e fantasia! Chi vuole scegliere, signor presidente?". Lui si concentra, ci pensa un po' tutto serio e poi decide: "A me va bene quella alta col culo a mandolino!".

74.  Un esperto e' uno che conosce un gran numero di cose su un numero ristretto di soggetti. A forza di conoscere piu' e piu' cose su un numero sempre piu' piccolo di soggetti, finisce per sapere tutto su niente. Al contario un manager, e' uno che conosce poche cose su un gran numero di soggetti. A forza di conoscere sempre meno cose su un numero sempre piu' vasto di soggetti finisce per non sapere niente su tutto.

75.  Non ho mai nascosto il capo sotto la sabbia. Il mio boss non amava le sabbiature. (Stellario Panarello)

76.  Nell'azienda dove lavoro abbiamo dei top manager strapagati e un bilancio in rosso per 11 milioni di euro; ho detto in direzione che per meta' del loro stipendio sono in grado di garantire gli stessi risultati.

77.  Il capufficio all'impiegato licenziato: "Beh, cerchi di vedere il lato positivo della cosa... da domani dovra' pagare molto meno di tasse!"

78.  Il direttore dell'ufficio del personale: "Guardi, per questo impiego cerchiamo una persona che sia molto responsabile". "Non c'Ć problema. In tutti i miei impieghi precedenti, ogni volta che qualcosa andava storto dicevano che io ero il responsabile". (Mauroemme)

79.  Al momento, nel posto dove lavoro, hanno iniziato le operazioni per selezionare:
a) 7 dirigenti
b) 50 vice-dirigenti.
Per il punto a), la selezione avverrł tramite colloquio individuale. Il posto da dirigente Ć a vita.
Per il punto b), il giorno 21.12 si provvederł ad una pre-selezione, che richiede la risposta su 25 righe a tre quesiti, scelti tra 8 relativi alle
seguenti materie:
- Organizzazione e funzionamento della P.A.
- Ordinamento e gestione del personale
- Gestione dei servizi generali della P.A.
- La comunicazione ed i rapporti con i cittadini
- Il sistema di valutazione e controllo
- I processi decisionali
- L'innovazione tecnologica nella P.A.
Una commissione formata da 7 membri (3 capi dipartimento, 3 professori universitari, 1 dirigente di II fascia) selezionerł i 100 migliori elaborati
i cui autori potranno partecipare ad un master, che durerł fino a luglio. Alla fine del master, i 100 selezionati dovranno produrre una tesina da
sottoporre a valutazione. Sommando il voto della tesina e quello della pre-selezione, si avrł una graduatoria. I primi 50 diventeranno vice-dirigenti.
L'incarico ha durata biennale.
Ora, io mi chiedo: Ci sarł una ragione per cui gli unici bagni con annesso lavandino sono quelli per dirigenti e quelli per handicappati? (Lopezzone)

80.  Hi Capo,                                
Chi fa un sacco di lavoro... fa un sacco di errori 
Chi lavora meno... fa meno errori
Chi non lavora affatto... non fa errori  
Chi non fa errori... viene promosso.  
Ecco perchÄ io passo la maggior parte del mio tempo al lavoro spedendo e-mail & giocando. Necessito di una promozione.

81.  Il dirigente Ć per definizione l'uomo solo, in lotta col mondo, con le avversitł e le sfighe con la esse, che sicuramente hanno una loro legge fisica non ancora scoperta ma universale. Non solo il dirigente deve avere a che fare con gli errori dei sottoposti, e a volte dei colleghi, ma deve anche poter intervenire sulla fatalitł delle cose, tutto deve essere trasformato in opportunitł, persino gli errori.
E lui combatte, solo contro tutti, novello Don Chisciotte (Sancho Panza Ć la segretaria che gli hanno dato, con fisico adatto al nome) che alza il suo notebook contro i mulini a vento dell'organizzazione, con le pale che girano, girano, sempre piŁ veloci, e il frantoio che ti frantoia i colleoni.
E ogni decisione non Ć tra il giusto o sbagliato, ma una lotta tra il bene e il male, l'esistenza e il nulla, vita o morte, Rosy Bindi o la Hack. I falchi sono lô, appollaiati sul trespolo della presidenza, mentre la segretaria del presidente ti sciorina un largo sorriso con quei due lunghi canini in evidenza. Si, sei il suo tipo, pensi, mentre lei si limetta gli artigli, togliendo le macchie di sangue rappreso: Ora puś entrare, ti dice con aria innocente carontea, il presidente Ć libero, lasci pure qui la sua anima, la riprenderł all'uscita. E giŁ, a decidere come far guadagnare di piŁ gli altri e contenere le spese, inclusa la tua, a coprire le cappelle dei collaboratori, difendere i sottoposti, ma almeno ti conforta la soddisfazione che un giorno si ricorderanno di te, e ti tireranno qualche pomodoro di meno nel sit in davanti al cancello. E i viaggi massacranti con valigia da 40 Kg al seguito, le ore vagando per l'aeroporto di Karachi, o di Chittagong, il virus del cagotto che volteggia nell'aere come un condor e ti osserva e si frega le mani, anzi le chiappe.
E quei rari momenti in famiglia, quando ti slacci finalmente la cravatta, ahh, puoi rilassarti ora, non c'Ć nulla da dimostrare, da decidere, da difendere, ora puoi essere finalmente e solo te stesso. E arriva il bombardamento bushista, missili intercontinentali sono i tuoi denari che dal tuo portafoglio passano a quello dei figli (le nostre armi intelligenti), e tua moglie e il cane che oggi non ha cagato, e meno male pensi, cosô almeno per oggi il tappeto Ć salvo. E l'esame della figlia, che ha preso solo ventottoemezzo che lei voleva il ventinove, e hai telefonato al dentista, e al barbiere? assô ti ha cercato la mamma che ha un problema sul soffitto... o era era il soffritto... Machecazzo, sono tutti lô, anche il cane con la sua lingua penzoloni, che amorevolmente ti aspettano sulla porta, e tu gił non vedi l'ora di tornartene in ufficio, dove anche lô qualcuno ti aspetta con la lingua penzoloni, ma non Ć mai chi vorresti tu.  Solo, solo contro il mondo, contro te stesso. Cazzo, se giocassi contro me stesso perderei. E ci credo, la cromoterapia mi suggerisce una cura a base di nero e azzurro.
E l'amico di turno che ti guarda con invidia e ti dice: Che culo che hai, un lavoro di responsabilitł, sempre in viaggio a vedere posti nuovi... E subito la tua mente va al cagotto di Hanoi, alla infezione intestinale di Huachipato, ai 49 gradi e mezzo di Annaba (Ć quel maledetto mezzo grado che ti rovina), ai mille sguardi interessati e torvi nella periferia di Bogota...
E la vicina in vestaglia, che scosta le tende e si chiede perchÄ mai tu, alle tre del mattino, esci in mutande nel tuo giardino di casa con quattrosottozero, a zittire il cane rincojonito che abbaia alla vicina in vestaglia che scosta le tende...
Ma infondo accetto tutto questo, me lo sono voluto. A volte mi chiedo come sarebbe stata bella la mia vita se solo avessi scelto un altro lavoro, chessś, ad esempio la segretaria del capo... (Mauroemme)

82.  Colmo del capo: perder la testa per una dipendente. (Scirio)

83.  Il capufficio al dipendente: "Di solito non mischio mai il lavoro al piacere, pero' nel suo caso faro' volentieri un'eccezione: la licenzio!"

84.  Un manager sempre indaffarato entra in casa di corsa, passa davanti alla moglie togliendosi il soprabito e contemporaneamente chiede alla moglie: "Cosa c'e' da mangiare, come stanno i bambini?" "Cotolette e morbillo" e' la risposta. (Maurizio Tecli)

85.  Dice il saggio: E' meglio una corda al collo di Saddam, che un' idea in testa al tuo capo. (Quozzamax)

86.  Un giorno, mentre cammina per la strada, una donna manager di grande successo, Responsabile delle Risorse Umane in una grande azienda, viene tragicamente investita da un camion e muore. La sua anima arriva in paradiso e incontra San Pietro: "Benvenuta in paradiso!" - dice San Pietro - Prima che tu ti sistemi, perś, dobbiamo risolvere un problema perchÄ sei la prima Responsabile delle Risorse Umane ad arrivare qui e perciś non sappiamo ancora quale sia la migliore sistemazione per una manager del tuo tipo". "Nessun problema, fammi entrare! - dice la donna. "Beh, mi piacerebbe, ma dall'Alto ho l'ordine preciso di farti passare un giorno all'inferno ed uno in paradiso, cosô poi tu potrai scegliere dove stare per l'eternitł. Come vedi ti viene concesso un grande privilegio". "Di fatto, ho gił deciso. - precisa la donna - Preferisco stare in paradiso". "Mi spiace, ma l'ordine Ć quello che ti ho detto". E cosô San Pietro accompagna la manager all'ascensore e va giŁ, giŁ, sino all'inferno. Le porte si aprono e si trova nel bel mezzo di un verde campo da golf. In lontananza un country club e davanti a lei gli amici-colleghi manager che avevano lavorato con lei, tutti vestiti in abito da sera e molto contenti. Corrono a salutarla, la baciano sulle guance e ricordano i bei tempi. Giocano un'ottima partita a golf e poi la sera cenano insieme al country club con aragosta e caviale. Incontra anche il Diavolo, che di fatto Ć un tipo molto simpatico cui piace raccontare barzellette e ballare. Si sta divertendo cosô tanto che, prima che se ne accorga, Ć gił ora di andare. Tutti le stringono la mano e la salutano mentre sale sull'ascensore. L'ascensore va su, su, e si riapre al cancello del paradiso dove San Pietro la sta aspettando. "Adesso Ć ora di passare un giorno in paradiso". Cosô la donna passa le successive 24 ore passeggiando tra le nuvole, suonando l'arpa e cantando dolci melodie. Le piace molto e, prima che se ne accorga, le 24 ore trascorrono e San Pietro viene a prenderla. "Allora, hai passato un giorno all'inferno e uno in paradiso. Adesso devi scegliere dove stare per l'eternitł!". La donna riflette un attimo e poi risponde: "Beh, non l'avrei mai detto, voglio dire, sô il paradiso Ć bellissimo, ma, alla fin fine, mi sono trovata meglio all'inferno!". Cosô San Pietro la scorta fino all'ascensore e ancora va giŁ giŁ giŁ, all'inferno. Quando le porte dell'ascensore si aprono si trova in un'immensa terra desolata, ricoperta di sterco e rifiuti di ogni genere. Vede i suoi amici lerci, vestiti di stracci, curvi a raccogliere lo sterco ed i rifiuti e a metterli in sacchi neri. Il Diavolo la raggiunge e le mette un braccio sulla spalla. "Non capisco... - balbetta la donna - Ieri qui c'era un campo da golf, un country club; abbiamo mangiato aragosta, danzato; ci siamo divertiti molto. Ora c'Ć una terra desolata, piena di sterco e i miei amici sembrano dei poveri miserabili!". Il Diavolo la guarda e, sorridendo, le dice: "Ieri ti stavamo assumendo. Oggi fai parte del personale... "

87.  Per quanto bene tu possa eseguire un lavoro, ci sarł un superiore che ne vorrł modificare il risultato. (Assioma di Aigner)

88.  La principale caratteristica che un capo deve avere per ritenersi un buon capo e' quella di essere morto. (Gabriele Scorzoni)

89.  Il direttore dell'azienda alla riunione di tutti i dipendenti: "Ho indetto questa riunione per decidere se abbiamo proprio bisogno di tutte queste riunioni"

90.  Il direttore all'impiegato: "Ed ora il suo premio di produzione annuale: chiuda gli occhi e apra la bocca..."

91.  Dirigente: colui che dirige ma senza capire niente. (Bilbo Baggins) 

92.  Il project manager Ć il responsabile unico della valutazione, pianificazione, realizzazione e controllo di qualcosa che non conosce.

93.  Ho un amico direttore d'azienda che e' un po' lunatico: per questo cerca segretarie solari. (DrZap)

94.  Ufficio imposte. Il capufficio al dipendente che sembra sognare a occhi aperti: "Dott. Rossi, un cent + IVA per i suoi pensieri". (DrZap)

95.  Un consiglio per i manager che proiettano diapositive nei congressi: "Mai presentare grafici a torta poco prima dell'ora di pranzo!". (DrZap)

96.  Pronunciata la condanna per i manager della Eternit: 16 anni di termoisolamento. (Franco Sardo)

97.  Processo Eternit: 16 anni ai manager. La lettura della sentenza Ć durata circa tre ore, per le continue interruzioni da colpi di tosse dei presenti. (Uomo Morde Cane)

98.  I nostri manager pubblici sono i piŁ pagati nell'OCSE: non ci siamo mai accorti di avere l'amministrazione piŁ efficiente...

99.  Flavio ha un inizio di Parkinson, ora si farł chiamare ViBriatore. (DardanMP)

100.                "Che lavoro fai?". "Sports event ticket manager". "CioĆ?". "Bagarino". "Ah". (Mauroe Dech)

101.                Moretti: "Se ci tagliate lo stipendio noi manager pubblici andremo all'estero". Terrorizzati, i paesi stranieri promettono di pagare la differenza. (Matteo Tacchi)

102.                Renzi dice che i super manager di Stato guadagnano troppo. PerchÄ Renzi non sa di quanti soldi ha bisogno un ricco per vivere ! (Renato R.)

103.                Usa: promesse di carriera in cambio di sesso orale lesbo. Accusata di molestie manager Yahoo. Ai giornalisti ha detto: "Io non ne so niente, cercate su Google!". (Cesare LionZion Di Trocchio)

104.                La donna manager piŁ pagata d'America, fino al 1994 era un uomo. Dal 1994 sembra un uomo. (Renato R.)

105.                PerchÄ il capo soffre il mal di mare e il mare non soffre il mal di capo? (Groucho Marx)

106.                Polemiche in tutto il mondo per lo sfruttamento dei bachi da parte della coca cola. I manager della societł americana si difendono: lo sanno tutti, la nostra bibita di(s)seta!! (Flavio Chirico)

107.                "Cle lavoro fai?". "Exotic fruit manager on sunny field". "E che sarebbe?". "L'omino del cocco bello"

108.                "La Perla", nota griffe dell'intimo, Ć tornata a risplendere sotto la guida del manager Silvio SCAGLIA: il lato B non ci SCAGLIA mai ! (Renato R.)

109.                Marchionne supera gli Agnelli. Il manager FCA vanta un patrimonio di 335 milioni. Schiavo piu', schiavo meno. (Renata Toniazzo)

110.                Air France, 2900 Esuberi. Ma vedessi come volano bene i Manager! (franco kappa)

111.                Quando la tendenza a dare un nome inglese ad ogni lavoro riguarderł anche la Sanitł, il ginecologo si chiamerł pussy manager. (FrandIben)

112.                Maroni: "Dopo Expo serve un supermanager". Per poter gestire i superstipendi, le superconsulenze, le supertangenti e la superbuonuscita. (Arsenale K)

113.                Lavorando fedelmente otto ore al giorno, alla fine puoi diventare il capo e lavorarne dodici.

114.                "Che lavoro fai?". "Mediterranean travel planner and boat trip manager". "CioĆ?". "Scafista". "Ah". (Mauro Dech)

115.                Manager della Moncler ucciso con tre colpi di pistola. Ci ha lasciato le piume. (Fabrizio Baduino)

116.                Google, indagati tre manager per evasione fiscale. Scoperti con un motore di ricercati. (Kotiomkin) (Federock Garofalo)

117.                "Cosa fa nella vita?". "Sono un Pushing Forward self-life Manager whatever happens". "CioĆ?". "Tiro avanti".

118.                "Che lavoro fai nella vita?" "Sanitary and bacteriological manager". "Sarebbe?". "Le pulizie". (Link Divertenti)

119.                Non esiste piŁ il semplice impiegato, adesso si chiama "project manager and empowerment coach". Mia nonna diceva sempre: piŁ ingredienti ci sono in una torta e piŁ risulta di scarsa qualitł! (Fulvio Scatolin)

120.                Il criminale Ć una persona con istinti predatori che non ha il capitale sufficiente per fondare una societł. (Howard Scott)

121.                Una volta il capo supremo, quello che di te poteva fare qualsiasi cosa, si chiamava duce, kaiser, dittatore. Ora si chiama garante. (Pellescura)

122.                Grandi opere, arrestati anche il progettista e il manager del ponte sullo Stretto. Avevano chiesto un anticipo sulle tangenti. (Alessandro Longobardi)

123.                Tangenti, arrestati anche il progettista e il manager del ponte sullo Stretto. Se dovesse essere veramente realizzato, dovra' essere lungo almeno un miglio, verde. (Alessandro Longobardi)

124.                Ponte sullo stretto: non l'hanno nemmeno iniziato e gia' arrestano manager e progettista. Si sono portati avanti col lavoro. (Pensieri Fulminati) (Paolo Tinelli)

125.                Scandalo corruzione in Corea del Sud: perquisito quartier generale Samsung. Stavolta a saltare in aria saranno i manager. (GI_GI_TO)

126.                Amianto, assolti dall'accusa di omicidio colposo 9 ex manager Pirelli. "E' stata colpa degli operai, si ostinavano a respirare". (Kotiomkin) (Luca Tramatzo)

127.                Sono molti gli italiani che vogliono aprire industrie in Cina... e cosô poi si vantano di essere diligenti. (DrZap)