I BAMBINI (v. anche scuola)

1.  Un bambino non parla fino a 3 anni quando improvvisamente dice: "Nonno" e il nonno poco dopo muore. Un anno dopo il piccolo riparla e dice: "Zia" ... e poco dopo la zia muore. In seguito il bambino smette di parlare ancora per un altro anno finche' un anno dopo dice: "Papa'" e poco dopo muore ... il postino!

2.  Una signora telefona al dottore: "Dottore, mio figlio di 6 mesi sta male?". "Da quanto tempo?". "Dall'ora di pranzo". "E cosa ha preso?". "Due dita di vino". "Ma come! A quell'eta' deve prendere solo latte!". "Come?! Del latte con le cozze?!".

3.  Colmo per un bambino sporco: prendere una lavata di capo perch ha i piedi sporchi.

4.  Pierino chiede al padre: "Papa', che cosa vuol dire contemporaneamente ?". "Vedi Pierino, io non ho studiato, ma comunque provero' con parole mie a  spiegarti il significato di questa  parola; dunque, vediamo .... quanti anni  hai tu, Pierino ?". "Ne ho nove, Papa' !". "Bene, allora devi sapere che 10 anni fa io sono partito per la Germania per andare a lavorare in fabbrica e ci sono rimasto tre anni". "Ma Papa'!, allora sei cornuto!". "Si', e contemporaneamente tu sei un figlio di puttana".

5.  Cos'e' che ha 4 gambe e un braccio? Un dobermann in un asilo nido.

6.  Che differenza c'e' tra scaricare un camion pieno di palloncini e uno pieno di bambini? I palloncini non si possono scaricare col forcone.

7.  Cosa e' peggio di dieci bambini morti in un cassonetto?  Un bambino morto sparso in dieci cassonetti.

8.  E' il primo d'aprile. Al reparto maternita' un uomo attende che la moglie partorisca. Finalmente arriva l'infermiera con in braccio un fagottino contenente il piccolo neonato. All'improvviso prende il piccolo per i piedi e lo sbatte piu' volte violentemente contro il muro, poi lo getta per terra e ci salta sopra e infine lo butta dalla finestra. E quando vede il padre ormai quasi privo di sensi grida: "Pesce d'Aprile! Pesce d'Aprile! Era gia' morto !".

9.  Cosa e' rosa e marrone e fa tap tap sullo sportello? Un bambino nel forno a microonde.

10.          Perch stai usando il forcone per scaricare i bambini? Cosi' scopro quali sono vivi.

11.          Un ragazzino mostra il suo cazzetto ad una bambina: "Io ho questo e tu no!". E la bambina per le rime sollevando la gonnellina: "Ha detto mamma che di quelli io quando saro' grande ne potro' avere tutti quelli che voglio!".

12.          Se va via la corrente i bambini possono venire lo stesso alla luce? (DrZap)

13.          Un bambino triste: "Mia mamma e' in cielo". Un tale: "Non rompere, bambino. Sappiamo bene che tua madre fa la hostess: gira il mondo, scopa e si diverte!". (Romano Bertola)

14.          Brucia un albergo dove una signora con il suo piccolo di pochi mesi sta passando le vacanze. Unica via di scampo e' la finestra, ma e' al 10 piano. Fra la folla accorsa di sotto c'e' Dino Zoff, famoso portiere della nazionale. Tutti urlano: "Signora, lanci il bambino! C'e' Dino Zoff che lo prendera' al volo". Quando ormai le fiamme incalzano la signora, dapprima titubante, si decide a lanciare il bambino. Bravissimo Dino Zoff con un tuffo eccezionale lo prende ... poi lo fa palleggiare due volte a terra e lo rinvia al centro del campo!".

15.          I ragazzini oggi sono proprio dei maleducati. Ieri  ho visto un signore che ha regalato un'arancia ad un bambino. Sua madre lo ha ripreso: "Cosa si dice al signore?". E il ragazzino gli ha detto: "Sbucciala!". (Bill Barner)

16.          Un bambino negro al papa': "Papa', posso giocare con il tuo pisello?". "Certo, caro, purche' non ti allontani troppo!".

17.          All'asilo: "Ciao bambina come ti chiami?". "Viola, perch alla nascita una viola e' caduta su di me". "E tu come ti chiami?". "Rosa perch alla nascita una rosa e' caduta su di me". "E tu?" rivolgendosi a un bimbo tutto malridotto: "Pino!".

18.          In sala parto l'infante, appena uscito dalla tana, guarda in cagnesco la gente che gli sta attorno: "Sei tu papa'?" (con voce incazzatissima). "No, no". "Sei tu papa'?" (rivolto ad un altro, sempre incazzato). "No!". "Allora sei tu mio padre!?!" (al terzo uomo). "No, ti giuro!". "Cazzo, allora sei tu!" (rivolto verso l'ultimo uomo rimasto). "S...si', sono io, perch?" risponde il padre stupito e spaventato. Al che il pupo, con la mano "a pigna", colpisce piu' volte nella fronte il povero mentecatto (come se stesse bussando ad una porta): "Ti da' fastidio, eh?!?".

19.          La moglie del pasticciere partorisce. Dopo qualche tempo il bimbo pronuncia la prima parola: "Baba'".

20.          "Forza, Pierino, vieni al piano di sopra, da bravo ragazzo". "No, mamma, lo so che poi mi butti giu' ancora".

21.          Un giorno Pierino torna a casa e chiede alla mamma: "Mamma, il nonno e' un meccanico?". La mamma perplessa per la domanda risponde: "Certo che no!". E Pierino ribatte: "E allora cosa ci fa sotto l'autobus?".

22.          Pierino: "Mamma, le scoregge pesano?". "No". "Allora mi sono cagato addosso!"

23.          Pierino torna a casa da scuola e chiede rivolgendosi al padre: "Papa', cosa mangiamo stasera?". Ma il padre con gli occhi pieni di lacrime, sconsolato, si lancia in un pianto a dirotto. Allora va dal nonno e gli fa la stessa domanda: "Nonno, cosa c'e' stasera da mangiare?" e il nonno, come il padre, risponde con un pianto a dirotto e poi fugge dalla stanza. Allora Pierino corre dalla sorella facendo la stessa domanda, ma anche la risposta e' la stessa e la sorella si mette disperata a piangere e fugge dalla stanza. Ormai sull'orlo della disperazione Pierino, con le lacrime agli occhi, entra in cucina dove la madre sta cucinando e chiede: "Ma allora, mamma, cosa c'e' stasera da mangiare?". "Lingua!".

24.          La mamma di Pierino ha bisogno di un duplicato delle chiavi di casa:  "Pierino corri in ferramenta a farmi la copia di queste chiavi, ma  corri, fai in fretta, mi raccomando perch mi servono subito".  "Va bene - fa Pierino - vado e torno". Passa un'ora. La mamma si affaccia al balcone per vedere se Pierino torna, e lo vede  che invece di affrettarsi se ne sta tranquillo a parlare con delle amichette sotto casa.  "Pierino, insomma! Le chiavi!".  "Ma no mamma, le ho appena conosciute!".

25.          "Papa', i drogati sono fatti come noi?". "No, Pierino, di piu', molto di piu'!".

26.          Pierino: "Papa', ma che occhi grandi che hai...ma che faccia rossa che hai...che orecchie rosse che hai...che puzza che fai...". "Ah, insomma, Pierino, neanche al gabinetto si puo' stare in pace!".

27.          "Papa', e' vero che le bestie cambiano la pelliccia ogni anno?". "Zitto, Pierino, non farti sentire dalla mamma!".

28.          "Pierino, dove abbonda la segala?". "Dove manca la figala!".

29.          Una signora e' a passeggio col figlio. Incontrano una vicina, molto giovane e prosperosa. "Pierino, bacia la signora". "No, mamma". "Pierino, e' un ordine". "No, mamma". "Ma insomma, perch non vuoi baciare la signora?". "Perch ci ha provato ieri papa', e si e' preso due sberle".

30.          "Pierino, fammi un esempio di frase FATTA". "Io mi drogo, tu ti droghi, egli si droga...".

31.          "Mamma, la liquirizia ha le zampe?". "No, Pierino!". "Allora mi sono mangiato uno scarafaggio".

32.          La mamma: "Pierino, fai troppe cose alla carlona". "Mamma, non ti preoccupare che' quando sono grande la sposo!".

33.          "Mamma, ma a me chi mi ha portato, la cicogna?". "Mah, l'uccello era grosso, ma se era una cicogna non lo so!".

34.          "Pierino, smettila di cercare il gatto e vieni a mangiare lo stufato di coniglio!".

35.          La mamma a Pierino:  "Smettila di suonare il violino o diventero' pazza". "Ma, mamma, ho gia' smesso da un'ora!".

36.          "Mamma, e' vero che quando si muore si diventa polvere?". "Si'". "Allora, sotto al mio letto ci sono un sacco di morti!".

37.          La madre manda a Pierino a comprare il prosciutto. Lungo il tragitto del ritorno incontra la sorella Della che viene investita da un'auto. Pierino torna in fretta a casa con l'affettato e grida: "Mamma, mamma e' morta Della, mamma, mamma, e' morta Della....". E la mamma: "Pierino, non strillare, ti avevo chiesto il prosciutto, comunque..."

38.          Pierino uccise i genitori per andare alla gita degli orfanelli.

39.          Il padre di Pierino si rivolge alterato alla moglie: "Quante volte ti ho detto che Pierino non deve leggere le mie riviste porno! Me le sgualcisce tutte!".

40.          Pierino spia i genitori che fanno all'amore dal buco della serratura della loro camera da letto: "Che strano! E' la mamma che succhia un coso lungo lungo, ma e' mio padre che dice 'che meraviglia'".

41.          Pierino dal fornaio: "4 kg di pane". "Ma che te ne fai, domani ti diventa duro". Un vecchietto li vicino: "Me ne dia 6 kg!".

42.          Pierino: "Papa', dov'e' l'Africa?". "Ma che ne so, e' la mamma che mette a posto!".

43.          La maestra: "Pierino, cos'e' la cosa piu' grande che si puo' mettere in bocca?". "Il lampadario". "Ma che dici?". "perch ieri ho sentito il papa' dire alla mamma: Spegni il lampadario che te lo metto in bocca!".

44.          Pierino al babbo: "Papa' cos' e' la politica?". Il papa': "Vedi Pierino, non e' facile da spiegare cos' e' la politica, ma posso provare con un esempio: io porto a casa i soldi quindi sono il capitalismo, tua madre li amministra quindi e' il governo, la cameriera e' la classe operaia, tu che brontoli sempre che vuoi una paghetta piu' alta sei il sindacato, e la tua sorellina e' la generazione futura". Quella stessa notte Pierino viene svegliato dal pianto della sorellina che si era fatta la cacca addosso. Decide quindi di andare a svegliare la madre e mentre va verso la camera dei suoi, sente dei rumori provenienti dalla stanza della cameriera, sbircia nella serratura e vede suo padre a letto con la cameriera, e ad un tratto ha l'illuminazione: "Ho capito cos'e' la politica : il capitalismo si fotte la classe operaia, il governo dorme e i sindacati stanno a guardare, mentre le generazioni future sono nella merda fino al collo!!".

45.          Preghiera della sera di Pierino: "Signore, fammi diventare piu' buono, ma non troppo, altrimenti la mamma si preoccupa e mi porta dal dottore!".

46.          "Stanotte ho messo incinta mia madre!". "?!?!". "Si', ho bucato tutti i preservativi di mio padre!".

47.          "Pierino, perch salti come un matto dopo aver bevuto lo sciroppo per la tosse?". "perch mi sono dimenticato di agitarlo prima!".

48.          "Papa', papa', ho avuto la mia prima esperienza sessuale". "E a quando la prossima?". "Quando mi sara' passato il bruciore al culo!".

49.          Una sera andando a dormire Pierino vede  sua sorella che si accarezza il seno davanti allo specchio e dice: "Voglio un uomo! Voglio un uomo! ".  Per diverse sere Pierino assiste alla stessa scena finche' un giorno Pierino vede  un uomo che fa all'amore con sua sorella. Allora Pierino corre in camera sua, si accarezza i seni davanti allo specchio e dice: "Voglio una bici! Voglio una bici!".

50.          Pierino al papa': "Papa' lo sai che ieri la mamma voleva salire in cielo?". "Ma che dici, Pierino!". "Ieri ho sentito la mamma dire: Oh Dio vengo, oh Dio vengo, ma per fortuna c'era il postino a tenerla ferma!".

51.          "Papa', papa', mi fai la Vespa?". "Zzzzzzzzzz". "Ma no, quella con le marce!". "Zam zaaaam zaaaaaam!".

52.          Una bambina passa davanti alla camera dei genitori e guarda dal buco della serratura: "E dire che vogliono farmi vedere dallo psichiatra perch mi succhio il pollice!".

53.          Un bimbo bianco muore e si presenta a S.Pietro: "Povero piccolo, eccoti due ali bianche e va a fare l'angelo custode". Muore un bimbo giallo e si presenta da S.Pietro: "Povero piccolo, eccoti due ali gialle e va a fare l'angelo custode". Muore un bimbo negro e si presenta da S.Pietro: "Povero piccolo, eccoti due ali nere e va a fare il pipistrello!".

54.          Signora: "Pronto? E' lei che ha salvato il mio bambino che stava annegando?". "Si', signora, sono io". "... e il cappellino dove l'ha messo?".

55.          Il bambino affacciato alla finestra: "Mamma, mamma, o ho visto Superman o il babbo che cadeva dal tetto!". (Herman)

56.          Quando ero piccolo i miei genitori mi volevano cosi' bene che misero nella culla un orsacchiotto vivo. (Woody Allen)

57.          "Mamma, ho visto un topo grande come un elefante!". "Pierino, smettila. Ti ho detto mille miliardi di miliardi di volte di non esagerare !"

58.          Una signora accompagnata dalla sua giovane figlia attende il taxi. Quando questo arriva vi salgono sopra e poco dopo la bambina nota delle signore, vestite in modo sexy, che passeggiano per il viale e chiede alla madre chi siano. La madre racconta che si tratta di signore che aspettano i mariti all'uscita dal lavoro. Ma il taxista interviene sghignazzando: "Ma che dice signora? Le dica la verita'. Sono delle puttane che stanno battendo!". La madre rimane un po' interdetta, ma tace. Poco dopo la bambina fa una seconda domanda: "E quelle signore hanno dei figli?". E la madre subito risponde: "Certo! Seno' come credi che nascerebbero i taxisti?".

59.          Due ragazzini a scuola sentono la parola pene mentre giocano in cortile. Uno chiede all'altro se sa cosa sia il pene, ma il ragazzino non lo sa e si ripromette di chiederlo al papa' appena torna a casa. Dopo pranzo, il piccolo chiede al padre "Papa', cosa e' un pene?". Suo padre risponde: "Figlio mio, invece di dirtelo, te lo mostro". Cosi' vanno nel bagno e il padre s'abbassa i calzoni dicendo: "Figlio, questo e' un pene, anzi  e' un pene perfetto". Il giorno dopo a scuola il ragazzo ritrova l'amico e vanno al bagno insieme. Si abbassa i calzoni e dice: "Vedi questo? E' un pene... anzi se fosse stato cinque centimetri piu' corto, sarebbe stato un pene perfetto".

60.          Pierina: "Mamma, mamma, guarda che mi ha dato Pierino !  Mille lire !". Mamma: "Si', vabbe', ma perch mai te le ha date ?". Pierina: "Mi ha detto: 'Se sali su quell'albero ti do 1000 lire', ed io sono salita". Mamma: "Pierina, ma sei ingenua. Non lo sai che Pierino e' un birbantello ?  Lui ti ha fatto salire sull'albero per poterti guardare le mutandine". E Pierina: "Ma io, mamma, sono piu' furba di lui, eh eh... Prima di salire me le sono tolte".

61.          Un bambino e' a cena dai vicini di casa e prima di mangiare il padrone di casa dice: "Un attimo. Prima di iniziare bisogna ringraziare il Signore!". "E perch?". "Perch tutti i giorni ci da' il pane quotidiano. Ma a casa vostra non lo fate?". "Certo che no. Noi mangiano le fette biscottate!!!".

62.          Colpita dalle radiazioni, una donna da' alla luce un bambino piccolino e tutto peloso. Il medico non se la sente di dirlo subito al padre e lo fa entrare da solo nella incubatrice in modo che se ne possa rendere conto. Il padre entra, poi ad un certo punto il medico sente un urlo spaventoso ed entra nella stanza chiedendo: "Allora, ha visto suo figlio?". E il padre sgomento: "Macche', non ancora. Ho visto un ragno grosso cosi' e per fortuna sono riuscito ad ammazzarlo!!".

63.          Notizia giornalistica: Giovane coppia vende il suo bambino, ma ne devolve il ricavato in beneficenza. (Fabio Di Iorio)

64.          Due bambini si ritrovano nel bagno dell'asilo mentre fanno la pipi'. Dice il primo: "Hey! Il tuo cosino non ha la pelle attorno!". "Certo! Io sono stato circonciso". "E che cosa vuol dire?". "Vuol dire che il dottore ha tagliato la pelle in cima al mio cosino". "E a che eta' te l'hanno tagliata?". "Mia madre mi ha detto che avevo pochi giorni di vita". "E ti hanno fatto male?". "Tu mi chiedi se mi hanno fatto male?!? Ma se non sono stato capace di camminare per un anno intero!".

65.          Adoro i bambini. Specialmente quando piangono, perch in genere a quel punto qualcuno li porta via. (Nancy Mitford)

66.          C'e' un bambino poverissimo che abita al limitare di una grandissima tenuta di una famiglia ricchissima, d'inverno soffre il freddo, la fame, vive di quel che puo'. Nella famiglia ricchissima invece c'e' un bambino bello, paffutello e soprattutto che puo' fare quel che gli pare. Un giorno s'incontrano e quello ricco decide di fare valere la sua superiorita' : "Sai io ho una tenuta grandissima, servitori dappertutto e qualsiasi cosa io voglia, anche da mangiare, me lo portano subito!". "Si', ma io ho una cosa che tu non hai!". "Io tutti gli anni faccio un viaggio in un posto diverso del mondo e ci rimango per un mese e mi diverto un mondo!". "Si', ma io ho una cosa che tu non hai!". "Io ho tutti i giochi piu' divertenti e piu' disparati di questa terra, non faccio altro che spassarmela dalla mattina alla sera...". "Si', ma io ho una cosa che tu non hai!". "MA COSA E' QUESTA COSA?? (esasperato)". "IL CANCRO!".

67.          Pierino entra nel bagno mentre la mamma sta facendo la doccia. "Mamma, che cos'hai li? Cos'e' quella cosa nera?". "Ehmmm... e' una spazzola, Pierino...". "Il babbo ce l'ha piu' bella, c'ha anche il manico!".

68.          Pierino: "Papa', papa', che vuol dire pourquoi ?". Il papa': "perch ". Pierino: "No, cosi' per sapere !".

69.          Andai ad un campeggio estivo per bambini di tutte le religioni. Cosi' fui picchiato da bambini di tutte le religioni. (Woody Allen)

70.          La differenza tra un uomo e un bambino sta nel prezzo dei loro giocattoli.

71.          Bambini sui sedili posteriori causano incidenti, incidenti sui sedili posteriori causano bambini.

72.          Un bambino si chiede come sia venuto al mondo e lo chiede al padre. Il padre dice: "Ti ha portato la cicogna, figlio mio". Il bambino non e' molto soddisfatto della risposta, cosi' va da suo nonno e gli chiede: "Come e' nato mio papa' ?". Il nonno risponde allo stesso modo: "Lo ha portato la cicogna". Il bambino chiede allora al bisnonno come sia nato il nonno. Il bisnonno placido: "L'ha portato la cicogna". Il bambino allora va in camera sua e comincia a prepararsi la valigia. La madre entra e, vedendolo impegnato a fare i bagagli gli chiede: "perch fai la valigia ? Te ne vai ?". Il bambino la guarda in faccia e le fa: "Sicuro ! In questa casa non ci voglio abitare di certo, visto che gli uomini che ci vivono non vedono una topa da tre generazioni !!!".

73.          Felpa: maglioncino indossato dal bambino quando la mamma ha freddo. (Leopold Fechtner)

74.          Un gruppo di bambini della terza, quarta e quinta elementare sono accompagnati da due maestre al locale ippodromo per imparare qualcosa sul mondo dei cavalli. Durante il giro alcuni dei bambini decidono di andare alle toilettes per cui viene deciso che le bambine sono accompagnate da una delle maestre, mentre i maschietti dall'altra. Dopo un po' le maestre escono e aspettano fuori, ma poco dopo uno dei maschietti esce dalla toilette e dice alla maestra che alcuni compagni non riescono ad arrivare all'urinatorio. Non avendo altra scelta la maestra entra e comincia ad issare i piccoli ragazzini prendendoli per le braccia uno ad uno. Ma giunto all'ultimo cerca di alzarlo senza riuscirci, notando pero' che e' ben dotato per un ragazzino di scuola elementare. "Io credo che tu sia della quinta..." lei comincia a dire. Ma lui subito: "No madam, io sono della settima, corro su Silver Arrow. Comunque grazie per l'elevazione!".

75.          Una donna incinta viene colpita da tre pallottole al ventre durante una rapina. Il dottore la rassicura: "Non si preoccupi, i suoi tre gemellini hanno preso una pallottola allo stomaco per uno, pero' sopravviveranno, e con gli anni riusciranno ad espellerla in modo naturale". Dopo 12 anni uno dei gemelli va dalla mamma e le dice piangendo: "Mamma, mamma, e' successa una cosa terribile. Mentre facevo la cacca mi e' uscita fuori una pallottola!". La madre gli spiega l'incidente di quando era incinta e tutto passa. Dopo pochi giorni il secondo gemello si avvicina alla mamma tutto imbarazzato e le spiega: "Ero li' seduto sul gabinetto quando ho cagato una pallottola...". La madre rispiega tutto ed il bimbo e' tranquillo. Qualche giorno dopo arriva il terzo gemello molto imbarazzato, e non riesce a dire niente alla mamma. Lei chiede al figlio: "Cosa sara' mai successo... scommetto che eri in bagno ed hai cagato una pallottola anche tu...". "No, mamma, vedi, ero in bagno a farmi una sega ed ho sparato al gatto".

76.          Un bambino usa un linguaggio molto scurrile a scuola, cosi' i genitori decidono di mandarlo in campagna dal nonno per imparare un po' di buone maniere. Mentre passeggia assieme al nonno, vedendo un toro montare una mucca, il bimbo esclama: "Guarda nonno, il toro si sta scopando la mucca !!!". "Nipotino mio, non si dice "scopare", ma "sorprendere", il toro ha sorpreso la mucca". Tutto bene, lezione assimilata. La sera tutta la famiglia tranne il bimbo sono in salotto davanti al caminetto. D'un tratto il bambino apre la porta e strilla: "Nonno, nonno, vieni a vedere !!! Il toro sta sorprendendo le mucche !!!". Risolini di compatimento aleggiano per il salotto, ed il nonno si rivolge al nipote: "Nipotino mio, cosa dici ?!? Non lo sai che il toro puo' "sorprendere" soltanto una mucca alla volta ?". "Nonno, ti dico che e' vero !!! Il toro sta sorprendendo tutte le mucche: si sta scopando il cavallo...".

77.          "Dimmi un po', bel bambino, come mai sei in giro da solo a quest'ora ?". "Perch a casa mia non c'e' nessuno a quest'ora". "Ma come tua mamma non c'e' ?". "No, fa a mignotta e a quest'ora sta a batte". "Beh, va beh ma tuo papa' non c'e' ?". "No, lui fa er magnaccia". "Accidenti, che famiglia, e tuo fratello ?". "E' ar Colosseo a spaccia' coca". "Doppio accidenti, ma non se ne salva proprio uno di questa famiglia, e tua sorella cosa fa ?". "Sarta". "Oh, finalmente una della famiglia con un lavoro normale !". "No, SARTA DA 'N CAZZO A N'ARTRO!".

78.          Pierino chiede alla mamma: "Mamma, ma come nascono i bambini?". La mamma ritiene che sia giunto il momento di spiegare al piccolo i misteri della vita: "Vedi, Pierino, papa' e mamma si sono piaciuti, si sono sposati e poi si sono dati tanti bacini e hanno fatto lamore e sei arrivato tu". "Ma allora vuol dire che se prendi luccellino di papa' nella tua patatina arrivano i bambini?". "Bravo, proprio cosi'!". "Ma tu ieri sera tenevi luccellino di papa' in bocca... e allora cosa arriva?". "Gioielli e regali!!".

79.          Pierino alla Luigina: "Scommetti 1000 lire che riesco a chiavarti senza toccarti?". "Ma, dai, e' impossibile! Ci sto!". Pierino monta la Luigina e se la scopa con grande foga. La Luigina alla fine gli dice: "Hai visto! Mi hai toccato...". E Pierino porgendo le 1000 lire: "Vabbeh... ho perso...!!".

80.          Un bambino arriva a scuola con un occhio nero, la maestra un po' preoccupata: "Cos'hai fatto?". "Babbo mi ha picchiato". La maestra lascia correre, la mattina seguente il bambino arriva a scuola pieno di graffi sul viso, al che la maestra: "Oggi cos'hai fatto?". "Oggi e' stata mamma a picchiarmi". "E come mai?". "Beh, tutte le volte che vado nel lettone e mi sveglio loro mi picchiano...". Allora la maestra: "Ho capito, se vuoi che i tuoi genitori non ti picchino fai cosi', se ti capita di svegliarti quando sei sul lettone fai finta di dormire, e vedrai che non ti picchiera' piu nessuno!". Il bambino annuisce, e la sera va a dormire nuovamente nel lettone convinto del suggerimento della maestra. Ad un certo punto si sveglia, ma forte del suggerimento avuto fa finta di dormire per non ricevere le botte, quando ad un certo punto sente la voce di suo padre che fa: "vengo"  e la madre pure: "Aspetta che vengo anch'io". Il bambino allora si gira di scatto gridando: "FERMI, FERMI, NON MI LASCERETE MICA QUI!".

81.          "Mamma, e' vero che sono le api a fare il miele?". "Certo". "E come fanno a chiudere i barattoli?".

82.          Perch in montagna una bimba russa, una polacca, una bulgara e una jugoslava sono pericolose? perch sono... slavine.

83.          Scuola elementare di Bolzano. Tutti piccoli teteschi tranne il piccolo Ciro, figlio di immigrati milanesi. La maestra mostra una diapositiva e chiede: "Coza ezzere qvesti?". Alza la mano Ciro: "Ingranaggi signora maestra". "Ja, bravo pikkolo Ciro -fa la maestra- Und ki afere inventato ingranaggen?". Alza la mano ancora Ciro: "E' stato il nostro Leonardo da Vinci, signora maestra". "NEIN ! Spagliaten, pikkolen somaro! Ezzere stato crande  infentore tirolese Otto von Papen, amiken di Gerolamo Cardano, ja! Beh pazziamo alla musiken. Cosa ezzere questo?". Scatta il mangianastri e si sente un tipico canto tirolese, eia u lalla eia u lalla ecc. Alza la mano Fritz: "Noztro grande jodel, signora maestra!". "Ja bravo Fritz, und chi afere infentato jodel?". Alza la mano Ciro: "Il grande Otto von Papen, signora maestra". "Ma bravo pikkolen Ciro, esatto, giusten, e quando afere lui inventato jodel?". "Quando gli si sono incastrati i coglioni negli ingranaggi che aveva inventato prima".

84.          Pierino e Ginetta sono a passeggio con il nonno quando vedono due cani che si stanno montando. Pierino domanda: "Nonno! Guarda cosa fanno quei cani?". Leggermente imbarazzato il nonno risponde: "Vedi Pierino che bravo quel cagnolino... Il suo amico si e' fatto male ad una zampetta e allora lui lo ha preso in spalla e lo porta a casa. Che bravo!". Pierino guarda perplesso e poi rivolto a Ginetta: "E proprio vero. Ad essere buoni si finisce sempre che lo prendi nel culo!".

85.          Pierino arriva tutto trafelato da sua madre gridando: "Mamma, Mamma! Papa' si e' impiccato in soffitta! ".  La madre e Pierino corrono rapidamente in soffitta, ma la trovano vuota. E Pierino: "Pesce d'aprile ! Si e' impiccato in cantina".

86.          Ginetta a scuola ha le sue prime mestruazioni. Visibilmente spaventata si mette a piangere, mentre la maestra la rincuora: "Non piangere Ginetta. E' una cosa da donne... vai a casa e dillo alla mamma. Vedrai che non e' niente!". Ginetta arriva a casa e cerca subito la mamma, ma Pierino, il fratellino di dieci anni, la informa che la mamma e' uscita: "Dimmi perch piangi?". "Niente, niente, e' una cosa da donne...". "Ma dimmi cosa ce'... io so tutto sulle donne!". "No, no, e' una cosa da donne...". "Ti ho detto che io so tutto sulle donne! Dimmi!". Ginetta convinta con due lucciconi agli occhi solleva il vestitino e dice a Pierino: "Guarda cosa mi e' successo. Pierino guarda curioso ed esclama: "Porca puttana! ... Ti sei tagliata cazzo e coglioni!!".

87.          Un bambino si presenta in una gelateria e chiede al gelataio: "Ce l'hai il gelato al carciofo?". Il gelataio risponde: "No, quel gusto non l'ho, ma ho il pistacchio, la crema, la fragola, ecc". Allora il bambino senza dire niente esce e se ne va. La scena si ripete uguale per un mese. Il gelataio, che ci tiene molto ad accontentare i suoi clienti, decide di preparare il gelato al carciofo. Compra una cassetta intera di carciofi e passa tutta la notte per preparare il gelato al carciofo, ma nonostante i suoi sforzi non riesce ad ottenere niente di meglio di un gelato amaro e cattivo, ma per accontentare il bambino ne fa una vaschetta e la inserisce tra gli altri gusti nel bancone, aspettando che il bambino venga a prendersi il suo gelato. Se non che passa tutto il giorno, ma il bambino non si fa vedere. E' sera, quasi l'ora di chiusura, quando il bambino arriva e fa al gelataio la solita richiesta. Il gelataio, pronto e sorridente, risponde: "Si' !". Ed il bambino: "Hai sentito che schifo che fa?" e se ne va.

88.          Perch le bambine piccole non possono comprare gli occhiali da sole ? perch devono essere accompagnate dai genitori...

89.          Pierino ritorna da scuola affamato; si tuffa verso il frigo e proprio mentre sta per buttarsi sul gelato, sente sua madre che lo blocca strillando: "Fermo la' tu! Non puoi magiare il gelato, tra poco e' ora di cena! Va' un po' fuori a giocare nel frattempo". "Ma non c'e' nessuno con cui giocare...". "Ok" dice la mamma, "allora vuol dire che giochero' io con te. A cosa giochiamo?". "Giochiamo a mamma e papa'! Io faccio il papa'". "E io faccio la mamma, ovviamente. Cosa devo fare?". "Vai di sopra e stenditi sul letto". Quando la mamma e' andata di sopra, Pierino rimedia da un armadietto il vecchio berretto da pesca di suo padre; mentre sale le scale recupera anche un mozzicone di sigaretta da un portacenere e lo mette ad un angolo della bocca cercando di imitare il brutto muso del padre. Al che, si avvicina alla camera da letto ed entra. La mamma continua a dargli corda...: "Cosa devo fare ora?". E Pierino, cercando di apparire brusco: "Porta quel tuo culo di sotto e dai un po' di gelato al ragazzino!".

90.          Una bambina entra in un negozio di animali e si rivolge al proprietario: "Scusi... vorrei un chilo di mangime!". "perch bella bambina... hai luccellino?". "No... no... io ho la fica...!!!".

91.          La maestra alla fine della giornata di scuola dice ai suoi alunni: "Per domani vi do un compito diverso dal solito. Ognuno di voi domani portera' qualcosa di eccitante su cui discutere in classe". Il giorno dopo i bambini arrivano ognuno con qualcosa di strano e la maestra li interroga ad uno ad uno. Quando arriva il turno di Pierino questi si presenta con la sua bici. La maestra allora gli chiede: "Scusa, Pierino, ma non capisco cosa ci sia di eccitante in una bici?". E Pierino: "Questo non lo so, ma questa mattina mia sorella ha detto che aveva perso uno dei suoi cicli. Allora il papa' ha avuto un attacco di cuore, la mamma e' svenuta, e il vicino di casa si e' sparato!".

92.          Pierino e suo fratello piu' grande sono il terrore del quartiere: ne combinano ogni giorno di tutti i colori. La madre non ne puo' piu' finche' un giorno viene a sapere che e' arrivato nella parrocchia un nuovo prete con una buona fama di educatore. La madre si confida con lui e il prete le dice di portargli Pierino per primo e da solo. Il giorno dopo Pierino va dal prete e lo trova dietro una grande scrivania; lo fa sedere davanti a lui, lo fissa a lungo negli occhi e alla fine puntandogli un dito verso il viso gli chiede con tono autoritario: "Dov'e' Dio?". Pierino si guarda attorno, ma non dice niente. Il prete gli punta ancora il dito contro e grida piu' forte: "Dov'e' Dio?". Stessa scena di prima, ma Pierino non dice nulla. Allora il prete si alza, sale sulla scrivania e con voce ancora piu' forte e puntando il dito sul naso di Pierino gli grida: "Dove' Dio?". Pierino questa volta e' preso dal panico e scappa a casa; sale in camera dal fratello e gli dice: "Stavolta siamo proprio nella merda!". Il fratello gli chiede perch e Pierino: "Dio e' scomparso e nel quartiere pensano che siamo stati noi a rapirlo!"

93.          Una bambina chiede alla madre (ragazza madre): "Mamma e' vero che mi ha portato la cicogna?". La madre un po' scocciata risponde: "Non mi ricordo esattamente, ricordo solo che era un uccello grandissimo!!".

94.          Tutti i bambini avevano un nome tranne

95.          I genitori dovevano assolutamente recarsi ad una festa importante, ma non volevano lasciare solo in casa, il loro bambino tredicenne. Cosi' chiamarono una baby-sitter, una bellissima diciassettenne bionda, abitante nei pressi. Quando i genitori tornarono dalla festa e la baby-sitter fu congedata, il ragazzino, i cui appetiti sessuali erano stati soddisfatti in tutte le maniere, sbadiglio' felice, sorrise e languidamente disse: "Se voi due vecchi intendete farne un'abitudine, avro' bisogno di dormire il maggior tempo possibile!"

96.          Una bambina entra in un negozio di giocattoli per comprare una Barbie, ma possiede solo 10.000 lire. Allora chiede all'impiegato: "Quanto costa la Barbie Ballerina?". "20.000 lire". La bambina amareggiata chiede ancora: "E quanto costa la Barbie Impiegata?". "20.000 lire". "E la Barbie maestra?". "20.000 lire". "E la Barbie contadina?". "20.000 lire". "E la Barbie Dizorziata?". E l'impiegato: "Beh, quella costa 100.000 lire". "Mah, signore, perch mai la Barbie divorziata costa tanto?". E il venditore: "perch si porta con se' la casa di Ken, l'auto di Ken, la barca di Ken..."

97.          Pierino a scuola ascolta di nascosto i bidelli che stanno facendo pesanti apprezzamenti su una professoressa. Tornato a casa, pero', ha dei dubbi su alcuni termini che non ha capito: "Fica" e "Troia". Va a chiedere informazioni alla mamma che pero' gli risponde che la Fica e' la femmina del Fico e che una Troia e' la femmina del maiale. Questa risposta lo lascia alquanto perplesso. Allora pone la stessa domanda al papa', che ritenendolo ormai cresciuto, decide di raccontare a Pierino le prime verita' della vita: si arrampica sulla libreria, e tira fuori una copia nascosta di Play Boy, con un bel paginone centrale dedicato ad Alba Parietti. Poi con un pennarello traccia un cerchio sulla foto e dice: "Vedi questo cerchio? Quello che vedi all'interno viene comunemente chiamato "Fica". Pierino si illumina: i discorsi dei bidelli cominciano ad essere piu' chiari. Gli rimane ancora la curiosita' di sapere cosa significhi "Troia". Il papa' allora gli spiega: "Bene. Tutto quello che vedi al di fuori del cerchio e' una Troia!".

98.          Due ragazzini stanno giocando per strada con una piccola carriola attaccata alla schiena di un cane. Un signore che passa di li' li sgrida: "Ma che state facendo? Siete crudeli ad attaccare un carretto al vostro cane". Il signore si avvicina e nota una corda attaccata ai testicoli del cane da un lato e in mano ai ragazzini dall'altro e sbotta adirato: "Piccoli delinquenti! Siete pazzi! E' da depravati attaccare una corda ai testicoli del cane !". I due si guardano in faccia e uno chiede all'altro: "Che cosa sono i testicoli?". E l'altro: "Credo che alluda al pedale dell'acceleratore..."

99.          Sul tram: "Signora, suo figlio mi imita !". Mamma: "Perbacco signore, ha ragione". Poi, rivolta al figlio: "Pierino, smettila subito di fare l'imbecille".

100.       "Mamma, ho paura del buio". "Adesso mando l'orco ad accenderti la luce".

101.       Se mio figlio si rifiuta di mangiare, per punizione lo mando a letto senza cena. (Giuliano)

102.       Qual e' il bambino che non ha paura del buio? Quello con la candela al naso!

103.       Pierino: "Mamma, quanto pesa il mio pisellino?". La mamma: "Pierino, tu sei piccolo, pesera' 2 etti!". Pierino: "Mamma, quanto pesa quello di papa'?". Mamma: "UHH! tanto, tanto. Pensa, Pierino, che pesa cosi' tanto che non riusciamo, in due, a tirarlo su!"

104.       Un bambino corre da suo babbo trafelato: "Babbo, babbo, ma i limoni hanno le zampe?". "No, piccino!". "Allora mi sa che ho spremuto il canarino!"

105.       Due bambini a scuola. Dice il primo: "Tu sai che il mio papa' ha due piselli?". "Ma che dici?" ribatte stupito l'altro. "Si', si' - insiste il primo - uno piccolino che usa per fare la pipi', e uno grosso con cui si lava i denti la mamma".

106.       Il piccolo chiede al padre: "Papa', quando sono nato chi mi ha donato la mia intelligenza?". "Sicuramente tua madre, perch io ho ancora la mia".

107.       Tre bambini stanno discutendo di chi ha la memoria migliore. Il primo dice: "Mi ricordo del tempo in cui mia mamma mi allattava e sentivo il calore del suo petto...". Fa il secondo: "Beh io mi  ricordo del giorno in cui sono nato, quel tunnel scuro e il medico che mi tirava la testa...". E il terzo: "Questo non e' niente, io mi ricordo di essere andato a un picnic con mio padre e di essere tornato con mia madre".

108.       Il papa' a Pierino tutto sporco: "Pierino, sei proprio un porcello. Lo sai che cos'e' un porcello?". Pierino: "Certo, papa': e' il figlio di un maiale".

109.       Come si chiamano i boy-scout che vanno in macchina? Le giovani marmitte !

110.       I bambini sono come le scoregge: si sopportano solo i propri.

111.       Non ha figli, ama i bambini. Percio' ne ha presi quattro a lavorare nel suo cantiere e li paga con qualche caramella.

112.       Pierino vede la madre rientrare coperta di una nuova pelliccia di volpe e con tono di rimprovero le dice: "Mamma, ma ti rendi conto di quanto ha dovuto soffrire quella povera bestia perch tu possa avere quella pelliccia?". La madre rifila uno schiaffone a Pierino dicendogli: "Pierino! Come osi parlare cosi' di tuo padre?!"

113.       "Papa', ti piace il "vin brule' " ?. "Certo, Pierino!". "Allora corri, che' la vigna sta bruciando..."

114.       Pierino sbircia dalla porta del salotto e trova la mamma che sta facendo delle... cosette con l'amico del papa'. Appena l'amico del papa' va via, Pierino domanda alla mamma che cosa le stesse facendo l'amico del papa', e la mamma risponde che l'amico del papa' le stava mostrando i suoi omaggi. Il giorno dopo la mamma e' in salotto e parla con le sue amiche mentre passa di li' Pierino senza salutare nessuno. Allora la mamma rimprovera Pierino e lo invita a presentare i suoi omaggi alle signore. E Pierino senza farselo ripetere due volte si abbassa i pantaloni e le mutandine e mostrando i suoi attributi esclama: "Piccoli, ma sinceri".

115.       Pierino chiede al papa': "Papa', sei certo che i padri ne sanno di piu' dei figli?". "Certamente, caro, e' proprio cosi'". "Chi ha inventato il barometro, allora?". "Torricelli". "E allora, mi puoi dire perch non e' stato il padre di Torricelli ad inventarlo?".

116.       La madre di Pierino viene convocata dal preside: "Pierino si comporta come un maniaco sessuale... alla sua eta' ! Attira le compagne negli angoli bui e cerca di stenderle a terra... E' una cosa che non posso permettere , signora...". "Ha ragione, signor preside... e' proprio tutto suo padre... per fortuna che non l'ho sposato..."

117.       Pierino: "Mamma, il gattino e' morto!". Mamma: "Pierino, ti avevo detto che i gatti non si lavano". Pierino: "Mamma, ma il gatto non e' morto a lavarlo; e' morto a strizzarlo!"

118.       Due ragazzini stanno discorrendo tra loro. Dice il primo: "Mio padre e' migliore del tuo!". Risponde il secondo: "Balle!". "Mio fratello e' migliore del tuo!". "Balle!". "Mia madre e' migliore della tua!". "Puo' essere! Lo dice anche mio padre".

119.       "Pierino perch piangi?". "A papa' e' caduto un martello sul piede!". "Suvvia, non e' un buon motivo per piangere...". "Infatti, io mi ero messo a ridere!"

120.       Pierino e' in giardino che sta ricoprendo di terra una grossa buca. Passa il suo vicino di la' dalla siepe che divide i due giardini e gli chiede cosa stia facendo. Pierino risponde piangendo: "E' morto il mio pesciolino rosso e lo sto seppellendo". Il vicino si mostra costernato e poi aggiunge: "Ma mi sembra una buca piuttosto grande per un piccolo pesciolino...". Pierino finisce di ricoprire la buca di terra e senza alzare lo sguardo soggiunge: "E' perch si trova dentro il tuo stupido gatto".

121.       Il bambino e' un cerbiatto piccolo piccolo? (Zap)

122.       Il bambino chiede al padre: "Dimmi, papa', che cos'e' un gioco 'infrangibile'? Ed il genitore, pronto: "E' un gioco che ricevi per Natale e che al primo dell'anno funziona ancora".

123.       Cosa e' un bimbo complessato ? Un bimbo di madre reale e padre immaginario...

124.       Due bambini parlano: "Dimmi, voi pure pregate prima di mangiare?". "No, mia madre cucina bene!"

125.       Due fratellini di 7 e 4 anni sono in camera loro. Il maggiore spiega al minore che sarebbe l'ora di cominciare a dire le "parolacce". Alla risposta entusiastica del fratellino, il maggiore dice: "Facciamo cosi': quando scendiamo giu' per la colazione, io dico "merda" e tu dici "culo". Il piu' piccolo si trova perfettamente e felicemente d'accordo. Mentre i due bimbi sono seduti a tavola, entra la madre e chiede al maggiore dei due cosa vuole per colazione. Il bimbo di 7 anni risponde: "Ah, merda, mamma, come mi piacerebbe avere dei cornflakes !". *Sbadabang*: una sculacciata potente e' la risposta immediata della mamma, piuttosto sorpresa. Il bimbo corre di sopra, piangendo e tenendosi la parte dolorante. Con una voce ancora piu' severa la madre chiede al figlio minore: "E cosa vuoi TU per colazione ?". Il bimbo di 4 anni balbetta: "Non lo so, ma ci puoi scommettere il culo che non prendo i cornflakes".

126.       Pierino e' nella sua cameretta che legge i fumetti. Ad un tratto sente bussare alla porta. "Chi e'?". "Sono Pierina, fammi entrare!". "No!". "E dai Pierino, se mi fai entrare ti do le mie caramelle!". "Ho detto di no!". "Su, dai, fammi entrare, ti faccio leggere il mio Topolino!". "No, non ti faccio entrare!". "Se mi fai entrare ti compro un gelato e ti porto al cinema!". "E' inutile, tanto non ti faccio entrare!". "Dai, Pierino, se mi fai entrare ti giuro che ti faccio una cosa zozza con la bocca e con le mani...". Pierino, preso dalla libido, corre ad aprire la porta. Pierina appena entrata gli fa: "BLEAAAAAAA!!!!!"

127.       Pierino va a dormire con i suoi genitori, ma loro non hanno il pigiama e dormono nudi. Allora Pierino nel letto si rivolge al papa' e gli chiede: "Papa', cos'e' quello?". E il padre: "E' la mia Porsche Carrera". Poi Pierino si rivolge alla madre chiedendole: "Mamma, cos'e' quella?". E la mamma: "E' il mio garage". Dopo 2 minuti il papa' dice a Pierino: "Ti potresti spostare che devo mettere la Porsche nel garage?". E Pierino: "Un attimo, che levo la mia cinquecento!!!"

128.       Da piccolo io ero il tipo di bambino con il quale mia madre mi diceva di non giocare mai. (Leopold Fechtner)

129.       Quando ero piccolo mia madre mi metteva l'aglio nel biberon per trovarmi anche al buio. (Mario Zucca)

130.       Il mio amico ha un bambino piccolo.  Sto mettendo per iscritto tutti i rumori che fa, cosi' poi potro' chiedergli cosa volevano dire. (Steven Wright)

131.       Ho cominciato ad essere indipendente da piccola. A sette anni mi sono comprata una bicicletta coi miei soldi. Li avevo risparmiati smettendo di fumare. (Brunella Andreoli)

132.       Niente e' piu' bello di un bimbo in mezzo a un prato fiorito che coglie una violetta: il sole lo bacia e ride, la mamma lo guarda e intenerisce, la violetta lo guarda e muore. (Ivan Della Mea)

133.       Un giorno la mamma di Pierino, rimettendo a posto la camera del piccolo, trova una rivista sado-maso. Sconvolta attende il ritorno del marito e gli confida tutto: "Guarda cosa ho trovato nascosto nella camera di Pierino! E' incredibile! E ora cosa facciamo?". E il marito dopo averci pensato un po': "Beh, io direi di prenderlo a sculacciate!!".

134.       "Come lo chiamiamo questo bambino?" chiede il parroco al neo padre. "Qlfwjuimkzof... Sa, e' per via del suo padrino...". "Capisco! Il padrino del piccolo e' slavo". "No, e' oculista!"

135.       Pierino ha cinque anni, e vuole molto bene al suo cane, Bab, un adorabile barboncino. Al suo ritorno dall'asilo, una sera, la mamma gli da' una brutta notizia: "Non piangere, tesoro, mi raccomando non metterti a piangere: Bab morto!". Pierino, senza darsi troppa pena per quella notizia, tira fuori il suo trenino elettrico e si mette a giocare. Di colpo si ferma e chiama: "Bab! Bab!". La madre lo prende in braccio e gli sussurra piano all'orecchio: "Su, tesoro mio, forse non hai capito bene quello che ti ho detto poco fa: Bab morto!". Al che il bambino scoppia in lacrime e dice, con voce rotta dai singhiozzi: "Avevo capito pap..."

136.       Mamma: "Pierino, perch hai ingoiato i soldi che ti ho dato stamattina?". Pierino: "Ma mamma, non mi avevi detto che erano per la colazione?"

137.       Un bambino viene svegliato da strani rumori: gniiik, gniik, ah, ah. Piano piano si avvia lungo il corridoio fino alla camera dei genitori e sbirciando dalla porta socchiusa vede la mamma sotto ed il papa' sopra. Spalanca la porta e urla: "Che cosa state facendo!!!". Dopo un attacco cardiaco il papa' risponde: "Ti stiamo facendo un fratellino!". Ed il bambino: "Io non lo voglio un fratellino!". Chiude la porta sbattendola: SLAM! Dopo una settimana stessa scena: gniiik, gniik, ah, ah. Sbirciando dalla porta socchiusa il bambino vede questa volta il papa' sotto e la mamma sopra. Spalanca la porta e urla: "Che cosa state facendo!!!". Colpo apoplettico, e quindi la mamma risponde: "Ti stiamo facendo una sorellina!". E il bambino: "Io non la voglio una sorellina!". Chiude la porta sbattendola: SLAM! Passa circa un mese e la situazione si ripresenta: gniiik, gniik, ah, ah... Il bambino in punta di piedi percorre il corridoio fino alla camera dei genitori, e sbirciando dalla porta socchiusa vede la mamma a quattro zampe, e il papa' dietro. Spalanca la porta e urla: "E NON VOGLIO NEANCHE IL CAGNOLINO!!!". SLAM!

138.       Sono sempre stato un po' lento a capire come va il mondo. Quando da piccoli si giocava al dottore, io facevo l'ottico. (Daniele Luttazzi) (Panfilo Maria Lippi, "TABLOID TABLOID"@"Mai Dire Gol")

139.       "Signor vigile, signor vigile!" grida un bambino ad una guardia "Venga subito! Mio papa' sta prendendosi a botte con un estraneo!". L'uomo arriva sul posto e trova due persone che si stanno picchiando selvaggiamente. "Beh, piccolo, quale dei due e' tuo padre?". "Non lo so! E' proprio per questo che si stanno picchiando!"

140.       Un uomo sta accompagnando la moglie al pronto soccorso, in preda alle doglie. Purtroppo il figlio nasce in macchina, mentre il padre sta guidando. Secondo voi si tratta di un parto "pilotato" ?

141.       Un tizio si presenta in una fattoria isolata e bussa alla porta. Viene ad aprire un bambino con un sigaro in bocca. Il tizio gli chiede: "Carino, c'e' tuo padre?". E il bambino con voce da duro: "No, non ci sta". "e dov'e'?". "E' morto sotto al trattore". "Oh, mi dispiace! Allora posso parlare con tua madre?". "No, non ci sta". "E dov'e'?". E il basmbino, sempre con voce grave: "E' morta, sta sotto al trattore". "Va bene, ma avrai dei fratelli piu' grandi?". "Si'". "E dove sono?". "Morti, sotto al trattore". E il tizio: "Ma insomma, non c'e' nessuno con te?". "No". "E tu cosa fai tutto solo?". "Guido il trattore!"

142.       Il figlio al padre: "Pap, e' vero che c'e' gente che ha i maroni che pesano 2 Kg?". E il padre: "Tutte balle!"

143.       Da piccola ero una bambina ribelle. Una volta scappai col circo, ma me lo fecero riportare...

144.       Era ribelle di natura: quello di sua madre non fu un parto, era lui che scappava di casa la prima volta!! (Furio Ombri)

145.       Un bambino, impaurito da un temporale, si va a coricare in camera del padre. Poco dopo gli dice: "Papa'...". "Dimmi...". "Ho sete, mi andresti a prendere un bicchiere d'acqua?". "No. Ci dovevi pensare prima. Spegni la luce". Cinque minuti dopo di nuovo: "Papa'...". "Dimmi..." "Ho sete, posso avere un bicchiere d'acqua?". "Ti ho detto di no. Se lo chiedi di nuovo ti sculaccio". Cinque minuti dopo: "Papa'..." "Che c'e' ancora?". "Quando vieni a sculacciarmi mi potresti portare un bicchiere d'acqua? "

146.       Su un fasciatoio di una nursery: "Non buttare via il bambino insieme all'acqua del bagno".

147.       Un bambino di 4 anni arriva dalla mamma e le chiede: "Le bambine di 3 anni possono rimanere incinte?". E la mamma: "No!". Allora il bambino se ne va, borbottando: "Quella figlia di sua madre! Mi ha fatto vendere il triciclo per pagarle l'aborto!"

148.       Da piccolo mordevo continuamente il ciuccio, poi ho messo i dentini e il ciuccio scappato via ragliando. (Anatolj Balasz)

149.       Pierino, il giorno del compleanno della giovane e bella maestra, arriva a scuola un po' in anticipo e con un pacchetto regalo. "Tanti auguri signorina !" e le porge il regalino. La maestra lo ringrazia e gli dice: "Non offenderti se non lo apro ora, ma sai stanno arrivando i tuoi compagni e loro non sanno che oggi la mia festa, quindi potrebbero rimanerci male. Lo aprir stasera quando torno a casa". Infatti alla sera, la maestra apre il pacchetto e vi trova un meraviglioso paio di calze, di quelle che per reggerle ci vuole il reggicalze. Emancipato questo ragazzino, pensa fra s e s. Visto che stasera devo uscire, me le metter. Si prepara ed infila la prima calza. Quando arriva al punto di allacciarla alla giarrettiera trova attaccato un bigliettino che dice: "Auguri". Infila la seconda calza e quando la sta per allacciare, un secondo bigliettino che dice: "Auguri". Sempre pi perplessa, prende la scatoletta vuota per gettarla nel cestino, quando vede che all'interno c' ancora una busta. La prende, la apre e legge: "Tra un augurio e l'altro, bacioni" Pierino.

150.       Pierino e Michela sono soli nel bosco in una limpida giornata invernale. "Michela, levati il cappotto!". "Si', va bene". "Brava. Ora levati la gonnellina". "Si`. Pierino". "Ora la sottogonna". "Va bene". "E ora levati le mutandine perche` mi serve l'elastico per aggiustare la fionda!"

151.       In salotto, insieme alla mamma di Pierino ci sono le signore piu' importanti del quartiere, Pierino entrando esclama: "Mamma, mamma devo pisciare!". La mamma non appena le donne se ne sono andate richiama il figlio e gli raccomanda di non essere piu' cosi' maleducato, semmai in futuro usi il verbo fischiare piuttosto che pisciare. Durante la notte Pierino si sveglia e fa al padre: "Papa', papa', devo fischiare". "E tu mi svegli nel cuore della notte per dirmi che devi fischiare? Dormi su!". Dopo qualche attimo si sente nuovamente il bambino: "Papa', papa', devo fischiare!". "E va bene, ma fischia piano qua nell'orecchio di papa'..."

152.       "Sei la donna piu' bella che abbia mai visto", disse il neonato all'ostetrica che lo estraeva dall'utero. (Fabio Fazio)

153.       Bambino: una creatura che sta a meta' strada tra un adulto ed un televisore. (Herbert V. Prochnow)

154.       Pomeriggio in casa Pierino. I genitori sono fuori. La sorella di Pierino in soggiorno sul divano con il suo fidanzato. Pierino suona la tromba in giro per casa. Ad un certo punto, Pierino va sul balcone, vede il pap due piani pi sotto che torna a casa e si sporge per salutarlo, ma la tromba gli cade. "Pap, pap, LA TROMBA!!!". E il padre, quasi tra s e s: "Lascia pur che la trombi, tanto la deve sposare".

155.       Luigino va dal tabaccaio e compra una scatola di fiammiferi. Arrivato a casa il padre si accorge che i fiammiferi non si accendono, rimanda cosi' il bambino in negozio. "Signore, ha detto mio padre che i fiammiferi non si accendono" dice il bambino al tabaccaio. Il negoziante, con calma, prende un fiammifero e lo sfrega sui pantaloni e il fiammifero si accende. Luigino va a casa ma, dopo una mezz'oretta torna e riferisce: "Ha detto mio padre se potrebbe prestarmi i suoi calzoni!"

156.       Il prete a Pierino : "Sai dove vanno i bambini e le bambine che fanno queste brutte cose ?". "Ma certo, nel cortile dietro la chiesa".

157.       Pierino torna da scuola con una pagella orribile. Il padre lo strapazza per un po' e poi gli chiede: "Ma mi vuoi dare almeno una spiegazione?". E Pierino: "Beh, sono incerto fra l'ambiente familiare e l'ereditarieta' ".

158.       Una bambina si rivolge a sua madre, che sta guardando la televisione: "Mamma, ma perch la gente passa tutto il tempo a guardare le telenovela?". La madre: "perch i personaggi fanno una vita che assomiglia molto a quella della gente reale...". La bambina: "Ma, allora, perch i personaggi delle telenovela non passano il loro tempo a guardare le telenovela?"

159.       Puoi imparare un sacco di cose dai bambini. Quanta pazienza hai, per esempio. (Franklin P. Jones)

160.       Pierino: "Pap mi compri i coriandoli?". Il padre: "No! L'anno scorso li hai buttati via tutti!"

161.       Un bambino chiede alla mamma: "Mamma, mamma! perch papa' ha cosi' pochi capelli?". "Vedi, figlio mio, tuo padre ha pochissimi capelli perch e' molto intelligente". "Mamma, mamma! E perch tu ne hai cosi' tanti...???"

162.       L'infanzia quel periodo meraviglioso della vita in cui tutto quello che devi fare per perdere peso fare un bagno. (Richard Zera)

163.       Mi sono sempre chiesto perch i neonati passino cos tanto tempo succhiandosi il pollice. Poi ho provato il cibo da neonati. (Robert Orben)

164.       Un bambino e' un canale alimentare con una voce alta da una parte e nessuna responsabilita' dall'altra.

165.       Due bambini, un maschio e una femmina, sono al parco e fanno insieme certi giochi sospetti. Lui (torvo): "Insomma deciditi: ci stai o no?". Lei (reggendosi le braghette e piagnucolando): "Oh, no... Se lo facciamo, lo so, l'angelo custode piange, e non contento!". Lui: "Dai... dai... lo sai benissimo che l'angelo custode se ne frega...". Lei (minacciosa): "Guarda che se insisti ancora, io vado a chiamare la mamma!". Il volto di lui si illumina: "perch? LA MAMMA CI STAREBBE?".

166.       E' ridicolo affermare che i video games influenzino i bambini. Per esempio, se PacMan avesse influenzato il bambini nati negli anni ottanta, adesso dovremmo avere frotte di ragazzini che vanno in giro in stanze buie, mangiando pillole mentre ascoltano monotona musica elettronica...

167.       Pierino porta fuori Paoletta, primo appuntamento. Mezzanotte, posteggio appartato. Lei: "Mamma ha detto di dire no a qualsiasi cosa!". Lui: "Allora, ti dispiace se metto la mia mano in mezzo alle tue gambe?". Lei: "Certo che no!"

168.       "Papa', a scuola tutti mi dicono che sono un mafioso!". "Bene, domani ti accompagno io e sistemo tutto". "Ok, papa', ma mi raccomando: fa in modo che sembri un incidente!". (Lopezzone)

169.       Una insegnante entra nel bagno dei bambini e trova quattro monelli che stanno facendo una gara a chi piscia piu' in alto sul muro. La maestra disgustata porta i quattro discoli nell'ufficio del preside. Piu' tardi, questa maestra racconta cosa era successo, ad una collega: "... e allora li ho portati dal preside". "E il preside che ha fatto?". "Ha colpito il soffitto!"

170.       COSE CHE ACCADONO QUANDO SI CAMBIA UN  PANNOLINO (Alessandro Baricco)
1. Il pannolino pu essere cambiato per tre ragioni:
a) perch lo dice la mamma;
b) perch lo dice la suocera;
c) perch il bimbo ha cagato.
Naturalmente il gesto perde, nei primi due casi, gran  parte  della sua drammaticit. Il vero, autentico, cambio di pannolino prevede la presenza della merda. Di solito accade  cos. La mamma prende  in braccio il bambino, lo annusa un  po' e dice, con voce gaia e piuttosto cretina: 'E qui  cosa abbiamo fatto, eh? Sento un certo odorino...cosa ha fatto l'angioletto?'. Poi la mamma va di l e vomita. A questo punto si riconosce il padre di destra e il padre di sinistra. Il padre di destra dice: 'Che schifo!' e chiama la  tata. Il padre di sinistra prende il bambino e lo va a cambiare.
2. Il pannolino si cambia, rigorosamente, sul fasciatoio. Il fasciatoio e' un mobile che quando lo vedi a casa tua,  capisci che un sacco di  cose sono finite per sempre, tra le quali la  giovinezza. Comunque studiato bene: ha dei cassettini vari e un  piano su cui appoggiare il bambino. Far star fermo il bambino su quel  piano come far stare una trota in bilico sul bordo del lavandino. E' fondamentale non distrarsi mai. Il neonato medio non in grado  quasi di girarsi sul fianco, ma  perfettamente in grado, appena ti  volti, di buttarsi gi dal fasciatoio facendoti il gesto dell'ombrello: pare che si allenino nella placenta, in quei nove mesi che  passano sott'acqua. Dunque: tenere ben ferma la trota e sperare  in  bene.
3.  Una volta spogliato il bambino, appare il  pannolino contenente quello che Gadda chiamava "l'estruso". E'  il momento della verit. Si staccano due pezzi di scotch ai lati e  il pannolino si apre. La zaffata impressionante. E' singolare  cosa riesca a produrre un intestino tutto sommato vergine: cose del genere te le  aspetteresti dall'intestino di Bukowski, non di tuo figlio. Ma tant': non c' niente da fare. O meglio: si inventano tecniche di  sopravvivenza. Io, ad esempio, mi son convinto che tutto sommato la merda  dei bambini profuma di yogurt.  Fateci caso: se non guardate potrebbe anche  sembrare che vostro figlio  si sia seduto su una confezione famiglia di  Yomo doppia panna. Se  guardate pi difficile. Ma  senza guardare... Io con questo sistema  sono riuscito ad ottenere ottimi  risultati: adesso quando apro uno  yogurt sento odor di merda...
4.  Impugnare con la mano sinistra le caviglie del  bambino e tirarlo su come una gallina. Con la destra aprire la  confezione di salviettine profumate e prenderne una. Neanche il mago Silvan ci  riuscirebbe: le salviettine vengono via solo a gruppi di ottanta. Scuotete  allora il blocchetto fino a rimanere con tra le dita un numero inferiore a  cinque salviette. A quel punto, di solito, la gallina-trota, stufa si stare appesa come un idiota, d uno strattone: se non vi cade,   riuscir comunque  a spargere un po' di cacca in giro. Tamponate  ovunque con le salviettine  profumate. Ritirate su il pollo  e con gesto  rapinoso pulite il sedere del bambino. Posate le salviettine  usate nel  pannolino e richiudetelo. A quel punto la vostra situazione : nella  mano sinistra un pollo-trota coi lineamenti di vostro  figlio. Nella mano  destra, una bomba chimica.
5. NON andate a buttare la bomba chimica: la trota  scivolerebbe per terra. Quindi, posatela nei paraggi (la bomba, non la  trota) registrando il curioso profumo di yogurt che si spande per l'aria. Senza mollare la presa con la mano sinistra, usate la destra per detergere a fondo e  poi passate all'olio. Ve ne versate alcune gocce sulla mano. Esse scivoleranno immediatamente gi verso il polso, valicheranno  il  confine dei polsini, e da li' spariranno nell'underground dei  vostri  vestiti. La sera ne troverete traccia nei calzini.  Completamente lubrificati, passate alla Pasta di Fissan, un singolare  prodotto nato da un amplesso tra la maionese Calv e  del  gesso liquido, ne riempite il  sedere del pollo e naturalmente ve ne  distribuite variamente in giro per giacche, pantaloni, ecc. A quel punto avete praticamente finito. A quel punto il bambino fa pip.
6.  Il bambino non fa pip a caso. La fa sul vostro maglione. Voi fate un istintivo salto indietro. Errore. La  trota, finalmente libera si butta gi dal fasciatoio. Ritirate su  la trota e non raccontate mai alla mamma l'accaduto.
7. Prendere il pannolino nuovo. Capire qual'e' il lato  davanti (di solito c' una greca colorata che aiuta, facendovi  sentire imbecilli). Inserire il pannolino tra le gambe del bambino e  chiudere. Il sistema stato studiato bene: due specie di pezzi di  scotch e il pannolino si chiude. Si', ma quanto si chiude? Cos troppo stretto, cos troppo largo, cos troppo stretto, cos troppo  largo. Si pu arrivare anche ad una ventina di tentativi. E' in  quel momento che il bambino comincia ad  intuire di avere un padre scemo:  giustamente manifesta una certa delusione, cio inizia a gridare come un  martire. Da qui in poi si fa tutto in apnea e in un bagno di sudore.
8.  Nonostante i decibel espressi dal bambino,  mantenere la calma e provare a rivestire il bambino. E' questo il momento  dei poussoir. Quando  Dio cacci gli uomini dal paradiso  terrestre disse: partorirete con dolore  e dovrete chiudere le tutine  dei vostri figli con i poussoir. Per chiudere un poussoir bisogna avere:  grandissimo sangue  freddo, mira eccezionale, culo della madonna. Il numero  di poussoir  presente in una tutina sorprendente e, perfidamente, dispari.
9. Se nonostante tutto riuscite a rivestire  il bambino, avete praticamente finito. Vi ricordate che avete dimenticato il  borotalco: il culetto si arrossir. Pensate ai bambini in Africa e  concludete: si  arrossir, e che sar mai. Quindi prendete il  bambino e lo riconsegnate alla mamma. Lei chieder: 'L'hai messo il  borotalco?'. Voi direte: 'S'. Con  convinzione.
10. Ripercussioni fisiche e psichiche. Fisicamente, cambiare un pannolino, brucia le stesse calorie di una partita di tennis. Psichicamente il padre post-pannolino tende a sentirsi spaventosamente buono e in pace con se stesso. Per almeno tre ore convinto di  avere la nobilt d'animo di Madre Teresa di Calcutta. Quando  l'effetto svanisce, subentra un irresistibile desiderio di essere single,  giovane, cretino e un po' di destra. Alcuni si spingono fino a consultare  il settore 'Decappottabili' su Gente & Motori. Altri telefonano ad  una ex-fidanzata e quando lei risponde mettono gi. Pochi dicono  che devono andare a comprare le sigarette, escono e poi, tragicamente, ritornano. In casa li avvolge  la sicurezza del focolare, il tepore dei sentimenti sicuri, e un singolare, acutissimo  profumo di yogurt.

171.       Come si chiama un bambino che puzza? FETOre.

172.       La nascita di un bambino porta gioia nella casa: avrebbero potuto essere gemelli. (Frank Richardson)

173.       I bambini non sono felici senza qualcosa da ignorare. Ecco perch sono stati creati i genitori. (Ogden Nash)

174.       Un piccolo bambino si presenta in un negozio di caramelle e chiede una caramella. Il gestore prende una caramella gialla dal primo ripiano e la porge al bambino. "No, non quella". "E allora vuoi quest'altra?" gli fa, porgendogli una caramella bianca presa sul ripiano vicino. "No non voglio neanche questa; voglio quella lassu' " fa il bambino indicando l'ultimo ripiano a 4 metri da terra. Il gestore a malincuore sale sulla scala e prende la caramella situata sul ripiano piu' alto. Il bambino e' contento, paga le 10 lire ed esce. Il giorno dopo ritorna e fa la stessa richiesta. E cosi' via tutti i giorni della settimana. Dopo 7 giorni il gestore decide di fregare il bambino e prende una caramella dal vaso sull'ultimo ripiano nascondendola sotto il  bancone, cosi' quando arriva il bambino che fa la solita richiesta tira fuori subito la caramella. E il bambino: "Oggi ne voglio due!!".

175.       Una balia sta baciando il fidanzato su una panchina nel parco. A un tratto l'uomo le mette una mano sul seno. Immediatamente il bimbo che stava nella carrozzina si alza gridando arrabbiatissimo: "Ehi, gi le mani dalla mia merenda!"

176.       Ha trovato un lavoro in un giardino d'infanzia, ma non era molto esperto: voleva potare i bambini...

177.       Pierino alla mamma: "Mamma mamma, ho visto Giulia che baciava Luca!!". E la mamma: "Beh, Pierino, normale, fra 1 settimana si sposano!". Pierino: "E allora quand' che si sposano pap e la cameriera?".

178.       In una casa di giovani sposi, il bambino sta piangendo da diverso tempo nel cuore della notte. La moglie alzandosi dal letto: "Caro, il bambino non smette di piangere, lo vado a cambiare...". Il marito si rigira dall'altra parte e mettendosi il cuscino sopra la testa dice: "Ecco brava, ma stavolta scegline uno che non rompa cosi' le palle !!".

179.       Il bambino nasce perch e' cosi' piccolo, altrimenti se ne guarderebbe bene. In fondo, si profitta della sua inesperienza. (Achille Campanile)

180.       Pierino torna a casa da scuola: "Hei! Nonna, sai che tornando a casa da scuola col babbo abbiamo investito una vecchietta?... nonna? ...NONNA?!?!?"

181.       Un bambino uno capace di lavarsi le mani senza bagnare il sapone.

182.       Pierino deve accompagnare la sorella che esce per la prima volta col fidanzato. La madre insiste che Pierino non deve abbandonare un minuto la coppia: "Non lasciarli mai soli e vedrai che loro ti ricompenseranno facendoti fare un sacco di cose". Ma dopo un paio d'ore ecco di ritorno Pierino da solo che viene sgridato fortemente dalla madre: "Ma perch sei ritornato prima del previsto senza tua sorella? Ti avevo detto di non lasciarli mai soli un minuto!". "Ma, mamma, tu mi avevi detto che mi facevano fare un sacco di cose e invece siamo passati davanti ad una gelateria e niente gelato. Siamo passati davanti ad un cinema e niente cinema. Poi siamo andati in campagna e mia sorella si e' alzata la gonna, lui si e' abbassato i pantaloni e le mutande e allora io che avevo gia' cagato me ne sono ritornato a  casa!".

183.       Il maestro di Pierino una notte si introduce di nascosto nella casa dell'alunno e raggiunge la camera della sorella, dove poi... Il giorno dopo interroga l'allievo. La domanda difficile e Pierino, non sapendo rispondere, finge non non aver capito. "Maestro, dice, dal mio banco non riesco a sentire. E' troppo distante dalla cattedra". "Non mi dire bugie, Pierino! Adesso ti faccio vedere che dal tuo banco si sente benissimo quello che dico da qui. Anzi te lo dimostro". E per dimostrarglielo, invita l'alunno a sedere in cattedra e si siede nel banco dell'alunno. Pierino: "Chi che stanotte si intrufolato di nascosto nella camera di mia sorella per trombarla?". E il maestro: "Sai che hai ragione? da qui non si sente un cazzo! ".

184.       Tra bambini. "Il mio pap ha una spada di Washington e un cappello di Lincoln". "E allora ? Il mio pap ha il pomo di Adamo". (Bob Phillips)

185.       Tra bambini: "Ti scappa la cacca?". "No, quando la faccio resta ferma".

186.       Due bambini in una vasca piena di vomito. Ad un certo punto uno dei due comincia a piangere. perch? L'altro gli frega i pezzi piu' grossi...

187.       Era un bambino altissimo, tanto che il suo primo dente gli cadde a sei anni, ma raggiunse terra solo quando lui ne aveva otto. (Furio Ombri)

188.       Una signora porta la sua figlioccia a una fiera, mentre attraversano i banchi del mercato la bambina si ferma ad osservare estasiata il banco dei dolci. "Scegli quello che vuoi cara!" le dice la madrina. La commessa del banco nota che la bambina sta osservando indecisa due bambini di cioccolata. "Vuoi il negretto o la negretta?" le chiede sorridente. La bimba ci pensa un po' e poi esclama "Voglio il maschietto... c' pi roba!".

189.       Domanda: "Cosa fa tuo padre?". Pierino: "Tutto quello che vuole la mamma!". (Gino Bramieri)

190.       Una bambina fa saltellare in mano una pallina e canta: "Io ho la caramellina! io ho la caramellina! io ho la caramellina!". Il fratello arriva da dietro, agguanta la caramella al volo e la mangia: "Adesso non ce l'hai pi!". La piccola, senza scomporsi, si mette un dito nel naso: "...e io me ne faccio un'altra..."

191.       Passi i primi 12 mesi delle loro vite insegnando loro a camminare e parlare. Poi passi i successivi 12 anni a pregarli di sedersi e stare zitti. (Phyllis Diller)

192.       Pulire la casa mentre i figli stanno ancora crescendo e' come spalare il marciapiede prima che smetta di nevicare. (Phyllis Diller)

193.       "Pierino, qual e' la materia in cui vai meglio?". "Geografia". "E quella in cui vai peggio?". "Religione, 'ioladro".

194.       Ero un bambino, cio uno di quei mostri che gli adulti fabbricano con i loro rimpianti. (Jean-Paul Sartre)

195.       Il padre si prepara a fare un discorso importante al figlioletto di dieci anni. Lo prende sulle ginocchia e gli dice: "Giovanni, sai niente delle api e dei fiori?". Il bambino urla "Noo! Non lo voglio sapere! Non lo voglio sapere!" e scoppia in lacrime. Il padre sconcertato gli chiede cosa c' che non va. "Come cosa c' che non va!" risponde il bimbo. "Li conosco questi discorsetti. A sei anni mi hai detto che Babbo Natale non esiste. A sette, che non esiste neanche il coniglietto di Pasqua. A otto anni mi arrivato un altro colpo, quando mi hai detto che non esiste la fatina dei denti. Se ora mi dici anche che gli adulti non scopano per davvero, che senso ha la vita!"

196.       Una babysitter del Togo, appena assunta, porta il bambino a fare una passeggiata in carrozzina. Al suo ritorno la madre fa per prendere il piccolo in braccio e caccia un urlo angosciato: "Ma, ma... questo non mio figlio!!!". E la babysitter: "Signora... tu detto a me: se fa la cacca cambialo".

197.       E' facile sapere quando un bambino non e' piu' un bambino: e' il momento in cui cessa di domandarti da dove viene e rifiuta di dirvi dove va.

198.       Scuola americana, la maestra dice: "Bene ragazzi, cominciamo con un po' di ripasso di storia Americana: chi ha detto 'Datemi la libert o la morte'?". Facce pallide ovunque tranne Suzuki, che alza la mano e dice:"Patrick Henry, 1775". "Molto bene! E chi ha detto 'Governo del popolo, dal popolo, per il popolo non perir dalla Terra...' ". Ancora nessuna risposta tranne Suzuki: "Abraham Lincoln,1863". "Ragazzi", dice la maestra," dovreste vergognarvi: Suzuki, che si trova qui da poco conosce la storia americana meglio di voi!". Da in fondo si sente a bassa voce Vaffan**** Giapponese...". La maestra: "Chi l'ha detto?". Suzuki alza la mano:" Lee Iacocca, 1982". A quel punto uno studente dice: "Ah s? Succhiami il****!". Suzuki salta su dalla sedia e grida alla maestra: "Bill Clinton, a Monica Lewinsky, 1997!". Qualcuno, allora, mosso da un attacco di isteria dice:" Tu, piccolo pezzo di merda, se dici qualcos' altro ti ammazzo!". Suzuki, freneticamente, alzando al massimo la voce urla: "Gary Condit a Chandra Levy, 2001".

199.       Alla Scuola Domenicale. Monitrice: "Che cosa bisogna fare perch Dio perdoni i nostri peccati?". Risposta di un bambino: "Prima bisogna peccare!".

200.       "Pierino, dov'e' la tua pagella?". "L'ho prestata ad un amico che voleva mettere paura al padre".

201.       Giovannina, una bimba smaliziata, si ritrova sola con un suo amichetto, sotto una tenda canadese. Sapendo che l' amichetto timido, la bimba fa: "Gigetto, ho freddo...". "Prendi questa coperta". "Non mi basta, ho ancora molto freddo...". "Tieni anche il mio giubbotto!". No, no, ho ancora freddo...". "Tieni, metti anche il mio maglione". Esasperata, la bambina fa: "Ma insomma, cretino, tua mamma non ti ha detto che noi donne abbiamo un buchetto qui, sotto la pancia???". "Ahhhhh! Ecco da dove veniva l' aria!!!"

202.       La maestra di Pierino, poco prima che suoni la campanella, d il seguente compito ai suoi alunni: portare a scuola una medicina, chiedere ad un adulto a cosa serve per spiegarlo poi ai compagni. Il giorno dopo tutti i bambini tornano con una medicina. La maestra inizia l'interrogazione e chiede: "Carla, tu cosa hai portato ?". Carla: "L' aspirina !!!". Maestra: "Brava, a chi l' hai chiesta, alla mamma?". Carla: "Si !" Maestra: "E lei cosa ti ha detto ?". Carla: "Che serve per guarire il raffreddore e i mal di pancia". Maestra: "Bravissima !!!". Maestra: "Tu, Marco, cosa ci hai portato ?". Marco: "Uno sciroppo !". Maestra: "A chi lo hai preso?" Marco: "Al pap !" Maestra: "Bene, e cosa ti ha detto ?". Marco: "Che serve contro la tosse". Maestra: "Bravo anche tu, Marco !". Maestra: "E tu, Pierino, cosa ci hai portato ?". Pierino: "Beh, maestra, per vedere cosa ho portato bisogna affacciarsi alla finestra perch non sono riuscito a portarlo in classe !!!". Tutti corrono alla finestra dove vedono un enorme contenitore metallico. Maestra (preoccupatissima): "Oddio, Pierino, e questo cos' ???". Pierino: "Un polmone d'acciaio !!". Maestra: "ARGH !!! E a chi lo hai preso ????". Pierino: "Al nonno !!!". Maestra: "COME AL NONNO ??? E LUI COSA HA DETTO ????". Pierino (in fin di voce): "Bastardoooo !!!!".

203.       Un giorno la maestra dice agli alunni: "Per domani voglio che ognuno mi porti un oggetto che ricordi una citt". Il giorno dopo la maestra chiede agli alunni cosa hanno portato: "Angie, tu cosa hai portato?". Angie: "Io ho portato un mulino a vento, mi ricorda tanto i mulini olandesi e quindi Amsterdam". Maestra: "Brava Angie, e tu ALM?". ALM: "Io ho portato un enorme Vaso che mi ricorda un Vulcano e quindi Napoli". Maestra: "Bravissimo ALM e vediamo...tu Pierino?". Pierino: "Io ho portato un cesso con una candela". Maestra: "E cosa sarebbe mai Pierino?". Pierino (ridendo): "Chicago di notte".

204.       Un bambino e una bambina giocano in cortile. Il bimbo cava un occhio alla bambina con un uncino. La bambina gli risponde: "Se lo fai ancora non ti guardo pi!!!".

205.       Pierino chiede alla madre di suonare il pianoforte, ma la mamma gli dice: "No, tesoro, hai le mani tutte sporche". E Pierino: "Va bene, suonero' solo i tasti neri!".

206.       Tema: parlate della luna. Pierino scrive: "Sulla luna sono tutte donne". "Ma dai, Pierino, come fai a dire una cosa del genere!!". "Sicurissimo, sig.ra maestra". "Ma dai!". "Si', la verit. Mio padre ogni sera quando guarda con il cannocchiale dice: "non si vede un cazzo!!!".

207.       In classe la maestra chiede a Pierino di parlare del cuore e il birboncello cosi' inizia: "Il cuore un organo importante perch invia il sangue nel nostro corpo e ha le gambe". "Come ha le gambe!? - dice la maestra - questa una fesseria! Meriti un 2 come al solito!". "Ma no signora maestra vero, perch sento il mio pap che dice spesso: CUORICINO MIO APRI LE GAMBE!"

208.       "Suora, suora, vero che sono un 'single'?". "No Pierino, sei orfano !!!"

209.       In un asilo nido alcuni bimbi ciarlano capendosi solo fra di loro. Due bimbetti, maschietto e femminuccia, sono in due lettini vicini al momento del riposino. Mentre la nidiata si sta per addormentare, la piccola inizia a strillare. Gli altri bambini, che capiscono, sentono: "Aiuto!!! Mi violentano! Aiuto!!!!!". Il vicino, flemmatico: "Piantala e cambia lato. Sei sdraiata sul ciuccio"

210.       Che cos' rosso e bianco e urla? Un bambino che ha un attacco di epilessia su un letto di chiodi.

211.       Cos' blu e si contorce in un angolo? Un bambino in una borsa di plastica. Cos' verde e se ne sta immobilie in un angolo? Lo stesso bambino due settimane dopo.

212.       Pierino arriva in classe, tutto piangente e la maestra gli chiede: "Pierino !! Che ti successo!! Dimmi!". E Pierino (singhiozzando): "Il mio pap aveva ipotecato tutto per comperare un set enorme di palle da tennis! Ed ora la nave su cui navigava il carico affondata!! E l'assicurazione non vuole pagare ! Siamo rovinati ! Non abbiamo piu' la casa! Non abbiamo piu' niente !!!". La maestra: "Beh, Pierino, la situazione grave, ma vedrai che il tuo pap risolver tutto, si far fare un prestito, e tutto poi andr a posto!". Pierino si asciuga le lacrime e torna a casa dicendo: "Speriamo!". Il giorno dopo, Pierino torna ancora pi in lacrime: "Signora maestra, il mio pap si e' IMPICCATO!". E la maestra: "Ma come... per le palle?". E Pierino: "Ma noooo !! Per il collo!!"

213.       Prima proteggersi dall'infanzia, poi proteggere l'infanzia! (Karl Kraus)

214.       Pierino chiede a suo padre: "Papa', a Natale mi regali la bicicletta?". "Hai studiato l'alfabeto?". E Pierino: "NO!". "Allora niente bicicletta fin quando non lo impari!". Due ore dopo dopo il babbo chiede a Pierino: "Allora hai studiato l'alfabeto?". "Si', l'ho studiato!". "Bene, fammi sentire...". "A... B... C... CLETTA!!!".

215.       "Pierino, devo dirti una cosa molto triste... la nonna... e' caduta dal balcone... e... e' salita in cielo...". "Minchia, che rimbalzo!".

216.       Fra bambini: "Tu lo sai cos'e' l'orgasmo?". "No, e tu?". "Io nemmeno. Per deve essere qualcosa che corre perch ho sentito dire a mia madre che non lo raggiunge mai..."

217.       Davanti ad una stazione di pompieri passa un bambino con un camioncino giocattolo. Nei pressi si trova un vigile che osserva bene il camioncino e nota che ci sono attaccati un cane per il collo ed un gatto per le palle. Il vigile si avvicina al bambino e gli dice: "Non andresti piu' veloce se attaccassi anche il gatto per  il collo?". "E' vero signore, ma poi come faccio per la sirena?"

218.       Il figlio va dal papa' e gli chiede: "Papa', da dove vengo?". "Bene figlio - comincia il papa' chiaramente impacciato - Sai... il papa' ha un piccolo seme...". E per mezz'ora spiega al figlio, attentissimo, come funziona  tutto il processo riproduttivo. Finalmente alla fine il figlio lo guarda con fare serissimo e risponde: "Ho capito papa'!". "Ma perch mi hai fatto questa domanda proprio adesso?". "E' che Giovanni mi ha detto che veniva da Verona..."

219.       La maestra in classe sta facendo lezione di anatomia. La lezione del giorno e' in particolare sul sistema circolatorio. La maestra domanda: "Bambini, chi di voi e' capace a disegnare un cuore?". Pierino alza subito la mano. "Bravo, Pierino! Allora vieni alla lavagna e disegna un cuore". Pierino diligentemente esegue. La maestra osserva attentamente il disegno e poi fa: "Ma Pierino... perch mai avresti disegnato un cuore con le gambe?". "perch di notte sento sempre papa' che fa alla mamma: "Vieni qui cuoricino mio... apri le gambe..."

220.       In un ospedale nasce un bimbo e i medici lo analizzano attentamente per capire perch invece di piangere sorride continuamente, in modo molto, molto malizioso. Dopo che dalle analisi risulta assolutamente sano, i medici si arrendono. Il giorno dopo, un'infermiera riesce ad aprirgli i pugni ancora chiusi. In uno dei due, nascondeva la pillola. (Mauroemme)

221.       Il ricordo dei bambini fa la nostra felicita'. Un po' meno la loro presenza.

222.       Odio i bambini. Sono cosi' umani. (H.H. Munro)

223.       Il maestro in classe: "Carlotta, secondo te quanti anni ho ?" "Circa 40 signor maestro"  risponde la bambina. "Mi dispiace una risposta un po'  troppo imprecisa. E secondo te Francesco?". "32 signor maestro" ribatte Francesco. "Sbagliato. E tu Pierino, quanti me ne dai?". Pierino: "36 signor maestro". "Bravo Pierino...ma...come hai fatto?!" replica il maestro. "Mb, sa come ....ho un cugino di 18 anni che ... mezzo stronzo!".

224.       Durante un discorso sui figli: "Ah, il rumore di piccoli passettini in giro per la casa... Non c'e' niente come avere un nano per maggiordomo!". (William Claude Fields)

225.       La sorella di Pierino (la Gladis, gran gnocca) s' fatta il moroso. La sorella e il moroso sono usi spesso il pomeriggio dilettarsi in passeggiate all'aria aperta. La mamma di Pierino un po' in ansia (questi giovani di oggi...) ed incarica Pierino di seguire la sorella e stare attento attento che non le succeda niente. Pierino esegue e segue oggi... esegue e segue domani ... dopodomani torna di corsa dalla mamma trafelatissimo: "mammaaaaaaa, mammaaaaaaaa.... corri corri che la Gladis moooooooorta!!!". "Ossignore Pierino mo cosa dici??? come sarebbe morta???". "S, s, mamma lei stesa sotto, immobile, ed morta di sicuro... lui sopra e forse lo salviamo: mi sembra che muova ancora un po' il culo...".

226.       Un bambino entra in un bar e chiede: "Un doppio wiskey!". Il barista lo guarda stralunato e allora il bambino lo rassicura: "Non si preoccupi, non per me, per mio fratellino che mi aspetta fuori in carrozzina. Io quando guido non bevo mai!"

227.       Due fratellini e lo zio vanno in campagna a passare un pomeriggio all'aria aperta. Mentre lo zio legge il giornale i due bambini giocano allegri. Ad un certo punto il bambino torna preoccupatissimo dallo zio: "Zio, zio, mia sorella ha mangiato dei funghi velenosi. Presto, vieni". "Non rompere, sto leggendo il giornale adesso". Il bambino ancora pi preoccupato torna dalla sorella, ma dopo meno di 5 minuti ritorna dallo zio: "Zio, zio, adesso la mia sorellina caduta nel fiume, corri vieni!". "E chi se ne frega, tanto moriva gi per i funghi velenosi..."

228.       Un bimbo torna a casa da scuola molto triste e dice alla mamma: "La maestra sempre gentile con tutti i miei compagni tranne che con me! Chiama gli altri Giorgino, Robertino, Paolino, Marchino e a me invece no!". La mamma lo consola: "Non te la prendere Pompeo... te lo spiego quando sarai pi grande....

229.       Una bambina ha appena finito di sentire una favola dalla madre quando le chiede: "Mamma, tutte le favole iniziano con 'C'era una volta...' ?". E la madre: "No, cara. A volte iniziano con: "Cara, ho del lavoro da sbrigare in ufficio... arrivo tardi stasera".

230.       Un uomo vede un bambino per strada da solo con una palla e il bimbo dice: "Sono un'ala, adesso un difensore, un mediano...". E luomo: "Cosa stai facendo?". "Gioco a palla da solo...". "Ah, e come te la passi???". (Leonardo Manera)

231.       Sono stato il primo bambino che invece della pacca sul culo si preso uno schiaffone in faccia, perch durante il parto mi ero leggermente assopito. (Teo Teocoli)

232.       I bambini hanno bisogno di essere incoraggiati. Quindi, se un bambino vi d la risposta giusta, ditegli che stata solo una botta di fortuna. In questo modo svilupper l'idea di essere fortunato. (Jack Handey)

233.       Credo che dovremmo rendere il mondo un posto sicuro per i nostri figli, ma non per i figli dei nostri figli, perch credo che i bambini non dovrebbero fare sesso. (Jack Handey)

234.       Ai bambini piacciono gli scherzi. Per esempio, dovevo portare il mio nipotino a Disneyland, invece l'ho portato a vedere dei vecchi magazzini bruciati. "Oh, no" ho detto "Disneyland bruciata!". Lui scoppiato a piangere, ma penso che in fondo sapesse che si trattava di uno scherzetto davvero divertente. Poi mi sono rimesso in strada verso la vera Disneyland, ma ormai si stava facendo tardi. (Jack Handey)

235.       Che grazia inimitabile hanno i bambini prima di imparare a danzare! (Samuel Taylor Coleridge)

236.       Una signora sull'autobus con i suoi cinque o sei figli, che fanno un casino assurdo. La povera donna, che per giunta incinta, continua a richiamarli, inutilmente, all'ordine: "Francesco, stai un po' fermo! Antonio, non importunare il signore, insomma! Maria, quante volte devo dirti di non rotolarti per terra! Simone, scendi subito da li'!!!" e cosi' via. Un signore, impietosito, le dice: "Dev'essere davvero pesante avere tutti questi figli cosi' scalmanati!". "Ah, non me ne parli...". "E vedo che ne aspetta un altro: speriamo che quello sia pi calmo!". "Questo??? Per carit!!! Mi ruba sempre la saponetta quando faccio il bide'!!"

237.       Un signore vede un bambino che sta fumando un grosso sigaro e di tanto in tanto si tracanna una bottiglia di whiskey: "Ma che diavolo stai facendo? perch non sei a scuola?". E il bambino: "Ma che scherza? Ho solo 5 anni!".

238.       "Papa', papa', perch tutti mi chiamano bimbo peloso?". "Aaargh! Teresa, il cane mi ha parlato!!". (Mauroemme)

239.       Pierino ha appena imparato ad andare in bicicletta. Cos mentre pedala dice alla madre: "Mamma, mamma, senza mano...". "Bravo, Pierino, bravo". Dopo poco...: "Mamma, mamma, senza piedi!". "Bravo, Pierino, bravo, ma stai attento a non cadere". Ad un certo punto da dietro la casa spunta Pierino che dice alla madre: "Mamma, mamma, senza denti!!!"

240.       Pierino torna a casa triste e avvilito. "Pierino cosa ti succede?" gli domanda preoccupata la madre. "Mamma... tutti a scuola mi chiamano Rambo!". La madre: "Non ti preoccupare Pierino. Domani andr a parlare con le maestre!". Pierino con aria seria: "No mamma... questa la mia guerra!!!"

241.       Ieri sono andato a trovare una mia vecchia amica che vive sola col figlio. Per tutto il tempo della visita lei non ha fatto che lamentarsi di suo figlio perch non dice altro che parolacce. Dice lei: "Pensa che l'altro giorno mi ha detto: "Non mi rompere le palle". Ed io: "Beh, io l'avrei sgridato per bene". E lei: "Ed e' quello che ho fatto. Ma sai alla fine cosa mi ha detto?". "Cosa" dico io. E lei. "Fai anche la delicata, ora, vecchia puttana". Ed io: "E' incredibile! E come ha fatto a saperlo?".

242.       Ad un bimbo viene assegnato un tema e per questo chiede ai genitori: "Come sono nato?". "Beh caro...- gli rispondono i genitori imbarazzati, - ti ha portato la cicogna". "OH, - fa il bambino - Ma allora come siete nati tu e il pap?". "Oh, la cicogna ha portato anche noi." "Ma allora come sono nati il nonno e la nonna?" insiste il giovane. "Sai caro, la cicogna ha portato anche loro!" Gli rispondono i genitori, iniziando ad agitarsi sulla poltrona. Alcuni giorni dopo, il bambino consegna il tema all'insegnante che legge, confuso, la frase iniziale: "Questo tema stato molto difficile da scrivere a causa del fatto che non c' stata una nascita normale nella mia famiglia, da tre generazioni".

243.       I bambini di oggi conoscono sul sesso piu' di me o di mio padre. (Bill Cosby)

244.       Un bambino va a trovare la vecchia nonna malata gia' da lungo tempo. Appena arrivata le chiede: "Nonna, potresti chiudere un attimo gli occhi?". La nonna l'accontenta volentieri e quando li riapre vede la piccola sorridente e come delusa che dice: "Che strano! Non e' successo niente". E la nonna: "Ma che doveva succedere?". "Beh, il babbo dice sempre alla mamma: 'Quando la nonna chiudera' gli occhi ci cadra' dal cielo un bel gruzzoletto!"

245.       Un bambino ed una bambina sono al parco. Il bambino si tira gi i pantaloncini e fa alla bambina: "Che cos' questo?". Allora la bambina tira gi la gonnellina e fa: "E questa che cos'?". Non sapendo rispondere alle rispettive domande, chiedono spiegazioni ai genitori. Il bambino fa al pap: "Pap, che cos' questo?". "E' una macchina! Ricordati di parcheggiarla in pi posti possibile quando sarai grande!". La bambina invece chiede alla mamma: "Mammina, questa qui che cos'?". "E' come un garage, ma non ci far mai entrare le macchine!". I due bambini si rincontrano al parco la mattina seguente. La bambina alla fine torna a casa con le mani tutte insanguinate. La mamma preoccupata: "Che cosa ti successo?". "Pierino ha cercato di parcheggiare la sua macchina nel mio garage ed io gli ho strappato le ruote posteriori!"

246.       Una mamma scopre che sua figlia gioca al dottore con il figlio del vicino. Incacchiata nera, afferra il ragazzo per un orecchio e lo porta dalla sua vicina. Ma la vicina ribatte: "E' naturale che ragazzini e ragazzine esplorino la loro sessualita' giocando al dottore alla loro eta'...". "Sessualita' 'sto cazzo!!" urla la madre della ragazza "Le ha appena tolto l'appendice!!".

247.       La maestra becca Pierino mentre sta scrivendo sul muro del bagno LA FIGA con un carboncino nero...."Complimenti Pierino" dice la maestra "Ora lo pulisci con la lingua!". Pierino torna a casa e scoppiando in lacrime racconta al padre: "Pap, oggi la maestra mi ha fatto leccare la figa!". Il giorno seguente il padre di Pierino si reca ad udienza dalla maestra e le dice: "Signora maestra, mi creda, in cinquant'anni, una figa sporca come la sua non l'avevo mai vista!!"

248.       Maxima debetur puero reverentia. (dalle Satire) (Giovenale)

249.       "Pap, pap, a scuola dicono che ho una faccia da schiaffi...". E il papa': "Pierino, non dire stronzate, lo sai che non e' vero!" e gli molla un sonoro ceffone.

250.       Una coppia con due figli di 7 e 8 anni va in chiesa e, da buoni praticanti si siedono in prima fila. Ai ragazzini di quest'et andare in chiesa non piace, e uno si addormenta durante la predica. Il prete se ne accorge, e domanda a voce alta: "Figliolo, chi cre il cielo e la terra?". L'altro ragazzino, per aiutarlo, gli infila uno spillo nel sedere. L'altro si sveglia gridando: "Mio DIO!!". Il prete pensa allora che forse non dormiva. Dopo 5 minuti per... stessa cosa. "Chi il figlio di Maria e Giuseppe?". Altra puntura... "GES!!!". Il prete capisce, ma non pu dire nulla: la risposta giusta!! Quando il ragazzino si addormenta di nuovo... domanda cattiva: "Cosa disse Eva a Adamo quando si svegliarono il primo giorno?". Puntura... il ragazzino si sveglia di colpo e grida: "SE MI INFILI UN'ALTRA VOLTA QUEL COSO NEL CULO TI SPACCO LA FACCIA!!".

251.       Due bambini, nudi come mamma li ha fatti, si incontrano ed iniziano a parlare. Ad un certo punto la femminuccia chiede al maschietto: "Posso toccarlo?". "No! - risponde lui - guarda come hai ridotto il tuo..."

252.       Una signora ha appena partorito un bimbo e il dottore le dice: "Signora, devo dirle una cosa importante su suo figlio!". La signora si mette subito a sedere e chiede: "C'e' qualcosa che non va?? Come sta?". "Tutto bene, pero' suo figlio e' un po'... come dire... diverso: e' un ermafrodita!". "Scusi, che significa??". "Be', che ha caratteristiche... ehm... sia maschili, che femminili!". La signora impallidisce: "Oh, cielo!! Cioe' avra' sia il pene, che il cervello??"

253.       Una signora passeggia sulla spiaggia con la figlioletta di 4 anni. Ad un certo punto la bimba afferra la mano della mamma e le mostra un gabbiano morto che giace sulla sabbia. "Mamma cos'e' successo a quel gabbiano?" chiede. "E' morto ed e' andato in cielo" risponde la mamma. La bimba ci pensa su un attimo e poi dice "E Dio lo ha rigettato giu'??"

254.       Pierino e' a scuola. La maestra ha portato un biscotto per ogni alunno e chiama Pierino: "Vieni qui, Pierino, ti do' il tuo biscottino". Ma Pierino risponde: "Non lo voglio il suo biscotto di merda!!". La maestra e' scioccata e chiama la mamma di Pierino. Il giorno dopo la mamma di Pierino si presenta in classe, la maestra la fa nascondere dietro una tenda e ripete la scena: "Vieni qui, Pierino, ti do' il tuo biscottino". Pierino risponde ancora: "Non lo voglio il suo biscotto di merda!!". Al che la maestra si rivolge alla madre che era nascosta: "Ha sentito cos'ha detto suo figlio??". "Si'" risponde la madre "E lei non gli dia quel fottuto biscotto di merda!!!"

255.       Due fratellini sono dai nonni. La sera si inginocchiano di fianco al lettino per dire le preghiere e uno dei due si mette a urlare: "SIGNORE, TI PREGO VORREI UNA NUOVA BICI, SIGNORE, TI PREGO VORREI LA PLAYSTATION...". L'altro fratello lo guarda male e gli fa: "perch urli?? Dio non e' sordo!!!". "Dio no, ma la nonna si'!!!".

256.       Figlio: "Mamma, e' vero che Dio ci da' il pane quotidiano?". Mamma: "Si' tesoro". Figlio: "Mamma, e' vero che Babbo Natale porta i regali di Natale?". Mamma: "Si' tesoro". Figlio: "E la cicogna porta i bimbi vero?". Mamma: "Si' tesoro". Figlio: "E allora papa' a che cavolo ci serve??". (Fashanu)

257.       Era molto tardi e fuori diluviava. La madre della ragazza osservo' il ragazzo sulla soglia, pronto a tuffarsi nella bufera per tornarsene a casa. Colta da compassione, lo fermo' e gli disse che per quella sera avrebbe potuto dormire li'. Ma attenzione, niente strane idee: sarebbe andato nella camera piu' lontana da quella della fidanzata, a scanso di equivoci. Piu' precisamente avrebbe dormito nella stanza del fratellino di pochi mesi, che dormiva placidamente nella sua culla. In piena notte, il ragazzo venne preso da un incontenibile desiderio di pisciare. Ma non poteva andare in bagno, penso', perch questo era accanto alla camera della ragazza, e se lo avessero scoperto a vagare di notte per la casa, i genitori avrebbero pensato che voleva fare il furbo. Cosi' ebbe un'idea folgorante. Tolse il bimbo dalla culla e lo poso' sul suo letto, poi piscio' soddisfatto dentro la culla. Cosi' tutti avrebbero pensato che il bambino aveva fatto la pipi' e non avrebbero dato peso alla cosa. Terminato lo sfogo fisico, si complimento' con se stesso per la brillante idea, riprese il bambino, lo ricolloco' nella sua culla e...sorpresa: il bebe' aveva fatto una tremenda cagata nel suo letto. (Mauroemme)

258.       Una bimba si accorge che la mamma ha alcuni capelli bianchi e un po' preoccupata le fa: "perch hai alcuni capelli bianchi?". La mamma risponde: "Ogni volta che tu fai qualcosa di sbagliato e mi fai essere triste, un mio capello diventa bianco". La bimba ci pensa un po' su e poi le fa: "Mamma e perch la nonna ha *tutti* i capelli bianchi???". (Fashanu)

259.       "Mamma, mamma, quando gli passa al babbo la diarrea?". La mamma: "Perch dici questo?". "Perch sono 12 notti che ti sento dire: "Ma quand' che ti diventa dura questa merda?!?". (tinmartin)

260.       Una mamma premurosa, che vuole iniziare la sua bimba di dodici anni ai segreti del sesso, non sa come entrare in argomento, ma infine decide di prendere il discorso alla larga: "Matilde, tu forse non sai ancora come si fa per avere un bambino...". "No mamma, ma so come si fa per NON averlo!"

261.       Pierino ad una amica: "Posso infilarti il dito nell'ombelico?". L'amica: "Si". Ma dopo un po': "Pierino, ma questo non il mio ombellico". "Va b, sono piccolezze, se per questo non neanche il mio dito".

262.       In una casetta di montagna, dove fa un freddo cane, Pierino dice al padre: "Pap, ti piacciono le mie freddure?". "Certo caro, lo sai che ne vado pazzo. Sei la soddisfazione di pap!". "Sai, ti ho preparato un'altra freddura!". "Ma bravo il mio bambino! Dai, racconta!". "Non si racconta. Stavolta vera, cos ti piace di pi. Ti ho rotto lo scaldabagno!!!".

263.       Un papa' al suo bimbo: "Hai dato un bacino alla tua fidanzatina?". Il bimbo: "Si'!". "E cosa ti ha detto?" replica il padre. "Boh non ho sentito... mi tappava le orecchie con le cosce!!"

264.       Il maestro d il tema: "La cosa che vi piace di pi". Dopo tre secondi Pierino consegna il tema, e ovviamente ha scritto: LA FIGA. Il maestro lo caccia dalla classe e gli dice di venire a scuola accompagnato dal padre. Il giorno dopo Pierino si presenta da solo...". "Pierino, ti avevo detto di venire con tuo padre! Dov'?". "Pap ha detto che con i culattoni non parla..."

265.       Un signore in un supermercato sta spingendo un carrello con dentro un bambino piangente ed urlante... una vera furia. Il gentiluomo con garbo e calma sussurra: "Stai calmo, Alberto, su dai non agitarti, non urlare, Alberto...". Una donna che passa di li' e vede la scena dice al gentiluomo: "E' veramente lodevole il suo tentativo di calmare suo figlio Alberto". "Signora!! sono io Alberto!!!". (Fashanu)

266.       "Pap, mi fai il cane?". "No, dai... sono stanco...". "E dai, pap! Fammi il cane...". Il padre si mette carponi: "E va bene: BAU BAU BAU !!!". Il figlio a quel punto d un calcione in faccia al padre: "Mi volevi mordere, BASTARDO!!!"

267.       La mamma manda il papa' a fare il bagnetto al neonato. Dopo un po', non udendo alcun rumore, va a vedere come se la cava il neo paparino e lo vede che sta tenendo il bebe' per le orecchie dentro l'acqua. "Ma caro che fai? Cosi' annega!". "Eh, ma se non lo tengo cosi' mi scotto le mani".

268.       Pierino e' un ragazzino un po' irrequieto. Va in camera e non trova alcuni suoi giochi preferiti. Chiama la mamma e chiede: "Mamma, hai visto i miei giochi?". E la mamma gli risponde: "S Pierino, li ho buttati nella spazzatura perch erano vecchi". Il giorno dopo la mamma cerca la nonna, non la trova e chiede al figlio: "Pierino, hai visto la nonna?". E Pierino: "S, mamma, l'ho buttata nella spazzatura perch era vecchia!".

269.       Mamma: Pierino, vieni a casa!". Pierino: "Aspetta!". Mamma: "Pierino, VIENI a casa!". Pierino: "Aspetta!". Mamma: "PIERINO, VIENI A CASA!". Pierino: "Aspetta!". Mamma: "PIERINO, VIENI A CASA... MANCA UN QUARTO A MEZZOGIORNO!!!". Pierino: "Ma... Mamma! non l'ho mica preso io!!!"

270.       Io e mio figlio di 10 anni eravamo in viaggio in autostrada e ci siamo fermati ad un autogrill per pisciare. C'erano 5 orinali, ma tutti occupati. Abbiamo atteso e se ne sono liberati 2 dopo poco. Uno era piu' basso, fatto apposta per i bambini, l'altro era di altezza normale, per adulti. Mio figlio si e' avvicinato a quello pi alto e mi ha lasciato quello pi basso. L'ho lasciato fare: non mi sembrava il caso di fargli osservazioni, soprattutto considerando che c'erano altre persone. Mentre ci stavamo entrambi "liberando", mio figlio si e' accorto del suo piccolo errore e mi ha detto: "Oh, papa', il mio e' piu' grande del tuo..."  E tutti sono scoppiati a ridere! (Fashanu)

271.       Due bambini, fratello e sorella, giungono nella nuova scuola. La maestra, rivolgendosi al maschietto: "Ti vuoi presentare ai tuoi nuovi compagni e dirci come ti chiami?". "Belluccello...". "Ma, ma...MA COME TI PERMETTI! FUORI!! SUBITO!!!". Ed il piccolo, rivolgendosi alla sorellina: "Andiamo Bellatopa, tanto ora butta fuori anche te". (da "Il Vernacoliere")

272.       La maestra di italiano ha chiesto ai suoi scolari di fare un tema su una cosa particolare avvenuta nell'ultima settimana. Pierino inizia a leggere il suo tema: "Il mio papa' e' caduto nel pozzo la settimana scorsa....". La maestra preoccupata lo interrompe: "Oh, cielo!! Adesso sta bene?". "Penso di si': ha smesso di urlare proprio ieri!". (Fashanu)

273.       Pierino alla madre: "Mamma, cos'e' un contagocce?". La mamma: "E' quel piccolo apparecchio con cui tuo padre mi da' i soldi..!!"

274.       Luigina un giorno vede il pipi' di Pierino e chiede cos'e' alla mamma che le risponde: "L'undicesimo dito". Il giorno dopo Luigina si vede la figa e chiede cos'e' alla mamma che risponde: "Il terzo occhio". Il giorno dopo la Luigina arriva urlando: "Mamma, mamma, Pierino mi ha messo un dito nell'occhio!". E la mamma: "Ah si', quale?". E lei: "Il terzo!!!".

275.       Due mamme con la carrozzella si incontrano al parco. "Bello questo bimbo, quanti mesi ha?". "Dieci mesi". "Anche il mio, e oggi ha detto la sua prima parola". Dall'altra carrozzella: "E cosa ha detto?". (Mauroemme)

276.       Una donna sta raccogliendo le ciliegie sull'albero senza mutande quando dal di sotto il figlioletto la guarda e le chiede, guardando tra le cosce: "Che cos'e' quella cosa scura, mamma?". E lei: "E' la coscienza, figlio mio". Finita la raccolta, la donna da' al figliolo un pacco di ciliegie e lo manda a venderle alla vicina. Il ragazzo va, consegna le ciliegie e dice: "La mia mamma ha detto che costano 5 euro". E la vicina: "Cosi' tanto? Ma tua madre dove ce l'ha la coscienza?". "Qui in mezzo alle cosce, signora!"

277.       L'anno scorso mentre ero a passeggio con la mia famiglia, mio figlio vide una bella ragazza e fece, rivolto alla madre: "Ehi, guarda che tette!!!". Mia moglie si preoccupo' molto della precocita' di nostro figlio per cui decidemmo di mandarlo a scuola dai salesiani. La scuola e' finita da poco e siamo andati a prendere nostro figlio in collegio e per premiarlo della promozione l'abbiamo portato in vacanza al mare. Oggi appena arrivati in spiaggia mio figlio, dopo essersi guardato attorno, ci ha detto: "Ehi, guardate che cazzo duro ha il bagnino!!!"

278.       Un bambino [mimarlo con il labbro inferiore molto sporgente] dice al padre: "Papa', perch quando piove ho sempre l'acqua in bocca?". E il padre [mimarlo con il labbro superiore molto sporgente e quello inferiore incassato] risponde: "E che ne so?"

279.       Pierino torna da scuola molto contento. La sua mamma gli chiede: "Ti vedo felice; ti piace la scuola vero?". "Mamma, per piacere non confondere l'andata con il ritorno".

280.       Pierino sta in classe quando il maestro gli chiede: "Pierino, quanto fa 2 + 2?". "E' relativo, signo maestro, perch se i numeri sono in orizzontale fa 22, ma se sono in verticale fa 4". "Ah... Ti credi molto intelligente, vero Pierino? Ti credi un saputello eh? Allora dimmi, quanti sono i Comandamenti?". "I Comandamenti sono... Mah , relativo, signor maestro". "Come relativo!!!?". "E' relativo, perch se sono per gli uomini sono 10, ma se sono per le donne sono 9, perch le donne non possono desiderare la donna d'altri, a meno che non siano lesbiche". "Sei un figlio di puttana, Pierino!". "E' relativo, signo maestro, perch se in realt sono figlio di mia madre NO, per se sono figlio della sua, direi di SI".

281.       La maestra mostra una pianta a Pierino chiedendogli: "Che pianta e'?". E Pierino risponde: "Non so". Al che la maestra lo canzona : "E' finocchio, non hai occhio fin!!!". Il giorno dopo Pierino arriva con una pianta stretta in mano e chiede alla maestra: "Che pianta e'?". "Non lo so". "E' sambuco, non hai buco san!!!".

282.       La maestra da' in classe il tema sul nonno. Pierino scrive: "Il mio nonno si alza al mattino alle sei e comincia con i suoi atti sessuali. A mezzogiorno siamo a tavola e mio nonno continua con i suoi atti sessuali. Il pomeriggio e la sera mio nonno prosegue con i suoi atti sessuali". La maestra rimane impressionata e gli chiede: "Ma quanti anni ha tuo nonno?". "Settantacinque". "Ed e' in grado di compiere cosi' tanti atti sessuali?". "Si'. Rompe i coglioni!".

283.       In una sauna due bambini si avvicinano a un uomo con una grossa pancia. "Cos'hai l dentro?". E l'uomo, ridendo: "Una bomba!". Uno dei bambini sussurra all'orecchio dell'altro:  "Di, la facciamo scoppiare?". "No, pericoloso, non hai visto che miccia corta?".

284.       I bimbi piccoli guardano la TV su di un televisore al Plasmon?? (Guru)

285.       Una maestra sta insegnando ai suoi scolaretti di 6 anni che non possono avere tutto quello che vogliono. All'improvviso un braccio si alza da in fondo alla classe: e' Pierino che vuole intervenire. "Dimmi Pierino" acconsente la maestra. Pierino dichiara: "In casa mia abbiamo tutto di cui abbiamo bisogno!". "Non puo' essere" ribatte con dolcezza la maestra "Persino l'uomo piu' ricco del mondo non puo' avere tutto!". "E invece mio padre ha detto cosi' proprio l'altro giorno...". "Cosa?". "Ecco, mia sorella si e' presentata a casa con il suo ragazzo, uno skinhead, dicendo che era incinta, e allora papa' ha detto: "Oddio, proprio tutto quello di cui avevamo bisogno!!" (Lord Yoruno)

286.       Un giorno Pierino essendo affamato e trovandosi con 50 lire in tasca, decide di andarsi a comprare una fetta di salame. Entra in salumeria e dice al salumiere: "Salve, vorrei comprarmi una fetta di salame, ma ho solo 50 lire, me la daresti ugualmente?". E il salumiere: "Mi dispiace, ma con 50 lire posso farti sentire solo l'odore della fetta di salame". "Ok, non ci sono problemi", dice Pierino. E cosi' il salumiere affetta una fetta di salame e ne fa sentire il delizioso odore a Pierino. Fatto ci il salumiere attende il dovuto pagamento, quando ad un tratto Pierino sbatte sul bancone le 50 lire, e se le riprende esclamando: "Tu mi hai fatto sentire l'odore e io ti faccio sentire il rumore!".

287.       Un uccello entra in classe, ed tutti si affannano a prenderlo senza riuscirci. Allora Pierino va alla lavagna e traccia una linea lunga; l'uccelo si avvicina alla linea e Pierino lo prende al volo. La maestra si complimenta e gli chiede come facesse a sapere di quell'espediente. E Pierino spiega: "Eh, mia sorella con una riga lunga appena cosi' di uccelli ne ha presi tanti !!!"

288.       Pierino va in bagno e vede la sorella nuda sotto la doccia; la scruta bene, le guarda con attenzione i peli sotto le ascelle e poi le fa: "Di' un po', ma quante fighe hai?"

289.       "Mamma, mamma, perch a scuola tutti mi chiamano Festiva?". "Ora basta, Domenica". (Mauroemme)

290.       Un vassoio carico di belle mele succose spicca su di un tavolo, dove i bimbi sono in fila. Una maestra ha messo un biglietto vicino alle mele con scritto: "Prendetene solo una e ricordate: Dio vi guarda!". Dopo il tavolo con le mele, ce n'e' uno con una pila di barrette al cioccolato con vicino un altro biglietto, scritto con grafia infantile: "Prendetene quanti ne volete: Dio sta guardando le mele!". (Fashanu)

291.       Qualche anno fa, tornai a casa dopo un viaggio di lavoro. C'era un temporale fortissimo: tuoni assordanti e fulmini, uno dopo l'altro. Giunto a letto trovai i miei due figli a letto con mia moglie, spaventati dal temporale. Dovetti dormire sul divano. Il giorno dopo, spiegai loro che, se proprio avevano paura del temporale, potevano dormire con la mamma, ma non la sera del mio ritorno a casa. Loro promisero di cercare di essere piu' coraggiosi. Cosi' la settimana scorsa, tornai a casa dal mio viaggio di lavoro e mia moglie coi miei figli vennero a prendermi all'areoporto. Appena mi videro, mio figlio Alex corse verso di me, urlando tutto fiero: "Ciao, papi!! Ho una bella notizia!!". "Dimmi!". "Non ha dormito nessuno con la mamma mentre eri via, stavolta!" mi urlo' in risposta! Il silenzio cadde sull'aeroporto, ogni persona osservava Alex e me, e si guardava intorno per cercare di distinguere chi fosse la mamma! (Fashanu)

292.       Il proprietario di un appartamento sta facendo vedere i locali da affittare ad una coppia: "Che genere di lavoro fate?". "Mio marito un ingegnere ed io sono un'insegnante di scuola media" risponde la donna. "Bambini?" chiede il proprietario. "S', uno di 7 e uno di 8 anni". "Animali?" chiede il proprietario. "Ma che dice! Sono stati educati benissimo!"

293.       Un bambino e una bambina stanno giocando. Il bimbo cava un occhio alla bambina con un uncino. La bambina gli risponde: "Se lo fai ancora gioco a Mosca cieca". (Sghignazio)

294.       Padre e figlio stanno andando al McDonald's quando si trovano in colonna per un incidente stradale. Il padre, pensando ai feriti, si rivolge al figlio: "Di' una preghierina, Pierino...". Dal sedile posteriore, la voce innocente del figlio prega: "Ti prego, Dio, fa che queste macchine non blocchino l'ingresso del McDonald's!". (Fashanu)

295.       "Mia figlia non vuol saperne di fare i compiti". "Hai provato a regalarle una bambola?". "S, ma neanche lei li vuole fare".

296.       Ero andato a trovare un'amica, la quale non riusciva a trovare il suo telefono cordless. La sua figlia piu' piccola, vedendo che la madre continuava a cercare invano, le ha detto: "Sai cosa dovrebbero inventare? Un telefono che se ne stia collegato alla sua base, cosi' non si rischierrebbe di perderlo..."

297.       Pierino deve portare con lo zio muratore una cariola piena di mattoni in un convento di suore. Durante il tragitto la cariola prende un sasso e un mattone cade sul piede dello zio, che esclama: "CAZZO". E pierinoz: "ehi zio, che vuol dire cazzo?". Lo zio imbarazzato risponde: "Ehm, dunque, cazzo vuol dire... cariola, si pierino, cazzo vuol dire  cariola". Pierino tutto contento per aver imparato un nuovo termine, cos i due proseguono il tragitto. Altro sasso, altro mattone sul piede dello zio: "PUTTANA EVA!" esclama: "Zio, che vuol dire puttana?". "Ehm, Pierino, che domande fai... ovvio, vuol dire suora!". Cos i 2 proseguono il viaggio e pierino si sente sempre + istruito, ma ad un certo punto, tad altro sasso, altro mattone sul piede dello zio: "FIGA!". "zio e figa che vuol dire?". "ma dai non sai proprio niente eh pierinoz? dir ai tuoi di farti studiare di piu', ehm figa vuol dire.... cancello!". I due finalmente arrivano al convento delle suore, Pierino vedendo da lontano la suora madre davanti all'ingresso le urla: PUTTANA APRI LA FIGA CHE LO ZIO ENTRA CON IL CAZZO. (SCIRIO)

298.       Pierino e Pierina hanno solo 10 anni, ma sono innamoratissimi e decidono di sposarsi. Cosi' Pierino si arma di tanto coraggio e chiede al padre di Pierina la mano della figlia. "Signore, io e Pierina ci amiamo e voglio chiederle sua figlia in sposa". Il padre della bambina e' intenerito e replica: "Ma avete solo 10 anni, dove andrete a vivere?". Prontamente Pierino risponde: "Nella cameretta di Pierina, perch e' piu' grande della mia e possiamo starci comodamente tutti e due". Sorridendo, il padre di Pierina prosegue: "Bene, ma nessuno di voi due lavora, come farete a mantenervi?". Pierino ha ancora la risposta pronta: "La nostra paghetta: Pierina riceve 5 euro a settimana e io 10 euro a settimana. Sono 60 euro al mese e ci dovrebbero bastare!". Il padre di Pierina ci pensa su ancora un po' e poi, tentando di fregare Pierino, fa: "Bravo, hai pensato a tutto, pero' come farete se avrete dei bambini?". Pierino fa spallucce: "Eh, finora siamo stati fortunati...". (Fashanu)

299.       Avete mai notato che un ragazzino che riesce a giocare per ore nella neve, teme di morire assiderato cinque minuti dopo che gli avete chiesto di spalare davanti alla porta? (Doug Larson)

300.       Che differenza c'e' fra un un bb rosa e un bb nero ? Il tempo di cottura...

301.       AVVISO A TUTTI I BAMBINI !!!! PER CHIAMARE IL TELEFONO AZZURRO CERCATE IL NUMERO VERDE SULLE PAGINE GIALLE.

302.       Adesso vorrei parlarvi dei boy-scout. La parola trae origine dall'inglese antico, dove boy vuol dire 'teste' e scout 'di cazzo'. (Paolo Migone)

303.       La figlia di otto anni di un mio amico ha chiesto alla madre di comprarle una confezione di pillole anticoncezionali. Dice che non vuole che Babbo Natale le porti ancora bambole. (Mauroemme)

304.       Un saccentone e' qualsiasi bambino con piu' talento del tuo. (Legge della mamma)

305.       Quando un neonato che ti guarda con occhi grandi e sbalugicanti, sembra essere immerso in profondi pensieri, probabilmente se la sta facendo addosso.

306.       Bimbo: "Papa', perch Abdoul e' nero?". Papa': "perch sulla Terra esistono popoli di vari colori: noi siamo bianchi, gli africani sono neri, i cinesi sono gialli, gli indiani d'America sono rossi...". Bimbo: "E' vero.  E i puffi sono blu". (Conversazione reale tra un padre ed il figlio di 3 anni)

307.       Una signora rivolta alla sua amica: "Oh, cara! Che capigliatura davvero stupenda che hai!". "Beh, s - ammette la donna senza modestia - quello che mi sono detta spesso anch'io! Per i capelli occorre molta cura!". Interviene allora sua figlia di 5 anni che sentenzia: "S, s! Questo vero! Tutte le sere li ripone con cura nel cassettone prima di andare a letto...". (Scirio)

308.       Una signora torna a casa sua e appena che entra nel portone del suo palazzo si accorge che attorno alla ringhiera delle scale c' attorcigliato del filo spinato e chiede al portiere: "Scusi, come mai c' il filo spinato sulla ringhiera?". "I bambini continuavano a farci lo scivolo". "Quindi ora hanno smesso...". "No, per li rallenta...". (Laurik)

309.       La maestra, che sta parlando del meraviglioso istinto degli animali, si rivolge a Pierino e gli chiede: "Pensaci bene e fammi un esempio tu!". "Ehm... la gallina" risponde dopo un attimo Pierino "Fa le uova esattamente della stessa misura del portauovo!".

310.       All'ora di catesmo c' 'r prete che spiega come nascano i figlioli: "Dovete sap, cari ragazzi, che i bimbi li porta la ciogna!". "La ciogna?! — si sfava Buzzino — O allora perch la mi' mamma li fa 'n casa?!". "Eh, perch voi siete poveracci!". (Dal "Vernacoliere")

311.       La mamma dice a Pierino: "Pierino, vammi a comprare lo spirito in farmacia!". Pierino va in farmacia e paga... Poi va in chiesa a confessarsi. "Fatti il segno della croce" dice il prete. "Nel nome del padre e del figlio, amen". "Pierino! - esclama il prete scandalizzato - E lo spirito?". "Uuuuuuuuh!!! L'ho dimenticato in farmaciaaa!!!"

312.       La maestra chiede a Pierino: "Dimmi il nome di tre animali che hanno il pelo?". Pierino: "Il cane, il gatto e il treno...". La maestra: "Ma, Pierino, perch mi dici il treno?". E Pierino: "perch il mio papa' dice sempre che lo prende per un pelo..."

313.       Pierino entra correndo in casa e chiede, tutto affannato: "Pap, pap, vero che una mela al giorno toglie il medico di torno?". E il padre: "Certo, cosi' si dice". "E allora, presto, dammi una mela. Ho appena rotto col pallone la finestra del dottore!"

314.       Gigino rimane solo in casa con la sua piccola cuginetta. Quando la mamma torna, chiede: "Allora, bambini, cosa avete fatto?". "Zia, Gigino si tolto i pantaloni". "E tu cos'hai fatto?". "Mi sono tolta la gonna". "E dopo cosa successo?". "beh, zietta, Gigino si tolto anche le mutande". "E tu?". "Anch'io". Preoccupatissima, la mamma incalza: "E cosa avete fatto dopo?". "Pop". (Mauroemme)

315.       Eravamo sulla spiaggia, osservando la maestosit dell'oceano davanti a noi, la sua immensit, allora chiesi al mio bimbo che mi stava accanto: "Piccolo, guarda questo oceano, grande, no? Sai dove termina?" Allora il mio figlioletto, con tutta naturalezza, mi rispose: "Qui" indicando l'acqua, a pochi metri dai nostri piedi. (Mauroemme)

316.       Due bimbi, parlando dei rispettivi padri: "Conosci il Canale di Panama?". "Si". "Ebbene, l'ha scavato il mio pap". "E tu conosci il Mar Morto?". "Si". "Ebbene, l'ha ammazzato il mio pap". (Mauroemme)

317.       Pierino il giorno di Pasqua si reca alla messa e viene attratto dalle parole del parroco nel momento in cui, parlando della Passione di Cristo, dice: "E Ges and nell' orto degli ulivi, fu preso, legato e picchiato a sangue". L' anno dopo, sempre durante la messa pasquale, Pierino viene attratto dalle stesse parole: "...e Ges and nell' orto degli ulivi dove fu preso, legato e picchiato a sangue". L' anno seguente, ancora durante la messa pasquale, Pierino riascolta attentamente le stesse parole: "E Ges and nell'orto degli ulivi e fu preso, legato e picchiato a sangue". Al ch Pierino ad alta voce: "Hanno fatto bene!!! C' andato l'altro anno, l'anno scorso e poi anche quest'anno... Poteva starsene a casa!!!". (da Bastardidentro)

318.       "Mettetevi nei miei pannolini" come diceva il neonato per cercare comprensione.

319.       Due bambini sono seduti nella sala d'attesa di un laboratorio di analisi mediche. Uno dei due piange disperatamente. "Ma perch piangi?", chiede l'altro. "Perch devo fare le analisi del sangue e mi hanno detto che mi pungeranno il dito con uno spillo! Me l'ha detto mio fratello piu' grande!!". Allora anche l'altro comincia a piangere e singhiozzare. "E tu perch piangi?". "perch io devo fare le analisi delle urine!". (da MagnaRomagna)

320.       Energia : elemento di cui i bambini hanno riserve infinite, fino a quando non si chiede loro di fare qualcosa.

321.       Un capufficio telefona a casa di uno dei suoi impiegati a tarda sera per un problema urgente che si verificato in azienda. Al telefono risponde una voce di bambino, che sussurra: "S, pronto?". "E' casa Rossi?", chiede il capoufficio. "S", sussurra il bambino. "Ciao piccolo, posso parlare con tuo pap?", chiede il capoufficio. "Adesso no". "Allora puoi passarmi la mamma?". "Adesso no". "Tu sei piccolo, non possono averti lasciato a casa da solo ... c' qualche adulto l?". "S", sussurra il piccolo, "i poliziotti". "Come i poliziotti? Va beh, passamene uno". "Non posso, sono occupati con mamma, pap e i pompieri". "Anche i pompieri???", ma cosa ci fanno tutti quanti a casa tua?". "Stanno aspettando che arrivi l'elicottero dei Carabinieri". "I Carabinieri con l'elicottero??? E perch mai vengono a casa tua???". E il bambino, sempre sussurrando: "Stanno tutti quanti cercando me ..." (Jack Viaggiante)

322.       Due bambini stanno giocando sulla neve con lo slittino. "Dovete adoperarlo a turno - si raccomanda la madre". "Mamma, quello che facciamo - spiega il pi grande dei fratelli. Io lo uso per scendere, lui lo usa per salire...".

323.       Cambiare il pannolino a un bambino e' come aprire il regalo di una vecchia zia: non sai esattamente che cosa c'e' dentro, ma sei sicuro che non ti piacera'.

324.       Entrando in classe, una mattina, la maestra si accorge che qualcuno ha scritto a caratteri piccoli sulla lavagna la parola "CAZZO". Facendo finta di nulla prende il cancellino e cancella la scritta offensiva. Lindomani si accorge che la stessa parola scritta al centro della lavagna ma con caratteri pi grandi. Con gli occhi di fuoco, guarda in faccia a uno a uno gli scolari sperando di poter intravedere un minimo senso di colpa in uno di essi, ma non vi riesce, pertanto prende il cancellino e cancella la scritta offensiva. La terza mattina la parola scritta in caratteri cubitali occupando tutta la lavagna. Confusa e furiosa la maestra afferra il cancellino ed inizia a cancellare vigorosamente la scritta, quandecco che si leva una voce dal fondo della classe che dice: "Ma non lo sa che pi lo strofina e pi singrossa ?" .

325.       Una donna a casa chiede al marito: "Senti caro, lo puoi lavare te il bambino che devo finire di stirare?". "Va bene, cara". Dopo un po' la moglie si insospettisce non sentendo arrivare nessun rumore dal bagno, e pensa 'Ma quando io lavo lo lavo il bambino urla, strilla, si dibatte'. Allora la moglie si avvicina alla porta del bagno e sente SPLISC SPLOSC. Apre la porta e vede il marito che tiene il bambino per le orecchie, col bambino completamente immerso. "Ma che cazzo fai? Il bambino devi sciacquarlo, sfregarlo...". E il marito: "SCHERZI? BOLLENTE".

326.       Arriva un bambino birichino in un negozio e chiede: "Scusi, avete caff?". Il negoziante risponde di si, e il bimbo: "Bene, allora mi dia un chilo di spaghetti". Il giorno dopo, il bambino ritorna: "Scusi, avete zucchero?". "Si". "Allora mi dia una scatoletta di tonno". E cos per molti giorni, finch ad un certo punto il negoziante si scoccia e gli dice che non gli avrebbe venduto pi niente. Il bimbo va a casa, lo racconta al babbo e questi tutto preoccupato va al negozio e chiede al negoziante: "Scusi, che cosa accaduto con mio figlio?". Il negoziante spiega per filo e per segno l'accaduto e il padre, resosi conto della marachella del figlio, gli risponde: "Lo scusi, lei ha tutte le ragioni, quel mascalzone merita una lezione. Ma non si preoccupi, adesso torno a casa, mi tolgo una scarpa e gli do gi con la cinghia". (Mauroemme)

327.       Pierino sta guardando la mamma mentre accudisce la sorellina nata da pochi mesi. La mamma gli chiede: "Se ti dessero 1000 euro la venderesti la sorellina?". E Pierino: "No di certo, mamma". "Bravo, Pierino, sei proprio un bravo bambino. E perch non la venderesti?". E Pierino: "perch se aspettiamo 20 anni poi la affittiamo e ci facciamo molto di piu'!!!"

328.       Pierino e Pierina si incontrano un giorno dietro il giardino della scuola. Pierino, il pi grandicello, dice: "Pierina, dai, fammi vedere come sei fatta". Questa si schernisce, resiste, ma, alla fine, si toglie le mutandine. Pierino resta molto perplesso, guarda per una decina di secondo ed esclama: "Caspita! Tutto dentro: che progressi hanno fatto nel campo dell'idraulica!".

329.       Il pap di Pierino da' 5 euro al ragazzino per farsi comprare le sigarette, raccomandandosi di portargli il resto. Al suo ritorno per Pierino non restituisce alcun denaro e il padre: "E il resto?". E Pierino: "E il resto manca". (Scirio)

330.       I bambini sono un bel modo di cominciare una persona. (Don Herold)

331.       "Mamma, mamma, perch ti lamentavi la notte scorsa?". "Ehm... mi faceva male un dente". "Non credo che ti facesse molto male, allora, perch continuavi a dire a pap che non te lo togliesse". (Mauroemme)

332.       In una scuola media, un prof di scienze naturali sta tenendo una lezione sulla circolazione sanguigna. Volendo fare un esempio pratico dice ai suoi studenti: "Vedete, se io camminassi sulle mani per un certo tempo, il sangue si accumulerebbe nella testa e il viso mi diventerebbe tutto rosso. Siete d'accordo?". "S !". "Bene, ora mi potete spiegare perch quando mi metto in posizione normale il sangue non si accumula nei miei piedi?". Pierino alza subito la mano e risponde: "E' perch i suoi piedi non sono vuoti..."

333.       La piccola Giusy, figlia del sindaco di un piccolo paese siciliano, aveva la brutta abitudine di vantasi ad ogni occasione di essere la figlia del sindaco. La madre infastidita da questo atteggiamento non faceva che sgridarla: "Giusy, non devi dire che sei la figlia del sindaco, non sta bene vantarsi della posizione del papa', capito?". Il giorno dopo la bambina e la mamma sono invitate ad una festicciola per il compleanno di un amichetto. Durante la festa uno dei genitori di un altro bambino chiede alla piccola Giusy: "Tu sei la figlia del sindaco, vero?". E Giusy: "Ma fino all'altro giorno credevo cosi', ma ieri la mamma mi ha detto di no!".

334.       "Marcolino - dice il pap al figlioletto - la cicogna ti ha portato una meravigliosa sorellina!". "Ma pap - replica il piccolo  - con tante belle donne che ci sono vai a scoparti proprio una cicogna?".

335.       Un bimbo che dorme uno spettacolo di una bellezza incomparabile, soprattutto se comparato con lo stesso bambino sveglio. (Mauroemme)

336.       La piccola Luciana esce dalla cucina e si precipita felice dalla mamma, annunciando: "Ehi, mamma, mamma! Sono riuscita a farli mangiare tutti, gli spaghetti, al mio fratellino!". "Che brava! - la elogia la signora accarezzandola - Ma come hai fatto?". E la bimba, tutta soddisfatta: "Gli ho semplicemente detto che erano vermi".

337.       Una persona molto importante va a visitare la famiglia Rossi e al piccolo Pierino viene concesso di portare all'ospite un bicchiere di Brandy. Il bambino d il bicchiere all'uomo e poi rimane molto vicino, osservandolo attentamente. "Cosa c', Pierino? Perch mi stai fissando?" chiede l'ospite. "Sto aspettando che faccia il suo trucco" risponde Pierino. "Di che trucco stai parlando?" chiede l'uomo sorpreso. E Pierino: "Il pap dice sempre che lei beve come un pesce".

338.       Pierino si rivolge a un bambino pi piccolo: "Hai buoni denti?". "Purtroppo no...". "Perfetto. Allora tienimi il croccante mentre faccio questa partita a pallone!"

339.       "Mamma, questa notte tu e pap avete mangiato del salame in camera?". "Ma no, Pierino... cosa dici?!?". "Allora perch sul comodino di pap c' il budello?"

340.       Il giorno dopo la Befana Pierino si aggira per i giardini trascinando un trenino quando vede un giardiniere al lavoro: "Signore, signore, guarda che bel trenino mi ha portato la Befana! E a te cosa ha portato la Befana?". Il giardiniere sorride e prosegue nel suo lavoro, ma Pierino imperterrito ricomincia: "Signore, signore, guarda che bel trenino mi ha portato la Befana... e a te cosa ha portato la Befana?". E cos per parecchie volte fino a quando il giardiniere stanco e incazzato risponde: "La Befana mi ha portato un cazzo cos!!!". Pierino spalanca gli occhioni sorpreso e dice: "Perch tu al caminetto... invece della calza ci hai appeso il culo?"

341.       Pierino, vuoi smetterla di imitare il sig. Rossi? Alla tua eta' dovresti smetterla di fare lo scemo. (Mauroemme)

342.       Lettere di bambini a Dio: 1) Caro Dio, grazie per il fratellino, ma la mia preghiera era per un cucciolo. 2) Caro Dio, chi traccia le frontiere fra i paesi?. 3) Caro Dio, per favore, mandami un pony. Io non ti ho mai chiesto nulla. Puoi controllare.

343.       Lettere di bambini a Dio: 4) Caro Dio, invece di lasciar morire le persone e farne delle altre, perch non ti tieni quelle che ci sono gia'? 5) Caro Dio, le giraffe volevi farle proprio cosi' o e' stato un errore? 6) Caro Dio, se domenica in chiesa mi guarderai ti faro' vedere le mie scarpe nuove.

344.       Lettere di bambini a Dio: 7) Caro Dio, sei veramente invisibile o e' un trucco? 8) Caro Dio, perch il catechismo e' di domenica? Credevo che fosse il giorno di riposo. 9) Caro Dio, a scuola ci hanno detto quello che fai. Chi ti sostituisce quando sei in vacanza?

345.       Un neonato lo chiamano creaturina per l'enorme quantita' di pipi' che produce? (Zap)

346.       Mio figlio quando nato si illuminava come le insegne pubblicitarie... Era un neon-ato... (Cigo84)

347.       "Che ti succede, Pinn, perch sei cos arrabbiato?" "Senti, mamma, io non ci voglio pi giocare a rompicapo con il fratellino" "E perch?" "Si mette a piangere per niente, gi alla prima martellata". (Mauroemme)

348.       Una bambina dice al padre: "Per il mio compleanno, tra due settimane, vorrei un fratellino". "Impossibile!" risponde divertito il padre. "La scadenza che hai fissato troppo breve!". "E allora perch non fai come nella tua fabbrica?" domanda la bambina. "Quando hai un'ordinazione urgente dici sempre che metti diversi uomini a svolgere lo stesso lavoro!". (Wennox)

349.       Una bambina accompagna il pap dal barbiere per la prima volta. Curiosa, si sistema vicino alla poltrona dove seduto il pap e osserva attentamente il barbiere all'opera, sgranocchiando una patatina. Dopo un po', il barbiere le sorride e le dice premuroso: "Stai attenta, piccola, stai riempiendo di peli la patatina". "Si - gli risponde la bimba - e vedesse come mi stanno crescendo le tette!". (Mauroemme)

350.       Mio figlio sta crescendo. Ora lo stereo lo ascolta solo a volume medio. (Mauroemme)

351.       Quattro bimbi stanno discutendo animatamente: "Io dico al mio papy che mi compri la Lombardia". "E io dico al mio papy che mi compri l'Italia". "E invece io dico al mio papy che mi compri l'Europa". "Ah, si? E io dico al mio papy che non vi venda niente". (Mauroemme)

352.       I bimbi vivaci riescono ad accorciare le giornate, allungare le notti, rinforzare l'amore, indebolire il conto in banca e illuminare il futuro.

353.       Un gruppo di neonati in un ospedale stanno discutendo sul loro sesso. "E tu, sei maschietto o femminuccia?". "Non so, come si fa a saperlo?". "Semplice, se hai il fiocco rosa ai piedi del letto sei femminuccia, se invece e' azzurro sei maschietto". "Ah, io ce l'ho rosa! Sono una femminuccia!". "E io un maschietto!" E cosi' via fino ad arrivare all'ultimo, "E tu cosa sei?". "Non lo so, ho un cazzo cosi' grosso che mi nasconde il fiocco". (Mauroemme)

354.       Una domenica, la piccola Marina accompagna la mamma in chiesa. Durante la funzione, la bimba comincia a sentirsi male, cos chiede alla mamma: "Mammina, finita la messa?". "No, appena iniziata. Perch me lo chiedi?". "Perch mi fa male il pancino, non potremmo andare a casa?". "Ti avevo detto di non mangiare tutto quel gelato. Ora esci e vai nel giardino dietro la chiesa, nasconditi tra i cespugli e cerca di dar di stomaco". La piccola Marina si precipita verso l'uscita, e dopo appena due minuti ritorna a sedersi accanto alla mamma. "Marina, ti senti meglio ora?". "S mamma, ho vomitato tutto e ora sto bene". "Ma come hai fatto a far cos presto ad andare in giardino?". "Non sono uscita, ho visto la scatola in cui si vomita e ho rimesso l dentro". "La scatola in cui si vomita? Che cosa sarebbe?". "Ma mamma, non sai che c' una cassettina vicina alla porta con sopra scritto - per i malati della parrocchia-?". (Bilbo Baggins)

355.       "Pierino, sai quale parola italiana contiene il maggior numero di lettere?" "La posta, signora maestra!"

356.       La mamma torna a casa e da' uno scappellotto al figlio: "Ma non ti avevo detto di stare attento quando il latte bolliva?". "Ma io sono stato attento, mammina, erano le SETTE E MEZZA PRECISE!".

357.       Il professore: "Pierino, quanto fa 2 pi 2 pi 2?". "Dipende, prof, perch se i numeri sono disposti in orizzontale fa 222 e se sono in verticale fa 6". "Ah, molto saggio. E dimmi, quanti sono i comandamenti di Dio?". "Dipende, prof, per gli uomini sono 10, mentre per le donne sono 9, perch le donne non possono desiderare la donna d'altri, a meno che non siano lesbiche". "Lo sai, Pierino, che sei proprio un figlio di puttana?". "Dipende, prof, se sono figlio di mia mamma no, per se fossi figlio della sua si"

358.       Da piccolo ero molto vivace, ma anche tanto ubbidiente. Una volta la mamma mi ordin di star fermo almeno un secondo, ed io obbedii alla lettera. Sapevate che la nostra galassia si sposta di seicento milioni di chilometri il secondo? Per colmo di sfortuna era anche una sera di pioggia, che fatica per trovare un taxi! (Bilbo Baggins)

359.       Bob ha trovato lavoro in un giardino d'infanzia, ma non e' un grande esperto: voleva potare i bambini! (Groucho di Dylan Dog)

360.       "Mamma, se sono buona vado in paradiso?". "S amore". "Mamma, se sono cattiva vado all'inferno?". "Certo amore". "E per andare al cinema come devo essere?"

361.       "Pierino, perch mangi il gelato invece di studiare geometria?". "Ma mamma, sto studiando il cono!". (Bilbo Baggins)

362.       Senso degli affari ereditario. Un giorno una donna scopre suo figlio, un bimbo di soli otto anni, mentre sta fumando una sigaretta. "Ma tu stai fumando?". "S, perch?". "E da quando fumi?". "Da quando ho iniziato a far l'amore!". "Hai fatto l'amore? Ma con chi?". "Non ricordo, eravamo tutti impasticcati". "E le pasticche chi te le ha date?". "Le compro da un colombiano. Me le vende all'uscita di scuola". "Ma dove trovi il denaro per pagarlo?". "Me lo danno dei pedofili, in cambio degli incontri che gli combino con alcuni amichetti". "Ma orribile! Appena arriva tuo padre gli dico tutto, e allora vedrai quante botte". "No mamma. Meglio che il babbo non sappia niente". "Hai paura di prenderle?". "No, ho paura che voglia anche lui una fetta di quello che guadagniamo, quando ti porto a casa quei miei compagni di classe, che ti pagano per fare la carina con loro!". (Bilbo Baggins)

363.       Chi si spaventa vedendo la scena dell'esorcista in cui lei vomita non ha mai avuto a che fare con una bambina di sette mesi. (Erfonsinghelberg)

364.       Chi che non mai venuto al buio? I neonati... perch vengono alla luce! (DrZap)

365.       Le leggi della Propriet dei bambini (Children's Property Laws)
1. If I like it, it's mine.
2. If its in my mouth, it's mine.
3. If I can take it from you, it's mine.
4. If I had it a little while ago, it's mine.
5. If I'm chewing something up, all the pieces are mine.
6. If its mine, it must never appear to be yours anyway.
7. If it just looks like mine, it's mine.
8. If I saw it first, it's mine.
9. If you are playing with something and you put it down, it automatically becomes mine.
10. If its broken, it's yours.

366.       Da bambino ero molto solo. Gli unici miei amici erano immaginari. Ma non giocavano con me, perch dicevano che non avevo fantasia. (Bilbo Baggins)

367.       Carletto, un bimbo di cinque anni, chiede alla sua amica Marina: "Allora la tua mamma ti ha poi spiegato come si fanno i bambini?". "S! Mi ha detto che quando un babbo tanto innamorato di una mamma, prende un piccolo seme e lo mette dentro di lei, in fondo in fondo, e il semino mette le radici e cresce diventando un piccolo bimbo, e alla fine esce fuori dalla mamma". "E come fa il babbo a mettere il semino tanto in fondo?". "Non sono sicura, ma penso che usi il suo cazzo per spingerglielo dentro la figa!". (Bilbo Baggins)

368.       Il piccolo Pierino osserva incuriosito la mamma che sta rimettendo i bottoni ai pantaloni del pap. Con aria innocente Pierino chiede alla mamma: "Mamma, perch i pantaloni di pap hanno 5 bottoni e i miei solo uno?". La mamma tranquillamente gli risponde: "Perch tu che sei piccolino, hai ancora il pisellino piccolo, quindi ti basta un bottone,  mentre pap che grande ha bisogno per il suo di 5 bottoni". Pierino sgomento sbarra gli occhi: "Mamma, ma allora il nostro prete???". (da BastardiDentro)

369.       La figlioletta esce dalla sua stanza e la mamma le chiede: "Stefania cosa stavi facendo?". "Niente, mamma, stavo giocando con Massimo al paziente e il ginecologo". La mamma: "Come? Al paziente e il ginecologo!". "S, mamma, ma non ti preoccupare, perch il ginecologo era della mutua e, figurati, non mi ha neanche ricevuta". (da BastardiDentro)

370.       "Basta Marco! Sono stanca di vederti saltare a quel modo!". "Ma mamma, se sono io che salto come fai a stancarti tu?". (Bilbo Baggins)

371.       Un arredatore chiama un cliente, e gli risponde una voce inconfondibile: quella di un bambino sui 5 anni che dice: "Pronto?". L'arredatore dice: "Ciao, c'e' tua mamma o tuo papa'?". Il bambino risponde: "No, sono usciti, e l'arredatore dice: "C'e' qualcun altro in casa?". Il bambino risponde: "C'e' mia sorella". Allora l'arredatore dice: "Me la passi?". A quel punto non si sente piu' niente, dopo un po' si sente di nuovo la voce del bambino: "Non riesco a prenderla dalla culla!"

372.       Un bambino alla sua mamma: "Mamma, mamma, mi compri la motoretta!?". La mamma: "Guarda, se ti comporti cosi', no! Anzi, te la faro' vedere con il cannocchiale!". E il bimbo: "Beh, allora mi compri il cannocchiale?".

373.       Al mattino tre bambini siedono al tavolo della cucina per fare colazione. La madre domanda al ragazzo pi anziano che cosa preferisce mangiare, e lui per fare il duro risponde arrogantemente: "Voglio dei fottuti cereali al cioccolato." La madre oltraggiata e molla uno schiaffone al figlio, mandandolo a scuola senza colazione. Poi chiede al secondo bimbo cosa desidera, e lui per non essere da meno del fratello grande risponde: " Anch'io voglio dei fottuti cereali al cioccolato." Altro schiaffone, e a scuola senza colazione. Infine la mamma chiede al figlio pi piccolo cosa vuole per la prima colazione, e lui docilmente replica: "Quel che vuoi tu mammina, basta che non siano ancora i fottuti cereali al cioccolato."

374.       Il bambino alla mamma: "Mamma, mamma!". "Caro ma tu parli, finalmente!". "S mamma, parlo, e adesso che parlo, cos' che devo dire? (Gino Bramieri)

375.       Quando sono nato mi hanno dato una sculacciata per farmi piangere. Poi l'hanno rifatto per farmi smettere.

376.       Come tutti i bambini, anch'io ero divorato dalla curiosit di sapere come erano fatte le bambine. Finalmente un giorno, una mia compagna di scuola si disse disposta ad accontentarmi. Per la piccola imbrogliona, per farsi gioco della mia abissale ignoranza, si appiccic sulla sua cosina una carta geografica del Belgio: "E allora, ti piace? Guarda i Vosgi! Che belli, eh? E Liegi! Ti piace Liegi? Va l, che eccitante! Ma non dire niente alle mie amiche, se no chiss cosa penseranno di me!". Di quella remota bambinata non rimasta in me nessuna traccia se si eccettua il fatto che ancora oggi quando passo davanti al Consolato belga mi viene duro. (Romano Bertola)

377.       "Uffa! Ogni mattina mia figlia ci sveglia alle sei!!". "Oh, poverini!!". "Ma no, in realta' e' colpa nostra, non dovevamo chiamarla AURORA!".

378.       La mamma a Luigi: "Come hai potuto dire che tua sorella e' un'orca, dille subito che ti dispiace!". Luigi ubbidisce: "Martina, mi dispiace tanto che sei un'orca!"

379.       Pierino chiede alla mamma: "Mamma, mamma ... cosa mi dai se prendo 10?". E lei: "Una torta!". E Pierino: "Allora me ne devi dare mezza, perch ho preso 5!"

380.       Il prete spiega come nascono i bambini: "Li porta la cicogna" "perch la mia mamma li fa in casa?" "perch voi siete poveracci". (Anonimo)

381.       Un bambino torna a casa da scuola tristissimo e dice alla madre: "Mamma, mamma a scuola tutti mi hanno chiamato femminuccia!". E la mamma: "E tu come hai reagito?". "Io li ho picchiati con la borsetta!!!!".

382.       Ricordo che quando ero in incubatrice avevo dei tremendi incubi! (Bilbo Baggins)

383.       Ero una bambina gentile. Ero l'unica che giocava con la grassona. Io salivo da una parte dell'altalena, e lei saliva dall'altra. Poi i pompieri mi tiravano gi dall'albero. (Rita Rudner)

384.       Gli amici di Carmelino, incontrandolo, notano che ha gli occhi arrossati e gli chiedono: "Hai pianto?". "Abbastanza!" risponde il bambino. "E perch?". "perch mio padre ha dato fuoco a un covone di paglia del nostro vicino di campagna". Povero Carmelino, hai ragione, ma non devi piangere per questo",  cercano di confortarlo i compagni. "E sfido io, mio padre mi aveva promesso che lo faceva appiccare a me il fuoco!".

385.       Chi pensa che l'arte della retorica sia ormai morta provi a convincere un bambino ad andare a letto. (Robert Gallagher)

386.       Pochi bambini hanno paura dell'acqua, a meno che non sia aggiunto il sapone. (Few children fear water, unless soap is added)

387.       Per me i bambini sono come la luna piena nel cielo: 'na palla!! (Ottovolante)

388.       Marcellina torna da scuola e come ogni giorno la madre le chiede di farle vedere tutto quello che ha fatto a scuola. Marcellina le risponde: "Sai mamma, oggi a ricreazione ho parlato con la maestra di ginnastica e lei mi ha preso da parte e mi ha insegnato un po' di difesa personale, che secondo lei sempre utile oggigiorno. Mi ha anche detto di farti vedere quello che ho imparato!". "Va bene!" risponde la madre, incuriosita. "Ok mamma, tu fingi di essere una cattiva signora che mi vuole far del male, e ti faccio vedere...". La mamma si mette in posizione e la Marcellina inizia: "Questo il colpo alla gola, come ti sembra?". "BRAVA! - risponde soddisfatta la madre. "Questo invece il colpo allo stomaco, cosa ne pensi?". "Sono proprio orgogliosa di te Marcellina!" esclama la mamma sempre pi contenta. "Questo il colpo al naso invece..." "Bravissima, adesso potrai camminare per strada pi tranquilla!". "E questo il suo colpo preferito, e mi ha detto che posso fartelo anche con forza perch se no non lo capisci bene". "Non preoccuparti Marcellina... non vedo come una bambina cos piccola possa essere pericolosa! "Ok mamma, questo il colpo alla vagina, cosa ne pensi? Mamma?!? Mamma?!?". La madre piegata in due dal terribile dolore: "Dimmi figliola... hai mica raccontato alla maestra che mi vedo di nascosto con suo marito?". (da Goliardico.com)

389.       Sorella grande alla piccola: "Guarda quel puledrino che prende il latte dalla mamma come te quando eri piccola!". Bambina di 7 anni: "Uhh che carino...  ehi! ma io mica lo prendevo dal pisello!!".

390.       Pierino e' a scuola. A un certo punto il maestro gli dice: "Ascolta, Pierino, se mi rispondi bene ti promuovo: quanti peli ha la coda di un asino?". "7476!". E il maestro: "Ma come fai a saperlo?". E Pierino: "Eh no, signor maestro, questa e' gia' un'altra domanda!!!"

391.       Quel bambino aveva dei grossi problemi: dissi a sua madre che pensavo suo figlio fosse autistico, e lei mi chiese quanto poteva guadagnare un buon autista! (Bilbo Baggins)

392.       E' singolare il fatto che a Bologna non sia mai nato nessun grande uomo! Solo i soliti piccoli bambini! (Bilbo Baggins)

393.       Gi da bambino io facevo le cose in grande. Gli altri bimbi raccoglievano figurine, e io figuracce! (Bilbo Baggins)

394.       Non c'e' investimento migliore del mettere latte dentro i bambini. (Wiston Churchill)

395.       Gli adulti non riescono a capire niente da soli, e per i bambini una fatica tremenda dover rispiegare continuamente le stesse cose. (Antoine de Saint-Exupry)(da "Il piccolo principe", 1943)

396.       Io non sono infantile. Non lo sono, non lo sono, non lo sono. Ecco! (Bilbo Baggins)

397.       Io non sono un mammone. Ma i cubetti di ghiaccio che preparava la mia mammina erano molto pi freddi. (Bilbo Baggins)

398.       I bambini oramai non giocano pi al dottore. Giocano allo specialista. (Boris Makaresko)

399.       I bambini moderni hanno l'abitudine di rispondere prima ancora di avere l'opportunit di dire qualcosa. (Laurence Johnston Peter)

400.       Ognuno di noi - nella vita - affronta momenti che mettono alla prova il suo coraggio. Portare dei bambini in una casa con la moquette chiara uno di questi. (Erma Bombek)

401.       Hobbes (Parlando della madre malata): "Non aspetter per caso un bambino?". Calvin: "UN BAMBINO?!? Perch dovrebbero volere un altro bambino?? Hanno gi ME!". Hobbes: "S, dovrebbero aver imparato la lezione..."  (Bill Watterson) (nella strip 'Calvin and Hobbes')

402.       Calvin: "Come fanno a sapere la portata massima di un ponte, pap?". Pap: "Fanno passare camion sempre pi grossi sul ponte finch si rompe. Poi pesano l'ultimo camion e ricostruiscono il ponte". Calvin: "Oh. Ci avrei giurato". Mamma: "Caro, se non conosci la risposta basta dirlo!". (Bill Watterson) (nella strip 'Calvin and Hobbes')

403.       Il padre legge sul giornale l'annuncio dell'imminente visita di un capo di stato straniero. "L'illustre ospite sara' accolto dai tradizionali ventuno colpi di cannone...". Il figlio di sei anni, che ha ascoltato interessato, riflette un po' e poi esclama: "Scusa, papa', ma se riescono a centrarlo al primo colpo, gli sparano lo stesso gli altri venti colpi?"

404.       "Per le ragazze meglio non sposarsi. Per i ragazzi hanno bisogno di qualcuna che pulisca..." (dal tema di Anita, 9 anni)

405.       Quando ero piccolo avevo talmente tanti brufoli che alla mattina anche un cieco mi poteva leggere la faccia. (DrZap)

406.       Un bambino dopo aver vomitato ha detto: "Mamma, ho la tosse in mano".

407.       La mamma a Pierino: "Ma insomma, Pierino quanto ci metti a mangiare questi biscotti? Sbrigati forza!" "Non c' fretta, mamma, qui c' scritto: da consumarsi entro il 6 marzo 2009".

408.       La maestra dice a Pierino: "Fammi un rombo" e Pierino: "Brum Brum Brum....". E cos la maestra lo caccia fuori di classe. Il bidello gli chiede: "Ma perch ti ha sbattuto fuori?". "Ah, non lo so. Forse perch la maestra mi ha chiesto un rombo e io gliene ho fatti tre!!!"

409.       Mio figlio non vuole pi sedersi sulla tazza del water perch ha paura che l'Anitra WC gli pizzichi il sedere! (Nando Varale)

410.       Alle elementari davo sempre la merendina alla mia compagna di banco. Non ero ancora sposato e gi passavo gli alimenti! (Pablo di Zelig)

411.       Da bambino ho avuto gli orecchioni, ma crescendo la testa si ingrandita e ora le orecchie sembrano normali! (Bilbo Baggins)

412.       Da bambino i miei genitori mi hanno portato allo zoo. Ora dopo trentaquattro anni comincio ad annoiarmi qui... (Grizzly)

413.       Da bambino non facevo i castelli di sabbia sulla spiaggia. Ci pensavano i miei sei camerieri personali. (Grizzly)

414.       Da bambino mi trastullavo molto, da solo, nella mia camera... che partitoni con quella xbox! (Grizzly)

415.       Da bambino il mio tifo era veramente febbrile. Poi finalmente qualcuno mi prescrisse i farmaci adatti... (Grizzly)

416.       Da bambino ho scoperto i piaceri della carne, e adesso: grigliata tutti i giorni! (Grizzly)

417.       Da bambino smontavo sempre i giocattoli che mi regalavano... e i miei mi dissero che mi regalavano una sorellina...  (Groucho di Dylan Dog)

418.       Da bambino ero sempre stanco. Per forza, sapeste che corsa avevo fatto quand'ero spermatozoo! (Bilbo Baggins)

419.       Un bambino che cresce in un ambiente eccessivamente sicuro pu non imparare mai che un bambino, non fino a quando non si sposa ed ha una moglie che glielo dica. (P.J. O'Rourke)

420.       Da bambino andavo male a scuola. Sempre a piedi ci dovevo andare! (Bilbo Baggins)

421.       Da bambino andavo talmente male a scuola, che l'asilo l'ho ripetuto per tre anni di fila! (Bilbo Baggins)

422.       Bambino : un antifurto che fa la cacca. (da "Belli dentro")

423.       Smettila di chiamarmi bimbo o ti tiro dietro il biberon!

424.       Essere un adulto non molto diverso da essere un bambino. Solo che si molto pi affezionati ai propri giocattoli. (Bill Watterson)

425.       INCHIESTA REALIZZATA CON BAMBINI DELLA SECONDA E TERZA CLASSE DELLE ELEMENTARI SPAGNOLE. QUESTE SONO STATE LE RISPOSTE PIU DIVERTENTI:

Chi il capo in casa tua?
1. La mia mamma non vorrebbe essere il capo, ma costretta ad esserlo perch il mio pap un leggerone.
2. La mia mamma. Lo si capisce dalle ispezioni in camera mia. Vede anche quello che cՏ sotto il letto.
3. Credo mia mamma., ma solo perch deve fare pi cose di pap.

Perch Dio ha fatto le Madri ?
1. Perch sono le uniche che sanno dove stanno le cose in casa.
2. Principalmente para pulire la casa.
3. Per aiutarci quando nasciamo.
4. Per amarci

Come ha fatto Dio a fare le Madri?
1. Us la terra, come per tutti gli altri.
2. Con magia oltre a superpoteri e ha mescolato tutto bene.
3. Dio ha fatto la mia mamma proprio come ha fatto me, solo con pezzi pi grandi.
4. Credo che ci abbia messo molto tempo, perch il mio pap dice che le donne sono molto complicate.

Che ingredienti us?
1. Dio ha fatto le madri di nubi e pelo di angelo e tutto il bene del mondo e un pizzico di male.
2. Ha cominciato con ossa di uomo e poi penso che abbia usato della corda, principalmente.
3. Penso con molti fiori...

Perch Dio ti ha dato la tua mamma invece di unaltra mamma ?
1. Perch siamo parenti.
2. Perch Dio sapeva che mi avrebbe amato di pi delle altre mamme.
3. Perch ci somigliamo molto.

Che genere di bambina era la tua mamma ?
1. La mia mamma sempre stata la mia mamma, mai una bambina.
2. Non lo so perch non cero, ma credo fosse una che comandava molto.
3. Dicono che una volta fosse molto bella

Cosa aveva bisogno di sapere la tua mamma del tuo pap per sposarlo ?
1. Il suo cognome.
2. Se lui la voleva sposare.
3. Non saprei... Se ha un lavoro e gli piace andare a fare delle spese.

Perch la tua mamma si sposata con il tuo pap?
1. Perch il mio pap fa i migliori spaghetti del mondo e alla mia mamma piace mangiare.
2. Perch stava diventando vecchia.
3. Mia nonna dice che perch lei non ha usato la testa.
4. Per potere essere la mamma della casa

Quale la differenza fra mamma e pap .
1.Le mamme lavorano sul lavoro e in casa, i pap vanno solo a lavorare.
2. Le mamme sanno parlare alle maestre senza spaventarle.
3. I pap sono pi alti e forti, ma le mamme hanno il vero potere perch sono loro che ti devono dare il permesso per potere dormire a casa di un amico.
4. Le mamme sono delle maghe perch ti fanno sentire bene anche senza medicina.

Cosa fa la tua mamma nel tempo libero ?
1.     Le mamme non hanno tempo libero.
2.     A sentire lei, paga conti TUTTO il giorno....
3.     Credo... lavorare

Cosa renderebbe perfetta la tua mamma ?
1. Dentro gi perfetta, fuori credo un po di chirurgia plastica.
2. Che non brontolasse tanto e mi lasciasse vedere pi TV.
3. Che sapesse giocare a calcio...

Se potessi cambiare qualcosa della tua mamma, cosa cambieresti ?
1. Ha questa mania di chiedermi sempre di sistemare la mia camera. Questo cambierei.
2. Farei una amma pi intelligente, cos saprebbe che stato mio fratello a picchiami per primo e non io.
3. Mi piacerebbe le sparissero quegli occhi invisibili che ha dietro la testa.

426.       Il bambino al papa': "Papa', facciamo un patto. Tu non mi mandi in collegio e io non ti mandero' in un ospizio quando sarai vecchio". (da "La Settimana Enigmistica")

427.       La piccola Katia dice alla sua amica Francesca: "Lo sai, la mia mamma ha comprato un bambino, ma convinta che l'abbiano fregata". "Perch dici cos?", chiede l'altra. E lei: "Perch tutti i giorni lo pesa!"

428.       Una donna ha dato alla luce un bambino di 7 kili e due etti. Accidenti! Quel bambino camminera' prima della madre. (Conan O'Brien)

429.       Pierino chiede alla Mamma: "Mamma, cosa hai nella pancia?". "Un bambino che mi ha regalato tuo padre". Allora Pierino corre dal pap e gli dice: "Pap, non regalare pi bambini alla mamma perch se li mangia".

430.       Bambino: "Giochiamo a chi sputa piu' lontano?". Bambina: "Su chi?". (Altan)

431.       I bambini di adesso vogliono tutto, dal computer al motorino; noi, cinquant'anni fa, ci divertivamo con niente. Eravamo sfollati in campagna e i grandi ci dicevano: "Se state bravi, stasera per premio vi portiamo in collina a veder bombardare Torino". A noi bastava che bombardassero Torino tutte le sere ed eravamo contenti. (Bruno Gambarotta)

432.       L'FBI ha oltre 100 milioni di impronte digitali. Esattamente come una casa con due o piu' bambini dentro. (dal 'Today's Chuckle')

433.       Quando sei un bambino, e' cosi' facile divertirsi. Cosa ti basta? Una scatola di fiammiferi, qualche straccio bisunto, un fratellino piccolo... (Dave Attell)

434.       Mio nipote era sull'altalena e mi ha detto: "Spingimi, zio". E cosi' ho fatto, e lui mi ha detto: "Spingimi piu' forte, femminuccia!". E cosi' ho preso una rincorsa di venti metri e l'ho spinto. E lui: "Spingimi piu' forte, donnicciola!". Cosi' ho fatto retromarcia con la Buick... (Emo Philips)

435.       E' arrivato questo tornado che ha sradicato l'albero del nostro giardino, e ha sfondato la casa dei vicini. Mio papa' e' andato alla porta, ha guardato fuori, ha detto: "Maledetti bambini!" e ha chiusa la porta. (Tim Conway)

436.       Per divertimento vado spesso ai giardinetti a guardare i bambini saltare su e giu' e strillare, perch non sanno che uso cartucce a salve. (Emo Philips)

437.       Da bambino frequentavo una scuola di religiosi, che giudicandomi un bimbo bravo e buono, mi consigliarono di farmi prete. Quelle brave persone erano convinte che dentro di me la forza scorresse profonda! (Bilbo Baggins)

438.       Da bambino confondevo Babbo Natale con Dio, perch entrambi hanno una gran barba bianca, fanno una lista dei buoni e dei cattivi, e alla fine premiano i buoni. A dire il vero ancora oggi non ho ben capito cos' che li rende differenti!  (Bilbo Baggins)

439.       Da bambino ero molto religioso, e ancora oggi la mia fede nella religione cattolica genuina e profonda. Io sono certo che la mia religione sia la migliore, giacch evidentemente essa aiuta chi la pratica a migliorarsi, e a vivere in serenit ed armonia e lieta tolleranza, amando ugualmente ognuno dei nostri fratelli, di qualunque razza o fede egli sia. Ogni giorno io m'inginocchio e umilmente ringrazio il Signore, per il privilegio d'avermi fatto nascere in seno ad un onesta famiglia cattolica, ed in una nazione civile e pacifica com' l'Italia. E soprattutto Lo ringrazio di non avermi condannato a venire al mondo, in uno di quei paesi pagani e miscredenti, come per esempio Israele, dove i bambini nascono con quel brutto naso ad uncino, e la pelle tanto olivastra da assomigliare ai nostri terroni, proprio come l'aveva quell'antico ebreo impiccione, che ci ha dato tante grane asserendo d'essere suo figlio! (Bilbo Baggins)

440.       Da bambino ai miracoli mi limitavo a crederci. Ora sono grande e i miracoli devo farli per campare! (Bilbo Baggins)

441.       Da bambino ho capito che per fare un miracolo basta attirare l'attenzione sulla mano destra, e intanto lo si opera tranquillamente con la sinistra! (Bilbo Baggins)

442.       Da bambino ero innocente e senza peccato. Poi per ho fatto l'errore di fare la prima comunione, e da allora pare che non n'abbia pi imbroccato una delle giuste! (Bilbo Baggins)

443.       Da bambino mi dicevano che il Diavolo m'avrebbe portato via, se non pensavo quello che loro volevano. Pi tardi ho capito che il vero inferno dover pensare quello che vogliono gli altri! (Bilbo Baggins)

444.       Da bambino non capivo perch il nostro dio non avesse un nome, e mi presero per eretico, il giorno in cui si parlava del fare una cosa nel nome di Dio, e io innocentemente m'azzardai a chiedere appunto quale nome Egli avesse! (Bilbo Baggins)

445.       Da bambino mi spiegarono che nessuno poteva vedere gli angeli, e cos, piangendo, dissi al mio Angelo Custode che non potevamo pi rivederci! (Bilbo Baggins)

446.       Da bambino volevano per forza farmi andare a messa, nonostante fossi puro e innocente. Oggi invece sono scettico e sfiduciato, ma nessuno ha la pretesa che io entri in una chiesa! (Bilbo Baggins)

447.       Da bambino rimasi stupito e incredulo, nell'apprendere che il nostro mondo era stato creato in appena sei giorni. Per crescendo compresi che era vero, perch iniziai a notare tanti piccoli errori e omissioni, che certamente erano stati causati dalla fretta! (Bilbo Baggins)

448.       Da bambino conversavo ogni giorno con Dio, fino a quando certa gente benintenzionata mi tagli la lingua, e vers cera fusa nelle mie orecchie! (Bilbo Baggins)

449.       Da bambino mi spiegarono che anche per solo cinque minuti di dubbio piacere, avrei potuto essere punito con atroci sofferenze, che sarebbero continuate per un eternit di miliardi di miliardi d'anni. E il bello che questo sarebbe stato solo l'inizio! (Bilbo Baggins)

450.       Da bambino vedevo sia il bene che il male, e non capivo perch gli uomini non eliminassero il male scegliendo sempre e solo il bene. Poi crescendo ho capito che non c' gusto a fare il bene se non esiste il male, e viceversa! (Bilbo Baggins)

451.       Da bambino ho vissuto due purissimi episodi catartici, di vera estasi religiosa. Il primo quando mi hanno narrato, in tutti i pi sanguinosi dettagli, della passione di Ges Cristo. Il secondo quando il cacciatore ha ammazzato la mamma di Bambi! (Bilbo Baggins)

452.       Siamo a pranzo in una bella famigliola con due figli. Il pi piccolo: "Mamma, mamma, ma i vermi sono buoni da mangiare?". La mamma: "Quante volte ti ho detto di non parlare di queste schifezze quando siamo mangiando?!". Il padre, curioso: "Perch l'hai chiesto, figliolo?". Il bambino: "Perch ne ho visto uno nell'insalata della mamma, ma ora sparito!"

453.       Chiedete ai vostri figli cosa vogliono da mangiare solo se sono loro a comprarlo. (Ask your child what he wants for dinner only if he's buying) (Fran Lebowitz)

454.       Non sai mai cosa ti tocchera', e i bambini hanno gia' una loro personalita'. L'altro giorno guardavo dei bambini sulla giostra: alcuni saltavano sui cavalli, altri erano spaventati dai cavalli, altri ancora scommettevano sui cavalli. (Rita Rudner)

455.       Il pap a Pierino: "Vergognati! Un bambino grande come te che ha paura di andare a dormire da solo!". Pierino: "E tu, allora... che vai sempre a dormire con la mamma!?"

456.       Non tutti sanno che, nonostante il sistema pediatrico europeo sia il miglior al mondo, l'82% dei bambini nati nel vecchio continente non supera i 78 anni di vita. (Francesco Vespa)

457.       Luigino, 5 anni, va a visitare la nonna che vive in America. Nel cortile della villa della nonna ci sono molti gattini. Il bimbo va dalla nonna e dice: "Nonna, nonna! Mi dai un gomitolo di lana per far giocare il gattino?". E la nonna: "No, Luigino caro, qui i gatti non giocano con la lana, forse in Italia s, ma non qui!". E il bimbo risponde: "Ma allora, nonna, perch il gatto fa miao in italiano??"

458.       Il neonato divenuto boss del racket dei pannolini sfuggito all'arresto. Il pericoloso lattante cos diventato un lattitante! (Bilbo Baggins)

459.       Uno scapolo decide di adottare un bambino e due mesi dopo va dal medico. "Dottore, ho comperato finalmente il libro di pediatria che mi ha suggerito, ma ho un problema alla pagina 56 dove c'e' scritto "...Una volta che il bambino ha finito il suo biberon, lavarlo in acqua bollente e spazzolare l'interno con un bastoncino di setole di plastica dura". "Non vedo il problema, mi sembra una misura perfetta di igiene...". "S, ma mentre gli faccio tutto questo, il bambino piange e urla disperatamente..."

460.       I bambini possono divertirsi alla grande? (DrZap)

461.       Pierino alla mamma: "Mamma, mamma? Pensi che esistano dei limoni con le zampette?". "Mah, Pierino, non penso proprio ... Perch me lo chiedi?". "Perch penso di avere investito un pulcino con il triciclo".

462.       La sola cosa noiosa d'un bambino prodigio la sua mamma.  (Beresford)

463.       Un bambino va a fare una passeggiata in campagna quando sente una rana che lo chiama dicendogli: "Se mi dai un bacio, io mi trasformer in una bella principessa". Il bambino si piega, prende la rana e se la mette in tasca. Da dentro la tasca la rana parla di nuovo e dice: "Se mi dai un bacio, mi trasformer in una bella principessa. Star con te per sempre, ti far i compiti e ti pulir la casa". Il bambino tira fuori la rana, la guarda e la rimette in tasca. La rana ricomincia a parlare: "Ma perch? Ti ho detto che, se mi dai un bacio, io diventer una bella principessa. Star con te per sempre, ti far i compiti e ti pulir la casa. Perch non mi vuoi baciare?". Il bambino risponde: "Guarda, i lavori di casa e i compiti sono una scocciatura; ma baciare una femmina fa veramente schifo!".

464.       Annina e Luigino sono in seconda elementare. Luigino innamorato di Annina e un giorno, facendosi coraggio le dice: "Ti amo!". Annina, freddamente, "Fai pure!"

465.       "La carriera di Pierino" tragedia in tre battute.
Pierino: "Mamma, la maestra mi ha dato un brutto voto solo perch le ho detto che da grande vorrei fare l'allevatore."
Mamma: "Quella stronza. Ma tu cosa vorresti allevare Pierino?"
Pierino: "I peli attorno al mio buco del culo!" (Bilbo Baggins)

466.       Avete mai visto come appare una citta' dopo un terremoto? E' come se la stanza di vostro figlio fosse contagiosa. (Joseph Rossembloom)

467.       Quando ero piccolo mi piaceva molto la marmellata e la Nutella e spesso facevo delle capatine, di nascosto dalla mamma, in frigorifero rimpinzandomi la pancia e sporcandomi completamente le dita. Purtroppo ero molto maldestro e pasticcione e mia madre spesso mi sorprendeva... in fragranza di reato! (DrZap)

468.       Pierino rientra a casa sporco e agitato. La madre lo sgrida: "La vuoi smettere? Vuoi che ti dia una sberla?". Poich Pierino non la smette parte lo sganascione e lui: "Ma dovevi proprio chiedere il mio parere ?". (Barza degli anni 60)

469.       Bamboccio: gioco in cui si devono abbattere alcuni birilli lanciando dei bambini. (Bilbo Baggins)

470.       Soffro di vertigini perch da bambino mi hanno raccontato un sacco di trottole. (Mu Ho)

471.       Ero cos povero che da piccolo quando mi veniva a trovare il mio amico immaginario si portava sempre due panini. (CurrentiCalamo)

472.       Ero un bambino antipatico. Avevo un nemico immaginario. (Mix) (Periferia Galattica)

473.       "Sai dove vanno i bambini cattivi quando muoiono?". "Vanno all'inferno". "Che cosa devi fare per evitarlo?". "Devo conservarmi in buona salute e non morire". (Jane Eyre - Charlotte Bronte)

474.       Quando ero bambino e ne combinavo qualcuna mia mamma mi diceva: "Guarda che io, cos come ti ho fatto, ti disfo!". (Giuseppe Giacobazzi)

475.       Se un bambino mentre sta nascendo sotto un cavolo ha un problema asfittico rimane in uno stato vegetativo? (DrZap)

476.       Da piccolo avevo un amico immaginario: rompeva le cose e dava la colpa a me. (puccio di luce)

477.       Avevo un amico immaginario anoressico: gli portavo la merenda, ma lui non la mangiava mai. (Votafone)

478.       A otto anni, il mio amico immaginario si chiamava Bruce Wayne. A sedici, Cameron Diaz. (Votafone)

479.       Il piccolo Gianluca, come tutti i bambini moderni, non aveva nessun problema con le moderne tecnologie, ed era gi un mago dei computer. Anche lui era passato direttamente dalla fase anale a quella digitale! (Bilbo Baggins)

480.       I genitori tornano dalla Maternit con la nuova sorellina, appena nata. Il fratellino pi grande, alza la copertina, la guarda, storce il naso e poi sbotta: "Ma lo scontrino, l'avete conservato?".

481.       Sorpreso con le dita nel naso, Pierino si difende dicendo: "Avevo freddo alle dita".

482.       Durante il film, Pierino si alza per andare alla toilette, inciampa nella gamba un altro spettatore e gli pesta un piede. Al ritorno gli chiede: "Scusi, a lei che ho pestato un piede, prima?". L'uomo, seccato: "S! Finalmente ti sei deciso a chiedermi scusa!". Pierino: "Mah, a dire il vero volevo essere sicuro di trovare il mio posto nella fila..."

483.       "Pierino come ti comporteresti nella vita se fossi ricco?". "Fighe e champagne!". "E se fossi povero?", "Seghe e tavernello!". (riderexridere.blogspot.com)

484.       Iris, mia figlia, d nomi e qualifiche a tutti i suoi peluches. Uno Candy la Tigre Da Non Sottovalutare. Sto ridendo da mezz'ora. (Lia Celi)

485.       I bambini illuminano veramente una casa... non spengono mai le luci! (ABC)

486.       Da piccolo avevo anch'io un amico immaginario con cui giocare, anzi ne avevo due. Solo che gli stronzi non mi facevano mai giocare con loro. (DrZap)

487.       La madre della piccola Elena commuove l'Italia con la sua umanit: "Mio marito non ha colpe, sono io che ho sposato un coglione". (Massimiliano Zulli)

488.       Qual e' il Re piu' amato dai bambini? Il Re...galo!

489.       Roma, trovati due feti in un cassonetto. Le lupe non sono piu' quelle di una volta. (Lia Celi)

490.       L'altro giorno il figlio piccolino di mia cugina ha chiesto ai padre: "Papa', come nascono le cicogne?". (DrZap)

491.       Foligno, neonato scomparso da giorni. Aveva detto: "Esco a comprare i pannolini" e non e' pi tornato. (Lia Celi)

492.       Mia figlia dice sempre che da grande vuole sposare il Principe Azzurro. Per fortuna mia moglie le risponde subito: "Attenta, figlia mia, perch poi ti tocca lavare tutto a mano perch l'azzurro sbiadisce". (DrZap)

493.       Il testo della finanziaria prevede tagli per gli asili. E' ora che anche quei piccoli stronzetti contribuiscano al risanamento del Paese. (batduccio)

494.       Bambino A: "Hey, hai gi dato il primo bacio?". Bambino B: "Si', perch ?". A: "Guarda che quello della tua mamma non vale". B: "Ok, ma quello della tua si'".

495.       Anni '60. Pierino di tanto in tanto passa la notte dalla zia. "Pierino, dopo il Carosello, si va subito a letto!". "Senti, zia, ma di tanto in tanto non lo possiamo fare qui sul tavolo della cucina?". (DrZap)

496.       Mia madre crede che sul micro-onde i bambini imparino ad andare sul surf. (DrZap)

497.       La maestra tiene un corso di educazione sessuale, disegna un seno sulla lavagna e chiede alla classe cosa e'. Pierino alza la mano e dice: "Quello e' un seno e mia mamma ne ha due". "Bravo Pierino!". Ora disegna un pene, Pierino alza la mano e dice: "Quello e' un pisello e mio padre ne ha due, uno di 5 cm per fare pipi' e l'altro di 15 cm per pulire i denti della mamma". (tin)

498.       Pierino spia i genitori che fanno all'amore dal buco della serratura della loro camera da letto: "Che strano! E' la mamma che succhia un coso lungo lungo, ma e' mio padre che dice 'che meraviglia'".

499.       Pierino: "Signor maestro! Caccia si scrive con doppia C?". Maestro: "Si' doppia! Anzi doppietta!". Pierino: "Che bella battuta!". Maestro: "Si', e' una battuta di caccia!" fb tiu

500.       La NIKE ripulir elementi inquinanti usati per la produzione di scarpe. Licenziamento in vista per numerosi bambini. (Micro Satira)

501.       Non si pu ottenere un bambino in uno mese mettendo incinte nove donne.

502.       Quando nato mio figlio, ho detto a mia moglie: "Facciamo cos, visto che io non ce la faccio a togliere la cacca, tu cambi sempre il bambino e io vado sempre a comprare i pannolini!". La prima volta che sono andato a comprare i pannolini, il farmacista mi ha chiesto: "Dovrei sapere quanto pesa!". E io ho detto: "Dottore, non sapevo che dovevamo pesarla!"

503.       Da bambino pregavo per una bici nuova, poi ho capito come funziona con Dio... ne ho rubata una e poi ho chiesto perdono !!! (Il Bastardo)

504.       "Pierino, dimmi una parola italiana che comincia per h". "Accademia, signora maestra!".

505.       Pediatria, tracce di alcool in un neonato su tredici. Vabb, tanto mica guida. (Lia Celi)

506.       "Dottore, il mio figliolo stava fischiando con un fischietto, ma lo ha inghiottito e gli rimasto incastrato in gola, ora che devo fare?". "Non si preoccupi, sempre meglio restare incastrati fischiando con un fischietto, piuttosto che trombando con una tromba!". (Bilbo Baggins)

507.       Pierino torna da scuola molto contento. La sua mamma gli chiede: "Ti vedo felice; ti piace la scuola vero?". "Mamma, per piacere non confondere l'andata con il ritorno".   

508.       Una bambina va dalla mamma incinta e le chiede: "Mamma, coshai in pancia?". E la mamma risponde: "Un bambino che mi ha dato pap!!!". La bambina poco soddisfatta va dal pap e gli dice: "Ma pap, hai dato un bambino alla mamma?". "S, perch?". "Perch se lo mangiato !!!". 

509.       Perle di saggezza dai bambini: 1) Non lasciare mai un cane a fare la guardia del tuo cibo. (Jacopo, anni 8); 2) Quando vuoi farti regalare qualcosa di costoso, chiedi ai nonni. (Matteo, anni 12); 3) Non dire mai alla mamma che la sua dieta non sta funzionando. (Elena, anni 9); 4) Non stuzzicare tua sorella quando ha in mano una racchetta da tennis. (Simone, anni 8); 5) Non dire mai al tuo fratellino pi piccolo che non hai intenzione di fare quello che ti ha ordinato la mamma. (Angelo, anni 11);  6) Non sputare mai quando sei sulle montagne russe. (Sandro, anni 9)

510.       Ci sono due bambini in una vasca piena di vomito. Uno dei due piange... perch l'altro gli frega i pezzi pi grossi. (funcool88)

511.       La mia nipotina ha detto: "Ci sono voluti 8 bisnonni, 4 nonni e 2 genitori per fare un capolavoro come ME!!!!"

512.       Sono sempre stato un po' lento a capire come va il mondo. Quando da piccoli si giocava al dottore, io facevo l'ottico. (Ridi che ti passa)

513.       Una signora rivolta alla sua amica: "Oh, cara! Che capigliatura davvero stupenda che hai!". "Beh, s - ammette la donna senza modestia - quello che mi sono detta spesso anch'io! Per i capelli occorre molta cura!". Interviene allora sua figlia di 5 anni che sentenzia: "S, s! Questo vero! Tutte le sere li ripone con cura nel cassettone prima di andare a letto..."

514.       Non vi nulla di pi triste che svegliarsi la mattina di Natale e scoprire di non essere un bambino". (Erma Bombeck)

515.       Pierino: "Mamma, se avessi preso 10 che cosa mi daresti?". Mamma "Ti farei una torta, Pierino". "Allora dammi met torta perche' ho preso 5".

516.       Serpente nella culla: bimbo lo uccide a morsi. Cazzo di latte in polvere date al ragazzetto?  (Francesco Spiffero)

517.       Serpente nella culla: bimbo lo uccide a morsi. E dovreste vedere i capezzoli della madre. (Umore Maligno)

518.       I bambini illuminano veramente una casa. Non spengono mai le luci! (Ralph Bus)

519.       Quando sar grande, voglio essere un bambino. (Joseph Heller)

520.       E' difficile che i bambini citino male quello che diciamo. Anzi, di solito ripetono parola per parola quello che noi NON avremmo dovuto dire. (Ann O'Nym)

521.       Tutti i bambini hanno 2 genitori e 4 nonni perche' cosi' almeno uno dei 6 gli da' ragione. (DrZap)

522.       Avete mai notato che i bambini ripetono accuratamente, parola per parola, tutto ci che noi adulti NON AVREMMO DOVUTO DIRE?

523.       Lamore quando la ragazza si mette il profumo, il ragazzo il dopobarba, poi escono insieme per annusarsi. (Martina, 5 anni)

524.       In California una donna partorisce bimbo di 6 chili. Appena uscito ha schiaffeggiato l'ostetrica. (ItsCetty)

525.       Da luned in vendita la pillola dei 5 giorni dopo. Lascia al bimbo il tempo di capire che tanto non si perde nulla. (Lvix)

526.       Un bambino esce da scuola e viene avvicinato da un signore in una vecchia auto. Sali, ti do le caramelle. Ti do un giocattolo. E allora cosa vuoi?". "Papa', ti ho detto tante volte di non venirmi a prendere col tuo vecchio catorcio!"

527.       Un bambino racconta alla mamma: "Oggi mi trovavo in autobus con pap... mi ha detto di lasciare il mio posto ad una signora...". La madre risponde al bambino: "Molto bene, figlio mio, avete fatto una buona azione". E il bambino: "Ma mamma, io ero seduto sulle ginocchia di pap!"

528.       Due bambini si presentano da soli al pronto soccorso. Il primo dice: "Dottore, ho ingoiato una pallina!". Il medico chiede all'altro, che sembra preoccupato: "E tu, come mai sei qui?". E il bimbo: "Perch la pallina mia!"

529.       Ci sono tre ragazzini che parlano. Il primo fa: "A me per la promozione mi hanno regalato i pattini nuovi!". Il secondo fa: "A me mi hanno regalato la bicicletta...". Il terzo fa: "A me il motorino!". Uno degli amici chiede: "Ma tu non sei stato bocciato?". E il terzo risponde: "Senza freni!"

530.       A 4 anni esce da solo e prende il bus. I genitori lo sgridano: "sei troppo piccolo per il bus, i soldi per il taxi che te li diamo a fare?". (Luca kaspo)

531.       La strage degli innocenti stata un prodotto difettoso della Chicco. (LaPausaCaffe)

532.       "Mamma come sono nato io?". "Ti ha portato la cicogna". "E l'ha trombata il pap?"

533.       Da piccolo, ero sempre pieno di lividi. Andavo a sbattere contro ogni cosa. Colpa dei miei: mi tenevano sempre all'oscuro. (Vento Tagliente)

534.       I bambini sono sempre esposti alle insidie di internet. Non dovrebbero accettare caraimail dagli sconosciuti. (Fabio Carapezza)

535.       Un bambino la forma pi perfetta di essere umano. (Vladimir Nabokov)

536.       "Boy Scout, migliaia di abusi su minori". "Toccami qui, quo e qua!", diceva il Gran Mogol. (Nicola brunialti)

537.       Ragazzine di 13 anni che: "Solo il mio letto porta ancora tracce delle lacrime che ho versato per te". Tesoro, sei sicura che non ti sei pisciata addosso anche stanotte?! (SeX DrUGs rOcKn'RoLL)

538.       Un bambino, quando comincia ad avere l'et in cui in cui aiuta la mamma a togliere la pentola con la pasta dai fornelli, si pu dire che in et "scolare" ? (Renato R.)

539.       Quando sono nato ero cos sorpreso che per un anno e mezzo non ho detto una parola.

540.       Rapinano un negozio di giocattoli armati di pistole giocattolo. I ladri si sono poi dileguati a bordo di un triciclo. (Silvio Perfetti)(Acido lattico)

541.       I bambini sono come le scoregge. Ti devi preoccupare quando non fanno rumore. (ItsCetty)

542.       Maestra a scuola interroga: "Chi di voi sa dirmi che cos'e' una stella con la coda?". E Pierino: "Il commissario Rex"

543.       A tavola c'e' la nonna invitata dopo tanto tempo. La mamma: "Pierino, perche' offri alla nonna quei vermi?". "Mamma, tu dici sempre che la nonna mangia come un uccellino!". (DrZap)

544.       Un bambino dice alla madre: "Mamma, perch hai quella pancia cos grande?". "Perch aspetto una sorellina per te". Nella stazione degli autobus vede un uomo con la pancia grande e domanda all'uomo: "Signore, lei cosa aspetta?". "Aspetto l'autobus". "Se le esce una bici, la puoi dare a me?"

545.       Una bimba stava discutendo con la maestra delle balene. L'insegnante diceva che fisicamente impossibile per una balena inghiottire un uomo, perch nonostante questa sia un mammifero enorme la sua gola molto stretta. La piccola replic che per Giona era stato inghiottito da una balena. Irritata l'insegnante ripet che una balena NON pu in alcun modo inghiottire un uomo perch fisicamente impossibile. Allora la bimba rispose: "Quando andr in paradiso lo chieder a Giona" L'insegnante chiese: "Cosa farai se Giona andato all'inferno?". La piccola replic: "Allora glielo chieder lei"

546.       Una maestra d'asilo sta osservando la classe mentre disegna. Si avvicina un po' a tutti i bambini per vedere i loro disegni e si ferma accanto ad una bambina, chiedendo che cosa stesse disegnando. La bimba risponde: "Sto disegnando Dio".  L'insegnante dice: "Ma nessuno sa com' fatto Dio". E la bimba risponde: "Tra un minuto lo sapranno"

547.       Un'insegnante di catechismo sta spiegando i 10 comandamenti a bambini di 5 e 6 anni. Mentre sta spiegando il comandamento "onora tuo padre e tua madre", chiede: "Ce n' uno che ci insegna come si trattano i nostri fratelli e sorelle?". Senza batter ciglio un bimbo risponde prontamente: "Non uccidere"

548.       GB: nasce un bimbo XXL di oltre sette chili; a sei settimane sembra un beb di sei mesi. Cos piccolo e gi cos bamboccione. (ESCiucaren)

549.       Annina e Luigino sono in seconda elementare. Luigino innamorato di Annina e un giorno, facendosi coraggio le dice: "Ti amo!". Annina, freddamente, "Fai pure!"

550.       "Mamma, mamma, ho chiuso il cane nel frigo". "Poverino, prendera' freddo!". "Non ti preoccupare, mamma! Ho chiuso bene lo sportello !"

551.       Degli psicologi hanno posto la domanda "Cosa vuol dire amore?" a bambini dai 4 agli 8 anni:
1. Lamore quando esci a mangiare e dai un sacco di patatine fritte a qualcuno senza volere che laltro le dia a te. (Gianluca, 6 anni)
2. Quando nonna aveva lartrite e non poteva mettersi pi lo smalto, nonno lo faceva per lei anche se aveva lartrite pure lui. Questo lamore. (Rebecca, 8 anni)
3. Lamore quando la ragazza si mette il profumo, il ragazzo il dopobarba, poi escono insieme per annusarsi. (Martina, 5 anni)
4. Lamore la prima cosa che si sente, prima che arrivi la cattiveria. (Carlo, 5 anni)
5. Lamore quando qualcuno ti fa del male e tu sei molto arrabbiato, ma non strilli per non farlo piangere. (Susanna, 5 anni)
6. Lamore quella cosa che ci fa sorridere quando siamo stanchi. (Tommaso, 4 anni)
7. Lamore quando mamma fa il caff per pap e lo assaggia prima per assicurarsi che sia buono. (Daniele, 7 anni)
8. Lamore quando mamma d a pap il pezzo pi buono del pollo. (Elena, 5 anni)
9. Lamore quando il mio cane mi lecca la faccia, anche se lho lasciato solo tutta la giornata. (Anna Maria, 4 anni)
10. Non bisogna mai dire Ti amo se non vero. Ma se vero bisogna dirlo tante volte. Le persone dimenticano. (Jessica, 8 anni)

552.       Una signora, al settimo mese di gravidanza, va dal ginecologo insieme con il marito. Dopo la visita il medico raccomanda loro di non fare piu' l'amore perch pericoloso per il bambino. Passa qualche giorno e la moglie ha voglia di farlo ma il marito si rifiuta assolutamente per non far male al bambino. Ogni giorno che passa la moglie ne ha sempre piu' voglia e il marito si rifiuta sempre categoricamente finche' la signora, esasperata, si trova un amante. Un giorno il marito rientra prima del previsto e becca i due proprio sul piu' bello. Il marito si avvicina minaccioso, l'amante cerca freneticamente di staccarsi, ma non ci riesce. Punta i piedi contro la donna, ma non riesce ancora a staccarsi, il marito si avvicina sempre di piu' ... quando si sente all'improvviso una vocina: "Forza, papa', picchia forte che questo lo tengo io!!"

553.       La bambina: "Mamma, ma cosa si sente e cosa si vede quando si muore?". La mamma: "Amore, non lo so. Non conosco nessuno che sia tornato a dirci esattamente cosa c'e' e cosa si fa". La bambina: (dopo qualche secondo di riflessione) "... e su Youtube, hai guardato?". (vera)

554.       Vale sempre la pena di fare una festa per i tuoi figli. Cos almeno avrai modo di scoprire che esistono dei bambini peggiori dei tuoi.

555.       Pierino in classe toglie il crocifisso e lo sostituisce con una targa automobilistica. La maestra: "Ma che ti salta in mente?". E lui: "Ges e' scappato, ma sono riuscito a prendere la targa!".

556.       Quando l'infanzia muore i suoi cadaveri sono chiamati adulti. (Brian Aldiss)

557.       Svezzare un altro figlio? E' una proposta allattante. (Roberto Venerando)

558.       "Pap" dissero i bambini, "le mucche sono come i tram? Fanno le fermate? Dov' il capolinea delle mucche?"
"Niente a che fare coi tram" spieg Marcovaldo, "vanno in montagna."
"Si mettono gli sci?" chiese Pietruccio.
"Vanno al pascolo a mangiare l'erba."
"E non gli fanno la multa se sciupano i prati?" (da Marcovaldo) (Italo Calvino)

559.       La risata di un bambino uno dei suoni pi belli al mondo. A meno che non siano le 3:00. E sei solo a casa. E non hai un bambino.

560.       Indagine Societ Italiana Pediatria. Mamme e web, 56% naviga per salute beb. O almeno questa la scusa che dicono ai mariti. (Carlo Trombetta)

561.       Mamme: il 56% naviga per la salute del beb. Specialmente se sono migranti. (Elisio Marinelli)

562.       In Lettonia i bimbi discoli vengono facilmente messi in... Riga! (DrZap)

563.       Gli adulti spesso non sono altro che bambini coi soldi.

564.       Appena nati e li trovi gi davanti alla tv al plasmon. (Arturo Li Pira)

565.       Como, bimbo cade dal balcone e un passante lo prende al volo. Spedendolo all'incrocio dei pali. (Stefano Calogiuri)

566.       Usa: bimbo di 6 anni bacia la mano alla compagna, sospeso.... il porto d'armi. (Cesare LionZion Di Trocchio)

567.       Non fate la guerra che poi mi tocca studiarla. (un bambino a scuola)

568.       https://www.facebook.com/photo.php?v=671211776235341&set=vb.226621450694378&type=2&theater

569.       E' Viola la prima nata in Valle d'Aosta. Poi hanno acceso i riscaldamenti. (Elisio Marinelli)

570.       In una bella giornata di sole, Pierini, ormai pensionato, seduto su di una panchina del parco, accanto ad un vecchio cannone con cinque palle di ferro vicino, e sta gettando briciole di pane agli uccellini; ad un tratto un pallone da calcio cade proprio addosso ai volatili ed un ragazzino impertinente vi si precipita in mezzo urlando e calciando con forza il pallone per poi scappare rapidamente cos come arrivato. Pierini rimane solo, con un sacchetto di briciole in mano, seduto sulla panchina del parco accanto al vecchio cannone con cinque palle di ferro vicino. Il giorno dopo, Pierini torna al parco, si siede sulla panchina accanto al vecchio cannone con cinque palle di ferro vicino e getta briciole agli uccellini; all'improvviso precipita nuovamente il pallone da calcio in mezzo agli uccellini, facendoli fuggire tutti, ed il piccolo teppista ritorna ad infierire sul pallone di gomma. Il giorno dopo il parco tranquillo, in lontananza si ode la sirena di un'ambulanza, Pierini seduto sulla solita panchina a gettare briciole agli uccellini affamati proprio accanto al vecchio cannone arrugginito con vicine quattro palle di ferro ed un pallone da calcio.

571.       Ragazzina di 11 anni gioca a nascondino e resta intrappolata nella lavatrice... Spero che dopo le abbiano fatto una bella lavata di capo! (Vento Tagliente)

572.       Bambine di 10 anni che piangono perch il fidanzato le ha lasciate, io a 10 anni piangevo perch non mi facevano vedere i cartoni.

573.       Non capisco perch spesso mettano i neonati in incubatrice. Chiss quanti incubi fanno! (DrZap)

574.       Prende piede la tendenza 'no kids': Ristoranti, voli, hotel, spiagge. Resistono solo le parrocchie. (Michele Mikus Breda)

575.       Non importa quanta dignita' tu abbia. Se un bambino ti porge una tazza vuota, tu devi bere.

576.       Una ricerca scientifica ha dimostrato che i nati prematuri fanno brutti sogni per tutta la vita: perch sono stati messi nell'incubatrice. (Tiziano Roversi)

577.       Sono talmente anticonformista e strafottente che da bambino non mi succhiavo l'indice, ma il medio. (Maice)

578.       Una maestra d'asilo sta osservando la classe mentre disegna. Si avvicina un po' a tutti i bambini per vedere i loro disegni e si ferma accanto ad una bambina, chiedendo che cosa stesse disegnando. La bimba risponde: "Sto disegnando Dio". L'insegnante le dice: "Ma nessuno sa com' fatto Dio...". E la bimba risponde: "Tra un minuto lo sapranno!". (Tiziano Roversi)

579.       Dodicenni che scrivono: "Non mi pento di nulla, se tornassi indietro lo farei". Ma cosa? Il giro sull'altalena?

580.       Rivelazione shock di una minorenne dei Parioli: "Mi guadagno un po' di soldi facendo la babysitter". (Mordicchio)

581.       Avere figli piccoli ti condiziona la vita. Laltra sera ad una cena di lavoro ho sbucciato la mela ad un ingegnere di Messina.  (alcolicesimo)

582.       Non accompagno pi mia figlia al nido: s'arrampica da sola. (Fichi d'India)

583.       Uscito nuovo modello di pannolino, che restituisce all'infante quanto espulso dallo stesso. Si chiama Pamper Focaccia. (jus_catalano)

584.       Bimbo di due anni beve del gasolio....ora gioca per 10 ore con un litro! (Maury Matt)

585.       Ho visto un bambino vestito in modo molto elegante, ma estremamente obeso: Il piccolo Lard. (Renato R.)

586.       I nostri fanciulli sono pieni di fantasia. Pensate ! Questo bambino mi chiedeva un lavoro per il suo Pap ! (Renato R.)

587.       Non vero che i bambini non si toccano. Io a quattordici anni mi ammazzavo di pippe. (Lupu Ulul)

588.       Bambine di 12 anni che scrivono: "Che notte da leoni!". Siete rimaste chiuse nello zoo?

589.       Esistono maschi insaziabili, capaci di tenerti sveglia per notti intere. Si chiamano neonati. (Renata Toniazzo)

590.       Noemi una simpatica bambina di due anni. Sta stringendo al petto un cagnetto di pelouche. Mi avvicino e le chiedo: "Come fa il cane?". E lei: "Bau bau!". E io: "E il gatto?". Una piccola esitazione e poi: "Bau bau!". Incuriosito, insisto: "E la pecora?". Noemi non ha nessun dubbio: "Bau bau!". Provo a metterla in difficolt: "E la gallina?". Noemi ha un attimo, solo un attimo di smarrimento, ma subito, tutta felice e battendo le manine mi illumina: "Bau bau!". Sono rimasto senza parole... Noemi ha solo due anni e sa gi tutto sulla globalizzazione! (Mirco Stefanon‎)

591.       Due mamme con la carrozzella si incontrano al parco. "Bello questo bimbo! Quanti mesi ha?". "Dieci mesi, e il tuo?". "Anche il mio, e oggi ha detto la sua prima parola". Dallaltra carrozzella: "E cosa ha detto?"

592.       Pasadena, Texas: bimba di 5 anni resta chiusa in una lavatrice a gettoni che la centrifuga. Sono sempre pi determinati questi bambini che da grandi vogliono fare gli astronauti! (Birbo BiciRossa) (Bilbo Baggins) (Spinoza.it)

593.       Oggi i bambini non si accontentano piu' di giocare al dottore... vogliono giocare allo specialista! (DrZap)

594.       "Telefono azzurro?". "S". "Ho paura, vengo minacciato, picchiato e colpito". "Capisco ma questo numero per i figli, non per i genitori". (Marco Camillieri)

595.       Dodicenni che scrivono 'Bevo per dimenticare'. E che dovete dimenticare? Le tabelline?

596.       Il pap a Pierino: "Vergognati! Un bambino grande come te che ha paura di andare a dormire da solo!". Pierino: "E tu, allora... che vai sempre a dormire con la mamma!?"

597.       USA: bimbo di due anni prende la pistola e uccide la madre. Ora si avvale della facolt di non parlare.

598.       Usa, Bimbo di Due Anni spara e uccide la Madre. L'aveva confusa col Padre. (franco kappa)

599.       Mentre camminiamo per negozi, Mat legge qua e l: "Maniglione antipatico". "Si dice antipanico, Matteo". "Beh, se non si apre, antipatico". Non ho detto pi nulla. (gianlgab)

600.       Un bambino chiede alla madre: "Mamma, Matteo come nato?". E la mamma: "L'ha portato la cicogna, caro...". Allora il bimbo prosegue: "Mamma, come sono nato io?". E la mamma: "Ti ha portato il falco, tesoro...". Ed il bimbo: "Allora anche Michele stato portato da qualcuno?". E la mamma: "Certo amore, l'ha portato il gufetto...". Nel frattempo la mamma ed i suoi tre bimbi arrivano al supermercato ed un signore si avvicina e dice loro: "Che belli che siete ... siete fratelli?". Ed il bimbo allora risponde: "S', ma da uccelli diversi!!!"

601.       Da bambino passavo giornate intere a giocare con mattoncini colorati ad incastro. Finch mia madre non mi port dal Legopedista.

602.       Quando vedo un bambino perso in un supermercato mi avvicino e gli dico all'orecchio: "Tranquillo, sono 20 anni che sono qui e non mi e' mancato mai nulla!". (Nietzsche per i poveri)

603.       Ragazzini di 12 anni che scrivono "Bevo per dimenticare". Cosa devi dimenticare? Le tabelline?

604.       BAMBINI DI 10 ANNI CON I PIERCING. IO ALLA LORO ET FACEVO I TATUAGGI CHE TROVAVO NELLE PATATINE E MI SENTIVO RIBELLE. (ondenegliocchi)

605.       TOC TOC "Chi ?" "Dio" "La mamma mi ha detto di non aprire a cani e porci"

606.       Ultimamente negli USA per spaventare i bambini non si usa piu': "Fai il bravo o chiamo l'uomo nero", ma ilo piu' terrificante: "Se non la smetti ti faccio fermare da un poliziotto bianco". (Cactus) (Maice)

607.       USA. Bimbo di tre anni spara e uccide bimbo di un anno. il loro concetto di bambino prodigio. (Marco Camillieri)

608.       I neonati piangono spesso, specie sul latte versato. (DrZap)

609.       Una mamma chiede al suo bambino: "Che cosa cura il dentista?". E il bambino risponde: "I denti!". Poi gli chiede: "E il pediatra?". "I bimbi!", risponde il bambino. La mamma: "Molto bene ... bravo, e l'oculista?". Il bambino ci pensa un po' e poi risponde: "Il culetto!". (Nicolas)

610.       I bambini, gli ubriachi e la prova costume, dicono sempre la verita'. (Fancazzismo)

611.       A scuola. L'insegnante interroga Pierino:
"Pierino, conosci qualche frase latina che si usa anche in italiano?"
Pierino: "Si', per esempio DE GUSTIBUS NON DISPUTANDUM EST!"
L'insegnante: "Qualcun'altra?"
Pierino: "Mmmm... MELIUS ABUNDARE QUAM DEFICERE"
L'insegnante: "Bravo... Qualcun'altra?"
Pierino: "Mmmm... MAGNUM MANDORLE!"

612.       Perch quando muore un uomo si dice "si spento" e quando nasce un bambino non si dice "si acceso?". (Antonello Iaccarino)

613.       Un'infanzia passata a prendere schiaffi da mia madre perche' mettevo le mani sullo schermo della TV... e poi inventano il touch screen.

614.       Tre ragazzini sorpresi dalla polizia a mettere pietre sui binari. I genitori ci sono rimasti di sasso ! (Renato R.)

615.       Bambino muore per aver bevuto detersivo per lavastoviglie. Ora un'anima candida. (Letizia Battaglia)

616.       Pediatra neonatale riesce a tradurre i vagiti durante il battesimo: " fredda, cazzo!". (Labbufala)

617.       Bimbi russi sono evasi da un asilo, per comperare una Jaguar. Ma la fuga non andata a buon fine: la Concessionaria era chiusa. (Renato R.)

618.       Psicologo passa un intero pomeriggio con i suoi 5 figli e rivaluta le cinghiate sul culo. (Rosaria) (Lercio)

619.       Ho spiegato a un bambino di 2 anni che quello bianco in TV Papa Francesco e oggi fa: "Massimino ieri Papa Francesco tagliava il prosciutto alla Coop".... (Massimino Amsterdam)

620.       Nigeria, 5 bambine con cinture esplosive. Quando eravamo piccoli per noi al massimo c'erano le scarpe fosforescenti. (Kotiomkin) (Giuseppe Del Buono)

621.       I bambini nell'incubatrice fanno brutti sogni? (Giuliano Gavagna)

622.       I bambini ridono 400 volte al giorno, gli adulti 15. Ti do le bollette del gas, della luce, il mutuo, ti accompagno a scuola, poi ti porto a calcio, a danza, torno a casa, ti faccio da mangiare, lava, stira e vediamo che cazzo c'e' da ridere ancora! (Colorado) (Nando Timoteo)

623.       Ma i figli alle cicogne chi li porta? (Antonio Di Stefano) & (Lino Giusti)

624.       Quando la cicogna che portava i bambini divento' vecchia e non aveva pi la forza di portare tutti i bambini nel becco prego' il buon Dio di darle un mezzo di trasporto. E cos Dio le dette una bicicletta. La cicogna era contenta perche' cosi' le veniva facilitato il lavoro e quindi i bambini che sedevano davanti nel cestino cantavano una canzoncina... Sai quale canzoncina cantavano i bambini nel cestino ? Non lo sai??? Allora eri seduto dietro!!!

625.       Bimbo con due madri, il Prefetto cancella atto di nascita. Dovra' tornare spermatozoo. (Arsenale K) (Marco Camillieri)

626.       L'infanzia come essere ubriaco. Tutti si ricordano cosa hai fatto, meno tu.

627.       Essere se stessi una virt esclusiva dei bambini, dei matti e dei solitari. (Fabrizio De Andr)

628.       "Perugia, nata bimba con 2 denti". La mamma senza capezzoli. (Alessandro Dal Toso)

629.       Renzi: "Un bambino deve crescere nell'ambiente giusto". Quindi all'estero. (Arsenale K) (Giurgitte)

630.       Bagnasco: "I bambini non sono diritti". Colpa degli zaini pesanti. (Syndrome magazine) (Nico)

631.       Reparto maternit. Mamma: "E abbiamo deciso di chiamarla Martina". Dottore: "Mi dispiace, il nome gi preso, posso suggerirle Martina_3838 ?" (Words)

632.       Crescere significa passare dalla fatina dei denti alla fattura del dentista. (Mafalda)

633.       Gia' all'asilo quando la maestra ci diceva che eravamo uno piu' bello dell'altro, io ero sempre l'altro. (Satiraptus) (Fulvio Maranzano)

634.       Che in Italia nascono pochi bambini te ne accorgi quando trovi i pazienti di geriatria che giocano a bocce nel reparto di ostetricia. (Arsenale K) (mictod) (Michele Todaro)

635.       Un bambino su due e' vittima di bullismo. Ed entrambi non hanno genitori 'froci'. (Scor@zzata) (Salvatore La Porta)

636.       Siria: prime ore di tregua. Finalmente i bambini potranno uscire all'aria aperta a giocare con qualche ordigno inesploso. (Michele Fabozzi)

637.       Si dice che i Comunisti una volta li mangiassero i bambini... Adesso li comprano. (Giovanni Segatori)

638.       "Il figlio di Vendola orfano di madre!", ha detto Adinolfi, orfano di cervello. (Fabrizio Gilli)

639.       Posso immaginare quanto siate preoccupati per il figlio di Vendola, esattamente quanto lo siete per i bambini che vi cuciono le scarpe da 300 euro. (Chloe' Viola)

640.       Sgarbi contro Vendola: "Bambino costruito a tavolino". Un po' come l'angioplastica che ti ha salvato la vita. CAPRA! (Satiraptus) (Paolo Parziale)

641.       I bambini mi piacciono anche perch due su dieci non sono opera del marito. (nonfaretardi)

642.       Si schianta a 6 anni in minimoto, grave. Aveva un tasso di nesquik 4 volte sopra il limite. (Luigi Caseri)

643.       Comunque oggi giorno e' piu' sicuro mandare un bambino ad un concerto rock che all'asilo. Bisogno dirlo. (Satiraptus) (Stean Ginca)

644.       Maltrattamenti asilo nido di Roma: schiaffi e botte a bimbi legati ai passeggini. Le tre donne  responsabili saranno trasferite in Egitto per gli interrogatori. (Satiraptus) (Fulvio Maranzano)

645.       Gli uomini sono nati per giocare. Nientaltro. Tutti i bambini sanno che il gioco pi nobile del lavoro. (Cormac McCarrthy)

646.       Il ministro Lorenzin annuncia il raddoppio del Bonus Beb: "C' rischio demografico". E non resterebbe piu' nessuno per pagare i loro vitalizi. (Prugna) (Chiara Pontremoli)

647.       I bambini, la sera, non li metti a dormire. Li metti in carica.

648.       Da bambino dormivo con la luce accesa perch credevo al mostro sotto il letto. Ora sono grande e la spengo perch dice che gli d fastidio.

649.       Pochi sanno che Bambi prima di morire ebbe tanti figli... dei bambini! (DrZap)

650.       Il mestiere piu' difficile del mondo? Essere bambino in Medioriente. (Satiraptus) (Stean Ginca)

651.       Si stima che, ogni anno, tra i 133 e i 275 milioni di bambini, dopo aver assistito a episodi di violenza familiare, non accettino caramelle dai conosciuti. (Attilio Nazareno Pane)

652.       Quando il figlio di 2 anni e mezzo, pur di non tornare all'asilo, ti dice "Pap non sto bene, andiamo dalla pediatra", capisci 1) che ha capito come funziona 2) che disposto a tutto 3) che a quattro anni metter il termometro nel t caldo 4) che sta mettendo a punto un metodo per ingannare anche la macchina della verit 5) che un giormo risponder mentendo alle dieci domande di Repubblica. (Gmbugs)

653.       Mia madre quando ero ragazzo mi diceva sempre di contare fino a dieci prima di avere una reazione, ma lei al cinque mi aveva gi colpito tre volte col battipanni. (La parte buffa di me)

654.       Comunque oggigiorno e' piu' sicuro mandare un bambino ad un concerto rock che all'asilo. Bisogna dirlo. (Satiraptus) (Stean Ginca)

655.       Aosta, mensa scolastica: bambini costretti al digiuno, mentre gli altri mangiano. I genitori non hanno pagato, ma i figli s. (Kotiomkin) (Fabrizio Baduino)

656.       I lattanti, gli unici che vanno avanti bene malgrado bevano tutto il giorno. (DrZap)

657.       Mica facile essere bambini in Italia al giorno d'oggi; vai all'asilo e le maestre ti menano, vai a scuola e i bulli ti umiliano, vai a catechismo e i preti ti molestano. Poi e' chiaro che siventi adulto, non capisci piu' un cazzo e voti PD. (Satiraptus) (Fulvio Maranzano)

658.       In Messico e' venuto alla luce un bimbo con tre DNA diversi. Ne danno annuncio il papa', le due mamme e i sei nonni. (Antonio Di Stefano)

659.       Nel mondo ogni 7 secondi una bambina costretta a sposarsi senza aver avuto il tempo per giocare. In Siria Afghanistan e Iraq questa una fortuna, vuol dire essere vivi, o forse no. (Il Sarcastico)

660.       In Italia lavora un bambino su 20. Ah no, e' Brunetta. (Nando Timoteo)

661.       La moglie al marito: Caro nostro figlio ha ormai quattordici anni ed ora di spiegargli qualcosa sul sesso non trovi?. S, ma che je dici?. Beh, poich tu sei il pap, pensaci tu!. See, e che je dico mica facile sto in imbarazzo am.
Ma dai, inizia con la storia delle farfalle!
E qual ?
Ma dai non ti ricordi? La farfalla il baco da seta.....!
E vabb! Esclama il marito.
Appena il figlio rientra da scuola il padre lo chiama:
A Romoleee vje un po qua che te devo parla.
Pap che c'?
Vje te devo da di na cosa....!
Dimme p!
Allora te ricordi laltro anno che semo stati in vacanza a Riccione? Te ricordi quanno mamma non c'era, e che avemo conosciuto quelle due tedesche la madre co la figlia?
S pap, e allora?
Te ricordi quanno semo stati dietro le cabine, te co la fija e io con la madre?
S, me ricordo pap emb?
Aho, ma ce lo sai che lo fanno pure le farfalle.....?

662.       Quelli che regalano le maracas ai bambini, dovrebbero anche adottarli fino a quando le maracas non si rompono. (Capsicum) (Carolina La Marca)

663.       Roma, neonato abbandonato con biglietto: gemelli ascendente scorpione. (Lercio) (Barbara Storai)

664.       Bambini in auto, al sud solo 2 su 10 hanno la cintura, gli altri stanno gi imparando a guidare. (Satiraptus) (Marco Turano)

665.       Da bambino facevo errori. Poi ho smesso. Di essere bambino. (Sar bre') (Max Bertozzi)

666.       C'e' stato un periodo una decina d'anni fa che i bambini appena nati venivano nutriti con la TV al plasmon. (DrZap)