LE SCOREGGE

1.     Non e' vero che mi do delle arie: solo quando scoreggio.

2.     Un tizio si presenta da un impresario e gli propone il suo numero speciale: "Posso cantare l'inno d'Italia con il culo: sono petomane". L'impresario gli chiede di fargli vedere". Il tizio si abbassa i pantaloni, si sforza, ma non viene niente. Insiste, ma ancora niente. Poi all'improvviso PRRRRRT e ricopre l'ufficio dell' impresario di una bella chiazza immonda! "Brutto porco ..." urla l'impresario. E il tizio: "E insomma non si puo' neppure schiarirsi la gola...".

3.     Ehi ragazzi l'avete sentita l'ultima? - No! - Per forza l'ho fatta piano!

4.     A Bellaria sono proibiti i fagioli ?

5.     "Dottore, ho un problema, faccio scoregge che non puzzano". "Faccia sentire". Il paziente scoreggia e il dottore: "La cosa e' grave, bisogna operare". "Al sedere?". "No, al naso!".

6.     Una signora dal dottore: "Dottore, non ci sento piu' bene; ad esempio non sento piu' le scoregge". "Ecco la ricetta". "E con questa sentiro' meglio?". E il dottore: "No, ma scoreggerete piu' forte!".

7.     Una donna si reca in un negozio di articoli sportivi per comprare una canna da pesca da regalare al marito per il suo compleanno. Nel negozio dietro la cassa l’unico impiegato e’ un tizio con gli occhiali scuri e un cane che le chiede: "Posso aiutarla?". "Certo, vorrei una canna da pesca, mi  puo’ parlare di questa? ". Il venditore le dice:  "Sono spiacente, signora, ma sono cieco e non posso vedere la canna a cui lei si riferisce. Tuttavia se la prende e me la porta qui io sono in grado di descrivergliela in base al rumore che fa". La signora prende la canna e la porta alla cassa dal rivenditore cieco. Questi la agita e dice: "Questa e’ una Zebco 250, in fibra di vetro, da  6 pollici, a media gittata. Costa 15 dollari". La signora dice: "Eccezionale!" e prende un’altra canna. Il rivenditore la agita e dice: "Questa e’ una  Orion 35C, di grafite, da 6 pollici, a lunga gittata, da usare con una attrezzatura ultra-leggera. Costa 20 dollari". Notevolmente colpita la signora decide di comprare la seconda canna. Nel mentre la signora si lascia sfuggire un gran peto rumoroso e puzzolente, ma pensa di non scusarsi con l’uomo dato che e’ cieco e che non ha idea di chi lei sia. Il venditore alla cassa dice: "Allora, fanno 25 dollari". E la signora: "Ma come? 25 dollari? Lei aveva detto 20 dollari! ". "Certo, signora, 20 dollari per la canna, 3 dollari per il richiamo dell’anitra e 2 dollari per l’esca a base di vermi".

8.     Pierino: "Mamma, le scoregge pesano?". "No". "Allora mi sono cagato addosso!"

9.     La maestra: "Com'e' composta l'aria ?". Pierino: "Di idrogeno, ossigeno, elio, azoto e di un gas che al momento mi sfugge ..... PRRRRRRRRR".

10.  Perché le scoregge puzzano? Per i sordi.

11.  Cos'e' la scoreggia? L'ultimo respiro di un fagiolo prima di volare in cielo!

12.  Ad un tizio, mentre e' in autostrada, scappa una gran cagata, non ce la fa veramente piu'. Si ferma al primo autogrill, vede i bagni, ma c'e' scritto che ci vogliono 1.000 lire. Eh, figurati dice lui, ci mancherebbe che paghi per andare in bagno, andro' al prossimo. Arriva a quello dopo, quasi non si trattiene, ma vede scritto: 5.000 lire per usare il bagno. Ci mancherebbe, provero' al prossimo, dice, sicuramente costera' di meno. Corre a quello dopo, e sono 10.000 lire, a quello seguente 20.000 lire, ancora dopo 40.000 lire, finche' arriva in uno in cui c'e' scritto 1.000.000 lire. Ma ormai se la sta facendo addosso, cosi' paga ed entra. Passano 10, 20, 30 minuti, un ora, due ore, cosi' l'addetto si preoccupa, bussa, nessuno risponde, allora dopo un po' decide di sfondare la porta. Entra e trova il tizio impiccato, con un cartello appeso al collo: "Era solo una scoreggia!".

13.  L'insalata russa, il fagiolo scoreggia.

14.  Notizia giornalistica: Arrestato il petomane misterioso!  E' stato colto in fragrante!

15.  Che differenza c'e' tra il culo e la faccia di Prodi? Il culo scoreggia, la faccia di Prodi SCORAGGIA!

16.  PETARDO: uomo che spara scoregge.

17.  Colmo per uno che ha molta fiducia in se': cercare di lanciare una scoreggia mentre si ha la diarrea.

18.  Due froci si chiudono in una casa per un lungo fine settimana di sesso. Dopo ore di inculate uno dei due dice all'altro: "Ho una fame...". L'altro: "Allora vai in cucina a mangiare qualcosa". Il primo: "Penso che mi andro' a fare un panino, pero' mentre sono in cucina non ti fare le seghe, perché ti stanchi". ll secondo: "Va bene!". Il frocio si mangia il suo panino, poi torna in camera da letto. Entrando trova sperma sulla porta, sul letto, sul soffitto, sulle tende. Allora dice: "Porca troia, mi avevi promesso che non ti saresti fatto le pippe e invece...". L'altro: "No, no, stai tranquillo, non e' una sega, ho solo scoreggiato!!"

19.  Un tizio fa impazzire la moglie per le continue scoregge che tira, quasi per farle dispetto: "Maria, senti qui: <PRRRAAAACK!!>. E cosi' di continuo tutti i giorni. Un giorno la moglie, stufa, si inventa qualcosa per calmarlo: "Guarda che se continui cosi', ti uscira' l'intestino dal culo!". Ma il marito ribatte: "Ma non dire stronzate e <PPPRRROOOTTT!!>. Una mattina, mentre il marito dorme, la moglie esce e va dal macellaio a comprare un intestino di un coniglio. Tornata a casa, glielo mette sotto le coperte mentre sta ancora dormendo e va nell'altra stanza in attesa della reazione. Il marito si sveglia e come al solito comincia a scoreggiare: "Maria senti qui: <PRRROOOTTT>". Silenzio. "AAAHHH!!". Maria corre nella stanza del marito, contenta della riuscita dello scherzo, gridando "Cos'e' successo?". "Avevi ragione, mi e' uscito l'intestino dal culo!" e giu' a piangere. La moglie cerca di calmarlo: "Ma dai, non ti preoccupare... ma ti ha fatto male?". "No, ad uscire no, ma a RIMETTERLO DENTRO SIII!!".

20.  Un tizio muore e va all'inferno. Giunto al cospetto del diavolo dice: "Diavolo, ti propongo una scommessa: se vinco mi rimandi su per una decina d'anni". Il diavolo accetta e l'omino tira una scoreggia dicendo: "Rincorrila!". Il diavolo e' colto di sorpresa e il nostro amico ritorna sulla terra per dieci anni. Durante questo periodo il diavolo si allena, e 10 anni dopo, pronto nuovamente alla scommessa, si trovare il tizio che gli ripropone un'altra scommessa. Il diavolo accetta; l'omino scoreggia e grida: "Pitturala!!". E' proprio il caso di dire che il diavolo rimane di merda ed e' costretto a pagare di nuovo la scommessa. Passano altri 10 anni nei quali il diavolo si allena nel rincorrere e pitturare le scoregge. Dieci anni dopo il nostro amico si presenta al diavolo, sicuro di non essere piu' fregato, con una tavoletta di legno nella quale sono stati praticati tre fori. Si rinnova la scommessa: la posta in palio questa volta e' pero' l'ascesa al Paradiso. L'omino si mette la tavola sotto il sedere e tira una scoreggia, con il diavolo che aveva gia' in mano i pennelli. "Da che buco e' uscita ?". Il diavolo non crede alla semplicita' della domanda e, dopo aver annusato la tavoletta, sentenzia trionfalmente: "Da quello di destra !!". E l'omino: "No, coglione, dal mio buco del culo !!!".

21.  Come si toglie il profilattico un gay? Con una scoreggia...

22.  Avete sentito l'ultima? No? E' perché l'ho fatta piano... (Claudio Bisio)

23.  Prodi va a Londra in visita ufficiale e la regina lo scarrozza un po' per le vie della citta' con il cocchio reale (scoperto) trainato dalla regolamentare quadriglia di cavalli bianchi. Improvvisamente uno di questi emette una scoreggia torrenziale. La regina, leggermente imbarazzata dice "Sorry", al che il nostro, con sorriso conciliante e pacioso: "Ma di niente, si figuri, credevo che fosse stato il cavallo!"

24.  Una ragazza molto carina ha pero' un piccolo difetto. Ha l'alito cosi' puzzolente che quando si parla allo specchio, la propria immagine le gira le spalle, e per questo motivo si crea un sacco di problemi. Un sabato sera delle amiche la invitano ad andare in discoteca e con insistenza riescono a portarcela. Mentre tutte le sue amiche sono invitate a ballare lei se ne sta in un angolino da sola, finche' un bel ragazzo invita pure lei. In un primo momento fa cenno di no, ma poi visto che il ragazzo e' bello e insiste accetta. Dopo un po' che ballano il ragazzo le chiede: "Ma ti sto antipatico ? Sono almeno dieci minuti che balliamo e non hai pronunciato una parola, dimmelo se preferisci stare da sola". Lei vedendo andare a monte anche questa possibilita' ed essendo veramente attratta dalla bella figura del ragazzo riesce in qualche modo a dirgli: "NO! BALLIAMO ANCORA". A questo punto il ragazzo stupito la guarda e gli dice: "HAI SCOREGGIATO?". E lei prontamente: "NO, TE LO GIURO". E lui: "ADESSO SI' PERO' !".

25.  Un uomo sta cercando una casa di cura per il padre oramai anziano e non piu' autosufficiente. Arriva alla casa di cura 'Villa Maria', fa sedere il padre nell'ampia e confortevole sala d'aspetto e va alla ricerca degli amministratori per avere notizie piu' dettagliate. Il vecchio padre dopo un po' comincia ad inclinarsi lentamente verso sinistra. Un medico che passa di li' gli dice amorevolmente: "Mi permetta di aiutarla" e cosi' dicendo lo raddrizza mettendo vari cuscini dalla parte di sinistra dell' uomo in modo da farlo stare dritto. Dopo un po' il vecchietto comincia ad inclinarsi lentamente verso destra. Un altro medico che passa di li' gli mette altri cuscini a destra per mantenerlo dritto. Dopo un po' il vecchietto comincia a inclinarsi in avanti; un'infermiera lo vede e accorre in suo aiuto accatastando altri cuscini sul davanti. Dopo un po' ritorna il figlio che dice: "Caro papa', mi dispiace, ma questo posto non mi piace". E il vecchietto: "Sono d'accordo; qui non mi lasciano scoreggiare!".

26.  In un meeting di ortopedici tre dottori chiacchierano al di fuori della hall. Ad un certo punto dalle scale scende un tipo che cammina zoppo e con le gambe divaricate. I tre dottori ne cominciano subito a fare una diagnosi. Il primo dice "Per me ha avuto una frattura al femore destro"; il secondo dice: "Per me ha avuto una frattura di entrambi i femori"; il terzo dice: "Per me ha avuto la rottura di almeno un menisco del ginocchio". Dopo varie discussioni i tre decidono di chiedere la conferma allo sfortunato signore: "Ci scusi buon uomo, ma io e i miei colleghi stiamo discutendo sulla sua malattia, ci puo' dire qual e' la sua malattia?". E il tipo dice: "Ah dottori ci siamo sbagliati in 4; anch'io credevo che fosse solo una scoreggia, invece...".

27.  Congresso mondiale di industriali, cena di gala. Si sente il suono di un cellulare e uno dei partecipanti tedeschi mettendo la mano a mo' di telefono comincia a parlare. Stupiti gli altri commensali gli chiedono spiegazioni e lui dice: "Noi tedeschi avere alta tecnologia. Avere messo auricolare in pollice e microfono in mignolo e fare numeri su palmo della mano". Dopo 5 minuti altro suono di cellulare e vedono un giapponese parlare da solo; al che gli chiedono con meraviglia che stesse facendo e lui risponde: "Noi in Giappone grande tecnologia per telefoni cellulari. Avere messo auricolare invisibile in orecchio e microfono invisibile nel labbro e fare numeri su guancia". Tutti restano stupiti e continuano a cenare, dopo circa dieci minuti uno degli invitati, napoletano, fa una scoreggia colossale che tutti sentono; e lui, alzando il dito per farsi individuare, dice: "Scusate ho mandato un fax ".

28.  Qual e' il seguito di 'Anche gli angeli mangiano fagioli' ? Via col Vento.

29.  Perché gli uomini scoreggiano piu' delle donne? Perché le donne non stanno zitte abbastanza a lungo da aumentare la pressione.

30.  Un tizio, seduto in prima fila al Teatro Alla Scala, ha un vicino di posto che continua a fare delle scoregge puzzolentissime. Durante l'intervallo vede il vicino alzarsi ed andare in bagno, cosi' lo segue. Entra in bagno e vede il vicino che sta urinando. Gli chiede allora: "Mi scusi, ma cosa sta facendo?". Il vicino, alquanto indispettito, gli risponde: "Non vede? Sto pisciando!". Il tizio allora lo prende per un orecchio, lo sbatte a sedere su un water e gli dice: "No, adesso Lei si siede e caga!".

31.  Perché i gay scoreggiano spesso? Per arieggiare l'ambiente dopo dell'uso.

32.  I pesci sono gli esseri piu' sfortunati della terra. Ci avete mai pensato? Un pesce non puo' far finta di niente quando scoreggia. (Daniele Luttazzi)

33.  I bambini sono come le scoregge: si sopportano solo i propri.

34.  Due scoregge giocano a rincorrersi nell' intestino. Una dice: "Attenta al buco!.....prrrrr" e l' altra: "Quale buco?.....prrrrr".

35.  Un tizio soffre di aerofagia acuta. Una mattina si trova alla stazione e siccome piove si mette dentro il gabbiotto di attesa del binario.All'interno del gabbiotto c'e' molta gente e i vetri sono appannati. Ad un certo punto gli prende un forte attacco di peti e non sapendo come fare per camuffare il rumore ad ogni peto, ad ogni esternazione passa il dito sul vetro appannato per far finta che il rumore stridente provenga dal suo gesto. Le cose sembrano andar bene, ma dopo il quinto peto, un signore si gira verso di lui e gli dice: "Ah capo, per il rumore abbiamo risolto, ma per la puzza come famo?"

36.  I bicipeti sono scoregge fatte in bicicletta? (Zap)

37.  Tria sunt genera petorum. Petus, Contropetus et Petus cum rotella. Petus fetat sed non tronat. Contropetus tronat sed non fetat. Petus cum rotella fetat tronatque.

38.  Due scoregge si incontrano al bar, una delle due e' molto triste e sta piangendo: "perché stai piangendo?" chiede la scoreggia tranquilla. "perché mi hanno appena mollata!!"

39.  "Dottore, dottore, quando scoreggio mi si gonfiano le gambe!". "Signora, ha provato prima a levarsi i collant?"

40.  Un peto ed una scureggina si fidanzano, escono una sera e al chiaro di luna il peto vuole dichiarare il proprio sentimento. La serata e' propizia, il cielo e' magicamente luminoso, allora lui guarda lei e le sussurra: "Baby, i loffff you..!!"

41.  Colmo per un petomane: darsi un sacco di arie!

42.  Cos'e' la scoreggia? E' uno stronzo che chiede strada.

43.  Una donna si reca dall'avvocato per chiedere il divorzio. L'avvocato chiede quale siano le cause che l'hanno spinta a tale gesto. La donna: "Vede avvocato, mio marito, specialmente quando è sdraiato e dopo aver mangiato pesante, incomincia con delle, ehm, evacuazioni aeree tremendamente puzzolenti!". "Beh, signora, come faccio a portare in tribunale una storia simile? E poi ci vogliono delle prove!". "Ma io ho le prove: guardi!". E tira fuori una foto che mostra all'avvocato. "E allora? Questa e' la foto di una normalissima stanza da letto...". "Ma la guardi bene!". "Cosa c'e' che non va? C'e' il letto, il comodino, un armadio...". "Le dico di osservare attentamente!". "Senta io non riesco a vedere proprio nulla!". "Ah no? E mi dica... lei un crocifisso che si tappa il naso l'ha mai visto?!?".

44.  C'HO 'NA SVAMPA 'N CANNA CHE HIROSHIMA 'N CONFRONTO È 'NA MICCETTA: il boato conseguente alla mia flautolenza potrebbe avere conseguenze disastrose

45.  Uno yuppy conosce una ragazza ad un brunch e, per cercare di farsela la invita nella sua garconiere a vedere la sua collezione di opere d'arte. Mentre la ragazza ammira le opere d'arte lo yuppy le chiede: "Vuoi Porto o Sherry?". "Sherry, naturalmente" risponde la ragazza. "Vedo che sei un'intenditrice" fa lui. "Certo! Per me lo sherry e' il nettare degli dei. Il solo vedere il suo colore caldo mi riempie di gioia. Il suo profumo delicato mi porta sulle ali dell'estasi, e sento mille violini suonare. Un sorso, ed una sinfonia di piacere esplode in me. D'altra parte, il Porto mi fa scoreggiare".

46.  LA PUZZETTA (SCOREGGE): Gli scienziati meteorologi di tutto il mondo hanno ritenuto opportuno pubblicare la scala dei valori di un'insolita manifestazione meteo a carattere ventoso.
1. MATILDA: Generalmente si sviluppa sotto sforzo, esce velocemente ma brevemente. Il suo odore e' anonimo.
2. EOLINA: Rumore cupo e basso, fa presagire uno scombussolamento intestinale. E' l'anticamera della TRISTANA.
3. TRISTANA: Si manifesta per lo piu' dopo qualche ora dai pasti. Assenza di rumore, spesso e' accompagnata da un gorgoglio intestinale. L'odore e' acre e rispecchia il menu del pasto consumato.
4. GT: Gli esperti sono convinti che si tratti della sindrome del finestrino chiuso. Si manifesta soltanto in auto. E' silenziosissima, calda e grassa. Di solito accompagnata dalla frase "viene da fuori".
5. GT2: Variante della GT. Una volta aperto il finestrino non esce, rimane incollata alla tappezzeria dell'auto.
6. CASPER: e' sicuramente la piu' apprezzata. Si manifesta nell'intimita' delle proprie lenzuola. Chiunque e' tentato di annusarla a fondo. Purtroppo, spesso capita di non poterla condividere con qualcuno, oppure che non venga sufficientemente apprezzata.
7. UPANDDOWN: La piu' difficile da gestire: trattasi di rimescolamento tra materia solida e gassosa. L'arte sta nel "tagliarla" prima che si trasformi in una DRESSED, con un esercizio pubo-cogigeo estremamente difficile: bisogna comprimere e rilasciare gradatamente le natiche. Si puo' effettuare questa operazione anche tre o quattro volte prima che sia completamente esaurita.
8. DRESSED: Un tempo volgarmente chiamata "VESTITA", la DRESSED, nuova versione della release precedente, unisce il disagio della VESTITA con la potenza della GT2.
9. JOKE: E' la piu' temuta dagli sciatori; potrebbe essere confusa con la DRESSED ma non lo e'. Il fastidio che si avverte e' soltanto sudore in mezzo alle natiche. Una volta controllato il contenuto delle mutande ci si accorge che nulla e' successo.
10. SOUND RIP: Parte bassa e cupa, poi aumenta gradatamente il tono fino ad arrivare ad una quinta superiore. Qualcuno la chiama TUNE-UP.
11. MARECHIARO: Tipica dei paesi mediterranei: si sviluppa esclusivamente dopo enormi pasti a base di pesce. E' aspra, con un aroma che ricorda il retro dei ristoranti di pesce ad agosto. Se il soggetto ha assunto frutti di mare, il suo aroma diventa fortissimo.
12. ASPIRINA: Si manifesta dopo il terzo giorno di malattia e cura di antibiotici: una via di mezzo tra una farmacia e il cesso dell'ospedale.
13. DOUBLE MAC: Inutile spiegarla, comunque parecchio saporita.
14. LOLITA: Esclusivamente femminile, non fa rumore ed ha un aroma tutto particolare. Poi comunque bisogna dire che non puzza.
15. NEXUS-6: La piu' tecnologica. Ha un rumore metallico e continuo, toni esclusivamente medi, durata media, odore anonimo.
16. STAMINA: Potente nell'odore e nel rumore. Toni bassi, medio bassi, medi. Odore forte e corroborante.
17. MAGNUM: Scoppia improvvisamente. Forte e corto boato, odore medio.
18. DOPPIO MAGNUM: Come MAGNUM ma l'odore si intensifica.
19. JEROBOAM: Come MAGNUM ma il boato e piu' lungo.
20. IMPERIAL: Come DOPPIO MAGNUM ma con boato piu' forte.
21. MATUSALEMME: Forte boato, odore medio-forte, calore medio.
22. SALMANAZAR: come MATUSALEMME ma con odore piu' consistente.
23. BALTHAZAR: E' la piu' potente delle precedenti. Si manifesta soltanto in particolarissime occasioni come cenone di Natale oppure dopo una forte occlusione intestinale.
24. NOBUCODANASAR: La piu' nobile, la piu' richiesta dagli estimatori. Si verifica soltanto ogni 10 anni. E' in grado di coinvolgere un'area estesissima, con la stessa intensita' dell'epicentro. Non e' rumorosa ma lunghissima nella fuoriuscita (circa 30 secondi). Emana un calore incredibile. Impossibile tagliarla o fermare il processo di propagazione. Chi ha provato questa esperienza in gruppo puo' dirsi fortunato.
25. TSUNAMI: La piu' potente. Si verifica soltanto una volta nella vita. La sua potenza e' devastante: riesce persino ad impregnare l'ambiente in cui si e' scatenata, per intere settimane. A differenza della gemella NOBUCODANASAR, questa e' estremamente rumorosa e copre tutti i toni della scala udibile, nonche' alcuni subtoni e ultrasuoni.

47.  In un WC: Così come nun ce sta insalata senza aceto, nun c'è pisciata senza peto.

48.  Cos'e' un rutto? Una scoreggia salita in ascensore.

49.  Gli uomini potevano chiudere gli occhi davanti alla grandezza, davanti all'orrore, davanti alla bellezza, e turarsi le orecchie davanti a melodie o a parole seducenti.  Ma non potevano sottrarsi al profumo. Poiche' il profumo era fratello del respiro. Con esso penetrava negli uomini, ad esso non potevano resistere, se volevano vivere. E il profumo scendeva in loro, direttamente al cuore, e la' distingueva categoricamente la simpatia dal disprezzo, il disgusto dal piacere, l'amore dall'odio.  Colui che dominava gli odori, dominava il cuore degli uomini. Chi ha scoreggiato?

50.  Un culo a mandolino fa musica o scoreggia ? (Zap)

51.  Ma le scoregge, sono in pratica le cacate nella versione "demo"? (Maurizio Tecli)

52.  Un petomane che ti infastidisce è un petolante?? (Guru)

53.  Morti assurde: Al primo posto (e meritatamente) troviamo la fine che a fatto un veterinario del Texas che nel fare una rettoscopia ad una vacca ricevette in piena faccia una scoreggia della bestia che lo investì proprio mentre stava fumando un sigaro. Morì per le gravissime ustioni.

54.  Ci sono giornate in cui l'unico momento di benessere finisce per essere una scoreggia. Certo, al momento puo' sembrare sordido...ma se ci si mette dal punto di vista ottimista si constata che il piu' disgraziato degli uomini puo' avere almeno un istante di benessere al giorno. (Reiser)

55.  Che differenza c'e' tra le donne e le scoregge? Nessuna, quando le molli ti senti meglio!!!!!!

56.  "Posso fare una scoreggia?". "MMaa...". "No, lo chiedevo per educazione...".

57.  Tipi di scoregge (estratto  dal concorso "gratta e annusa")

Scoreggia Vulgaris (normale): Scoreggia per ogni occasione, non particolarmente puzzolente, particolarmente adatta per le passeggiate, non bisogna mollarla con grande rabbia o enfasi perché può ingannare: da condividere con amici e parenti più stretti.

Scoreggia salonis phoetida (pettaccio humilis): tipica in ambienti chiusi, motivata dalla assenza di desiderio di alzarsi e uscire per sganciarla da qualche altra parte:basta assumere un aria ingenua, alzare poco la gamba e guardare gli antestanti con malcelato disgusto in modo da deviare da i sospetti.

Scoreggia cum tusse dissimulatae: scoreggia dissimulata con colpi di tosse:rientra tra le pericolose in quanto neccessita di appropriata spinta e buona coordinazione. Tipica negli uffici, bar, cinema, insomma ambienti affollati dove anche l'odore viene in fretta assimilato: un respiro a testa e la si fa fuori.

Scoreggia humidis maculatae: Una delle peggiori: prende il nome dalle caratteristiche macchie che lascia sulle mutande. Complica terribilmente la vita in quanto bisogna cercare con urgenza un bidè per togliere le eccedenze e lavare i miseri resti. Rimane comunque mimetizzata sulle mutande molto scure.

Scoreggia matutinis albae: Quale modo migliore per cominciare una giornata se non tirando una bella scoreggia al caldo delle lenzuola appena apriamo gli occhi? Vedrete con gioia il/la vostro/a compagno/a schizzare fuori dal letto con rapidità e agilità inaspettate per uno/a appena sveglio. Chiamato anche pettaccio egoistico perché non c'è nessuno che lo voglia condividere con voi.

Scoreggia humidae alonata: tipico nelle scuole, uffici, ambienti dove il deretano e costretto al costante contatto con la sedia.Lascia un alone nelle mutande, tanto più grande quanto più morbida è la sedia.

Scoreggia deflagrantae vulcanica: Probabilmente la più temuta e odiata.Nel tirarla si prova una sensazione simile alla depilazione: è come se ci strapassero i peli del culo con la ceretta.Ascoltala e chiamala pure come ti pare.

Capitolo a parte meritano le scorregge silenziose:

Scoreggiae silenti tossicae. Si dividono in tre categorie:
-Luffa- ancora percepibile se pur vagamente dall'orecchio umano è fortemente percepita dalle narici. Detta anche scoreggia del diavolo sia per l'odore dello zolfo che per la domanda: cosa diavolo hai mangiato?
-Loffa- completamente silente suscita una vivace ondata di sdegnate proteste. Ideale sui tram, autobus, treni, metrò molto affollati. Ne bastano due per trovare posto a sedere.
-Caloffa- silenziosissima e estremamente calda all'uscita, cosa che ne favorisce la rapida diffusione. Gli effetti sono terribili. Spesso neanche l'autore riesce a sopportarla.

58.  Che differenza c'e tra una donna e una scoreggia? NESSUNA, perché ... per tutte e due, o le soffochi o le molli !!!

59.  Spese tutta la vita a cercar di scrivere cose spiritose. Fu terribile quando scoprì che poteva ottenere lo stesso effetto con sonore scoregge.

60.  Chevy Chase e' uno che non riuscirebbe neppure a improvvisare una scoreggia dopo una cena a base di fagioli in umido. (Johnny Carson)

61.  La scoreggia attraverso i secoli.

Sin da quando il mondo aveva
per viventi Adamo ed Eva
era in voga in tutti quanti
di coprirsi il davanti,
mai nessuno pensò, strano,
di coprirsi il deretano.

   Le scoregge più discrete
  
conturbavano la quiete
   ed allor i dolci suoni
   non urtavano i calzoni
   La scoreggia di gran gloria
  
si è coperta nella storia

Sin da quando i sodomiti,
di scoregge assai periti,
per eccesso di misura
si otturavan l'apertura,
i Romani allor sommessi
non frenavan gli eccessi.

   Pur Augusto Imperatore
  
scoreggiava a tutte l'ore
   e la corte assai perfetta
   scoreggiava in etichetta
   e persino in casi gravi
   scoreggiavano gli schiavi

Si racconta che Tiberio
scoreggiasse serio serio
che Caligola il tiranno
scoreggiasse tutto l'anno
e più d'una ogni mattina
ne facesse Catilina

   Marco Tullio in Campidoglio
  
le lasciava come l'olio
   e non eran certo poche
   domandatelo alle oche;
   e perfino le Vestali
   ci spegnevano i fanali
 
Cicerone per ore intere
chiacchierava col sedere
quelle poi di Cariolano
si sentivan da lontano
e con schiaffo sulla trippa
scoreggiava pure Agrippa

   Muzio Scevola e Porsenna
  
ne portarono per strenna
   alle feste d'Imeneo
   ove il console Pompeo
   e più ancora il gran Lucullo
   scoreggiavan per trastullo

Scoreggiava Roma intera
da mattina sino a sera,
scoreggiava in gran stile
anche il sesso femminile;
mentre invece Cincinnato
le faceva in mezzo al prato

   Scoreggiò Napoleone
  
anche al rombo del cannone
   "La  battaglia non si perda"
   e Cambrone rispose "merda",
   ch'è la cosa più sicura
   se c'è in mezzo la paura.
  
Scoreggiava come un tuono
fin Cleopatra dal suo trono
in contrasto con Agrippina
che facevale in sordina
e Cornelia ai suoi gioielli
ne faceva dei fardelli

   Le faceva senza posa
   Messalina disdegnosa;
  
scoreggiava assai felice
   la dolcissima Beatrice
   ed il sommo padre Dante
   le annusava tutte quante
 
Le scoregge del Boccaccio
poi ti lasciavano di ghiaccio.
Scoreggiava pure Tasso
imitando il contrabbasso.
Mentre invece il Machiavelli
sradicava gli alberelli.
Ed il gran poeta Alfieri
ne riempiva dei panieri.

   Il gran Volta con la Pila
  
le faceva sempre in fila,
   Scureggiava Paganini
  
per far ridere i bambini,
   mentre invece il buon Pascal
   le faceva sulle scal.

   Di Archimede dir si suole,
  
che oscurasse pure il sole
   mentre a colpi di pennello
   le faceva Raffaello
   ed il grande Cimarosa
   la faceva rumorosa.

Dopo quanto è stato detto
non si può chiamar difetto
se noi pure qualche volta
le facciamo a briglia sciolta
perciò è logico e prescritto
che scoreggi il sottoscritto

62.  Scopri che tipo di scoreggione sei in questa lista:
NARCISO      : Apprezza l'odore delle proprie
AMBIZIOSO    : Sempre pronto a scoreggiare
PIGRO        : Fa giusto un ventolino
AMATORE      : Gradisce annusare quelle degli altri
ORGOGLIOSO   : Pensa che le sue siano eccezionalmente piacevoli
INTROVERSO   : Arrossisce quando le fa silenziose
BLASFEMO     : Scoreggia in chiesa
IRRIVERENTE  : Scoreggia se ci sono delle signore
BRAVO        : Scoreggia e tossisce allo stesso tempo
SCIENTIFICO  : Imbottiglia le proprie per sniffarle in seguito
AVARO        : Rutta per risparmiare il culo
TIMIDO       : Sobbalza quando scoreggia
PRESUNTUOSO  : Pensa di poter scoreggiare piu' forte di tutti
SFORTUNATO   : Prova a scoreggiare ma se la fa addosso
SCIOCCO      : La trattiene per ore
PERPLESSO    : Non riconosce le proprie da quelle degli altri
NERVOSO      : Si interrompe a meta'
MISERABILE   : Non scoreggia per niente
CONFUSO      : Ha la faccia come il culo, e le scoregge sono indecise
BRONTOLO     : Borbotta quando le donne scoreggiano
MESCHINO     : Da' la colpa al cane
ILLUSO       : Le scoregge non puzzano
INFANTILE    : Scoreggia e poi ridacchia
SORPRESA     : Ti balza davanti e scoreggia
IL BULLO     : Quello che scoreggia piu' forte
STUPIDO      : Apprezza quelle degli altri pensando che siano sue
CARINO       : Annusa le tue e ti dice cosa hai mangiato
IL SAGGIO    : Scoreggia e chiede chi ha cacato
IL DANNATO   : Scoreggia e copre la testa della moglie con le coperte
ATLETICO     : Salta, scoreggia 3 volte ed esulta
SUDICIO      : Scoreggia e si macchia le mutande
IMPUDENTE    : Ne molla una grossa e ride
AMBIENTALISTA: Scoreggia regolarmente ma e' preoccupato per l'inquinamento
ONESTO       : Ammette di aver scoreggiato ma adduce scuse mediche
PRUDENTE     : Ne ha sempre di riserva
STRATEGICO   : Camuffa con una grossa risata
INTELLETTUALE: Analizza l'odore di quelle dei vicini
SADICO       : Scoreggia a letto, poi da' aria alle coperte
SENSIBILE    : Scoreggia e inizia a piangere
ACQUATICO    : Scoreggia nella vasca per vedere le bolle
ANTI-SOCIALE : Si scusa con se stesso e scoreggia in privato

63.  Due tipi in ascensore. Dopo tre piani di salita si comincia a sentire una gran puzza di merda. Al che uno dei due all'altro: "Ma mi scusi lei ha scoreggiato???". E l'altro: "E certo, perché secondo lei puzzo così tutto l'anno???"

64.  Ehi, ciccione! Scommetto che con una scoreggia riusciresti a strappare le alghe di questa piscina e a spedirle di qui alle Bermude! Se non ci sono alghe lì dentro è perché le ha risucchiate tutte il tuo culo! (Charles Bukowski)

65.  Il copertone scoreggione dorme nella sua camera d'aria. (Mauroemme)

66.  Gli amici falsi sono come i fagioli. Parlano da dietro.

67.  Do di retto: peto. (Peteté)

68.  Conoscete quel tipo con i peli del culo così lunghi che è morto frustato da una scoreggia?

69.  Spesso... quando piangete... / nessuno nota le vostre lacrime... / Spesso... quando siete tristi... / nessuno nota la vostra infelicità... / Spesso... quando siete felici... / nessuno nota il vostro sorriso... / Ma provate a scoreggiare solo una volta...

70.  Scoreggiare: Starnutire sotto gli indumenti intimi.

71.  Era tanto vecchio, ma tanto vecchio che quando scoreggiava dal culo usciva solo polvere. (Mauroemme)

72.  In un ascensore di un Grand Hotel di Roma entra una bella bionda vestita molto elegantemente. Insieme a lei entra una cameriera. La cameriera sente un profumo intenso nell'ascensore, e comincia ad annusare. Al che la bella bionda dice con voce calda e sensuale: "Acqua di vose del maestvo Chapel. Compvato a Pavigi a Natale. 50 euvo al millilitvo. L'ascensore intanto sale. Si ferma al decimo piano ed entra una bellissima bruna anche lei tutta elegante e stratirata. Un altro intenso odore si diffonde nell'ascensore. La biondona e la cameriera annusano. La bruna: "Fiovi di Chantel Lugavz, compvato a New Yovk. 51 dollavi al millilitvo". L'ascensore sale. Arrivati al 15° piano si sente un enorme boato... BROOOOOOOOMMMMM!!!. La cameriera: "Broccoli, 50 centesimi ar ciuffo".

73.  La sai quella della puzzola cieca che tento' di scoparsi una scoreggia? (Mauroemme)

74.  In Florida, e' vietato scoreggiare in pubblico... il giovedi' pomeriggio dopo le 18 ! (Leggi strane, ma vere)

75.  Due vecchiette sono sedute in chiesa. La funzione è particolarmente lunga. Una delle due si lamenta: "Mi si è addormentato il sedere!". E l'altra: "Lo so, l'ho già sentito russare tre volte!"

76.  Dice la chiappa destra alla sinistra: "Senti che puzza c'è nel corridoio!". (Andrea Di Vita)

77.  Tria sunt genera petorum: loffa, cataloffa et piritum casalingum... Loffa: parvo clamore et magno fetore; Cataloffa: magno clamore et parvo fetore; Piritum casalingum: magno clamore et magno fetore...

78.  I figli sono come le scoregge: sopporti solo le tue!

79.  1) Albeggia:
Albeggia...
Giada sotto le coperte temporeggia,
infuso di rose sorseggia
come una regina nella reggia.
Si dileggia.
Albeggia...
Giada nel dormiveglia veleggia
sospinta da una scoreggia. (Da "La vecchia sul tetto")

80.  A lui(6):
...sei seduto fronte a me,
Ti inclini a destra poi lentamente a sinistra,
Con un filo di voce immersa nei tuoi occhi ti chiedo:
Perché mi stai osservando?
E tu...
e tu...
Arrossito mi rispondi:
Cucciola hai capito male...
Volevo solo scoreggiare! (Cinzia Alpignano)

81.  Due amici stanno conversando, quando all'improvviso uno dei due molla una portentosa scoreggia, lunga quasi un minuto. E l'amico interviene: "Caramba, Ciccio, sei proprio marcio... e che scoreggia lunga, non ne avevo mai sentita una cosi'...". "E meno male che non era anche larga, senno' sarei rimasto senza culo". (Mauroemme)

82.  Come fai a sapere quando una mosca (o una zanzara) scoreggia? Perché improvvisamente vola dritta!!!!

83.  Piansi per lei quando compresi l'errore. Se ne ando' senza parlare ma capii subito che mi sarei pentito. Non avrei dovuto lasciarla andare: cazzo che scoreggia!

84.  Che cos'è la scoreggia? E' l'urlo di dolore della merda compressa.

85.  Anche IHU decise di partecipare al grande concorso internazionale di scoregge tenutosi a Romingen, in Germania. Il comitato incarico' tre dei suoi piu' validi esponenti del settore: Pirotti, Spatatlash e Max, i quali sbaragliarono il campo ritrovandosi tutti e tre in finale. Il primo a esibirsi fu Pirotti, il quale si mise il microfono nel culo e suono' un trascinante Rock&Roll, strappando un lungo applauso da parte del pubblico convenuto. Fu poi la volta di Spatatracchete che, per nulla intimorito dalla performance dell'amico avversario, si infilo' il microfono nel culo con evidente piacere e suono' l'inno italiano in versione politimbrica a quattro voci: una eccellente performance che fece letteralmente impazzire pubblico e giuria. Fu quindi la volta di Max, che sali' sul palco e disse: "Bene, coglioni, visto che questi cazzoni di partecipanti si sono preparati al meglio, ho preso la decisione di non partecipare piu' al concorso, giacche' non avrei alcuna possibilita' di vincere. Colgo pertanto l'occasione per fare i miei migliori auguri ai concorrenti e che vinca il migliore". La folla applaudi' a lungo e lui, visibilmente soddisfatto, si tolse il microfono dal culo. (Mauroemme)

86.  Cena molto importante nella casa di una anziana contessa. Tra gli invitati molti nobiluomini. L'anziana contessa purtroppo soffre di flatulenza e mentre sono a tavola e gustano un prelibato primo la contessa... Proooootttt ... molla una scoreggia micidiale. Tra l'imbarazzo di tutti si alza il marchese Cosimo de Paranza degli Aldobrandi e con gesto signorile si scusa dicendo che ultimamente soffre di disturbi intestinali e in questo modo evita la figuraccia alla contessa. Sono al secondo quando l'anziana contessa... Prooooootttt... ne molla una che è peggio della prima. A questo punto il Principe Baruffa Baroldi de Palazzeschi si alza in piedi e si assume la colpa. Stanno bevendo il sorbetto e la solita Contessa... Proooootttt... molla la solita indescrivibile scoreggia. Si alza il Barone Buzzati Siniscalchi da Siena e si scusa con la tavolata assumendosi la colpa. I camerieri stanno portando la frutta quando si alza Il Visconte Carlo Alberto da Viggiù e... "Dichiaro che la prossima scoreggia della signora contessa è mia!!!!!!!!"

87.  Una donna enormemente grassa sale su un tram con una grossa cassetta di pulcini. Durante il viaggio pero' per uno scossone del tram la cassa le cade di mano e i pulcini fuggono via per il tram da tutte le parti. La signora si china a 90° gradi nel tentativo di riprendere i pulcini, ma data la sua notevole stazza e i movimenti del tram, nonche' per il fatto che il tram e' in continuo movimento, i pulcini continuamente le sfuggono di mano. Dopo qualche minuto di questa posizione anomala alla donna per di piu' le sfuggono alcuni rumorosi peti. E il tramviere: "Brava, signora, se non riesce a prenderli, almeno gli spari!" (Gino Bramieri)

88.  Un bimbo giocava sempre col suo piccolo palloncino rosso. Dopo qualche mese, il padre, stufatosi di trovarsi il palloncino sempre tra i piedi, disse al figlio di smetterla, senno' gliele avrebbe date di santa ragione. Allora il bimbo comincio' a giocarci solo quando il padre non c'era. Un giorno, mentre il bimbo giocava allegramente nel corridoio, il babbo torno' a casa in anticipo. Mentre si apriva la porta, il bimbo disperato entro' in bagno e getto' il palloncino rosso nel water. Una volta entrato, il babbo getto' la sua borsa e si diresse di corsa verso il bagno, chiuse la porta, si sedette sul water senza neppure guardarci dentro e dopo aver fatto una grossa cagata tiro' un sospiro di sollievo. Dopo essersi sollevato, lancio' un'occhiata al WC e si accorse del palloncino, che per l'occasione era diventato di un orrendo colore blu-marrone. L'uomo si spavento' moltissimo, penso' che cagando con tale sforzo gli fosse uscito un organo, forse il fegato, e chiamo' la moglie. Quest'ultima, al vedere il supposto organo, si preoccupo' anch'essa e chiamo' urgentemente il medico, che arrivo' poco dopo. Si diresse subito in bagno, osservo' perplesso quella massa rossa e marrone e comincio' a toccarla con le sue pinzette appuntite, facendo esplodere il palloncino. Il babbo chiese al dottore cosa diavolo fosse, e questi gli rispose, pulendosi gli occhiali sporchi di merda: "Mi creda, e' la prima volta che vedo una scoreggia col guscio".

89.  Se il bianco biancheggia, e il giallo ingiallisce lo scuro che fa ?

90.  Un rutto e' una scoreggia che ha visto la tua faccia da culo. (Mauroemme)

91.  Te sei magnato quarcosa de triste. (Dalla tua flatulenza evinco che il tuo ultimo pasto non è stato propriamente leggero)

92.  10 modi per coprire il rumore di un peto
1. Tossire forte al momento della botta
2. Spostare la sedia facendola strisciare per terra
3. Alzare la radio e dire 'bella questa canzone, senti la rullata'
4. Cominciare a battere le mani sul tavolo
5. Ridere sguaiatamente alla minima battuta
6. Chiedere a tutti di farvi sentire la suoneria del telefonino
7. Mettersi a correre sbattendo i tacchi
8. Stringere fortemente le natiche, rilasciandole lentamente (questo metodo non ha alcuna garanzia di riuscita)
9. Sfidate tutti a riprodurre il rumore vero di una scoreggia con qualsiasi mezzo, vincerete!
10. Giratevi in un angolo e fiammeggiatela, tutti vi chiederanno cos'era, ma diventerete un mito

93.  Da bambino pensavo che ai pellerossa gli si dovesse alzare il gonnellino scoreggiando... (\/\/owbagger)

94.  Oggi appena ho detto a mia moglie che le avrei fatto un regalo da farla rimanere senza fiato..... sapete cosa mi ha risposto!? Se scureggi di nuovo ti lascio!

95.  Tre donne di colore si trovano al mercato, e chiacchierando del più e del meno si ritrovano a parlare dei loro mariti. Fa la prima: "Sì, vabbè, potete dire tutto dei vostri consorti, ma il marito più nero è il mio!" "E come fai a dire ciò?" fa la seconda. "Perché l'altro giorno, armeggiando con un cacciavite, per sbaglio si è tagliato un dito, ed il sangue che ne è uscito era NERO!" "Beh", fa la seconda, "niente in confronto al mio! Ieri, guardando un film commovente alla TV, ha cominciato a piangere, e le lacrime che gli sono uscite dagli occhi erano NERE!" La terza le guarda e sbotta: "Sì, non c'è dubbio che i vostri mariti siano neri, ma sono nulla in confronto al mio! Pensate che una sera del mese scorso stavamo tutti in tinello a guardare la TV, ed un certo punto lui ha mollato una scoreggia; siamo rimasti 3 giorni al buio!!!". (Mauroemme)

96.  A ventice' esci che er culo t'ha tradito. (Tomas Milian)

97.  5 MAGGIO SUL PITALE
Ei fu, siccome immobile
seduto sul pitale
stando ad aspettare
la scarica finale
Tre volte si chino',
tre volte si sforzo',
e dal culo suo fetente
un "pireto" caccio'.

98.  Un uomo torna dalla caccia e chiede alla moglie: "Cara, devo andare in città a comprare dei proiettili, vuoi qualcosa?" "Si, tesoro, comprami una confezione di supposte". L'uomo va in città, compra quello che doveva comprare, ma quando arriva a casa dà il pacco con i proiettili alla moglie, e lui va a caccia con quello con le supposte. Al ritorno dice alla moglie: "Sai, cara, ogni volta che che sparavo a un uccello quello scappava più veloce". E la moglie: "E io che devo dire, che ogni volta che scoreggiavo ammazzavo un cristiano!"

99.  Simone torna a casa alle 5 di mattino, unto come una catena. La mogliettina dorme ignara e lui tenta di strisciare nel letto senza farsi sentire. Assestatosi sotto le coperte, il mingone si rilassa e immancabilmente gli sgorga spontanea una bella scoreggia corposa. La moglie scatta su: "Che cazzo è stato ?". Nel silenzio della camera: "Gool... Uno a zero per me!". Al che la moglie, scuotendo il capoccione, pensa " ti sistemo io, bambascione!". Si ricorica, comincia a spingere ed infatti: "Prrrraaaaaatttt!!!". Al che lui urla: "Oggesù... macche' è stato ??". E lei: "Uno a uno, caro, ho pareggiato!". A questo punto è lui che pensa: "A-ha!... vuole il gioco duro....allora quando il cazzo si fa duro....etc.etc...". Si ributta giù e comincia a spingere come un pazzo, ma per 10 lunghi minuti non esce manco un petino, rachitico. Ormai e' allo stremo delle forze quando con un ultimo sforzo: "TRAAAA-SGROFLASCHHHH!!!". Si caga addosso. Sente la merda uscire dal pigiama e bagnare il materasso. La moglie svegliata oltre che dal rumore dall'odorino esclama: "EMbè... e che cazzo è successo ?". Simone: "E' finito il primo tempo... c'è l'intervallo e poi... si cambia il campo!!!!!". (Jammin')

100.                Lui: "Guarda laggiù Venere, un pianeta dove il gas irrespirabile che ricopre la superficie rende la vita impossibile". Lei: "Stai cercando di comunicarmi che hai scoreggiato ancora?"

101.                Nel mio ufficio non scoreggia nessuno! Dei miei colleghi, intendo. (Erfonsinghelberg)

102.                Un tizio che soffre di flatulenze si reca al cinema, ma ad un tratto si rende conto che deve liberarsi rumorosamente. Nel film c'e' una scena con un treno che passa sferragliando ad alto volume e lui ne approfitta. A questo punto sente che il vicino gli dice: "Ma che cosa succede?". E lui: "Oh niente, solo che l'ultimo vagone trasportava del letame!"

103.                Quesito medico: Vorrei sapere come eliminare i gas intestinali in eccesso. (Erfonsinghelberg)

104.                La differenza fra XXXYYY e una scoreggia? La scoreggia a volte e' silenziosa e non puzza.
La differenza tra XXXYYY e un mulo? Il mulo l'ha gia' capita.
La differenza tra XXXYYY e una cagata? XXXYYY puzza.
La differenza tra XXXYYY e un paio di corna? Le corna crescono libere.
La differenza tra XXXYYY e Berlusconi? Uno e' unto dal signore, spara sempre cazzate e si crede padrone del mondo, l'altro e' un semplice presidente del consiglio.
La differenza tra XXXYYY e il cervello? La Fossa delle Marianne.
La differenza tra Picasso e XXXYYY? Uno e' morto di fama e l'altro di fame.
La differenza tra XXXYYY e il legno? Il legno pensa.
La differenza tra XXXYYY e PLS? PLS lavora.
(Mauroemme)

105.                Tipi di scoregge (Piccolo Principe):
1) Scoreggia Colpevole: Solitamente emessa in luoghi chiusi quali ascensori et similia genera sconforto e lacrime... se ti pescano.
2) Scoreggia Fraudolenta: Classica quella con "sgommata", genera un iniziale senso di appagamento e successivo, sconfortante, umido sentire nelle mutande.Della serie sembrava "lei" ed era "lui".
3) Scoreggia Beethoven: Virtuosismo di rara bellezza, mima il suono di più scoregge contemporaneamente. Richiede un culo polifonico.
4) Scorreggia Soprano: E' una variante della Beethoven ma alzata di un paio di ottave.
5) Scoreggia Tenore: Musicalmente parlando la più difficile, richiede allenamento per non sfociare in tremendo stronzo sfondamutande.
6) Scoreggia al Peperoncino: Provoca turbolenti bruciori allo sfintere, può essere letale per chi soffre di emorroidi.
7) Scoreggia Ribelle: E' di quelle che voltano faccia anche al padrone, ha un campo d'azione di svariati metri. E' stata sperimentata con successo in campo medico per fare rialzare persone dalla sedia a rotelle.
8) Scoreggia Femminile: Scoreggia di pochi decibel della durata di brevi istanti. La più pericolosa... non te l'aspetti!
9) Scoreggia Cipollina: Segue l'assunzione di pesanti dosi di cipolla, rumore chiaro gusto pulito puzza immane.
10) Scoreggia Terence Hill: Segue l'assunzione di fagiolate modello Terence Hill, è consigliato areare il locale dopo avervi soggiornato, vietato azionare interruttori.
11) Scoreggia Orfanella: Flautolenza di origine ignota. L'unico modo per risalire alla paternità è seguire la scia.
12) Scoreggia Grigliata: E' quella che esce dalle sedie di vimini deframmentandosi in micro puzzette tutte egualmente fetide rispetto alla scoreggia-madre.
13) Scoreggia Poltrona: Quella che sei convinto non se ne sia accorto nessuno ma quando ti alzi... SORPRESA! E' ancora lì!
14) Scoreggia Sono Stato Io: Prolungata e rumorosa detonazione usata per sfiduciare i maschi rivali del gruppo. E' un segno di comando e genera ammirazione e compiacimento nel gruppo.
15) Scoreggia Anti-Droga: In grado di disorientare e stordire anche il più abile cane poliziotto.
16) Scoreggia Kalashnikov: Genera l'impressione che chi la emette abbia il ripetitore di un mitra ficcato tra le chiappe.
17) Scoreggia Paracadute: Inaspettata flautolenza che irrompe durante la pace notturna. Provoca un piacevole tepore e la comparsa del noto "effetto paracadute". E' frequente causa di divorzi.
18) Scoreggia Hiroshima: Una delle peggiori! Strappa i peli del culo e a tutt'oggi è considerata arma di punta nella guerra batteriologica.
19) Scoreggia Gelsomino: Pregiata varietà ricercata dagli appassionati di tutto il mondo, non è ancora stata "avvistata".
20) Scoreggia Non Ti Scordar Di Me: Da utilizzare per rendere un momento indelebile. E' chiamata anche "mimetica" dagli espurgatori di pozzi neri. Stimola aree del cervello adibite alla memoria e le stimola per sempre.
21) Scoreggia Ninna-Nanna: Se qualcuno ha la sventura di trovarsi sotto il fuoco di questa turbolenza sentirà uno strano torpore e un lieve giramento di testa seguito da un sonno privo di sogni.

106.                Un muratore grande e grosso, dopo la giornata di lavoro, si accorge di avere qualche disturbo. Decide quindi di fermarsi da un medico per farsi visitare. Fa caldo, l'ambulatorio è strapieno, fatto sta che il muratore ha una sete terribile. Si guarda attorno, in cerca di qualcosa da bere, finchè nota una bottiglietta di Coca Cola su un mobiletto. Si avvicina e beve tutto d'un fiato. Dopo un bel di tempo arriva il suo turno ed entra nello studio del medico: "Bongiorno Dottò! Che caldo... ah, proposito, me scusi ma nun ho resistito e me bevuto la sua Coca Cola!". "Quale Coca Cola scusi?". "Ma quella che stava sul mobiletto!". Il medico impallidisce: "Oddio! Quella non era Coca Cola, era un nuovo carburante per missili che io dovevo analizzare! Ma mi dica lei come si sente?". Il muratore scuote le spalle: "Io? Mo' sto benone! Anzi sto mejo de prima!". Il dottore non si convince: "Senta, facciamo in questo modo: le lascio il mio numero di telefono. Nel caso le capiti qualcosa di strano mi chiami... mi raccomando, mi chiami!". Nel cuore della notte a casa del medico squilla il telefono: "Pronto Dottò, quello che ha bevuto er carburante...". "Mi dica, cosa c'è?". "Dottò ho fatto una scoreggia!". "Tutto qui? Lei mi chiama per una scoreggia???". "Dottò... sono a Tokio!!!" (Lady of the Rings)

107.                Mio cugino una volta ha tirato una scoreggia di un tono così alto che la hanno sentita solamente i pipistrelli! (Mr Oba Oba)

108.                Tre amici in vacanza dormono nello stesso letto. All'improvviso quello che sta in mezzo sputa in aria. Lo sputo si divide e va in faccia agli altri due amici, situati a destra e a sinistra: "Ahoo, ma che fai?? Mannaggia, la prossima volta che devi sputare avvertici che ci mettiamo sotto le coperte!". E il primo: "Oh, scusate, io tengo l'abitudine di sputare sempre la notte!". Dopo un po' grida: "Ragà, tutti sotto le coperte!". PRRRRRRRRRROOOOOOOOOOOOTTTTTTTTTTTTTT. (tinmartin)

109.                In uno scompartimento di un treno ci sono un signore e una signora con il figlio. Dopo un po' che sono partiti il bambino fa una piccola scoreggia ed esclama: "Mamma, mamma, un soldino!". Passa qualche minuto e il bambino si ripete esclamando: "Mamma, mamma due soldini!". Passa ancora qualche minuto e il bambino scoreggia nuovamente esclamando: "Mamma, mamma tre soldini!". La storia va avanti per circa un'ora e ad un certo punto il signore si alza e rivolto al bambino fa una scoreggiona bestiale dicendo: "Cambiame 'sti 10 sacchi!!!" (Nembo)

110.                Una piccola vecchietta con tutti i capelli bianchi entra nello studio di un medico a piccoli passetti. "Dottore - dice - ho un problema di gas intestinali. Non e' che la cosa mi disturbi poi molto, perché le scoregge che faccio sono silenziose e assolutamente inodori. Pero' un po' mi infastidisce: vede, da quando sono entrata nel suo studio ne avro' mollate una ventina. Naturalmente  lei non se ne e' accorto perché sono silenziosissime e non puzzolenti, pero' e' cosi'.". Il dottore la guarda e risponde: "Capisco. Conosco bene questo tipo di problema. Faremo due cure separate. La prima cura consiste nel prendere queste pillole per una settimana ininterrottamente. Dopodiche' torni da me e vedremo per la seconda parte". Dopo una settimana la vecchietta si ripresenta: "Dottore, non so che cosa mi ha dato da prendere, ma adesso le mie scoregge sono ancora silenziose, ma di un fetore insopportabile...!". E il dottore, alzandosi con un sorrisetto, le dice " Bene, nonnetta. Adesso che la sinusite e' guarita vediamo cosa possiamo fare per l'udito!!!''.

111.                Ma se dopo le votazioni contano i voti, dopo le petizioni cosa contano?  (Maurizio Tecli)

112.                C'era una volta un pulcino dentro un uovo, mollò una scoreggia e morì asfissiato. (Mauroemme)

113.                Peppo era un bravo ragazzo e adorava i fagioli. Fin da piccolo li divorava a chili, finchè non conobbe Peppa, una splendida ragazza altolocata di ottima famiglia, la quale gli diede l'ultimatum: o lei o i faglioli. poiché le voleva bene, scelse lei e si ritrovarono sposati. Il giorno del suo compleanno, Peppo sta rincasando quando - entrato in un bar - vede esposta una enorme terrina colma di fagioli con la cipolla. Spinto anche dagli amici non sa dire di no e decide di assaggiarne un paio. Buonissimi. Finita la terrina, si pente subito, ma è troppo tardi e si avvia sconsolato verso casa, tra i primi timidi brontolii di ventre. Aperta la porta, sua moglie lo accoglie con un abbraccio: "Tesoro, fermo, devo bendarti. Oggi è il tuo compleanno e ti ho preparato una splendida sorpresa!". E così fa. Poi lo accompagna verso il salotto, senonchè vengono interrotti dal telefono. "Tesoro, vai avanti tu, che arrivo subito." implora lei. Peppo avanza a tentoni, con le mani protese e il ventre in subbuglio come una polveriera. Entra in salotto fra i PRIT ed i PROT. E pritprottando a tentoni arriva finalmente alla finestra. Non resisteva più. Poggia il sedere sul davanzale ed emette una ventata che fa ballare le tende e tintinnare i bicchieri nell'armadio. Dabbasso, per strada, molti si girano a vedere cosa diavolo sia quel tremendo boato. Sentendosi un meglio, e sempre pritprottando qua e là, cerca di smuovere l'aria fetida del salotto verso la finestra. Ode i passi della moglie che si avvicina in corridoio. Comincia a sudare. Poi sua moglie entra, raggiante, e gli si avvicina. "Vedrai, Peppo, che sorpresa questo compleanno! Dopo tanti anni te la meriti proprio". Lui trattiene a fatica il ventre e suda all'idea. Gli toglie finalmente la benda: "Guarda caro! Alla tua festa sono voluti venire tutti: il direttore della banca, il tuo principale, il sindaco, il vescovo...."

114.                Aveva un culo cosi' grosso che se scoreggiava in un sacco di farina non ne restava che per fare due frittelle. (proverbio ligure)

115.                Perché una puzzetta allontana i mal intenzionati? Perché li scoreggia! (Scirio)

116.                Ci sei tu e mi manca l'aria, ci sei tu e il mio respiro si affanna. Quando mi stai accanto i miei occhi lacrimano. Ma perché non vai a scoreggiare altrove. (Su un SMS)

117.                Tromba di culo, sanita' di corpo, chi non scoreggia e' un uomo morto. (oppure: Tromba di culo, / sanita' di corpo, / chi scoreggia / non e' mai  morto)(oppure: Tromba di culo, gorgoglio di corpo / chi non rutta e scurreggia è un omo morto)

118.                Lofe story: Scoreggiare vuol dire non dover mai dire: Mi dispiace. (Mauroemme)

119.                Je sto a scureggia' a banda larga. (Analogia con il mondo delle telecomunicazioni: lo stato di indisposizione che genera flautolenze è tale da paragonarlo alle connessioni a Internet superveloci)

120.                Una donna, rappresentante di prodotti cosmetici e d'igiene personale, sta salendo in ascensore, quando all'improvviso le scappa una scoreggia. Prontamente la donna apre la sua borsa e dà una spruzzata in aria con uno dei suoi deodoranti profumati. Due piani dopo, l'ascensore si ferma per far salire un uomo. Questi inizia ad annusare l'aria perplesso. La donna gli chiede: "Sente odore di qualcosa?". "Perché? Si, sento qualcosa..." risponde lui. "E di che sa quest'odore?". "Hmmm, non sono sicuro, ma sa come di qualcuno che ha cacato vicino a dei fiori". (Xander)

121.                Per carenza di posti letto una notte un tizio viene messo in una camera d'albergo insieme ad uno sconosciuto. Questi pero' l'avverte: "Guardi che pero' ho la pelle corta". Il tizio pero' ribatte: "Non m'importa, sono stanco morto e ho voglia di dormire". Durante la notte pero' il tipo russa molto rumorosamente; al che l'altro, non riuscendo a dormire, lo sveglia, ma questi gli risponde: "Ma io gliel'avevo detto, che ho la pelle corte: quando chiudo gli occhi mi si apre il culo!".

122.                Un volta volevo fare un peto e mi cagai addosso. Da quella volta non mi fido nemmeno del mio culo.

123.                Eolo mangiava fagioli ? (Zap)

124.                Hai voluto la fagiolata? Ora petala. (Piccolo Principe)

125.                Scoraggia la scoreggia, fai lo stronzo, vai al bagno! (Mutthleys)

126.                Seduto nella sedia elettrica, mollò una scoreggia e morì soffocato nella camera a gas. (Mauroemme)

127.                Per ridurre le flatulenze, il dottore mi ha detto che devo mangiare meno prooteine. (Respect!)

128.                Lo sapevi che le flatulenze al metano dei bovini d'allevamento concorrono all'effetto serra? (Enrico la Talpa in Lupo Alberto)

129.                La donna che scoreggia a letto conosce quattro gioie: 1) profuma il suo letto; 2) da' sollievo al suo ventre; 3) sente il suo culo che canta nel silenzio della notte; 4) avvelena suo marito. (DAN)

130.                Avete mai provato a scoreggiare quando indossate un tanga? Io l’ho fatto allo stadio e senza volerlo ho fischiato un fallo. (Prof. Spalmalacqua)

131.                E basta! Quando parli tiri peti!!! (Respect!)

132.                Scoreggia: dimora dei Re, campata per aria. (Giulio Severini)

133.                ANSA. Arrestato a Milano il petomane misterioso. E' stato colto in deflagrante. (Mauroemme)

134.                L'importante è trombare... diceva mio nonno. Ecco perché al paese, lo chiamavano lo scoreggione. (Priapo)

135.                Io sono una persona educata. Quando scoreggio in pubblico, mi metto sempre la mano davanti al culo. (Mauroemme)

136.                Ciò che facciamo oggi riecheggerà nei secoli, per cui scoreggiate piano... (Emile Antoon Kadaji)

137.                Quando mi parlarono di Baudelaire, pensavo che Baudo avesse scoreggiato. (Mauroemme)

138.                Risolto il problema del gas in Italia! Hanno scoperto che basta usare come combustibile una scoreggia di Chuck Norris per tirare avanti un inverno intero. (E_A_N-8)

139.                Dopo aver chiesto pubblicamente agli italiani di non lavarsi per far fronte alla crisi energetica, il ministro per le attività produttive Claudio Scajola lancia un nuovo appello: "Italiani immagazzinate le scoregge". E' dimostrato, infatti, che ogni italiano, grazie al tipo di alimentazione mediterranea, produce una quantità di gas sufficiente al fabbisogno di una famiglia media. Cosi anche noi potremo dire: Russiaaa, PRRRRRRR. (Prof. Spalmalacqua)

140.                Scureggio due volte, scureggio due volte... ri peto. (Scicky Balboa)

141.                Ma la scoreggia è un suono analogico? (MAO ZE-TUNZ)

142.                Fa così freddo che manco le scoregge vogliono uscire. (Giulio Severini)

143.                Storia di un petomane. Ebbene sì, sono un petomane. La mia vita l'ho passata da un medico all'altro cercando di risolvere un problema interiore per molti versi e intestino, per altri. E' dalla nascita che il meteorismo affligge il mio destino. Tutto cominciò il pomeriggio che a mia madre si ruppero le acque. Una pioggia di liquidi uscì tra le sue gambe e insieme alla pioggia arrivarono anche i tuoni... La prima cosa che mia madre udì furono le parole dell'ostetrica: "ma da quale buco è uscito?!?". E da quel momento, tutto fu in salita. Ma per fortuna avevo una retromarcia in più. Inserirmi non fu facile ma i mezzi ce li misi tutti. A dodici anni decisi di suonare il piffero nella banda del paese ma il maestro mi buttò fuori dopo un po' dicendo che ero flautolento. Questo però non mi demoralizzò, ero una persona caparbia e sicura di . Così le provai tutte, dal basket al calcio, dal tennis alla ginnastica. Alla fine mi diedi all'aerobica. Ero anche un bel ragazzo, non crediate. Le donne mi cadevano ai piedi. La mia prima ragazza riuscì addirittura ad accettare il mio problema e conviverci. Ero felice. Dopo un annetto però la nostra storia finì per problemi salutari, non ci sentiva bene e anche l'odorato cominciava a dare segni di deterioramento. I medici le avevano diagnosticato l'A.I.T.S. (sindrome da immunoturbolenza acquisita). Fu una notizia bruciante, che separò per sempre le nostre strade ma nel giro di poco riuscii a riprendermi dal colpo. Ero un tipo risoluto, tutti mi dicevano che ero uno che bruciava le tappe. Ed infatti mi laureai in breve tempo e trovai anche lavoro presso una fabbrica di deodoranti, facevo il tester. In ditta trovai anche l'anima gemella, era l'altro tester. Una ragazza splendida con una storia dietro da far impallidire il miglior scrittore di romanzi. Fu amore a prima vista ed in breve convolammo a nozze e ci prendemmo una casetta, la classica storia da due culi e una capanna. Oggi sono felice, ho una famiglia stupenda anche se un po' rumorosa e ho capito che nella vita c'è posto per tutti, soprattutto quando gli altri ti fanno spazio. (Piccolo Principe)

144.                Io scoreggio così tanto che prima di nascere non ero un feto, ma un peto... (Guru)

145.                Ieri mentre andavo a lavorare ero in macchina nella mia stupenda BMW (che avevo appena fatto lavare) e al semaforo mi si affianca una stupenda bionda molto scollacciata che nella sua vettura mi sorride e abbassa il finestrino. Mi guardo attorno e nell'afa di agosto nella citta' vuota anch'io la guardo arrapato e pensando che mi voglia dare il suo numero telefonico abbasso anch'io il mio finestrino. E lei facendomi un bel sorriso mi fa: "Anche lei ha scoreggiato?". (DrZap)

146.                La cosa più imbarazzante della mia vita è stato chiedere 'Che aria tira?' ad uno che aveva appena perso una gara di scoregge. (Giulio Severini)

147.                Una scoreggia non è altro che una telefonata che parte dal deretano, indirizzata al cervello, per informarlo che lo stronzo è pronto. (bossolo)

148.                Scoreggia : un rutto che ha sbagliato strada.

149.                "SPROOOOTT!". "Come, scusa?". "SPROOOOTT!". Abbiamo trasmesso: RI PETO. (Infinity)

150.                "Oggi, durante la gara di tiro con l'arco, ho lasciato tutti senza fiato". "Hai tirato alla grande?". "Sì, uno scoreggione davvero micidiale". (Mauroemme)

151.                Il jazz e' come una scoreggia: piace solo a chi la fa. (Fiorello) (Checco Zalone)

152.                Inizialmente la donna e' attratta dall'uomo perché questi emette delle sostanze volatili chiamate FEROMONI. Piu' avanti scopre che l'uomo emette anche altre sostanze volatili chiamate SCOREGGIONI. (Domenico Lannutti)

153.                Meglio scoreggiare che essere scoraggiati! (Bilbo Baggins)

154.                L'unico vantaggio che ti offre una città come Milano in confronto ad un paesotto come Portogruaro è che a Milano puoi scoreggiare per la strada, fra la gente, senza che nessuno se ne accorga. Non è mica poco. (Luciano Guareschi)

155.                [SCURREGGIONE BESTIALE] "FAI SCHIFO!!!". "TRATTIENITI!!". "ANIMALE!!". "BESTIA!!". Io: "Eh, che volete, non di solo pane vive l'uomo, ma quel pane il corpo lo digerisce...". (Brancaleone)

156.                "Papà, posso fare una bella scoreggiona come quella di ieri?". "No, Venticello, aspetta almeno che cicatrizzino i punti". (Mauroemme)

157.                Tre tizi discutono al bar. Il primo dice: "Io quando scoreggio, faccio del rumore ma non si sente niente". Il secondo dice: "Quando scoreggio io, si sente la puzza, ma non fa rumore". Il terzo dice: "Quando scoreggio io, la mia non fa rumore e non puzza neppure". E allora i primi due: "E allora che scoreggi a fare?"

158.                Anche voi uomini avete il pancione. Solo che voi partorite in forma gassosa! (Luciana Littizzetto)

159.                Prima che ci fidanzassimo non aveva mai scoreggiato. Adesso è come una seconda lingua. (Caroline Rhea)

160.                La ragazza è come una scoreggia: se non ce l'hai non la puoi mollare. (Graziano Marani)

161.                Il matrimonio cambia gli uomini. Da fidanzati mi apriva lo sportello per farmi entrare nell'auto. Adesso è gia' tanto se tira giu' il finestrino quando scoreggia! (Gianni Audisio)

162.                Attentato alla Pubblica Sicurezza. Un giovane austriaco di 20 anni e' stato denunciato e multato di 50 euro per aver emesso un peto mentre si trovava in un tendone durante una festa della birra. L'accusa e' di aver messo in pericolo la sicurezza pubblica con la nota “Influenza lato B”. (da C@c@o)

163.                Tre soldati sono su un aereo per andare in guerra e ciascuno di essi per scaramanzia getta
un oggetto dal finestrino affinche' gli porti fortuna. Il primo getta una automobilina, il secondo una pietra e il terzo una bomba a mano. Una volta scesi dall'aereo, il primo soldato vede un bambino che piange e gli chiede come mai. Il ragazzo dice: "Ho ricevuto una piccola auto sulla testa e mi ha fatto molto male". Il secondo soldato vede un altro bambino che piange e gli chiede cosa c'è che non va. E il ragazzo dice: "Ho ricevuto una pietra sulla testa e c'ho un male della malora".  Il terzo vede un vecchio che sta scoreggiando a tutto andare e che  ride forte e gi chiede perche'. E il vecchio: "Poco fa sono andato in bagno e ho scoreggiato forte... e la casa del vicino è esplosa!"

164.                Una mattina mi sentivo gonfio d'aria, e mentre mi facevo la barba mollavo delle sonore scoregge, che essendo appunto solo aria, non facevano nessun odore. Poi però è entrata in bagno anche mia moglie, che ha strabuzzato gli occhi, ed è caduta a terra svenuta! (Bilbo Baggins)

165.                Perché s'è formato il buco nell'ozono? Perché hai esagerato con le scoregge! (Bilbo Baggins)

166.                Un tronco d'albero che cade a terra nella foresta, fa rumore anche se non c'è nessuno a sentirlo? No di certo. Il rumore è prodotto da onde sonore raccolte e interpretate da un orecchio, e senza orecchio non c'è rumore ma solo onde sonore. L'unico fenomeno che fa eccezione a questa regola è il rumore della scoreggia, che sembra si percepisca meglio con il naso che con l'orecchio! (Bilbo Baggins)

167.                Sai perché si sono estinti i dinosauri? A causa dell'inquinamento dell'aria dovuto alle loro scoregge.

168.                Una ragazza suona dolcemente il piano nel salotto, ed intermezza le note con continue scoreggine. Ad ogni scoreggina alza il culo ed esclama "che sollievo!". Nel mentre entra il fidanzato silenzioso con l'intenzione di farle una sorpresa. Quando lei si accorge della presenza del fidanzato, esclama "oh caro, da quanto sei qui?". E lui, "dai tuoi primi sollievi!".

169.                Adoro le supposte all'eucalipto... Posso scoreggiare in treno e poi chiedere al mio vicino: "Vuole una caramella ?". (Equus Insanus)

170.                Bruciapelo: scherzosa gara in cui degli adolescenti danno fuoco alle proprie scoregge e vince chi genera la fiammata più lunga. (Bilbo Baggins)

171.                Petizione: Richiesta fatta col culo. (roughnecks)

172.                Ho un amico petomane professionista. Riusce a scoreggiare in sei lingue diverse. (DrZap)

173.                Sveglia, sono le dieci e quarantacinque (undici e quarantacinque per te). Il sole è già alto, gli uccellini gorgheggiano, le passere passeggiano, il chiaro chiareggia, lo scuro... A-hem! ...Bè, svegliati. (CSFA)

174.                Cantor del peto sono
la mia non è pazzia,
dal buco emetto un tuono
l'ho fatta e così sia

Peto in continuazione
con rara leggiadria,
provo soddisfazione
a farla quà e lavìa

Se sento l'impellenza
del ventre mio ripieno,
emetto flautolenza
che fischia come un treno

Io peto per passione
parente son del vento,
l'assurda deiezione
d'aroma è un gran portento

Non posso imprigionare
quest'impeto e pressione,
i peti s'an da fare
con tanta dedizione

E tu che ti vergogni
del suono suo perfetto,
sfinterici bisogni
ti riempiranno il retto

E non domare affranto
la tua potente dote,
perché la vita è un canto
e i peti son le note.
(Guru)

175.                Lofe story: scoreggiare vuol dire non dover mai dire "mi dispiace". (Mauroemme)

176.                In piscina, lezione femminile di acquagym, l'istruttore trova un preservativo, lo prende e chiede: chi ha scoreggiato? (Domenico Matarrese)

177.                Lo sapevate che per farvi un idromassaggio basta scoreggiare nella vasca da bagno ? (DrZap)

178.                Due scoregge si incontrano "Beh, perché quella faccia?". "Sai... il mio ragazzo mi ha mollata!"

179.                Mai tenersi le scoregge dentro. Queste salgono lungo la spina dorsale e arrivano al cervello ed è da lì che poi vengono fuori... le idee di merda!!!

180.                Lo sapevate che se vi fate una sauna dopo aver mangiato granoturco scoreggiate pop-corn? (Nonciclopedia)

181.                Le intenzioni erano buone, ho detto che il mio regalo l'avrebbe fatta rimanere senza fiato. Ma lei mi ha risposto: "Se scoreggi di nuovo ti lascio!". (Domenico Ma)

182.                Lo sapevate che i fagioli sono scoregge in capsula? (Nonciclopedia)

183.                Londra, club caccia socio perché soffre di flatulenza. Nella Lega Nord succede il contrario. (Lia Celi)

184.                "Venti di guerra" fu scritto in seguito ad una cena a base di fagioli messicani.

185.                Scoreggia - L'apostrofo marrone tra le parole "Sto" e "Cagando".

186.                Ieri ero al bar... avevo una forte voglia di scoreggiare. La musica era cosi' forte, che mi son messo a farle a ritmo di musica... Dopo un paio di canzoni, mi sentivo molto meglio e mentre finivo la mia birra ho notato che tutti mi osservavano... Poi... mi son ricordato che ascoltavo il mio iPod...

187.                Un vecchietto fa la pipì dietro a un albero, ma viene visto da un vigile che gli fa la multa di 9 euro. Il vecchietto da' 10 euro al vigile che restituisce, a sua volta,  un euro di resto al vecchietto. Ma questi: "Lo tenga pure perche' ho fatto anche una scoreggia..."

188.                Adolf Hitler soffriva di flatulenze incontrollabili. Il primo ebreo lo ha ucciso con un accendino. (Vincenzo Ricchiuto)

189.                Cartelle cliniche attestano che Adolf Hitler era affetto da flatulenza incontrollabile. Geniale una guerra mondiale come copertura. (Daniele Branchetti Enne)

190.                Cartelle cliniche attestano che Adolf Hitler era affetto da flatulenza incontrollabile. Scava scava un difetto si trova. (Umore Maligno)

191.                La verità talvolta e' come una scoreggia non dichiarata... imbarazzante ed inopportuna.

192.                Il Papa: «Reagire allo scoraggiamento». Ehi, chi ha scoraggiato? (Lia Celi)

193.                IMPETO - Scoreggia violenta, improvvisa, incontrollata. (Zap)

194.                A chi mi parla alle spalle vorrei dire solo una cosa: "Ho mangiato fagioli".

195.                Mai trattenere le scoregge. Altrimenti salgono lungo la spina dorsale ed arrivano al cervello... ed e' da li' che poi escono fuori certe idee di merda

196.                Non trattiene una scoreggia, la compagna di classe lo deride e lui l'ammazza di botte. Che fine di merda. (Cinemaniaco)

197.                Non fidanzatevi con uomini che petano in vostra presenza. Se non riescono a controllare lo sfintere figuriamoci il resto. (La_Saky)

198.                Nella vita non bisogna mai mollare, soprattutto... se hai mangiato fagioli!

199.                Due gay dopo lunga e felice relazione litigano in modo pesante scambiandosi prima insulti e poi terribili e puzzolenti scoregge. Fra poco nei migliori cinema: "Arma rettale". (DrZap)

200.                Oggi ho provato a fare una sonora scoreggia mentre ero in ufficio. Inaspettatamente, colleghi e superiori si sono incazzati come le belve. Gentaglia che non ha nessun senso del meteorismo. (daniele scarpati)

201.                USA, gli scout aprono ai gay. D'ora in poi scoreggiare potrà essere considerato un richiamo sessuale. (Marco Camillieri)

202.                Emetteva flatulenze in ogni dove, ma la nuova legge non poteva punirlo: era retro attivo. (Roberto Venerando)

203.                Aveva l'intestino talmente pigro che le sue scoregge puzzavano dopo 2 ore. (Claudio Reggiani)

204.                Mangiavano tutti fagioli nel Fart West. (Fabrizio Canzano)

205.                I peti sono messaggi di... retti. (Fabrizio Canzano)

206.                Le scoregge sono come il jazz. Piacciono solo a chi le fa.

207.                La felicità viene da dentro, ecco perché è sempre bello scoreggiare.

208.                Scoreggiare senza fare la puzzetta e' mancare di rispetto ai sordi.

209.                "E non darti tutte quelle arie" disse il compagno di stanza del petomane. (DrZap)

210.                Sumatra. Vulcano erutta, 11 morti. Pensa se avesse fatto una escureggia! (Mauro Bruno)

211.                Stasera mi sono fatto una canna coi petali di un'ortensia. Beh, era tutta una cazzata, però ora faccio delle scoregge respirabili. (Elisio Marinelli)

212.                Fumare i petali di ortensie ha effetto simile a marijuana, ma conseguenze simili a Flavia Vento. (Michele Mikus Breda)

213.                Due vecchi ubriachi seduti su una panchina del parco: "Prima, mentre ero su quella panchina là in fondo, ho fatto due scoregge OGM". "Intendi di origine geneticamente modificata?". "No, odore grandemente merdoso. Sono dovuto scappare!". (BIG Umberto)

214.                Pensa se trattieni una scoreggia che poi ti risale verso il cervello e ti vengono idee di merda!! (Giovanni Frigeni)

215.                "Ho fatto un peto". "Ah, non l'ho mica sentito...". "Se vuoi te lo ri-peto" (Francesco Iaci)

216.                Un carcerato in prigione gironzola per il cortile quando incomincia a scoreggiare a piu' non posso. Dopo un'ora di questo comportamento gli altri compagni lo sgridano e lui: "Ma insomma questa e' la mia ora d'aria!"

217.                Incredibile! Guarda! Un rarissimo residuo di fantasma scoreggione... Un Rectoplasma! (Giangianni Barabba)

218.                Lui: "Guarda laggiù Venere, un pianeta dove il gas irrespirabile che ricopre la superficie rende la vita impossibile". Lei: "Stai cercando di comunicarmi che hai scoreggiato ancora?"

219.                Se entravi in bagno subito dopo Bob Marley, sentivi una gran puzza di scoreggae. (Andrea Bertora)

220.                Un uomo che va a tutto gas è un uomo con problemi di flatulenza? (Lo Zoo di 105)

221.                "Oggi non esco. Tira una brutta aria" disse la scoreggia. (DrZap)

222.                Le  scoregge sono un eccesso di inconscio.

223.                Era uno scoreggione, ma molto coraggioso, per questo prendeva sempre le situazioni di peto! (DrZap)

224.                Inizio coi propositi del nuovo anno: meno preti, più peti. (BladeRoller)

225.                Devo dire che il ruolo di scoreggione l'hai interpetato proprio bene! (Stefano Pedron)

226.                Se ti parlano alle spalle, scoreggia!

227.                Sapeste quante ragazze mi invitano ad uscire, ma non cedo e rimango in ascensore fingendo di non essere stato io. (Cactus) (Alexandro Mantovan)

228.                Perché se una massa gassosa esce da un corpo solido, la gente ti guarda male? (Maurizio Crozza)

229.                Al torneo per petomani sono arrivato ultimo, ma non mi scoreggio, riproverò l'anno prossimo. (Dino D'amico)

230.                Mondiali di flatulenza artistica 2015...e ad ottenere il miglior score è Gina! (Flavio Chirico)

231.                Pare che chi scoreggia spesso sia piu' intelligente. Ora però non datevi tante arie. (Soppressatira) (Laura Barresi) (Paolo De Santis) (Enzofilia)

232.                Nuovo allarme dall'OMS: Pasta e fagioli fa scoreggiare!! (drew)

233.                Altro nome della scoreggia: (JU)VENTUS. (Renato R.)

234.                Dici sempre che non lo fai più ma ogni volta che mangi fagioli ti ripeti. (Storpionimi) (emilio cambiaghi)

235.                Bisogna riconoscere che Ugo Tognazzi nel "Petomane" interpeto' il ruolo con grande maestria. (DrZap)

236.                Alla sfilata militare c'erano un sacco di capitani, ma si divertivano a fare flatulenze... capitani scoreggiosi. (DrZap)