LE SCOMMESSE

1.     Roma antica. Un gladiatore scommette che riesce a scoparsi 100 donne una dietro l'altra. Grande pubblicita' dell'impresa, organizzazione nel Colosseo, bandi da tutti le parti, e infine arriva il gran giorno. Colosseo strapieno, arriva il gladiatore in gran forma, sponsor alle spalle, arbitro, allenatore. E via: 1, 2, 3 4, 5 ... 10 ... pausa, asciugamano, coca cola ... 11, 12, 15 ... 20 ... pausa, coca cola ... 21, 22, 25, ... 30 ... pausa, massaggio ... 31, 33, 34, 35, ... 40,  pausa ... 50 .... 60 ... 70 ... 80 ... 85, pausa, strizzamento di asciugamani, ricomincia  90 .... pausa, coca cola ... 91, 92 ... pausa ... 93, 94 ... pausa .... 95 .... 96 ... 97... pausa, incoraggiamenti ... 98 ... 99 ... il gladiatore crolla svenuto. Colosseo in silenzio di tomba,  si alza un vecchietto dai gradini piu' alti e grida: "Ah frocioooooo !!!".

2.     In un saloon del Far West. Un prestigiatore chiede attenzione ai cow-boys presenti perché vuol presentare un suo nuovo gioco di prestigio: "C'e' qualcuno che vuole scommettere che riesco a farglielo rizzare a comando?". Un tizio si offre volontario, tira giu' i calzoni e in effetti appena il prestigiatore dice 'Bim Bum bam' il membro presenta una rapida e impressionante erezione. Il prestigiatore aggiunge: "E non e' tutto: il membro tornera' in posizione normale non appena qualcuno lancera' un fischio". E in effetti un cowboy lancia un fischio e subito dopo il membro torna normale. A quel punto si alza un vecchietto che dice: "Scommettiamo che con me non riesce: sono 30 anni che non mi si rizza piu'". E il prestigiatore: "Non c'e' problema: 'Bim bum bam' " e il pene presenta subito una stupenda erezione. Allora il vecchietto tira fuori la colt e urla: "Il primo che fischia lo faccio secco! ".

3.     Notizia giornalistica: Ripescati ieri in mare due corpi. Trattasi di due scozzesi che avevano scommesso su chi rimaneva piu' a lungo in apnea sott'acqua.

4.     Un matto scommette che riesce a buttarsi dall'alto del manicomio sopra un biglietto del tram senza farsi male. Ed infatti vince la scommessa che viene ripetuta molte volte. Un giorno pero' si sfracella al suolo, ma prima di morire guarda il biglietto e dice. "Ma chi e' stato a mettere un biglietto usato: e' forato! ".

5.     Gianni Agnelli sta andando al lavoro nella sua Ferrari Testarossa quando si vede superare da una Ferrari F40 ed e' stupito quando dalla stessa, nel parcheggio della fabbrica, vede scendere un operaio. Lo fa subito chiamare nel suo ufficio, e gli chiede di chiarire come faccia a permettersi un tal lusso.  L'operaio risponde: "Io ho l'hobby di fare scommesse, e le vinco sempre... per esempio quella macchina l'ho vinta stamattina! E siccome lei non mi credera', sono disposto a fare subito una scommessa, per la simbolica somma di 1000 lire, solo per dimostrarle che vinco sempre". Agnelli accetta la scommessa, e l'operaio dice: "D'accordo. Allora io scommetto che lei tra un mese sara' malato di emorroidi". Passa il mese, e nell'ufficio di Agnelli si ritrovano l'operaio ed un medico. Questi, indossato un guanto, verifica se sono uscite le emorroidi e constata che non ci sono. L'operaio stupito dice che e' impossibile, insiste, e alla fine ottiene di poter controllare con le sue mani. Infila un guanto, e controlla accuratamente e poi, rassegnato, consegna le 1000 lire ad Agnelli che gli fa: "Visto che non vinci tutte le scommesse?". "Mille lire le avro' pure perse, ma non puoi immaginare quanti soldi ho vinto scommettendo che ti avrei infilato un dito nel culo!"

6.     Il signor Peppino decide di comperare alla moglie un bellissimo ferro da stiro professionale. Entra in un negozio, ma spaventato dal prezzo decide di rubarlo. Il commesso lo scopre e gli dice: "Ehi tu, cosa stai rubando?". "No niente solo un ferro da stiro!". "Bravo, ma se vuoi portartelo via, devi portartelo via legato al cazzo!". L'uomo, dopo tanti sforzi, riesce a portarlo sino all'uscita del locale ed il commesso: "Bravo hai vinto, e' tuo". A casa per mesi e mesi non ha rapporti con la moglie, e si limita a rinchiudersi in una camera da solo. La moglie, una notte entra in questa camera e vedendo il marito in piedi davanti allo specchio, vicino al lettino con su una serie di pesi da 5 Kg, 10, 20, 30, 40... e gli chiede: "Cosa fai, sempre qui?". " Stai zitta, mi sto allenando, gli voglio fregare un frigorifero..."

7.     Un gregge di pecore sta pascolando su di una collinetta. Un carabiniere in borghese si avvicina al pastore seduto su di una pietra e dice: "Scommettiamo che indovino quante pecore hai?". "Se indovini, te ne regalo una!". "183". "Bravo, scegliti quella che vuoi". "Ora scommettiamo che io indovino che mestiere fai tu?" replica il pastore. "Il carabiniere!". "E come hai fatto?". "Solo un carabiniere poteva scegliersi un cane!"

8.     Un tizio muore e va all'inferno. Giunto al cospetto del diavolo dice: "Diavolo, ti propongo una scommessa: se vinco mi rimandi su per una decina d'anni". Il diavolo accetta e l'omino tira una scoreggia dicendo: "Rincorrila!". Il diavolo e' colto di sorpresa e il nostro amico ritorna sulla terra per dieci anni. Durante questo periodo il diavolo si allena, e 10 anni dopo, pronto nuovamente alla scommessa, si trovare il tizio che gli ripropone un'altra scommessa. Il diavolo accetta; l'omino scoreggia e grida: "Pitturala!!". E' proprio il caso di dire che il diavolo rimane di merda ed e' costretto a pagare di nuovo la scommessa. Passano altri 10 anni nei quali il diavolo si allena nel rincorrere e pitturare le scoregge. Dieci anni dopo il nostro amico si presenta al diavolo, sicuro di non essere piu' fregato, con una tavoletta di legno nella quale sono stati praticati tre fori. Si rinnova la scommessa: la posta in palio questa volta e' pero' l'ascesa al Paradiso. L'omino si mette la tavola sotto il sedere e tira una scoreggia, con il diavolo che aveva gia' in mano i pennelli. "Da che buco e' uscita ?". Il diavolo non crede alla semplicita' della domanda e, dopo aver annusato la tavoletta, sentenzia trionfalmente: "Da quello di destra !!". E l'omino: "No, coglione, dal mio buco del culo !!!".

9.     Pierino alla Luigina: "Scommetti 1000 lire che riesco a chiavarti senza toccarti?". "Ma, dai, e' impossibile! Ci sto!". Pierino monta la Luigina e se la scopa con grande foga. La Luigina alla fine gli dice: "Hai visto! Mi hai toccato...". E Pierino porgendo le 1000 lire: "Vabbeh... ho perso...!!".

10.  Un giocatore dilettante di golf sfida un professionista e scommette con lui 100 dollari. L'unica condizione e' la seguente: "Visto che sei ovviamente piu' bravo di me, dovresti accettare un handicap,  diciamo due "Preso" !". Il professionista non sa cosa sia un "Preso", comunque accetta. Di ritorno dall'ultima buca, i soci del club sono sorpresi nel vedere il dilettante con i cento dollari in mano e chiedono al professionista cosa sia successo. "Ero li' alla prima buca, pronto al primo colpo, quando quel figlio di puttana mi arriva da dietro, mi stringe le palle e mi grida "Preso" all'orecchio !!! Avete mai provato a giocare 18 buche in attesa del secondo "Preso" ?!?!".

11.  Un americano, un tedesco e un italiano fanno una scommessa: chi riesce a resistere piu' tempo in una stalla chiusa con il maiale. Comincia l'americano. Un'ora, due ore, tre ore... bussa. Viene trascinato via in stato semicomatoso. Prova il tedesco. Un'ora, due ore, tre ore, quattr'ore, cinque ore... bussa. Viene trascinato via svenuto. Prova l'italiano. Un'ora, due ore, tre ore... scorre tutta la notte. Tutto tace. La mattina dopo si sente bussare, viene aperta la stalla e... occorre trasportare via il maiale svenuto.

12.  "Scommettitore professionista". Durante la Grande Depressione un tizio entra in un bar e dice al barista: "Barista, voglio offrire a tutti un giro di liquori". Il barista dice: "Va bene, ma preferirei prima vedere il colore dei tuoi soldi". Il tizio tira fuori un un bel pacco di banconote e il barista gli chiede come le abbia avute. "Io sono uno scommettitore professionista". Il barista e' perplesso: "Mai sentito dire niente di simile". "Vede, io scommetto solo su cose sicure" dice il tizio. "Ad esempio?" chiede il barista. "Bene, per esempio, scommetto 50$ che io riesco a mordere il mio occhio destro". Il barista accetta la scommessa e cosi' il tizio si toglie il suo occhio di vetro e gli da' un morso. "Ah, mi hai fottuto" dice il barista e gli paga i 50$. Il tizio insiste: "Voglio darti un'altra possibilita'. Scommetto altri 50$ che io mi mordo anche l'occhio sinistro". Il barista ci pensa e sicuro che il tizio non puo' essere cieco accetta la scommessa. Cosi' il tizio tira fuori la sua dentiera e da' un morso al suo occhio sinistro. "Ah, mi hai fottuto di nuovo" dice il barista. "E' cosi' che io vinco un sacco di soldi. Adesso io prendero' una bottiglia del tuo miglior wiskey invece dei 50$". Con la bottiglia in mano il tizio si reca nel retrobottega e gioca tutta la notte con altri avventori del bar. Dopo molte ore di gioco e di bevute il tizio ritorna dal barista, ubriaco fradicio e dice: "Barista, ti voglio dare un'ultima possibilita'. Scommetto 500$ che io posso stare in piedi su una gamba sola sopra questo tavolo e pisciare dentro quella bottiglia di wiskey sullo scaffale dietro di te senza far cadere fuori una sola goccia di urina". Il barista ci pensa un poco e poi sicuro di vincere accetta la scommessa. Il tizio sale sul bancone, si mette su una gamba sola e comincia a pisciare dappertutto. Bagna il bancone, tutto il bar, il barista e se stesso e neanche una goccia cade nella bottiglia di wiskey. Il barista e' felice: "Hey, hai perso 500$!". Il tizio scende dal bancone e dice: "OK, OK, io ho scommesso 1000$ con gli altri avventori del bar che sarei rriuscito a pisciare su di te e su tutto il bar e per di piu' che tu saresti stato contento!".

13.  Una vecchia signora si presenta un giorno alla Banca del Canada portando con se' una borsa piena di denaro e dicendo di voler parlare con il presidente della banca per aprire un conto. Gli impiegati la portano nell'ufficio del presidente (il cliente ha sempre ragione!) e questi le chiede quanto vuole versare. E lei, buttando sulla scrivania la borsa dice: "165.000 dollari". Il presidente, curioso di sapere come aveva fatto ad ottenere tutto quel contante, glielo chiede. La vecchia signora risponde: "Ho fatto delle scommesse". Il presidente le chiede allora: "Scommesse? Che tipo di scommesse?". La vecchia signora risponde: "Per esempio, scommetto 25.000 dollari che le sue palle sono quadrate". "Ha! ha!" ride il presidente "E' una scommessa stupida. Lei non potra' mai vincere una scommessa di questo genere!". La vecchia signora allora lo sfida: "Allora, accetta la mia scommessa?". "Certo" dice il presidente "Scommetto 25.000 dollari che le mie palle non sono quadrate!". Allora la vecchia signora dice: "Dato che si tratta di un mucchio di denaro, posso portare con me il mio avvocato domattina alle 10 come testimone?". "Certo!" dice fiducioso il presidente. Quella notte il presidente e' veramente nervoso a causa della scommessa e passa un sacco di tempo davanti allo specchio a controllare le sue palle, girandosi a destra e a sinistra continuamente. Le controlla con attenzione finche' non e' sicuro di vincere la scommessa. Il mattino dopo alle 10 precise, la vecchia signora compare con il suo avvocato nell'ufficio del presidente. Presenta l'avvocato al presidente e ripete la scommessa: "25.000 dollari che le palle del presidente sono quadrate!". Il presidente accetta di nuovo la scommessa e la vecchia signora gli chiede di abbassare i pantaloni, cosi' tutti avrebbero potuto vedere. Il presidente accetta. La vecchia signora scruta attentamente le palle e poi gli chiede se puo' toccarle. "Va bene, in fondo 25.000 dollari sono un sacco di soldi, quindi credo che Lei debba essere assolutamente sicura".  In quel momento egli nota che l'avvocato sta silenziosamente sbattendo la testa contro il muro. Il presidente chiede alla signora: "Che diavolo ha il suo avvocato?" E lei: "Niente, a parte il fatto che ho scommesso con lui 100.000 dollari che alle 10 di stamattina avrei avuto nelle mie mani le palle del Presidente della Banca del Canada".

14.  Scommetto che perdo questa scommessa.

15.  La risposta di Fogg fu che un vero inglese non scherza mai su cose serie come le scommesse. (Philip J. Farmer, Il diario segreto di Phileas Fogg)

16.  Fini, Mastella e Veltroni fanno una scommessa su chi riesce a far mangiare della senape a un gatto. Comincia Fini che prende il gatto per la collottola, gli ficca in bocca la senape e gliela fa deglutire a furia di schiaffoni. "Eh, no! Non vale!" insorgono gli altri due "Hai usato la violenza, questi sono metodi dittatoriali!!". Tocca a Mastella, il quale prende un pezzo di carne, ci spalma la senape, chiude la carne in modo che il gatto non se ne accorga e gliela da' da mangiare. "Eh no! - insorge Veltroni - L'hai ingannato! Questi sono metodi da Prima Repubblica ! Ora ti faccio vedere io come si fa, col metodo della concertazione, il gatto mangera' la senape e sara' FELICE di mangiarla!!!". Prende il gatto, gli tira su la coda, prende una ditata di senape e gliela spalma sul buco del culo. "MIAOOOOOOOO!!!" urla il gatto, leccando avidamente la senape...

17.  Una bionda e una mora stanno guardando il TG delle 20. Le immagini mostrano un uomo che sta per buttarsi dal ventesimo piano di un palazzo. La mora dice: "Scommetto centomila che si butta...". La bionda ci pensa su e poi accetta. Qualche secondo dopo l'uomo si butta. La bionda ha perso la scommessa. A quel punto però la mora, presa dal rimorso, dice alla sua amica: "Non posso accettare i tuoi soldi. Avevo già visto queste immagini al notiziario delle 19...". E la bionda: "Le avevo viste anch'io, ma non credevo che si ributtasse di nuovo...".

18.  Un tale deve dire, con mooolto tatto, a una donna che le è morto il marito. Si mette sotto la finestra e grida: "Vedova Smith! Vedova Smith!". Quella si affaccia e fa: "Io mi chiamo Smith, ma non sono vedova!". "Scommettiamo?".

19.  Siamo nella settimana precedente il derby di milano Milan - Inter e Gattuso propone un'incredibile scommessa: giocherà da solo contro l'Inter. Se riuscirà a vincere, da solo contro 11 avversari, il Milan gli darà un premio di 600 milioni. Accettata la scommessa Berlusconi, Zaccheroni, e tutta la squadra del Milan se ne vanno nella villa alle Maldive di Berlusconi, per vedersi la partita via satellite. Incomincia la partita, 1 contro 11, Gattuso contro l'Inter. Neanche 5 minuti ed il Milan, cioè il solo Gattuso è in vantaggio. Alle Maldive Berlusconi e gli altri sono increduli, un giocatore da solo sta battendo la "beneamata".  Improvvisamente però, subito dopo il goal (al 5° del primo tempo) salta il collegamento satellitare, e tutti i milanisti rimangono oscurati. Cercano in ogni modo di rimettere a posto il collegamento, ma solo verso la fine della partita il collegamento è ripristinato. Tutti si chiedono, chissà quanto stiamo, quando improvvisamente il telecronista: "... ed ecco Hakan Sukur, ...Hakan Sukur, tiro ...rete, 1-1: l'Inter è riuscita a pareggiare all'ultimo minuto della partita". L'arbitro fischia e la partita finisce 1 - 1. Il Berlusca come tutti i milanisti sono interdetti: "Bè, vabbè, non abbiamo vinto, però 1 contro 11 un pareggio è comunque un buon risultato ...", e quindi iniziano a festeggiare. Nel frattempo Zaccheroni chiama al telefono Gattuso per fargli i complimenti: "Dai Gennaro, comunque hai ottenuto un grande risultato, da solo sei riuscito a pareggiare contro l'Inter...", ma Gattuso è letteralmente inferocito e Zaccheroni cerca di calmarlo: "Ma dai, giocavi da solo contro l'Inter, un pareggio va bene, non hai vinto i 600 milioni, ma va bene lo stesso...". Al che Gattuso risponde: "Ma no, mister, non è per il pareggio, è che l'arbitro mi ha espulso alla fine del primo tempo ..."

20.  Un francese, un italiano ed un tedesco scommettono sul primo che riesce a mettere tutta la testa nella figa di una ragazza. Va il francese... ah, ah.. aAHAHAH... niente, non entra. L'italiano... Ahdjaodsdod SISISSIIIII vaii... ancora un po'... no, niente da fare. Va il tedesco, distinto, FLOP... la testa entra in un attimo... L'italiano ed il francese sbalorditi gli chiedono: "Ma come hai fatto?". Ribatte il tedesco: "Semplice... noi teTeschi essere Crandi teste di cazzen!!!"

21.  Seduta alla finestra nel suo convento, Suor Anna apre una lettera proveniente da casa e trova un biglietto da $10. Non appena letta la lettera lei si accorge di un tizio di sotto malconciamente vestito piegato contro un lampione. Rapidamente lei allora scrive <Non disperare, Suor Anna> su un pezzo di carta, avvolge i $10 dentro e lo lascia cadere fuori della finestra. L'estraneo lo va a prendere e, con un'espressione confusa, si dirige in fondo alla strada. Il giorno dopo Suor Anna viene richiesta alla porta del convento da un uomo che insiste per vederla. Lei va giu' e trova l'estraneo del giorno prima. Senza una parola lui le da' un rotolo di soldi. "Che cosa sono questi?" lei chiede. "Sono 60 dollari: <Non disperare> lo pagavano cinque ad uno".

22.  Una volta la Mafia prese possesso del New York Ballet. Cosi' dopo una rappresentazione de 'Il lago dei cigni' vennero puntati molti soldi perché il cigno vivesse. (Woody Allen)

23.  Un tappeto fa all'altro: "Scommetti che ti metto al tappeto?".

24.  Due amici, Luca e Giovanni, sono al cinema: "Giovanni, vuoi fare una scommessa? Lo vedi il tipo che e' seduto laggiu' in quarta fila, ora vado la', gli tiro una scoppola e quello non mi dice niente!!! Scommetti 5 euro?!?". "Ma dai, Luca, e' impossibile!!! Va beh, se vuoi perdere scommetto...". Il tipo si alza, scende alla quarta fila e BOOM tira uno scoppolone al tipo dicendo: "Mario!!!!! Quanto tempo che non ci vediamo!!!!!". Il tipo seduto in quarta fila, stupito, si gira: "Guardi che deve aver sbagliato persona... io non sono Mario...". "Scusi, scusi... l'avevo scambiata per Mario... mi perdoni". Il tipo torna indietro e riscuote la vincita. 5 minuti dopo Luca ripropone a Giovanni la scommessa, con in palio 10 euro e dopo che i due hanno accettato la nuova sfida, Luca riscende... BOOM, altro scoppolone e dice: "Mario!!!!!! Caspita e' un secolo che non ti vedo, come stai!!!??!!!". Il tipo della quarta fila e' ora spazientito: "Mi scusi, ma le ho gia' detto prima che non sono Mario, ora tra l'altro mi sto innervosendo, quindi...". "Scusi scusi.... sono mortificato... mi perdoni ancora...". Luca torna a posto e nuovamente riscuote la vincita. Intanto, visto l'andamento della serata, il tipo della quarta fila si alza e scende fino alla prima. 10 minuti dopo: "Giovanni, lo vedi il tipo a cui ho tirato due scoppole che si e' spostato, ora scendo fino alla prima fila, gliene tiro una terza e lui ancora non mi dice niente!!!!! Dai scommettiamoci 50 Euro!!!!!". "Ma tu sei pazzo!!!!". "Ok 50 euro cosi' rientro delle due scommesse precedenti!!". Luca scende fino alla prima fila....BOOOOMMMMM, altra scoppola e poi...: "Maaarriiiiioooo, bella li'... ma lo sai che in quarta fila c'e' uno che ti assomiglia di brutto!!!!!!!".

25.  Un inglese non scherza mai quando si tratta di una cosa seria come una scommessa. (Jules Verne)

26.  Un americano, protestante e incallito scommettitore ai cavalli, si trova all'ippodromo delle Capannelle. Vede un prete che si aggira per le stalle, si avvicina ad un cavallo e mormora qualcosa in latino. Il cavallo va in pista e vince. Al che l'americano tiene d'occhio il prete: lo vede avvicinarsi ad un altro cavallo e ripetere il cerimoniale. Tanto per ridere decide di puntare 2000 lire su quel cavallo, ed anche quello arriva primo. La scena si ripete diverse volte, e l'americano ha un bel gruzzoletto. Decide quindi di puntare tutto sull'ultimo cavallo, al quale il prete sembra abbia riservato un trattamento speciale, ed il cavallo arriva ultimo. Allora rincorre il prete, per sapere perché sull'ultimo cavallo il rito in latino non abbia funzionato, ed il prete gli risponde: "Il problema di voi protestanti e' che non sapete distinguere tra la benedizione e l'estrema unzione!". (Marco Bernardini)

27.  CIUCCIOTTI. Non credevo ai miei occhi quando a "Scommettiamo che..." due pulzelle si sono presentate indovinando la marca dei poppatoi succhiando come mondane. Credo si tratti di pornografia mascherata. E pensare che con tutta la disoccupazione he c'e' in giro due giovani figliole passano il tempo ad allenarsi a ciucciare... Stimolante. Per tranquillizzare i ben pensanti, hanno dichiarato che per i loro allenamenti, non hanno mai sottratto i succhiotti ai bebe'. Tutt'altro. Loro, ciucciando, sono in grado di indovinare l'indirizzo dei loro vicini di casa! (Aldo Vincent)

28.  In un cantiere edile in Inghilterra gli operai stanno lavorando su un'impalcatura. Jim inciampa e cade nel vuoto morendo all'impatto. Tutti accorrono, vedono che è morto e dicono: "Ragazzi bisogna avvertire a casa. Chi va?". Così chiamano Tim, altro operaio e gli dicono: "Tim ascolta, tu sei quello che meglio di noi sa dire le cose, hai più tatto, vacci tu per favore da sua moglie". Tim va, dopo un'ora torna ed ha una cassa di birra sotto al braccio. Allora i colleghi gli si fanno intorno e gli chiedono: "Scusa, Tim, ma ci sei andato o no dalla moglie di Jim?". E lui: "Certo che ci sono andato". I compagni allora rimangono straniti, guardano la cassa di birra e gli chiedono: "Scusa, ma cosa le hai detto?". "Le ho detto: 'scusi è lei la vedova di Jim' e lei mi ha risposto 'si sbaglia, io sono la moglie di Jim' e io 'ce la scommette una cassa di birra ?". (Jack Viaggiante)

29.  Scommetto quello che volete che volete che scommetta il culo. (Respect!)

30.  La rai ha offerto a Simona Ventura la conduzione della nuova edizione di quelli che il calcio. E a Stefano Bettarini ha offerto la conduzione di Scommettiamo che... (Gene Gnocchi)

31.  Uno scommettitore all'ippodromo nota un prete che entra nelle stalle con uno dei proprietari e benedice uno dei cavalli. Nella corsa seguente il cavallo benedetto stravince. Intrigato dal fatto, lo scommettitore nota che questo fatto si ripete con frequenza, prima di ogni corsa, e così decide di rischiare. Il giorno seguente si apposta in prossimità delle stalle, poi punta tutti i suoi soldi sul cavallo visitato dal prete. Arriva il momento della corsa, e il cavallo prescelto non solo non vince, ma arriva ultimo a molte lunghezze da tutti gli altri. Terribilmente incazzato, lo scommettitore cerca il prete e quando lo trova gli chiede spiegazioni sull'accaduto. "Ecco cosa accade - gli risponde il prete - a chi non sa distinguere tra una benedizione e una estrema unzione". (Mauroemme)

32.  E' rimasta leggendaria la laconicita' di Calvin Coolidge, presidente degli Stati Uniti d'America dal 1923 al 1929. Sua moglie racconto' che a un pranzo una giovane donna si era seduta accanto al presidente, confidandogli di aver scommesso che sarebbe riuscita a scambiare almeno tre parole con lui. Coolidge, senza guardarla, le replico' tranquillamente: "Ha perso!"

33.  Scommettere e' un brutto vizio solo quando perdi. Quando vinci invece e' fortuna e tua moglie e' molto contenta. (Sergio Miglianese)

34.  Hobbes: "Com'è andato il compito di matematica?". Calvin: "Da cani... ma solo perché non ho finito in tempo! Il peggio è che Siusi Derkins ha vinto la scommessa e ho dovuto pagare 25 centesimi. Ma l'ho fregata! Le ho dato solo mezzo dollaro!". Hobbes: "Penso che dovresti studiare di più!". (Bill Watterson) (nella strip 'Calvin and Hobbes')

35.  Lei: "Ma te, perché invece di passare le giornate all’ippodromo non mi paghi l’estetista?". Lui: "Perché coi cavalli qualche speranza ce l’hai..." (Stefano Bellani)

36.  Volete sapere tutto quello che so sulla boxe? Beh, mai scommettere sul pugile bianco. (da "Una pallottola spuntata")

37.  La professione di scrivere libri fa apparire le corse dei cavalli un'attivita' solida, stabile. (John Steinbeck)

38.  Non sai mai cosa ti tocchera', e i bambini hanno gia' una loro personalita'. L'altro giorno guardavo dei bambini sulla giostra: alcuni saltavano sui cavalli, altri erano spaventati dai cavalli, altri ancora scommettevano sui cavalli. (Rita Rudner)

39.  Colmo per uno scommettitore: vincere la noia dopo aver perso la pazienza. (Francesco Versace)

40.  Sono un accanito scommettitore e mi piacciono le telenovelas. Infatti hanno tante puntate. (DrZap)

41.  A volte faccio scommesse con me stesso; se perdo prendo i soldi da una tasca e li metto nell'altra. (DrZap)

42.  Al calciatore Masiello hanno concesso i domiciliari. Ci avrei scommesso. (LucaForestieri)

43.  Truccando le partite e scommettendoci sopra, ci si può arricchire e diventare dei veri "Signori !" (Renato R.)

44.  Gigi Buffon gave 1.5 million euro to a tobacconist. He bought a lot of matches.

45.  Bravo, ex del Parma, confessa: "Ci accordammo per un pari, così poi la Juve vinse lo scudetto". Se lui è bravo, Moggi era Don Rodrigo. (Sporeout)

46.  Buffon:" Abbiamo il 50 per cento di probabilità di vincere e il 50 per cento di perdere." Mica è tutto sicuro come le scommesse. (Fabrizio Ferri)

47.  Calciopoli in Cina: un direttore sportivo ed un designatore di arbitri arrestati per mazzette. Cominciano a copiarci, ma hanno ancora molto da imparare da noi ! (Renato R.)

48.  Adorava quel programma in TV sulle scommesse. Non si perdeva una puntata. (egyzia)

49.  Compensi illeciti preordinati a truccare le partite di calcio a fine di scommesse: guiderDONI. (Renato R.)

50.  Coi soldi che Buffon ha dato al tabaccaio, si è calcolato che si paga il bollo di tutte le Panda prodotte in Polonia. (Renato R.)

51.  Due ragazzi sono in un appartamento al quinto piano e scommettono su chi dei due riuscirà a sporgersi di più dalla finestra. Ad un tratto, di colpo, uno dei due vince... (Mauroemme)

52.  Coi soldi dati al tabaccaio si comprerebbero tutte le gomme Pirelli del gran premio d'Europa di Valencia. (Renato R.)

53.  Coi soldi che ha dato al tabaccaio, si pagano tutte le escort che John Terry si è spupazzato negli ultimi tre anni. (Renato R.)

54.  Coi soldi spesi dal tabaccaio, si potrebbe restaurare il ponte dei Frati Neri a Londra. (Renato R.)

55.  Buffon, alla stessa doman da ha risposto: "Lo Spread ? State tranquilli ! Vi spiega tutto il mio tabaccaio". (Renato R.)

56.  Il fisco spagnolo chiede all'ex interista Samuel Eto'o 3,5 milioni di euro. Commento di Buffon: "Ecco cosa succede a chi non ha un tabaccaio !". (Renato R.)

57.  All'Università Benincasa di Napoli, si svolgerà il primo "corso di perfezionamento sulle ludopatie", per la formazione di operatori specializzati. La piaga del gioco è molto più diffusa di quanto si possa immaginare. Il corso sarà un successo. Scommettiamo ? (Renato R.)

58.  Calcioscommesse, Abete: "Ho fiducia in Gattuso". Grazie al cazzo, anche io avrei fiducia in Gattuso sul calcioscommesse. (Mattia Uccheddu)

59.  Fifa 2014 e' cosi' realistico che i calciatori, prima di iniziare la partita, passano dalla SNAI. (gigi fabiano)

60.  Ieri il governo è stato battuto sul gioco d'azzardo: c'era da SCOMMETTERCI ! (Renato R.)

61.  Minacce ai giocatori della Lazio: "Telefonate per costringerci a perdere". Come se ce ne fosse bisogno. (Mordicchio)

62.  "Papà, papà perché il Governo Letta ha condonato una maxi-multa alla malavita del gioco d'azzardo e poi ha tentato con una legge di punire i comuni che impedivano le slot-machines nel loro territorio tagliando loro i fondi ?". "Ma è semplice , o figliolo: perché avevano detto di voler scommettere sull'Italia. Senza sale scommesse come fai ?". (Teomondo Scrofalo)

63.  Mondiali 2014. Buffon: "Quando la posta è alta, l'Italia c'è!". Ci puoi scommettere! (Antonio Galuzzi)

64.  Un etero e un omosessuale si trovano in piazza. L'omosessuale: "Facciamo una scommessa: se ti butto 50 euro per terra e riesci a chinarti e prenderli prima che te lo metto in culo saranno tuoi, altrimenti stai zitto e te lo becchi nell'ano". L'etero non si fida, e va a casa a fare pratica con sua moglie. La moglie si mette il cazzo di gomma e gli butta 50 euro per terra, e lui riesce a prenderli tranquillamente. Sicuro di vincere, il giorno dopo l'etero accetta la scommessa. Al termine della scommessa, torna a casa con un male al culo pazzesco. La moglie gli domanda: "Allora, com'è andata la scommessa?". E lui: "Porca puttana, non sapevo che i 50 euro fossero in moneta!"

65.  "Prof, come e' andato il mio tema sui malati di gioco d'azzardo?". "Ti do 7 e mezzo". "Sto". (Prugna) (Daniele Villa)

66.  Marco Baldini: "Debiti di gioco ? Non ho paura per me, ma per mia moglie". A 'sto giro dev'essersi giocato anche lei... (Renata Toniazzo)

67.  Arresti eccellenti al vertice del calcio internazionale. In Italia, per molti calciatori e società, nessuno stupore: ci avrebbero SCOMMESSO ! (Renato R.)

68.  Chiudiamo centri per l'impiego e apriamo agenzie di scommesse. C'è più probabilità di successo. (Luminol)

69.  Con i miei amici, scommettiamo su quale giocatore verrà indagato per doping e grazie a quali sostanze. È il Farmacalcio. (Giuliano Gavagna)

70.  E' uscito il calendario della setrie B. Un successone. Vendute già tutte. (Soppressatira) (Paolo De Santis)