LA GEOMETRIA

1.     "Qui c'e' qualcosa che non quadra" come disse il cerchio al triangolo.

2.     Una sfera passeggia nel paese di Geometria. Incontra un prisma che la saluta: "Buongiorno, signor cubo". La sfera rimane un po' perplessa, si guarda, e poi prosegue la sua passeggiata. Poco dopo incontra un parallelepipedo che la saluta: "Buongiorno signor cubo". La sfera e' ancora piu' perplessa, ma continua la sua passeggiata. Incontra un rombo che la saluta ancora nello stesso modo. La sfera e' oramai molto preoccupata e la sua psiche sta vacillando quando incontra un icosaedro che le dice: "Buongiorno, signora sfera". "Oh, finalmente uno che non mi prende per il cubo !"

3.     "Non essere laconico: sii lacubico!" disse il professore di matematica.

4.     Un uomo tondo si alza dal suo letto tondo, si mette le pantofole tonde, si lava nella doccia tonda, si asciuga nell'accappatoio tondo, fa colazione con un cappuccino tondo, prepara la valigetta tonda per andare al lavoro tondo. Apre la porta tonda, scende le scale tonde, apre il portone tondo, prende le chiavi tonde della macchina tonda, accende il motore tondo. Percorre la via tonda, sul viale tondo, con gli alberi tondi, gira al semaforo tondo e improvvisamente si ferma la macchina tonda...prende il telefono tondo e chiama il suo meccanico tondo. Arriva il meccanico tondo, apre il cofano tondo, scruta il motore tondo ed esclama: "Qui c'e' qualcosa che non quadra !!".

5.     "Facciamo un circolo" disse un cerchio ad un quadrato.

6.     Un turista chiede ad un passante: "Scusi, mi saprebbe dire la strada per il centro ?". Ed il passante: "Prima mediana a destra".

7.     Dove e' Isoscele ? E' caduto da uno scaleno mentre saliva sul trapezio.

8.     Convinto dalla tangente, il cerchio accetto' di trasformarsi in quadrato. L'angolo invece rifiuto': era sempre stato retto e tale voleva restare.

9.     "Facciamo quadrato"  grido' l'ipotenusa ai cateti: arrivano i rettangoli!

10.  Quando andava al circolo, il diametro passava sempre per il centro. 

11.  La curva e' la piu' graziosa distanza tra due punti. (Mae West)

12.  Mi sono sempre chiesto: ma chi va in giro a costruire quadrati sull'ipotenusa? (Walter Valdi)

13.  Epigrammi geometrici: "Uomo retto, dopo una vita lineare, morto in curva".

14.  TRIANGOLO : figura geometrica che spesso rende felice il matrimonio.

15.  Colmo per un insegnante di geometria: trovare l'area del rombo di un tuono.

16.  Il triangolo? Lo trovo comunque meno pericoloso del trapezio. (Fabio Fazio)

17.  La motoretta e' la linea piu' veloce tra due punti!

18.  Prendete un circolo, accarezzatelo, e diventera` vizioso. (Eugène Ionesco)

19.  La distanza piu' breve tra due punti e' una spirale verso il basso. (Legge topologica di Zaha)

20.  La parte delle donne che mi piace di piu' e' senz'altro il cubo.

21.  Due parallele si incontrano all'infinito, quando ormai non gliene frega piu' niente. (Marcello Marchesi)

22.  E se Pitagora...  fosse morto di calcoli? (Walter Valdi)

23.  Se la sfera non si puo' sviluppare su un piano, si puo' sviluppare su una chitarra?

24.  Un quadrato iscritto in un circolo paga la quota di iscrizione?

25.  Il rombo: "Ti fidi dei tuoi angoli?". Il quadrato: "Certo, sono retti!"

26.  Oh, se mi cerchi, usa il compasso.

27.  Come si trova l'area del triangolo? Prima di tutto bisogna ricordarsi dove la si e' persa.

28.  Facciamo un Circolo? Se mi cerchi saremo in due. (Angelo Abbate)

29.  Il professore ad uno studente: "Vediamo un po': quante rette passano per un punto?". "Infinite!". "Bene. E per due punti?". "Ah, beh, non ne parliamo nemmeno..."

30.  Lezione di Analisi matematica II. Gli studenti chini a prendere appunti di una dimostrazione complicatissima. Silenzio tombale. Il Prof., ad un certo punto, enuncia: "...il famoso teorema del disegnatore (tutti continuano a prendere appunti): condizione necessaria e sufficiente affinché una linea retta attraversi tre punti è che sia.....abbastanza grossa!"

31.  Qual e' il piu' rumoroso di tutti i poligoni? Il rombo.

32.  Due rette parallele non s'incontrano mai, e se s'incontrano, non si salutano. (Corrado Guzzanti)

33.  Una geometria non può essere più vera di un'altra; è solo più conveniente. La geometria non è vera, è un mero vantaggio. (Robert M. Pirsig)

34.  Due rette parallele s'incontrano all'infinito solo in caso di forte vento.

35.  Cosa sono il cono e la piramide per uno studente ignorante? I solidi ignoti.

36.  Di tutte le scienze la più assurda, la più capace di soffocare ogni specie di genio, è la geometria. Questa scienza ridicola ha come oggetto superfici, linee, punti che non esistono in natura. La geometria è solo uno scherzo di cattivo gusto.  (Voltaire)

37.  550 AC Ipparco fonda la trigonometria piana e sferica. Studiando il seno piu' o meno prosperoso delle allieve. (Le grandi invenzioni della Storia)(Mauroemme)

38.  530 AC Formulazione del teorema di Pitagora. I medici fanno quadrato sui cateteri. (Le grandi invenzioni della Storia)(Mauroemme)

39.  90 - 168 Tolomeo usa gradi, minuti e secondi per la misurazione degli angoli. Nasce l'espressione ancora in uso: "Mettiti a 90 gradi". (Le grandi invenzioni della Storia)(Mauroemme)

40.  Cosa fanno due lati di un triangolo? Un incontro al vertice!!!

41.  "Orsu' ragazzi, corriamo a far quadrato intorno a Scajola". "Ma capo, siamo solo in tre". "... e allora corriamo a far triangolo intorno a Scajola". (Angese)

42.  La natura di Dio è un cerchio il cui centro è ovunque e la cui circonferenza non è da nessuna parte. (Empedocle di Agrigento)

43.  Se ci sono ostacoli, la linea di congiunzione piu' breve fra due punti puo' essere una retta. (da "Vita di Galileo") (Bertold Brecht)

44.  La distanza piu' breve tra due punti e' in costruzione. (Noelie Altito)

45.  La retta e' la distanza piu' breve tra due punti, a patto che siano disposti esattamente uno di fronte all'altro. (La Settimana Enigmistica)

46.  Un metodo infallibile quando si deve calcolare il volume della semisfera e ci si trova in difficolta' e' agire nottetempo e trasformare la semisfera in un parallelepipedo. (Sandro Montaldo)

47.  In Italia non esiste la verità. La linea più breve tra due punti è l'arabesco. Viviamo in una rete di arabeschi. (Ennio Flaiano)

48.  Due linee rette parallele non si incontrano mai. Chissà quanto spendono di telefono!

49.  Il mio professore di disegno geometrico era un tipo molto compassato. (Gino Patroni)

50.  Onestà geometrica: Il più onesto degli angoli è quello retto. (Gino Patroni)

51.  Da ragazzo leggevo molto Playboy e Playmen. Mi piaceva studiare la matematica: le curve, i seni e i coseni...

52.  E' meglio un triangolo composto da 2 donne e un uomo o un quadrato composto da 2 uomini e 2 donne ? (Dante)

53.  La linea retta è la più sciocca distanza fra due punti. (Toddi)

54.  Quand'e' che un angolo si definisce retto? Quando non ha ancora ricevuto avvisi di garanzia.

55.  Leggi di Issawi sul progresso: Il sentiero del progresso: "Una scorciatoia e' la via piu' lunga tra due punti". (Leggi di Murphy-Arthur Bloch)

56.  perché tra il dire e il fare c'e' di mezzo il deserto, la sabbia sono le parole, le idee un miraggio per raggio per tre e quattordici (come disse il benzinaio calcolando l'area di servizio)

57.  La linea retta è la più semplice, eppure è la più difficile da tracciare. (Paolo Poli)

58.  GEOMETRIA. La distanza più breve tra due punti è la metropolitana. (Gino Nebiolo)

59.  Dove vorrebbe abitare un professore di geometria? A Bari Centro. (o meglio in una frazione)

60.  Evidentemente Euclide non dava molta importanza agli aspetti pratici della sua disciplina: infatti si racconta che, quando un allievo gli chiese che utilità avesse lo studio della geometria, Euclide si rivolse al suo schiavo dicendogli di dare all'allievo una monetina  "perché ha bisogno di trarre guadagno da ciò che impara"

61.  Quando ci si trova davanti ad un ostacolo la linea piu' breve tra due punti puo' essere una linea curva.

62.  Il cubo al cono: "Questa sera devo uscire e voglio essere elegante: portami il cilindro".

63.  In uno spazio a tre dimensioni il cubo appare per quello che e', ma se mi pongo in un gruppo ortosimpletico di rango quarantadue, qualora la mia percezione fosse ipoteticamente limitata al piano su cui poggia il mio gomito, vedrei le dimensioni raggomitolate, quindi il cubo, in una visione a due dimensioni esso mi apparirebbe come un cubo e non come un quadrato. Se giacessero altri quadrati in questo piano bidimensionale sarebbero cubi pure loro per via della dimensione accartocciata  (la classica ammucchiata) la mia percezione non mi permetterebbe di capire un cubo, o un tubo. Pero' li posso sempre disegnare e distinguere quale di essi e' la faccia del cubo (avere la faccia da cubo si differenzia dall'avere la faccia da tubo. Il culo invece in questo caso non serve).
Se invece la mia percezione fosse a una dimensione, per esempio lungo la profondita', verrebbe da chiedersi se esista e sia unica la retta che comprende uno degli spigoli del cubo, io percepirei la sostanza della retta indipendentemente dalla presenza del cubo come un segmento e non lo potrei distinguere da altri solidi platonici. guarda che casino di segmenti lasciati da quadrati o da altri segmenti che sono in realta' dei pezzi di icosaedri spaiati effettivamente segmenti (stavano li' a seguire l'ammucchiata dei tubi coi cubi fingendosi dei quadrati, per la cronaca). Quindi, il cubo continua a rimanere una cosa unica, i segmenti e le rette vengono riposti nei posti e le facce sono cio' che le nostre capacita' ci permettono di percepire di come una vaga sensazione di presa per il cubo. come quando c'era lui. Ora, ispirandoci liberamente alle Scritture (che fortunatamente ancora non sono state tradotte) e tenendoci sempre in O(42) (i gruppi non sono (C) Microsoft...) postuliamo tre dimensioni: la terrena, la mansarda e la cantina. il corpo, in quanto cubo, nega l'anima spirituale e la divina. Noi stiamo in quella terrena e siamo soggetti a contorcimenti di budella e le dimensioni come cose come lo spazio, il tempo, i richiami della carne, non parliamo dei momenti magnetici anomali, ci fanno vivere istanti dolci, e cosi' via.
Ma ora sparero' una cazzata: definisco invece dimensione spirituale quella popolata, a quanto pare, dai residui dell'ortosimpletico, come dire da entita' che  riescono a beffarsi di alcune nostre leggi con cose tipo effetto tunnel, metastabilita' ed ergodicita'. Niente a che vedere con precognizioni, miracoli, evasione fiscale. Dio, da bravo "essere" trascendente nonche' creatore, se ne sta nella valle di Giosafat (la cantina) da dove osa affermare l'unicita' della sua dimensione: per dimostrare se un presunto dio e' effettivamente sballato al punto giusto, si deve andare nella mansarda. Proprio Lui l'unica strada e' trascendere e arrivare al suo piano e aprire la finestra, controllare lo stato di salute della ganja e finalmente esclamare "Ma allora non sei il nanetto pelato dei della bocciofila udinese! sei quello stronzo stampato su tutti manifesti?!?". Non basterebbe infatti la potenza terrena (ovvio), e senza l'apporto di una buona cantina neanche la capacita' di compiere i miracoli (per due motivi: la scala e' troppo stretta e l'ascensore e' rotto). d'altra parte definizione di miracolo dipende dalle conoscenze scientifiche possedute, e siccome non ci capisce un tubo o cubo nessuno, si fa quel che si puo' inoltre il poter aggirare le leggi della natura non significa essere ma al limite non-essere (e se solo mi capita nelle mani Colui che le ha concepite). Dio quindi puo' essere metaforicamente associato al Cubo: lo vedi in tre fasi distinte ma olisticamente considerande: tubo e cubo a quattro dimensioni o non sai cos'e'.
Il quadrato invece rappresenta lo Spirito Santo, l'entita' capace di di mescolare nel pure' di lepre la lepre, smette di  agire nella dimensione spirituale causando i miracoli che hanno come conseguenza un afflusso benefico nelle sante casse e chi ha convertito gran parte dei credenti (la risurrezione) quelli che hanno fatto proselitismo invece hanno reso scettici molti altri (l'Immacolata Concezione) nonche' quello che non ci capisce un cazzo di cinema che salta sempre fuori e converte sempre ed irrevocabilmente i credenti friulani (nozze di Romeo colla sorella maggiore di Giulietta a Canaan: acqua trasformata in vino... il friulano DOC a quel punto beve l'acqua prima che sia troppo tardi e poi solitamente innalza inni per tre settimane di fila).
Il segmento e' il Cristo, che rappresenta Dio ed e' Dio. Qualsiasi altra forma di pate' di lepre andrebbe bene ma scegliendo questa manifestazione di Dio nei nostri confronti, per quanto spettacolare, rimane pur sempre un cubo mentre la scenografia prepuerile (rovi in fiamme, voce di tuono etc etc) potra' essere piu' o meno riuscita, dipende anche dalla sceneggiatura, che in verita' non e' convincente, ma e' del tutto equivalente a quella di Cristo, perché un segmento resta nella sua dimensione accartocciata e tanto noialtri, come creature, non possiamo andare oltre e rimaniamo nella solitudine dell'ortosimpletico quarantadue. [Al limite, potremo scientificamente arrivare a comprendere l'intera partenogenesi se uscissimo dal pianterreno per salire alla dimensione spirituale, se PLS si da' una mossa finalmente potro’ pisciare, che di acqua ne ho bevuta troppa] (Paolo Levi Sandri)

64.  Per un punto passano un numero infinito di rette... figuriamoci quante rette passano per 2 punti! (anonimo)

65.  Colmo per una professoressa di geometria: ballare sul cubo, mangiando un cono con un tipo quadrato col cappello a cilindro (proprietario di una prisma). (Father McKenzie)

66.  QUARKE CURIOSITÀ DAL MONDO DELLA SCIENZA -- ULTIM'ORA: Grecia. Scoperta ad Atene una stele risalente ad oltre duemila anni fa, su cui è riportato un trattato di geometria di un insigne matematico di allora. Gli esperti lo stanno ancora traducendo dal greco antico, tuttavia è già nota la prima parte dello scritto. Dice: «Pi italiano = 3,14». (Andrea 'Zuse' Balestrero)

67.  L'angolo era sempre stato retto e tale voleva restare. Per me è ottuso ! In certe situazioni bisogna essere più acuti. Una volta fatto il primo passo e sceso il primo scaleno tutto si vede da un angolo diverso. (Enotrio Pallanzo)

68.  "Circolare" disse il raggio al compasso.

69.  Il tragitto piu' corto fra un punto e un altro e' di non andarci. (DrZap)

70.  La via piu' breve tra due punti e' una spirale diretta verso il basso. (Dalle Leggi di Murphy)

71.  Tu dici sempre di conoscere tutti i miei lati! E se io fossi un cerchio!?!

72.  Esempio di geometria ittica: il Rombo ha quattro Spigole. (Mauroemme)

73.  E’ difficile discutere pacatamente con un triangolo. Soprattutto se è ottuso. (Alfredo Accatino)

74.  Colmo per una "retta": avere una giornata storta! (Scirio)

75.  Quante rette passano per due punti? Dipende da quanto sono grossi i punti. (Erfonsinghelberg)

76.  Seguo sempre la linea retta, ma qualche volta cambio linea retta. (Armand Salacrou)

77.  Dopo aver dimostrato il suo teorema, Pitagora richiuse in un posto segreto la squadra dalla quale evinse le sue tesi, dichiarando: "Squadra che evince non si tocca". (Respect!)

78.  Bush da piccolo era molto bravo al trapezio, poi crescendo è passato al pentagono!!! (Dr. ICE)

79.  In matematica non sono mai andato un granché bene. Alla definizione di una retta ci arrivavo anche, ma due rette parallele per me erano già un labirinto. (Mauroemme)

80.  La superficie di un cranio è data dal prodotto della basetta per la zazzera. (Pino Imperatore)

81.  Le grandi invenzioni della storia: 90-168 DC  Tolomeo usa gradi, minuti e secondi per la misurazione degli angoli. Nasce l'espressione ancora in uso: "Mettiti a 90 gradi". (Mauroemme)

82.  "Ragazzi! Che curve! Quella sì che è 30 60 90". "Ma stai guardando una ragazza o c'è un triangolo rettangolo che cammina per la strada?". (Dal "Japan Rulez Calendar")

83.  Arrestato anche Pitagora di Samo: il quadrato costruito sull'ipotenusa era abusivo. (Alessandro Mazzà)

84.  Non ho mai capito come mai certe volte per far quadrare i conti bisogna fare degli arrotondamenti... (DrZap)  

85.  TEOREMA DI PITAGORA. In ogni triangolo rettangolo il quadrato costruito sull'ipotenusa e' equivalente alla somma dei quadrati costruiti sui CATETERI. (Pablo e Pedro)

86.  Ho comprato un monolocale con angolo cottura e angolo letto. Per andare in bagno devo applicare il teorema di Euclide. (Rocco Barbaro)

87.  Due rette parallele s'incontrano solo all'infinito, quando ormai non gliene frega più niente. (Bellavista, personaggio di Luciano de Crescenzo)

88.  Ai tempi di Pitagora se non avevi un cateto con un quadrato costruito sopra non eri nessuno! (Ottovolante)

89.  POSTULATO MERLIN: È l'ipotenusa che batte sulla mediana. Ma è il meno retto degli angoli che riceve la tangente. (Alfredo Accatino)

90.  Quante spigole può avere un rombo? (Alfredo Accatino)

91.  La linea è un punto che è andato a fare due passi. (Paul Klee)

92.  La maestra dice a Pierino: "Fammi un rombo" e Pierino: "Brum Brum Brum....". E così la maestra lo caccia fuori di classe. Il bidello gli chiede: "Ma perché ti ha sbattuto fuori?". "Ah, non lo so. Forse perché la maestra mi ha chiesto un rombo e io gliene ho fatti tre!!!"

93.  Il quadrato costruito sui cateteri. (Lino Giusti)

94.  Anche le donne sanno che la via più breve per arrivare al punto B partendo dal punto A, è una retta. Sempre che non ci siano vetrine lungo il percorso.

95.  Qual è la funzione geometrica intorno alla quale ruota tutta la costruzione di un edificio?" "Il calcolo della tangente!" (Ottovolante)

96.  Per tre punti passa una e una sola retta... purché abbastanza grossa.

97.  "Qual è la funzione geometrica intorno alla quale ruota tutta la costruzione di un edificio?". "Il calcolo della tangente!" (Ottovolante)

98.  Volete una bella battuta conica con cui stupire gli amici? Ebbene: il volume di un cono da tre gusti è dato dagli euro che vi costa, diviso per l'avarizia del vostro gelataio! (Bilbo Baggins)

99.  Dio geometrizza sempre. (Platone)

100.                Un principe che teme di avere l'influenza A si deve rivolgere al medico di altezza. Se si rivolgesse al medico di base (che si rivolgerebbe a lui con 'Sua Altezza') otterrebbe la superficie di un triangolo e non guarirebbe. (Renato R.)

101.                Un tale vuole essere assunto come infermiere, ma deve superare un esame. L'esaminatore, dopo avergli posto una lunga seria di domande di medicina, biologia, ecc. inerenti il suo futuro lavoro, gli dice: "Senta, le sembrerà molto strano, e sembra strano pure a me, ma il regolamento prevede che le faccia una domanda di geometria. Come si calcola l'ipotenusa di un triangolo rettangolo?". L'esaminando: "Aspetti... Ah! Sì, il teorema di Pitagora... Mi faccia fare mente locale perché l'ho studiato tanti anni fa... è la radice quadrata della somma dei quadrati costruiti sui cateteri..."

102.                Cosa sogna un professore di geometria? Incubi, e spesso anche intetraedri. (rafrasnaffra)

103.                La linea piu' diritta tra una breve distanza e' due punti. (George Carlin)

104.                Sono cresciuto in una scuola materna per bambini prodigio. Quando ci davano un gelato era per calcolare l'area del cono. (Gino & Michele)

105.                Consiglio del giorno: se trovate difficile o impossibile scrivere una poesia, fate come me. Prendete quel vostro vecchio libro di trigonometria del liceo, scovate qualche teorema e trasformatelo in forma poetica. Suggerimento: ogni volta che trovate la parola 'angolo', cambiatelo in 'angelo'. Esempio: Io ti complemento, angelo, e ti definisco immensamente. Io sono il tuo angelo adiacente. Tu sei il mio coseno. Io ti definisco fattorialmente. Io sono la curva generata dal movimento del tuo vertice. Oh, angelo acuto". (Rich Hall)

106.                Il disegno e' l'arte di condurre una linea a fare una passeggiata. (Paul Klee)

107.                Area: terreno agricolo che si ottiene moltiplicando la base per l'altezza. (Bilbo Baggins)

108.                Due rette parallele non si incontrano mai, ma possono essere amiche su Facebook. (Antonio Covatta)

109.                A scuola: "Pierino, spiegami il concetto di tangente". "Quanto mi dà se glielo spiego, prof?"

110.                Anche avere la testa quadra ha i suoi vantaggi. Per esempio si evita di avere un gran cerchio alla testa. (DrZap)

111.                Un semicerchio di cani abbaiava ad un quarto di luna, una sproporzione geometrica di grande impatto ecologico. (skander2)

112.                Colmo per uno studente di geometria: avere gli in...cubi! (rafrasnaffra)

113.                Due rette parallele per incontrarsi all'infinito debbono per forza essersi messe d'accordo prima. (Andrea Udu Le Moli)

114.                Dopo la pensione mi sono iscritto ad un circolo, ma dopo poco mi sono tolto perché non riuscivo mai a trovare un angolino appartato. (DrZap)

115.                Conosco uno che e' riuscito a far quadrare il cerchio. Solo che non ha risolto nulla perché il suo scopo era di fondare un circolo. (DrZap)

116.                Ho un cassetto pieno di cianfrusaglie e vuoto di cose che mi servono. Adesso ce le metto, le cose che mi servono. È utile avere il doppio dello spazio, così se si rompe lo si può sostituire. È utile anche avere il doppio del tempo, se si ha fretta. È utile persino avere il doppio dello spaziotempo, se avete un piano, non euclideo. (Mix) (Periferia Galattica)

117.                Parallelismi : una retta che tiene la rotta di sicuro va retta se la retta va ad angolo retto non tiene la rotta e se non tiene la rotta, ad angolo retto il retto si è rotto perciò dammi retta mantieni la rotta se non vuoi il retto rotto. (Alberto Betti)

118.                Anch'io oggi mi voglio vendicare della geometria: Andrò al circolo dell'Esedra nel centro di san Giovanni rotondo a mangiarmi un rombo e un cono. (DrZap). Al bar dell'angolo, al limite, è in funzione una distribuzione di tangenti. (Vincenzo Piazza)

119.                Ma se un circolo è vizioso.... cosa si può fare per rieducarlo ? (Nespoli Matteo)

120.                Il Trota ha detto che suo padre lo portava al Poligono a prendere ripetizioni di geometria.

121.                Se si deve dare retta all'istinto... Alla ragione bisognerà dare una linea curva? (Kazzenger)

122.                Il Trota ha detto che se per un punto passano infinite rette, per un politico passano infinite tangenti!

123.                Mi hanno detto che al Polo Sud, col freddo che c'e', l'angolo diviene retto gia' a 45 gradi. (DrZap)

124.                Il Trota farà ricorso al Cepu: all'esame gli hanno chiesto di parlare del cono, ma lui si era preparato sul ghiacciolo…

125.                Lo sapevate che se fate base 17 per altezza 3 trovate l'area 51? (Nonciclopedia)

126.                Due rette che vanno all'infinito, chi le paga? (Gian Carlo Moglia)

127.                Se due punti individuano una retta, la retta può denunciare i due punti per violazione della privacy?

128.                Due rette parallele non si incontrano mai se prima non si danno un appuntamento.

129.                Il Trota ha chiesto uno sconto all'università: anziché pagare la retta vorrebbe pagare il segmento. (Flavio Di Benedetto)

130.                C'e' una cosa che non capisco proprio nella geometria: se per un punto passano infinite rette, perche' mai per due punti ne deve passare una sola! (DrZap)

131.                Angolo retto: parte di piano definita da due semirette aventi l'origine nell'ano. (Breeg_Benjamin)

132.                Per un punto passano infinite rette e nell'ora di punta c'e' una confusione della madonna. (DrZap)

133.                Io cerco di guardare l'altro lato della questione. Ma a volte la questione è un miriagono: un poligono con 10.000 lati. (IdeeXscrittori)

134.                Il contrario di "nosferatu"? Sicubicu.

135.                Chi nasce tondo non può morire quadrato, però non si fa male se scivola. (in_sofferente)

136.                Pierino e' interrogato a scuola in geometria. La maestra: "Pierino, qual e' questo solido?". "Mah, non lo so!". "E quest'altro?". "No, non lo conosco". "E questo?". "Non conosco neppure questo!". Abbiamo trasmesso: I solidi ignoti. (DrZap)

137.                Ieri mentre pescavo sentivo un rumore di motore sempre più forte.... per forza avevo preso un rombo !!! (Sergio Masse Massetani)

138.                "Adoro quando sei tu che mi cerchi" disse il foglio al compasso. (Andrea)

139.                Qual e' la cosa che dice piu' spesso una retta? Datemi retta! (DrZap)

140.                In ogni triangolo rettangolo la somma delle superfici dei quadrati costruiti sui cateti è equivalente alla superficie del quadrato costruito sull'ipotenusa, ma la qualità è scadente e dopo un anno lo butti? (Nonciclopedia)

141.                Mi sento come un’arcotangente in prossimità di un asintoto. (Rossana Ferrari)

142.                Collezionate ipotenuse e cateti nella speranza che qualcuno ci costruisca sopra qualcosa. (IdeeXscrittori)

143.                La perpendicolare era sempre molto retta: non aveva mai inclinazioni anormali. (DrZap)

144.                Era un palazzinaro molto corrotto. Spesso costruiva pure cateti e ipotenuse perché voleva costruirci sopra. (DrZap)

145.                A scuola la maestra:  "Pierino, parlami della tangente". "Quanto mi dà se glielo dico?"

146.                Tre sere dopo essermi rotto le palle con "Melancholia" di von Trier, scoppia il caso Melanconico: Quando ci sono di mezzo i soldi, MelanCONICO, MelanSFERICO, MelanCILINDRICO e MelanPIRAMIDALE sono tuttgi eguali. (Renato R.)

147.                Il mio professore di geometria adesso lavora al Pentagono. (Fabrizio Ferri)

148.                Due rette parallele perché non si incontrano? Hanno litigato? (Gian Carlo Moglia)

149.                Se non mi cerchi... Rettangolami. (Sergio Masse Massetani)

150.                Paese di geometria. Il pentagono e il triangolo parlano del cerchio: "E' un tipo strano, non sai mai da che lato prenderlo!". (Massy)

151.                Sarà l'alcool... ma ho appena scoperto che due ululati formano un uluangolo... (ilpuntodilello)

152.                Non cercarmi, perche' se mi cerchi... io mi poligono! (DrZap)

153.                "Dateci retta" dissero i puntini tutti allineati uno dietro l'altro. (DrZap)

154.                Chi nasce tondo non puo' morire eptadecagono.

155.                Quando ero piccolo mio padre militare mi portava sempre al Poligono a prendere ripetizioni di geometria. (DrZap)

156.                Moltiplica i quadrati dei raggi per pigreco, dividi i prodotti per due e lì mi troverai. Semicerchi. (Lia celi)

157.                Vi presentiamo la Premiata Compagnia di Avanspettacolo "Parabola, Ellisse e Iperbole" nel grandioso spettacolo: "Oggi le coniche". (LupuUlula)

158.                L'esame di Analisi sulle Spline Cubiche mi fu più chiaro della sentenza mediaset. (SatirSfaction)

159.                Ma negli Universi paralleli le rette alla fine si incontrano? (DrZap)

160.                Non mi cercare, perche' se mi cerchi divento poliedrico. (DrZap)

161.                A scuola la mia prof di matematica e geometria era molto grassa e solo col tempo ho capito perché fosse fissata sull'angolo piatto. (DrZap)

162.                Il cerchio non capiva... Non tutto quadrava! (DrZap)

163.                Se non mi cerchi... rettangolami.

164.                Stanotte ho sognato di essere una linea retta intersecata da una diagonale.
Da questa unione nascevano quattro gemelli, che chiamavo A, B, C e D.
A e B erano eterozigoti, così come C e D, ma allo stesso tempo A e C erano omozigoti e lo erano anche B e D.
Purtroppo B e D erano ottusi, quindi A e C, più svegli, gli facevano bullismo.
Poi un giorno mentre guardavamo tutti insieme un film in 3D intitolato "Tronco di cono tagliato da un piano trasversale", guardavo la diagonale e singhiozzando dicevo: - Sarebbe bello avere una famiglia così ampia.
Al che la diagonale su incazzava tantissimo e mi diceva: - Che cazzo stilizzato stai dicendo? Questa è la geometria piana, non il cinematografo! Non possiamo permetterci di formare neanche un poligono!
Io: - Sei sempre ubriaca, non riesci neanche a stare dritta!
Diagonale: - Ora ti elargisco della violenza euclidea domestica!
B e D piangevano perdendo muco.
A e C cadevano nel vizio della Droga.
Poi tutto si spegneva e compariva un triangolo isoscele con un telecomando in mano che diceva: - Che palle questi drammi neorealisti. (Francesco Lanza)

165.                La circonferenza pagò la retta a mo’ di tangente. (Gioni Gennai)

166.                La figura che ci sta alla base è il triangolo: Geometria Euclitoridea. (Gioni Gennai)

167.                Un angolo è ottuso solo se nessuno gli spiega bene le cose. (Comeprincipe)

168.                Perché esiste il latino? Perché sennò non si potrebbe misurare il perimetrino del triangolino". (Alessia Giordano)

169.                Primo Teorema dei Vigili: il quadrato che Pitagora ha costruito sul cateto e' abusivo. (Riccardo Cassini)

170.                Sfera, cilindro, cubo...insomma i solidi noti. (Gabriele Tortuga Greco)

171.                Oltre alla sfera sentimentale esiste anche il cubo sentimentale? (Massimo Carota)

172.                C'era questo circolo e mi sono inscritto. (arcobalengo)

173.                Durante l'interrogazione di matematica. Prof: "Come si traccia un segmento?". Studente: "Col righello".

174.                "Non so da dove cominciare" disse il cerchio. (DrZap)

175.                Medico di base per un principe: medico di base per Altezza.  (Renato R.)

176.                "Non dargli retta" diceva sempre il cerchio. (DrZap)

177.                La sibilla ha guardato la sfera e mi ha detto che avrò un futuro solido. (Valentinaries)

178.                La funzione inversa dell'angelo? L'arcangelo ! (Valentina Chiarelli)

179.                Personalmente non ho mai visto un coseno rifatto. (Gian Carlo Moglia)

180.                Il perimetro: ai confini dell'arealtà

181.                Un matematico con un figlio ingrato, ha allevato una serpe in seno e coseno? (Fabio Carapezza)

182.                E' curioso che uno studente di geometria vada a lezione con un autobus di linea... (Fabio Carapezza)

183.                Io sono ciò che serve per chiudere il cerch. (Andrea Bertora)

184.                Mi sono iNscritto ad un circolo letterario. (Daniele Totolo)

185.                Il teorema di Pitagora e' sbagliato! Il quadrato sull'ipotenusa non si puo' costruire perche' scivola! (Paperoga Style)

186.                Ma le rette parallele veramente non si incontrano mai? O e' quello che vogliono farci credere e poi si vedono clandestinamente da qualche parte. (Pippo Forever)

187.                Comunque, compòrtati come un cerchio: sii compassato ! (Renato R.)

188.                C'è gente strana al mondo! C'è chi fa i cerchi nel grano e chi fa i quadrati sull'ipotenusa. (DrZap)

189.                Voi, al triangolo delle Bermuda, applicate il teorema di Pitagora? (Michele Lopopolo)

190.                Scoperta una nuova figura geometrica. La cerchiatura del quadrato. (Andre Ventuno)

191.                Ultim'ora. Professore di geometria parla di tangenti in aula. Alunno grillino lo denuncia. (Christian Poli) (Prugna)

192.                Dicesi 'tangente' la retta che ha un punto in Comune e l'altro in Regione. (Renata Toniazzo) (Kotiomkin)

193.                Il cubo al cono: "Questa sera devo uscire e voglio essere elegante: portami il cilindro".

194.                Due rette parallele non si incontrano mai e ognuna insiste a dare la colpa all'altra. (azael)

195.                La somma dei quadrati costruiti dove ti pare è sempre inferiore alla circonferenza delle palle dovute per calcolarli. (Carlo Congia)

196.                Soru si schiera contro i poligoni: "E' ora di dire basta". Io resto favorevole al triangolo. (Cristiano Morganti)

197.                Il figlio alla mamma matematica: "Mamma, mi compri il gelato?". "No, non c'ho i soldi. Ti compro un ge...angolo!" (DrZap)

198.                Licenziato il vertice del pentagono; l'ha deciso la base. (Davide Lazzaro Aldieri)

199.                "E così come vi dico io, datemi retta...", disse il prof. di geometria. (Emilio Isolda)

200.                Quando Cartesio giocava a carte gli uscivano sempre gli assi. (DrZap)

201.                Dicesi TANGENTE la retta che ha un punto in comune e l'altro in regione. (Fabio Zilberstein)

202.                La felicità è dietro l'angolo (il cerchio) (Cattivissimo Pater)

203.                Quella prostituta all'angolo (che spesso lavorava anche in tangenziale) mostrava i suoi seni. Insomma, faceva sfoggio dei suoi attributi trigonomeretrici. (Stefano Lottini)

204.                "Nun dà retta", disse il punto al segmento. (Lorenzo Granata)

205.                Se la simmetria degli assi si dice assiale, quella delle rette si dice rettale? (piucheperfetto)

206.                Ma se due rette parallele non si incontrano mai, quanto spenderanno di telefono?

207.                Preoccupazione nel mondo della geometria piana. Scomparsi il tridecagono e l'eptadecagono. Sono lati-tanti. (Flavio Chirico)

208.                I latitanti sono dei poligoni? (Gianfranco Verardi)

209.                Darti questi soldi per me è secante. Se la metti su questo piano tu la chiami retta, io tangente. (Simone Scalzini)

210.                Tesoro, se mi lasci ti cercherò in ogni angolo della Terra. Per fortuna che è tonda! (DrZap)

211.                I professori sbagliavano ad insistere sull'importanza del teorema di Pitagora, in Italia e' la tangente quella importante nella vita. (Satiraptus) (Matteo Tacchi)

212.                Archimede era un uomo di molti principi. (DrZap)

213.                Un mio amico insegnante di matematica ha una cavalla che ha appena partorito un bellissimo poliedro. (Antonello Iaccarino)

214.                Che strani i miei amici! Da quando ho detto loro che la vita è costellata di pericoli geometrici - come circoli viziosi e triangoli amorosi - non mi danno più retta. (Antonio Piscioneri)

215.                Il figlio dell'urologo: "Papà, mi dai una mano in matematica? Non riesco a capire il teorema di Pitagora…". "Ma è facilissimo! Ascolta: il quadrato costruito sull'ipotenusa è pari alla somma dei quadrati costruiti sui cateteri!". (Antonello Iaccarino)

216.                Il giorno in cui troverò la quadratura del cerchio, mi diranno che bisognava cercare la cerchiatura del quadrato. (danlab2075)

217.                In realtà le due rette parallele si incontrano, ma lo fanno di nascosto. (Sergio Neddi)

218.                Il nuovo ministro greco dell'economia si chiama Euclide. Rassicura: "Farò quadrare i conti. (Angela Ziviello)

219.                L'area di un lupo si ottiene moltiplicando ululato per ululato diviso due.  (Storpionimi)(dino damico)

220.                Una retta orizzontale non ha il dono dell'obliquità! (Toninate)

221.                Se mi cerchi ricordati di inquadrarmi. (DrZap)

222.                L'ironia e' l'ipotenusa del lato intelligente di una persona. Di base, ce l'ha solo chi e' all'altezza.

223.                Ultim'ora. Fallito il primo sito di incontri per rette parallele. (Lercio) (Andrea Michielotto)

224.                Disegno mezze circonferenze e ci entro dentro, cosi' saprai sempre dove trovarmi. Semicerchi, io sono qui. (Insanity) (Egyzia)

225.                D'estate se avete caldo potete tenere in casa degli icosagoni, dicono che sono ventilati… (Paolo Fanin)

226.                Il parallelepipedo disse alla piramide: "Ma vaffancubo!". (Antonello Iaccarino)

227.                Gelli era così massone che calcolava l' area del cerchio con P2 × r al quadrato. (Angela Criscuolo)

228.                "Qual è la funzione geometrica intorno alla quale ruota tutta la costruzione di un edificio?". "Il calcolo della tangente!". (Ottovolante)

229.                Alcune figure geometriche parlano del cerchio: "E' un tipo strano. Non sai mai da che lato prenderlo". (Massy)

230.                Hobby: vado a sparare al poligono perche' ho sempre odiato la geometria. (Cattivissimo Pater)

231.                Vertice tra geometri per sapere come calcolarlo

232.                E' noto come i Greci siano stati dei grandi matematici e considerati gli inventori del pi greco; ma anche in Italia a quei tempi c'erano valenti matematici che inventarono il famoso pi...ceno. (DrZap)

233.                Era un uomo molto retto. Se per caso a volte doveva girare l'angolo... lo raddrizzava subito! (DrZap)

234.                Ma nel mondo di Geometria essere un cerchio ha i suoi lati positivi? (DrZap)

235.                L'unico ricordo che ho di mio nonno e' che era curvo e retto. (DrZap)

236.                Mio zio mi diceva sempre: "Se hai la testa quadra nessuno ti cerchierà". (DrZap)