UMORISMO SULL’UMORISMO  (v. anche Satira)

1.     Puli' la sua macchina da scrivere con dell'alcool, poi comincio' a scrivere battute di spirito. (Giancarlo Tramutoli)

2.     Perché gli scozzesi non amano che si raccontino barzellette sull'avarizia? Perché non vogliono che si rida a loro spese!

3.     Come ride un chicco di caffe'? Hag Hag Hag!

4.     La sai l'ultima ? La Z.

5.     Cos'e' una battuta? La tuta di Batman!

6.     Cara, so una barzelletta cosi' carina che ti fara' cadere le tette... ah, scusa, ma vedo che la sai gia'...

7.     Io lavo, tu lavi, egli lava...  "Che schifo di barzelletta!". "Si', ma e' pulita!".

8.     Carabinieri: "perché non bisogna raccontare  barzellette ad un carabiniere al sabato?". "perché seno' ride alla domenica a messa".

9.     Come si fa a far ridere un vecchio carabiniere? Gli si racconta una barzelletta da giovane!

10.  Perché i carabinieri al cinema si siedono per ultimi? Perché ride bene chi ride ultimo!

11.  I comici sono diversi da qualsiasi altro individuo. Vedi me: per una buona battuta darei mia moglie in pasto ai lombrichi. Beh, anche per una battuta cosi' cosi'. (Alfredo Accatino)(attribuita erroneamente a George Burns)

12.  Qual e' la differenza fra un umorista e un fantasma? L'umorista e' un uomo di spirito, il fantasma e' lo spirito di un uomo.

13.  Le donne ricordano solo gli uomini che le hanno fatte ridere. Gli uomini le donne che li hanno fatto piangere. (Henri de Régnier)

14.  Non sta bene ridere alle spalle dei lebbrosi ... anche perché potrebbero non averle piu'!

15.  Colmo per una dattilografa: ridere ad ogni battuta.

16.  Abbiamo riso abbastanza, adesso pasta!

17.  E' meglio ridere quando la situazione e' triste che essere tristi quando tutti si divertono!

18.  Lo sai che Lady D e' morta dal ridere? Si', l'hanno trovata piegata in quattro!

19.  L'umorismo e' il piu' eminente meccanismo di difesa. (Sigmund Freud)

20.  Pur di trovare una bella battuta, ucciderei padre e madre. Fortunatamente sono orfano. (Marcel Achard)

21.  L'umanita' si prende troppo sul serio: e' il peccato originale del mondo. Se l'uomo delle caverne avesse saputo ridere, la storia avrebbe avuto tutt'altro corso. (Oscar Wilde)

22.  La differenza fra il sesso e la morte e' che la morte la puoi fare da solo e nessuno ride di te. (Woody Allen)

23.  Durante uno spettacolo comico: "Bene, ho finito le battute che avevo in serbo. Adesso comincio con quelle in croato".

24.  Un comico alle prime armi: "Cosa ne direste se iniziassimo con una freddura... tanto per rompere il ghiaccio".

25.  Qual e' la piu' vecchia barzelletta del mondo? Grunt sgrr ugha ngu bongo.

26.  Dal momento in cui ho preso in mano il libro fino a quando l'ho rimesso a posto, non ho smesso di ridere per un solo momento. Un giorno ho intenzione di leggerlo. (Groucho Marx)

27.  Noi siamo qui a ridere e scherzare e intanto fuori c'e' gente che non ha neanche i soldi per comprarsi una Range Rover. (Gene Gnocchi)

28.  Ogni volta che mi guardo allo specchio mi convinco sempre piu' che Dio abbia un ottimo senso dell'umorismo. (Matteo Molinari)

29.  Non c'e' niente di cosi' ridicolo che non sia stato detto da un filosofo. (da 'De Divinatione) (Cicerone) (Oliver Goldsmith)

30.  Il comico e' solo il tragico visto di spalle. (Gerard Genette) (Syusy Blady)

31.  L'unico modo per evitare il plagio e' scrivere battute che non fanno ridere. (Paolo Cananzi)

32.  Esiste un legame tra depressione e cancro? E' scientificamente dimostrato: su 100 persone che vengono a sapere di avere un cancro, 95 smettono di ridere. (Lia Celi)

33.  Una freddura sporca: una merda in frigo!

34.  La giornata piu' perduta e' quella in cui non si e' riso. (Nicolas de Chamfort)(E. E. Cummings)

35.  Ridere e' la miglior medicina. (Laughter is the best medicine)

36.  "Vado matta per le battute" disse la cotoletta milanese. (Comix)

37.  Perché in Transilvania ci sono tante risaie ? perché il riso fa buon sangue.

38.  La cosa importante nella recitazione e' il saper piangere e ridere. Quando devo piangere penso alla mia vita sessuale. Quando devo ridere penso alla mia vita sessuale. (Glenda Jackson)

39.  La teologia di uno puo' essere una gran risata per un altro.

40.  Preferisco l'umorismo alla politica: mi pare piu' giusto ridicolizzare cose serie che spacciare per serie cose ridicole. (Gianni Monduzzi)

41.  La maestra a scuola spiega: "La iena ridens e' un mammifero che vive nel deserto, si riproduce una volta all'anno, si nutre solitamente di sterco ed emette un verso simile alla risata umana!". Il giorno dopo a lezione la maestra chiede a Pierino: "Pierino, parlaci della iena ridens!". Pierino perplesso dice: "Signora maestra c'e' qualcosa che non ho capito. Questa iena scopa una sola volta all'anno, mangia merda, ma allora perché ride tanto???"

42.  Perché Batman e' una persona mooolto simpatica e divertente? perché ha sempre la bat-tuta pronta!!

43.  Ridere non e' una dote che s'impara ridendo.

44.  Citazione: L'atto di ripetere in modo errato le parole di un altro. (Quotation: The act of repeating erroneously the words of another". (Ambrose Bierce)

45.  Ama tanto Internet che quando ride piega di lato la testa!

46.  Ridi da solo e il mondo pensera' che tu sia un idiota (Laugh alone and the world thinks you're an idiot).

47.  Chi ride per ultimo, pensa piu' lentamente. (He who laughs last thinks slowest)

48.  Anche gli Dei amano le battute spiritose e gli scherzi. (The gods too are fond of a joke). (Aristotele (384-322 B.C.))

49.  Spiegare le battute e' come sezionare una rana: a nessuno piace, e nel processo la rana muore. (E. B. White)

50.  L'umorismo e' l'arma dei disarmati. (Gaspare Morgione)

51.  Il senso dell'ironia e' una forte garanzia di liberta'. (Maurice Barrès)

52.  Si conosce un uomo dal modo in cui ride. (da 'Memorie da una casa di morti') (Fedor Dostoevskij)

53.  Chi ha il coraggio di ridere, e' il padrone degli altri, come chi ha il coraggio di morire. (Giacomo Leopardi)

54.  La vita senza allegria e' una lampada senza olio. (Walter Scott)

55.  Credo che ridere sia il vero segno della liberta'. (Rene' Claire)

56.  Per la gelosia nulla e' piu' tremendo della risata. (Françoise Sagan)

57.  Penso che far ridere non sia la prima scelta di chiunque. (Woody Allen)

58.  Un vero buffone non puo' farsi beffe di un vero buffone. Uno dei due deve essere falso. (Stanislaw Lec)

59.  Dio e' un comico che lavora per un pubblico che ha paura di ridere. (God is a comic playing to an audience that's afraid to laugh)

60.  Una delle prime e più nobili funzioni delle cose poco serie è di gettare un'ombra di diffidenza nelle cose troppo serie. (Umberto Eco)

61.  La tuta di BatMan e' veramente ridicola: e' proprio una battuta!

62.  I vecchi che posseggono il senso dell'umorismo hanno diritto al trenta percento di sconto sull'eta'. (Luciano De Crescenzo)

63.  Se vuoi far ridere Dio, raccontagli i tuoi progetti. (Woody Allen)

64.  Professore: "Quali sono le condizioni indispensabili per la sopravvivenza della razza umana?". Studente: "Cibo, acqua e senso dell'umorismo". Professore: "E le donne?". Studente: "E' li' che ci vuole senso dell'umorismo!".

65.  Chi non ride mai non e' una persona seria. (Fryederyk Chopin)

66.  Perché Dio non ha dato alle donne il senso dell'umorismo ? Perché potessero fare l'amore con te e non ridere di te. (Mrs. Patrick Campbell)

67.  Il riso fa buon sangue, il vino mantiene il colore.

68.  Il miglior modo per stare allegri e' cercare di rallegrare qualcun altro. (Mark Twain)

69.  Commentare le battute di spirito e' come mettere dei ferri di cavallo alle farfalle. (Martin Kessel)

70.  Sorridi, sei vivo. (Smile, you're alive).

71.  Lui? Lui no! Pensa che una gamba rotta sia il vertice massimo dell'umorismo. Quell'uomo sarebbe capace di mangiare la propria nonna... senza sale. (Robert A. Heinlein, La via delle stelle)

72.  Una volta che hai capito che tutto e' una barzelletta essere il comico e' l'unica cosa che ha un senso. (D. Gibson) (il Comico - Watchmen)

73.  La risata (o il riso) e' la piu' piccola distanza fra due persone. (Victor Borge)

74.  Un cuore allegro fa bene come una medicina. (Proverbi)

75.  Gli umoristi non possono mai iniziare a prendersi sul serio: e' un suicidio letterario. (Erma Bombeck)

76.  Un uomo che anche una sola volta in vita sua abbia riso di vero cuore non puo' essere completamente e irreparabilmente malvagio. (Thomas Carlyle)

77.  L'umorismo e' un modo di scrostare i grandi sentimenti della loro idiozia. (Raymond Queneau)

78.  Se sei saggio, ridi. (Marziale)

79.  Il tempo trascorso ridendo e' tempo trascorso con gli dei. (Proverbio giapponese)

80.  E falsa chiamo ogni verità che non fu espressa con una risata! (Friedrich Nietzsche)

81.  Non si puo' ridere di tutto e di tutti, ma ci si puo' provare. (Friedrich Nietzsche)

82.  Imparate a ridere dei vostri guai e non sarete mai privi del motivo per una buona risata.

83.  Il sesso e' stata la cosa piu' divertente che ho fatto senza ridere. (It was the most fun I ever had without laughing). (Woody Allen in "Amore e guerra")

84.  L'immaginazione è una qualità che è stata concessa all'uomo per compensarlo di ciò che egli non è, mentre il senso dell'umorismo gli è stato dato per consolarlo di quel ch'egli è. (Oscar Wilde)

85.  Ridere non è affatto un brutto modo per iniziare un'amicizia, ed è senz'altro il migliore per troncarla. (Oscar Wilde)

86.  Umorismo: e' il solo modo di trattare le cose serie con l'aria di non farsi prendere sul serio. (M. Bontempelli)

87.  Fare dell'umorismo è l'abilità di addebitare agli altri i propri difetti. (Umberto Domina)

88.  NON RIDA! Potrei essere il fidanzato di sua figlia...

89.  Chi siamo? Dove andiamo? Donde veniamo? E, soprattutto, dov’è che si ride? (Silvia Ziche)

90.  Il riso è il profumo della vita di un popolo civile. (Aldo Palazzeschi)

91.  Ridiamo valore ai salari, ridiamo un futuro ai giovani, ridiamo onesta' alla politica, ridiamo valore alla cultura. Sì. Ridiamo! (Toto')

92.  Il mondo ha sempre riso delle proprie tragedie ed è questo l’unico modo in cui è riuscito a sopportarle; di conseguenza tutto ciò che il mondo ha trattato in maniera seria appartiene al lato comico delle cose. (Oscar Wilde)

93.  Riderò la mia amara risata. (Epitaffio sulla tomba di Nicolaj Gogol)

94.  Ridere significa essere maligni pur mantenendo la coscienza tranquilla. (Friedrich Nietzsche)

95.  Il vecchio rise forte, con gioia, scuotendo tutto il corpo dalla testa ai piedi; alla fine disse che una risata come quella era denaro bell’e buono, dato che riduceva più di qualsiasi altra cosa la nota del medico. (Mark Twain)

96.  Tutto al mondo è follia, ma non l'allegria. (Friedrich der Grosse)

97.  L'umanità ha una sola arma effettiva: la risata. (Mark Twain)

98.  Tutte queste battute sono senza senso... come una macchina per affilare il burro.

99.  Se di certi uomini non si è mai visto il ridicolo, vuol dire che non lo si è cercato bene. (François de La Rochefoucauld)

100.                Ho scritto degli aforismi per pigrizia, e perché si ha l'impressione, scrivendo in modo assai conciso, di dire qualcosa di più profondo. (Emile Cioran)

101.                Chi non tollera le facezie sopporta male la riflessione.  (Sacha Guitry)

102.                La risata ammutolisce quando l'eco non risponde. (Julien De Valckenaere)

103.                La tolleranza è saper ridere quando uno vi pesta i calli mentali. (Judy Garland Pollard)

104.                L'aforisma è una sentenza, una massima, una proposizione che esprime con concisa esattezza il frutto di una lunga esperienza di vita, di osservazione, di analisi, di rottura di coglioni...! (Carl William Brown)

105.                Le persone rette non hanno il senso dell'umorismo. (Bertold Brecht)

106.                Divertirsi è la cosa più divertente del mondo. (dal film "Arturo")

107.                Umorismo: e' il sorriso dell'intelligenza. (Eugène Ionesco)

108.                Il mio punto forte non è il culo, ma il mio senso dell'umorismo. Ho 36 anni, tra cinque il mio sedere inizierà a cascare: spero che il mio cervello resti dov'è. (Sharon Stone)

109.                Caricaturista: personaggio che attacca i visitatori stranieri. (Riccardo Cassini)

110.                La battuta del secolo e': CINA! Non vi e' piaciuta? Eppure laggiu' hanno tanto riso!! (Comix)

111.                Nulla e' piu' profondo del comprendersi ridendo. (Eros Drusiani)

112.                Allegria, vitamina dell'anima. (Giorgio Mazzoldi)

113.                L'uomo ha perso il gusto dell'allegria quando ha cominciato a mettersi in testa che essa sia il contrario della serietà. (Giorgio Mazzoldi)

114.                La frase "umorismo inconscio" è l'unico contributo che ho fornito alla corrente letteraria odierna.  (Ralph Samuel Butler)

115.                Ho sempre fatto ridere tutti perché sin da piccolo, ho fatto voto di causticità. (Claudio Mellana)

116.                Beati quelli che sapranno ridere di se stessi, perché non finiranno mai di divertirsi. (Tommaso Moro)

117.                Tutto è divertente, finché capita a qualcun altro. (Will Rogers) (Marcel Achard)

118.                L'umorismo è lo zucchero della vita. Ma quanta saccarina c'è in giro. (Trilussa)

119.                Ridere e solo ridere... medicina universale... anche se forse a questo mondo c'è solo da piangere! ((Edgar Kim Lasek)

120.                perché le barzellette sulle donne sono cosi' brevi? perché cosi' gli uomini riescono a ricordarsele.

121.                In riso veritas. (James Joyce)

122.                L'umorismo è la cintura di salvataggio nel fiume della vita. (Wilhelm Raabe)

123.                Quando una persona non sa più ridere di se stesso, è il momento per gli altri di ridere di lui. (Thomas Szasz)

124.                Uforismi: battute dell'altro mondo. (Emilio Curtoni)

125.                La goccia di inchiostro che riusciva a far ridere: era una macchietta. (Pietro Falzacappa)

126.                L’amore della verità sta alla base di un notevole senso dell’umorismo.

127.                Non c'e' nessuna fatica ad essere un umorista quando hai l'intero governo che lavora per te. (Will Rogers)

128.                Un uomo che ride non sarà mai pericoloso. (Laurence Sterne)

129.                Non è possibile trattare le cose più serie del mondo se non si apprezzano le più divertenti. (Winston Churchill)

130.                Che cosa vieta di dire la verità ridendo? (Quamquam ridentem dicere verum quid vetat?) (dalle 'Satire') (Orazio Flacco)

131.                Ridi, e il mondo riderà con te; piangi, e piangerai da solo. (Anthony Burgess)

132.                Il riso è davvero universale, come la serietà. (Michail Bachtin)

133.                Dove non c'e' umorismo non c'e' umanita'; dove non c'e' umorismo (questa liberta' che ci si prende, questo distacco di fronte a se stessi) c'e' il campo di concentramento. (Eugène Ionesco)

134.                Il riso ha in sé qualcosa di rivoluzionario. (Aleksander Herzen)

135.                Mentre si ride si pensa che c’è sempre tempo per la serietà. (Franz Kafka)(François-René de Chateaubriand)

136.                Mi affretto di ridere di tutto e di tutti, per la paura di essere costretto a piangerne. (Pierre-Augustin Beaumarchais)

137.                Nulla ci illumina meglio sul carattere degli uomini del sapere che cosa trovano ridicolo. (Johann Wolfgang von Goethe)

138.                L'umorismo non è rassegnato ma ribelle, rappresenta il trionfo non solo dell'Io, ma anche del principio del piacere, che qui sa affermarsi contro le avversità delle circostanze reali. (da 'Il motto di spirito') (Sigmund Freud)

139.                Ogni sublime umorismo comincia con la rinuncia dell'uomo a prendere sul serio la propria persona. (Hermann Hesse)

140.                L'ottimista ride per dimenticare, il pessimista dimentica di ridere. (Anonyme)

141.                Il problema con il senso dell'umorismo e' la facilita' con la quale ciascuno pretende di esserne provvisto. (Alain de Botton)

142.                Il primo miracolo di Gesù Cristo fu di trasformare l'acqua in vino perché la gente ballasse e ridesse! Se ci voleva tristi avrebbe distribuito a tutti un bel bicchierino di bromuro.

143.                La nostra realta' e' tragica solo per un quarto: il resto e' comico. Si puo' ridere su quasi tutto. (Alberto Sordi)

144.                L’ironia e' il pudore dell’umanita'. (Jules Renard)

145.                Una massima che abbia bisogno di essere spiegata non vale niente. (Luc de Vauvenargues)

146.                L'ironia e' il pudore della mia coscienza. (Leo Longanesi)

147.                Spese tutta la vita a cercar di scrivere cose spiritose. Fu terribile quando scoprì che poteva ottenere lo stesso effetto con sonore scoregge.

148.                La comicità è arte genetica. (Paolo Villaggio)

149.                Sempre allegri bisogna stare, / che il nostro piangere fa male al re, / fa male al ricco, al cardinale: / diventan tristi se noi piangiam. (Enzo Jannacci)

150.                Si deve smantellare la serietà degli avversari con il riso, e il riso avversare con la serietà. (Umberto Eco)

151.                Chiunque è capace di essere allegro e di buonumore quando è ben vestito. (Charles Dickens)

152.                Inizia ogni giorno con un sorriso e finiscilo con lui. (Start every day off with a smile and get it over with). (William Claude Fields)

153.                La maggior parte di coloro che raccolgono versi o frasi spiritose assomiglia ai mangiatori di ciliegie o di ostriche, che incominciano a scegliere le migliori e poi finiscono per mangiare tutto. (Nicolas de Chamfort)

154.                Il comico e l’umorismo sono il modo in cui l’uomo cerca di rendere accettabile l’idea insopportabile della propria morte o di architettare l’unica vendetta che gli è possibile contro il destino o gli dei che lo vogliono mortale. (Umberto Eco)

155.                Era piu' lento delle sue battute: lui stesso le capiva solo dopo averle dette; e a volte non le capiva proprio. E se le faceva spiegare dal pubblico. (Paolo Cananzi)

156.                perché Caino ha ucciso Abele? perché era stufo di sentire barzellette vecchie come il cucco.

157.                Era un uomo a cui piacevano le battute... ma amava tanto le rivincite!

158.                E' bello saper ridere di se stessi. Ma farlo ogni giorno davanti ad uno specchio non mi piace poi tanto.

159.                L'humor e' l'attivita' di gran lunga piu' significativa del cervello umano. (Edward De Bono)

160.                Il divertimento e' inesauribile, la serieta' no. (Johann Paul Friedrich Richter)

161.                Io ho visto quello che può una risata. Può trasformare ferite lacere quasi insopportabili in qualche cosa di sopportabile, anche pieno di speranza. (Bob Hope)

162.                Mio cugino non ha senso dell'umorismo. Una barzelletta non basta che gliela spieghi, devi anche dargliela da studiare a casa. (Furio Ombri)

163.                Humour: umorismo inglese citato di solito quando non c'è neppure in italiano. (Silvano Ambrogi) ("Dizionario dello zio", Mondadori, 1992)

164.                Il sesso è una cosa assolutamente surrealista e ricca di umorismo. (Woody Allen)

165.                Quando si racconta una barzelletta, l'inglese ride tre volte: la prima per educazione, la seconda quando gli spieghi la parte spiritosa della barzelletta, la terza quando finalmente la capisce. Il tedesco ride due volte : la prima per educazione, la seconda quando gli spiegano la parte spiritosa della barzelletta. Quanto a capirla, non ci riuscirà mai. Il francese ride una volta sola perché capisce subito tutto. L'italiano non ride mai, perché le barzellette le sapeva già da sei mesi!

166.                Grazie all'umorismo si può sdrammatizzare ogni cosa. Voi direte che non è vero, su certe cose non si può ridere... per esempio lo stupro. Ah no? Allora sentite qua: immaginate Stanlio che stupra Ollio! (Daniele Luttazzi)

167.                Se non hai riso per una settimana la tua vita comincia a perdere di significato. Soprattutto se sei cinese. (Mario Muraro)

168.                L'ironia sentimentale e' un cane che ulula alla luna pisciando sulle tombe. (Karl Kraus)

169.                Il primo uomo dotato di umorismo è stato quel tizio preistorico che, randellando violentemente il nemico, rideva a crepapelle! Così raccontava nel 1935 l'economista canadese Stephen Butler Leacock.

170.                Era così eccessivo che quando faceva una battuta di caccia pretendeva che ridessero anche gli animali. (Carlo Squillante)

171.                Realizzare un libro raccogliendo le altrui facezie è come fare un figlio con la banca dello sperma: lo si fa, ma non si gode. (Carlo Squillante)

172.                Il comico fu ricoverato perché era serio-positivo. (Carlo Squillante)

173.                "La vuoi sapere l'ultima?" come disse il condannato al boia.

174.                Non sono qui per divertirvi. Voi lo siete. (John Lydon)

175.                Papà aveva sempre pensato che una risata fosse la medicina migliore. Credo sia per questo che alcuni tra noi morirono di tubercolosi. (Jack Handey)

176.                Sai che conoscevo un tizio che rideva di tutte le mie battute? Era il mio maestro di tennis! (Groucho di Dylan Dog)

177.                Il comico non è un uomo che dice cose divertenti. Il comico è uno che racconta le cose in modo divertente. (Ed Wynn)

178.                Una buona battuta di spirito è una cosa assoluta, sacra, che non si può criticare. I nostri rapporti con una buona battuta di spirito sono immediati e addirittura divini. (nella prefazione al 'Circolo Pickwick' di Dickens) (Gilbert K. Chesterton)

179.                L'umorismo, è di sapere che tutto, assolutamente tutto, è divertente; fin quando almeno che capita agli altri. (Marcel Achard)

180.                La serietà è l'origine dell'allegria; la fermezza, l'origine del movimento. (Lao Tzu)

181.                La piccola: "Ti ho detto che mio papa' lo stipendio lo chiama 'Il Concorde'?". Mafalda: "Il Concorde?". Lei: "Si', per come vola veloce". Mafalda: "Ah! Ha molto senso dell'umorismo, tuo papà". Lei: "Non so; dir le cose piangendo significa aver molto il senso dell'umorismo?". (Quino)

182.                Se Dio avesse voluto che noi prendessimo la vita seriamente, non ci avrebbe dato il senso dell'umorismo.

183.                Il riso è il sole che scaccia l'inverno dal volto umano. (Victor Hugo)

184.                Ad uno che ha appena raccontato una freddura tremenda: "Ok, ora apro il frigo cosi' si riscalda un po' l'ambiente..."

185.                La battuta di spirito e' per cosi' dire il contributo pagato alla comicita' dalla sfera dell'inconscio. (Da 'Il motto di spirito e la sua relazione con l'inconscio') (Sigmund Freud)

186.                Le cose serie vanno affrontate con leggerezza. Quelle di poco conto con serietà. (Yamamoto Tsunemoto - "Hagakure", il codice segreto del samurai)

187.                Non so se ridere o piangere. Nell'incertezza, rido. (Alfredo Accatino)

188.                L'umorismo e' un'altra difesa nei confronti dell'universo. (Humor is just another defense against the universe) (Mel Brooks)

189.                Non e' difficile fare dello spirito quando si e' malvagi. (Tristan Bernard)

190.                Una ragione per sorridere. Ogni giorno, ogni sette minuti, qualcuno in una classe di aerobica si lesiona un muscolo. (Mauroemme)

191.                Una risata vi seppellira' (slogan del '77)

192.                Sa cosa mi disse a Roma il cardinale Poletti? Lei fa del bene, perché con il suo personaggio la gente si rilassa e sorride, riconciliandosi un poco con la vita. Fra poco mi venderanno in farmacia. (Lino Banfi)

193.                Quando si ride si aprono i polmoni, si respira meglio, ci si ossigena e ci si purifica: si possono vivere almeno 5 anni di piu'. (Mel Brooks)

194.                Ormai i giornali mi chiedono l'opinione anche sulla proporzionale, si vede che in un momento di vuoto politico la linea politica la dettano i comici. (Paolo Rossi)

195.                Scherzando, si può dire di tutto, anche la verità. (Sigmund Freud)

196.                Era un vero allievo di Forattini: portava sulle spalle i turisti per diventare un bravo carica-turista. (Silvano Ambrogi)

197.                La vita puzza, ma se ci ridete sopra, questa puzza ve la dimenticherete. (Mel Brooks)

198.                L'eternita' e' un mero momento, appena appena lungo per una battuta spiritosa. (Hermann Hesse)

199.                Il dottor Dieta, il dottor Quiete e il dottor Gioia sono i migliori medici del mondo. (Jonathan Swift)

200.                Mi è sempre sembrato che una bella risata sia un buon modo per correre interiormente senza dover andare all’aperto. (Cousins Norman)

201.                Gli sciocchi non capiscono le persone di spirito. (Luc De Vauvenargues)

202.                Non esiste nulla di volgare che, espresso in modo spiritoso, non diventi umoristico. (Johann Wolfgang von Goethe)

203.                Woody Allen pagherebbe per non avere una battuta del genere in un suo film!

204.                Per fare dell'autoironia ci vuole la patente ? (Comix)

205.                Un consiglio per scrivere battute divertenti? Usare l'inchiostro simpatico. (Maurizio Tecli)

206.                Però se alcuna volta io rido o canto facciol, perché non ho se non quest'una via da sfogar il mi' angoscioso pianto. (Niccolò Machiavelli)

207.                Niente e' cosi' importante che non ci si possa divertire. (Arthur C. Clarke)

208.                L'umorismo e' anche un modo di dire qualcosa di serio. (Thomas S. Eliot)

209.                L'umorista corre con la lepre, il satirista insegue con i cani. (Ronald Knox)

210.                Il buon successo di un'arguzia si trova tutto nell'orecchio di colui che l'ascolta e non mai nella lingua di colui che la proferisce. (Da 'Pene d'amor perdute) (William Shakespeare)

211.                "Cazzo, tu si che fai ridere! Ma come fai ? Dove le trovi le battute... te le sogni di notte ?". "No, è che da piccolo sono caduto in un burlone!" (Sanfinix)

212.                E' evidente, osservando il Creato, che Dio ha un grande senso dell’umorismo. Altrimenti come si spiegherebbero l’ippopotamo, i calli ai piedi, le dichiarazioni di Umberto Bossi? (Antonello Dose e Marco Presta)(Il ruggito del coniglio)

213.                In una casetta di montagna, dove fa un freddo cane, Pierino dice al padre: "Papà, ti piacciono le mie freddure?". "Certo caro, lo sai che ne vado pazzo. Sei la soddisfazione di papà!". "Sai, ti ho preparato un'altra freddura!". "Ma bravo il mio bambino! Dai, racconta!". "Non si racconta. Stavolta è vera, così ti piace di più. Ti ho rotto lo scaldabagno!!!".

214.                Certo, e' facile dire: fateci ridere. Come se bastasse agitare una bacchetta di 30 cm, o di 10 cm nel caso di beneforti. Ma cari amici no, non e' per niente facile! Oggi tutti fanno battute, aforismi, gargarismi, tutti raccontano barzellette, agli amici o alle mogli che li aspettano. Ed e' facile che una cosa che pensiamo sia in realta' gia' stata pensata da altri cento, mille, milioni, miliardi di milioni di migliaia di centinaia di decine di persone. Oggi far ridere pare un'ardua impresa, si  sa. Eppoi non siamo mica delle macchinette, dove inserisci un gettone, il piu' delle volte falso, bastardi, e zacchete... ne esce una battuta ilare (forbito, eh?). Ma cari amici la realta' e un'altra, tangibile, palpabile, poti poti. Siamo uomini. Si, siamo uomini tranne forse Ale e SSSilvia e poche altre che invece sono trombabili. Allora mi chiedo, dalle piu' recondite profondita' del mio essere, no, non dal culo, idioti, come possiamo stare a galla, come disse il gallino, come possiamo noi degnamente rappresentare questo gnusgrup se siamo minati alla base da tali dubbi e da tale spietata concorrenza? Oggi che basta un semplice balasso per dire alle donne "se fossi sarto ti vestirei, se fossi medico ti curerei, ma purtroppo sono solo un trombettista", ebbene, come competere con tanta competenza e professionalita', ani e ani di studio, come direbbe lui, e di polvere di palcoscenico contro quattro tasti battuti con gli accenti sbagliati e una vita comune tutta pippe-lavoro e lavoro-pippe (si, lo so, per alcuni solo pippe)? Non c'e' paragone. Ma orbene, c'e' una forza trasparente e pura che ci contraddistingue e ci fa ben sperare per l'avvenire dei nostri figli, sempreche' beninteso siano nostri, e dei nipoti di PLS: e' la forza dell'uomo comune, l'inventiva, l'istinto di sopravvivenza che dorme placido dentro ognuno di noi. Risvegliate il sonno del vostro umorismo sopito, con l'accento circonciso o circonflesso sulla i che cazzo me ne frega, fate voi. Date una svolta alla vostra vita! Scrivete cio' che vi passa per la testa, se per caso e' il vostro neurone pazienza. Ma datevi da fare, per Dio! Non lasciate che la paura o l'accidia o la sodomia vi vincano in un torpore perenne, che non e' la sensazione che avvertite quando vi fate una pera. Reagite - e qui mi rivolgo in particolar modo ai lurker sparpagliati qua e la' - orsu' intervenite numerosi, dite la vostra, sparate a zero, soprattutto su PLS e beneforti che tanto se lo meritano. Avrete in questo modo contribuito a rivitalizzare un NG in fase calante come il pisello di kappa. Avrete dato il vostro contributo al progresso civile e sociale, avrete regalato un sorriso a una persona alienata dalla monotonia della vita di tutti i giorni, costretta a trascinarsi il pesante fardello delle proprie palle, lasciando dietro se' un solco profondo. Scrivete la vostra! Non importa se all'inizio non fa ridere, e' normale, c'e' gente che e' riuscita a far ridere solo dopo anni, quando se n'e' andata. Date il vostro contributo morale e culturale, date date date. Se avete battute in serbo, ditele, anche se non le capira' nessuno. Date tutti voi stessi, il mondo vi sorridera' e altri migliaia di lurker dagli occhioni spalancati e profonde occhiaie vi ringrazieranno con un cenno del capo, sempre li' a controllarli quando entrano in internet. Date. Comitato per la sopravvivenza del NG. (Mauroemme)

215.                Un post su un newsgroup umoristico: "Cerco barzellette da raccontare a bambine di 14 anni". Risposta al post: "Tra 10 anni vedrai come ti pentirai di questo".

216.                Tutte le cose, anche le meno interessanti, o le piu' brutte, hanno un lato piacevole. Bisogna solo volerlo vedere. (Hermann Hesse)

217.                Senso dell'umorismo e' senso delle proporzioni. (Kahlil Gibran)

218.                La barzelletta piu' corta del mondo e': "Lassativo!". ... Si', d'accordo, fa cagare. (Mauroemme)

219.                Mi viene automatico scrivere batture, non lo faccio infatti con il cervello, ma con il sistema simpatico.... (Guru)

220.                Una risata allunga la vita. A Giuliano Ferrara la allarga. (Ezio Greggio)

221.                Il massimo senso dell'umorismo ce l'hanno i morti: se la ridono di tutto. (Stanislaw Lec)

222.                Nella situazione disperata in cui siamo, ridere è tutto ciò che ci resta da fare. (Kurt Vonnegut)

223.                Ridere è disinquinante, antiallergico, energetico, geniale, creativo. Ridere ci rende superiori alle macchine, simili agli dei. Ridere smaschera la stupidità, galvanizza la creatività, esagera il sex appeal. (Slartibartfast)

224.                Quando l'umorismo non c'e', lo si chiama fine umorismo. (Pitigrilli)

225.                Restare snelli e' come essere spiritosi: una fatica bestiale. (Clemence Dane)

226.                L'umorista e' un pessimista allegro. (Guido Clericetti)

227.                Umorista: un uomo di ottimo malumore. (Ennio Flaiano)

228.                Gli unici modi per fuggire dalla vita sono la pazzia e l'ironia. (Luigi Pirandello)

229.                La cosa che più ti aiuta a guarire è il buon umore. (Pindaro)

230.                La statura artistica di certi comici della televisione si misura come il teleschermo: in pollici. (Gian Maria Starace)

231.                Umorista: un bimbo che canta per farsi coraggio attraversando un corridoio buio. (Pitigrilli)

232.                Un libro di citazioni... non puo' mai essere completo. (Robert M. Hamilton)

233.                "La sapete l'ultima su Sansone?". "No... eppure e` forte!".

234.                Io miglioro nel fare citazioni sbagliate. (I improve on misquotation) (Cary Grant)

235.                Io amo molto le battute, ma do sempre loro la rivincita. (DrZap)

236.                Proprio quando non c’e’ un cazzo da ridere bisogna impegnarsi a farlo. (Paco Genovese)

237.                Un bon rire vaut un bon beefsteack; pour les végétariens ça vaut concombre (cetriolo)

238.                Non c'e' niente da fare: se ti vuoi divertire, devi ridere sul serio. (Mirco Stefanon)

239.                L'ironia e' cogliere l'attimo pungente. (Mirco Stefanon)

240.                C'è un tempo per ridere e c'è un tempo per scherzare.

241.                Mi sarebbe piaciuto scrivere un libro di filosofia fatto solo di scherzi, ma non ho humour.

242.                Basta. Sto prendendo il lavoro di umorista troppo sul serio. (Mauroemme)

243.                Quando ti scappa una risata, impannolonati la faccia. (Alessandro Bergonzoni)

244.                Ridi
O
Ti
Faccio
Lapidare
(Ecco svelato il significato sinistro di questo acronimo. Per il significato destro passo la parola ad esponenti di FI). (R [ D / L ] + 1)

245.                Ho baciato il tuo petto e ridevi / carezzato le tue gambe e ridevi / sfiorato la tua schiena e ridevi. / Cazzo smettila di ridere e depilati!

246.                Umorismo: l’arte di sfiorare senza insistere. (Vladimir Jankelevitch).

247.                Se la vita ti dà 1000 motivi per piangere dimostrale di averne 1001 per ridere!!

248.                Le barzellette hanno lo stesso effetto della droga sul cervello. Lo rivela una ricerca di Reiss della Stanford University.
(ANSA) - ROMA, 6 DIC - L'ironia e lo scherzo sono come una droga e accendono gli stessi circuiti cerebrali messi in moto da cocaina e altri stupefacenti. L'ha rivelato una ricerca di Allan Reiss della Stanford University in California. Puntando una speciale telecamera sul cervello di un gruppo di 16 persone intente a guardare una vignetta particolarmente pungente, lo scienziato ha visto che in pochi secondi si accende il nucleo accumbense, zona cerebrale che viene stimolata anche dalla cocaina. /writer  06/12/2003 18:29 (Nembo)

249.                Humor : una solleticante proposizione. (A ticklish proposition). (Evan Esar)

250.                Le barzellette di un ricco fanno sempre ridere. (da "The doctor") (T.E. Brown)

251.                "Mi hanno raccontato una battuta veramente esilarante. La vuoi sapere?". "Si', si', dimmi, dimmi". "Gassssss"

252.                Cosa fa un kamikaze davanti alla tv che guarda Zelig? Scoppia dalle risate. (Scirio)

253.                Lo spirito e la bizzarria vanno adoperati con cautela, come tutte le sostanze corrosive. (Georg Christoph Lichtenberg)

254.                La vena umoristica arriva al sistema simpatico? (Respect!)

255.                Creatore: Un attore comico il cui pubblico ha paura di ridere. (Creator: A comedian whose audience is afraid to laugh). (H.L. Mencken)

256.                Non ci sono più i venditori di elettrodomestici di una volta! Stamane, il mio negoziante di fiducia mi ha detto che con 100 euro invece del condizionatore avrebbe potuto, al massimo, farmi una risata agghiacciante. (alfcas)

257.                Ride ultimo chi non ha capito la battuta.

258.                Il riso abbonda sulla bocca dei cinesi.

259.                La tua battuta credevo di averla capita, ed ho riso, ma poi ci ho ripensato ed ho capito di non averla capita, così mi sono rimangiato tutto (il riso). (rafrasnaffra)

260.                Gia' nel V-IV secolo a.C Ippocrate aveva detto: "Se vuoi essere sano frequenta i giardini, le zone ombrose e i siti ameni". Chissa' se si riferiva al mio sito? (DrZap)

261.                Credo nel potere del riso e delle lacrime come antidoto all'odio e al terrore. (Charlie Chaplin)

262.                Più largo è il sorriso, più affilato è il coltello.

263.                L'amore e' un pazzerello che vuol essere nutrito di riso e di giochi; un cibo diverso lo fa morire di consunzione. (Giacomo Casanova)

264.                Una buona risata è il miglior pesticida. (Vladimir Nabokov)

265.                Io spero che voi sappiate apprezzare il comico delle ripetizioni. Io spero che voi sappiate apprezzare il comico delle ripetizioni. Io spero che voi sappiate apprezzare il comico delle ripetizioni. Io spero che voi sappiate apprezzare il comico delle ripetizioni. Io spero che voi sappiate apprezzare il comico delle ripetizioni. (DrZap)

266.                Un'anima che abbandona il suo corpo: ecco l'unico esempio di uno spirito fuori luogo. (Mirco Stefanon)

267.                Mai sentito parlare di Clown Therapy? Il medico fa ridere il paziente, che si tira su di morale e guarisce. Ridere fa bene, sara' una risata che vi seppellira', come ho sempre detto ai miei pazienti, buonanime. (Claudio Bisio)

268.                Sono convinto che si potrebbe scrivere un intero libro di filosofia utilizzando solo battute divertenti. (Ludwig Wittgenstein)

269.                Alla Kensington University, nel Kentucky, alcuni scienziati hanno portato a termine un importante esperimento. Hanno preso un volontario e dietro compenso di 50 dollari lo hanno costretto a leggere per 7 giorni di fila, senza alcuna pausa, tutti i post del Newsgroup it.hobby.umorismo. L'esperimento ha consentito agli scienziati di decodificare i geni che sono alla base dell'umorismo e della risata. Ora, visto il successo, hanno annunciato che ripeteranno l'esperimento con un volontario che conosca l'italiano. (Mauroemme)

270.                Si sospettava che fosse morto dalle risate, ma l'autopsia non ha trovato tracce della barzelletta. (Mauroemme)

271.                Il fine ultimo di un umorista è una risata macabra. (Mauroemme)

272.                Ci sono cose tanto serie che ci si puo' solo scherzare su. (Legge di Heisenberg)

273.                Rekord di risata. Sei mesi la durata della misteriosa epidemia di risate scoppiata a Buoba, in Tanzania, nel 1962. Partita in un gruppo di studentesse (12-18 anni) si estese fino a contagiare i villaggi vicini. (Da Focus. Dicembre 2004)

274.                Il vero umorista deve ridere anche mentre è travolto dal treno. (G.E. Mottini)

275.                A volte la vita ti sorride. Ha un senso dell'umorismo tutto suo. (Mauroemme)

276.                Una bella risata e' la miglior medicina, sia che tu sia malato oppure no. (A good laugh is the best medicine, whether you are sick or not)

277.                Questa e' proprio vecchia! Mi dispiace, e' morta proprio adesso! (Dr. ICE)

278.                In un bar entrano un leghista, un tedesco e un carabiniere. Allora il barman dice: "Questa deve essere una barzelletta". (Mauroemme)

279.                L'etimologia della parola barzelletta è incerta. Si ritiene pero' che derivi da bargella, femminile di bargello. Bargello (dal tardo latino barigildus) era una parola longobarda che indicava l'alto funzionario della giustizia. Nella storia medievale il bargello era infatti il funzionario capo della polizia, cioè il capo dei birri. In senso spregiativo, bargello indicava lo spione, chi era solito curiosare sui fatti degli altri; di qui derivò il femminile bargella, che indicava la tipica donna pettegola e curiosa e nello stesso tempo piena d'arguzia. Barzelletta voleva quindi dire 'discorso da bargella', cioè una storiella non sempre attendibile, ma condita con una buona dose di spirito. (Francesco 'Imperator' Ricci)

280.                Sorridi: dai qualcosa da fare alla tua faccia. (Mauroemme)

281.                Definire e analizzare l'umorismo e' il passatempo delle persone senza umorismo. (Defining and analyzing humor is a pastime of humorless people). (Robert Benchley)

282.                Bisogna essere seri almeno riguardo a qualcosa, se si vuole avere divertimenti nella vita. (Oscar Wilde)

283.                13 piccole regole del buon umorista:
1) Imparare a memoria tutto l'archivio del Dr Zap. Qualunque barza che si posta e che fa già parte dell'archivio è da considerarsi vecchia.
2) Per essere creativi, si consideri che l'umorismo spesso rispecchia dei criteri non scritti ma sempre uguali: l'antitesi, la caricatura (amplificazione dei difetti), la contrapposizione, l'attenzione ai dettagli, il gioco dei sinonimi e dei doppi sensi.
3) Rispettare i tempi. Ogni barza o battuta è come un racconto, richiede sintesi, crescendo di tensione fino all'apoteosi finale, costruzione a piramide capovolta: si parte dal generale per convergere all'unico punto finale.
4) Leggere molto, acquisire padronanza completa della lingua (astenersi leccaculi) e curare la struttura grammaticale e lessicale dello scritto. Scrivere poesie può aiutare, perché addestra lo spirito di sintesi. Ad esempio: Le tube di Falloppio e le trombe di Eustachio, opportunamente epurato, diventa: Falloppio tuba, Eustachio tromba.
5) Ascoltare molta musica. Lo scritto è anche un insieme di suoni, seppur mentali, e come tale possiede una propria melodia. Chi scrive canzoni lo sa bene, ogni sillaba ha un suono che si deve sposare col suono della musica cui si sovrappone. Con l'umorismo è lo stesso: quando si legge, lo scritto deve poter scorrere liscio senza intoppi, senza che la mente si inghiroppi in un contorsionismo simile all'autoerotismo di scirio.
6) Leggere molti giornali. Spesso l'ispirazione nasce da notizie o dal modo di scrivere dei giornalisti.
7) Usare, ma con  parsimonia, parole volgari come cazzo, culo, ecc. Si deve solo attirare l'attenzione, la volgarità deve essere solo un piccolo mezzo che mantiene la tensione e la convoglia al finale. Solo i dilettanti fanno ridere col volgare, sono capaci tutti.
8) Non è detto che si debba essere necessariamente dei creativi: umoristi si può diventare. Imparate molte lingue. Frequentare NG di paesi diversi, come ad esempio del Burundi, del Burkina Faso, della Moldavia, carpite il senso della barza o battuta nuova e riscrivetela ex-novo usando un proprio stile, con le raccomandazioni di cui sopra.
9) Nei racconti umoristici, scrivete la bozza iniziale, la struttura generale. Solo successivamente, ad ogni singolo elemento della struttura cercate dei riferimenti umoristici specifici da collegare.
10) Scrivere o rileggere lo scritto mettendosi nei panni di chi legge. Spesso certe battute si costruiscono in un istante, altre volte richiedono una maturazione lenta, finchè non si chiude il cerchio e si trovano le parole adatte al senso che si vuole dare.
11) Bisogna avere la mente aperta, sforzarsi di essere creativi e cercare in ogni frase o argomento le contrapposizioni che generano il riso. A volte basta solo prestare una attenzione con spirito umoristico. Ad esempio, l'altra sera il sindaco del mio paese ha così introdotto il suo discorso: "Io non sono un politico professionista, per cui vi ruberò solo pochi minuti..." Rotfl.
12) Si può essere umoristici su qualunque argomento,la politica, la geografia, la geometria, la storia. Per esempio, ecco cosa si può ottenere da una semplice lista cronologica di invenzioni tratta dall'enciclopedia: http://www.ucronia.it/index.php?ucronia=invenzionistoria&section=scrittura&sub=maurom
o da una lista di nomi storici: http://www.ucronia.it/index.php?ucronia=lezionistoria&section=scrittura&sub=maurom
o anche da una fugace lettura di un Bignami dell'Arte: http://www.ucronia.it/index.php?ucronia=lezioniarte&section=scrittura&sub=maurom
13) Teniamo presente infine che l'umorismo è soggettivo, non esiste la battuta che fa ridere tutti. In generale, accontentatevi se fa ridere voi stessi.

Trattasi solo di qualche suggerimento a beneficio di coloro che vogliono approfondire e migliorare la qualità della loro partecipazione in NG umoristici, senza pretesa di essere definito umorista. Sono solo convinto che con un po' di buona volontà e iniziativa, persino scirio può rendere opportuno omaggio a questo NG.
(Mauroemme)

284.                La comicità è la percezione dell'opposto, del diverso; l'umorismo ne è il sentimento. (Umberto Eco)

285.                Humor is the only test of gravity, and gravity of humor; for a subject which will not bear raillery is suspicious, and a jest which will not bear serious examination is false wit. (Aristotele)

286.                La serietà non è una virtù. Sarebbe un'eresia molto più giudiziosa, dire che la serietà è un vizio. (Gilbert Keith Chesterton)

287.                La sapete quella delle due femministe incazzate? Una col coltello e l'altra con la pistola? Due ragazze violente, che non sopportano le barzellette? No??? Davvero non la conoscete? Meglio per voi! Ahi... ahi... povero me, ho tutte le ossa rotte! (Bilbo Baggins)

288.                L'eccezione, il cambiar discorso, l'allegra diffidenza, il piacere della beffa, sono segni di buona salute: ogni assoluto appartiene alla patologia. (Friedrich Nietzsche)

289.                Bisogna essere simpatici, far ridere
Con le donne con gli amici, sempre ridere
è una febbre che ci prende, come un malattia
come dire siamo condannati, alla simpatia

Uno strano, uno diverso, fanno ridere
uno sveglio, uno furbo, sanno far ridere
ma non importa cosa costa, la gente fa così
Falla ridere e ti dirà sempre si

Vuoi ridere, sai ridere, fai ridere
vuoi ridere, sai ridere, fai ridere
vuoi ridere, sempre ridere

e allora ridi, che la mamma fa gli gnocchi
ridi è così bello essere un po sciocchi
e se hai voglia di andare via, eccoci siamo qua
vi porteremo in un'altra realtà

A ridere, vuoi ridere, fai ridere
A ridere, vuoi ridere, fai ridere
Vuoi ridere, sempre ridere

Solo le bestie, quelle no, non sanno ridere
ma è l'intelligenza a noi, che ci fa ridere
di quelle cosa strane e assurde, che tu dici: "ma no dai!"
Ma la cosa piu divertente, è che anche tu le fai

E se non capisci basta ridere
"non è li che stiamo andando!", tutti a ridere
Le cose vanno come vanno, e la nausea sale su
una battuta e torna tutto giù

E vuoi ridere, sai ridere, fai ridere
vuoi ridere, sai ridere, fai ridere
vuoi ridere, sempre ridere

E allora ridi, perché il mondo ride poco
ridi, come fosse tutto un gioco
ridere o non ridere, tanto è così
e allora ridi, che oggi è lunedì

Si ridi, non c'è più niente che ti tocchi
ridi, che quando ridi chiudi gli occhi
ridere, ma ridere, fino alle lacrime
che quello è il più bel modo che hai per piangere

E vuoi ridere, sai ridere, fai ridere
vuoi ridere, sai ridere, fai ridere
vuoi ridere, sempre ridere, ma si...

Marco Carena
(da Frittomix)  (postata da Slartibartfast)

290.                Da quando frequento questo newsgroup umoristico non leggo più, non ho più un hobby, non lavoro più, non trombo più, non ho più nemmeno una famiglia. E' ora di prendere una decisione drastica: credo che ci scriverò su una battuta umoristica. (Mauroemme)

291.                Un comico dice all'altro: "Facciamo un po' di spirito?". E l'altro: "No, grazie, sono astemio!!". (E_A_N-8)

292.                Se sei serio e dici verità ti fai molti nemici. Fallo in modo faceto, e ti pagheranno. (Mauroemme)

293.                Whoever said "Laughter is the best medicine" never had a rib injury.

294.                Ridere è una cosa seria.
---------------------------
Migliora i rapporti con le persone più care,
con i familiari, con gli amici, con i colleghi.
Conforta i più deboli e sfortunati: ammalati, poveri, disabili.
Apre il cuore dei più duri e recalcitranti.
Stempera il clima in situazioni difficili e aiuta
il dialogo nelle trattative complesse:
l'interlocutore diventa più duttile e disponibile.
Rivela persino la nostra vera età.
Ridere è un'arma diplomatica, commerciale,
e soprattutto è un'arma di seduzione.
Ridere è una cosa seria!

295.                Battuta velocissima: Limone! (non fa ridere, ma nemmeno cagare)

296.                Io ho cominciato a fare le battute di spirito qualche anno fa, da quando decisi di pulire la tastiera con l'alcool. (Mauroemme)

297.                Ercole... non fa ridere ma è forte. (mc)

298.                Ridere dei nostri errori può allungare la vita. Ma ridere a quelli degli altri può abbreviarla.  (Cullen Hightower)

299.                Gli umoristi non muoiono, umoriscono. (Mauroemme)

300.                Livelli di umoristi (by 3573 bytes free) 
- Maestro Venerabile Umorista: Fa una battuta blasfema sull'omosessualita' passiva di Dio: Dio ride e fulmina dal cielo i Carabinieri accorsi per arrestarlo.
- Umorista di alto livello: riesce a far ridere qualsiasi platea anche solo recitando un modello 740. Ridono anche i Carabinieri che hanno dovuto rimborsare l'Irpef il giorno prima.
- Umorista di buon livello: anche lui riesce a far ridere qualsiasi platea recitando un modello 740, ma e' quello di Tremonti. Anche i Carabinieri la capiscono, ridono, e poi arrestano Tremonti.
- Umorista di medio livello: Non fa ridere i Carabinieri. Ovviamente. Non a caso ho detto di medio livello.
- Umorista di basso livello: Le uniche barze decenti che sa sono sui Carabinieri: ha pedinato gli appuntati.
- Archeoumorista. Un po' fuori classifica, si distingue non per la qualita' ma per la vetusta' delle battute: non sa le barze sui Carabinieri, e' rimasto a quelle sui Centurioni. La sua barza cavallo di battaglia e': quella del cavallo di battaglia. Per ragioni non appurate mette online siti che fanno rima con "righeira".
- Anch'ioUmorista. Vive in preda a sindrome da rifiuto dovuta non ad un trauma infantile ma alla classificazione imposta dalla nettezza urbana. Su internet si fa passare per troll, con tanto di fakes, per cercare di far passare come trollate i suoi post squallidamente insipidi, che sono frutto invece di intense ricerche tra le barze scartate dall'archeoumorista. Anche il suo nick fa piangere, infatti fa rima con "collirio". I Carabinieri raccontano barze su di lui.
- Infine, fuori classifica, l' Umorista Supremo: Come il Maestro Venerabile, anche lui fa la battuta blasfema sull'omosessualita' passiva di Dio: Anche qui Dio ride e fulmina dal cielo i Carabinieri accorsi per arrestarlo. Solo che stavolta Dio non esiste.

301.                Quali sono i luoghi preferiti di villeggiatura del DrZap? Vanno bene tutti... purché siano località ridenti. (DrZap)

302.                Ma secondo voi il pasto di un umorista deve essere per forza a base di riso? (Dr. ICE)

303.                Roma - Un comico è morto folgorato per un incidente mentre stava preparando una battuta fulminante. (E_A_N-8)

304.                Lo spirito dovrebbe essere una prelibatezza rara come il caviale: non spargerlo mai come la marmellata. (Noel Coward)

305.                Quando in un paese non si sa più ridere, vuol dire che le cose vanno male. Quindi, ridete! (Altan)

306.                De sorrisi eloquentia (by Mauroemme).
Insomma, mi son detto tra me e me (distanza oltretutto ridotta), ma cos'è che attiva i muscoli facciali in modo da provocare il riso?
Perché talune macchie organizzate d'inchiostro, o minuscoli puntini governati da misteriosi bytes (che poi chi mai l'ha visto un byte? Come è fatto? scoreggia? di che colore è?) dicevo, come possono alcune macchiette scure solleticare le sinapsi (che non è la marca di una bibita) e provocare una reazione neuronale che genera un comando ai muscoli facciali? Insomma, ce lo vedete il gruppetto di neuroni, che sta pensando ai cazzi loro, in genere alla gnocca, che vedono queste macchiette nere e hop... comandano al muscoletto che dorme sulla scrivania: hey tu, là in basso, datti una mossa, mica ti paghiamo pe' gnente. E come fa il neurone a coordinare tutti i muscoletti senza far venir fuori un ghigno, o un blblblgulpfrrr indefinito?
Insomma, se Acheo dice una stronzata qualsiasi tutti i muscoletti fanno hop e tu ti trovi a ridere come un deficiente, mentre se Scirio dice una cosa intelligente ti ritrovi deficiente e basta. Perché? E perché a volte presi dalla disperazione si ride senza senso, e altre si ride tanto da piangere? Forse la differenza è così sottile che spesso si rompe, come il preservativo dei moscerini. E poi ti dice lo specialista: ridi, che così ti aumentano le difese immunitarie, una specie di immunità parlamentare nel caso tu dica una stronzata... si, proprio come in parlamento.
E allora ridi. Berlusconi diminuisce le tasse ai ricchi, e tu ridi. Prodi diminuisce le tasse ai poveri e tu - che stai in mezzo, come sempre - ridi. Ti mettono la tassa sul SUV e tu ridi, perché quella marca manco la conosci. Però poi senti che non fan pagare il bollo agli Euro4, e tu ridi, che guarda caso c'hai una NSU Prinz del 72, che vale appunto quattro euro. Ma poi scopri ti raddoppia il bollo, perché è Eurozero. Ma allora è la volta che la vendi, compri una Fiat, e ridi. Guardi Lapo e gli dici: e tu cazzo c'hai da ridere? E lui si, con la tua nuova Fiat Euro7 gli consenti di cambiare pusher e pagare il trans. E il direttore di banca anche lui è lì che ride, chissà perché. E tutta l'Italia ride, felice, perché grazie a te, ora finalmente il pil si alza. Sei un cittadino viagra. Ma chissà perché non ti spiegano mai cosa succede dopo che il pil si è alzato. Forse perché la risposta è dentro di noi. E ridi. Ridi e vivi a lungo, almeno più della tua Fiat.
E guarda come ride anche il commerciante, quello che rientra nella categoria sotto-i-quattordicimila-euri-annui, ora che grazie a te anche lui potrà cambiare il Mercedes. Azz. Io pensavo che fosse più difficile far ridere un tedesco.
Rido, ma poi penso: tutto questo pensiero da dove ci viene? 'Sti cazzo di neuroni e di sinapsi, chi cazzo li comanda? Chi spiega loro cosa farti pensare e cosa farti dire? Ebbene, io lo so cos'è. Se ci avete fatto caso, i pensieri ci arrivano come dei suggerimenti, dei consigli. Ebbene, qualcuno dentro di noi ci dice cosa fare, cosa dire. No, non è Tronchetti Provera, sono i nostri nonni, i nostri avi, che ci vedono sorridere per vivere a lungo e ci suggeriscono bisbigliando: figliolo, e svejate... cazzo c'avrai da ride'? (Mauroemme)

307.                Conoscevo un tizio che rideva di tutte le mie battute. Era il mio maestro di tennis!

308.                Un tizio è in macchina col figlio mentre vanno a prendere la madre dall'estetista. Durante il tragitto il figlio chiede al padre "papà, non ho ancora capito bene qual è la differenza tra umorismo, ironia e sarcasmo nella pratica. Mi fai un esempio?". "Figliolo, sono sfumature difficili da percepire. In questo momento non saprei dirti, lasciami pensare un po'...". Nel frattempo arrivano dall'estetista e il marito chiama la moglie per dirle che l'aspettano sotto, lei risponde che scenderà a momenti. Passata una mezz'ora il padre sbotta "ecco, vedi figliolo, quando tua madre ha detto che sarebbe scesa a momenti ha fatto una battuta umoristica. In effetti tua madre è un campionario di umorismo." Il figlio annuisce. Dopo altri dieci minuti la moglie scende, entra in macchina e il marito le dice subito sorridendo "sei stata velocissima tesoro!", poi girandosi verso il figlio con un ampio sorriso gli dice "e questa, figliolo, è l'ironia.", al che la moglie risponde sorridendo "niente a confronto di quanto sei stato veloce tu, stanotte, amore..." e il figlio "...e questo dovrebbe essere il sarcasmo...". (Piccolo Principe)

309.                Io invento le mie migliori battute mentre guido l'auto. Si chiama autoironia! (Bilbo Baggins)

310.                Se non avessi il senso dell'umorismo mi sarei suicidato molto tempo fa. (Gandhi)

311.                La più coraggiosa decisione che prendi ogni giorno è di essere di buon umore. (Voltaire)

312.                Ancora non si è capito che soltanto nel divertimento, nella passione e nel ridere si ottiene una vera crescita culturale. (Dario Fo)

313.                La battuta spiritosa viene in mente solo dopo, quando già si scendono le scale. (Denis Diderot)

314.                Ieri è venuto a trovarmi un amico che non vedevo da tanto tempo. L'ho accolto in modo caloroso con freddure a bruciapelo. (Giulio Severini)

315.                Ho talmente poca memoria che rido ogni volta che rileggo le mie battute. (Enotrio Pallanzo)

316.                L'humor e' dappertutto, in quanto c'e' ironia in quasi ogni cosa faccia l'essere umano. (Bill Nye, Intervista a Wired.com, April 2005)

317.                Se un umorista è ridicolo, ha raggiunto il suo scopo ? (Enotrio Pallanzo)

318.                La spiritosaggine dei vecchi ha in apparenza molto da spartire con la festevolezza dei bambini: l'intelletto non c'entra, non più di quanto c'entri un profondo senso dell'umorismo; in entrambi, si tratta di un luccichio che guizza scherzoso in superficie e dà un aspetto solare e gaio sia ai rimani verdi che ai tronchi grigi carichi i muffe. Però nel primo caso è veramente sola, nell'altro assomiglia di più a quei fuochi fatui generati dal legno che marcisce. (Nathaniel Hawthorne)

319.                A laugh is a smile that bursts.

320.                L'umorismo e' la forma piu' alta di intelligenza. E' per questo che non tutti ce l'hanno. (DrZap)

321.                Anche scherzando si possono dire cose serie.

322.                Per fare i cabarettisti bisogna sognare un po'. A volte i cabarettisti sognano perfino di essere pagati! (Norberto Midani)

323.                A smile is a powerful weapon, you can even break ice with it.

324.                Ho visto una dattilografa ridere ad ogni battuta.

325.                A proposito dell'umorismo di Brazil, sono certo che se gli raccontassi una battuta del tipo: "Lo sai chi è in fin di vita? Il sedere!" Lui la memorizzerebbe e poi alla prima occasione la racconterebbe: "Lo sapete chi è morto? Il culo!". (Mauroemme)

326.                "L'UMORISMO E' MASCHIO" ....SOSTIENE UNA RICERCA (Ansa, 21-12-2007). ROMA - L'umorismo è maschio in quanto figlio del testosterone e dell'aggressività che questo e gli altri ormoni maschili inducono nei comportamenti. E' quanto avrebbe dimostrato con un bizzarro e comico esperimento Sam Shuster dell'Università di East Anglia in Gran Bretagna. Secondo quanto riferito sul British Medical Journal l'esperto ha collezionato molte centinaia di risposte e reazioni a un suo personale esperimento, girare per le strade dela città con un monociclo - insolito mezzo di trasporto per i nostri tempi che quanto meno induce curiosità - mostrando che le risposte più maligne, sprezzanti, sagaci e umoristiche venivano sempre proferite da giovani maschi nell'apice della loro virilità. Le risposte di uomini e donne sono diversissime, lei più accondiscendente e positiva nei commenti, al massimo preoccupata per l'ignoto sperimentatore in giro su una ruota sola. Lui 'cattivello', quando non aggressivo nelle risposte e reazioni allo sconosciuto in monociclo. Una risposta tipo maschile? 'Ehi, ti manca qualche rotella', a voler umoristicamente sottolineare che il 'tizio' in monociclo è un po' 'svitato'. Sempre umoristiche e taglienti le risposte maschili, fatta eccezione per i piccoli sotto i 12 anni che non hanno ancora raggiunto la pubertà. Non 'drogati' dal testosterone, ha spiegato Shuster, i bambini rispondono come le donne con curiosità e positività al 'fenomeno monociclo' manifestatosi nella loro cittadina. Ma quando arriva la pubertà, e con lei la tempesta di androgeni, ecco nascere umorismo e aggressività in lui, una chiara prova, ha concluso Shuster, che le basi dell'umorismo si devono ricercare nell'aggressività maschile indotta dagli androgeni. L'evoluzione avrebbe poi favorito che l'aggressività fisica fosse incanalata nella veemenza verbale, nelle battute che però non è detto facciano meno male della violenza fisica.

327.                Io ho sentito barze che voi umani non potreste immaginarvi: storielle fiammeggianti al largo dei balconi di Origone... E ho udito battute di serie B spifferate nel buio presso la porta di Tonino. E tutte queste cazzate andranno perse nel tempo come... risate nel sole. E' tempo di morire... dal ridere. (DrZap)

328.                Del senno di poi si può sempre ridere e anche di quello di prima, perché non serve. (Italo Svevo)

329.                Ridi che ti passa. Se la caduta del governo ha fatto crollare anche la vostra autostima, vi consigliamo di rivolgervi a uno dei cinquemila e cinquecento Centri specializzati in “Yoga della risata”. Ce ne sono dalla Thailandia, alla Svezia fino al Giappone, non c’e’ neanche bisogno di rimanere in Italia... In questi Centri decine di persone si ritrovano per ridere insieme, una pratica yoga serissima, il cui esponente piu’ conosciuto, dopo Jacopo Fo e la Redazione di Cacao, e’ Madan Kataria, che nel 1995 fondo’ a Mumbai il primo club dedicato alla risata. Vera e propria energia terapeutica e rigenerante per il corpo e per lo spirito, ridere allevia lo stress, la depressione, l'ansia, ed e’ un’ottima cura post-traumatica in seguito a lutti o malattie. E’ un aiuto per migliorare la propria autostima e la qualita’ delle relazioni interpersonali, rinforza inoltre il sistema immunitario, aiuta a prevenire le malattie del sistema circolatorio e respiratorio, in particolare la bronchite, migliora la qualita’ dell'epidermide garantendo un maggior afflusso di sangue al viso. Secondo il dottor William Fry della Standford University: “Un minuto di risate equivale a dieci minuti di vogatore”. (Fonte: Repubblica)

330.                Ancora più divertente dell'uomo che è stato reso ridicolo è quello che, quando gli succede qualcosa di bizzarro, si rifiuta di ammetterlo e si sforza di mantenere la sua dignità. (Charlie Chaplin)

331.                Non si smette di ridere perché si e' cresciuti, ma si smette di crescere perché si smette di ridere. (You don't stop laughing because you grow old. You grow old because you stop laughing). (Michael Pritchard)

332.                Barzellette a Napoli. Ormai le raccontano solo sporche. (Enotrio Pallanzo)

333.                Ad una certa età gli umoristi raggiungono la pace dei doppi sensi. (Boris Abito)

334.                La capacità di fare citazioni è un perfetto sostituto del senso dell'umorismo. (Somerset Maugham)

335.                L'ultimo che ride è il più lento a capire! (Bilbo Baggins)

336.                Chi sa ridere bene sa cagare anche meglio! (Bilbo Baggins)

337.                Il riso abbonda sulla bocca dell'intollerante al glutine! (Bilbo Baggins)

338.                Cerca il ridicolo in qualsiasi cosa e lo troverai. (Look for the ridiculous in everything and you will find it) (Jules Renard)

339.                Una battura spiritosa e' una cosa molto seria. (A joke's a very serious thing) (Charles Churchill, "The Ghost", 1762)

340.                In fondo, tutto è una farsa. (In the end, everything is a gag). (Charlie Chaplin)

341.                Con le spiritosaggini è come con la musica: più se ne sente più si diventa esigenti. (Georg Christoph Lichtenberg)

342.                L'umorismo è la prima qualità che va perduta in una lingua straniera. (Virginia Woolf)

343.                L'umorismo può esistere solo là dove la gente distingue ancora il confine tra ciò che è importante e ciò che non lo è. E questo confine oggi non si distingue più. (Milan Kundera)

344.                Come può una persona veramente buona avere il senso dell'umorismo? (Ivy Compton-Burnett)

345.                Ogni cosa a questo mondo, disse mio padre, è pregna di umorismo,—e ha in sé spirito, e qualche insegnamento del pari,—se soltanto riusciamo a scoprirli. (Laurence Sterne)

346.                Se siete seri, siete bloccati. L'umorismo è la via più rapida per invertire questo processo. Se potete ridere di una cosa, potete anche cambiarla. (Richard Bandler)

347.                A me fa ridere solo Woody Allen. E me stessa. (Franca Valeri)

348.                Ridiamo insieme, vuoi? Per piangere si può anche esser soli, ma per ridere no, bisogna essere in due. (da "Una giornata particolare" di Ettore Scola, 1976)

349.                Una volta Alberto Sordi mi disse che l'arte della commedia era sempre più in crisi. Secondo lui il motivo era che tra la gente era sparito il senso del ridicolo. Nessuno si stupiva più per nulla. Aveva perfettamente ragione. (Carlo Verdone)

350.                La vita è un rosario di piccole miserie che il filosofo sgrana ridendo. Siate filosofi come me signori, sedetevi e beviamo. Nulla aiuta a vedere la vita in rosa quanto guardarla attraverso un buon bicchiere di vino. (Alexandre Dumas padre)

351.                Come diceva Orson Welles, per avere materiale sempre nuovo basta affidarsi alla cronaca. (Dario Fo)

352.                La risata, il divertimento liberatorio sta proprio nello scoprire che il contrario sta in piedi meglio del luogo comune, anzi è più vero o, almeno, più credibile. (Dario Fo)

353.                Ho lo stesso senso di umorismo che potrebbe avere una cozza attaccata alla cima di un baobab.

354.                L'umorismo nero e' di destra ? (Sarò bre') (DrZap)

355.                L'altro giorno ho fatto una battuta di caccia... Un daino è morto dal ridere!

356.                Nulla rovina un'avventura romantica quanto il senso dell'umorismo nella donna. (Oscar Wilde)

357.                Le rughe dovrebbero indicare soltanto dove sono stati i sorrisi. (Mark Twain)

358.                Le donne ridono piu' degli uomini. Gli uomini fanno ridere piu' delle donne. (Antonio Di Stefano)

359.                Le persone allegre e ottimiste vivono più a lungo, e soprattutto vivono meglio. I tipi incazzosi, invece, muoiono come mosche. (Jacopo Fo in Guarire ridendo, Mondadori).

360.                Se non hai le rughe, vuol dire che non hai riso abbastanza. (Phyllis Diller)

361.                Il divertimento è una buona cosa solo quando non danneggia qualcosa di meglio. (George Santayana)

362.                Io adoro talmente l'umorismo surrenale, che spesso scoppio a ridere mentre orino! (Bilbo Baggins) 

363.                Da giovane avevo una vena umoristica, adesso ho una vena varicosa. (Marcello Marchesi)

364.                Dio si annoia perché già conosce tutte le barzellette. Se vuoi che t'inviti in paradiso devi saperne inventare delle nuove! (Bilbo Baggins)

365.                Dio ride. Ed essendosi sconsideratamente eletti come suo popolo, gli ebrei non possono che ridere di se stessi. (Moni Ovadia)

366.                Gli intolleranti al glutine amano il riso, gli intolleranti religiosi lo odiano! (Bilbo Baggins)

367.                Ridi e il mondo riderà con te, piangi e piangerai da solo. Ma soprattutto di te stesso ridi tu per primo in modo che gli altri non sappiano come attaccarti; così li avrai vinti. (Fedroerrante)

368.                Se Hitler fosse vivo e vedesse tutti i programmi tv cupi e noiosi sulla Shoah e sentisse tutti i pianti e i lamenti degli ebrei sarebbe felice. L'unica cosa con la quale possiamo umiliare i gerarchi nazisti, che sono ancora vivi in Sudamerica, e farli imbestialire, è mostrar loro che siamo vivi, che non ci hanno distrutti, che il nostro umorismo non è stato cancellato dalle loro barbarie. (Radu Mihaileanu, regista di "Train de vie")

369.                La potenza intellettuale di un uomo si misura dalla dose di umorismo che è capace di utilizzare. (Giorgio De Chirico)

370.                Se io potessi vivere nuovamente la mia vita, nella prossima cercherei di commettere più errori. Non tenterei di essere tanto perfetto, mi rilasserei di più, sarei più stolto di quello che sono stato, in verità prenderei poche cose sul serio. (Jorge Luis Borges)

371.                Quella che per uno è teologia, per un altro è una grassa risata. (Robert Heinlein)

372.                Sono così umorista che quando sono nato non piangevo, ma ridevo. (rafrasnaffra)

373.                Le mie battute sono molto divertenti, ed il solo motivo per cui non vi fanno ridere è che essendo di alto livello, non sono alla portata delle vostre menti mediocri! (Bilbo Baggins)

374.                1) E tu avresti dovuto farmi ridere? Non essere ridicolo!
2) E tu avresti dovuto farmi ridere? Mi fai ridere!
3) E tu avresti dovuto farmi ridere? C'è da morire dal ridere!
(Enotrio Pallanzo)

375.                Le due migliori cure che ci siano (anche per un amore finito): una bella risata e una lunga dormita. (Proverbio irlandese)

376.                Il vero carattere di un uomo si riconosce in ciò che lo diverte. (Joshua Reynolds)

377.                L'arguzia e' esplosione di spirito compresso. (Carolina Schlegel)

378.                Un'ora di buon sole asciuga molti bucati come una buona risata asciuga molte lacrime.

379.                Un dramma funesta la mia vita di brillante scrittore comico. Essendo io ad inventarle, non ho mai il piacere di leggere una mia battuta che ancora non conosca! (Bilbo Baggins)

380.                La battuta di spirito dell'uomo ricco e' sempre divertente. (Thomas Edward Brown)

381.                Se mi fosse possibile fare un regalo alla prossima generazione, darei ad ogni individuo la capacità di ridere di se stesso. (Charles M. Schulz)

382.                Vivi bene, ridi spesso, ama molto... (Live well, Laugh often, Love much…)

383.                Il tennis non mi ha mai divertito... non capisco certe battute. (DrZap)

384.                Una donna spiritosa è un tesoro, una bellezza spiritosa è un potere. (George Meredith)

385.                Ritengo che se non possiamo ridere di Hitler di tanto in tanto, allora vuol dire che la nostra condizione è peggiore di quella che crediamo. Ridere fa bene, ridere degli aspetti più sinistri della vita persino della morte. (Charlie Chaplin)

386.                Non e' vero che la piu' grande gioia di un comico sia far ridere gli altri: la vera felicita' e' vedere che gli altri comici non fanno ridere. (Giorgio Melazzi)

387.                Per il principiante, la cosa piu' buffa al mondo e' un uomo vestito da vecchietta, che precipita giu' lungo una discesa su una sedia a rotelle e si schianta contro un muro in fondo alla discesa. Ma per far ridere un professionista, deve essere una vera vecchietta. (Groucho Marx)

388.                Un comico puo' durare soltanto fino a quando lui stesso o il suo pubblico non lo prendono sul serio. (Will Rogers)

389.                Un giorno, avendo bisogno di quattrini, mi presentai allo sportello di una banca e dissi al cassiere: "Per favore, mi potrebbe prestare centomila lire?". Il cassiere mi disse: "Ma sa che lei e' un umorista!". Cosi' scopersi di esserlo. (Achille Campanile)

390.                Se non ti piacciono le mie battute, proverò a fare delle batfelpe! (Matteo Morbio)

391.                I film di Woody Allen mi fanno sbudellare dalle risate. Per questo posso guardarli solo in presenza di un buon chirurgo. (Paolo Burini)

392.                Attraverso la comicità vediamo l'irrazionale in ciò che sembra razionale, il folle in ciò che sembra sensato, l'insignificante in ciò che sembra pieno di importanza. (Charlie Chaplin)

393.                La pazzia distrugge la ragione, ma non l'umorismo. (Nathaniel Emmons)

394.                E' meglio scrivere di riso che di lacrime, perché ridere è ciò che è proprio dell'uomo. (Edoardo Sanguineti)

395.                Quando ero al liceo ero il pagliaccio della classe; poi con gli anni con le mie battute sagaci sono diventato un pagliaccio di classe; ora con l'età sono diventato un pagliaccio senza classe. (DrZap)

396.                Mi hanno invitato allo Zelig a Milano e mi sono seduto in ultima fila... ride bene chi ride ultimo. (DrZap)

397.                Nella mia carriera umoristica ho scoperto che le battute più pungenti hanno come soggetto... le api. (DrZap)

398.                Caducità: genere comico in cui si ride degli uomini grassi che scivolano sulle bucce di banane. (Bilbo Baggins)

399.                Capobanda: vedi capocomico. (Bilbo Baggins)

400.                Capocomico: il miglior Presidente del Consiglio degli ultimi 150 anni. (Bilbo Baggins)

401.                Umorismo di patata e' quando si ride un sacco? (DrZap)

402.                Solo tre cose non si possono simulare: la competenza, la creatività, l'erezione, l'umorismo.

403.                Quello che esce indenne dal riso è valido. Quello che crolla doveva morire. (Umberto Eco)

404.                In relazione alle condizioni necessarie per il gradimento di una battuta Bergson sostiene che occorre: «qualcosa come un'anestesia momentanea del cuore». (Da "Il riso" di Bergson)

405.                Noi comici smetteremo di fare politica quando i politici smetteranno di fare i buffoni! (Dario Cassini)

406.                Il sito del DrZap è molto famoso ed è spesso citato. No, non su Internet... in tribunale! (DrZap)

407.                Ci sono due cose che ci differenziano dall'animale. La nostra capacità di cadere in amore e il nostro senso dell'umorismo. (Alan Ayckbourn)

408.                Dire la verità ridendo: cosa lo vieta? (Orazio)

409.                Barze più trite e ritrite del basilico nel pesto. (Brazil)

410.                Prendere coscienza di ciò che è atroce e riderne significa dominare ciò che è atroce. (Eugène Ionesco)

411.                La libertà comincia dall'ironia. (Victor Hugo)

412.                Non in un "crepuscolo" svanirono gli dei - questa è una menzogna! Gli dei morirono a forza di ridere. (Friedrich Nietzsche)

413.                Una cosa meravigliosa: l'orgasmo libera endorfina, l'ormone del benessere. La risata libera endorfina. Alla fine hai il cervello talmente a mollo nell'endorfina che ai neuroni crescono i dendriti rasta. (inismor)

414.                Oggi mi hanno raccontato tante barzellette, c'ho mal di pancia a forza di ridere. Mi sono veramente diverticolato ! (Renato R.)

415.                Una battuta può far sorridere, due battute possono far ridere, la terza battuta fa ere.

416.                Risus abundat in ore pasti! (fabiano marti)

417.                In epoca preistorica, gli uomini spesso avevano solo due scelte in situazioni di crisi: la lotta o fuga. Nei tempi moderni, l’umorismo ci offre una terza alternativa, la lotta, fuga – o ridere. (R.O.)

418.                L'uomo è il solo animale che piange e che ride. (Voltaire)

419.                Non mi piacciono le vecchie battute... se proprio vuoi fare a botte con qualcuno prenditela con i giovani. (DrZap)

420.                Le mie battute sono talmente divertenti, che ai masochisti piacciono tantissimo! (Bilbo Baggins)

421.                E' caduto il Dr.Zap... Dr.Zop... (Guru)

422.                LE 10 REGOLE FONDAMENTALI PER RACCONTARE UNA BARZA
1 - Procurarsi un  ascoltatore di barze (ricordate: esso non esiste in natura, siete voi a crearlo come tale),
approcciarlo con un: "La sai quella del..." dopodiché partire in quarta con la barza prima che quello risponda sì.
2 - Mentre si racconta la barza, bisogna ridere come matti da soli, perché la barza è così Meravigliosa che il solo pensare al suo esilarante scioglimento ci fa scompisciare dalle risate. Ovviamente, più v'inoltrate nella barza, più le vostre crisi di riso si faranno frequenti, convulse e isteriche. In prossimità del finale, simulate un attacco d'asma.
3 - Dilatare la barza a dimensioni cosmiche: la mente e la volontà dell'ascoltatore devono essere annientate dalla vostra prolissità. Sfiancatelo con ripetizioni, reiterazioni, eterni ritorni, situazioni circolari. In tal modo, quando avrete concluso, egli vi sarà così grato che riderà dal sollievo di esserne uscito. A voi interessa far ridere - qualunque tipo di riso è lecito - e vi interessa perché il riso altrui è la tenera assicella  su cui inchioderete a martellate la vostra barza successiva.
4  - Se percepite nell'ascoltatore segni di ribellione e d'impazienza, annichilitelo con la cosiddetta inversione a U: ovvero, arrivati ormai in vista del finale dopo 35 minuti di storiella, dite "Ah no! aspetta. Non era così",  e ricominciate da capo. Ciò lo distruggerà psichicamente rendondolo docile e malleabile come creta.
5 - Se l'inversione a U non dovesse funzionare (caso rarissimo), continuate a raccontare la barza imperterriti, ma fate capire all'interlocutore, con un abile gioco di sopracciglia, che: 1) conoscete almeno altre 27 barze di quel tipo, 2) che quella che state raccontando è la più snella di tutte, 3) che comunque gliele racconterete tutte e 27 così potrà giudicare lui stesso qual è la migliore.
6 - Non mollate mai, MAI la presa. Il vero raccontatore di barze è una specie d'evento atmosferico, è imperturbabile e ineluttabile come una nevicata o un banco di nebbia. Al
raccontatore di barze è permesso interrompersi solo in casi eccezionali: infezione da vaiolo, perdita improvvisa di un arto, sisma ondulatorio dal 5° grado della Mercalli in su.
In caso d'incendio è lecito interrompere la barza solo in due frangenti specifici: 1) quando i vostri capelli sono in fiamme, 2) quando il rogo ha combusto completamente il parco ascoltatori (il vero professionista terminerà comunque la barza raccontandola a ciò che rimane dell'interlocutore - la fibbia di una cintura, la fede, un dente d'oro - oppure ai pompieri, ma solo dopo essere stato tratto in salvo).
7 - Raccontare la barza in piedi, e fare in modo che gli ascoltatori stiano seduti così da dominarli dall'alto. L'ideale sarebbe far stendere l'ascolatore per terra a pancia in su, ma non sempre è possibile. Interporsi sempre fra l'ascolatore e le eventuali vie di fuga (porte, finestre). Sfruttate gli angoli delle stanze. Se state raccontando la barza in un appartamento al settimo piano, tenete comunque d'occhio le finestre: gli ascoltatori di barze sono agili come scimmie e potrebbero fuggire scivolando lungo i cornicioni. 
8 - Ricordate sempre che la barza non è un'entità definita, ma un organismo vivente, in continua crescita e mutazione, una sorta di work in progress potenzialmente infinito. Ciò significa che nella barza vanno innestati i materiali più vari, quali: 1) circostanze in cui l'avete conosciuta, 2) profilo biografico di chi ve l'ha raccontata, 3) ipotesi
storiografiche sulle origini della barza, 4) prospetto completo delle varianti della barza medesima, 5) diapositive del vostro ultimo viaggio in Turchia, 6) il vostro stato di
salute e quello dei vostri familiari etc. Cucite tutti questi materiali in forma ipertestuale. Quando infine chiuderete la barza, l'ascoltatore dovrà sentirsi come
se l'universo intero gli fosse sfrecciato rombando attraverso la scatola cranica. Per intenderci: lo stato mentale ideale che dovreste creare nei vostri ascoltatori di
barze è perfettamente esemplificato dall'ultimo quarto d'ora di "2001 Odissea nello spazio".
9 - E' nel vostro interesse che le funzioni vitali dell'ascolatore  rimangano, se non efficienti, quantomeno attive. Studi americani dimostrano che gli ascoltatori di barze sono una categoria a forte rischio di SVAP (Sindrome da Sospensione Volontaria delle Attività Pneumocerebrocardiocircolatorie), una rarissima forma di depressione neuronale i cui principali sintomi sono: perdita d'interesse nella vita, mutismo, movimenti oculari accelerati, senso di soffocamento, gonfiamento abnorme delle ghiandole genitali (che, in casi limite, può giungere fino all'esplosione), morte. Per limitare simili rischi è buona norma assicurarsi, prima d'iniziare a raccontare la barza, che l'ascoltatore abbia a disposizione una ciotola d'acqua e un po' di cibo (privilegiate i farinacei, in quanto contengono zuccheri a digestione lenta - un tozzo di pane secco andrà più che bene). Vietatissimi gli alcolici: l'ascoltatore non deve fuggire la realtà, perché VOI siete la sua realtà.
10 - Concludete la barza, e guardate gli ascolatori in faccia con un'intensità spaventosa, come se dalla loro mimica facciale dipendesse la vostra vita. Fate sì che il silenzio e la pressione psicologica siano intollerabili. Ci sarà sempre un pirla che si lascerà sfuggire un catatonico "eheh" oppure un "uh, carina" da spossamento. Quella è l'occasione che stavate aspettando: attaccate subito con la barza successiva.
Vs. vivisezionatore
IPUTNCLK

423.                Quando un popolo non sa più ridere diventa pericoloso. (Dario Fo)

424.                Io invento e racconto bellissime barzellette, e nonostante alcuni invidiosi mi piglino per il culo, sono diventato il vero fenomeno umoristico dell'ano. (Bilbo Baggins)

425.                Cock-and-bull-story. Io sono il Dio della burlesca comicità, il mio universo è una strada affollata d'inconsapevoli marionette, i cui fili manovro solo per il mio trastullo. Ecco arrivare un adeguato balocco; un ridicolo ciccione di ritorno dallo shopping, con un carico di borse e pacchetti che trasporta in precario equilibrio. Indossa un elegante doppiopetto, ma nonostante l'abilità del sarto, il gran pancione ondeggia ad ogni passo, e i pacchetti minacciano di cadere. Ecco, è arrivato alla curva della strada, ma badando solo ai suoi preziosi acquisti non s'accorge della buccia di banana, e inevitabilmente cade, e al suo urlo di sorpresa ed al successivo gigantesco tonfo tutti i passanti si girano e lo vedono. Gettato a terra in un cumulo informe, il bel vestito ora sporco di fango, e i pacchetti sparsi lungo il rigagnolo. Non pare essersi fatto veramente male, ma già il suo viso si contrae, sta preparandosi forse ad imprecare o addirittura a piangere. Sono pronto, apro la bocca per sgolarmi a lanciare la prima spietata risata beffarda, a cui come pecore si uniranno fatalmente tutti gli altri spettatori .. ma il crudele riso mi si strozza in gola. Quel ciccione è pazzo .. non posso crederci .. quel cretino non tenta neppure d'alzarsi, ma rimane a terra e ride della sua stessa disavventura. E quanto ride, e con quanto gusto, e ora gli altri naturalmente corrono ad aiutarlo, e lo rialzano e gli porgono i pacchetti, e tentano di ripulirlo e s'informano sulla sua salute, e intanto lui ride, e pure loro ridono, ma non di lui, come io volevo, ma con lui. Maledetti. Mi hanno rovinato il bel gioco. Io sono il Dio della burlesca comicità, il mio universo è una strada affollata, ma anche per gli dei le cose
non sempre vanno come dovrebbero, e quando è tornata la mamma mi ha sgridato perché ho passato tutto il pomeriggio a guardare dalla finestra e non ho fatto i compiti. Così ora nei guai ci sono io, e mi sembra persino di risentire l'allegra risata di quel disgustoso ciccione, che col suo imprevisto atteggiamento mi ha rovinato tutto il divertimento che mi spettava di diritto! (Bilbo Baggins)

426.                Berlusconi testimone alle nozze della Carfagna. Quando verrà lanciato il riso, finirà sulla bocca degli stolti. (Massimo Bozza)

427.                Luttazzi chiude la "Palestra". Chi vorra' imparare l'arte della battuta dovra' seguirlo a teatro. In prima fila. Di fianco a lui. (Ferdinando Di Giovanni)

428.                Ho un amico comico, ma prende troppo sul serio il suo lavoro. (DrZap)

429.                Nel silenzio piu' grande anche un sorriso puo' fare rumore. (Lucio Battisti)

430.                Spiegare le battute a chi non le capisce e' un po' come dire 'sposta quella lingua' a chi non sa baciare. (Adamo Lanna)

431.                Credo di essere una persona dotata di grande senso umoristico e di molta autoironia. Ma dei giorni come oggi mi sento molto triste e depresso e la mia autoironia non va. Secondo voi la devo portare dal meccanico, dall'elettrauto o dal gommista ? (DrZap)

432.                "Ehi, la sapete l'ultima su Luttazzi? Quando sta zitto non sta zitto, sta plagiando un mimo.  (Stefano 'Randomante' Pisani)

433.                Mi piace fare ridere, prima o poi riusciro' a farlo anche volontariamente. (Andrea Udu Le Moli)

434.                Perché le zanzare non sono affatto divertenti? Perché il loro è un umorismo troppo pungente! (Bilbo Baggins)

435.                Il Trota ha detto che per accellerare la crescita del riso fa tutti i giorni il solletico al terreno…

436.                Viviamo in un Paese in cui le cose serie vengono dette dai comici... (Felice Ubertiello)

437.                Allucinante. Noi comici dovremmo far solo sorridere e invece siamo costretti a fare satira politica o a fondare un movimento, come Grillo. (Enrico Brignano)

438.                Il discorso di Benigni all'Europarlamento è stato così divertente che la prossima volta inviteranno Brignano. (Daniele Rielli- Quit the doner)

439.                Devo presentare un CV per un posto da comico. Non so proprio come fare per non eccedere le 385 battute per foglio. (Enotrio Pallanzo)

440.                Perché dobbiamo ridere se la mamma ha fatto gli gnocchi ?

441.                Vivi la tua vita in modo che quando morirai, tu sia l'unico che sorride e ognuno intorno a te pianga. (il poeta indiano Kabir del XV-XVI sec)(Paulo Coelho)

442.                Ridere spesso e di gusto; ottenere il rispetto di persone intelligenti e l'affetto dei bambini; prestare orecchio alle lodi di critici sinceri e sopportare i tradimenti di falsi amici; apprezzare la bellezza; scorgere negli altri gli aspetti positivi; lasciare il mondo un pochino migliore, si tratti di un bambino guarito, di un'aiuola o del riscatto da una condizione sociale; sapere che anche una sola esistenza è stata più lieta per il fatto che tu sei esistito. Ecco, questo è avere successo. (Bessie Anderson Stanley) (da una poesia dal titolo "Successo" e pubblicata nel 1905)

443.                Arrivedorci... (Ollio - Oliver Hardy)

444.                Un sorriso costa meno dell'elettricità e dà ancora più luce…

445.                ‎Smile... tomorrow will be worse!"

446.                Le varie situazioni e la conseguente battuta che invariabilmente ne scaturisce, quegli istanti di meravigliosa sospensione in cui tutti si aspettano la battuta inevitabile, e poi qualcuno, senza vergogna, la dice davvero. Quando, in aeroporto, il tragitto in bus per raggiungere l'aereo sulla pista è sufficientemente lungo, sicuramente qualcuno dirà ad alta voce: "Cosa è, hanno deciso di portarci a destinazione in autobus?"

Nei villaggi turistici all inclusive: - Ti offro qualcosa al bar...

Per qualche ragione qualcuno legge una serie di numeri ad alta voce. Non si riesce ad arrivare al terzo numero senza che qualcuno gridi: - Terno - poi, siccome nessuno ride, pensa che non l'abbiano capita e riprova ad oltranza con: - Cinquina - e: - Tombola.

Quando viene detta ad alta voce una lettera seguita da un numero (ad esempio B25), come capita nelle code dei negozi, la battuta obbligatoria è: - Colpito e affondato.

La battuta obbligatoria dei giorni a cavallo di capodanno è, prima: - Ciao allora, ci vediamo tra un anno - oppure dopo: - Ehi, ma è dall'anno scorso che non ci vediamo.

Se un gruppo numeroso si sparpaglia e poi si raduna di nuovo, al momento di verificare se manca qualcuno, l'idiota di turno dirà - Chi è assente alzi la mano!

Quando si esce dall'acqua dopo avere fatto un bagno in mare e qualcuno chiede: - Com'è l'acqua? - è buon uso rispondere: - Bagnata. Se il bagno è marittimo e non lacustre o in piscina, un'alternativa altrettanto brillante è rispondere: - Salata.

Al ristorante, quando termina una bottiglia di vino e se ne desidera un'altra, al cameriere si dice: - Me ne porta un'altra, questa era vuota, oppure - Dev'essere bucata questa bottiglia: è già finita, oppure  - Col caldo che fa è evaporato tutto il vino.

Al ristorante, quando si aspetta a lungo un piatto, ad esempio un fritto misto di pesce, qualcuno dirà la seguente battuta obbligatoria: - Sono andati a pescarlo?

Al termine di un pasto luculliano, quando tutti sono sdraiati sulle sedie più che seduti, è indispensabile che qualcuno si sacrifichi e urli: - Davvero buoni questi antipasti, possiamo passare ai primi. - In alternativa si può sempre affermare: - È cotto! Ora può portare i piatti.

Quando si paga qualcosa con delle banconote ancora intonse la battuta obbligatoria è: - Sono nuove, le ho appena stampate.

Cosa si dice quando si vede la pubblicità di un prodotto con una ragazza ammiccante di fianco e l'indicazione del prezzo?  - Per quei soldi ti danno anche la ragazza?

Quando uno dice: - Abbiamo raggiunto davvero il fondo - non è possibile che qualcuno non ribatta con - Possiamo sempre scavare - o qualcosa del genere.

Questa credo che valga solo per quelli che hanno vissuto gli Zecchini d'oro dei tardi anni sessanta. Quando qualcuno dice - 44 - è molto improbabile che nessuno dica giulivo - In fila per sei col resto di due!

Quando si abborda una ragazza avviene spesso che per togliersi dall'impaccio questa dica - Sono fidanzata - a quel punto il giovanotto può peggiorare la propria posizione dicendo: - Ma io non sono geloso.

Quando c'è un contrattempo, un piccolo problema, c'è sempre qualcuno che giocondo urla - È il bello della diretta!

Quando in una discussione uno dice un punto importante a suo favore e dice - Uno a zero, palla al centro - difficilmente qualcuno resiste alla tentazione, alla successiva, risibile frase, di dire qualcosa del tipo - Uno a uno, si ricomincia - oppure - due a zero, palla al centro.

Tanti auguri a tee, tanti auguri a tee, tanti auguri a tee ... e la torta a mee...

Quando uno esce dicendo - Torno fra un'ora - o - Ci vediamo domani - e rientra dopo due minuti per prendere qualcosa che ha dimenticato, qualcuno dei presenti deve obbligatoriamente dire: - Hai fatto in fretta -, - Come passa il tempo - o qualche amenità simile.

Quando uno decide che il livello di sudicio o disordine dell'ufficio è giunto oltre la soglia di tollerabilità e si mette a risistemare le cose uno dei colleghi deve dire - Poi passi a casa mia?

Quando per la strada si sente una sirena, in un gruppo di amici deve sempre esserci qualcuno che, facendo finta di trattenere un altro, inizia a urlare: - È qui, venite e prenderlo, eccolo.

Alla domanda - E allora? - bisogna rispondere: - Sessanta minuti.

Quando si arriva in un posto dove il giorno prima pioveva e ora fa bello, qualcuno dirà: - Hai portato il bel tempo? Quando si arriva in un posto dove il giorno prima faceva bello e ora piove, qualcuno dirà: - Hai portato la pioggia?
Alla proposta di fare un ballo tipo "trenino", ci sarà sempre un uomo che commenterà ilare: - Io ultimo! - oppure: - Io chiudo la fila.

La risposta alla frase di saluto: - Fatti vedere - deve essere: - Sì, ma da uno bravo! - che di solito dice un terzo nel gruppo

- Che ora è? - L'ora di ieri a quest'ora.

- Che ora è? - È ora di comprarti un orologio.

Quando uno torna dalle ferie, oppure il lunedì, e gli altri chiedono - Come va? - la risposta deve essere sempre - Eh, andava meglio ieri.

Due amici che si congedano dopo un incontro: - Ci vediamo allora. - E se non ci vediamo, accendiamo la luce.

Quando un tram o un treno si blocca per un imprevisto, immancabilmente qualcuno commenterà ad alta voce: - Si è forata una gomma.

In una cena tra amici, quando si mangia la pizza direttamente dal cartone o su piatti di plastica, ci sarà sempre un magnanimo benefattore che dichiarerà: - I piatti oggi li lavo io!

Quando qualcuno fa qualcosa che di solito non fa, ad esempio arriva in ritardo mentre è sempre in ritardo, bisogna dire: - Toh, sei arrivato in orario: oggi piove.

Se in ufficio (non a casa o al ristorante) manca la corrente, bisogna dire: - chi è che non ha pagato la bolletta?

Il giorno della festa della Donna qualche uomo è tenuto a dire - E quando sarebbe la festa dell'Uomo? - A questa, che di per sé sarebbe già una battuta notevole, una donna deve rispondere: - La festa dell'Uomo è tutti gli altri giorni dell'anno.

Se siete di un'altezza normale, incontrate uno molto alto e volete fare il simpatico, sarebbe d'uopo che gli chiedeste - Che tempo fa lassù? Nevica?

Quando qualcuno impone o dichiara una data di fine per qualche attività che si ritiene debba necessitare di più tempo, la battuta da fare è: - Sì, ma non ha detto di quale anno.

Quando si scopre che qualcuno è diplomato al conservatorio, non si può evitare di dire: - Anche io ho suonato per anni al conservatorio... ma non mi hanno mai aperto!

- Suoni qualche strumento?  - Solo il campanello di casa. Una battuta obbligatoria che fa il paio con quella di sopra.

Quando qualcuno parte in treno o, ancora meglio, in aereo, è necessario salutare dicendo: - Mi raccomando, vai piano.

Quando qualcuno parla di qualcosa di "avanzato", nel senso di innovativo (centro di ricerche avanzato, idee avanzate), è necessario che il battutista dica: - Ma perché, non le voleva nessuno che sono avanzate? - Oppure: - Se è avanzato allora bisogna metterlo in frigo!

Alla domanda: - Fai qualche sport? - se l'interrogato vuole mostrarsi simpatico, deve rispondere: - Sì, faccio i muscoli addominali, quelli da tavola. - Il successo è garantito. Oppure potrebbe ripiegare sulla sempre divertente: - Sì, faccio ginnastica mandibolare.

Quando si condivide uno stesso bicchiere o una bottiglia si dice: - Stai tranquillo, tanto abbiamo le stesse malattie.

Quando si dice che qualcosa ha l'ingresso gratuito (concerti, spettacoli ecc.) fa molto ridere aggiungere: - Però l'uscita è a pagamento. - E se non lo si aggiungesse, qualcuno prontamente colmerà la lacuna.

447.                Ho tentato di giocare a tennis, ma ridevo ad ogni battuta !! (Paperoga Style)

448.                Ridi sempre, ridi. Fatti credere pazzo, mai triste. Ridi anche se ti sta crollando il mondo addosso, continua a sorridere. Ci son persone che vivono per il tuo sorriso e altre che rosicheranno quando capiranno di non essere riuscite a spegnerlo. (Roberto Benigni) 

449.                L'anagramma di risata e satira!

450.                Un sorriso è un modo molto economico per migliorare il tuo aspetto.  (Jean Toome)

451.                Se la vita non ti sorride...cambia dentifricio... 

452.                Aveva un sorriso smagliante. E quindi, i collant strappati. (Andrea 'Zuse' Balestrero)

453.                Uno psicologo molto bravo tempo fa mi ha detto che il mio tipo di umorismo piace solo a persone intelligenti , discretamente colte e mentalmente elastiche. Faccio a tutti voi i miei complimenti. (Zap)

454.                Stanno per iniziare i saldi invernali. Anche le battute saranno scontate. (Antonio Caprari)

455.                Se sorridi puoi cambiare te stesso, gli altri e il futuro. (proverbio giapponese)

456.                Fabio Volo a Otto e mezzo intervistato da Lilli Gruber sul segreto del suo successo. Certo però che se la realtà comincia a farsi le battute da sola io rischio di rimanere senza lavoro. (Andrea Udu Le Moli)

457.                Chi ride per ultimo e' piu' duro di comprendonio? (DrZap)

458.                Chiedo venia per le mie freddure....sono di stagione. (Antonio Caprari)

459.                Ridere è una valvola di sfogo che fa bene al corpo e alla mente. Quelli che non ridono prima o poi ruberanno, trufferanno e uccideranno. Alcuni di loro entreranno addirittura in politica. (Zap & Ida) (Zap)

460.                Si Cresce davvero La prima volta Che si ride Di se stessi. (Ethel Barrymore)

461.                Gb, i servizi segreti: «Chaplin non era comunista». Era proprio comico di suo. (Lia Celi)

462.                Ridere fa bene, ridere degli aspetti più sinistri della vita persino della morte. La risata è come un tonico, un sollievo, un rimedio per attenuare il dolore. (Charlie Chaplin)

463.                Sono un comico da mouse, ma con tendenza alla topa. (Andrea 'Zuse' Balestrero)

464.                Uno studente su dieci rinuncia all'ora di religione. E' quello senza il senso dell'umorismo. (Satira scadente)

465.                Sapete come si chiama la più importante autrice di giochi di parole all'interno del Vaticano? Lia Cei. (Celiliaci)

466.                Ci sono in Italia tanti reati riguardanti i soldi, ad es. il riciclaggio di denaro sporco. Io proporrei anche il reato di riciclaggio di barzelletta sporca. (DrZap)

467.                E se l'era glaciale fosse stata causata dalle battute di Panariello? (sorrentino_v)

468.                Ci sono lepri che alle battute di caccia, quando ci sono io, non scappano, ma ridono. (DrZap)

469.                Non esiste depressione che non possa essere alleviata da sano cinismo, sacrosanta oscenità e umorismo pesante. (fabmik)

470.                Chi non apprezza la satira, la comicità, l'ironia, e peggio ancora il senso dell'umorismo, non può che condurre una vita triste, stupida e inutile. (Carl William Brown)

471.                Secondo Banfi i comici di sinistra vengono sempre elogiati. Ma i comici di destra diventano premier.

472.                Il divertimento è inesauribile, la serietà no.

473.                Spesso quando racconto le mie freddure la gente rimane sconvolta. Allora passo alle fred...morbide. (DrZap)

474.                L'allegria e' fra i principali ingredienti della salute. (A. Murphy)

475.                De Sica "La risata e' il nostro aiuto alla societa' ". Preferivamo piangere con tuo papa'. (sisivabbe)

476.                Non con la collera, ma con il riso si uccide. (Friedrich Nietzsche)

477.                "Sai, ieri ho fatto una battuta di caccia alla volpe". L'altro: "Ah, e come e' andata?". Il primo: "Non l'ha capita, gliel'ho dovuta spiegare!". (Ridi che ti passa)

478.                Lo so, faccio battute scontate, ma prometto che le prossime saranno a prezzo intero. (Lord James)

479.                Non ho mai capito se mi fa più ridere Zuzzurro o Gasparri. (matteo grandi)

480.                Non ti curar di loro, ma guarda e spassatela...  

481.                I dermatologi sono quelli che si divertono di piu' alle mie battute... ridono a crepapelle! (DrZap)

482.                Mi dicono che le mie battute sono scontate. Meglio, così si evita di contrattare. (Mario D'Aurizio)

483.                Far sorridere è difficile!!! Per far piangere basta una cipolla!

484.                A volte faccio battutacce da bassi...fondi... specie al caffe'. (DrZap)

485.                A me piacciono tutti i generi, dalla torta in faccia alla risata di pancia. Ma soprattutto mi piace la satira che è come l'uovo di Pasqua, ha la sorpresa dentro. (Serena Dandini)

486.                Ride bene... chi l'ha capita. (Andrea 'Zuse' Balestrero)

487.                Quando il DrZap va al mare a mangiare il pesce ordina sempre una freddura mista. (DrZap)

488.                Ieri sera ad una festa ho raccontato una tale freddura che sono rimasti tutti di ghiaccio! (DrZap)

489.                Sono un asso nelle freddure, faccio rimanere tutti di ghiaccio. (Anna)

490.                Con tutto questo umorismo non è che alla fine umoriamo? (Fabio Carapezza)

491.                L'umorista quando mangia fagioli diventa rumorista? (LaPausaCaffe)

492.                Il doppio senso più è lungo, duro e penetrante, meglio è.

493.                Il doppio senso è una forma umoristica bassa e infantile, per questo ha così successo. Il vizio nasce alle medie, quando parole come 'venire' e 'buco' diventano tabù, poi viene represso con la crescita - ma resta sempre lì, in agguato, pronto a saltar fuori non appena qualcuno dice "membro".

494.                Le lepri sono prive di umorismo, non amano affatto le battute di caccia. (Fabio Carapezza)

495.                Il derubato che sorride ruba qualcosa al ladro. (William Shakespeare)

496.                Le migliori battute restano quelle di Federer. (el_buddy)

497.                Soltanto l’umorismo (la trovata forse più singolare e geniale dell’umanità) compie l’impossibile, illumina e unisce tutte le zone della natura umana. (Hermann Hesse)

498.                UNA RICERCA DURATA 20 ANNI: RIDERE? E’ UN SEGNALE DI PACE! SERVE A NON… MORIRE! La risata non è una risposta intellettuale a qualcosa di divertente ma uno strumento istintivo di sopravvivenza, tipico degli animali sociali. Che la utilizzano per conservare la specie. Ridere per non morire, insomma. Lo rivela uno studio condotto per oltre vent’anni da Robert R. Provine, docente di psicologia e neuroscienze presso l’Università del Maryland, secondo cui il riso è «un atto ancestrale, antico e crudo, che mostra le radici comuni a tutti gli esseri umani, forse a tutti i mammiferi».

499.                A fare troppa satira, viene la satiriasi? (Fabio Carapezza)

500.                Mi hanno raccontato una barzelletta così bella che mi sono scom...pisciato addosso. (DrZap)

501.                Quando ero bambino la vita mi sorrideva, ora sono adulto..... e si piega in due dalle risate!!!

502.                Non ridere perché sono caduto, ma scappa perché mi sto rialzando. (Gente allegra)

503.                L'ironia è uno sport: se non sei allenato, non la capisci. (LupuUlula')

504.                Io, quando scherzo, lo faccio seriamente.

505.                Ho provato a giocare a tennis, ma ridevo ad ogni battuta.

506.                Pavia, cacciatore uccide il nipote 16enne durante la battuta. Non gli è piaciuta. (Cinemaniaco)

507.                Una risata fa meglio di cento farmaci. (Hunter "Patch" Adams)

508.                Mi hanno accusato di fare battute scontate... ma del resto con 'sta crisi bisogna abbassare i prezzi seno' nessuno le compra. (DrZap)

509.                Certe freddure sono cosi' banali che io le chiamo fremmorbide. (DrZap)

510.                Oggi non mi va di fare battute a sfondo sessuale, ho mal di testa. (frandiben)

511.                Ridere e' la miglior medicina, ma se ridi senza motivo hai bisogno di medicine.

512.                Quando si ride ci si lascia andare, si è nudi, ci si scopre. Quando uno ride, vedi un po’ la sua anima. E poi quando si ride ci si muove, ci si scuote, come un albero, e si lascia per terra le cose che gli altri possono vedere e magari cogliere. Gli avari e coloro che non hanno niente da offrire, infatti, non ridono. (Roberto Benigni)

513.                Una bella risata, una bella sculacciata, un buon orgasmo sono le migliori cure per ogni guaio. (RotteneCards). A good laugh, a good spanking, a good orgasm are the best cures for any woes. (RotteneCards)

514.                La politica è una malattia; il riso che suscita ne è la parte benigna. (Walter Chiari)

515.                Siamo un popolo di comici, persino la nostra  Costituzione inizia con una battuta esilarante. (gplexousted)

516.                La risata e' un tranquillante senza effetti secondari, quindi assumetela con regolarita'.

517.                Se la vita ha un senso deve essere... il senso dell'umorismo.

518.                Gli italiani vogliono qualcuno che li faccia ridere. Quelli di sinistra lo cercano nella satira; quelli di destra nella politica. (Francesco Cocco)

519.                La pura verità è ció che fa ridere la gente. (Carl Reiner)

520.                Ma ci pensate? Dario Fo al Quirinale e Beppe Grillo Presidente del Consiglio! Anni e anni di risate dopo tanti pianti! (DrZap)

521.                Nel calembour sei vincolato dai vocaboli. Gioghi di parole. (frandiben)

522.                Ho scritto un libro sull'umorismo e mi hanno addirittura invitato all'Accademia della Crusca, ma appena arrivato li' mi hanno cacciato via dicendo che non era farina del mio sacco! (DrZap)

523.                Quelli che rispondono seriamente alle battute sono gli stessi che chiamano l'umorismo "Spirito di patate".

524.                I nostri 5 sensi sono incompleti senza il sesto... il senso dell'humour.

525.                Sei una persona piena di spirito, per questo dovresti darti fuoco. (normanora)

526.                Il senso dell'umorismo e' indice di intelligenza. (risultato vero di un lavoro scientifico statistico) (Chris Robert, ricercatore della Missouri University)

527.                La gente non ha senso dell’umorismo. Si prendono tutti così cazzutamente sul serio. (Charles Bukowski)

528.                Seriamente: sto scherzando. (Walter Ego)

529.                Sono contento che la mia ragazza se ne sia andata. Se tornera', si metteranno a ridere anche i salici piangenti. (DrZap)

530.                Le freddure piu' belle le ho sempre raccontate mangiando gelati e semifreddi. (DrZap)

531.                Il buonumore talvolta vince battaglie che la forza e la ragione perdono. (Juan Carlos Abellà)

532.                Enlarge your humour. (Grande Lebowska) (Sissetta80)

533.                Black humor is like a pair of legs. Not everyone has it.‎

534.                L'umorismo è un fenomeno di sdoppiamento nell'atto della concezione; è come un'erma bifronte, che ride per una faccia del pianto della faccia opposta. (da "Un critico fantastico", in "L'umorismo e altri saggi") (Luigi Pirandello)

535.                Ride bene ....chi si diverte.

536.                Non vado più a caccia a fare battute di lepri... potrebbero morire dal ridere! (DrZap)

537.                Delle donne guardo che taglia portano di ironia. (overlooki)

538.                Ridere e' un esercizio fisico di grande valore per la salute. (Aristotele)

539.                Ho fatto una battuta e ho riso solo io. Un clamoroso autoLOL.

540.                Con una donna il segreto sta nel sapere quando e' il momento di strapparle un sorriso o le mutande.

541.                Sapete cosa mi fa veramente ridere? I muscoli facciali.

542.                Quello fu un furto diverso, il ladro appena entrato in casa iniziò a ridere mentre rubava. Fu un furto con spasso.

543.                Prendete tutto come un bel gioco. La serietà è una malattia. (Le admin più sexy di FB)

544.                L’unico modo infallibile per provare una nuova gag era quello di provarla su Zeppo. Se gli piaceva, la scartavamo. (Groucho Marx)

545.                La risata di un bambino è uno dei suoni più belli al mondo. A meno che non siano le 3:00. E sei solo a casa. E non hai un bambino.

546.                Si può uccidere il male seppellendolo di risate. (Stephen King)

547.                E' morto il comico Zuzzurro! No, aspettate! La sua spalla ancora si muove! (Renato Minutolo)

548.                Morto il comico Zuzzurro. Adesso si riparte dalla A. (Ana Yrda)

549.                E' morto Zuzzurro. Drive in pace... (Avvocato Brosisky)

550.                E' morto Zuzzurro. Gaspare farà coppia con il Fico d'India rimasto. (Andrea Rastelli)

551.                Uno studio rivela che il senso dell'umorismo si sviluppa dopo i 18 mesi. Vedi Silvio? Giusto il tempo di scontare la pena e poi vedrai che risate.  (Gianni Yan Cortese)

552.                Un giorno mentre viaggiavo in macchina verso la Grecia mi si è rotta l'aria condizionata. Per fortuna sparavo a tutto spiano freddure e ghiacciate... (DrZap)

553.                Perché i vampiri vanno nei cinema dove sono in programmazione film comici? Perché il riso fa buon sangue. (Walter Angelucci)

554.                Ruba confezioni di zafferano per 600 euro: arrestato 28enne. Ahahahahahahah, c'ho tanto riso!!! (Kermit103)

555.                Se la vita non ti sorride, falle il solletico.

556.                E se non sai cogliere l'ironia prova con i pomodori. (Lo stronzo abusivo)

557.                Due cose ci salvano nella vita: amare e ridere. Se ne avete una va bene. Se le avete tutte e due siete invincibili. (Tarun Tejpal)

558.                X: "cosa ti fa ridere?". Y: "i muscoli facciali". (EdvigeDelleNevi)

559.                Ho bisogno di una persona intelligente con cui ridere come se fossimo scemi. (José Maria Ribes)

560.                Sono nato piangendo, mentre tutti ridevano... moriro' ridendo, mentre tutti piangeranno. (Jim Morrison)

561.                Lasciatemi ridere con i saggi e mangiare con i ricchi. (Samuel Johnson)

562.                Le mie battute sono freddure irresistibili perché prima di spedirle in giro le lascio in frigo tutta la notte. (DrZap)

563.                Non ho mai così tanto riso... vialone nano. (Renato Brunetta) (Renato R.)

564.                E' scientificamente provato: la mancanza di senso dell’umorismo è direttamente proporzionale alla mancanza di intelligenza. (marco salvati)

565.                La vera giarrettiera è l'ironia. (kabara79)

566.                "Le mie barzellette fanno ridere tutto il mondo, solo tu non ridi!" "Tutto il mondo? Ma non farmi ridere!"

567.                Qualunque cosa abbia il potere di farti ridere, non è mai uno spreco di tempo. (Stephen King)

568.                Per degli esperti britannici lo zucchero è pericoloso come il fumo. Quello di canna, però, ti fa tanto ridere! (Michele Todaro)

569.                La vita è uno scherzo in cui nessuno ride. (buiomulticolore)

570.                Adoro le persone che mi fanno ridere. Penso che ridere sia la cosa che mi piace di più. E’ la cura per moltissimi mali. (Audrey Hepburn)

571.                Oggi in automobile ho riso come un matto, ed ho finalmente capìto cos'è l'autoironia. (Gian Carlo Moglia)

572.                Il Bagaglino chiude dopo 46 anni di comicità. Questa sì che fa ridere. (micro satira)

573.                Una volta ho avuto una relazione veramente seria. L'ho interrotta perche' non ridevamo mai. (Cagiava)

574.                Ciò che unisce due persone, oltre l’amore, sono le risate.

575.                Lo ammetto, riciclo le battute. Ma lo faccio per l'ambiente. (Mordicchio)

576.                Fa talmente freddo che mi sono coperto di ridicolo. (Mordicchio)

577.                Sciocchi ma eleganti: il raso abbonda sulla bocca degli stolti. (Penelope Ventisei)

578.                L'immaginazione e' stata donata all'uomo per compensare cio' che non e'. L'humour per consolarlo di quello che e'. (Saki)

579.                Credo che l'unica cosa da fare sia non prendersi troppo sul serio, ridersi addosso, e sorridere spesso, così le rughe andranno nei posti giusti.... (A. Vincenzi)

580.                L’umorismo serve a rendere più facile la vita, a smussare gli angoli, a farti capire che le cose importanti nella vita sono veramente poche, due o tre e noi stiamo invece a discutere ed arrabbiarci sulle altre diciotto o ventimila. (Bruno Bozzetto)

581.                Mi mette di buon umore guardare i pannelli sul tetto di casa mia. Almeno loro sono solari. (gooblegobbleblog)

582.                Tra le mie doti nel curriculum indico il senso dell'umorismo. Lo dimostra l'inserimento di uno stage gratuito tra le esperienze di lavoro. (IdeeXscrittori)

583.                E' morto Mickey Rooney, il re della risata. Ahahahahah! (Stefano Belli)

584.                Ridere e' il linguaggio dell'anima.

585.                Sorridi! I denti non li avrai per sempre. E non sai neppure se potrai permetterti una dentiera ! (Checco Zalone)

586.                Il segreto per vivere bene e a lungo e' mangiare la meta', camminare il doppio, ridere il triplo, amare senza misura. (proverbio cinese)

587.                I comici vengono contestati e i politici fanno ridere! (Ezio Greggio riferendosi alla serata di Sanremo)

588.                Il 'black humor' e' come un paio di gambe... non tutti ce l'hanno!

589.                Certo che so cosa sono gli addominali. Quelle cose che fanno male quando ridi troppo.

590.                Stasera le battute sulle strisce di coca sono scontatissime. Solo le battute, purtroppo. (Aleandro Bartolini) (Kotiomkin)

591.                Vi prego non fate battute sul mio conto... Versateci dei soldi. (valemille)

592.                Ho aperto l'armadio e ho raccontato una barzelletta ai miei vestiti: si sono piegati dal ridere. (Antonio Piscioneri)

593.                Catanzaro: dispersi 3 pescatori usciti in barca per una battuta. Indagato il comico. (Scie Comiche)

594.                L'ironia è l'erezione della mente. (BuiOscuro)

595.                Schierarono eserciti di comici, plotoni di cabarettisti, intere divisioni di clowns... Un enorme sforzo Sbellico. (Daniele Totolo)

596.                Ho deciso di prenderla a ridere, che prenderla nel culo fa un po' male. (F_Squillace)

597.                L’umorismo, che splendido modo per neutralizzare la realtà quando ci cade addosso. (M. Levy)

598.                Il sorriso, la dignità e le mutande sono le uniche cose che nessuno deve riuscire a portarti via senza il tuo permesso.

599.                A livello neurobiologico, la risata rappresenta la distanza minima tra due persone perché mette istantaneamente in collegamento il loro sistema limbico. (Daniel Goleman)

600.                Gli addetti alla fabbricazione del buon umore sono in cassa integrazione. (Vasco Brondi)

601.                E' una cosa buona, giusta e nobile che, essendo infettivi il dolore e la malattia, non ci sia nulla di più contagioso del riso e del buonumore. (da “Canto di Natale”) (Charles Dickens)

602.                Riciclava le battute degli altri. Si definiva un comico ecologico. (Stefano Martinelli)

603.                Noi ridiamo e scherziamo, ma là fuori c'è veramente gente che usa questa scusa per lasciarti. (Il_Lord_Inglese)

604.                Volevo chiedere scusa se ho fatto qualche post ironico su Dio. Però mi ha fatto così, è anche colpa sua. (Elisio Marinelli)

605.                Praticate la religione dell’allegria e la politica del sorriso.

606.                Non si invecchia andando avanti con l'eta', si invecchia quando si smette di ridere. (Lo zoo di 105)

607.                Faccio una battuta. "Pallaaaaaa". (Carlo Trombetta)

608.                "Ma che cosa c’è di tanto terribile nel riso?". "Il riso uccide la paura, e senza la paura non ci può essere la fede". (Umberto Eco)

609.                Quando un uomo senza il senso dell'umorismo incontra un uomo con il senso dell'umorismo, l'uomo senza il senso dell'umorismo e' un uomo morto. A meno che non abbia una pistola. (Guido Catalano)

610.                Che poi, cosa avrebbero dovuto fare i Romani ai vignettisti di Asterix? (Satiraptus) (Matteo Tacchi)

611.                Se non siete in grado di capire il sarcasmo puo' essere un'indicazione precoce di una malattia cerebrale.

612.                Sono ricco di spirito. Dovro' stare attento che non mi venga la cirrosi. (DrZap)

613.                Sono un ambientalista. La maggior parte delle mie battute sono riciclate. (Tiziano Roversi)

614.                Mai più nascerà un altro DrZap ! Prende la pillola 'sto stronzo ! (Renato R.)

615.                Londra. Una cinquantenne non ride da 40 anni per evitare le rughe. Poi sente Renzi parlare in inglese e ora ne dimostra 70. (Satiraptus) (Cesare Di trocchio)

616.                Mi dicevano che per fargli perdere la testa dovevo farlo ridere, e invece, vi diro', anche l'accetta ha funzionato bene.

617.                Chi non ha il dono dell'autoironia, dovrebbe avere diritto alla pensione d'invalidita'. (Satiraptus) (Bruce Ketta)

618.                Londra, un donna non sorride da quarant'anni per evitare il formarsi delle rughe. Però mi è simpatica lo stesso, visto che è l’unica che apprezza le mie barzellette! (Castruccio Castracani)

619.                Rocco Tanica vuole bene a Sergio Conforti di un amore fraterno. Conforti è antipaticuccio perché è il lato "ufficiale" di Tanica. A lui preferisco Tanica che è più simpatico, Conforti ha dei difettucci che è meglio perderlo che trovarlo. Sergio Conforti stima Rocco Tanica perché gli porta a casa i soldi, gli fa mangiare il pane. (Rocco Tanica)

620.                Una donna non sorride mai da 40 anni, per ritardare l'avvento delle rughe. Non avrà le rughe ma che vita di merda. (Giovanna Agriformi)

621.                Per farla innamorare devi farla venire, che a farla ridere so boni tutti.

622.                Non sopporto le battute sul sesso. Per precauzione, indosso sempre la conchiglia protettiva. (Giuliano Gavagna)

623.                L'autoironia e' direttamente proporzionale all'intelligenza. Sempre.

624.                Comunque il fatto che Brunetta sia nato a Venezia, la città dell'acqua alta, è la prova che Dio ha un gran senso dell'umorismo. (Matteo Tacchi)

625.                L'autoironia e' la certificazione di intelligenza piu' gradevole che io conosca. (Dee Dee)

626.                l grande merito di Luttazzi? Farmi scoprire gli originali... (Il Permeista)

627.                Secondo la scienza ridere rende complici e fa rompere il ghiaccio. Ok ma adesso posso rivestirmi? (Fabio Cavallari)

628.                Brutto il giorno che non si è riso, peggiore quello che non si è pasta. (DrZap)

629.                Oriana Fallaci intervista Totò:
- Principe: io non La ho mai vista ridere. A parte il fatto che esser triste è la legge dei comici, io temo che Lei abbia sempre riso pochissimo: che non conosca il sapore di una bella risata.
- Pochissimo, niente. Io non rido, sorrido. E, anche quello, raramente. Sorrido a lei, per esempio, perché è una donna: non si può mica parlare a una donna con il musone. Però vede: non è esatto nemmeno dire che io sia triste: son calmo, privo di ansia. Io l’ansia non la conosco. Deve influire, in questo, il mio residuo di sangue orientale, bizantino. Non so... starei ore e ore fermo a guardare il cielo, la luna. Io amo la luna, assai più del sole. Amo la notte, le strade vuote, morte, la campagna buia, con le ombre, i fruscii, le rane che fanno qua qua, l’eleganza tetra della notte. È bella la notte: bella quanto il giorno è volgare. Il giorno... che schifo! Le automobili, gli spazzini, i camion, la luce, la gente... che schifo! Io amo tutto ciò che è scuro, tranquillo, senza rumore. La risata fa rumore. Come il giorno.

630.                Quando la vita mi sorride mi viene sempre il dubbio: saprà qualcosa che io non so?

631.                Il problema delle barzellette politiche e' che vengono elette.

632.                I bambini ridono in media 400 volte al giorno, gli adulti 15. La domanda giusta non è "Perché ridi?" ma "Perché non ridi più?". (Genio78)

633.                Non scrivo battute elettrizzanti per paura che restiate folgorati. (GI_GI_TO)

634.                Se una donna non e' mai di cattivo umore, vuol dire che e' un transessuale.

635.                OK, non hai il senso dell'ironia. Ma se ti mando a fanculo, spero tu abbia almeno il senso dell'orientamento.

636.                Antico luogo di ritrovo per battutisti fiorentini: Loggia dei LAZZI. (Renato R.)

637.                Io non voglio una relazione seria. Voglio ridere!

638.                Per questa arguzia, la mia personcina ti è davvero grata. Persino un po' tombino. (Luigi Tosi)

639.                Essere donna ha molti lati positivi ed alcuni piuttosto negativi. Uno è non poter dire tutte le battute che vorresti per la paura di passare per quello che non sei. Che poi è come dire che se ti violentano te lo sei pure cercato. (Maria Luisa LaMolly Tegon)

640.                Il senso dell'umorismo è legato all'intelligenza e all'onestà delle persone.

641.                L'ironia è l'arte di far sorridere tutti senza mai offendere nessuno. (Dr3am)

642.                La vita e' come uno specchio: ti sorride se la guardi sorridendo.

643.                Ridere è liberatorio, afrodisiaco, spiazzante, esaltante, piacevole e intelligente. Ed è pure gratis. (Jacopo Fo)

644.                Essere capaci di sorridere dopo una sconfitta è la vittoria finale. (Bertus Aasfjes)

645.                Il miglior modo per stare allegri è cercare di rallegrare qualcun altro. (Mark Twain)

646.                Bisogna stare attenti con chi si usa l'ironia. E' come per la matematica, non tutti sono capaci di comprenderla. (Caffeina)

647.                Ultim'ora. Scrive 'genio' come commento ad una battuta di satira e l'autore gli esaudisce tre desideri. (Satiraptus) (Roberta Cafiero) (Diletta Mezzina)

648.                Spiegare le battute è come mimare il sesso indossando un cappotto. (Roberto Seravalle)

649.                I bambini ridono 400 volte al giorno, gli adulti 15. Ti do le bollette del gas, della luce, il mutuo, ti accompagno a scuola, poi ti porto a calcio, a danza, torno a casa, ti faccio da mangiare, lava, stira e vediamo che cazzo c'e' da ridere ancora! (Colorado) (Nando Timoteo)

650.                Ride bene chi ride nonostante. (Uffa)

651.                L'ironia e' l'ipotenusa del lato intelligente di una persona. Di base, ce l'ha solo chi e' all'altezza.

652.                E fattela una risata, che magari domani ti addormenti in pigiama e ti risvegli vestito elegante.

653.                Le battute sporche se le pulisci non fanno piu' ridere. (Pablo Ducali)

654.                "L'autore de "La Linea", come ha risolto, per il suo personaggio, il problema degli occhi?". "Cavandoli!". (Daniele Totolo)

655.                Non ho più paura di fare battute sciocche che non fanno ridere. Sempre meglio di quei discorsi seri che fanno ridere. (Satiraptus) (Cesare Di Trocchio)

656.                Chi non coglie l'ironia dovrebbe andare a cogliere le patate... (Luca Bagnasco)

657.                Se non volevi una risposta sarcastica, non dovevi fare una domanda stupida. (Willy, Il Principe di Belair)

658.                Se non sapete cogliere l'ironia andate a cogliere i pomodori!

659.                La satira funziona meglio se il cadavere è ancora caldo. (Enzo Sanfilippo)

660.                Ridi sempre, ridi, fatti credere pazzo, ma mai triste. Ridi anche se ti sta crollando il mondo addosso, continua a sorridere. Ci sono persone che vivono per il tuo sorriso e altre che rosicheranno quando capiranno di non essere riuscite a spegnerlo. (Roberto Benigni)

661.                Umorismo - Scienza, il senso dell'umorismo arriva dopo i 18 mesi. Grazie a chi dopo avere letto questo post riderà fra un anno e mezzo. (Kotiomkin) (Gianluca Gabellotti)

662.                Il sarcasmo e' stato creato per confondere gli stupidi.

663.                Geppi Cucciari strappa un sorriso a Mattarella. Undici punti di sutura. (Kotiomkin) (Roberto Ricci)

664.                L'ironia è come gli scacchi. C'è chi vede solo il bianco e nero e chi capisce il gioco. (Chi non muore)

665.                Ho un amico così cretino che per lui è più facile cogliere i pomodori che l'ironia. (DrZap)

666.                Il sarcasmo e’ un’arte. Se fosse una scienza io avrei il dottorato.

667.                Non cogli l'ironia? Allora cogli...one! (Satiraptus) (Cesare Di Trocchio)

668.                Per vedere il mio sorriso prima delle 11 di mattina devi essere una brioche oppure un bonifico.

669.                Si può ridere di tutto, ma non con tutti. (Pierre Desproges)

670.                Se solo riuscissimo a ridere di noi stessi, nel bene e nel male, sarebbe un mondo migliore. (Jena Malone)

671.                Quando un'abbuffata e' accompagnata da divertenti battute e freddure si dovrebbe chiamare abbuffonata. (DrZap)

672.                Io e la mia famiglia ridiamo spesso. Sì, purtroppo, quando ci costringono, ridiamo indietro le cose che ci prestano. (DrZap)

673.                L'ironia e' l'abito elegante dell'intelligenza.

674.                Nessun comico a Sanremo 2016. Sono tutti impegnati nelle riunioni di partito. (Satira Marcia) (Giovy Novaro)

675.                Che poi chi e' che cerca una relazione seria? Io ne voglio una dove si ride tutto il tempo! (Giuse Ber)

676.                BENE, adesso che SanRemo è finito possiamo passare a San Valentino, ma in fretta perché dopo si riderà veramente...arriva San Macario !

677.                I sensi sono 6: gusto, olfatto, udito, vista, tatto e il senso dell'umorismo. Ma quest'ultimo manca a parecchi. (Dlavolo)

678.                Tutto quello che mi serve per creare una comica è un parco, un poliziotto e una bella ragazza. (Charlie Chaplin)

679.                Rivolto ad Albert Einstein: "Vede, acclamano lei perché non la capisce nessuno, acclamano me perché mi capiscono tutti".

680.                "Se qualcuno di voi piangerà al mio funerale, non vi parlerò mai più". (Poco prima di morire) (Stan Laurel)

681.                Due cose ci salvano nella vita: amare e ridere. Se ne avete una va bene. Se le avete tutte e due siete invincibili. (Tarun J. Tejpal)

682.                La stringatezza è l’anima dell’arguzia e gli uomini di poche parole sono gli uomini migliori. (William Shakespeare)

683.                Ironia è quando metti la mano su di un libro colmo di bugie per giurare di dire la verità.

684.                "Quindi sei fidanzato?". "Sì". "Ma è una storia seria?". "No, no, si ride anche". (@Vertingetorige)

685.                L'ironia e' una facolta' a numero chiuso.

686.                Ho fatto una battuta sul fatto che mancasse la pasta e lei non ha neppure riso. (Ivan Scoppetta)

687.                Il riso e' la miglior medicina, specie se la malattia e' la diarrea. (DrZap)

688.                Un sorriso fa il doppio di strada di un brontolio. (Robert Baden-Powell)

689.                MI HANNO SCRITTO: "HO DATO UN'OCCHIATA AL TUO PROFILO, FA RIDERE !". BE' LO SO, HO IL NASO UN PO' PROMINENTE. (Umorismo Appena Colto)

690.                L'ironia è prerogativa degli inglesi affetti da iperferritinemia? (Armando Giuseppe Bonatto Minella)

691.                Se fai ridere parlando di sesso o di politica non sei un comico. (Lino Toffolo)

692.                Commentare una battuta satirica, dicendo che non si scherza su certe cose, e' un po' come interrompere Rocco Siffredi durante un film porno, dicendo che non si fa sesso fuori dal matrimonio. (Satiraptus) (Cesare Di Trocchio)

693.                L'ironia e' una dichiarazione di dignita', un'affermazione della superiorita' dell'uomo su cio' che gli capita. (Romain Gary)

694.                Oggi sono stato a vedere mio figlio e devo ammettere che le sue battute fanno davvero ridere. Peccato giochi a pallavolo. (Corsivo Corrosivo) (Massimo Raffaele)

695.                Fatevi installare l'ironia. (Satiraptus) (Cesare Di Trocchio)

696.                Come sarebbe a dire che il protossido di azoto non vale per far ridere una donna? (Carlo Trombetta)

697.                Hai problemi con l'alcool? Noi possimao darti un amaro. (Ridere senza coglionate)

698.                "Ci sono un divorziato, un marito che va a squillo e un prete pedofilo". "E' una barzelletta?". "No, un convegno sulla famiglia tradizionale". (Prugna) (Francesco Giamblanco)

699.                C'è poco da fare, l'ironia appartiene all'intelligenza. (Caffeina)

700.                Ricordati di coltivare l'ironia. Anche solo per uso personale. (Cesare Di Trocchio)

701.                Ho notato che alle mie battute, ridono più facilmente le donne di bassa statura. Questo, fa di me un buffone di corte? (Giuliano Gavagna)

702.                L'umorismo e' il piu' potente meccanismo di difesa. Permette un risparmio di energia psichica e consente a una semplice battuta di bloccare l'irrompere di emozioni spiacevoli. (Sigmund Freud)

703.                Vi prego, non fate battute sul mio conto... Versateci dei soldi. (valemille)

704.                Se ridere e' la miglior medicina e la marijuana ti fa ridere, la marijuana e' la miglior medicina.

705.                Volevo scrivere una battuta su mia nonna, ma alla fine si è mossa e ho preferito scriverla qui su twitter. (mr_takki)

706.                La satira e' l'anagramma di risata. (Mario Raz)

707.                Un grande comico e' venuto a mancare: Gene Wilder. Era da tempo malato di Alzheimer. Questo e' un omaggio alla sua memoria. (Il Pensator Scortese)

708.                Donna americana non ride da 40 anni per non avere le rughe e ne dimostra 20. Poi sente per caso Renzi che parla inglese e ora ne dimostra 65. (Satiraptus) (Cesare Di Trocchio)

709.                Mi viene da ridere, dico sul serio...! (Maria Micalizzi)

710.                Per quelli che copiano le battute ci vorrebbe la penna di morte. (Gianluca Foresi)

711.                L'ironia e' una facolta' a numero chiuso.

712.                Ho visto una medium a cui piacevano molto le battute di spirito. (DrZap)

713.                7 ottobre 2016. Giornata Mondiale del Sorriso. Ma non in Siria. (Pensieri Fulminati) (Giovanna Agriformi)

714.                Sorridi alla vita, così ti potrà colpire meglio sui denti.

715.                La giornata mondiale del sorriso non è una data fissata, ma si festeggia il primo venerdì di ottobre. Farla di lunedì sarebbe stata una presa per il culo troppo evidente. (Chiara Pontremoli)

716.                Avviso motorizzazione. Avvisiamo che per usare l'autoironia non occorre patente di guida, costa pochissimo e va lontanissimo... un vero affare egologico. (Diario Avulso) (Antonio Reggiani)

717.                Il Papa dice che l'umorismo ci avvicina a Dio. Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spiritoso Santo. (Kotiomkin) (Nadia Puma)

718.                Mi hanno detto "Se ride alle tue battute e' fatta". Confermo, era fatta. (Gianluca Impastato)

719.                Al mattino. Prima delle 11 non è sorriso, è paresi facciale.

720.                "L'umorismo ci avvicina a Dio", ha detto Papa Francesco tirando gavettoni in Piazza San Pietro. (Rostokkio)

721.                Agglomerato urbano di gatti allegri: felicittà. (Simone Quarta)

722.                Il riso è sacro. Quando un bambino fa la prima risata è una festa. (Dario Fo)

723.                In Germania invece hanno poco sense of humor, quindi nel fare battute sono molto crauti! (Silvia Valdes)

724.                In un uomo niente è più serio del suo senso dell'umorismo, perché rivela la sua volontà di conoscere tutta la verità. (Mark Van Doren)

725.                Referendum. Ha vinto il Comico: preparatevi a ridere. (Antonio Mariani)

726.                E se un giorno cadrai, io sarò lì a prenderti... per il culo. (Snoopy forever)

727.                Un sorriso e' una curva che raddrizza un sacco di cose.

728.                Ironia e' quando metti la mano su di un libro colmo di bugie per giurare di dire la verita'. (Project Phoenix)

729.                L'anno scorso ho passato qualche giorno di vacanza a Bari. La sera raccontavo storielle e barzellette carine per cui il padrone dell'albergo mi disse: "Che storielle facete raccontete!". "Se volete, ne conosco tante altre. Ve le racconto?". "Facete, facete pure". (DrZap)

730.                Il mestiere più allegro? La dattilografa. Fa un sacco di battute. (Guido Rojetti)

731.                Il sarcasmo è un'arma. L'ironia è un'armatura. (Lucilla Masini)

732.                Sei la prova che Dio ha il senso dell'umorismo.

733.                Salvini: "Crozza non fa ridere". Infatti, fa più ridere Salvini. (Soppressatira) (Ciro Raimo)

734.                Il riso abbonda sulla bocca degli stalker. (Virgilio Natola)

735.                L'Italia è sull'orlo di un burlone. (Gino Montuori)

736.                Ho sempre pensato che una fotografia sia come una barzelletta: se la devi spiegare significa che non è venuta bene. (Ansel Adams)

737.                L'idea di mangiare germogli di soia suscita in me grandi risate. Ma non è tutto: quando penso alla parola "risate" la prima cosa che mi viene in mente è "montagne di riso". E mi viene fame. (IdeeXscrittori)

738.                La riuscita di un ottimo riso dipende da un buon solletico. (Aldo Menghevoli)

739.                I comici vengono contestati e i politici fanno ridere! (Ezio Greggio) (riferendosi alla serata di Sanremo)

740.                Il segreto della mia comicità? La ribellione di fronte all'angoscia, alla tristezza, alla malinconia... (Monica Vitti)

741.                Il Bagaglino chiude dopo 46 anni di comicità. Questa sì che fa ridere. (Micro Satira)

742.                L'autoironia è l'ipotenusa della saggezza, di base ce l'ha solo chi è all'altezza. (Valentino Pescetelli)

743.                Battute scontate, o a prezzo intero? Fa(ce)te voi! (Sarò bre') (Margherita Campanella)

744.                Essere o non essere... fritture o freddure. (DrZap)

745.                I vignettisti non si vaccinano. Sperano di prendere il Mordillo. (Pietro Vanessi)

746.                Non mi fido dell'intelligenza di chi non ha senso dell'umorismo. (raffaele iovino)

747.                Quello speleologo chiedeva di essere tirato su, e tutti gli raccontavano le barzellette. (Corssivo Corrosivo) (Stean Ginca)

748.              Ci vuole talento anche ad essere ironici. (@diceroio)

749.                Cosa ti metti per sembrare cosi' giovane? A ridere, mi metto a ridere. (DisturbataMente) (Carolina La Marca)

750.                Chi sa far ridere conosce a fondo dolore e pianto. (Sarò bre') (Topazia Ramon)

751.                Pietro Diomede è stato grande! Purtroppo la giuria ama l'umorismo di massa e non quello di carrara che ti lascia di marmo. (Lino Giusti)

752.                Il mio primo provino a Zelig fu cosi' commentato "Ci sei piaciuta molto, soprattutto se avessimo capito una sola parola di quello che hai detto". (Maria Rossi)

753.                Comico affermato, non riesce a liberarsi di un collega che vuole lavorare in coppia solo con lui. La spalla al piede. (GdP) (Giuliano Gavagna)

754.                Nonostante avessi dato il vantaggio agli altri umoristi, li ho doppiati. Anche se erano più bravi in lingua originale. (Lino Giusti)

755.                Quando mi drogo faccio ridere le persone. Sono un tossicodivertente. (Umorismolibero)

756.                Il nonsense sta all'umorismo come la mistica alla teologia. (Mastro Eccardo)

757.                Chi non ha senso del ridicolo figuriamoci dell'umorismo. (Sebastiano Paulesu)

758.                Chi ride troppo nasconde qualcosa. Qualcosa che non fa ridere.

759.                Attraverso la comicità  vediamo l'irrazionale in cio' che sembra razionale, il folle in cio' che sembra sensato, l'insignificante in cio' che sembra pieno di importanza. (Charlie Chaplin)

760.                Chi possiede il dono dell'Umorismo possiede il più raffinato grado dell'Energia Spirituale.